Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘spoleto’

Colacem acquista la cementeria di Spoleto

Posted by fidest press agency su sabato, 6 aprile 2019

Colacem S.p.a., ha acquisito da Cemitaly S.p.a. lo stabilimento per la produzione di cemento di Spoleto (PG). Gli Amministratori di Colacem sono stati i protagonisti di tale operazione che permetterà all’azienda umbra di rafforzare la propria posizione sul mercato italiano. “Siamo fiduciosi che il settore del cemento avrà un ruolo rilevante nel prossimo futuro. Nel nostro Paese c’è bisogno di maggiori investimenti pubblici e privati per edifici e infrastrutture sempre più sicure, efficienti, innovative e sostenibili –dichiarano gli Amministratori. Il nostro Gruppo proseguirà nella propria politica industriale seria ed equilibrata, con l’obiettivo di tornare a crescere in un settore, quello delle costruzioni, in crisi da troppi anni”. Colacem S.p.a. è una realtà industriale attiva nella produzione di cemento dal 1966 che fa capo al Gruppo Financo, di oltre 2.000 dipendenti, holding interamente detenuta dalle famiglie Colaiacovo, con sede a Gubbio (PG).
La società è presente in Italia, dopo le recentissime acquisizioni, con nove stabilimenti a ciclo completo, Caravate (VA), Rassina (AR), Gubbio (PG), Spoleto (PG), Sesto Campano (IS), Galatina (LE), Maddaloni (CE) Ragusa e Modica (RG), due impianti per la produzione di predosati, Salone di Roma e Caravate; un centro di distribuzione, Lauriano (TO); quattro terminal portuali, Savona, Mestre (VE), Livorno, Ravenna e vari depositi.
All’estero il Gruppo opera con gli stabilimenti di Tunisi (Tunisia), Sabana Grande de Palenque (Repubblica Dominicana), Balldre (Albania), Port au Prince (Haiti), insieme ai terminal portuali di Alicante e Cartagena (Spagna), Kingston (Giamaica).
Il Gruppo Financo è attivo anche nel settore del calcestruzzo con Colabeton Spa, nei trasporti e in settori diversificati, tra cui spicca la Santamonica S.p.a., proprietaria del Misano World Circuit “Marco Simoncelli”.
Colacem da sempre si è distinta per il suo approccio all’industria sostenibile, rispettosa dell’ambiente, in forte sinergia con le comunità locali e i territori in cui opera. Gli stabilimenti modernissimi ed efficienti, aggiornati alle migliori tecnologie, rappresentano indubbiamente uno dei punti di forza storici dell’azienda che le hanno permesso di posizionarsi tra i leader italiani nella produzione di cemento.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’artista poggese Guerino Palomba espone all’Art cafè di Spoleto

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 gennaio 2019

E’ in corso a Spoleto,(Pg) dove rimarrà aperta fino al 10 marzo 2019, l’esposizione delle opere dell’artista molisano Guerino Palomba. La mostra, intitolata “Immagini e poesia”, è presentata da Alice Cardarello e Renato Porziani e si avvale del patrocinio del Comune di Spoleto.Guerino Palomba, nato a Poggio Sannita nel 1951, si è trasferito giovanissimo a Roma, dove si è diplomato presso il liceo artistico di via Ripetta a Roma. Tra i primi lavori la collaborazione al restauro degli affreschi di tre cappelle nella chiesa romana di Santa Maria in Via ed esperienze come scenografo cinematografico.Negli anni Ottanta e Novanta ha partecipato a numerose mostre in tutta Italia, tra cui tre in Molise (ad Agnone, Bagnoli e Frosolone, dove espone all’interno del bosco di Colle dell’Orso).Nel 2002 e nel 2003 è presente nel “Molise Days” promosso dall’associazione “Forche Caudine” a Roma e con il sodalizio dei molisani partecipa anche ad altre iniziative, tra cui un’esposizione nel corso del convegno romano “Arte e narrativa” in via Tolemaide nel 2010.L’anno seguente ha esposto presso la facoltà di architettura dell’università “La Sapienza” di Roma.Negli ultimi anni è stato più volte presente a Spoleto, in Umbria, regione dove ha trascorso i primi anni di vita (a Cascia). L’attuale mostra è presso l’Art cafè di Spoleto in corso Mazzini 43.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Lux mundi”

Posted by fidest press agency su sabato, 22 dicembre 2018

Spoleto. E’ il calendario di appuntamenti che mirano a far conoscere il Complesso Monumentale di Spoleto composto da Basilica Cattedrale, Museo Diocesano, Basilica di Sant’Eufemia e chiesa della Manna d’oro.”Ego sum lux mundi” (“Io sono la luce del mondo”) sono le parole impresse nel libro mostrato dal Cristo Pantocratore assiso in trono tra la Vergine e San Giovanni evangelista, raffigurato nel grande mosaico di Solsterno – datato 1207 – sulla facciata del Duomo di Spoleto. L’elegante prospetto, di chiara matrice bizantina, verrà illustrato nelle visite guidate di mercoledì 26 dicembre e giovedì 3 gennaio alle ore 16, in occasione delle quali sarà possibile ascendere al campanile e ammirare la chiesa della Manna d’oro.
Venerdì 28 dicembre alle ore 16 è in programma “Oggi è nato per voi un Salvatore – L’iconografia della Natività nel Duomo di Spoleto”: visita al ciclo pittorico delle “storie della Vergine” realizzato da Filippo Lippi nella seconda metà del Quattrocento.
Domenica 30 dicembre e sabato 5 gennaio, sempre alle ore 16, il calendario di appuntamenti si arricchisce con “Bagliori di luce”: visita tematica a “L’adorazione del Bambino” di Domenico Beccafumi, ad altre opere della collezione del Museo Diocesano e alla Basilica di Sant’Eufemia.
Venerdì 4 gennaio alle ore 16.30 verrà presentato il completamento dei restauri della chiesa della Manna d’oro, riaperta al pubblico dopo i lavori realizzati con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto. Alle ore 18 la Basilica di Sant’Eufemia ospiterà il concerto “Virgo lactans in humilitate”, con canti mariani, di Natale, di Hildegard von Bingen, del Ms. di Cividale e del Llibre Vermell: ensemble femminile “Cantus Anthimi” diretto dal maestro Livio Picotti.
A completamento del ricco programma, dal 22 dicembre al 14 gennaio, nell’orario di apertura del Museo Diocesano, nella Basilica di Sant’Eufemia si potrà ammirare la bellissima Madonna bianca di Francesco di Simone Ferrucci da Fiesole, tornata alla luce dopo il sisma grazie ad un importante restauro sostenuto dalla Cosp Tecno Service di Terni. Sabato 29 dicembre e domenica 6 gennaio alle ore 16 sarà possibile partecipare alla visita guidata che illustrerà le fasi del restauro e accompagnerà alla scoperta della chiesa della Madonna bianca di Ancarano, presentata in una ricca mostra fotografica.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La fascia di ulivi tra Assisi e Spoleto primo sito italiano inserito fra i patrimoni FAO

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 luglio 2018

Perugia. C’è un elemento senza il quale l’immenso patrimonio architettonico e culturale di cui l’Umbria è ricca non sarebbe altrettanto unico. Un oceano verde che si estende per 9212 ettari ed è composto da un milione e 200mila piante di ulivi coltivati tra Spoleto, Campello sul Clitunno, Foligno, Trevi, Spello e Assisi: un tesoro naturalistico e agricolo unico al mondo che rende l’Umbria famosa in tutto il mondo al pari delle sue città e borghi. D’ora in poi la “Fascia olivata Assisi-Spoleto” sarà ricordata per un altro aspetto. È infatti il primo sito italiano ad essere stato inserito nella lista dei Globally Important Agricultural Heritage Systems (GIAHS) dalla FAO, l’organizzazione dell’Onu per l’agricoltura e l’alimentazione.
Il programma GIAHS nasce con lo scopo di selezionare a livello planetario i paesaggi che si distinguano per la la ricchezza della loro biodiversità e per essere caratterizzati da un virtuoso rapporto tra comunità umana e ambiente circostante. Attraverso il progetto, la FAO punta a tutelare le tecniche tradizionali di gestione agricola per poi utilizzarle come strumento di sviluppo sostenibile dei territori tutelati. In questo modo, la tutela del paesaggio tradizionale diventa un fattore di promozione producendo vantaggi alla popolazione locale.“Questo riconoscimento è il frutto di una sinergia virtuosa tra pubblico e privato. Il risultato non sarebbe stato possibile senza lo sforzo di dialogo e la collaborazione tra i sei Comuni coinvolti, le realtà produttive e il know how di cui l’Umbria è ricca. È la dimostrazione che quando tutti remano in una stessa direzione e con obiettivi condivisi, tutto è possibile“ spiega Mauro Agostini, direttore generale di Sviluppumbria, Agenzia della Regione Umbria per la competitività e la crescita economica regionale. “I benefici che si attendono dall’inserita all’interno dei Giahs FAO sono molteplici” prosegue Agostini “Tra questi c’è l’incremento del valore economico dell’olio di oliva prodotto lungo la Fascia, la valorizzazione sociale, culturale, economica e turistica del territorio, la tutela della biodiversità dell’olivo e la conservazione e il ripristino del paesaggio a rischio vulnerabilità”.
“La decisione della FAO – aggiunge inoltre il sindaco di Trevi, coordinatore del progetto, Bernardino Sperandio – è anche un riconoscimento di caratura mondiale per le tante generazioni di agricoltori che, nei secoli, hanno impostato la produzione utilizzando unicamente le risorse naturali dei nostri luoghi e hanno saputo adattare le loro pratiche di gestione alle esigenze e peculiarità del territorio”.
L’inserimento nel programma FAO-GIAHS è stato ottenuto dopo un’attenta valutazione dei tecnici dell’organizzazione internazionale su cinque parametri: biodiversità agricola, un sistema di conoscenze e tradizioni locali, un insieme di valori condivisi, il sostentamento economico della popolazione e le caratteristiche peculiari e uniche del paesaggio in esame.
“È proprio il clima a rappresentare uno dei fattori peculiari che rendono unica e straordinaria la Fascia olivata Assisi-Spoleto, serbatoio di grande biodiversità” spiega Leonardo Laureti, dottore agronomo e produttore olivicolo, che ha collaborato al dossier per la candidatura FAO “A differenza delle regioni in cui tipicamente viene coltivato l’olivo, che sono bagnate dal mare, la nostra ha con un clima continentale. Si verificano così forti escursioni termiche, con inverni molto rigidi, mentre le estati possono essere estremamente calde. Statisticamente (ogni trent’anni circa) sopraggiunge una gelata che può provocare ingenti danni alle piante. Questi fattori, che possono apparire come delle “sventure”, sono in realtà la chiave del successo perché assicurano al prodotto finale un’eccellenza assoluta di qualità. Inoltre, a questi elementi se ne aggiunge un altro di natura pedologica. I monti della fascia pedemontana della catena preappenninica presentano un terreno calcareo che assicura agli olivi un drenaggio ideale, evitando ristagni idrici.”“Nel corso dei decenni la varietà di olivo tipica di questo territorio, il Moraiolo, si è adattata a queste particolari condizioni pedoclimatiche producendo un olio ricco in polifenoli con un carattere olfattivo erbaceo e spiccate note amare e piccanti, apprezzato in tutto il mondo.” conclude Laureti.
Ma l’annuncio della FAO potrebbe non essere l’unico riconoscimento mondiale per l’importanza della tutela della fascia olivata Assisi-Spoleto. Anzi, il suo inserimento nella lista dei GIAHS potrebbe dare impulso a un altro obiettivo. Ancora più ambizioso: l’inserimento nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. “Anche in questo caso – spiega Sperandio – occorre attendere la fine di una complessa procedura di candidatura all’UNESCO per la quale si rendono necessari approfonditi studi ed analisi in tema di patrimonio ambientale e paesaggistico. A quel punto, i nostri olivi potrebbero diventare un sito di eccezionale valore universale”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Spoleto Arte

Posted by fidest press agency su martedì, 19 giugno 2018

Spoleto sabato 30 giugno alle ore 17:00 nello storico Palazzo Leti Sansi a Spoleto apre Mostra Spoleto Arte, presso la sede di via Arco di Druso 37 (piazza del Mercato). L’allestimento, dal 30 giugno al 25 luglio, ospiterà le opere di numerosi artisti contemporanei provenienti da tutta Italia e dall’estero.Contribuiranno alla realizzazione dell’evento José Dalì (artista e figlio di Salvador Dalì), la giornalista e scrittrice Silvana Giacobini, Alberto D’Atanasio (direttore del Museo Modigliani),il fotografo Roberto Villa, Vanna Ugolini (giornalista de “Il Messaggero”), Carlo Motta (di Editoriale G. Mondadori), Tony di Corcia (biografo di Versace e Armani) e il pianista Francesco Marano. «Sono sempre ben propenso a organizzare l’ormai tradizionale appuntamento annuale con la mostra di Spoleto Arte- dichiara Nugnes- che conferma e rafforza il legame sinergico con la città di Spoleto, a me molto cara, nella sua dimensione incantevole immersa in un’atmosfera unica e inconfondibile, con il suo fascino pieno di storia, arte e cultura. Spoleto Arte ha ottenuto il prestigioso patrocinio dell’UNESCO, che per noi è motivo di grande orgoglio e soddisfazione. È un riconoscimento speciale, che ci stimola nel proseguire il cammino intrapreso e cercare sempre nuove e originali soluzioni da proporre sia agli artisti sia ai visitatori che aumentano di anno in anno, confermando l’ampio gradimento e apprezzamento all’iniziativa.»Quest’anno insieme agli artisti di Spoleto Arte verrà allestita l’esposizione del Maestro Mario Schifano. La mostra, inoltre, si svolgerà nel contesto della 61esima edizione del Festival dei Due Mondi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spoleto Arte incontra Venezia: omaggio a Maria Callas nella mostra curata da Vittorio Sgarbi

Posted by fidest press agency su domenica, 2 ottobre 2016

maria_callasIl manager Salvo Nugnes commenta l’iniziativa: “Nel cuore di Venezia, sta per aprire i battenti la prestigiosa mostra di “Spoleto Arte incontra Venezia” a cura di Vittorio Sgarbi, con l’organizzazione del manager della cultura Salvo Nugnes. L’esposizione, sarà allestita dall’8 ottobre al 7 novembre 2016, presso il secolare palazzo Giustinian Faccanon, situato in zona rialto e conosciuto anche come la prima sede storica del quotidiano “il gazzettino”. Al suo interno, sarà possibile ammirare una serie di pregiati cimeli da collezione, appartenenti all’archivio privato del modenese Ilario Tamassia, appassionato estimatore di Maria Callas, la divina del bel canto, che negli anni li ha raccolti e custoditi, con amorevole cura e dedizione.
L’organizzatore SALVO NUGNES, nel commentare l’interessante iniziativa, evidenzia : “già in occasione della mostra di “Spoleto Arte” abbiamo riscosso ottimo consensi d’apprezzamento da parte dei visitatori e forte risonanza mediatica, per questa mostra eccezionale, che rende omaggio alla mitica soprano Maria Callas. A Venezia, c’è già grande aspettativa e curiosità. Lo straordinario talento e la carismatica personalità della Callas, hanno conquistato il mondo intero e il suo ricordo resta indelebile. La sua voce unica, inconfondibile e inimitabile, suscita un’emozione speciale. Attraverso gli originali e inediti cimeli, vogliamo celebrarne e mantenerne viva la memoria. Ci rivolgiamo anche al pubblico dei più giovani, proprio perché anche le nuove generazioni devono essere stimolate a coltivarne il ricordo e a renderle onore nel tempo”. E aggiunge, rimarcando : “a Ilario Tamassia va il merito di aver creato una collezione davvero speciale, che ci permette di conoscere e scoprire qualche “tassello” in più della vita della Callas e delle vicende, che hanno intrecciato il percorso privato con quello artistico e professionale e che rimangono ancora avvolte da una cornice di fascino intrigante. (Christian Flammia) (foto: maria callas)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spoleto 54 – Festival dei 2 Mondi

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2011

Spoleto 29 giugno – ore 18 Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi Piazza del Duomo (area pedonale) Patria e mito testo di Renato Nicolini regia di Ugo Gregoretti con Renato Nicolini – Il Mito e Marilù Prati – La Patria Françoise de Clossey pianoforte Mauro Maur tromba scene e costumi di Aldo Zucco e Grazia Bono musiche a cura di Mauro Maur progetto luci di Lillo Monachesi organizzazione generale Francesco Spinelli | aiuto regia Alfonso Pontillo fotografie di Tommaso Le Pera il costume di Marilu’ Prati è realizzato da Cristina Bomba una produzione Teatro stabile di Calabria – Teatro Quirino “Vittorio Gassman”
Nell’ambito del 54esimo Festival dei 2 Mondi di Spoleto, la Compagnia Mediterranea Teatro/Le Nozze, in collaborazione con il Teatro Quirino “Vittorio Gassman” e l’Accademia Nazionale di arte Drammatica, presenta un nuovo testo scritto da Renato Nicolini per la regia di Ugo Gregoretti: Patria e mito. Coadiuvati dalla tromba di Mauro Maur ed il pianoforte di Françoise de Clossey, Marilù Prati e Renato Nicolini ripercorreranno, al Teatro Carlo Melisso – Spazio Carla Fendi di Spoleto il prossimo 29 giugno, la storia del Risorgimento allo specchio del Mito.In Svizzera, sul Monte Verità il Mito incontra la nostra Patria, l’Italia, sgomenta e afflitta alla vigilia del suo 150° compleanno. Patria e Mito sono strettamente legati: la Patria è una delle forme del Mito, ed è stato il Mito della Patria a dar vita alla Patria. Tra Inni (Novaro, Verdi, E. A. Mario) e poesie (Goffredo Mameli, Giovanni Berchet, Giovanni Prati, Giosuè Carducci, Aleardo Aleardi), ricordando le storie di Mameli, Anita, Margaret Fuller, la Repubblica Romana; il ’48 da Reggio Calabria a Curtatone e Montanara alle Cinque Giornate di Milano, si percorrono i miti del Risorgimento: l’Eroe, il Poeta, i caduti, Satana cioè il Progresso. Con entusiasmo ma non senza ironia, spesso con visioni duplici. Il piccolo grillo (“son piccin, cornuto e bruno”) si accompagna al canto di guerra nel Prati, nel Carducci la Donna si scinde nell’“eterno feminino regale” della Regina Margherita e nella disinvolta intraprendenza di Annie Vivanti. Anita muore a 28 anni, Goffredo Mameli a 21. La giovinezza e la passione di quegli anni si contrappongono – non senza ironia – al cinismo del presente. http://www.festivaldispoleto.com Biglietti: Platea e Palchi di Platea: 40 Euro Palchi di I e II ordine: 30 Euro Loggione: 20 Euro

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Prima edizione Premio Monini

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 luglio 2010

Spoleto (PG) 2 luglio 2010 alle ore 17 la celebre Terrazza di Casa Menotti in Piazza Duomo a Spoleto ospiterà la prima edizione del Premio Monini “Una Finestra sui 2Mondi”, assegnato all’attore teatrale e cinematografico statunitense John Malkovich. La giuria, presieduta dal presidente e direttore artistico del Festival Giorgio Ferrara e composta dal sindaco di Spoleto Daniele Benedetti, dall’assessore alla cultura di Spoleto Vincenzo Cerami e dai promotori del premio Zefferino e Maria Flora Monini, ha voluto premiare Malkovich perché rappresenta i valori del Festival nel connubio tra arte statunitense e sensibilità e gusto europeo. Il Premio “Una Finestra sui 2Mondi” è stato fortemente voluto dalla famiglia Monini, che se ne è fatta interprete presso il presidente e direttore artistico Giorgio Ferrara, al fine di ricordare il Maestro Menotti, fondatore del Festival, unendo idealmente in suo onore il passato e il presente della manifestazione. Il Premio, simboleggiato da un oggetto artistico creato dall’Istituto d’Arte di Spoleto e raffigurante la famosa finestra stilizzata, ha soprattutto un forte contenuto simbolico: John Malkovich verrà immortalato alla finestra del primo piano di Casa Menotti, dalla quale il Maestro usava affacciarsi per rendere omaggio al pubblico assieme ai moltissimi artisti di assoluta grandezza ospiti di casa sua durante le edizioni del Festival. A questa tradizione, infatti, si ispira il Premio. Lo scatto sarà il primo di quella che diventerà una galleria di artisti internazionali e non che negli anni saranno ospiti del Festival di Spoleto, a testimonianza della rilevanza mondiale della manifestazione spoletina. La galleria di immagini, arricchita di anno in anno, verrà poi esposta all’interno delle sale di Casa Menotti, recentemente acquistata dalla famiglia Monini, che dal 2011 diventerà sede del Museo e Centro di Documentazione del Festival dei 2Mondi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Air France vettore Festival due mondi di Spoleto

Posted by fidest press agency su sabato, 8 maggio 2010

Air France Italia è vettore ufficiale, per la prima volta, della 53° edizione del Festival dei 2Mondi di Spoleto in programma dal 18 giugno al 4 luglio 2010. La compagnia aerea francese, da sempre vicina al mondo dell’arte e ad ogni forma di espressione artistica, ha deciso di collaborare con il Festival di Spoleto dando il suo supporto e provvedendo al trasporto degli artisti e degli ospiti internazionali da ogni angolo del pianeta. L’internazionalità e la voglia di confrontarsi con culture diverse fa parte dell’essenza stessa di una compagnia aerea che raggiunge, assieme a KLM, oltre 240 destinazioni in 104 paesi: 128 in Europa, 34 nelle Americhe (in 12 paesi), 20 in Asia (in 12 paesi), 48 in Africa e Medio Oriente (in 44 paesi) e 12 nei Caraibi ed Oceano Indiano (in 6 paesi). Air France avrà il piacere di ospitare a bordo dei suoi aeromobili, in occasione del Festival dei 2Mondi, numerosi artisti e personalità che si recheranno, da diverse parti del mondo, nella suggestiva cornice di Spoleto.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »