Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘strada’

Roma: “Via Nazionale è una strada monumentale e storica vincolata

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 giugno 2019

I sampietrini in porfido rosso sono unici al mondo e ci furono regalati dall’Egitto come omaggio, su cui esiste un vincolo della Soprintendenza. All’epoca l’assessore Fabrizio Ghera dimostrò che si poteva restaurare mantenendola in manutenzione continua, cosa che avvenne fino a quando governammo noi. È vero: li togliemmo da San Gregorio per la pericolosità dovuta ai bus e alle loro perdite che li rendevano pericolosi. Abbiamo più volte dimostrato che un metro quadrato di sampietrini messi ad opera d’arte e manotenuti correttamente sul lungo periodo sono più economici dell’asfalto. Spostarli costa sicuramente di più che un piano di corretta manutenzione.”E’ quanto dichiara Federico Mollicone, deputato FDI per il Lazio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incidenti su strada: obbligo di tecnologie salvavita a bordo

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 aprile 2019

Bruxelles. Nel 2018, sono morte 25.100 persone a causa di incidenti sulle strade UE Da maggio 2022, i nuovi veicoli dovranno essere dotati di dispositivi di sicurezza come l’assistenza intelligente alla velocità e il sistema avanzato di frenata d’emergenza.”Questa legge sta spianando la strada per salvare migliaia di vite umane nei prossimi anni. La nostra attenzione è sempre stata rivolta alla sicurezza degli utenti della strada, in particolare di quelli vulnerabili. L’equipaggiamento obbligatorio aggiuntivo per auto, camion e autobus contribuirà a salvare vite umane”, ha dichiarato la relatrice Róża Thun (PPE, PL). L’accordo provvisorio con i ministri UE è stato raggiunto il 26 marzo.
I veicoli a motore dovranno essere dotati dei seguenti sistemi avanzati per veicoli: adattamento intelligente della velocità, interfaccia di installazione di dispositivi di tipo alcolock, avviso della disattenzione e della stanchezza del conducente, avviso avanzato di distrazione del conducente, segnalazione di arresto di emergenza, rilevamento in retromarcia e registratore di dati di evento (“scatola nera”).
Secondo le stime, il sistema di adattamento intelligente della velocità (ISA) potrebbe ridurre del 20% il numero di vittime sulle strade UE.”L’ISA fornirà al conducente un feedback basato sulle mappe e sull’osservazione dei segnali stradali ogni volta che il limite di velocità verrà superato. Non introduciamo un limitatore di velocità, ma un sistema intelligente che renderà i conducenti pienamente consapevoli del superamento del limite di velocità. Ciò non solo renderà tutti noi più sicuri, ma aiuterà anche gli automobilisti ad evitare multe per eccesso di velocità”, ha dichiarato la relatrice Thun.Per le autovetture e i veicoli commerciali leggeri sarà inoltre obbligatorio disporre di un sistema di frenata d’emergenza (già obbligatorio per autocarri e autobus), nonché di un sistema di emergenza di mantenimento della corsia.La maggior parte di queste tecnologie e sistemi dovrebbe diventare obbligatoria a partire dal maggio 2022 per i nuovi modelli e dal maggio 2024 per i modelli esistenti.
Gli autobus e autocarri dovranno essere sono progettati e costruiti in modo da migliorare la visibilità degli utenti vulnerabili dal posto di guida, come i pedoni e i ciclisti (la cosiddetta “visione diretta”). Nel testo si esplicita che questi veicoli dovranno essere dotati di caratteristiche avanzate per ridurre “al massimo gli angoli morti davanti e al lato del conducente”.La tecnologia della visione diretta dovrebbe essere applicata sui nuovi modelli a partire dal novembre 2025 e su quelli esistenti dal novembre 2028.Le nuove norme miglioreranno anche i requisiti di sicurezza passiva, compresi i crash test (anteriori e laterali) e i parabrezza, per ridurre la gravità delle lesioni per pedoni e ciclisti. Anche l’omologazione dei pneumatici sarà migliorata per testare i pneumatici usurati.Il regolamento, approvato dal Parlamento con 578 voti favorevoli, 30 voti contrari e 25 astensioni, sarà ora sottoposto all’approvazione formale del Consiglio dei ministri UE per poi entrare in vigore dopo la pubblicazione.Nel 2018, secondo i dati preliminari pubblicati dalla Commissione europea, circa 25.100 persone sono morte sulle strade dell’UE e 135.000 sono rimaste gravemente ferite.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Kyoto Club: serve riforma del Codice della Strada

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 marzo 2019

Il gruppo di lavoro “Mobilità sostenibile” dell’associazione, in audizione presso la IX Commissione “Trasporti” della Camera dei Deputati, ha chiesto l’adozione del dispositivo ISA in grado di limitare automaticamente la velocità degli automobilisti.Con l’avanzare del progresso e dell’evoluzione tecnologica nel campo della mobilità e dei trasporti, è ora necessario adottare un nuovo Codice della Strada. È quanto chiede Kyoto Club.Vista la frammentazione del quadro normativo, dei progetti di legge presentati e la vastità dell’argomento, l’Associazione chiede l’adozione di una Legge Delega di riordino, che fissi i principi essenziali che poi dovranno essere tradotti in un “Regolamento” governativo.“È certamente necessaria l’adozione di un nuovo Codice della strada essendo intervenuti cambiamenti, evoluzioni tecnologiche ed innovazioni nel campo della mobilità, dei servizi e anche dei comportamenti dei cittadini/e – ha dichiarato Anna Donati, Coordinatrice del GdL “Mobilità sostenibile” di Kyoto Club – Serve un innovativo quadro di regole che punti sulla sicurezza stradale, la mobilità a piedi e in bicicletta, la sharing mobility e la mobilità elettrica, a sistemi di controllo tecnologici molto più efficaci delle regole a partire dal rispetto dei limiti di velocità sui veicoli. Su questi temi abbiamo presentato le nostre proposte in audizione ed ora ci aspettiamo che il Parlamento si orienti verso una revisione adeguata del CdS”.Tra le richieste di Kyoto Club una rigorosa classificazione delle strade in base al traffico e l’adizione delle categorie di “strada ad alta intensità ciclistica” ed “itinerario cicloturistico” per definire quei percorsi frequentati da un numero frequente di ciclisti.Nel nuovo Codice, si chiede inoltre il riconoscimento dei servizi di sharing mobility, la classificazione e l’introduzione dei veicoli elettrici, l’installazione di punti di ricarica per veicoli elettrici che accanto alle stazioni di ricarica convenzionali.Sotto il punto di vista della sicurezza stradale, Kyoto Club chiede l’abbassamento del limite di velocità nelle città da 50 a 30 km orari, e l’introduzione di un nuovo strumento tecnologico per il rispetto dei limiti da parte dei veicoli, l’ISA(Intelligent Speed Adaption) già testato con successo e in grado di limitare automaticamente la velocità quando il guidatore non rispetti il CDS.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

John Berger: Sulla motocicletta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 gennaio 2019

L’arte di guidare una moto consiste nel tenerla sulla strada. Ma l’esercizio di quest’arte differisce da ogni altro tipo di guida, perché interessa l’intero corpo e il suo istintivo senso dell’equilibrio. Il pilota di una motocicletta piega di continuo il proprio corpo contro e verso la strada, contrastando la forza centrifuga, lottando con l’inerzia, piegandosi, girando, ruotando, zigzagando in curva, adattando di continuo lo sguardo in modo da osservare il più possibile. È un pas de deux, afferma Berger, pilota e strada uniti in un abbraccio appassionato, compagni di tip-tap lungo l’inesorabile autostrada uomo-macchina della vita.A bordo della moto di Berger, è forse possibile scrivere un nuovo Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta, aggiornarlo e portarlo a un livello superiore per la nostra epoca globale. Possiamo attaccarci a Berger se ci teniamo alla vita, fidando che ci porterà da qualche parte, oltre l’arcobaleno, oltre la vetta della montagna, oltre il muro. E dato che la nostra motocicletta è un veicolo – non un titano – lui saprà come ripararla se dovesse guastarsi, se dovesse arrestarsi in una qualche piazzola. In questo tragitto, in questo tragitto verso una destinazione, verso un senso reale del luogo – un luogo d’incontro – arriviamo per caso, grazie a speciali mezzi per viaggiare.Traduzione dall’inglese di Maria Nadotti Euro 12,50 160 pagine. Neri Pozza Editore S.p.a.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un saluto al 2018 aspettando il 2019 con lo sguardo rivolto al FUTURO

Posted by fidest press agency su domenica, 30 dicembre 2018

Un noto pensatore e fondatore del Buddismo dal nome Nichiren Daishonin era solito citare nei suoi scritti questa frase”UNO È LA MADRE DI DIECIMILA”. Il significato è molto profondo.
Sta ad indicare che tutto inizia da un singolo passo. Continuando a fare un passo dopo l’altro sarete in grado di raggiungere anche gli obiettivi più difficili.
Il SUCCESSO SCATURISCE DAGLI SFORZI!!!Il futuro non è qualcosa da aspettare passivamente, ma qualcosa che va creato. I sogni e gli ideali che nutrirete vi aiuteranno a costruire il vostro personale futuro e ad illuminare la strada che avete di fronte. La chiave è non mollare mai.Le persone si possono distinguere dal loro atteggiamento :positivo o negativo.
L’atteggiamento fa la differenza.Le persone con atteggiamento positivo sono consapevoli di dover iniziare tutto da zero con la certezza di non dover mai demordere. Le persone con un atteggiamento negativo, al contrario, misurano se stesse in relazione alla perfezione, spesso non si sentono all’altezza ed hanno la tendenza a demordere.Quindi per quanto difficile possa essere la strada che avete intrapreso, se continuate a sforzarvi con atteggiamento positivo farete sicuramente dei progressi. Un illustre accademico una volta mi disse che nell’imparare qualcosa di nuovo o nell’intraprendere nuovi percorsi o progetti spesso si incontra un muro che SEMBRA impossibile da superare.
Ecco!!!! Proprio quello è il momento decisivo. É lì che bisogna mantenere la determinazione, senza esitazioni, con atteggiamento positivo continuando ad avanzare, un passo alla volta.In questo modo alla fine, la strada si aprirà. Buon anno a Tutti!!! (n.r. Ci associamo agli Auguri a partire da Daniela Lombardi chi ci ha resi partecipi di questa riflessione e che condividiamo.)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Giornata in ricordo vittime della strada

Posted by fidest press agency su martedì, 20 novembre 2018

In occasione della Giornata Mondiale in Ricordo delle Vittime della Strada il Dipartimento Regionale Tutela Vittime di Fratelli d’Italia, guidato da Imma Vietri, accende i riflettori sull’emergenza della strade killer in Campania. Secondo gli ultimi rilievi Istat sull’incidentalità stradale nel territorio campano nel 2017 si sono verificati in Campania 9.922 incidenti stradali, che hanno causato la morte di 242 persone e il ferimento di altre 14.770. Rispetto al 2016, aumentano sia gli incidenti (+1,5%) che il numero di vittime della strada (+11%), con variazioni percentuali superiori a quelle rilevate nell’intero Paese dove si registra un calo degli incidenti (-0,5%) ed un aumento dei morti (2,9%).«Sono numeri preoccupanti – ha dichiarato il coordinatore regionale del Dipartimento Tutela Vittime di Fratelli d’Italia, Imma Vietri – e se si considera che gli incidenti che avvengono in strada rappresentano una delle maggiori cause di morte tra i 5 e i 29 anni, diventa allora necessario intervenire per contrastare in maniera efficace una strage silenziosa che coinvolge soprattutto giovani e bambini. C’è bisogno di maggiore prevenzione, consapevolezza e sostegno alle famiglie che hanno perso un loro caro in un incidente stradale.Importanti passi avanti sono stati fatti con la legittimazione nel nostro ordinamento del reato di omicidio e lesioni stradali, una importante battaglia che Fratelli d’Italia ha portato avanti sin dal primo momento al fianco della associazioni dei familiari delle vittime. Ora bisogna puntare i riflettori sulla prevenzione e sulla sicurezza delle strade. La Campania è stata destinataria lo scorso febbraio di 129 milioni di euro di fondi europei da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la manutenzione delle strade .Ci si augura, ora, che la politica faccia il proprio dovere e che quanto prima si provveda alla risoluzione delle gravi situazioni in cui versano le nostre strade sempre più compromesse dalla mancata manutenzione, dall’assenza di segnaletica e misure di sicurezza che servano a ridurre al minimo i danni in caso di incidenti».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo su Trasporti su strada

Posted by fidest press agency su sabato, 16 giugno 2018

I deputati voteranno la revisione delle norme a luglio. Il PE ha deciso di votare a luglio le proposte relative al distacco e ai periodi di riposo dei conducenti e quelle per contrastare le pratiche illegali nel settore dei trasporti su strada. Nel corso della sessione plenaria di luglio, i deputati terranno un dibattito e voteranno le proposte relative all’applicazione delle norme sul distacco dei lavoratori nel settore dei trasporti su strada, il miglioramento delle condizioni di riposo e una migliore applicazione delle regole per contrastare le pratiche illegali, come il ricorso alle società fittizie. I deputati hanno respinto la proposta della commissione trasporti di avviare immediatamente i negoziati con i Ministri UE.Per maggiori informazioni sulle proposte adottate dalla commissione per i trasporti cliccare qui.Le tre proposte relative al distacco dei conducenti, ai periodi di riposo dei conducenti e all’accesso alla professione di trasportatore su strada e al trasporto di merci su strada fanno parte del Pacchetto mobilità presentato dalla Commissione nel maggio 2017.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Via Almirante: prima si poi no

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 giugno 2018

Roma “Ma che brava questa Raggi che nel giorno dell’incontro per lo scandalo dello stadio della Roma, in cui emerge la corruzione grillina, si prende la sua rivincita contro la memoria di Giorgio Almirante, campione di onestà in politica. Raggi non decide contro i corrotti, solo contro gli onesti”. È quanto dichiara il Senatore di Fratelli d’Italia Adolfo Urso. E in un altro commento si aggiunge: “Chi oggi si straccia le vesti per l’intitolazione a Giorgio Almirante lo fa in malafede per pregiudizio ideologico” lo ha dichiarato il deputato di Fratelli d’Italia, Federico Mollicone. “Oltretutto – ha proseguito – chi lo fa non sa che la Camera dei Deputati gli tributò uno dei massimi onori con la pubblicazione integrale di tutti i discorsi riconoscendolo come uno dei protagonisti della storia politica italiana. Quanto al sindaco Raggi qualcuno dovrebbe informarla del fatto che se il consiglio ha determinato una decisione non può esprimersi nuovamente sullo stesso tema con un atto di livello uguale, al di là del merito che è incommentabile”. “Devo infine ricordare – ha concluso Mollicone – che da Presidente della commissione toponomastica avviai l’iter per l’intitolazione, ma in quell’occasione fu il Campidoglio a non completarla”. E sull’altro versante si argomenta: “Con un tweet notturno la Raggi ha dichiarato che oggi stesso presenterà una mozione a sua prima firma per revocare l’intitolazione di una via di Roma a Giorgio Almirante. Alcune considerazioni. Primo: se non si è faziosi, e noi non lo siamo, bisogna plaudire a questa scelta, vigilando che non resti un annuncio”. Lo scrive su Fb il senatore Dario Parrini.” Secondo: di fronte alle enormità – prosegue Parrini – lo sdegno della politica e della società civile può molto. Protestare contro le cose assurde e inaccettabili è una virtù. Terzo: la retromarcia in extremis non cambia di un millimetro il significato politico di quanto è accaduto. Ho sempre trovato penosi e bugiardi i dirigenti del M5S che si proclamavano eredi di Pertini e Berlinguer. Questa vicenda mi rafforza nell’idea: parlare di Pertini e Berlinguer e votare intitolazioni ad Almirante è un’offesa all’intelligenza dei cittadini, che il prospettato cambio di decisione, pur apprezzabile, non rende meno grave”. (n.r. E’ possibile che in italia dopo 73 anni dalla fine della seconda guerra mondiale si debba ancora essere tanto rancorosi alzando degli steccati tra la destra e la sinistra e per giunta su un nome e per l’intitolazione di una strada? D’altra parte stiamo cercando d’uscire dagli steccati eretti dalle passioni ideologiche concependo l’idea che a dividerci non sono i partiti e nemmeno le idee che sostengono ma le logiche dell’avere e dell’essere: tra chi ha e chi è, tra il benessere e la miseria, tra la ricchezza e la povertà. Sono le disuguaglianze sociali che erigono muri sempre più alti e invalicabili e ci spingono gli uni contro gli altri e generano una guerra tra poveri e non un nome o una colorazione politica. Finché non ne avremo l’intima consapevolezza continueremo a battibeccare sui falsi problemi e a lasciarci sfuggire ciò che realmente ci divide e ci rende homo homini lupus.)

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

From my House in da House

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2018

Roma 2 giugno, ore 17.00 – 00.00, Via della Pace Il cuore di Roma, in uno dei suoi scorci più caratteristici, in quel quadrante che va da Via della Pace a Via di Tor Millina, il 2 giugno diventa discoteca a cielo aperto per una no-stop di 7 ore che vuole riportare all’attenzione dei giovani e giovanissimi la vivacità del centro storico della capitale, area urbana che sta subendo un costante abbandono da parte delle nuove generazioni di romani.Un’inedita serenata dedicata a Roma per aprire la bella stagione e ricordare a tutti le ricchezze del centro storico tra i più noti al mondo.A ideare e promuovere l’evento, nonché alla consolle, Giovannino, uno dei dj che ha contribuito alla scena clubbing capitolina dagli anni Novanta, e che per l’occasione, a partire dalle 17.00 e fino a mezzanotte, offrirà al pubblico un dj set rigorosamente in vinile direttamente dalle finestre della sua abitazione.Il suono bidimensionale e nostalgico del vinile diventa così protagonista di un evento insolito, aperto alla città per restituirne la vitalità al territorio, in una scenografia unica che merita di tornare al centro della vita cittadina.“Questo progetto nasce dall’idea di voler regalare un messaggio musicale ad un quartiere, un messaggio musicale di qualità” ha dichiarato Giovanni La Gorga aka Giovannino. “Nel momento storico in cui la parola DJ è diventata inflazionata, si vuole dare la giusta misura e il giusto prestigio a questo mestiere che si basa sulla ricerca, su tanta passione e molti sacrifici… e riportare ‘il centro di Roma’ al ‘centro’ della vita notturna, con le sue bellezze e le sue ricchezze”.L’abitazione dalla quale il Dj farà partire il djset, in questa inedita e contemporanea “serenata”, è situata sopra uno dei punti nevralgici della notte capitolina, esattamente nel crocevia tra Via della Pace e Via di Tor Millina zona.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le strade di Cefalù si trasformano nella capitale mondiale del cibo di strada

Posted by fidest press agency su martedì, 8 agosto 2017

Street foodcefalùCefalù. (Palermo) Dal 9 all’11 settembre 2017 duecento aziende del food e del beverage provvederanno a esporre e a invadere positivamente le strade di Cefalù. Tre giorni di manifestazione che uniranno cibo e cultura. Sono numeri che pesano quelli che accompagnano il Sicily food festival.
La cittadina medievale sarà sezionata in aree tematiche dedicate al cibo e al made in Sicily in tutti i suoi aspetti: moda, musica, arte, artigianato, antichi mestieri, cultura, tradizioni e naturalmente il buon bere.Un evento dal sapore internazionale e che vedrà protagonista totale Cefalù, con i suoi paesaggi incantevoli, i suoi vicoli e il suo mare, che vedranno dividersi in: wine street, beer street, food street, sweet street e il nuovo fish street. Un percorso tra odori, sapori e colori, dove si sommano i confronti tra bartender, i cooking show con gli chef stellati, esibizioni di artisti di strada, concerti e appuntamenti tematici. Tra questi spiccano: il “Tramonto in bollicine” e il “Sigaro sotto le stelle”. Nei prossimi giorni sarà fornito il programma completo.
Sicily food festival è ideato dall’associazione KeFood, con il patrocinio del Comune di Cefalù. Tra gli sponsor dell’evento: Italkali, hotel Costaverde, Sagrim, Electrolux, Agenzia Cassata travel, Amacardo. L’ingresso è gratuito. (foto: Street food, cefalù)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un DDL senza concorrenza che penalizza l’agire professionale e apre la strada agli oligopoli

Posted by fidest press agency su sabato, 5 agosto 2017

Ministero saluteL’approvazione del Ddl Concorrenza, segna un passaggio molto negativo per la sanità italiana, perché si consegna alla pura logica di mercato un servizio, quello farmaceutico, che è da sempre una delle funzioni centrali del servizio sanitario, il cui scopo è garantire l’equo e uniforme accesso ai medicinali a tutta la popolazione. E’ grave che, a differenza di quanto avviene per le società di professionisti, nel caso delle società proprietarie di farmacie non sia prevista la riserva della maggioranza alla componente professionale e questo può determinare una minore tutela del cittadino, visto che il professionista della salute deve rispondere a una proprietà che segue solo regole di mercato. Con questo provvedimento si creano dunque le condizioni per sostituire una rete di presidi retti da professionisti con un oligopolio di società di capitali a vocazione puramente commerciale, in assenza di qualsiasi tutela per il professionista. Ed è facile osservare che con la creazione di cartelli e di posizioni dominanti – cinque soli soggetti potrebbero arrivare a controllare tutte le farmacie italiane – viene negato anche il principio stesso della concorrenza. Inoltre, va sottolineato che mentre le società che erogano prestazioni medico-specialistiche sono tenute a un contributo all’ente previdenziale dei medici, nulla del genere è stato previsto per quelle che detengono la proprietà delle farmacie. Per tutti questi motivi la Federazione degli Ordini ha fin dall’inizio denunciato la pericolosità di questo provvedimento, anche sulla base dei risultati che misure analoghe hanno avuto in altri paesi europei che, in alcuni casi, stanno ripensando completamente le loro scelte. Da oggi le condizioni in cui il farmacista svolge la sua attività professionale cambiano radicalmente, e tutta la professione è chiamata ad affrontare questa svolta puntando sull’aggregazione, sull’innovazione e su quelle prestazioni rivolte alla salute del paziente che soltanto il farmacista può assicurare. E’ il momento di far valere la capacità di evolvere che la nostra professione ha saputo dimostrare in tutte le fasi di cambiamento della società, restando protagonista della tutela della salute.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I Giochi di Strada” per la legalità

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 luglio 2017

giochi di stradaOstia stabilimento Village 31 luglio 2017,dalle 17.00 alle 20.00, si terrà la presentazione del libro “I Giochi di Strada” di Dora prof.ssa Cirulli- Presidente dell’Associazione, da anni impegnata nel recupero delle tradizioni ludiche regionali- presso lo Stabilimento Village di Ostia (Lungomare Toscanelli 197). Si tratta di un evento particolarmente significativo per il contesto e i contributi dei relatori, che andrà a sottolineare l’importanza dei giochi di una volta come strumento di prevenzione della criminalità e del degrado sociale: lo stabilimento Village infatti è un bene sequestrato alla criminalità (ricordiamo che ora il X Municipio di Roma Capitale è commissariato per infiltrazioni criminali, con la confisca di altri immobili e attività commerciali) ed è stato messo a disposizione dal Tribunale Penale di Roma per l’organizzazione di eventi culturali e per il sociale. I nuovi gestori del Village hanno creduto al rilancio dell’attività sotto il segno della legalità, con il sostegno della Regione Lazio e Roma Capitale, puntando su eventi che abbiano lo scopo di sensibilizzare i cittadini sulle politiche sociali messe in atto dalle istituzioni e diffondere un messaggio di speranza per il futuro: ASD Giochi di Strada da sempre infatti opera nelle periferie e nei contesti più “a rischio” offrendo con le proprie iniziative uno strumento di educazione “civica” per i giovani provenienti dalle classi più disagiate. Interverranno al dibattito: il dott. Domenico Vulpiani, Prefetto e dal 2015 Presidente della commissione straordinaria per la provvisoria gestione del Municipio X di Roma; il dott. Angelo Oliva, Amministratore Giudiziario; la dott.ssa Francesca Sebastiani, la dott. ssa Gabriella Saracino, direttore di Direzione Socio Educativo X Municipio, da anni impegnata nell’ambito delle Politiche sociali di Roma; la dott.ssa Cinzia Esposito,Direttore Apicale del X Municipio, con esperienza decennale nel settore Urbanistica della città. (foto: giochi di strada)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“I GIUBILEI – La strada del perdono”

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 dicembre 2016

vaticanoRAI 1 – sabato 31 Dicembre ore 15.05 “I GIUBILEI – La strada del perdono” Il documentario I Giubilei – La strada del perdono, prodotto dal Centro Televisivo Vaticano e da Officina della Comunicazione, racconta le tappe principali dell’appena concluso Giubileo straordinario della Misericordia , intrecciando la narrazione con alcuni affondi storici sui Giubilei del passato. “Il Giubileo indetto da Papa Francesco ha segnato l’avvio di un deciso coinvolgimento della chiesa cattolica diffusa in ogni angolo della terra a lasciarsi attrarre dalla misericordia di Dio Padre. La struttura gestita da S. E. Mons Fisichella ha puntellato l’anno di incontri e giornate speciali che han tutte indicato lo statuto proprio del manifestarsi di Dio: nei poveri, negli ultimi e nei sofferenti”. Queste le parole di Mons. Dario Edoardo Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede.Si ripercorrono così le tappe principali della storia del Giubileo, un evento che, dal 1300, si ripete nel percorso della storia della Chiesa e quindi nella storia dell’umanità. Un documentario appassionante e dal linguaggio narrativo e tecnico moderno, che nasce da un montaggio che intreccia i preziosi materiali di repertorio degli archivi del CTV e dell’Istituto Luce, uniti a suggestive immagini del Giubileo appena terminato. albero-natale-vaticanoAlcune tavole di animazione grafica realizzate ad hoc illustrano e sostengono il racconto dei primi giubilei della storia. Non si tratta di una mera narrazione storica del susseguirsi dei Giubilei, è piuttosto un continuo intrecciarsi tra presente e passato, che affida il flusso della narrazione alle diverse tematiche affrontate. Molte sono le occasioni di apertura storico/culturale che i diversi Giubilei possono offrire: viene raccontato come la storia abbia influenzato i Giubilei, e come essi stessi abbiano influenzato non solo la storia ma anche la letteratura, l’architettura, la musica e addirittura la viabilità in Europa. Insomma una storia di sacro e profano che ha fatto da cornice ai grandi movimenti dei pellegrini all’interno dei un territorio che si mutava e plasmava nel flusso della storia. Le interviste ad alcuni esperti permettono di approfondire i contenuti da una pluralità di punti di vista disciplinari che facilitano gli affondi tematici sui diversi aspetti che caratterizzano la storia dei Giubilei.Nello specifico il Card. Angelo Comastri, Vicario Generale di Sua Santità per la Città del Vaticano, dall’atrio della Basilica di San Pietro ci conduce alla scoperta dei significati della porta Santa e del valore di invito alla preghiera legato all’evento giubilare, il prof. Sandro Barbagallo dei Musei Vaticani ci parla del cambiamento dei fenomeni artistici legati agli anni santi e ci descrive alcuni aneddoti ad essi collegati, il prof. Angelo Bianchi dell’Università Cattolica di Milano ci contestualizza i giubilei nella storia esplicitando il rapporto di reciprocità tra la loro storia e la Storia universale, il saggista e giornalista Marco Roncalli, ci presenta il senso dei giubilei all’interno della vicenda Cristiana, la prof.ssa Carmelina Canta, sociologa, analizza di giubilei evidenziandone le specifiche ricadute sul sociale. Infine il prof. Alberto Melloni traccia alcune linee guida nell’interpretazione degli eventi giubilari.“Come sempre – conclude Mons. Dario Edoardo Viganò, – in campo l’idea di un gruppo il lavoro attorno ad un progetto: il Ctv con Officina della Comunicazione, Rai Uno con cui ci si è confrontati circa l’utile opportunità che il servizio pubblico possa mettere in onda, a fine evento, una trasmissione di tale valore”.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tornano a crescere le vittime della strada

Posted by fidest press agency su martedì, 22 novembre 2016

incidenti stradali-2Nel 2015 sono state 3.428 (9 morti al giorno), l’1,4% in più rispetto all’anno precedente. E’ evidente che non basta il reato di omicidio stradale, dopo l’approvazione della Legge si ha quasi l’impressione che Governo e Parlamento si siano adagiati su questo provvedimento senza avviare ulteriori iniziative concrete”. Lo afferma Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera, promossa anche da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani, in occasione della Giornata Mondiale delle Vittime della Strada. L’’inversione di tendenza, dopo anni di riduzione delle vittime, è estremamente preoccupante. E’ necessario intervenire velocemente per far comprendere fino in fondo i rischi di una guida contraria al rispetto delle regole – aggiunge Lentino – altrimenti è evidente che ogni sforzo sarà inutile”.“Questo è un tema serio, il problema è principalmente culturale e sull’educazione dobbiamo lavorare, partendo sin dai primi anni dell’istruzione obbligatoria. Serve – prosegue il Portavoce di BastaUnAttimo – investire per aumentare i controlli sulle strade ed il coordinamento tra le forze di polizia. A questo deve lavorare il Governo, che invece sembra esclusivamente impegnato sul Referendum costituzionale”. “Rinnovo l’invito al Parlamento a dotare questo Paese di un’Agenzia Nazionale sulla Sicurezza Stradale – conclude il Portavoce di BastaUnAttimo – il coordinamento tra tutte le Istituzioni e gli operatori del settore, è l’unica soluzione per uscire dall’emergenza”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mafia: dedichiamo una strada a Emanuela Loi

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 luglio 2016

emanuela loi“In occasione del 24° anniversario della strage di via D’Amelio, a Palermo, in cui morirono per mano della mafia il giudice Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorta, il Dipartimento Tutela Vittime di Fratelli d’Italia-AN esprime il suo sostegno e la sua solidarietà alle forze dell’ordine e di polizia per il lavoro e l’impegno profusi alla sicurezza dell’intera collettività. Estende, inoltre, a tutto il territorio nazionale l’iniziativa promossa dall’Area Tutela Vittime di Foggia volta a intitolare, in tutti i capoluoghi e le principali città italiane, una via a Emanuela Loi, tiratrice scelta facente parte della scorta del giudice, persona di grande coraggio e con forte dedizione per il suo lavoro” dichiara Cinzia Pellegrino, Coordinatore Nazionale del Dipartimento.
“Ci sembra più che doveroso omaggiare una ragazza che con la sua forza ha sfidato l’omertà della mafia. Con lei commemoriamo e ricordiamo con orgoglio tutte le persone che si sono schierate contro le organizzazioni criminali, affinché la speranza di sconfiggere ‘Cosa Nostra’ non si spenga mai”, continua la Pellegrino.
“Fratelli d’Italia non ha mai negato il suo sostegno a coloro che ogni giorno indossando la divisa mettono a repentaglio la loro vita. Emanuela detiene il triste primato di prima donna agente di polizia morta in servizio. La nostra iniziativa rappresenta un gesto di sensibilità alla memoria di una persona che ha svolto il suo lavoro con passione arrivando a sacrificare la sua giovane vita per difendere la collettività”, conclude Antonella Zuppa, Referente del Dipartimento per la Provincia di Foggia ed ideatrice della proposta. (foto: emanuela loi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La strada del Mercurio” – Incontro pubblico

Posted by fidest press agency su domenica, 12 giugno 2016

campagna romana4Roma Martedì 14 giugno dalle 15.00 alle 18.00 presso la sala dell’Istituto Santa Maria in Aquiro – Piazza Capranica 72, ore 15-18 Incontro pubblico promosso dal Sen. Francesco Scalia in collaborazione con Amici della Terra. I risultati delle attività di ricerca del dipartimento di Scienza della Terra dell’Università di Firenze condotte nel bacino del Paglia-Tevere fanno emergere una grave situazione di inquinamento da mercurio originata in più di un secolo di estrazione e lavorazione dei minerali di mercurio nel territorio dell’Amiata. Il mercurio percorre ancora oggi la strada dalle sorgenti del Paglia, lungo le pendici dell’Amiata, lungo tutta l’asta Paglia-Tevere, fino al Mar Tirreno. Gli Amici della Terra, ritengono che questa crisi ambientale sia stata finora sottovalutata. Essa richiede il coinvolgimento delle regioni interessate e del Governo per definire tempestivamente una strategia adeguata di intervento di bonifica.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Colpi di sonno sulle strade

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 novembre 2015

autostradeProprio nei giorni in cui il governo italiano si appresta a recepire la direttiva europea n. 2014/85/UE con un decreto legge che dal 1 gennaio 2016 rivoluzionerà il mondo dei trasporti , i ricercatori Dr. Sergio Garbarino (Dipartimento di Neuroscienze, Riabilitazione, Oftalmologia, Genetica e Scienze Materno-Infantili – Università di Genova), Dr. Antonio Sanna (Unità di Pneumologia Ospedale San Jacopo – Pistoia), ed Alessio Pitidis, Marco Giustini e Franco Taggi del Dipartimento Ambiente e Traumi dell’Istituto Superiore della Sanità Ministero della Salute, hanno pubblicato una ricerca, sulla prestigiosa rivista scientifica inglese “Chronic Respiratory Disease”, con la quale p er la prima volta al mondo è stata individuata, tra tutti gli incidenti stradali documentati, la percentuale di quelli attribuibili agli autisti affetti dalla sindrome delle apnee ostruttive del sonno, il cui acronimo universalmente utilizzato è OSAS. La metodologia di analisi statistica scelta, e per la prima volta applicata nella valutazione degli incidenti stradali, ha permesso ai ricercatori di quantificare con un valore pari a 7 la percentuale (7%) di quelli dovuti agli autisti della popolazione generale affetti da OSAS. Questo dato é il primo in assoluto per l’OSAS e permette di quantificare il guadagno in termini sanitari ed economici ottenibili con programmi sanitari mirati alla sua diagnosi precoce ed al suo ottimale trattamento. Inoltre, a differenza dell’ormai nota da anni valutazione del rischio per il singolo individuo, permette finalmente di indicare il numero atteso di incidenti stradali causati da autisti OSAS. Da ciò deriva il calcolo del numero di morti ed infortuni evitabili e quello dei costi sanitari, in particolare quelli dovuti ad infortunio. Infatti nell’anno 2014 gli incidenti stradali in Italia sono stati 248.000 con 3.300 morti e 174.000 feriti. Applicando a tali dati i risultati dell’analisi statistica condotta dai ricercatori italiani sono ben 7.360 gli incidenti stradali, causa di 231 morti e 12.180 feriti provocati da autisti con OSAS.Il modello statistico che ha permesso di ottenere il dato del 7% é estremamente sofisticato e si è basato sul PAF (population attributable fraction). Il PAF, già da tempo validato e utilizzato in medicina, ha permesso di partire dal rischio individuale di incidente stradale per il soggetto OSAS, ormai noto da anni e già più volte confermato dalla letteratura scientifica internazionale, per quantificare esattamente quanti degli incidenti stradali documentati in una popolazione generale (quindi soggetti con o senza OSAS) in un definito intervallo di tempo sono attribuibili alla OSAS. In ultima analisi il risultato di tale ricerca permette di quantificare il guadagno, in termini di salute ed economico ( 1.500.000.000 di euro circa), ottenibile con progetti sanitari che abbiano come obiettivo la diagnosi precoce dell’OSAS ed un’ottimale aderenza al trattamento prescritto. “Infatti l’OSAS è una malattia curabile da cui si può guarire;- dichiara il Dr. Sergio Garbarino – la prevenzione e il trattamento precoce sono l’arma vincente che permette di migliorare la salute e la sicurezza dei cittadini spesso inconsapevoli di questa diffusissima malattia, permettendo inoltre di ridurre gli enormi costi socio-economici tali da incidere perfino sul nostro PIL. I dati del nostro studio permettono finalmente di avere una esatt a dimensione del problema su cui costruire un’adeguata e concreta strategia preventiva” Poco si parla di questa malattia che è facilmente diagnosticabile e curabile e che ha una prevalenza ed un impatto socio-sanitario simile se non superiore al diabete, con importanti risvolti medico legali e assicurativi. “I più recenti dati epidemiologici- dichiara il Dr. Antonio Sanna – indicano che l’OSAS di grado moderato e grave ha una diffusione nella popolazione adulta pari a circa il 50% nell’uomo e circa il 23% nella donna. L’OSAS non è solo causa di eccessiva sonnolenza, ma rappresenta anche un fattore di rischio ed è spesso associata alle principali patologie del mondo occidentale, quali obesità, sindrome metabolica e diabete, infarto del miocardio, ictus, fibrillazione atriale, scompenso cardiaco, disturbi cognitivi ed insufficienza respiratoria, che sono le principali cause di morte della nostra società. La diagnosi precoce e l’ottimale trattamento dell’OSAS rendono possibile prevenire la comparsa di tali diverse patologie o di migliorarne il controllo. In altre parole la diagnosi di OSAS rende concreto il miglioramento della qualità e dell’aspettativa di vita dei soggetti che ne sono affetti offrendo loro un re ale e percepito guadagno in termini di salute” Tali dati epidemiologici fanno si che i medici ed i ricercatori che da anni si occupano di tale malattia considerino causa di una “epidemia silente”. (foto: sergio garbarino)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XXVI Busker Festival di Carpineto Romano

Posted by fidest press agency su domenica, 9 agosto 2015

carpineto romanocarpineto romano225 – 26 agosto, Carpineto Romano (RM) Dalle ore 21.00. La strada sta vivendo il suo momento d’oro: non è più un luogo, ma il Luogo. Nell’epoca dello street food tutto sembra doversi fare nelle strade: è qui che si vive, ci si nutre, si riprende a incontrarsi, si assiste a spettacoli di ogni genere. Carpineto Romano in anticipo sui tempi, già 26 anni fa proponeva per la prima volta un festival dedicato agli artisti di strada, il Busker Festival, appuntamento imperdibile per tutti coloro che hanno voglia di vivere due suggestive notti all’aperto (il 25 e 26 agosto), impreziosite da teatro, musica, performance e installazioni artistiche all’insegna della libertà.Dal 1990 a oggi, in occasione del Festival, nelle strade di Carpineto Romano accorrono gli esponenti di spicco di quell’arte in grado di abitare ogni angolo urbano, in piena tradizione “baschera”. Gli Ospiti di quest’edizione, la 26esima, li presenta il sindaco Matteo Battisti: “Saranno giocolieri, artisti, attori, pittori e musici, e trasformeranno in palcoscenico le piazze e i scorci più suggestivi dell’antico borgo medievale della cittadina di Carpineto Romano. Vicoli e piazze in festa, secondo quella che ormai è diventata tradizione, festa di popolo e allegria”.Gli scorci incantevoli di questo paesecarpineto romano1 rinascimentale a due passi dalla capitale, il 25 e 26 agosto come da tradizione, si animeranno grazie alla presenza di musici e performer che, con la direzione artistica di Scuderie MArteLive, proporranno contaminazioni intelligenti e uniche: dal teatro di Guglielmo Bartoli che presenterà un nuovo personaggio “Magellano”, alla magia delle ombre cinesi di Silvio Gioia, all’illusione travagliata di Maria Teresa Pascale con la sua interpretazione di uno spettacolo di Eduardo Ricciardelli, alla giocoleria acrobatica della compagnia C’tua, alle acrobazie della compagnia “Can Bagnato”, alle fantasiose bolle di sapone di Sara Amitrano, al circo teatro di ChienBarbùMalRase, allo spettacolo di fuoco di Giovanni Nulleamai, alla giocoleria comica di Mariano Fiore alla bellezza esotica di Zingamù.Inoltre, questa edizione vedrà musicisti del calibro di Leo Folgori, Safi Harjane, East VAn, I ritmi popolari e via animando.
Tanti spazi espositivi saranno dedicati alla pittura, con le mostre del giovane artista romano Cristiano Quagliozzi e la pugliese Milena Scardigno, in arte Mila Gnò.“Un evento nato e pensato proprio per il nostro antico borgo come luogo ideale per le performance. Uno scenario unico dove l’arte di strada, attraverso la parola, il gesto, la narrazione e lo spettacolo, trova la sua ragione di esistere, si integra e prende forma” dichiara Noemi Campagna, Assessore alle Politiche Culturali. (foto: carpineto romano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovelox: limiti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 marzo 2015

AutoveloxAutovelox. Sulla strada extraurbana secondaria il limite è di 90 km/h se l’amministrazione accertatrice non prova un limite di velocità più basso. Lo dice il Giudice di Pace di Lecce sulle rilevazioni della provinciale Otranto – San Cataldo (Alimini).Sulle strade extraurbane secondarie, secondo il disposto dell’articolo 142 primo comma del Codice della Strada il limite di velocità è fissato a 90 km/h. E spetta al proprietario della strada dimostrare e documentare l’imposizione di un limite diverso. Se solo nel verbale è indicato un limite differente e nel giudizio di opposizione l’amministrazione accertatrice non fornisce alcuna prova di una velocità massima più bassa in quel tratto di strada, allora è da intendersi che il veicolo sanzionato viaggiasse entro il limite consentito dal Codice della Strada. E’ questo l’importante principio sancito dal Giudice di Pace di Lecce avvocato Anna Maria Cosi nella sentenza numero 4526/2014 pubblicata lo scorso 7 novembre 2014 e che Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, porta all’attenzione della cittadinanza anche perchè si riferisce ad un verbale effettuato a mezzo del discusso autovelox posizionato nei pressi dei laghi Alimini sulla litoranea di competenza provinciale Maglie – San Cataldo.Com’è noto, infatti, quel tratto di strada è rimbalzato sulle cronache non solo salentine per l’elevatissimo numero di multe elevate a migliaia di cittadini, in particolare turisti, che transitavano in una zona caratterizzata da imponenti flussi turistici. Il posizionamento dei due famigerati autovelox nelle due direttrici della strada aveva fatto già una “strage” di malcapitati automobilisti per la riduzione repentina del limite previsto a 50 km/h, facendoli ritenere più una trappola per “far cassa” che uno strumento per contribuire alla sicurezza stradale. Anche questa significativa sentenza, quindi, dopo le decine che hanno visto accogliere le doglianze degli automobilisti, rende giustizia alle numerose perplessità relative alla legittimità dell’operato della Provincia di Lecce che indomita, nonostante la levata di scudi della cittadinanza e le centinaia di annullamenti dei verbali contestati, continua ad effettuare le rilevazioni della velocità con la modalità sopra descritta.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Razzismo al contrario

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 novembre 2013

Ho assistito ad una zuffa tra due automobilisti, uno bianco e l’altro nero, qualche parolaccia, un digrigno di denti, eppoi via ognuno per la propria strada.E’ andata bene mi sono detto, nessuno si è fatto male, i tribunali italiani notoriamente congestionati da tonnellate di carta vecchia e cause decennali ancore aperte, hanno evitato un sovraccarico dibattimentale.Di per se la violenza verbale usata da entrambi non è stata la causa che ha messo in moto la mia attenzione o preoccupazione, in fin dei conti accade ben di peggio persino nei salotti bene oppure negli spazi agguerriti di qualche trasmissione televisiva che ha un bisogno disperato di fare audience.Una discussione come tante, un diverbio per futili motivi, ma in questa scenetta c’era da attenzionare altro rispetto alla fisicità dei contenuti.C’era “altro” a fare la differenza, a creare un confine sempre più simile a un recinto di filo spinato, infatti il cittadino nero inveiva nei riguardi dell’altra persona, perché a suo parere, l’uomo bianco non ammetteva di avere torto, urlava e usava le parole come sassi, andava in scena una sorta di razzismo al contrario, a tal punto da passare dalla ragione al torto, se mai questa fosse stata dalla sua parte.Non si tratta di dare addosso a qualcuno perché ha la pelle diversa dalla mia, io non ce l’ho con i cinesi, i coreani, gli asiatici, perché mangiano i cani, io ce l’ho e di brutto anche, con tutti quelli che uccidono i cani e se li mangiano anche, mi pare diversa la sostanza.L’avversario dalla pelle chiara a sua volta additava lo straniero per arrogante e violento, fino ad apostrofarlo “brut negher”, insomma tra un bianco di merda e un negher di cacca, a più riprese si sono avvicinati e allontanati, fortunatamente senza fare uso delle mani o di altri corpi contundenti.Chi dei due stava cavalcando la tigre? Ho seguito l’alterco con una certa urticanza, perché davvero veniva voglia di prenderli a calci nel sedere entrambi, ma per evitare ulteriori dinamiche razziste-globalizzanti, ho desistito da ogni intervento, in controtendenza con la pratica del “vale tudo” appena recitata.La ragione stava chiaramente dalla parte del conducente che circolava al centro della propria carreggiata, il torto aveva domicilio in chi era posteggiato sbracatamente in doppia fila.Eppure l’ovvietà della norma infranta, del codice della strada, dell’educazione civica intesa come equilibrio e rispetto di atteggiamenti e comportamenti, soccombevano all’esposizione delle parole brandite come clave, per l’inossidabilità di culture sideralmente distanti, per la violenza insita in ogni forma di incomunicabilità, di conflittualità persistente derivante dal percepire l’altro come un pericolo, una minaccia, un portatore di ulteriore limitatezza umana, un invasore della propria libertà.Esiste e come il razzismo, permane e progredisce anche una sorta di razzismo al contrario, di illegittima autodifesa, ricercando una provocazione insopportabile a scatenare una reazione anche violenta e qualche volta incontrollata, si comunica sempre più sbrigativamente, in modo tendenzialmente emotivo e spesso violento, per cui chi sta nello spazio del rispetto reciproco, per una sua impreparazione educazionale, per una incapacità a gestire il proprio self-control, si ritrova a pagare un dazio non voluto né cercato, ma soccombente rispetto ai propri diritti calpestati.Gran brutta bestia il razzismo, ancora peggio se strumentalizzato, fino a farlo diventare una uscita di emergenza per i soliti furbi, siano essi residenti, resistenti, o imparentati con un qualche diritto di cittadinanza.(Vincenzo Andraous)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »