Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 55

Posts Tagged ‘spitzenkandidaten’

Il PE insiste sulla procedura “Spitzenkandidaten” per le prossime elezioni europee

Posted by fidest press agency su sabato, 3 marzo 2018

I deputati europei eleggeranno il nuovo Presidente della Commissione esclusivamente fra i candidati designati dai partiti politici europei prima delle elezioni del 2019.Gli europarlamentari hanno messo in guardia i governi dell’UE contro l’abbandono della cosiddetta procedura “Spitzenkandidaten” (i partiti europei che scelgono il candidato prima della tornata elettorale) per l’elezione del nuovo Presidente della Commissione europea, in un dibattito tenutosi mercoledì con il primo vicepresidente della Commissione europea, Frans Timmermans.
Durante la riunione informale del 23 febbraio, i leader dell’UE hanno dichiarato che, per le elezioni europee del 2019, non sarebbero stati vincolati dalla procedura Spitzenkididen nel momento di designare il loro candidato alla Presidenza della Commissione, che deve poi essere eletto dal Parlamento per entrare in carica.Questo metodo, utilizzato per la prima volta nel 2014 per selezionare l’attuale Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker, consente ai partiti politici europei di nominare i propri candidati alla carica di Presidente della Commissione europea prima delle elezioni, collegando quindi la designazione al risultato elettorale.Durante lo stesso dibattito, i deputati hanno anche chiesto che il prossimo bilancio dell’UE a lungo termine, il quadro finanziario pluriennale (QFP), sia utilizzato in modo più efficace dopo il 2020 e di introdurre nuove risorse, come una tassa sulle transazioni finanziarie, per sostituire i contributi nazionali diretti.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Elezioni europee 2019: il sistema degli “Spitzenkandidaten” non può essere revocato

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

Il PE respingerà i candidati a Presidente della Commissione che non siano stati “candidati principali” dei partiti politici europei
·Il sistema degli “Spitzenkandidaten” (candidato principale alla Presidenza della Commissione) si è rivelato un successo nel 2014
·I Commissari in carica potranno essere designati come “Spitzenkandidaten” prima delle elezioni UE
Il PE respingerà qualsiasi candidato a Presidente della Commissione che non sia stato nominato “candidato principale” dai partiti europei prima delle elezioni del 2019. Secondo i deputati, il cosiddetto sistema dei “candidati principali”, in cui i partiti politici europei, prima delle elezioni europee, designano ciascuno un candidato per la carica di Presidente della Commissione europea, non può essere revocato. Questo sistema è stato utilizzato per la prima volta nel 2014 per selezionare l’attuale Presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker.
Il sistema degli “Spitzenkandidaten”, termine tedesco comunemente usato per indicare il “candidato principale”, deve essere quindi confermato per le prossime elezioni. Il Parlamento è infatti pronto a respingere qualsiasi candidato alla Presidenza della Commissione che non sia stato selezionato in questo modo.I deputati ritengono che nel 2014 il sistema si sia rivelato un successo, stabilendo un legame tra la scelta del Presidente della Commissione e l’esito delle elezioni europee, e sottolineano che le elezioni del 2019 saranno l’occasione per consolidare questa prassi.I Commissari in carica possono presentarsi come “candidati principali” prima delle elezioni UE. I deputati hanno adottato le proposte di modifica dell’accordo quadro sulle relazioni tra il Parlamento europeo e la Commissione europea.Nella risoluzione, approvata con 457 voti favorevoli, 200 contrari e 20 astensioni, si chiede di:
· consentire ai Commissari UE in carica di candidarsi per l’elezione al Parlamento europeo e di essere designati dai partiti politici europei come “Spitzenkandidaten”, ovvero candidati principali, per l’incarico di Presidente della Commissione, senza dover prima richiedere un congedo non retribuito,
· obbligare il Presidente della Commissione a informare i deputati delle misure adottate per garantire che i Commissari candidati rispettino le norme in materia di indipendenza e integrità durante la campagna elettorale,
· esigere che i Commissari non utilizzino le risorse umane o materiali della Commissione per attività legate alla campagna elettorale.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »