Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 63

Posts Tagged ‘spettacolo’

L’anima rivoluzionaria della Parigi sessantottina con La Bohème

Posted by fidest press agency su domenica, 26 luglio 2015

BohèmeMacerata arena Sferiterio 26 luglio, 1 e 7 agosto 2015, ore 21. Dopo il successo del 2012 torna sul palcoscenico dello Sferisterio La Bohème del 2012 del regista Leo Muscato premio Abbiati nel 2013. L’allestimento, concepito per lo spazio unico dello Sferisterio e ambientato in una viva e incandescente Parigi del 1968, si inserisce pienamente tra gli spettacoli più apprezzati e fortunati del Macerata Opera e viene riproposto in tutta la sua bellezza al Festival prima di essere ospitato, a partire da ottobre, dai Teatri del Circuito Lirico Lombardo e Reggio Emilia.A dirigere l’Orchestra Filarmonica Marchigiana è il Maestro David Crescenzi, noto al pubblico dello Sferisterio per aver diretto Cleopatra di Lauro Rossi con la regia di Pier Luigi Pizzi, inaugurando la stagione 2008, e lo scorso anno la serata Nozze d’oro, gala per i cinquant’anni del Macerata Opera Festival. In palcoscenico Carmela Bohème1Remigio e Arturo Chacón-Cruz sono i coloratissimi Mimì e Rodolfo. Con loro nel cast: Larissa Alice Wissel, Damiano Salerno, Andrea Porta, Andrea Concetti, Antonio Stragapede, Alessandro Pucci, Giacomo Medici, Roberto Gattei, Gianni Paci, Giovanni Di Deo.Le scene sono di Federica Parolini, mentre Silvia Aymonino e Alessandro Verazzi firmano rispettivamente costumi e luci. Sul palco anche il Coro Lirico “V. Bellini”, il complesso di paloscenico Banda Salvadei e i Pueri Cantores “D. Zamberletti”. Per Leo Muscato la scelta di ambientare l’opera durante le rivoluzioni del 1968 è frutto di un’analisi del lato “politico” di Puccini. Quando Puccini cominciò a lavorare su La vie de bohème di Murger era ormai un compositore di successo. Probabilmente in quel soggetto ravvisava un po’ se stesso all’epoca della Scapigliatura. Quei giovani, animati da un forte sentimento di ribellione e di disprezzo nei confronti della cultura e del perbenismo borghese, avevano desunto il loro nome da una libera interpretazione del termine francese Bohème (vita da zingari), e si erano ispirati alla vita libertaria e anticonformista degli artisti parigini descritta proprio nel romanzo di Murger.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Tancré sotto le stelle”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2015

TancréPalermo in via Falzone (piazza Inserra), sfida la canicola serale venerdì 24 luglio alle 20,30 nel corso del nuovo appuntamento con la rassegna “Tancrè sotto le stelle”. Il pubblico potrà visitare lo spazio grande tre ettari, vedendo le stalle con gli animali e trascorrendo la serata sotto i secolari alberi d’ulivo, godendo dei sapori dell’aperitivo a base di pesce e pane di Tumminia macinato a pietra. La serata sarà inoltre allietata dall’accompagnamento musicale di un dj che alternerà brani rock e jazz dagli anni Settanta a oggi. Gli eventi del Tancrè continueranno anche nei venerdì successivi.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“In agriturismo con Le Morgane”

Posted by fidest press agency su martedì, 14 luglio 2015

le morganePalermo venerdì 17 luglio alle 20,30 all’agriturismo e bed and breakfast Al Tancrè in via Gaetano Falzone a Palermo. Un concerto che inaugura il ciclo di serate del venerdì del locale intitolate “Tancré sotto le stelle”. Alessandra Ponente, Cinzia Gargano e Barbara Tutrone, accompagnate dal chitarrista Piero Compagno, snoccioleranno un gran numero di canzoni italiane e straniere sfoggiando la particolarità delle loro voci in sincrono, con tanto di beatbox abbinata alla capacità di tenere il ritmo con strumenti come le marakas e il kazoo. L’ingresso è gratuito. (foto Le morgane)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Slava’s Snowshow

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 febbraio 2015

Slava’s SnowshowSlava’s Snowshow1Dal 18 febbraio all’1 marzo al Teatro Argentina sogno e realtà si confondono per seguire il clown giallo e i suoi compagni in un’avventura senza limiti con Slava’s Snowshow. Uno spettacolo fatto di poesia, gioia, divertimento, ma anche un pizzico di malinconia per incantare con la magia della neve il pubblico dei grandi e dei piccini, alternando gag e momenti comici ad attimi di struggente dolcezza. Slava’s Snowshow è lo spettacolo fra i più applauditi e amati degli ultimi anni nei più prestigiosi teatri: dal 2004 è attrazione fissa off-Broadway ed alcuni dei suoi numeri sono stati inglobati dal Cirque du Soleil. Il suo geniale ed eccentrico ideatore, il russo Slava, pluripremiato (ha meritato l’Olivier e il Time Out Award a Londra, il Drama Desk a New York, lo Stanislavskij a Mosca e il Festival Critics Award a Edimburgo) e considerato “il miglior clown del mondo”, afferma di amare «un teatro che nasce dai sogni e dalle fiabe; un teatro ricco di speranze, desideri e nostalgie, mancanze e disillusioni. Un teatro che sfugge a qualsiasi definizione, all’interpretazione unica delle sue azioni e da qualsiasi tentativo di limitazione della sua libertà».
Lo Slava’s Snowshow è libero, lirico, ironico, fantasioso, divertentissimo e tenero, raccoglie i numeri più belli e famosi del repertorio di Slava, che per la sua arte si ispira a maestri come Leonid Engibarov, clown triste, o al raffinato Marcel Marceau, o alla delicata comicità di Charlie Chaplin. Un’esperienza incredibile e inattesa, che lascia gli adulti pervasi di spirito bambino, che induce spettatori piccoli e grandi a divertirsi nella neve e a giocare assieme con i giganteschi palloni che invadono il teatro nel gran finale. Lo spettacolo è una sequenza di sorprendenti magie: una nevicata di carta che infuria su tutta la sala, enormi, leggerissimi e colorati palloni che planano sulla platea, cinque clown che danno gas a una rappresentazione poetica e candida, dispettosa eSlava’s Snowshow2 imprevedibile, gioiosa e atletica, in bilico tra happening e circo. Ma prima di questo coup de theatre, sono molti i sortilegi e le ironie che i clown regalano alla platea, invadendola talvolta, per fare qualche dispetto esilarante.Slava nasce in una piccola città russa, lontano dai grandi centri urbani. Trascorre tutta la sua infanzia in mezzo alle foreste, ai campi e ai fiumi. Vive in un mondo incontaminato che ha sviluppato le sua capacità di inventare cose e storie sempre nuove: Slava ama costruire le case sugli alberi – anche di quattro piani, piccole città di neve e organizza divertenti feste con i suoi amici. Grazie alla televisione e al cinema, conosce e si innamora dei grandi clown e dei grandi mimi. Il suo sogno è quello di poter diventare un clown; un desiderio talmente forte che lo spinge a non aspettare il conseguimento del diploma. All’età di 17 anni si trasferisce a San Pietroburgo (all’epoca Leningrado) con l’intenzione di studiare ingegneria. In realtà, si iscrive a una scuola di mimo; inizia così il lungo cammino di Slava verso la riscoperta e la riaffermazione dell’arte del vero clown. Grazie all’influenza di grandi artisti come Chaplin, Marcel Marceau, Engibarov e al suo innato talento, Slava e la sua Compagnia – fondata nel 1979 – danno una nuova valenza al ruolo del clown, estrapolandolo dal mondo circense e portandolo nelle strade prima e nei più grandi teatri del mondo poi. La sua reputazione cresce molto rapidamente, a tal punto che tanti sono i suoi allievi disposti persino a viaggiare per miglia pur di imparare la sua tecnica di fusione tra teatro visivo e clown. Molti degli ex-allievi di Slava hanno oggi delle proprie compagnie e alcuni hanno preso parte alle produzioni del Cirque du Soleil. Slava approda con la sua Compagnia in Inghilterra nel 1988. Le sue tre recite all’Hackney Empire sono sufficienti per renderlo Slava’s Snowshow3famoso. Cinque anni dopo, raccoglie le gag e gli sketch più famosi del suo repertorio in un unico spettacolo SLAVA’S SNOWSHOW (precedentemente intitolato Yellow) che è un vero e proprio trionfo tanto da valergli il Time Out Award. Dopo il successo londinese, parte per una tournée nel Nord America con la produzione Alegrìa del Cirque du Soleil nella quale ancora oggi sono presenti degli estratti di SLAVA’S SNOWSHOW. Nel 1997 viene insignito dell’Olivier Award come miglior spettacolo durante una delle tante recite esaurite all’Old Vic. SLAVA’S SNOWSHOW viene presentato in tournée in più di 30 paesi, 100 città e a più di due milioni e mezzo di spettatori. Nel 1989 Slava riunisce un gruppo di 150 clown per un tour della durata di sei mesi che tocca le maggiori capitali dell’Europa Orientale ed Occidentale; è il The Mir (Peace) Caravan. Più di 50 compagnie locali si aggiungono ad ogni tappa ampliando sempre più la già grande compagine di artisti. Ancora oggi, Slava è Presidente dell’Academy of Fools da lui fondata e che ha prodotto più di trenta tra spettacoli e rassegne.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gala di Chiasso

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 ottobre 2014

massimo lopezSi terrà venerdì 3 ottobre presso il Cinema Teatro di Chiasso la seconda edizione del “Gala di Chiasso”, una serata a scopo benefico realizzata grazie ad una collaborazione attivata tra il Gruppo Banche Chiasso, il Municipio di Chiasso e direzione artistica Cinema Teatro Chiasso.
Alle 19.30 si terrà una cena – solo su invito – per cui tutta la struttura teatrale verrà elegantemente allestita: la platea sarà svuotata dalle tradizionali sedute e trasformata in una grande sala da ricevimento sfavillante di luci e suoni, con sedie e tavoli finemente addobbati per l’occasione.
Alle 22.00 l’evento proseguirà con lo spettacolo – aperto anche al pubblico – “Sing and Swing” con Massimo Lopez e la Jazz Company, una messa in scena nella quale l’istrionico attore rivisiterà in chiave personale alcune tra le più celebri melodie dell’epoca d’oro dello Swing, una carrellata di canzoni composte da grandi autori quali Cole Porter, George Gershwin, Jimmy Van Heusen, Richard Rodgers ed altri. E tra una canzone e l’altra, Massimo Lopez intratterrà il pubblico con divertenti gag, monologhi e le sue irresistibili imitazioni, le stesse che negli anni lo hanno portato al grande successo popolare.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ferragosto a Manziana col Rinascimento de La Rossignol a Musica in Piazza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 agosto 2014

manzianaVa in scena a Manziana venerdì 15 agosto alle 21 in via del Forte per la XXII edizione di Musica in Piazza, la prestigiosa rassegna di musica e spettacolo organizzata dall’associazione Il Cantiere dell’Arte. Protagonista della serata unica La Rossignol, con “Corti e Cortili –Arie e danze tra XV e XVI secolo nelle corti del Rinascimento italiano”. Un evento in cui la magnificenza si coniuga con la ricerca storica tra musiche come madrigali e scherzi. Torneranno a risuonare strumenti come la ghironda, l’organo positivo, il chitarrino, e si potranno ammirare eleganti e raffinate danze. Tutto rigorosamente in costumi d’epoca. Un repertorio frutto di una accurata ricerca storica condotta su fonti dirette, sin dal 1987 dall’ensemble La Rossignol, in tutta Europa. Un evento unico, da non perdere che riporta a Manziana, come auspicato da molti, uno spettacolo degno dei grandi teatri italiani. L’Associazione Il Cantiere dell’Arte, il Comune di Manziana del sindaco Bruno Bruni, grazie anche al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, prosegue nella sua intensa di attività di promozione della cultura che in ventidue anni di intensa attività le ha consentito di proporre all’attenta platea del territorio personaggi di calibro dello spettacolo italiano: da Regina Bianchi a Luca De Filippo, da Severino Gazzelloni a Carlo Alberto Rossi, da Lino Patruno a Angelo Branduardi. Solo per ricordarne alcuni. “Sono convinto – commenta il sindaco Bruni – che la riscoperta del patrimonio artistico e culturale italiano, sia uno straordinario fattore di ripresa e il Rinascimento costituisce senz’altro, col fiorire delle arti, una delle migliore pagine della storia italiana”. “Il Cantiere dell’Arte – dice il presidente Adriana Rasi – ringrazia la Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia e il Comune di Manziana per il sostegno alla realizzazione di questo evento culturale, che vuole fare conoscere le splendide pagine del canto, della musica, della danza di epoca rinascimentale. La nostra rassegna non aveva ancora ospitato questo genere di repertorio. Siamo lieti di colmare la lacuna proponendo uno spettacolo de La Rossignol uno dei gruppi più noti e importanti in Italia e all’estero nella convinzione che la cultura italiana sia la leva per affrontare il periodo di crisi in atto. Siamo sicuri – conclude il presidente – che il pubblico di Musica in Piazza saprà apprezzare questo straordinario gruppo, rinnovando gli apprezzamenti che da più di due decenni riserva all’attività di diffusione culturale della nostra associazione”. Dietro queste movenze e queste melodie che vengono proposte al pubblico di Manziana per un Ferragosto tutto speciale si cela una filosofia e un preciso stile di vita rinascimentale. “La magnificenza si coniuga – si legge in uno scritto dell’epoca – con la ricercatezza, la voglia di meravigliare, di stupire e la ricerca di un modo di vivere sempre più colto e raffinato inducono le corti ad acquisire un’arte musicale e coreutica raffinata, elegante, codificata in forme scritte ben precise, un vero rituale di celebrazione del potere in cui i protagonisti sono i cortigiani, attori e spettatori al tempo stesso”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grazie Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 26 luglio 2014

grazie italiagrazie italia1Una miriade di emozioni fortissime quelle vissute ieri sera in Molise dove gli immigrati sono stati protagonisti dello spettacolo che li ha portati sul palco ad interpretare ‘In mezzo al mare’, la canzone di Malì ispirata proprio al dramma della migrazione.
Nella cittadina di Pozzilli, provincia di Isernia, quattordici dei ragazzi ospiti nelle strutture della zona sono saliti sul palco nella seconda parte del brano e, ‘disarmando’ migliaia di spettatori, con le braccia aperte hanno simulato il volo di pace e libertà.
Alle sensazioni forti che ‘In mezzo al mare’ trasmette grazie anche ad un testo duro ed alla voce ‘nera’ di Malì si sono aggiunte, dunque, quelle provocate dai giovani volti dei superstiti dei tanti viaggi della speranza, per un giorno contraddistinti da sorrisi e serenità.
Un momento di profonda commozione, poi, lo si è vissuto quando Abdoulaje Toure, portavoce dei migranti, ha salutato la platea: “Grazie Italia, grazie italiani e grazie alle Forze dell’Ordine che ci hanno salvato la vita. Dal mare abbiamo imparato molto così come dai tanti amici che abbiamo trovato in questa terra e che oggi sono la nostra sola famiglia. Quello che abbiamo vissuto noi, e che purtroppo continuano a vivere migliaia di esseri umani, non lo ha auguriamo neanche al nostro peggior nemico”.
La serata si è conclusa con un simpatico siparietto che ha visto ballare, sulle note di Happy, gli stessi migranti assieme a Don Rino Prevedoni, parroco della cittadina molisana e responsabile dell’associazione che sostiene i migranti dal loro arrivo in Italia.
Uno spettacolo straordinario, quindi, e dalla grande valenza sociale che ha eletto ‘In mezzo al mare’ inno dei migranti. (fonte Tomasso Management ufficio comunicazione)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutto è spettacolo

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 luglio 2013

Vi è tanta l’ansia di creare uno spazio d’ascolto che non si trascurano gli eccessi per rendere più allettante l’audience da chi è preposto al lancio di queste “bufale”. Non solo. Se ci troviamo in competizione con altri come accade nei talk show cerchiamo di strappare il breve tempo che ci è riservato adottando due specifiche tecniche. La prima è quella d’interloquire mentre parlano gli altri per rubare il loro spazio e la seconda per cercare le frasi a effetto che sintetizzino in qualche modo un certo discorso anche a costo d’essere incompleti e vaghi. Questo significa che occorre essere preparati e aggressivi, concilianti e pacati quanto basta per cogliere il massimo d’attenzione non certo per gli astanti ma per quel pubblico che è dall’altra parte dello schermo. Tutto questo va detto per capire la ragione che spinge Grillo a scoraggiare la partecipazione dei suoi rappresentanti a incontri mediatici del genere dove si rischia di fare da cassa di risonanza più per la diffusione delle idee altrui che per le proprie. Ma l’insidia è ancora più raffinata nel far passare questa scelta prudenziale come l’arroganza del padre padrone che vuole accentrare solo su di se le luci della ribalta. La verità è che si vuole far dimenticare, la vera natura del dominus che convoca periodicamente i suoi “lacchè” per l’indottrinamento prima di lanciarli nell’agone mediatico e non è certo il caso di Grillo. Chi è buon intenditore intenda. (Riccardo Alfonso fidest@gmail.com)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dal bunga-bunga al Burlesque

Posted by fidest press agency su martedì, 24 aprile 2012

Invidia

Invidia (Photo credit: ontwerpplus)

Il Cavaliere nel sul recente blitz al Tribunale di Milano ci ha reso la sua “verità” sui fatti che lo riguardano circa le cene con accompagnamento femminile in quel di Arcore e negli altri palazzi che furono del “governo” e che ora sono diventati dei solitari eremi che carabinieri e poliziotti continuano a presidiare, stancamente. Il tutto è stato vistosamente derubricato e pronti i giornali della famiglia Berlusconi hanno esultato come dire: visto? Si trattava solo di cene innocenti e nulla più. Con questo andazzo il bunga bunga è diventato uno spettacolo burlesque e chi non ne conosce il senso può approfittarne per assisterlo al teatro Margherita in via due Macelli a Roma dove proprio sotto questo nome è in programmazione.
Non solo. Sappiamo anche che tra i tanti doni avuti da Gheddafi ai tempi dei suoi fasti libici furono regalati a Berlusconi vestiti da donna. Bel regalo davvero anche se mi sono sembrati stravaganti, ma data la natura del rais, dopo tutto possono rientrare nella normalità. E il nostro ex premier che fa? Li offre alle ragazze sue ospiti che per l’occasione li indossano trasformandosi in odalische, in danzatrici del ventre et similia. Ma nulla di più, ovviamente. A noi dovrebbe restare solo l’invidia per un uomo che per ammaliare la figura più rappresentativa di questo harem personale che avrebbe potuto fare invidia ai sultani e agli sceicchi delle Mille e una notte, non le lesina regali altrettanto favolosi come ci dicono le cronache di oggi che tradotti in soldoni sono l’equivalente di circa duecento mila euro al mese. Dovremmo solo commentare, come giustamente ha detto D’Alema ad otto e mezzo, nella trasmissione di Lilli Gruber, che queste cose non ci riguardano, sono personali, ma se a farle è un Presidente del Consiglio allora incominciano ad avere un valore diverso, diciamo etico, di immagine e la stessa giustizia, se sono ravvisabili ipotesi di reato, è messa in grave imbarazzo. Che dire di più o di diverso? Certo una cosa: facciamola finita. Parliamo di cose serie e lasciamo gli scandali sessuali alla fantasia dei pervertiti. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Cosang si sciolgono di comune accordo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 febbraio 2012

Antonio Riccardi e Luca Imprudente, in arte CoSang dopo 15 anni di collaborazione hanno deciso di dividere le loro strade artistiche sciogliendo il gruppo. E così dopo una lunga riflessione e per effetto delle diverse idee artistiche la separazione è sembrata la cosa più giusta da fare in modo da favorire le personali scelte artistiche di entrambi. Antonio e Luca sono molto rammaricati e si scusano con tutti, soprattutto con i numerosi fan che da mesi aspettavano l’uscita del nuovo lavoro. Purtroppo hanno ritenuto più onesto intellettualmente nei confronti di chi li ha seguiti finora sospendere un lavoro non rappresentativo delle linee artistiche di entrambi. Nessuno dei due lascerà il mondo dello spettacolo ed ognuno seguirà la propria strada artistica senza che alcuno dei lavori pubblicati finora sarà ritirato dal mercato. ‘Nto e Luchè ringraziano di cuore tutte le persone che in questi anni di carriera comune li hanno sostenuti con il loro affetto e con la loro stima.

Posted in Recensioni/Reviews, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pattinaggio sul ghiaccio a Venezia

Posted by fidest press agency su sabato, 17 dicembre 2011

Venice, Italy (NASA, International Space Stati...

Image by NASA's Marshall Space Flight Center via Flickr

Venezia. Boom per la pista di pattinaggio sul ghiaccio a Campo San Polo. La più grande pista mai realizzata in laguna, 450mq in ghiaccio naturale fruibile in qualsiasi condizione atmosferica, é stata presa d’assalto non solo dai turisti, ma anche dai residenti con più di 3.000 presenze in meno di una settimana. Inaugurata il 7 dicembre scorso, con uno spettacolo acrobatico di un gruppo di giovani pattinatori professionisti e dal concerto degli Ska-J che per l’occasione hanno presentato in anteprima nazionale l’ultimo album “desCanta Claus”, rimarrà aperta fino a Martedí Grasso ( 21 febbraio 2012) permettendo anche al pubblico internazionale in arrivo per il Carnevale di provare il brivido di pattinare in un campo veneziano. Ambientato in un villaggio di stand che riproducono i tipici mercatini natalizi con artigianato locale e prodotti enogastronomici di qualità, il patinoire, con un ricco calendario di iniziative ed eventi in tema, é aperto tutti i giorni, feriali (15-19), venerdì (15-21), sabato e domenica (11-21), con prezzi agevolati per residenti e speciali formule di abbonamento, ed offre inoltre la possibilità di noleggiare in loco l’attrezzatura.
La Pista di Pattinaggio é una delle molteplici attrazioni che caratterizzano l’offerta di eventi a Venezia e Mestre nel periodo natalizio, consultabile on line sul portale bilingue http://www.invernoveneziano.it che raccoglie tutte le proposte di intrattenimento promosse ed organizzate dal Comune di Venezia con le sue Municipalitá, le Associazioni di categoria ed altre realtà del territorio. Dai mercatini ai presepi, spettacoli e concerti, passando per le feste di Capodanno, tutti gli appuntamenti più significativi, sono presenti anche su una guida cartacea distribuita capillarmente in 30.000 copie presso i pubblici esercizi e gli uffici di informazione turistica del territorio.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Venezia: festa del Redentore

Posted by fidest press agency su domenica, 17 luglio 2011

Venezia. Sono state 120.000 le persone stimate ieri a Venezia per la “notte famosissima” del Redentore, la tradizionale festa che si svolge ogni anno la terza domenica di Luglio, in ricordo del voto espresso nel 1576 per la fine di una terribile pestilenza. La festa è conosciuta in tutto il mondo per lo spettacolo pirotecnico in Bacino San Marco: qui e nel canale della Giudecca erano circa 5000 le imbarcazioni presenti. Lo spettacolo pirotecnico di quest’anno, realizzato dalla ditta Parente Fireworks di Melara (RO), si è aperto con un omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia: nel cielo e nelle acque del Bacino si sono disegnati suggestivi tricolori che hanno incantato il pubblico presente “Mi ha molto emozionato che spontaneamente lungo le rive della Piazzetta San Marco si sia intonato l’Inno di Mameli – queste le parole del Presidente di Venezia Marketing & Eventi Piero Rosa Salva – ancora una volta la nostra città ha vissuto un grande momento di magia e di splendore in un evento molto impegnativo che però come sempre è stata prima di tutto una grande festa, che si è potuta svolgere nel migliore dei modi grazie al grande impegno e alla collaborazione di tutti” A Palazzo Ducale si è svolta la Cena di Gala della città di Venezia, circa 200 gli ospiti tra i rappresentati delle istituzioni (l’ambasciatore della Repubblica Federale Tedesca in Italia Michael H. Gertdts che era ospite della città di Venezia; gli Assessori Comunali Agostini, Ghetti, Maggioni, Micelli, Panciera, Paruzzolo; Stefano Beltrame, consigliere diplomatico della Regione Veneto e Liborio Stellino, consigliere diplomatico della Regione Lombardia; il questore di Venezia Fulvio Della Rocca; il Comandante Provinciale dei Carabinieri Giovanni Cataldo; il Direttore Generale del Comune di Venezia Marco Agostini; il Presidente della Fondazione Musei Civici Walter Hartsarich) e numerosi sponsor (per il Casinò di Venezia il Presidente Massimo Miani e l’Amministratore Delegato Vittorio Ravà, la Carive con il Presidente Giovanni Sammartini, il Gruppo Argenta, la Parente Fireworks).Tra le iniziative più apprezzate, la ditta Bellini Canella ha scelto la notte del Redentore per presentare la nuova bottiglietta Fusion, in alluminio leggerissimo, riciclabile e infrangibile: per tutta la giornata di sabato, fino a poco prima dell’inizio dei “foghi”, sono state distribuite tra le barche ormeggiate in Bacino San Marco bottigliette di Bellini Fusion ghiacciate insieme al programma della serata.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Messaggio Card. Paolo Romeo

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 luglio 2011

Chapel of Saint Rosalia, Cathedral of Palermo,...

Image by travfotos via Flickr

Palermo. Giunge anche quest’anno il Festino in onore di Santa Rosalia, e la Città si ritrova ancora fiera di guardare alla Santuzza con un duplice atteggiamento: la memoria del passato, colma di devota gratitudine, e uno sguardo al futuro che vuole esprimere ancora speranza per questa Palermo e per coloro che ogni giorno la vivono e la costruiscono. Tradizione e devozione, calore del cuore e colore del popolo, fede e vita si intrecciano soprattutto nello spettacolo della Città che rivolge un grido che è già preghiera: “Viva Palermo e Santa Rosalia!”. Così Palermo si tiene stretta a sé la Santuzza, e mostra di non volerne abbandonare l’esempio, di non volerne cancellare l’eredità. La storia di Rosalia, vergine eremita, e ancor di più quella del miracoloso ritrovamento delle sue reliquie, racconta di una Palermo che si riappropria di una Santa, e che ricevendola per le sue strade, torna a ricevere nuovamente l’appello forte alla santità di vita, alla priorità assoluta di Dio e del suo Vangelo di salvezza nel quotidiano ferito. Nella memoria popolare e nella fede celebrata, Rosalia continua a passare in mezzo a noi. Ma a rivivere è, più propriamente, il passaggio del suo Sposo e Signore, che desidera incontrare la Città, e rientrare capillarmente nel suo tessuto sociale, nelle famiglie, fra i giovani, nelle amministrazioni, negli ambienti, nelle menti e nei cuori dei palermitani, proprio di tutti i palermitani. Rosalia manifesta un Dio che vuol farsi ancora presente, e che ha a cuore il bene di tutti, che ama tutti e ciascuno, al punto da “ritornare” sempre all’uomo, donandogli sempre nuove possibilità, occasioni di salvezza e di riscatto da ogni forma di peste che paralizza e contagia, che ammorba l’aria di egoismo e di rassegnazione, e genera veri e proprie aberrazioni sociali e culturali. Se la nostra Città, nella consueta ed intensa parentesi della sua estate, si mostra pronta a ricevere ancora una volta la Santuzza nelle sue strade, deve avere il coraggio di scavare più a fondo, per trovare il nobile desiderio di puntare in alto, e ricevere e accogliere Dio, quel Dio che di Rosalia e di Palermo è stato e vuole continuare ad essere Sposo e Signore. (Paolo Card. Romeo Arcivescovo di Palermo)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spettacolo di Marco Travaglio “Anestesia totale”

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 luglio 2011

Zafferana Etnea 16 luglio ore 21.00 nell’anfiteatro comunale. Il giornalista torinese ritorna ad appassionare il suo numeroso e affezionatissimo pubblico attraverso lo stile di sempre: grande coerenza, ironia tagliente e un’infallibile memoria del nostro Paese. Uno spettacolo che affronta l’analisi della situazione politico istituzionale italiana e ne mette in scena l’ipotesi di un’Italia senza Berlusconi. Uno spettacolo totalmente inedito, i cui contenuti non resteranno “imbavagliati” ancora per molto tempo. In scena Marco Travaglio e Isabella Ferrari sotto la guida della regista Stefania De Santis e accompagnati dalle musiche dal vivo di Valentino Corvino. Finalmente è finita: Lui non c’è più. E questa è la buona notizia. Quella cattiva è che le radiazioni restano. Una montagna di scorie tossico-nocive che continueranno a far danni e vittime per decenni. Ci vorrà molto tempo per smaltirle tutte. Soprattutto nella cosiddetta “informazione”. Gli storici del futuro, studiando gli ultimi vent’anni della storia d’Italia, penseranno a una misteriosa epidemia che cloroformizzò e lobotomizzò un intero paese riducendolo all’anestesia totale. Come nel romanzo di Saramago “Cecità”: un paese dove tutti, l’uno dopo l’altro, diventarono ciechi. Il virus è un sistema che è il peggiore per noi cittadini, ma il più comodo per il potere di ogni colore. Chi vince prende tutto. Non governa, comanda. Il controllato controlla tutto, anche i controllori. Perché mai chi viene dopo dovrebbe smantellarlo? Lui ha fatto il lavoro sporco, chi verrà dopo lo utilizzerà. A meno che i cittadini non si sveglino e scoprano l’antidoto. Ecco: chi assiste a questo spettacolo avrà in omaggio l’antivirus. Biglietti: http://www.ctbox.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Viaggia in elicottero la scultura che ricorda il sisma

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 luglio 2011

“Un’aquila per L’Aquila” di Giuseppe Gentili il prossimo 9 luglio 2011 ”volerà” in elicottero a L’Aquila, in Abruzzo, da L’Antico Uliveto di Potenza Picena di Macerata, nelle Marche, dove è rimasta in mostra dallo scorso 16 giugno. Tutti con il naso all’insù saranno per ammirare la scultura in volo che verrà poi posizionata in piazza Duomo, sopra al nido creato sempre dallo scultore marchigiano, Giuseppe Gentili. Uno spettacolo davvero unico ed entusiasmante. Non capita tutti i giorni di assistere ad un simile evento. In tantissimi, autorità e non, saranno presenti all’evento previsto per le 18. La manifestazione è stata sposata da tre aziende storiche nel proprio territorio di origine Cimini Gruop, Impresa Antonio Cargini, Cipef, attualmente impegnate nella ricostruzione di L’Aquila e dei comuni colpiti dal terremoto del 6 aprile 2009. Si vuol tenere accesa una luce di speranza affinché non si dimentichi la popolazione abruzzese colpita dalla tragedia che, nonostante tutte e difficoltà di ogni giorno, ha ancora la forza di andare avanti. L’evento di L’Aquila è sostenuto da “Italia Mirabilis”, prestigiosa associazione onlus. A L’Aquila è prevista una cerimonia nel corso della quale verrà presentata l’opera. La manifestazione rientra nell’ambito del raduno degli abruzzesi nel mondo che si terrà a L’Aquila nel corso dell’intera giornata del 9 luglio. Un evento dietro l’altro, ognuno con la propria unicità, per una scultura, simbolo della città ferita dal terremoto, che verrà battuta in un’asta benefica. Il ricavato sarà devoluto per la ricostruzione del patrimonio artistico di L’Aquila, tramite l’Ufficio del vice commissario per la tutela dei beni culturali nel territorio colpito dal sisma, con l’intenzione di riservare una quota economica anche all’Istituto cinematografico “La Lanterna Magica” con vice presidente Goffredo Palmerini che dell’Abruzzo è uno dei più impegnati ambasciatori nel mondo. Tra l’altro è uno degli organizzatori del raduno degli abruzzesi nel mondo a L’Aquila. Per l’arrivo di “Un’aquila per L’Aquila” nel capoluogo abruzzese il maestro Giuseppe Gentili ha realizzato un nido che verrà disposto in piazza Duomo, sopra il quale verrà posizionata la scultura. L’aquila ferita simbolicamente soccorre la città colpita dal terremoto. Di seguito l’aquila riprenderà il volo ed ogni volta tornerà al nido per lasciare i fondi che riuscirà a raccogliere per la ricostruzione in giro per l’Italia e nel mondo. Il nido rappresenta il volto della sofferenza dei beni culturali, dovuta al terremoto, per i monumenti “persi” con il sisma. (Carla Passacantando) (gentili)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alessandro Di Carlo: Ammazza che robba!!!

Posted by fidest press agency su domenica, 3 luglio 2011

Roma dal 6 all’11 luglio Ore 21,45 Via di San Gregorio – Parco del Celio Ammazza che robba!!! (Dai Parioli al Colosseo) Biglietto: platea numerata 18 Euro – platea non numerata 13,50 Euro
“All’Ombra del Colosseo”, la storica manifestazione dell’Estate Romana che si svolge nella splendida cornice del Parco del Celio, in un’arena di duemila posti a due passi dall’anfiteatro Flavio, ospita Alessandro Di Carlo con lo spettacolo “Ammazza che robba!!! (Dai Parioli al Colosseo)”. Non una singola serata ma una settimana continua come nella migliore tradizione teatrale. “Hai sentito che caldo? Ammazza che robba. Hai sentito che aumentano la benzina? Ammazza che robba. Ma dicono che il governo abbassa le tasse; ammazza che robba”. Ecco che l’espressione “Ammazza che robba”, apparentemente romanesca, poi così non è, anzi al contrario, assolutamente onomatopeica e trasversale a culture, lingue, popoli. “Ammazza che robba”, ironico, disincantato, poeticamente pragmatico, non è soltanto un modo di dire ma è soprattutto un modo comico di vedere la vita e cercare di arrivare a domani attraverso un grande esorcismo apparentemente dialettale. Leggero, veloce, inerente, sempre attaccato alla realtà e a tutte le sue evoluzioni quotidiane, “Ammazza che robba” è la nuova proposta comica teatrale che quel “mascalzone politicamente scorretto” di Alessandro Di Carlo propone. Sempre voce fuori dal coro, allegramente romano e romanesco con tutta quella capacità d’improvvisazione della quale Alessandro Di Carlo è in qualche modo il comico più singolare della sua generazione… “Hai visto Di Carlo ieri sera?”…”Ammazza che robba!!!”

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spettacolo teatrale

Posted by fidest press agency su domenica, 3 luglio 2011

Catania 10 luglio, alle ore 21.00, nella prestigiosa cornice di Palazzo Minoriti, splendido stabile settecentesco collocato proprio nel cuore del centro storico di Catania. Giunto ormai alla sua 8° edizione, lo spettacolo di danza curato dal Maestro Privitera, sta diventando una felice consuetudine per la Città di Catania e un evento di grande qualità per il Presidente della provincia regionale di Catania, Giuseppe Castiglione, che quest’anno ne ha sposato i nobili scopi culturali. E a proposito di cultura, quest’anno l’evento avrà ulteriori elementi che andranno ad arricchire un evento già apprezzato e noto per qualità e completezza. In primo luogo grazie al programma: nella prima parte, infatti, ampio spazio verrà dato agli oltre 50 allievi di Privitera dell’Opèra di Catania, che saranno impegnati in balletti di repertorio classico, “Morte del Cigno”, “Ave Maria”, “Corsaro” etc, e di repertorio neoclassico. Nella seconda parte, gran finale con la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, Melodramma in 1 atto di G. Targioni-Tozzetti e G. Menasci. La messa in scena dell’opera del compositore livornese sarà uno spettacolo nello spettacolo anche perché verrà affrontata con una particolare tecnica “attoriale”, quella dell’arte scenica, che dà ai ballerini la capacità di danzare interpretando la musica e soprattutto le parole del testo musicale. Essa verrà interpretata dagli allievi e dai ballerini professionisti della Compagnia di Danza Contemporanea ITAI; peraltro, alcuni di questi talenti andranno presto a perfezionarsi nei teatri europei più prestigiosi al mondo, come l’Acadèmie De Danse Princesse Grace di Montecarlo, la Scuola del Teatro dell’Opera di Roma, la Scuola di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli etc. L’evento curato da Lino Privitera e da tutto il suo entourage del Centro Professionale Danza, L’Opéra di Catania, sarà di certo uno splendido cammeo nel cartellone degli eventi estivi della città di Catania.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La Principessa dei Laghi Italy”

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Bracciano 29 Giugno 2011 – ore 16 Molo degli Inglesi – A bordo della Motonave Sabazia II Arriva anche sul lago di Bracciano (appuntamento al Molo di Bracciano) una manifestazione ideale per aprire la strada al grande mondo dello spettacolo e della moda ad aspiranti artiste di età compresa tra i 18 e i 26 anni. La kermesse, organizzata dall’Agenzia Spettacolo, Arte, Cultura Internazionale (S.A.C.I.) di Umberto Giannini verrà presentata al pubblico e alla stampa nel corso di una conferenza in programma per mercoledì 29 giugno. II . L’evento è articolato ed in particolare prevede dal 1 al 16 settembre 2011, in varie location attorno al lago, iniziative di vario genere mirate a selezionare al meglio le candidate. Previsti infatti, per la prima, seconda e terza classificata, i trofei “Astro Nascente”. L’iniziativa vede anche l’organizzazione della prima Fiera campionaria “Regina dei Laghi Italy” che propone padiglioni espositivi di Comuni, Province e Regioni interessate. La manifestazione, ad iscrizione gratuita, è aperta a pittrici, fotomodelle, modelle, cantanti, ballerine, attrici, imitatrici, presentatrici, sosia, comiche, stiliste e nuotatrici. Fuori concorso possono partecipare per una esibizioni aspiranti artiste senza limiti d’età. La Principessa dei Laghi Italy è patrocinata da Consorzio Lago di Bracciano e sarà ospitata dal Comune di Bracciano Alla conferenza stampa intervengono:
• Umberto Giannini – S.A.C.I.
• Rolando Luciani, presidente Consorzio Lago di Bracciano
• Gianpiero Nardelli, assessore alle Politiche culturali del Comune di Bracciano

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spettacolo danza scultura Duchesses

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2011

Roma 27 giugno 2011 ore 20.45 Accademia di Francia a – Villa Medici Viale Trinità dei Monti, 1 ingresso libero nell’ambito del Teatro delle Esposizioni, Delphine Coindet, artista in residenza a Villa Medici, invita François Chaignaud e Marie-Caroline Hominal con il loro spettacolo di danza scultura DUCHESSES, che nel 2010 ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui miglior performance dell’anno dal giornale Les Inrockuptibles. Tra estasi, meditazione e ipnosi Duchesses esplora una danza inverosimile, sovrana e prigioniera, attraverso il gioco dell’hula hoop. Quest’oggetto, diventa per i due danzatori parte integrante della coreografia, strumento di libertà sessuale di due corpi che si presentano nudi di fronte allo spettatore, con indosso solo due parrucche: bionda per François e bruna per Marie Caroline, le Duchesses.
A Villa Medici si esibiranno sul Podium Médicis, opera scultorea ideata da Delphine Coindet. L’artista crea la sua costellazione di oggetti scultorei, spesso ibridi, sempre in bilico tra architettura, design e teatro. Il Podium Médicis, oltre ad avere una sua autonomia artistica, è un palcoscenico scomponibile e adattabile a tutti i tipi di performance. (villa medici)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Bugiardini in Micetro

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 giugno 2011

Roma 26 giugno (ore 18.30) Teatro Le Sedie Vicolo del Labaro, 7 Ingresso: 10 euro, ridotto 8 euro Creato dal Guru dell’improvvisazione mondiale Keith Johnstone, uno spietato spettacolo di improvvisazione ad eliminazione in cui dei 12-14 attori che iniziano la serata, solo uno rimarrà in scena e sarà eletto Micetro della serata (La pronuncia inglese è “Maestro”). A stabilire l’andamento della gara sarà il giudizio del pubblico, che potrà votare le varie scene che si susseguiranno nel corso dello show con un punteggio da 1 a 5 che sarà assegnato a tutti gli attori presenti in quella scena. Il tutto sotto l’attento sguardo di due registi che, dall’esterno, aiuteranno gli attori a fornire scene emozionanti e divertenti. Uno spettacolo esilarante e coinvolgente che concede agli attori estrema libertà creativa e in grado di sorprendere il pubblico scena dopo scena. Direttamente dal Canada e per gentile concessione dell’International Theatresport Institute, il nuovo format dei Bugiardini.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »