Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘spettatore’

Non svegliate lo spettatore

Posted by fidest press agency su domenica, 9 agosto 2020

Roma 2 settembre 2020, Auditorium Parco della Musica, Ore 21.00 Cavea, Via Pietro de Coubertin, 30 Dopo il successo di Itaca… il viaggio, Lino Guanciale e Davide Cavuti tornano in scena con un nuovo spettacolo, Non svegliate lo spettatore, prodotto dal TSA Teatro Stabile d’Abruzzo in collaborazione con Stefano Francioni Produzioni, dedicato alla vita di Ennio Flaiano, scrittore (vincitore del Premio Strega 1947 con Tempo di uccidere) e sceneggiatore di numerose pellicole dirette da Federico Fellini (I Vitelloni, La strada, Le notti di Cabiria, La dolce vita, 8 ½ ), da Alessandro Blasetti (Peccato che sia una canaglia), da Steno-Monicelli (Guardie e Ladri) e di altri capolavori della cinematografia italiana. “Attraverso aneddoti, lettere, racconti, i personaggi prendono forma diventando maschere senza tempo – afferma il regista e compositore Davide Cavuti – I quadri proposti riverberano di senso etico, sociale e storico. Il viaggio con Flaiano (e il suo taccuino) è un prezioso insegnamento per affrontare le nuove sfide dell’esistenza. Il rapporto tra il cinema, il teatro, la letteratura e la musica costituisce una chiave di lettura importante per penetrare i valori di interscambio tra cultura, formazione e apprendimento, affinché siano da stimolo per la ricerca e l’approfondimento delle opere dei grandi scrittori spesso dimenticati”.Lo spettatore sarà proiettato, con i piedi fortemente poggiati sulle nuvole, nel mondo della letteratura, del cinema e del teatro attraverso la recitazione di uno straordinario attore quale Lino Guanciale e il commento musicale del maestro Davide Cavuti. I biglietti per la data del 23 aprile 2020, sono validi per la nuova data del 2 settembre.Biglietti in prevendita su TicketOne, costo dai 34 ai 43 euro a seconda dei settori.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’ora dello spettatore: Come le immagini ci usano

Posted by fidest press agency su martedì, 31 dicembre 2019

Roma Palazzo Barberini Via delle Quattro Fontane, 13 Apertura al pubblico: 12 novembre 2020 – 14 febbraio 2021 Mostra a cura di Michele di Monte. La mostra esplora la centralità dello spettatore nell’estetica della pittura tra Cinquecento e Settecento, evidenziando i modi i cui le immagini “includono” lo spettatore all’interno della loro dinamica estetica, narrativa, affettiva e simbolica. Il percorso espositivo è concepito per stimolare la concreta esperienza dello spettatore secondo una progressione di coinvolgimento e consapevolezza riflessiva. In mostra circa 30 opere provenienti delle collezioni delle Gallerie Nazionali e da istituzioni italiane o europee.Intero 12 € – Ridotto 2 € (ragazzi dai 18 ai 25 anni)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival dello spettatore

Posted by fidest press agency su martedì, 25 settembre 2018

Arezzo mercoledì 3 a domenica 7 ottobre, terza edizione del Festival dello Spettatore, evento unico nel suo genere che centra il suo focus sulla figura e sull’arte dello spettatore.
Aprirà il festival, mercoledì 3 ottobre alle ore 20,30 (Cinema Eden), la presentazione delle prime due puntate della serie televisiva “L’amica geniale”, dalla tetralogia best seller di Elena Ferrante, presentata al Festival di Venezia a settembre.
Giovedì 4 appuntamento per i bambini della scuola primaria (ore 10,30, Teatro Pietro Aretino) con lo spettacolo vincitore del bando In – Box Verde MAI GRANDE, un papà sopra le righe” della Compagnia Arione De Falco, spettacolo originalissimo, in cui i bambini fanno esperienza in chiave ironica e divertente dei fallimenti e delle difficoltà dei loro genitori, tifando per loro e provando a mettersi nei loro panni.
Si terrà dalle ore 10.00 alle ore 17.00, presso il Campus Universitario di Arezzo, la giornata di studi dal titolo LA CULTURA È DEMOCRATICA?
L’appuntamento con il festival si sposta a Sansepolcro con il pullman dello Spettatore Errante (partenza ore 18,30), per la visita e l’aperitivo alla CasermArcheologica alla quale seguirà, (ore 21, 15 Teatro alla Misericordia) la prova aperta al termine della residenza artistica dello spettacolo di Chiara Bersani, GENTLE UNICORN.
E’ dedicata prevalentemente alla danza la giornata di venerdì 5 ottobre. Alle ore 18.45, al chiostro Teatro Pietro Aretino, “Percepire la danza”, incontro di avvicinamento alla danza contemporanea con Rossella Battisti, critica teatrale, Alessandro Pontremoli, docente Università di Torino, Gerarda Ventura, direttrice artista Anghiari Dance Hub, Raffaella Giordano e Giorgio Rossi, coreografi e danzatori, fondatori di Sosta Palmizi e i “Visionari” di Sosta Palmizi”.
E’ stato scelto dai Visionari di Sosta Palmizi “Passenger, il coraggio di stare” della Compagnia SerTom (ore 21.15) con l’ideazione, regia e coreografia di Tommaso Serratore e l’interpretazione e collaborazione di Elisabetta Bonfà, Miriam Cinieri, Tommaso Serratore.
A seguire “Quintetto” di e con Marco Chenevier, spettacolo centrato sul “5”, numero che, nell’esoterismo, simboleggia la vita universale, l’individualità umana, la volontà, l’intelligenza, l’ispirazione e il genio, sintesi dei cinque sensi, cifra dell’uomo, a cui gli uomini hanno attribuito significati trascendentali fin dalla notte dei tempi.
Sabato 6 ottobre, alle ore 10,00, presso il Teatro Pietro Aretino GUARDARE CI RIGUARDA appuntamento in cui saranno presentati tre studi di compagnie ospitate in residenza presso i teatri di Kanterstrasse / Nata, Officine della Cultura, Straligut, Officina Papage, Pilar Ternera e Sosta Palmizi, dopo la cui visione il pubblico in sala, composto dagli studenti del Liceo “Vittoria Colonna” e da altri spettatori del Festival, discuterà e si confronterà su quanto visto e deciderà quale dei tre spettacoli ospitare al Festival 2019 in forma compiuta.
A seguire, alle ore 14, 00 l’attesissimo SPETTATORI LA GRAN REUNION #3, incontro e confronto tra esperienze di gruppi di spettatori d’Italia, a cui parteciperanno Avanguardie 20-30 (Bologna), Ateatro Ragazzi (Assisi), CapoTrave / Kilowatt, L’Italia dei Visionari – Be SpectACTive! (Sansepolcro, AR), Casa dello Spettatore (Roma), CasaTeatro, Murmuris e Unicoop Firenze (Firenze), Catalyst (Barberino del Mugello), Clessidra, Teatro delle Forche (Massafra, Taranto), Direction Under 30, Teatro Sociale di Gualtieri (Gualtieri, RE), Dominio Pubblico (Roma), La Konsulta, Teatro dei Venti / Festival Trasparenze (Modena), Trentatrè trentini, Trento spettacoli (Trento), Visionari, Sosta Palmizi (Arezzo), Spettatori Erranti, Rete Teatrale Aretina (Arezzo), Spettatore professionista (Foligno), Spettatori mobili, Teatro Magro (Brescia), Palchetti Laterali, Università del Salento (Lecce),Zut (Foligno).
Occasione di riflessione e divertimento il flash mob “La città in palmo di mano, il teatro in punta di dita” che si terrà nel centro storico di Arezzo alle ore 19,00.
Alle ore 21:00, al Teatro Petrarca, in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo ONLUS, MACBETTU, di Alessandro Serra, tratto dal Macbeth di William Shakespeare, Premio Miglior Spettacolo UBU 2017 – Premio ANCT 2017 (Associazione Nazionale dei Critici di Teatro). Macbettu s’incunea in un crocevia: da un lato le intuizioni geniali del Macbeth di Shakespeare, dall’altra l’ispirazione del regista di fronte al Carnevale barbaricino. Macbettu traduce – e volontariamente tradisce – il suo riferimento testuale, valica i confini della Scozia medievale per riprodurre un orizzonte ancestrale: la Sardegna come terreno di archetipi, orizzonte di pulsioni dionisiache. La riscrittura del testo operata dal regista guarda a una interpretazione sonora: gli attori sulla scena – uomini, come da tradizione elisabettiana – decantano una lingua che è pura sonorità, si allontanano dal giogo dei significati per magnificare il senso.
Il festival si conclude domenica 7 ottobre. Alle ore 10,30, nel centro storico di Arezzo, una performance itinerante tra le strade del centro storico di Arezzo a cui seguirà alle ore 11.45, in Piazza San Jacopo PENTESILEA spettacolo di teatro di strada di Teatro dei Venti con Antonio Santangelo, Francesca Figini e la regia di Stefano Tè.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Usi e abitudini di uno spettatore visti da un cronista

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 luglio 2018

Andare a teatro o al cinema, stare comodamente seduti nel salotto di casa davanti al monitor del televisore o del computer mentre seguiamo uno spettacolo d’evasione o navighiamo tra i siti credo sia diventato un rituale al quale pochi si sottraggono ora per motivi di lavoro o per altre ragioni. A me è toccato il compito di raccogliere i comunicati stampa che preannunciano un evento teatrale, una serata musicale, una sfilata di moda e a volte con invito. E’ raro che vi partecipi ma mi lusinga l’idea che potrei andarci per poter avere l’opportunità di verificare personalmente la professionalità degli attori e la solidità della trama. Devo, invece, fidarmi, di ciò che altri hanno visto e giudicato. Quando mi decido a fare il passo importante e a prendere posto nella sala, ora spaziosa ora di modeste dimensioni, di un teatro cerco subito di mettermi dalla parte dello spettatore curioso e non del critico severo.
Alle prime, a volte, noto un applauso di troppo, e penso alla claque che è utilizzata dai fan per irrobustire una trama un po’ debole e una comicità che al più riesce solo a strappare un sorrisetto. Per questo motivo cerco di andare alla seconda o terza rappresentazione e già se trovo la sala gremita o semi vuota penso che il “passa parola” abbia sortito il suo effetto tra un pubblico abituato a frequentare i teatri e non sempre si fida degli articoli che appaiono all’indomani della prima. Ora nel passare la mano a questa mia raccolta di ciò che mi hanno comunicato, e gli autori non sono sempre dei giornalisti tra gli addetti alla stesura di un “pezzo”, ma sono per lo più dei dipendenti o degli incaricati all’informazione mediatica e, quindi, sono portati a dare del lavoro teatrale o dello spettacolo in genere una misura elogiativa sopra le righe, devo, a onor del vero, spezzare una lancia in favore di questa categoria e precisare che tra loro ho avuto modo d’apprezzare l’obiettività di giudizio anche attraverso la loro moderazione nell’uso degli aggettivi elogiativi. Vi ho intravisto, forse esagerando nel giudizio, un certo linguaggio criptato dove si vuole far intendere con un diverso uso o privazione di aggettivi la vera natura della trama e l’abilità dei suoi interpreti.
Resta tuttavia la considerazione che un racconto presentato dagli attori non ha solo bisogno, per essere gradevole, di una buona recitazione e di una trama avvincente ma anche di una regia attenta, di una scenografia adatta, di costumi appropriati e persino di luci confacenti alle varie circostanze che i vari passaggi recitativi e scenici richiedono.
Il tutto forma un insieme che va considerato nel momento in cui si alza il sipario e ci troviamo immersi in un mondo fatto a volte di fantasia e altre che ricalcano la realtà di tutti i giorni forse enfatizzata, forse caricata di paradossi, ma pur sempre rappresentativa del nostro modo di vivere e di agire in particolari circostanze e necessità. Così dovremmo sempre e comunque guardare i movimenti e le parole degli attori e non distrarci con i nostri pensieri perché quelli che contano in tale preciso momento stanno navigando nel proscenio. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Buio: Lo spettatore crea il suo incubo

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 gennaio 2017

buioRoma 12 gennaio, ore 21.00. Teatro dell’Orologio, Via dei Filippini, 17/a. Un incubo, un viaggio nel lato oscuro dei sogni in cui a guidare è lo spettatore, coinvolto dagli attori in uno spettacolo creato intorno alle paure e alle ansie del pubblico stesso.
È questo Buio, il nuovo appuntamento al Teatro dell’Orologio di Roma il 12 gennaio 2017, all’interno della rassegna di teatro interattivo “Il Teatro come non l’avete mai visto” che dopo i tre sold out delle serate precedenti continua a destare la curiosità di addetti ai lavori e semplici curiosi, fino al coinvolgimento degli attori de La Siti in Radio Due Social Club.Immaginate di camminare per la strada. Immaginate di incontrare qualcuno o qualcosa che riconoscete, ma non sapete perché. Lascerete andare tutte le vostre paure, i vostri timori. Vedrete in scena qualcosa che vi appartiene profondamente, saranno proprio i vostri incubi, non quelli di qualcun altro. Vivrete un’esperienza indimenticabile, unica, che non vi lascerà più gli stessi.Continua così, con uno spettacolo che questa volta esplora il lato oscuro della psiche del singolo spettatore, la rassegnaprodotta da La SITI – Scuola Internazionale di Teatro all’Improvviso, che ospita eventi teatralicompletamente interattivi che coinvolgono il pubblico, fin da quando appare la pubblicità dello spettacolo: creando campagne pubblicitarie teaser, inserendo indizi nelle locandine, lasciando al pubblico che vuole giocare, moltissime possibilità di divertirsi dal lancio del progetto, alla sua messa in scena nella quale sono chiamati a partecipare in prima persona. Un gioco unico, irripetibile e imperdibile che vede una delle più antiche tecniche di messa in scena (l’improvvisazione teatrale), servita dal più innovativo dei sistemi produttivi.A guidare il progetto due giovanissime artiste, attrici e creative: Giorgia Mazzuccato (allieva, fra gli altri, di Dario Fo, Franca Rame, Marco Baliani, vincitrice del Roma Fringe Festival e Miglior Spettacolo al Teatro L’Avogaria di Paolo Poli) e Maria Beatrice Alonzi (creatrice di fenomeni media come Estetista Cinica e i Live di Periscope). Due talenti classe 1990, che hanno già dato vita a eventi virali come #ballarecomeuncretino con la National Gallery e la mappa dei teatri metropolitana di Roma, e che nella capitale da novembre propongono la prima rassegna di teatro interattivo al Teatro dell’Orologio.
Buio Regia di Giorgia Mazzucato Con Andrea Bartolomeo, Andrea Vannini, Camilla Gelormini, Cristiano Marazzi, Francesca Mareggiato, Francesca Pieraccioli, Giovanni Salvatori, Maria Elisa Messina, Nancy Mazzella, Paola Campagna, Silvana Lagrotta, Stefano Buffa, Vincenzo Pesce. Biglietto 12 euro. (foto: buio)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra di ritratti di Simone Eterno

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 aprile 2011

Modica (RG) 9 aprile alle ore 19 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91) si inaugura una mostra personale di Simone Eterno, a cura di Giuseppe Lo Magno. In mostra quattordici ritratti di personaggi famosi, realizzati con tecniche miste: da Albert Einstein a Pablo Picasso, da Eugène Ionesco a Marguerite Yourcenar, da Madre Teresa di Calcutta a Rita Levi Montalcini fino al cantante Jovanotti. Le opere di Simone Eterno, ha scritto il fotografo Luigi Nifosì nel testo del catalogo, folgorano l’anima dello spettatore per la loro fattura manuale, per la cura dei minimi particolari: le rughe, la peluria delle guance, le zone d’ombra delle ciglia, la «microscopica modulazione in puntini chiari e scuri dell’epidermide». Se l’osservazione ravvicinata evidenzia il lavoro minuzioso e miniaturistico dell’artista, quella a distanza ne mostra la meraviglia e la commozione, la partecipazione e la compenetrazione. Il tema del ritratto nei nostri giorni rinvia al rapporto dell’arte con la fotografia. Ora, per Nifosì, i ritratti di Eterno hanno qualcosa in più degli “scatti” fotografici che li hanno ispirati. Quel surplus è da ricercare appunto nel lavoro manuale e nel tocco d’artista che illuminano i ritratti dall’interno con una luce interiore, che restituisce accanto alla verità fisionomica dei volti anche le complessità interiori dei personaggi.     Simone Eterno, classe 1977, autodidatta, vive nella campagna intorno a Chiaramonte Gulfi e lavora nel laboratorio di grafica e d’incisione di Angelo Buscema a Comiso.La mostra resterà aperta fino al 7 maggio e potrà essere visitata tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 20.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accordi cromatico-musicali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 marzo 2011

Roma 8-9-10 aprile 2011, Circolo Ufficiali Marina Militare “Caio Duilio”, Roma, Lungotevere Flaminio, 45 mostra pittorica dell’artista Paola Marzano. La mostra, curata personalmente dall’artista col prezioso supporto della Presidenza del Circolo Ufficiali della Marina Militare Italiana, accompagna lo spettatore in un percorso immaginifico, attratto da eleganti movenze architettoniche e da enigmatici personaggi di marmorea carne, intrisi di dechirichiana suggestione: visioni senza tempo che restano impresse nella memoria. Quadro di punta dell’evento artistico “La mia Patria”, anno 2007, un olio su tela di cm 100×100, concepito, come spiega l’artista “… in occasione di una mostra organizzata dall’Ucai (Unione Cattolica Artisti Italiani) di Roma – Galleria La Pigna che aveva inteso rendere omaggio alla bandiera tricolore italiana in occasione del 210° anniversario della nascita, e per il 60° di acquisizione a vessillo della Repubblica Italiana. L’opera, che ha vinto la medaglia della Presidenza Nazionale Ucai (…) ci parla dell’Italia, Patria da sempre dell’arte, della cultura, che ha dato i natali agli artisti più importanti, con una tradizione talmente ricca e variegata che purtroppo spesso lascia indifferente chi non sa cogliere, riconoscere, vedere e osservare”. Un viaggio onirico, oltre il tempo e lo spazio, in cui il visitatore potrà immergersi in una dimensione metafisica e surreale coadiuvato, domenica 10 aprile alle 14,30, dalle note musicali della band PensieroZero e dalla voce cristallina di Ayla, alias Irene Ghiotto.  21 dipinti in esposizione Orari: venerdì 17,00 – 24,00; sabato 10,00 – 24,00; domenica 10,00-18,00 Ingresso: libero; i non soci potranno prenotarsi via e-mail  specificando i propri dati anagrafici; chiusura prenotazioni giovedì ore 15,00. Unico abbigliamento consentito giacca e cravatta. (marzano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vince l’amore per il mare

Posted by fidest press agency su martedì, 10 novembre 2009

Targa del Presidente della Repubblica all’Istituto “Luigi Galvani” di Trieste per il video “I Poeti del Mare”, un delicato ed emozionante film “capace – così recita la menzione della Giuria – di destare emozioni ormai improbabili e distanti dalla nostra vita quotidiana”. Medaglia del Presidente della Camera dei Deputati al Liceo “Enrico Fermi” di Policoro, in provincia di Matera, per lo spot “Arte di mangiar sano”, uno spot che esprime “una sua forza autonoma capace di attrarre lo spettatore e trattenerlo fino a condurlo al messaggio finale”.    Ma dal Video Festival di Vivere il Mare 2009 arrivano altre indicazioni sulla sensibilità dei giovani e nei confronti del mare e della natura e nei confronti della nostra società. La Menzione speciale della Giuria è andata allo spot “Ombre Rosa”, che sottolinea il poco rilievo che viene dato al lavoro femminile nella pesca, al contrario di quanto meriterebbe, realizzato dal Liceo “Tito Lucrezio caro” di Sarno in provincia di Salerno.   L’ideatore della campagna Oliviero Sorbini che insieme all’Assessore al Turismo della Puglia, Magda Terrevoli, ha consegnato i premi finali della Rassegna agli studenti vincitori, si è dichiarato molto soddisfatto non solo dei film in concorso ma anche della atmosfera dell’intera manifestazione.  “Vivere il Mare vive da 20 anni e questo è il 16° Video festival consecutivo. Studenti ed insegnanti sono entusiasti di questa esperienza. Attraverso loro e con loro abbiamo non solo portato in tutta Italia un maggiore rispetto per il mare e la natura in genere, ma anche contribuito a consolidare un maggiore senso civico e di identità nazionale. Peccato che il Ministero dell’Ambiente, che pure ha patrocinato la campagna e ne è stato in passato uno dei principali promotori, sembra aver perso ogni interesse per questa nostra realtà. Da quando c’è il Ministro Stefania Prestigiacomo sembra che non esistiamo più : né noi organizzatori, né gli studenti e gli insegnanti che lavorano mesi e mesi per realizzare i loro film e dei quali giustamente sono orgogliosi”.

Posted in Recensioni/Reviews, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »