Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘struttura sanitaria’

A Roma Gruppo San Raffaele in crisi

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 aprile 2011

Il Gruppo San Raffaele della famiglia Angelucci, da tempo in crisi, cesserà ogni attività sanitaria il prossimo 15 aprile. Fin’ora la Regione Lazio non ha dato alcun aiuto al Gruppo, nonostante la richiesta di 150 mila euro e la riorganizzazione dello stesso, fondamentale per lo sviluppo delle strategie future. A nulla, inoltre, è servito l’incontro tra i vertici Tosinvest e le sigle sindacali. Sono, quindi, partite le lettere di licenziamento per i dipendenti delle diciassette case di cura del Lazio e della struttura sanitaria di Sulmona.   Oscar Tortosa, vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori, è così intervenuto per commentare la notizia: “Al riguardo, innanzitutto, mi auguro che il fondatore del Gruppo Angelucci, parlamentare per il Polo delle Libertà, non fosse ieri presente in aula per votare in merito alla vicenda di Ruby. Dovrebbe essere lo stesso Angelucci a prendere un’iniziativa, rispetto al Governo e a Berlusconi, per evitare la crisi di questi istituti. Ho la sensazione – continua – che le difficoltà finanziarie siano dovute al fatto che il Governo non eroghi più fondi da stanziare per le Regioni e le Provincie. Ci siamo resi conto di essere arrivati a pagare una nuova tassa, per Regioni e Comuni, di oltre mille euro all’anno che va a pesare sui cittadini romani, i quali già vivono momenti di difficoltà. Se lo Stato non dà alla Regione ciò che le deve, questa non può distribuire i fondi agli enti”.  Tortosa continua dicendo: “E’ doveroso che inizino a protestare in maniera vivace e puntuale. La mia è forse una soluzione esagerata, ma Angelucci dovrebbe dimettersi da parlamentare. Ciò sarebbe una forte provocazione per far capire in che drammatica situazione versa la Sanità, poiché le aziende private non vengono più rimborsate. Ci troviamo in un momento di amarezza e di delusione. Abbiamo un governo che non si occupa dei problemi dei lavoratori, dei padri di famiglia, ma che pensa a risolvere solo le questioni personali”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasferimento del San Bartolomeo

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2009

Sarzana. “Apprendiamo con rammarico  che nella giornata di Mercoledì la direzione dell’ASL 5 spezzino ha disposto lo sgombero degli spazi occupati nella struttura del vecchio ospedale San Bartolomeo a Sarzana. La struttura sanitaria, venduta insieme ad altre per ripianare il buco di bilancio pregresso, ospitava ed ancora ospita numerosi servizi territoriali di assoluta necessità  per i cittadini, sia Sarzanesi che dei comuni limitrofi quali  Fisiochinesiterapia, i  poliambulatori, il Cup,  il servizio  farmaceutico territoriale, il centro prelievi proseguendo con il Servizio di Salute Mentale od il Servizio Tossicodipendenze ed ancora altri. Recenti segnalazioni delle associazioni dei cittadini che denunciavamo le problematiche che  sarebbero derivate da questa operazione lasciavano intuire che l’operazione sarebbe temporaneamente slittata di qualche mese in quanto  l’Azienda non aveva ancora  predisposto soluzioni definitive o quantomeno temporaneamente accettabili in attesa di trovare una definitiva allocazione dei servizi da traslocare. Ritengo, conclude Andrea Germi dell’Italia dei Valori di Sarzana, assurdo che nel giro di solo tre giorni si riesca a trasferire anche un solo servizio. Sarebbe opportuno conoscere totalmente il piano di riorganizzazione della Casa della Salute, con tempi, allocazione dei servizi, costi da sopportare e tutto quanto utile  a non creare disagi ad utenti ed operatori. L’Italia dei Valori chiede pertanto al Sindaco Caleo di farsi garante affinchè non siano creati disagi alla Cittadinanza e siano trovate le soluzioni migliori.Noi dell’Italia dei Valori continueremo a vigilare ponendoci sempre con spirito collaborativo con l’Amministrazione  ma sempre e soprattutto “dalla parte dei Cittadini”. (Andrea Germi – Italia dei Valori  Sarzana)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Luigi Manconi: Indagare a fondo sul Pertini

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2009

Roma. “Fin da quando, lunedì 26 ottobre, -dichiara Luigi Manconi – denunciai pubblicamente le circostanze della morte di Stefano Cucchi, segnalai due elementi. Il primo: il giovane romano aveva subito gravi violenze; il secondo: nei suoi confronti era stato attuato un vero e proprio abbandono terapeutico da parte della struttura sanitaria che lo ospitava. Gli avvisi di garanzia, inviati dalla Procura, confermano pienamente quanto detto oltre due settimane fa. In particolare, allo stato dei fatti e di una documentazione clinica inequivocabile, si può affermare che il trattamento ricevuto da Cucchi nel reparto detentivo dell’ospedale Pertini è stato, non solo deontologicamente disumano, ma anche penalmente sanzionabile. La magistratura dovrà ora procedere, ma il discorso non si ferma qui. Molte segnalazioni da me ricevute e altrettante denunce circostanziate convergono nel far ritenere che il reparto detentivo del Pertini non è una struttura sanitaria protetta, bensì un luogo di detenzione, gestito con criteri che ben poco hanno di terapeutico ma che, piuttosto, sembrano ispirati a una logica solo ed esclusivamente di controllo autoritario. Si deve indagare a fondo, pertanto, sul quel reparto detentivo, sulle sue spaventose carenze e sulla sua gestione irresponsabile. Per accertare se altre vicende come quella di Cucchi siano già avvenute in passato e per evitare che altre avvengano in futuro”.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: riaprire l’Ospedale S. Giacomo

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 novembre 2009

Roma. “Sono vicino a tutti i residenti e commercianti del centro storico che in questi giorni sono tornati a protestare per chiedere la riapertura dell’Ospedale S. Giacomo.  E’ noto a tutti che la posizione del PdL è sempre stata contraria alla chiusura di questa importatissima struttura sanitaria ma la maggioranza guidata dall’ex Presidente Piero Marrazzo non ha voluto sentire ragioni e ha adottato il provvedimento di chiusura, salvo poi ripensarci un mese fa a danni fatti per meri fini elettorali. Dichiara Federico Rocca Consigliere del PdL del Comune di Roma e membro della Commissione Politiche Sanitarie. “Mi auguro che il S. Giacomo riapra al più presto le sue attività ma purtroppo ad oggi non c’è un governo regionale in grado di farlo, quindi credo che le dimissioni di Marrazzo peseranno anche sulla futura riapertura che rischia di slittare a dopo le regionali ossia quando ci sarà qualcuno che avrà i poteri per avviare le necessarie procedure. L’unica nota stonata della protesta di oggi è l’inspiegabile presenza di esponenti dell’Italia dei Valori che sono parte integrante della maggioranza di centro sinistra che ha governato la Regione Lazio e sostenuto Piero Marrazzo, addirittura con un loro esponente nella Giunta, nonostante questo non ci sembra che abbiamo mai fatto nulla per scongiurare la chiusura del S. Giacomo. Ora è fin troppo comodo protestare, fare sit-in e chiedere quello che nessuno in questo istante può garantire anche perhchè situazione è colpa della loro maggioranza con la quale si presenteranno anche alle prossime elezioni regionali.  Dobbiamo dire basta a queste prese in giro nei confronti dei cittadini – conclude Rocca – basta con queste posizioni di comodo e poco chiare solo perchè tra 5 mesi voterà, poichè non si può essere maggioranza e opposizione al tempo stesso e l’Italia dei Valori è parte integrante della maggioranza di centro sinistra che ha deciso di chiudere il S. Giacomo, mi auguro che da marzo in poi sarà parte integrante dell’opposizione regionale, così faranno meno danni di quanto non ne abbiano fatti in questi 5 anni”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »