Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘spin off’

Ancora un successo per gli spin off e start up dell’Università di Camerino

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 aprile 2018

Lo spin off Unicam EcoDesignLab srl, presieduto dalla prof.ssa Lucia Pietroni, docente della Scuola di Architettura e Design “E. Vittoria”, è stato inserito tra le “100 Italian circular economy stories” di Enel e Fondazione Symbola.Lo studio, presentato nei giorni scorsi a Roma dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, Francesco Starace e dal Presidente di Symbola, Ermete Realacci, vuole dare voce ai tanti progetti ed iniziative del nostro Paese che sono all’avanguardia, che sono sostenibili, competitivi, che praticano forme di uso efficienti, intelligenti e innovative della materia, che sostengono la green economy e l’economia circolare.
“Essere inseriti tra le cento eccellenze italiane dell’economia circolare – ha sottolineato la prof.ssa Lucia Pietroni – rappresenta per noi non solo una grande soddisfazione per il tanto lavoro svolto, ma anche uno stimolo a proseguire sulla strada che abbiamo intrapreso. Quando si parla di circolarità si parla necessariamente di eco-design, quella progettazione che tiene conto dell’intero ciclo di vita dell’oggetto, dalla funzionalità nell’utilizzo alla necessità di disassemblarlo nelle sue componenti minime per l’avvio al riciclo”.Società di servizi di eco-design ed eco-innovazione di prodotto, EcodesignLab è uno spin off universitario che si compone di professori e ricercatori, giovani designer ed esperti di design per la sostenibilità ambientale, il cui obiettivo è progettare e svolgere consulenza ambientale per la realizzazione di prodotti innovativi e sostenibili.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lo spin off Unicam Biovecblok ha vinto la Global Social Venture Competition!

Posted by fidest press agency su domenica, 26 febbraio 2017

biovecblokCamerino. Nel corso della finale a sei tenutasi ieri all’Arena S. Paolo di Milano, i giovani ricercatori hanno ricevuto il premio di €10.000 , riservato alle prime due posizioni, e avranno ora la possibilità di partecipare alla competizione di Berkeley dove le migliori start up si contenderanno un premio di 80.000 dollari.
ATLAS, questo il titolo del progetto che sta suscitando così tanto interesse, è un insetticida biologico e non tossico, innovativo strumento di controllo ecologico di zanzare vettrici di malattie come Malaria, Dengue e la nuova emergenza Zika. (foto: biovecblok)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grande soddisfazione per lo spin-off dell’Università di Camerino

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

ecapitalCamerino “LiMiX”, ha partecipato con il progetto “Talking Hands” all’edizione 2015 del concorso Ecapital, una competizione tra idee imprenditoriali innovative ideata da Fondazione Marche e volta a sostenere l’intraprendenza, la capacità e la creatività dei giovani per la realizzazione di una propria idea imprenditoriale. Tra i 127 progetti presentati, Talking Hands è risultato una delle sette migliori idee vincitrici e si è così aggiudicato il premio di 20.000 euro. Artefici del successo sono Francesco Pezzuoli, laureato Unicam in Informatica industriale, amministratore delegato dello spin-off LiMiX e ideatore di Talking Hands, Simonetta Boria, ricercatrice Unicam della sezione di Matematica, Dario Corona, laureato Unicam in Matematica e amministratore delegato dello spin-off LiMiX, Elena Raponi, studentessa magistrale in Matematica e Juzef Bici, studente magistrale in Computer Science.LiMiX Srl è uno spin-off Unicam nato nel marzo 2015 all’interno della sezione di Matematica e Applicazioni e opera nella ricerca tecnologica, con particolare attenzione all’ambito del Riconoscimento Gestuale. Talking Hands è un dispositivo indossabile che consente la traduzione della LIS (Lingua dei Segni Italiana). Con l’utilizzo di Talking Hands, una persona sorda segnante, ovvero che utilizza quotidianamente la LIS, può “parlare” e comunicare anche con le persone che non comprendono la lingua dei segni.
Il dispositivo è costituito da due guanti che includono la sensoristica necessaria per acquisire i dati relativi al movimento delle mani, delle braccia e delle dita.Questi segnali vengono poi elaborati e analizzati, così da tradurre in testo le singole parole. Trasferendo il testo tradotto con una comunicazione senza fili ad un dispositivo dotato di altoparlanti, ad esempio uno smartphone, i segni prenderanno voce!“Talking Hands è il nostro prodotto di punta – ha dichiarato il dott. Francesco Pezzuoli – e ci auguriamo che possa apportare un significativo aumento alla qualità della vita delle persone sorde, ancora troppo escluse in numerosi ambienti sociali”.“La formazione in Unicam – ha dichiarato il dott. Dario Corona – è stata fondamentale per la realizzazione di questo progetto, reso anche possibile dalla collaborazione con imprese quali Eta di Ancarano, EOS di Roma, Nuovo Studio Design di Zagarolo, Acmelab di Ascoli Piceno, che hanno consentito l’inserimento del nostro spin-off nel tessuto imprenditoriale marchigiano e non solo”. (foto: ecapital)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuove tecnologie per anziani disabili

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 ottobre 2010

Dalla collaborazione tra Università e Imprese nasce un nuovo prodotto, finalmente efficace per aumentare il livello di autonomia e serenità in casa di persone che, per età o disabilità, sono affette da una ridotta mobilità. Esso è il risultato dell’attività di ricerca e sviluppo di ArieLab, società spin-off dell’Università Politecnica delle Marche, di Automa Srl, azienda produttrice di sistemi domotici e del Laboratorio di Telecomunicazioni dell’Università Politecnica delle Marche, che è stato finanziato dalla Regione Marche nell’ambito delle azioni rivolte a promuovere l’innovazione e il trasferimento tecnologico nelle Pmi. Il sistema verrà presentato all’Expo Terza Età 2010 alla Fiera di Ancona. La ricerca ha permesso lo sviluppo di tecnologie innovative ma nel contempo estremamente semplificate per l’utente, che può gestire l’ambiente domestico standosene seduto in poltrona, con il telecomando del TV, oppure dal comodino, con un monitor touch screen, ma anche con un panel pc anch’esso touchscreen dalla sedia a rotelle o con un telefonino.    Una serie di funzionalità quindi di estrema importanza, mirate ad aumentare il grado di autonomia dell’utente, consentendogli una vita più serena e tranquilla nell’ambito del proprio ambiente domestico. Quanto implementato è il primo passo verso lo sviluppo di un ambiente di vita assistito completo, un ambito tecnologico, questo, di importanza riconosciuta anche a livello comunitario per la possibilità di allungare sempre più nel tempo la capacità delle persone anziane o disabili di risiedere autonomamente nella propria abitazione.

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ricerca e tecnologia

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2010

Parma 25 giugno, alle ore 9, presso il Centro Sant’Elisabetta dell’Università degli Studi di (Campus Universitario) si terrà l’incontro “Valorizzazione della ricerca e trasferimento tecnologico: l’esperienza Spin-off nell’Università di Parma”. L’incontro, organizzato dal Comitato Spin-off dell’Università di Parma, sarà l’occasione per stimolare ricercatori e docenti a discutere i problemi connessi alla costituzione e alla gestione degli Spin-off universitari.  Gli Spin-off promossi dalle Università, che prevedono la partecipazione dell’Ateneo alla compagine sociale, rappresentano un’importante occasione professionale nonché uno strumento per rafforzare la diffusione della cultura d’impresa tra ricercatori e tecnici in formazione.
L’avvio di Spin-off della ricerca viene inteso sia come strumento di valorizzazione del patrimonio conoscitivo dell’Ateneo che come trasferimento al sistema produttivo di nuove conoscenze in campo scientifico e tecnologico. Obiettivo principale degli Spin-off è infatti proprio quello di favorire il contatto tra le strutture di ricerca universitarie, il mondo produttivo e le istituzioni del territorio, per sostenere la ricerca e diffondere nuove tecnologie, con ricadute positive sulla produzione industriale e il benessere sociale del territorio. L’incontro sarà introdotto dal Rettore Gino Ferretti, a cui seguiranno gli interventi del Presidente del Comitato Spin-off di Ateneo Prof. Franco Bernini, del Prof. Enrico Dalcanale, che parlerà delle questioni connesse alla costituzione di uno Spin-off, e del Prof. Alberto Dormio, sugli aspetti salienti del business plan. Successivamente verranno presentate due esperienze di successo: il Prof Antonio Rizzi illustrerà l’attività di Id–Solution srl e il Prof. Alberto Broggi descriverà la realtà di Vislab srl. Infine il Dr. Enzo Bertoldi di Aster e la Prof.ssa Laura Ramaciotti, dell’Università di Ferrara e di Spinner, chiariranno gli aspetti legati alla possibilità di finanziamento iniziale e alle tematiche manageriali degli Spin-off.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prestigioso riconoscimento per Synbiotec

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 marzo 2010

Camerino Piovono ancora successi sulla Synbiotec, lo spin off dell’Università di Camerino, che opera nel campo dei probiotici. L’azienda camerte è stata infatti annoverata tra le aziende italiane di eccellenza nel proprio settore all’interno del volume “The Italian Edge: Technology for Excellence”, la prestigiosa pubblicazione realizzata ed edita dall’Istituto nazionale per il Commercio Estero (ICE).  Il volume, in lingua inglese, è il risultato di un complesso lavoro di mappatura di aziende italiane che rappresentano l’eccellenza nel loro settore. L’ICE si è avvalso  dell’expertise dei giornalisti del Sole 24Ore-Novalab, per illustrare al pubblico estero i successi della tecnologia italiana, facendo meglio conoscere l’ampiezza degli sforzi di innovazione e di ricerca applicata che hanno contribuito allo sviluppo del nostro sistema industriale.  Emergono imprese piccole, medie e grandi che in un certo senso “si nascondono” dietro prodotti di punta, così come le tante filiere del “Made in Italy”, dalla meccanica strumentale alla componentistica, dalla chimica all’elettronica.   Dalla Maserati alla Pirelli, da Illycaffé a Gucci, da Geox a Fratelli Guzzini e Fiat, ma anche Ferrari, Ferragamo, Dainese: e nell’”Olimpo” di questi marchi Synbiotec S.r.l., società di ricerca nel campo dei probiotici, spin-off di Unicam, è testimone e protagonista dell’alto livello tecnologico raggiunto nel settore delle biotecnologie.   “L’esperienza dei ricercatori Synbiotec – sottolinea il prof. Alberto Cresci, Presidente Synbiotec – e la continua ricerca di innovazione nel campo della tecnologia legata alla salute del consumatore: crediamo siano questi i fattori che hanno premiato la Società con l’ambito riconoscimento della citazione, della quale siamo estremamente orgogliosi, sul volume “The Italian Edge: Technology for Excellence”. “Questo riconoscimento– afferma la dott.ssa Maria Cristina Verdenelli, ricercatrice Synbiotec – riempie di orgoglio anche tutti noi ricercatori che abbiamo fortemente creduto e che quotidianamente ci impegniamo in Synbiotec e rappresenta un ulteriore stimolo per proseguire il nostro lavoro. Si tratta, senza dubbio, di un valido modo di confermare la tradizione dell’industria italiana secondo la quale “piccolo” è spesso bello, principalmente quando questo significa motivazione e progresso tecnologico”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Intesa Unicam-Unimc: spin off di Camerino

Posted by fidest press agency su sabato, 12 dicembre 2009

I Presidenti degli spin-off UniCAM accolgono con vivo interesse e positività l’accordo di programma tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Provincia di Macerata, l’Università degli studi di Camerino e l’Università degli studi di Macerata. Nella consapevolezza che gli spin off accademici rappresentano un efficace strumento di trasferimento di conoscenze e competenze dalle Università al sistema produttivo e un concreto contributo all’innovazione esportando i risultati della ricerca accademica, l’accordo di programma permetterà di: aprire l’opportunità ad iniziative imprenditoriali multidisciplinari in settori ritenuti strategici dai piani di sviluppo territoriale;   sostenere il territorio con una innovazione più coordinata e sistematica avendo a disposizione un più ampio partenariato di conoscenze e competenze non in competizione tra loro; aumentare il numero e la qualità delle aziende innovative del nostro territorio a vantaggio della competitività dell’intero sistema industriale sul panorama internazionale; crescere dimensionalmente al fine di creare la necessaria “massa critica” per intercettare volumi più ampi di risorse finanziarie, specialmente quando riferibili a programmi comunitari; garantire una sempre più ampia occupazione di laureati nel nostro territorio così da evitare la fuga di capitale umano verso realtà oggi considerate più attrattive. Promuovere sinergie tra i diversi spin off già costituiti e fra quelli ancora in via di costituzione, individuando percorsi innovativi di ingresso nel mercato Sono certi che quanto detto permetterà di accelerare il necessario processo di innovazione del nostro territorio così da renderlo più competitivo alla sfida globale a cui sarà chiamato a rispondere nel prossimo futuro. Favorirà lo sviluppo del sistema produttivo locale e valorizzerà la cultura imprenditoriale dell’innovazione e della creatività quale fattore di crescita economica e sociale. Garantirà ai nostri giovani laureati l’opportunità di esprimere al meglio le loro potenzialità, il loro entusiasmo, la loro voglia di fare.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »