Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘stefano zamagni’

Tasse e associazioni: Tra i «furbetti» del 5 per mille

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2011

Ci sono quelli della dama, del subbuteo e del burraco. Quelli del lamento rumeno e del flamenco. Le guardie padane, i camperisti, i gommonauti. Gli astrofili e i bocciofili. I cavalieri: Templari, del Tau, dell’ambiente. E poi gli amici: delle mamme e dei nonni, dei cani, dei gatti (vincono i primi sui secondi) e degli animali estinti. Del Milan, di Totò e delle ville venete. Stefano Zamagni mette in fila le parole come se dovesse stenderle su una fune da equilibrista: «Su quasi 50 mila candidati al cinque per mille — afferma il presidente dell’Agenzia per le Onlus — non più di 30 mila soddisfano i criteri di “meritorietà sociale” che sono stati posti alla base di questo strumento». Per l’esattezza: 30 mila sui 43 mila inseriti quest’anno nell’elenco dell’Agenzia delle Entrate. Meno dello scorso anno, dell’anno prima ancora. Ma comunque tantissimi. Associazioni, onlus, enti. «Tutti impegnati in un modo o nell’altro nel sociale, sia chiaro. Ma con dei distinguo. Le associazioni sportive, beh, non avrebbero titolo. Ci sono poi nomi che gridano vendetta e rischiano di fare male all’intero mondo della solidarietà». Il cinque per mille quest’anno compie sei anni. Lo stanziamento previsto dalla Finanziaria, e poi ritoccato all’insù dopo le proteste del Terzo settore, è di 400 milioni. E gli italiani che scelgono di «finanziare» così la propria associazione del cuore sono sempre di più: 15,4 milioni nel 2009 (il 5,6% in più rispetto al 2008). Mentre il numero degli enti ammessi, dopo il boom del 2008 (oltre 77 mila), è stato via via ridimensionato dall’Agenzia delle Entrate. Dei 43 mila che quest’anno sono stati inseriti in elenco 97 sono enti di ricerca sanitaria, 436 di ricerca scientifica e dell’università. Seimila e 615 sono invece le associazioni sportive dilettantistiche e oltre 35.500 quelle di volontariato. Si va dalla Fondazione Milan al Circolo damistico di Aosta, dalle associazioni di bowling (quattro tra Roma e Palermo) ai gommonauti pordenonesi (1.421 euro nel 2009), dalle bocciofile (16 da Bolzano a Pesaro) alla scuola portieri.it di Manzano (Udine) e alla Culla della trota di Lanuvio (Roma). E ancora: la Guardia Padana (29.247 euro nel 2009) ma anche le associazioni di immigrati senegalesi (quattro, da Cuneo ad Ascoli Piceno), l’Ordo templi hierosolymitani equites templares onlus di Roma (110 euro nel 2009) e pure i templari di Messina e Palermo, quindi l’associazione carnevalesca bolognese Re Fagiolo (652 euro), i gruppi micologici (sette sparsi in tutta Italia). Fino ad arrivare all’associazione «Basta “m….” in mare» di Rimini. I più sostenuti, dati 2009 alla mano, sono gli enti di ricerca scientifica (37,9 milioni all’Airc) e le grandi Onlus (9,9 a Medici senza Frontiere e 8 a Emergency). Ma quando il contribuente mette una firma alla voce 5 per mille senza indicare l’associazione del cuore le donazioni vengono poi ripartite proporzionalmente tra tutti. Spiega Zamagni: «Sia chiaro: la stragrande maggioranza sono meritevoli, quelle intermedie sono però penalizzate. Ogni anno proponiamo la cancellazione di circa 600 associazioni, nell’ultima riunione ne sono state depennate quaranta». Il presidente per le Onlus mette l’accento sulla necessità di un controllo preventivo: «È che questo provvedimento non è ancora diventato legge ordinaria. Così che all’ultimo, questo o quell’altro gruppo di potere, riesce a far inserire quelle due righe…». Lasciando spazio a qualche furbetto e trasformando il contribuente nell’unico vero controllore. (Alessandra Mangiarotti)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce la fondazione “Per Sophia”

Posted by fidest press agency su domenica, 17 ottobre 2010

Incisa in Val d’Arno – FI 18 ottobre 2010, ore 10.00-13.00 Auditorium di Loppiano. S.E. Mons. Giuseppe Betori (Arcivescovo di Firenze), Maria Voce (presidente dei Focolari) il Preside dello IUS, Prof. Mons. Piero Coda, il prof. Stefano Zamagni, economista, gli onorevoli Maria Letizia De Torre e Rosa De Pasquale (rispettivamente Segretario “Commissione Cultura, Scienza e Istruzione” della Camera dei Deputati e componente della “Commissione Cultura, Scienza e Istruzione” della Camera dei Deputati), il dott. Fabrizio Giovannoni (Sindaco del Comune di Incisa in Val d’Arno-Firenze), il dott. Riccardo Nocentini (Sindaco del Comune di Figline Valdarno-Firenze), il dott. Luciano Bartolini (Sindaco del Comune di Bagno a Ripoli-Firenze).
Sarà  l’occasione per presentare ed inaugurare la Fondazione “Per Sophia”, organismo recentemente riconosciuto ed approvato dalle competenti Istituzioni che nasce per sostenere la crescita e lo sviluppo dell’Istituto Universitario Sophia, laboratorio accademico di formazione, studio e ricerca, promosso da Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari.
Dopo i saluti del Gran Cancelliere, S.E. Mons. Giuseppe Betori (Arcivescovo di Firenze), del Vice Gran Cancelliere, Dott.ssa Maria Voce (presiende dei Focolari) e di un Rappresentante degli studenti, il Preside, Prof. Mons. Piero Coda, terrà la relazione sulla vita e il programma dello IUS. Proseguirà il Prof. Paolo Siniscalco con un intervento dal titolo “Dalla creazione alla storia. La sfida dell’evento di Gesù Cristo, ieri e oggi”.  Si proseguirà con la  relazione del Presidente della Fondazione “Per Sophia”, Ing. Marco Bernardini e gli interventi dell’On.le Maria Letizia De Torre (Segretario “Commissione Cultura, Scienza e Istruzione” della Camera dei Deputati-Parlamento Italiano), dell’On.le Rosa De Pasquale (Componente “Commissione Cultura, Scienza e Istruzione” della Camera dei Deputati-Parlamento Italiano), dell’On.le Riccardo Migliori (Componente “Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati-Parlamento Italiano), del Dott. Mario Sepi (Presidente del Comitato Economico e Sociale Europeo-C.E.S.E.) e del Prof. Stefano Zamagni (Economista, Presidente dell’Agenzia per le Onlus).  Interverranno per un saluto i fondatori, dott. Fabrizio Giovannoni (Sindaco del Comune di Incisa in Val d’Arno-Firenze), dott. Riccardo Nocentini (Sindaco del Comune di Figline Valdarno-Firenze), dott. Luciano Bartolini (Sindaco del Comune di Bagno a Ripoli-Firenze), dott.ssa Eva Gullo (Presidente della società E. di C. S.p.A.), ing. Diego Schelfi (Presidente della Federazione Trentina della Cooperazione), dott.ssa Lia Giovanazzi Beltrami (Assessore alla solidarietà internazionale e alla convivenza-Provincia Autonoma di Trento).
La Fondazione “Per Sophia” Promossa dall’Opera di Maria – Movimento dei Focolari, è una fondazione di partecipazione che ha sede in Incisa in Val d’Arno (Firenze), Località Burchio, presso il Polo Lionello Bonfanti. Costituita il 19 dicembre 2009, è stata iscritta il 28 maggio 2010, ai fini del riconoscimento della personalità giuridica, nel registro regionale delle persone giuridiche private istituito presso la Regione Toscana.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »