Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘sterilizzazione’

Pensioni: Il Governo punta alla “sterilizzazione” dell’aspettativa di vita

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 ottobre 2018

Mentre i leader di M5S e Lega continuano a rassicurare la piazza, si alza la protesta Inps per le possibili modifiche alla riforma Fornero che potrebbero mandare via 400 mila lavoratori sopra i 62 anni: l’ente previdenziale mette le mani avanti, dicendo che rischia il collasso per via di una spesa aggiuntiva di 140 miliardi in 10 anni, per poi crescere ancora fino al 2046. A fronte dei costi proibitivi, pressato anche dal giudizio di Bruxelles, l’esecutivo potrebbe sentirsi costretto a mediare, rimandando a fine legislatura il piano iniziale di introdurre quota 100 e quota 41 in modo “puro”, non sottomesse a paletti e restrizioni varie. Alla fine, chi accetterà di lasciare il lavoro fino a cinque anni prima si potrebbe vedere sottratto circa il 20% di quello che avrebbe preso andando con la pensione di vecchiaia. Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, rifiuta categoricamente l’idea di un trattamento del genere, al limite del ricatto, rivolto verso chi ha lavorato una vita ed ora, ad un passo dal traguardo, si trova a pagare un pegno assurdo. E se alla fine dovessero comunque lasciare quasi 100 mila docenti, da settembre ci ritroveremmo con una cattedra su quattro da assegnare a supplenza. A quel punto, l’apertura delle GaE non sarebbe più una possibile scelta, ma una decisione inevitabile per salvare il sistema.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ripa di Meana: 18 milioni di nuovi investimenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 marzo 2009

“Esprimiamo tutto il nostro apprezzamento per la sigla del protocollo di intesa tra il Governo e la Regione Emilia-Romagna che consentirà la realizzazione della quarta fase del programma di ammodernamento delle strutture sanitarie.” Così Francesco Ripa di Meana, Direttore Generale della Azienda USL di Bologna. “Siamo lieti di poter dare seguito alle progettualità in cantiere che ci consentiranno di mettere a disposizione dei nostri cittadini nuove apparecchiature, l’ammodernamento di aree specialistiche di particolare rilievo, il completamento del nuovo polo delle neuroscienze, più qualità e sicurezza. E siamo ancora più felici perché queste risorse ci permetteranno di rafforzare ulteriormente il ruolo che la nostra Azienda svolge anche rispetto alla economia di Bologna, tanto più in un momento di crisi economica così grave.” In particolare, 12,6 milioni di euro saranno destinati all’ospedale Maggiore di Bologna. 1,5 milioni di euro serviranno per l’acquisto di una Risonanza Magnetica Nucleare che consentirà un miglioramento qualitativo e quantitativo della offerta. Saranno possibili, infatti, indagini diagnostiche prima non eseguibili e l’incremento delle attività, quantificabile nel 10%, orientato prevalentemente ad una maggiore offerta di RMN addome e cerebrale, quest’ultima ad ulteriore potenziamento della stroke unit dell’Ospedale Maggiore, centro di riferimento per la cura dell’ictus. La parte più consistente del finanziamento, 11,1 milioni di euro, riguarderà il blocco operatorio dell’Edificio D, recentemente inaugurato, per la dotazione di arredi e tecnologie delle 12 nuove sale operatorie, della terapia intensiva, con 21 posti letto, e il completamento della nuova centrale di sterilizzazione. 5,4 milioni di euro andranno, invece, all’Ospedale Bellaria. 3,871 milioni serviranno, in particolare, all’acquisto di apparecchiature e attrezzature per il completamento del polo delle neuroscienze, che garantirà lo sviluppo e l’integrazione di funzioni cliniche e di ricerca in ambito neurologico nell’area metropolitana. 1,529 milioni saranno utilizzati, infine, per completare la nuova cabina elettrica dell’Ospedale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »