Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘stradali’

Montanari: per tutto agosto pulizia grandi arterie stradali di Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 agosto 2017

viadotti-tangenziale-estRoma. “Continuano per tutto il mese le operazioni di pulizia delle grandi arterie della Capitale iniziate lo scorso 6 agosto sulla via Laurentina. Fino a domani gli operatori di AMA lavoreranno su via Aurelia, poi sarà la volta di via Appia, dal 20 al 25 agosto, via Ardeatina, dal 22 al 26 agosto, e via Ostiense dal 28 agosto al 1 settembre. Le operazioni prevedono attività intensive di pulizia straordinaria, diserbo, lavaggio e sanificazione e si snodano in entrambi i sensi di marcia, da e verso il GRA. Mediamente sono impegnati 8/10 operatori al giorno, supportati da spazzatrici, lavastrade, veicoli a vasca.Gli interventi, predisposti dall’AMA d’intesa con l’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale e svolti in collaborazione con il Corpo di Polizia di Roma Capitale, si aggiungono alle consuete attività di spazzamento programmate quotidianamente dall’azienda e vengono svolti prevalentemente nelle ore notturne. Al fine di permettere pulizie accurate sia sulla sede stradale sia sui bordi dei marciapiedi, si invitano i cittadini a non lasciare le auto in sosta nelle aree e negli orari, appositamente segnalati, in cui vengono eseguiti gli interventi”. Lo comunica, in una nota, Pinuccia Montanari, Assessora alla Sostenibilità di Roma Capitale.Su http://www.amaroma.it nella sezione “I Servizi del tuo quartiere” si possono visualizzare su una mappa gli itinerari con orari e date.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Taglio lavori stradali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 ottobre 2014

lavori-stradali08Il settore dei lavori stradali è uno di quelli che sta pagando maggiormente il prezzo della crisi. Le attività di costruzione e manutenzione sono praticamente ferme, i consumi di asfalto (conglomerato bituminoso) negli ultimi 8 anni si sono dimezzati, passando dai 44 milioni di tonnellate del 2006 ai 22,5 previsti per quest’anno. Una situazione che pone a rischio la sicurezza degli automobilisti, condanna al depauperamento il nostro patrimonio stradale e alla crisi un settore che conta oltre 4.000 aziende impegnate nella realizzazione delle strade e 400 impianti di lavorazione del bitume, per un totale di 35.000 addetti diretti e un indotto di 500.000 lavoratori. Lo scenario emerge dall’analisi semestrale condotta dal Siteb – l’Associazione Italiana Bitume e Asfalto Stradale – che ha raccolto ed elaborato i dati relativi al consumo di asfalto, principale indicatore dello sviluppo dell’industria stradale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incidenti stradali in Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 marzo 2012

a Civitavecchia, presso l’IPSIA L. Calamatta, l’open day di “Istantanee di sicurezza”, la campagna di prevenzione e di educazione alla sicurezza stradale promossa da Moige – movimento italiano genitori, Miur, Dipartimento Politiche Antidroga, Autostrade per l’Italia, Gruppo ASTM-SIAS, in collaborazione con la Polizia di Stato, per formare insegnanti, alunni e genitori sul tema della sicurezza stradale.
Secondo i dati Aci-Istat sugli incidenti stradali nel 2010 gli incidenti stradali rilevati in Italia sono stati 211.404 e hanno causato il decesso di 4.090 persone, 3.249 maschi e 841 femmine, mentre altre 302.735 sono rimaste ferite. Per i maschi, la classe di età in cui si registra il maggior numero di decessi è quella compresa tra i 20 e 24 anni. Valori molto elevati si riscontrano anche in corrispondenza delle fasce di età 25-29 e 30-34 anni. Per le femmine, con riferimento al numero dei morti, i picchi si registrano per la classe di età 20-24 anni e per le età più anziane 75-79 e 80-84 anni. Per le donne, la frequenza elevata in corrispondenza delle età più avanzate è attribuibile al maggior coinvolgimento in incidenti stradali di quelle anziane, decedute nel ruolo di pedone.Tra i giovanissimi passeggeri il maggior numero di vittime di incidenti mortali. Risultano particolarmente concentrati, per entrambi i sessi, nella classe di età 15-24 anni i passeggeri infortunati: 171 morti e 19.577 feriti. Frequenze non trascurabili si registrano anche per i bambini tra 0 e 9 anni con 28 morti e 5.226 feriti nel 2010.Gli incidenti sono più frequenti nell’arco di tempo che va dalle 20 alle 7 del mattino, raggiungendo il valore massimo intorno alle 4 di notte (5,7 decessi ogni 100 incidenti). La domenica è il giorno nel quale si registra il livello più elevato dell’indice di mortalità (3,1 morti per 100 incidenti). Considerando la fascia oraria notturna (compresa tra le 22 e le 6 del mattino), il livello più elevato dell’indice di mortalità è raggiunto il mercoledì e venerdì notte (4,0 morti per 100 incidenti) e il sabato notte (3,8 morti per 100 incidenti). Gli incidenti del venerdì e sabato notte rappresentano il 42,6% del totale degli incidenti notturni; analogamente, i morti e i feriti del venerdì e sabato notte sono, rispettivamente, il 45,4% e il 45,3% del totale dei morti e feriti nelle ore notturne.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incidenti stradali sulle strade italiane

Posted by fidest press agency su martedì, 27 marzo 2012

<< Gli ultimi dati Aci-Istat indicano che la fascia più colpita dagli incidenti stradali è quella tra i 20 e i 24 anni e valori molto elevati si riscontrano anche in corrispondenza delle fasce di età 25-29 e 30-34 anni. Dati questi che hanno trovato conferma in questo ultimo tragico fine settimana dove tra i 24 deceduti, 12 avevano meno di 30 anni d’età>>. Ad affermarlo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera.<<La situazione che abbiamo sulle nostre strade – continua Lentino – è peggio di una guerra. I bollettini che arrivano dai weekend dimostrano la necessità di attivarsi immediatamente per evitare l’altissimo ed insostenibile costo di vite umane che rischiamo di avere nei prossimi mesi, verso l’estate>>.
<<Servono più controlli ma serve anche maggiore prevenzione e questa può essere fatta con la sinergia di tutti. Sono le Istituzioni ad ogni livello che, assieme alle associazioni ed alle organizzazioni che si occupano di sicurezza sociale, devono promuovere azioni coordinate ed incisive. Oggi – conclude il portavoce – il costo delle giovani vite perse sulla strada è come un macigno per l’Italia>>

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Firenze: proventi multe stradali

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 febbraio 2012

Italiano: Matteo Renzi è un politico italiano,...

Image via Wikipedia

«E’ giusto far sapere ai cittadini quanti sono e come vengono usati i soldi che arrivano dalle multe stradali riscosse. Anche la città di Firenze renda pubblici questi dati e spieghi per quale motivo fino ad oggi non l’abbia fatto viste le richieste ricevute». Ad affermarlo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera, in merito alla richiesta di dati arrivata dalla Fondazione Luigi Guccione e la mancanza di collaborazione del Comune di Firenze. «Il sindaco Matteo Renzi – continua Lentino – credo conosca benissimo quanto stabilisce l’art. 208 del codice della strada. I soldi derivanti dalle multe riscosse dai Comuni italiani devono servire a migliorare la sicurezza stradale, a sostenere le vittime di incidenti e a garantire la manutenzione quotidiana delle città. Ora ci faccia conoscere quanto la città di Firenze ha incassato di multe e come siano stati spesi». «Esistono – conclude il portavoce di BastaUnAttimo – ancora troppe amministrazioni “furbette”, siamo certi che non è il caso di Firenze ma senza trasparenza i dubbi possono venire. Sulla sicurezza delle persone non si può giocare».

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Incidenti: una piaga sociale

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 dicembre 2010

<<Nessuna distinzione geografica o temporale, gli incidenti stradali, in Italia, restano una gravissima piaga sociale che va risolta. Ed anche ieri, che doveva essere una giornata di festa, sulle nostre strade c’è stato spargimento di sangue>>. È quanto afferma Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani. <<Dieci morti in diversi incidenti stradali, con il più grave in Abruzzo dove due persone sono morte e altre due sono rimaste ferite in uno scontro frontale, con il paradosso – prosegue Lentino – che proprio la giornata di ieri potrebbe essere considerata “statisticamente” rilevante. Ieri, infatti, la tipologia di incidenti mortali ripercorre quasi tutte le fattispecie>>. <<Non possiamo continuare a pensare che siano sufficienti le riforme al Codice della Strada, ma bisogna comprendere che è indispensabile un’attività sinergica su più fronti. È necessario – continua il portavoce di BastaUnAttimo – che si lavori sulla formazione culturale di chi si mette alla guida, anche attraverso appositi corsi scolastici, che si intensifichino i controlli e la percezione stessa, sostituendo le sole rilevazioni elettroniche con la presenza di forze di polizia, e soprattutto che le amministrazioni locali rivedano e sistemino l’intera rete stradale>>.<<Ed intanto – conclude Lentino – noi restiamo in attesa di una risposta dalle Istituzioni sulla proposta di istituire un’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Stradale, non una scatola vuota ma una struttura con poteri speciali per contrastare questa carneficina>>.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumento multe per violazioni stradali

Posted by fidest press agency su domenica, 19 dicembre 2010

Dal 1°  gennaio 2011 aumenteranno del 2,4% gli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni stradali.  In questi giorni sarà infatti emanato il decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze e con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, che disporrà l’adeguamento dell’entità delle sanzioni ai sensi dell’art. 195, comma 3, del codice della strada. Negli ultimi anni, gli importi delle contravvenzioni per le infrazioni del Codice della strada sono aumentati con cadenza quasi annuale, raggiungendo cifre veramente elevate: in alcuni casi più di quanto un lavoratore guadagna in una giornata. Secondo Giovanni D’AGATA componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, le multe non tengono in considerazione il reddito del trasgressore che può incidere fortemente sul bilancio familiare di quel mese.  Questo rappresenta la violazione dell’art. 3 della Costituzione che fa riferimento alla discriminazione delle capacità finanziare tra coloro che grazie al proprio censo possono pagare e chi invece meno abbiente viene messo in ginocchio.  In Europa alcuni stati, per esempio in Austria, in Svizzera, l’importo delle multe è proporzionale al reddito del trasgressore. In Italia al contrario nessuno ha mai ipotizzato questa soluzione che sarebbe vera espressione di uguaglianza e democrazia anche perché mantenendo lo status quo, un paperone in Ferrari si sentirà legittimato a trasgredire le norme del CdS, perché le sue tasche non verrebbero intaccate al contrario di un comune cittadino.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo: osservatorio su incidenti stradali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 novembre 2010

Palermo. Nei giorni scorsi il Sindaco di San Giuseppe Jato aveva scritto al Prefetto di Palermo dr. Giuseppe Caruso  chiedendo la possibilità d’indire un tavolo tecnico per poter attivare delle iniziative che possano porre fine ai continui incidenti, anche mortali, sullo scorrimento veloce Palermo Sciacca, l’ultimo incidente proprio ieri sera allo svincolo di Camporeale. La richiesta che è stata presa in considerazione e accolta dalla Prefettura di Palermo ha portato alla istituzione di un tavolo tecnico/osservatorio. Al tavolo dallo stesso sindaco Siviglia sono stati evidenziati alcuni punti di criticità relativi agli svincoli della scorrevole, agli accessi ai distributori di carburanti etc. L’Anas  ha illustrato una serie d’ interventi e tutti i presenti hanno concordato alcune iniziative. A tal uopo, sarà prevista l’illuminazione dello svincolo di San Giuseppe Jato e di San Cipirello; inoltre, si è valutato la  possibilità di  attivare gli autovelox  e soprattutto di potere piazzale nei punti più critici i cosiddetti “sorpassometri”.  Verrà intensificato il controllo anche da parte delle squadre dell’ANAS autorizzate a rilevare le infrazioni degli automobilisti indisciplinati, oltre a quelle delle forze dell’ordine. ANAS ancora si impegna in alcuni tratti della scorrevole,  a rendere i Guard-Rail più in sicurezza  e a rifare, ove vi sia necessità, l’asfalto con del materiale repellente particolare.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pedaggi stradali

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Se è giusto che chi utilizza i servizi li paghi – dichiara Pietro Giordano, Segretario nazionale Adiconsum – è profondamente ingiusto che i pendolari subiscano un’ulteriore tassazione occulta attraverso il pagamento delle tratte stradali limitrofe alle città, come il Grande Raccordo Anulare di Roma. Adiconsum chiede con forza che le amministrazioni locali intervengano per correggere questa abnorme assurdità contenuta nel DL trasporti. Adiconsum – continua Giordano – è convinta che sia possibile trovare soluzioni, ad es. con una viacard gratuita, per tutti quei pendolari che dimostrano la necessità della percorrenza causa lavoro delle tratte stradali in prossimità dei centri urbani. Altra cosa – conclude Giordano – è pagare i pedaggi per rendere dignitosi e sicure tratte autostradali come la Salerno-Reggio Calabria o la Catania-Palermo, la cui costruzione e manutenzione sono state fino ad ora finanziate anche con risorse fiscali prelevate dalle pensioni e dalle buste paga di consumatori che mai le hanno percorse, a vantaggio di chi, invece, come il trasporto su gomma, le ha utilizzate gratuitamente.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incidenti stradali:bilancio pesante

Posted by fidest press agency su sabato, 28 agosto 2010

<< E’ iniziato questo fine settimana con un bilancio veramente pesante. Nelle ultime 24 ore abbiamo avuto moltissimi incidenti  dovuti a velocità, disattenzione e non rispetto della segnaletica che hanno portato alla morte di una decina di persone sulle nostre strade . L’incidente avvenuto sulla statale 640 Agrigento-Caltanissetta è l’ultimo di una scia di sangue a cui stiamo assistendo>>. Lo afferma Carmelo Lentino, portavoce della campagna nazionale per la sicurezza stradale “BastaUnAttimo” promossa da AssoGiovani e dal Forum Nazionale dei Giovani. << Ci sono stati – prosegue Lentino  – centauri che si sono scontrati  con auto, ciclisti investiti e invasioni di corsia che hanno portato ad inevitabili tragedie. Quello che sta accadendo ci deve far riflette e far capire che anche le ultime norme approvate con il nuovo codice della strada non servono a nulla se non si riesce a far cambiare un certo tipo di cultura di illegalità che sempre più si sta radicando>>. << Chi crede che grazie a nuove norme stradali l’Italia ridurrà i propri morti sulle strade – dice Lentino –  sbaglia. Serve sensibilizzazione, nuova cultura ed occorre informare i cittadini. Solo in questo modo si possono fare concreti e visibili passi in avanti>>

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Traffico e incidenti stradali

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 agosto 2010

<<Questo fine settimana è uno tra i più critici dell’estate. I  massicci spostamenti degli italiani verso le località di villeggiatura  non possono e non devono trasformarsi in tragedie. Occorre aumentare i controlli nelle strade, anche di montagna dove spesso in molti non rispettano le regole con la propria auto>>. Ad affermalo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera, in merito all’aumento del traffico in questo weekend.   <<Oltre alle norme che vanno rispettate, serve tenere a mente le norme di buonsenso. Vogliamo ricordare, come abbiamo già fatto  – spiega il portavoce di BastaUnAttimo – che prima di mettersi in viaggi occorre  verificare l’efficienza del veicolo, evitare pasti abbondanti e alcool, essere riposati e informati sulla situazione del traffico oltre ad una adeguata sistemazione dei bagagli.   In viaggio serve tenere allacciate le cinture di sicurezza, ricordarsi gli appositi seggiolini per i bambini, evitare distrazioni alla guida, mantenere la distanza di sicurezza, fare soste frequenti, rispettare i limiti di sicurezza e la segnaletica e per gli utenti dei veicoli a due ruote usare sempre il casco e le adeguate protezioni>>. <<Siamo davanti  –  conclude Lentino – ad una situazione di traffico intensa e pericolosa e ognuno di noi deve sentirsi responsabile affinchè questa estate le nostre strade non si tramutino in cimiteri. L’appello più intenso lo rivolgo a tutti i giovani che si mettono sulla strada per raggiungere luoghi di vacanza e divertimento: evitate l’alcool prima di mettervi alla guida>>.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esodo estivo e incidenti stradali

Posted by fidest press agency su domenica, 1 agosto 2010

Il nuovo codice della strada appena entrato in vigore ha apportato numerose novità che dovrebbero migliorare la sicurezza sulle strade, tuttavia poco è stato fatto a favore dell’educazione. Per applicare un vero cambiamento di rotta serve l’aiuto di tutti, soprattutto degli organi d’informazione. In questo periodo da bollino nero inevitabili saranno i servizi sugli incidenti mortali. Cerchiamo, tutti insieme, di rendere queste tristi notizie “utili” per i nostri concittadini, evidenziando sempre se conducenti e passeggeri stessero indossando correttamente cinture di sicurezza e casco. Riteniamo che questa forma di propaganda sia di grande efficacia, poiché la scarsissima consapevolezza di quanto siano importanti tali sistemi è una delle più gravi cause dell’eccessiva mortalità sulle strade italiane.  Solo una piccolissima parte delle notizie riporta tale importante dettaglio, mentre quasi sempre si fa riferimento a “morti e feriti” senza comunicare alcun messaggio educativo. Basterebbe un pizzico di buon senso per rendere la notizia utile e al tempo stesso sensibilizzante. La gente deve capire che spesso si muore sulle strade per scarso amor proprio e non per una tragica fatalità. Il portale SicurAUTO.it, da dieci anni online per la sicurezza stradale, già da diverso tempo ospita una raccolta di casi in cui l’utilizzo delle cinture di sicurezza ha consentito di attenuare le conseguenze di incidenti stradali, che per le loro modalità sarebbero stati mortali. Vengono anche evidenziati i casi opposti, in cui il mancato utilizzo dei sistemi di ritenuta ha aggravato l’effetto degli urti. Sappiamo che è difficile convincere gli italiani su temi come questo, ma è assolutamente doveroso tentare ogni possibile iniziativa allo scopo di diminuire la mortalità sulle nostre strade.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi pedaggi stradali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 giugno 2010

Grazie alla manovra approvata lo scorso 31 maggio, dal 1 luglio, per finanziare le nuove infrastrutture, sono aumentati i pedaggi autostradali e vengono introdotti pedaggi sui raccordi autostradali. Per la Toscana grida allo scandalo il pedaggio per la Firenze/Siena per due motivi, infrastrutturale e normativo. Infrastrutturale. Ci vuole coraggio e sfrontatezza nel considerare raccordo autostradale una strada solo perche’ ha quattro corsie, senza banchine di salvataggio, con curve da incubo e fondo stradale sconnesso. Normativo. In assenza di un casello o di un sistema ad hoc per il pagamento, tutti coloro che, provenendo dall’autostrada, escono al casello di Certosa, pagheranno 1 euro in piu’ della loro tariffa (2 se e’ un mezzo pesante), anche se poi non proseguono sulla Firenze/Siena. Nel contempo chi da Siena arriva a Firenze e viceversa non paga nulla (1). Pur nella sua provvisorieta’, questo sistema di esazione non e’ certamente il pagamento di un corrispettivo per l’uso di un servizio, ma un tributo casuale che paga chi,  per “sfortuna”, e’ uscito quel giorno al casello autostradale Firenze-Certosa. E proprio su questo, siccome non ci piace essere presi in giro (come quando ci fanno pagare il canone Rai dicendoci che e’ un abbonamento, ma in realta’ e’ un tributo) stiamo studiando le forme di ricorso da adottare per impedire questo strazio di norme e di civilta’ giuridica. Nel frattempo, a tutti coloro che pagheranno questa gabella in piu’, consigliamo di fare richiesta di rimborso all’Anas, che lo neghera’, e su questo si potra’ incastonare il ricorso giudiziale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incidenti stradali in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 2 maggio 2010

<<Incredulo e sconcertato per gli emendamenti che al Senato stanno di fatto affossando i provvedimenti sulla sicurezza stradale. Il problema sostanziale e che in Italia molti non si sono ancora resi conto che siamo di fronte ad un problema serio da non sottovalutare>>. È quanto afferma Carmelo Lentino, Portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani. <<Si gioca con la vita delle persone come se si giocasse con quella dei bambolotti. È intollerabile pensare che il nostro Parlamento – prosegue il Portavoce della campagna – introduca deroghe alla circolazione per le patenti sospese, come ad esempio prevede l’emendamento proposto dalla Lega Nord e approvato ieri al Senato, consentendo a chi si è visto sospendere il permesso di guida di poter comunque utilizzare l’auto per 3 ore al giorno>>. <<È ovvio che il problema – aggiunge Lentino – non si risolve esclusivamente con la repressione, ma dovrebbe essere altrettanto ovvio che – soprattutto quando registriamo l’aumento degli incidenti del 6% durante il giorno, del 28% durante la notte e del 18% in autostrada – l’impegno per contrastare questa quotidiana “guerra civile” deve essere coordinato e massiccio, su più fronti che vanno dalla formazione all’aumento dei controlli>>. <<Si rende sempre più indispensabile la costituzione di un Organismo di coordinamento e controllo – conclude il Portavoce di BastaUnAttimo – che abbia poteri speciali in materia e che favorisca la collaborazione tra tutti gli enti, le organizzazioni e gli operatori coinvolti in materia>>.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Primato di buche stradali

Posted by fidest press agency su sabato, 1 maggio 2010

“L’amministrazione comunale guidata da Alemanno che oggi festeggia due anni di mandato, dovrebbe occuparsi della viabilità con un piano strategico migliore, che rassicuri e restituisca al cittadino romano un’immagine da cartolina”. Questa l’opinione di Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, in merito alle buche stradali di cui è costellata la città e ben visibili ai cittadini capitolini. Un’emergenza che, secondo le promesse del Campidoglio, dovrebbe essere presto risolta. Infatti, a due anni dal suo mandato Alemanno ha annunciato un piano straordinario da 50 milioni di euro.  Soldà si  domanda: “Come saranno investiti questi soldi chi supervisionerà il risultato dei lavori?”. Questi i quesiti abbastanza dibattuti, data la qualità della manutenzione sui 5500 chilometri di viabilità comunale. Guardrail fatiscenti, curve della morte, incroci rischiosi, segnaletica incompleta e per concludere le famose buche e crepe nell’asfalto. Questo è l’attuale quadro della viabilità pericolosa messo in evidenza dall’Ania, l’associazione delle società di assicurazione, battezzata sotto il nome ‘mappa dei black point’. Nella mappa dell’Ania, che è stata realizzata grazie al contributo dei cittadini della Capitale, le buche costituiscono la maggior parte dei pericoli. Erano 215 nel 2009, sono 243 oggi. Una stima che rende la Capitale una delle città più pericolose del Paese, quinta classificata secondo i dati censiti dall’Ania, in un elenco che vede prima Napoli e ultima  Ferrara. “La giunta attuale – l’esponente del movimento presieduto da Antonello de Pierro  – non deve soltanto fare demagogia, ma piuttosto deve rendere questa città più vivibile e sicura dal punto di vista della viabilità”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incidenti stradali: un week end fatale

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 marzo 2010

<<Si sta profilando come uno dei weekend con la maggiore quantità di sangue versato sulle nostre strade dall’inizio del 2010. Abbiamo un bilancio di 24 morti e questi dati potrebbero aumentare. Servono interventi urgenti, tutti noi dobbiamo farci carico di questa situazione e attivarci senza aspettare>>. Ad affermalo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo la campagna nazionale per la sicurezza stradale promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani.  <<La commissione Lavori Pubblici del Senato sta proseguendo a rilento –  prosegue Lentino  –  la discussione agli emendamenti del Ddl sicurezza stradale, che era stato approvato oltre 7 mesi fa alla Camera dei Deputati. Serve una comune volontà delle forze politiche affinché si acceleri l’iter legislativo. Non servono però solo nuove norme, serve una nuova cultura e una nuova presa di posizione dell’intera società verso questa grave situazione>>. <<Non possiamo – conclude Carmelo Lentino –  rimanere, come in questo terribile weekend, testimoni inerti di tutte queste tragedie sulle strade. Stiamo parlando di giovani morti e bambini di pochi anni feriti, in alcuni casi anche gravi. Serve un intervento comune per invertire questa tendenza>>.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lavori a rilento sull’A3

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 ottobre 2009

Catanzaro “Ci auguriamo che l’autostrada A3 sarà veramente terminata nel 2013, se non prima, in quanto le infrastrutture in Calabria hanno già diverse difficoltà “. Ha commentato così Pamela Aroi, responsabile per la Calabria del movimento Italia dei Diritti, le dichiarazioni del presidente dell’Anas Pietro Ciucci, il quale ha spiegato come i lavori sul tratto di strada stiano andando avanti nonostante le problematiche tecniche ed ambientali. La fine dei lavori del più grande progetto infrastrutturale che si sta realizzando – ha spiegato Ciucci – con 450 km di autostrada completamente nuova, è prevista per la fine del 2013.  “Gli utenti devono affrontare ogni giorno tratti stradali pericolosi e mal progettati – ha continuato l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – e l’A3 continua ad essere un cantiere che da anni non vede l’ombra dell’inaugurazione. Anche se comprendiamo i problemi tecnici e meteorologici, è opportuno – ha concluso la Aroi – accelerare i lavori anche con turni notturni. In vista di altre opere pubbliche è necessario terminare quelle già in costruzione”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La sicurezza delle infrastrutture stradali

Posted by fidest press agency su domenica, 13 settembre 2009

Il Parlamento Europeo ha adottato la Direttiva 2008/96 sulla gestione della sicurezza delle infrastrutture stradali, che impone valutazioni d’impatto e audit sulla sicurezza stradale nonché misure per la gestione e le ispezioni della sicurezza. La Direttiva suggerisce anche una serie di misure per rendere le infrastrutture più sicure (specie se ad alto tasso di incidenti), come il miglioramento della segnaletica e del manto stradale o la costruzione di corsie di emergenza e di aree di sosta. Più informazioni qui

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »