Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Posts Tagged ‘suggestive’

La Salina Per Immagini

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 luglio 2010

Cervia dal 1 al 31 agosto un  affascinante percorso fotografico  attraverso l’attività delle saline nei primi  anni del  ‘900. Si tratta di una serie di suggestive riproduzioni di foto e cartoline che propongono i bacini di produzione, i canali, gli uomini al lavoro, ma anche  la navigazione delle burchielle a traino dei salinari sugli argini. Insomma si vuole dare un quadro della febbrile attività lavorativa nella salina in un periodo  in cui la produzione era davvero molto importante. In tale periodo l’economia cittadina si basava quasi esclusivamente sulla produzione del sale e le saline erano condotte dalla intera famiglia del salinaro, donne comprese. Il lavoro era di tipo artigianale a raccolta multipla. Per il lavoro venivano usati gli stessi attrezzi in legno che sono in mostra al museo del sale e che i salinari continuano ad usare nella salina Camillone ancora oggi per produrre il sale  come un tempo.  L’esposizione realizzata a cura del Gruppo Culturale Civiltà Salinara  propone circa una decina di grandi immagini in bianco e nero e virato seppia che documentano  circa 30 anni dal 1905 al 1935. I salinari che sono al desk ed accolgono i visitatori al museo saranno lieti di rispondere alle domande e alle curiosità del pubblico.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pompei e il Vesuvio

Posted by fidest press agency su martedì, 30 marzo 2010

La mostra, che apre al pubblico fino al 1 agosto, è stata concepita con un duplice intento, e in futuro si trasformerà infatti in un punto informativo stabile. Da un lato, attraverso una pluralità di supporti visivi, exibit scientifici, manufatti e reperti archeologici, presentare e approfondire tematiche connesse con la storia di Pompei e l’evoluzione degli scavi; dall’altro lato sensibilizzare e diffondere, attraverso moderne tecnologie, una cultura della prevenzione del rischio vulcanico, un rischio la cui incidenza in tutto il territorio del Golfo di Napoli è elevatissima.  Cinque le sezioni in cui si divide il percorso espositivo. Il Vesuvio la cui eruzione fu causa della fine di Pompei; alla fama mondiale di questo vulcano è dedicata la prima sezione, in cui saranno esposte suggestive riproduzioni, antichi documenti d’archivio, campioni di rocce, nonché filmati e fotografie delle più devastanti eruzioni. A seguire, “L’ultimo giorno di Pompei”, sezione dedicata ad una narrazione storica, scientifica, letteraria, visiva e virtuale che ricostruisce gli ultimi istanti della città in quel fatidico 79 d.C. Il percorso prosegue dando ampio spazio alla storia degli scavi, 250 anni di ricerche, che hanno condotto al rinvenimento delle antiche vestigia sepolte. La sezione affronta le diverse fasi che hanno portato al disvelamento dell’antica città: dalle prime campagne di scavo volute da Carlo di Borbone nel 1748, fino alle ultime campagne di scavo attuate con criteri sempre più rivolti alla conservazione. A chiudere il percorso il punto informativo, nel quale il visitatore può personalizzare la sua esperienza all’interno dell’area archeologica, creare il proprio itinerario di visita e scoprire le nuove iniziative per godersi il meraviglioso spettacolo della città, in piena autonomia.Infine, un’ultima grande sezione è dedicata al “Laboratorio di esperienze”, una vasta area in cui sono allestiti macchinari e supporti didattici, tra cui una speciale tavola sismica  “vibrante” in grado di simulare il terremoto e gli effetti dei diversi fenomeni naturali,  utili a sensibilizzare i cittadini a questi temi. La mostra è organizzato dal Commissario Delegato, Marcello Fiori, dalla Soprintendenza Speciale per i Beni archeologici di Napoli e Pompei e dalla Provincia di Napoli, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile -, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’Osservatorio Vesuviano. Collaboratori ufficiali: Cinecittà Luce e Raiteche.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I veri nemici della pace

Posted by fidest press agency su martedì, 25 agosto 2009

Oggi si fa un grande parlare di pace e di guerra anche se il teatro delle operazioni è lontano e la minaccia che può venirci è legata solo al terrorismo integralista degli arabi. In effetti il vero rischio proviene da altri lidi: sono le fabbriche di armi ed i loro lucrosi commerci. Se gli Stati decidessero, tutti insieme, di ridurre tali produzioni di morte, noi avremmo la possibilità d’esercitare un maggiore livello di sicurezza e minore sarebbe la tentazione dei piccoli e grandi “dittatorelli” di entrarne in possesso per i loro “genocidi privati”. Vorremmo che oggi i pacifisti che scendono nelle piazze parlassero anche di queste cose, forse meno suggestive, ma più reali ed inquietanti. Siamo stati sempre convinti che dare un’arma a qualcuno può significare che costui prima o poi sia indotto in tentazione e se ne serva. Se noi glielo impediamo, privandolo di tale opportunità, forse non escluderemmo del tutto il delitto e l’atrocità dei genocidi, ma eviteremmo di “foraggiarlo” e di “eccitarlo” più del necessario. Ma a questo punto, ovviamente, dovremmo chiederci a chi andrebbero affidate le armi per esercitare, in casi estremi, il rispetto delle regole di convivenza. E da qui discende un’altra riflessione. Abbiamo speso decenni per saggiare le nostre “democrazie” liberali ed i nostri Stati di diritto, ma ci siamo accorti che essi non ci rendono immuni dall’essere razzisti, violenti e sanguinari magari non sempre in casa propria ma altrove come se andando all’estero vi fosse licenza di uccidere e di praticare leggi illiberali. In buona sostanza non basta dichiararsi pacifisti per esserlo. E’ un concetto che deve appartenerci geneticamente e deve plasmarsi con un bagaglio culturale adeguato. In caso contrario continueremo a fare le guerre e invocare la pace sulle piazze e sui campi di battaglia di tutto il mondo in uno sterile e ripetitivo gioco delle parti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gubbio No Borders 2009

Posted by fidest press agency su sabato, 8 agosto 2009

Gubbio (PG) dal 10 al 25 agosto 2009, il centro storico ospiterà l’ottava edizione di “Gubbio No Borders”, promossa ed organizzata dall’Associazione Culturale Gubbio No Borders, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale della città. Il festival offre un ricco cartellone composto da sette concerti, tre street parades ed una proiezione cinematografica.Gli spettacoli si svolgeranno nelle suggestive cornici del Chiostro grande dell’ex Convento di San Pietro, del Teatro Romano, della Taverna di Sant’Antonio e delle vie del centro storico di Gubbio.I musicisti invitati sono Danilo Rea, Francesco Cafiso con l’Italian Jazz Quartet, Fabrizio Bosso e Javier Girotto con il Latin Quintet, Daniele Mencarelli, Renzo Ruggeri Big Band, Linda, Joanna Rimmer, Eugenio Finardi per la sezione “Musica d’Autore”, P-Funking Band con Monica Hill per la sezione “Terra mia”. La sezione “Cinema” presenta il film “The Piano Blues” di Clint Eastwood: da sempre interprete e appassionato di pianoforte, Eastwood esplora il piano blues, attraverso rari documenti d’archivio ed interviste a vere e proprie leggende viventi del calibro di Ray Charles, Fats Domino, Little Richards e Dr. John. Novità dell’edizione 2009 del festival è il manifesto ufficiale commissionato all’artista eugubino Toni Bellucci. Da sottolineare che Gubbio No Borders, in appena sette anni ha saputo guadagnarsi una posizione di primo piano nell’ambito dei festival jazz italiani.L’Associazione Culturale Gubbio No Borders ringrazia il Comune di Gubbio per l’ottimizzazione del festival e la Regione Umbria; i main sponsor Edilizia Procacci di Alfredo Procacci e Prep srl di Domenico Barbi; la “new entry” Urbani Ospitalità; i media partners Alias, Corriere dell’Umbria, TRG Tele Radio Gubbio e Mescalina.it.  Contribuiscono all’organizzazione della manifestazione Umbria Incoming Service, Comitato Territoriale n.1, Associazione Maggio Eugubino, Confcommercio, operatori del centro storico di Gubbio, Famiglia dei Santantoniari e Photo Studio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Valle d’Itria illuminata dagli studenti di Bari

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 agosto 2009

Saranno i progetti degli studenti del Politecnico di Bari a illuminare le vie di Cisternino, Locorotondo e  Martina Franca nei giorni in cui i tre Comuni della Valle d’Itria ospiteranno il Festival dei Sensi, la tre giorni  (21-22-23 agosto) di cultura all’insegna dei cinque sensi promossa dall’Associazione Iter Itria su idea di Milly Semeraro. Nell’ambito delle attività didattiche del prof. Lorenzo Netti gli studenti del corso di Disegno della facoltà di Architettura hanno condotto uno studio sulle luminarie che decorano strade e piazze durante le feste patronali. Con il contributo dell’architetto e designer Pierangelo Caramia, docente all’Ecole des Beaux Arts di Rennes, è stato inoltre avviato un progetto di re-design delle luminarie tradizionali. «Il linguaggio delle luminarie è popolare e pop, spesso figurativo ma anche a volte basato su geometrie astratte e suggestive» spiega l’architetto Caramia. «Questo inno alla lampadina a incandescenza va studiato attentamente e vanno individuati i suoi sviluppi per il futuro.»  Al termine di un workshop di progettazione i lavori di Davide Ignomiriello (Luce direzionata), Paola Panza (Pop pasta) e Francesco Stufano (Linee luminose) sono stati selezionati per dar vita alle tre installazioni luminose dell’iniziativa “Luce e luminarie”. Fonte di ispirazione sono state l’arte contemporanea e il mondo della comunicazione, che hanno sostituito i riferimenti alle feste barocche e alle architetture e simbologie religiose. Il risultato di questi studi è raccolto insieme ai più curiosi disegni tratti dall’archivio storico dell’azienda Paulicelli nella mostra “Il disegno delle luminarie tradizionali” visitabile nei tre giorni del Festival dei Sensi dalle 18,00 alle 23,00 presso Palazzo Amati a Cisternino (BR).  http://www.festivaldeisensi.it.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il lago d’Orta e il turismo religioso

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 giugno 2009

turismo devozionaleOrta San Giulio (No),  La “Borsa dei Percorsi Devozionali” di Oropa (BI), approda per la prima volta sul Lago d’Orta. L’iniziativa, nata con lo scopo di rilanciare il turismo culturale e devozionale del Piemonte, ha visto l’adesione del Consorzio Cusio Turismo, che accanto ad altri operatori ed enti di promozione ha allestito uno stand presso il Santuario di Oropa, dove Regione e ATL Biella hanno accolto in questi giorni decine di tour-operator e giornalisti. Proprio sul lago d’Orta, meta di flussi sempre più consistenti di turismo religioso, l’iniziativa biellese ha avuto uno strascico significativo. Oltre agli operatori del settore, sulle sponde del piccolo lago novarese, sono infatti arrivati giornalisti spagnoli e francesi, inviati delle riviste Vida Nueva e France Catholique. I giornalisti hanno visitato le località più suggestive, attratti in particolar modo dal carisma spirituale e culturale di luoghi come il Sacro Monte di Orta, l’Isola di San Giulio e il Santuario di Madonna del Sasso. Del resto il Lago d’Orta, nel contesto delle meraviglie culturali e paesaggistiche del Piemonte, costituisce un “sistema” unico al mondo, dove la spiritualità e la cultura si intrecciano con la natura e con il paesaggio, e dove una storia secolare va a braccetto con un industria moderna e rispettosa del territorio. Come sottolinea Andrea Giacomini, presidente del Consorzio Cusio Turismo: “La borsa dei percorsi devozionali è per gli operatori del turismo un appuntamento prestigioso per tutto il territorio. Ricordo che nel 2010 ci sarà l’Ostensione della Sacra Sindone, che porterà in Italia molti stranieri. Il nostro obiettivo è quello di farci conoscere e di portare sul nostro territorio flussi turistici nuovi e possibilmente continui”. Il turismo devozionale è un settore in grado di muovere ogni anno milioni di persone, coinvolgendo una pluralità di dimensioni: in primis la ricerca spirituale, poi la bellezza dei paesaggi e dell’arte, senza dimenticare la necessità personale di serenità e introspezione.  Visitatissima, ad Oropa, la Fiera degli Espositori istituzionali, che ha ospitato al suo interno anche lo stand del Consorzio Cusio Turismo, il quale ha presentato il territorio e le varie iniziative. Spazio inoltre all’enogastronomia locale, con una serie di eventi in grado di far conoscere a giornalisti e operatori le specialità territoriali. A Orta, gli inviati della stampa internazionale hanno potuto degustare il risotto olimpico di Paolo Viviani, chef dell’Hotel San Rocco e vincitore delle Olimpiadi Mondiali del Riso svoltesi a Valencia nel 2006. L’intera iniziativa godeva dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e dei patrocini del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell’ENIT-Agenzia Nazionale del Turismo e del Touring Club Italiano. (turismo devozionale)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Two Exhibitions Stephanie Valentin and William Lamson

Posted by fidest press agency su sabato, 13 giugno 2009

sthephanieSydney until 11/7/2009 Stills Gallery  36 Gosbell Street Paddington Stephanie Valentin earthbound  interest in the human imprint on the natural world. To create this series Valentin returned to the area in which she grew up – the semi-arid mallee on the eastern edge of South Australia. Through the interplay of still lives and landscape, Valentin explores our uncertain relationship to the earth’s processes. In the ambiguous light between dusk and full moon, her compositions serve as open-ended experiments, raising questions rather than delivering answers.  Valentin’s images evoke the landscape as laboratory and stage. They traverse curious scenarios from the chemical to the personal, suggestive of ecological systems askew or human measurement adrift. In Gathering field  a mound of scientific vessels and biological samples is set against the arid landscape of Lake Mungo, a now dry inland lake system that was abundant with life 15,000 years ago. In cornucopia scientific vessels are replaced by domestic glassware that shimmers in an empty field. William Lamson  Actions  With a 24-minute video of 33 short performances and accompanying photographic images, Lamson’s series Actions documents the fates of numerous ill-fated black balloons. In contrast to his -scientific- approach, invoked by a stark white background and serious demeanour, the equipment and activities he depicts are unsophisticated and somewhat improbable. His understated -actions- employ low-tech props such as darts, ropes and pellet guns, or simply gravity’s unavoidable pull, and more often than not end badly for the balloons. William Lamson is a Brooklyn based artist, interested in photography, sculpture and performance. Using simple materials he creates structures and scenarios full of pathos and humour.  (Image: Stephanie)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »