Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘stili’

Stili di vita dei bambini in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 luglio 2015

Sport a Miss Italia nel Mondo (1)Quasi un bambino su cinque (17%) in Italia non fa sport nel tempo libero e per il 27% di loro la motivazione deve essere ricercata nella mancanza di possibilità economiche delle famiglie di affrontare questa spesa. Circa un minore su dieci, invece, non pratica attività motorie neppure a scuola (11%), per mancanza di spazi attrezzati o per l’assenza di attività nel programma scolastico. Questi i dati principali che emergono dalla ricerca “Lo stile di vita dei bambini e dei ragazzi”, realizzata da Ipsos per Save the Children e Gruppo Mondelēz in Italia e presentata oggi ad Expo 2015, in occasione dei quattro anni di “Pronti, Partenza, Via!”, progetto promosso da Save the Children insieme a Mondelēz International Foundation nelle aree periferiche di 10 città italiane (Ancona e Aprilia, Bari, Catania, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Sassari e Torino) a favore della pratica motoria e sportiva e dell’educazione alimentare dei bambini.Il progetto, realizzato in partnership con Centro Sportivo Italiano (CSI) e Unione Italiana Sport Per tutti (UISP) – con il patrocinio della Società Italiana di Pediatria – ha coinvolto negli ultimi quattro anni 96.000 beneficiari tra bambini e genitori e sono 1400 i professionisti interessati nelle attività. Sulla scia dei risultati raggiunti, Save the Children e Mondelēz International Foundation hanno annunciato stamattina che il progetto verrà esteso fino al 2016 e le buone pratiche consolidate in questi anni verranno proposte anche a Roma, Brindisi, Gioiosa Ionica e Scalea, all’interno delle attività dei Punti Luce di Save the Children, strutture “ad alta densità educativa” dove bambini e adolescenti possono studiare, giocare, avere accesso ad attività sportive, culturali e creative.La ricerca Ipsos descrive bambini e ragazzi abbastanza attenti all’alimentazione, che per una buona parte praticano attività sportiva, ma passano anche tanto tempo chiusi in casa davanti alla televisione, ai videogiochi o leggendo un libro. I ragazzi trascorrono in casa o a casa di amici (62%) molto del loro tempo libero, anche perché non ci sono spazi all’aperto dove incontrarsi o, anche quando ci sono, sono sporchi e poco sicuri (66%). Solo il 44% dei ragazzi dichiara di trascorrere con i genitori più di un’ora di tempo durante le giornate lavorative, situazione che migliora nel weekend dove però quasi un bambino su quattro (23%) passa comunque meno di un’ora al giorno in attività coi propri genitori. Il tempo trascorso coi ragazzi in famiglia è per lo più dedicato a fare delle passeggiate (58%) e solo poco più di uno su tre va a visitare qualcosa (34%), uno su quattro va al cinema (25%) e meno di uno su cinque fa attività sportiva coi genitori (18%). Quando i ragazzi sono a casa, in media trascorrono 55 minuti al giorno su internet, 47 minuti giocando con i videogame; dal lunedì al venerdì passano in media 71 minuti al giorno davanti alla TV, tempo che si allunga a 84 minuti nei fine settimana. Il 12% di loro sta davanti alla televisione più di tre ore al giorno durante i giorni feriali, percentuale che sale al 20% nel weekend. Circa uno su sei sta su internet e gioca ai videogame per lo stesso lasso di tempo.La considerazione che i ragazzi hanno dell’importanza della pratica sportiva e dell’attività motoria resta bassa: solo per meno della metà degli intervistati “uno che pratica sport viene considerato molto bene, perché piacciono i ragazzi sportivi” (46%). Per uno su tre questo elemento non è rilevante per la “popolarità” tra i coetanei (32%) e più di uno su cinque dichiara che tra amici bisogna invece saperne di videogiochi, campionato di calcio e cartoni animati (22%).Le occasioni di sport e movimento non si esauriscono però nella pratica sportiva e la sedentarietà dei ragazzi si conferma un tratto distintivo: un intervistato su quattro dichiara di camminare non più di 15 minuti al giorno, dato che aumenta a uno su tre nel Centro Italia; solo il 4% afferma di percorrere a piedi più di un’ora al giorno. Due su cinque vanno a scuola accompagnati in macchina da un familiare e gli altri si muovono utilizzando mezzi pubblici (17%), a piedi (28%) o con la bicicletta (15%). Tra i ragazzi che utilizzano la bicicletta, si segnala un incremento del 6% rispetto alla precedente rilevazione nell’utilizzo delle due ruote, percentuale che sale fino al 22% tra i ragazzi fra gli 11 e i 13 anni.Se da un lato i genitori non sono molto presenti in casa con i ragazzi, spesso a causa degli impegni lavorativi, quasi tutti considerano importante che i propri figli vadano bene a scuola (95%) e che pratichino attività sportive (90%). Quasi 4 genitori su 5 (77%) dichiarano di “essere attenti a fornire alimenti salutari durante i pasti”. L’87% afferma di conoscere le regole base dell’alimentazione che favoriscono la crescita equilibrata dei propri figli. È grazie alle tradizioni imparate dalla famiglia d’origine(40%) che i genitori sanno quali sono gli alimenti da mettere sulla tavola per i propri figli, ma nella messa in pratica quotidiana sono meno rigidi: infatti per ben il 32% si tratta di una applicazione solo occasionale.Il ruolo dei pediatri è invece molto importante per l’educazione alimentare dei propri figli, secondo quanto dichiarano i genitori intervistati: il 56% di loro vorrebbe che fosse proprio il pediatra a fornire loro le informazioni necessarie ad una corretta pratica alimentare e il 19% si aspetta che questi suggerimenti arrivino dagli insegnanti dei figli a scuola.Ma cosa mangiano questi ragazzi? Secondo quanto dichiarano i loro genitori, il 74% di loro mangia frutta e verdura almeno una volta al giorno, ma il 22% dei bambini e ragazzi non ha l’abitudine di fare colazione tutte le mattine. Un bambino su due mangia a pranzo con almeno un genitore (52%) e il 27% lo fa a mensa con i compagni. A cena la famiglia italiana sembra riunirsi intorno al tavolo: l’87% dei ragazzi dichiara infatti di cenare sempre o quasi con i genitori. Quattro bambini su 10 affermano però di farlo ogni giorno con la TV accesa. La ricerca è scaricabile dal link: http://media.savethechildren.it/?r=5489&k=02ec75cdfa

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stili di vita degli anziani

Posted by fidest press agency su domenica, 17 maggio 2015

anzianiSì ad un Osservatorio sugli stili di vita e consumi dei senior con l’obiettivo di monitorare comportamenti e bisogni degli over 65 in Italia tramite la realizzazione di una serie di sondaggi tematici da somministrare ai propri aderenti sul territorio italiano. L’iniziativa è stata approvata dai delegati che hanno partecipato al Coordinamento delle Regioni del Nord Italia di FederAnziani Senior Italia svoltosi a Lomazzo (Como). Nell’occasione hanno portato il loro saluto istituzionale Mario Mantovani, Vice Presidente e Assessore alla Salute, Regione Lombardia; Alessandro Fermi, Sottosegretario all’Attuazione del programma, ai rapporti istituzionali nazionali e alle relazioni internazionali Regione Lombardia; Fabio Rizzi, Presidente III Commissione permanente, Sanità e politiche sociali Regione Lombardia, Oreste Rossi, Responsabile dei Rapporti Istituzionali Europei FederAnziani Senior Italia, già Europarlamentare; Giovanna Briccarello, già Direttore Generale ASL TO1, ex Senatore della Repubblica. L’Osservatorio consentirà di avere un quadro degli interessi, delle priorità e dei comportamenti dei senior nel nostro Paese che continuano ad essere i maggiori finanziatori dello Stato con 37 miliardi di euro. I senior, infatti, sostengono le famiglie dei propri figli con 5,4 miliardi di euro ogni anno, danno lavoro a 3 milioni di assistenti familiari, spendono 6 miliardi di euro nel turismo, sono tra i principali fruitori di consumi culturali con 24 milioni di visite ai musei e rappresentano il 66% degli assuntori di medicinali. I dati raccolti dall’Osservatorio saranno messi a disposizione delle Istituzioni affinchè tengano conto dei bisogni degli over 65 nell’elaborazione di politiche adeguate e su misura per la terza età.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Appuntamento con la danza

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Chiasso, 3 febbraio 2011, ore 20.30 Cinema Teatro In scena Aterballetto, la principale Compagnia in Italia di produzione e distribuzione di spettacoli di danza e la prima realtà stabile di balletto al di fuori delle Fondazioni liriche. Nata nel 1979 e formata fin dall’inizio da danzatori solisti in grado di affrontare tutti gli stili, gode di ampi riconoscimenti internazionali. Nel repertorio della Compagnia sono presenti coreografie di Mauro Bigonzetti e balletti di importanti artisti della coreografia internazionale quali W. Forsythe, J. Kyliàn e O. Naharin, ma anche creazioni di giovani coreografi, tra i quali attualmente Eugenio Scigliano. Nella Fondazione Nazionale della Danza confluiscono attualmente alcune fra le più significative esperienze maturate in ambito nazionale ed internazionale, che ne fanno un’esperienza unica, un’eccellenza ed una sicura fucina per nuovi talenti.   A Chiasso Aterballetto propone un trittico: Come un respiro, in cui quattordici danzatori si librano sul soffio della musica barocca di Haendel; Almost blue, dove una coppia è guidata dalla magia della tromba di Chet Baker; infine H+ in cui la compagnia intera si muove, con musica e testi dal vivo interpretati di Federico Bigonzetti e Mark Borgazzi, alla ricerca dell’essenza del gesto coreutico.  coreografie di Mauro Bigonzetti musiche di George F. Haendel , Elvis Costello, Federico Bigonzetti una produzione Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sergio Silvi: Erro2

Posted by fidest press agency su domenica, 14 febbraio 2010

Terni fino al 28/2/2010 largo Filippo Micheli, 20 Galleria Canovaccio a cura di Lorenzo Barbaresi La Galleria Canovaccio in concomitanza con gli Eventi Valentiniani presenta ERRO2  mostra personale di Sergio Silvi a cura di Lorenzo Barbaresi. La mostra, patrocinata dal Comune di Terni, si avvale del contributo critico in catalogo di Francesco Santaniello.  Nel 2009 Sergio Silvi ha ottenuto significativi riconoscimenti: una sua opera e’ esposta in permanenza presso il Museo Diocesano di Terni, un grande autoritratto e’ visibile nella sezione contemporanea del C.A.O.S., Museo d’arte contemporanea della stessa città, in seguito ha partecipato alla XLII edizione del premio città di Vasto. Il 2010 per l’artista comincia con la prima mostra personale allestita dalla Galleria Canovaccio, un vero e proprio ritorno alle origini visto che da qui inizio’ la sua carriera professionale.  ERRO2 e’ una raccolta di lavori realizzati nel corso di un anno, quindi intesi come tappe del suo piu’ recente percorso creativo. In questa esposizione rileggeremo le tele della serie Seta, nelle quali campeggiano i volti di bambini asiatici, o quelle del ciclo On the road, dove segni apparentemente astratti si rivelano come tracce di pneumatici, chiara allusione al tema del viaggio, da sempre inteso come metafora della vita, del cammino esistenziale. Lungo questo viaggio Silvi rileggerà alcuni capolavori dell’arte del passato individuando sottili affinità tra la malinconica eleganza di una donna di Modigliani, l’eroica sensualità della Cleopatra di Cagnacci, l’altera fierezza della Jeune fille aux gants di Tamara de Lempicka, la soavità della Vergine michelangiolesca. Passato e presente sono sullo stesso piano: l’annullamento dei fondi, neutri e incolori, ormai diventato icona dell’ artista, garantisce l’atemporalità, cosi’ come l’astrazione cromatica. La mostra ad ingresso gratuito  sarà accompagnato dalle sonorizzazioni di Giampiero Travaglini e Maurizio  Ruggieri e con il contributo fotografico di David Fratini. (silvi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gocce di segni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 dicembre 2009

Torino fino al 16/1/2010 Bagni Pubblici via Aglie’, 9  La convivenza nella citta’ plurale Il progetto “Intrecci di cultura” [iniziativa realizzata nell’ambito del bando “Immigrati Nuovi Cittadini” – Compagnia di San Paolo – Protocollo d’Intesa Compagnia di San Paolo e Città di Torino in materia di Immigrazione, Integrazione e Intercultura] ha ridato vita al luogo.  Mentre al pian terreno si continua ad accogliere la clientela dei bagni, con il servizio docce, la parte superiore ospita attività di vario tipo per incoraggiare l’integrazione in un quartiere da sempre sede di grandi cambiamenti. L’interculturalità che si sviluppa nel piu’ semplice dei principi, Intrecci di cultura e’ l’incontro tra visioni, stili, gusti, nelle collaborazioni artistiche, e tra le persone che posseggono uno spirito di condivisione Cosmopolita.  “Gocce di segni” e’ il sunto, e l’inizio di uno scambio, dove l’acqua e la terra si incontrano, uno Tzunami emotivo gettato in un luogo storicamente popolare, i Bagni Pubblici, un bacino nel quale confluiscono persone con storie, origini, e formazioni culturali diverse. I pregiudizi, gli stereotipi, le barriere si annullano per dare spazio agli incontri. Radici, fatte di momenti e non solo di formazione accademica, tra appartenenza geografica e cultura, tra artista e persona. Gocce di segni vuole essere un’esperienza legata alla costruzione a due mani, e con due punti di vista differenti, di uno scambio legato ad ogni singolo bagaglio culturale di cui l’artista puo’ essere portatore. La tematica sulla quale sono stai invitati gli artisti alla riflessione e alla raffigurazione e’: La convivenza nella citta’ plurale.  (Immagine di Ramona Vada)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La terra si scalda, è tempo di cambiare”

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 novembre 2009

bolognaBologna 28 novembre, ore 9.00 presso il Cinema Galiera  convegno della rete interdiocesana dei nuovi stili di vita. La conferenza stampa di presentazione del Convegno si terrà mercoledì 25 novembre alle ore 12,00 presso il Centro San Domenico (Piazza San Domenico, 15). Ore 12,00. La rete, coordinata da p. Adriano sella, unisce ora 24 diocesi italiane e ha lo scopo di diffondere i nuovi stili di vita nelle parrocchie come strumento di cambiamento e conversione.  I nuovi stili di vita vogliono far emergere il potenziale della gente comune e la loro adozione diventa giorno dopo giorno lo strumento più efficace per cambiare la propria vita e influire sui cambiamenti strutturali che devono accadere mediante le scelte dei responsabili della realtà politica e socio-economica. «costruire stili di vita, nei quali la ricerca del vero, del bello e del buono, e la comunione con gli altri uomini per una crescita comune, siano gli elementi che determinano le scelte dei consumi, dei risparmi e degli investimenti» (giovanni paolo ii, centesimus annus, n. 36). Gli obiettivi principali della rete sono quelli di recuperare un sano rapporto con gli aspetti che rendono piena la vita. Il rapporto con le persone ad esempio: le diocesi lavorano perché si recuperi la ricchezza delle relazioni umane, fondamentali per la felicità e il gusto della vita; lavorano per ristabilire il giusto valore delle cose materiali, per passare dalla dipendenza alla sobrietà e al consumo critico; lavorano nelle commissioni di salvaguardia del creato per ristabilire un nuovo rapporto con la natura e si impegnano nelle comunità parrocchiali per ridare slancio alla cultura della mondialità, passando dall’indifferenza alla solidarietà e dall’assistenzialismo alla giustizia sociale. La rete interdiocesana promuove i nuovi stili di vita sia attraverso attività culturali negli angoli culturali nei circoli  delle acli e durante il mese del creato che attraverso dei laboratori per adulti e ragazzi (nuovistilidivitapadova.wordpress.com/attivita/). Partecipano: Mons. Karl gosler (vescovo di bolzano e bressanone) P. Adriano sella   (coord. Rete) Don gianni fazzini      (membro  rete – brescia) Francesco panigadi (membro  rete – modena) Francesco grasselli       (membro  rete – bologna) Fulvio bucci  (membro  rete – reggio emilia) (bologna)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi stili di vita sostenibili

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 ottobre 2009

Il Dip. ProCAm (Sezione Disegno Industriale) della Facoltà di Architettura dell’Università di Camerino ed Elica, azienda leader nella produzione di cappe da cucina, hanno avviato una collaborazione per lo sviluppo di un importante progetto di ricerca ed innovazione, intitolato “Eco-design & Eco-innovazione. Progettare con l’aria per nuovi stili di vita sostenibili”. Il progetto è finalizzato a condividere, tra università e impresa, un percorso di approfondimento sulle tematiche del design per la sostenibilità ambientale, con l’obiettivo di sperimentare e sviluppare soluzioni innovative e nuovi concept di prodotto secondo i criteri dell’eco-design. Tale ricerca progettuale intende esplorare il ruolo dell’aria e i suoi utilizzi sostenibili per migliorare il benessere e il comfort nell’ambiente cucina, oltre che sperimentare i principi e le linee guida dell’eco-design come strumenti efficaci per prevenire e ridurre gli impatti ambientali dei prodotti lungo tutte le fasi del loro ciclo di vita (dal reperimento delle materie prime fino alla dismissione), in risposta alla crescente domanda di prodotti eco-sostenibili da parte di un mercato sempre più esigente anche in termini di sostenibilità ambientale.  Il progetto, quindi, mira a coniugare innovazione tecnologica ed eco-sostenibilità  attraverso un concetto di design che non sia solo qualificazione estetico-formale dei prodotti, ma strumento di ridefinizione profonda dell’idea stessa di prodotto e della qualità delle sue prestazioni nella direzione di stili di vita più sostenibili. La ricerca, infine, vede coinvolti un gruppo di giovani designer diplomati al Master in Ecodesign & Eco-innovazione dell’Università di Camerino, guidati e coordinati da tre esperti senior, l’arch. Lucia Pietroni (responsabile scientifico del progetto), l’arch. Marco Capellini e l’ing. Paolo Mondini e un gruppo di responsabili delle principali funzioni aziendali di Elica (Dott. Gianguido Cerullo-Product Director, Dott. Christian Nordsiek-Industrial Innovation & Design, Dott. Stefano Fioriti-Innovation Manager, Dott. Alessandro Ciabatti-Marketing Director, Dott. Massimo Lo Campo-Chief Business Integration Officer), coordinati dalla Dott.ssa Deborah Carè e dall’arch. Riccardo Diotallevi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »