Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘suggestivo’

“Tutto in una notte”

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 ottobre 2014

bolognaE’ il suggestivo titolo del Congresso FADOI (Federazione delle Associazioni dei Dirigenti Ospedalieri Internisti) Giovani Emilia Romagna che si è svolto a Bologna il 10 ottobre 2014, dedicato alle situazioni che un giovane medico può trovarsi ad affrontare durante un turno di notte di guardia.
Il primo degli argomenti discussi durante il Congresso è la necessità di utilizzare una terapia anticoagulante nel caso di una trombosi venosa profonda, situazione assai frequente, potenzialmente molto impegnativa perché può mettere a repentaglio la vita di una persona.La trombosi venosa profonda è la formazione di un coagulo di sangue all’interno di una vena profonda del corpo, che causa un’ostruzione parziale o completa al flusso del sangue. La complicanza più temuta di questa condizione è l’embolia polmonare, un’evenienza che si verifica quando un frammento di trombo si stacca e passa in circolo, per andarsi a fermare a livello delle arterie polmonari.
La trombosi venosa profonda ha un’incidenza annuale di oltre 800.000 casi ed è responsabile di circa 100.000 morti/anno per embolia polmonare associata.“Da qualche tempo il medico ha uno strumento in più nel proprio arsenale terapeutico, rappresentato dai Nuovi Anticoagulanti Orali – NAO, in particolare, rivaroxaban, che è l’unico di questa categoria farmacologica ad essere attualmente registrato e utilizzato in Italia con questa indicazione – dichiara il Dottor Giovanni Iosa, Presidente di FADOI Emilia Romagna e Direttore di una delle Unità Operative di Medicina Interna dell’AUSL della Romagna – La terapia tradizionale, che prevede la somministrazione di eparina a basso peso molecolare, con modalità iniettiva sottocutanea, 2 volte al giorno, e, a seguire, un altro anticoagulante per via orale (antagonista della vitamina K) viene, così, sostituita con risultati equivalenti da un’unica terapia orale molto maneggevole (2 compresse al giorno per tre settimane e poi, in seguito, una sola). Il trattamento con rivaroxaban – continua il dottor Iosa – ha i vantaggi di un approccio terapeutico con un unico farmaco orale, senza necessità di dover praticare iniezioni o dover effettuare un monitoraggio continuo dei parametri di coagulazione, come con gli antagonisti della vitamina K. Si tratta di una novità assolutamente rilevante, che vanta un’esperienza oramai avanzata, che sta entrando a tutti gli effetti nella pratica clinica quotidiana.”“Ad oggi il farmaco, che oltre la trombosi venosa profonda prevede un’altra importante indicazione quale la prevenzione dell’ictus in pazienti affetti da Fibrillazione Atriale da assumersi in monosomministrazione giornaliera, è prescrivibile solo da un numero ristretto di specialisti, autorizzati dalle singole Aziende Ospedaliere, che sono gli unici abilitati alla prescrizione – aggiunge il dottor Iosa – Prescrizione che presuppone la compilazione per via telematica di un piano terapeutico, ossia un modulo che contiene le indicazioni e le modalità di trattamento. Per quanto riguarda la nostra Regione si deve fare riferimento al portale unificato per la Regione Emilia Romagna dei Servizi Sanitari”.Il Congresso ha, inoltre, affrontato il tema delle forme di trombosi superficiali, complicanza di una patologia molto frequente, soprattutto nella popolazione femminile, quali l’insufficienza venosa.
“Si tratta di un quadro molto meno grave della forma profonda – conclude il dottor Iosa – In questo caso il trattamento prevede la somministrazione di eparina per via sottocutanea per un periodo breve (4-5 settimane)”.
Medtronic ha annunciato il lancio in Italia di CoreValve Evolut R, l’innovativo sistema per la sostituzione transcatetere della valvola cardiaca (TAVI: Transcatheter aortic valve implantation), destinato ai pazienti con stenosi aortica severa. Il nuovo dispositivo è auto-espandibile e ha ottenuto ad Agosto di quest’anno il marchio di Conformità Europea (CE). L’innovazione, ora disponibile con questa valvola, consiste in un miglioramento delle prestazioni e soprattutto in una maggior facilità d’inserimento. La valvola transcatetere di Medtronic è ora completamente ricatturabile (la valvola può essere reinserita nel catetere) e riposizionabile (la valvola può essere spostata al di sopra o al di sotto della sua collocazione iniziale) durante la fase d’inserimento.”Il sistema CoreValve Evolut R rappresenta il progresso della TAVI, una tecnologia ben collaudata”, ha dichiarato la Professoressa Sonia Petronio, Responsabile della Sezione Dipartimentale di Emodinamica della AOUP Cisanello di Pisa “Le nuove caratteristiche di ricatturabilità del dispositivo e il miglioramento del sistema di rilascio della valvola, assicurano agli specialisti una maggiore sicurezza nella fase procedurale. La possibilità di ricollocare la valvola in una posizione migliore rappresenta un vantaggio significativo nella fase di impianto. L’intervento, che abbiamo appena realizzato a Pisa con questa tecnologia, si è concluso con successo e con la massima soddisfazione del team da me diretto.”La nuova tecnologia, che consiste nella valvola aortica transcatetere CoreValve Evolut R e nel nuovo catetere, è stata progettata per essere impiantata in maniera accurata ed efficace al primo tentativo. Inoltre il sistema è dotato di una speciale guaina che, grazie al suo profilo pari a 14 Fr, è il più sottile attualmente disponibile e consente così di ridurre al minimo il rischio di gravi complicanze vascolari.“CoreValve Evolut R rappresenta l’evoluzione di Corevalve, il sistema per la sostituzione transcatetere della valvola cardiaca con cui sono stati realizzati più di 65.000 impianti nel mondo.” ha dichiarato il dottor Arturo Giordano, responsabile del Reparto di Interventistica Cardiovascolare del Presidio Ospedaliero Pineta Grande di Castelvolturno. “La procedura, che viene effettuata per via percutanea mediante una piccola incisione, prevede l’immediato impianto di una nuova valvola biologica, caricata in un catetere e rilasciata al livello della valvola malata. A Castelvolturno abbiamo appena realizzato un impianto su un paziente che ha confermato le caratteristiche innovative di questa tecnologia.”CoreValve, valvola aortica impiantabile per via transcatetere(attraverso un accesso arterioso o attraverso aorta ascendente) prodotta da Medtronic, è stata progettata per sostituire la valvola aortica nativa in pazienti giudicati ad alto rischio o inoperabili senza la necessità di un intervento chirurgico a cuore aperto e senza la concomitante rimozione della valvola malata. La valvola aortica è una valvola unidirezionale che permette il flusso del sangue dal cuore a tutto l’organismo. La stenosi valvolare aortica (AS), patologia di origine degenerativa causata dalla calcificazione dei tessuti in seguito all’invecchiamento, è una delle malattie più comuni delle valvole cardiache.In Italia ne soffrono il 12,4% degli over 75enni, di cui il 3,4% ha una stenosi classificabile come severa. Le conseguenze di questa malattia sono molto pericolose con il decesso della metà dei pazienti con stenosi valvolare aortica severa entro due anni dalla diagnosi se non ricevono un trattamento in grado di procurare un significativo miglioramento dei sintomi.I trattamenti attualmente disponibili sono la terapia medica, la valvuloplastica, la sostituzione chirurgica della valvola aortica (AVR) tradizionale o mini-invasiva, con valvola tradizionale o sutureless, e l’impianto di una valvola aortica per via transcatetere (TAVI). Tra questi, in realtà, solo la sostituzione della valvola ha dimostrato di essere una cura efficace e duratura: non ci sono infatti farmaci che abbiano dimostrato di prevenire o ritardare la progressione della malattia e di aumentare la sopravvivenza. Anche la valvuloplastica è usata sempre più raramente a causa della assenza di efficacia a lungo termine e l’assenza di benefici in termini di sopravvivenza. I pazienti che vengono sottoposti a sostituzione chirurgica della valvola hanno invece una maggiore aspettativa di vita rispetto ai pazienti in trattamento medico e per questo motivo l’intervento chirurgico è considerato il gold standard nel trattamento della stenosi aortica severa. Purtroppo gran parte della popolazione con AS non può ricevere un trattamento chirurgico a causa del rischio operatorio ritenuto troppo elevato e, di conseguenza, ha una minore aspettativa di vita.Una nuova soluzione meno invasiva come l’impianto transcatetere della valvola (TAVI) offre ai pazienti ad alto rischio la possibilità di ottenere una maggiore aspettativa di vita e una migliore qualità di vita rispetto alla terapia medica.In Italia, considerando soltanto la popolazione di età superiore ai 75 anni, è possibile stimare che circa 30.000 pazienti siano trattabili con TAVI.Ad oggi le evidenze cliniche a supporto della TAVI sono ricche e robuste. Un recente studio, presentato alla conferenza Transcatheter Cardiovascular Therapeutics (TCT) 2014 di Washington, condotto su 350 pazienti per due anni, ha dimostrato che il trattamento di sostituzione della valvola cardiaca TAVI con CoreValve ha raggiunto un tasso di sopravvivenza eccezionale per quei pazienti che, senza trattamento, avrebbero una probabilità di morte del 50% in due anni ma nello stesso tempo considerati troppo malati e fragili per poter subire un intervento tradizionale open di sostituzione della valvola cardiaca. Inoltre, in questa analisi, i pazienti trattati con intervento TAVI hanno utilizzato meno risorse sanitarie in termini di tempi procedurali, utilizzo di terapie intensive, tempi di ospedalizzazione e servizi di riabilitazione.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno sul Folklore e il Fantastico

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 novembre 2010

Genova 13 novembre. il suggestivo Castello d’Albertis ospiterà la prima delle due giornate di studi di quello che sarà l’evento conclusivo della V edizione del Festival, organizzato dall’Associazione Culturale Autunnonero con la direzione artistica di Andrea Scibilia e il contributo della Regione Liguria e del Comune di Genova.
Due giornate di incontri, ad ingresso gratuito, sul tema della rassegna ”Metamorphosis – miti, ibridi e mostri”, che vedrà confrontarsi alcuni tra i maggiori esperti in materia in un sorprendente e suggestivo percorso tra il meraviglioso e il mostruoso attraverso il cinema, la letteratura, il folklore, l’antropologia e la criminologia. Si comincia alle 15.00 con i saluti delle autorità presenti, a cui seguirà l’apertura dei lavori con una prima sessione, dedicata al tema “Mutanti. Meraviglie, ibridi e metamorfosi”. Il primo intervento in programma è di Sonia Maura Barillari, docente dell’Università di Genova, curatrice dell’evento e presidente del Comitato Scientifico del Festival Autunnonero, che dedicherà la sua riflessione a “Gli uomini-uccello e la metamorfosi amorosa”. Seguirà l’intervento della saggista e studiosa di antichità classiche Anna Ferrari sui “Luoghi e mostri del mito classico”. Arricchirà il confronto, la riflessione di Carlo Donà, docente dell’Università di Messina sul tema “Il mannaro e le forme della trasformazione”. Chiuderà la prima giornata di studi, l’intervento di Martina Di Febo, docente dell’Università di Messina su “Diaboliche ossessioni: le metamorfosi in Gervasio di Tilbury”. E dopo il grande successo ottenuto durante la Halloween Gothic Fest di Dolceacqua (IM) dalla pubblicazione dell’albo speciale di Dampyr, “Lucrezia”, realizzato proprio per Autunnonero e in collaborazione con la Sergio Bonelli Editore – con la sceneggiatura di Andrea Scibilia, i disegni di Michele Cropera, la copertina di Alessandro Scibilia e la supervisione del creatore di Dampyr, Mauro Boselli – gli organizzatori daranno l’albo in omaggio a chi acquisterà al bookshop del Convegno una litografia di Dampyr realizzata in esclusiva da Michele Cropera e colorata da Alessandro Scibilia. L’illustrazione e l’albo saranno poi in vendita a partire dal 15 novembre nella sezione “shop” del sito di Autunonero.
Autunnonero 2010 è organizzato dall’Associazione Culturale Autunnonero con la direzione artistica di Andrea Scibilia.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Visita alla galleria nazionale di Cosenza

Posted by fidest press agency su sabato, 25 settembre 2010

Cosenza 26 settembre 2010 – ore 19.00 Palazzo Arnone  Galleria Nazionale di Cosenza visita istituzionale alla Galleria Nazionale di Cosenza, accompagnati dal soprintendente Fabio De Chirico, Mario Resca, direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) e Mario Caligiuri, assessore regionale alla Cultura e ai Beni Culturali. Avranno l’occasione di ammirare la prestigiosa raccolta di dipinti, recentemente collocata in un nuovo e suggestivo percorso espositivo, costituita da opere di Mattia Preti, il più grande pittore della regione e di Luca Giordano, il più rinomato e importante pittore barocco napoletano. Accanto ad esse figurano, nella collezione cosentina, altre testimonianze di grandi maestri, fra i quali Pacecco de Rosa, Massimo Stanzione, Jusepe de Ribera, Sebastiano Conca, Corrado Giaquinto e  Francesco Cozza. Il direttore generale Resca e l’assessore Caligiuri potranno, altresì, apprezzare i 38 capolavori della Collezione Banca Carime, opere donate in comodato d’uso da Banca Carime al Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rabarama – “Ubiqua 2010”

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 maggio 2010

Londra Fino al 5 giugno 2010 Moorhouse – 120 London Wall, London EC2Y 5ET, Rabarama Sur La Croisette Cannes fino al 28 ottobre 2010. Les jardins du Palais des Festivals La Croisette Port Canto, à  l’entrée Grand Hôtel di Cannes – 45. Rabarama a Ortissima Percorsidorta 2010 Orta San Giulio (Novara) Fino al 3 ottobre 2010 lungo le vie della città Palazzo Penotti Ubertini – Via Caire Albertoletti 31. Cannes, Orta San Giulio e Londra espongono, quindi, le splendide opere dell’artista Rabarama   che vive e lavora a Padova da molto tempo. Sono tredici le opere situate nella città di Cannes, che ha dedicato un tributo all’artista “Rabarama sur la Croisette”, esposizione allestita per il famoso festival del cinema e fino al 28 ottobre 2010, in collaborazione con Francesca Donà Art Gallery: quattro di queste, inedite ed attesissime sculture in marmo di Carrara, sono collocate sulla croisette, mentre le altre nove sculture monumentali in bronzo dipinto possono essere ammirate nel giardino del Grand Hotel di Cannes.  Nello stesso periodo e fino al 3 ottobre, Orta San Giulio dedica a Rabarama l’edizione 2010 di Ortissima Percorsidorta, iniziativa che negli anni precedenti ha ospitato le opere di Giacomo Manzù, Arnaldo Pomodoro e Mimmo Paladino. Qui sono ventitre le sculture esposte, dieci monumentali all’aperto lungo le vie del suggestivo borgo medievale, e tredici di dimensioni più piccole a Palazzo Penotti Ubertini, alle quali vanno aggiunte sette tele dipinte a olio, che propongono un’attenta riflessione sulle caratteristiche del lavoro artistico di Rabarama, in un’esposizione curata dall’associazione culturale Operaprima e da Luca Beatrice (curatore della Biennale di Venezia 2009).  Infine a Londra presso la MoorHouse, nella City, cuore pulsante del grande investimento mondiale, saranno esposte dal 5 maggio al 5 giugno, una ventina di opere di cui due monumentali, a conferma del valore internazionale di questa affermata artista.  La produzione di Rabarama, esclusiva della Vecchiato Art Galleries di Padova, che ha contribuito all’organizzazione e alla realizzazione delle tre esposizioni, spazia dalla scultura in bronzo, alle tele, vetri, marmi, inclusioni di resina dei suoi più particolari modelli in terracotta, ai gioielli d’arte in oro, ai recenti monotipi in gomma e alle opere grafiche.   Nel 2006 ha vinto il premio nazionale “Profilo Donna 2006” per l’arte, ed è sua la prima opera italiana acquistata dal Governo Cinese, una scultura monumentale posizionata di fronte alla Municipalità di Shangai. Alcune delle sue opere sono state inoltre acquistate da importanti musei e istituzioni.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva a teatro “Barbablù”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 maggio 2010

Castellazzo di Bollate MI 8 maggio 2010, ore 18 Sala Rossa c/o Villa Arconati, Via Fametta, 1  spettacolo “Barbablu. Fiaba nera a più voci”. Dall’estro narrativo di Charles Perrault che trascrisse la fiaba nel XVII secolo (compare per la prima volta nella raccolta Histoires ou contes du temps passé, altrimenti nota come I racconti di Mamma Oca, nel 1697) al suggestivo palcoscenico di Villa Arconati: una favola noir, classico della letteratura d’infanzia riscritta come una partitura musicale per essere interpretata da un coro polifonico di voci narranti che si rincorrono, si ostacolano, lavorano all’unisono e si fanno melodia per regalare allo spettatore l’esperienza di uno spettacolo  evocativo e insieme tutto da ascoltare.  Il progetto di sonorizzazione della fiaba nasce dalla volontà di far dialogare le voci degli interpreti e il testo di Perrault che viene ora fedelmente narrato, ora invece trasformato in qualcosa che va oltre la parola e che senza diventare musica, ne mantiene lo stesso potere suggestivo. Il lavoro si pone così all’interno del percorso di ricerca vocale e teatrale di nudoecrudo che negli anni ha approfondito il rapporto con ciascun singolo elemento della messinscena teatrale, di cui analizza potenzialità espressive e sviluppi Letteralmente circondato dei corpi e dalle voci dei 7 attori, lo spettatore di “Barbablù”  intravede le sagome degli interpreti, spia i loro gesti, gli sguardi, insegue le mani del regista che, come un direttore d’orchestra, dirige e chiama in causa voci, timbri, suoni, variando volumi e tempi per costruire un flusso sonoro unico e irripetibile. Uno spettacolo che per suggestione e incanto si presta ad essere goduto sia dai più piccoli (dai 7 anni) sia da un pubblico adulto. (barbablu)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ritratti veneti

Posted by fidest press agency su sabato, 24 aprile 2010

Roma 28 aprile, alle ore 11,30, presso la Sede di Roma della Regione del Veneto (Via del Tritone, 46, IV piano) Regione del Veneto e Antenna Tre Nordest presentano “Ritratti veneti” un progetto televisivo ideato da Giovanna Pastega e realizzato dalla redazione di A3 Produzione di Antenna Tre Nord Est, in collaborazione con la Regione del Veneto Attraverso una serie di colloqui a tu per tu con personaggi veneti che si sono distinti nella loro vita professionale, artistica, sportiva, culturale, il programma intende offrire una galleria di ritratti inediti e insoliti. Puntata dopo puntata, “Ritratti veneti” propone una sorta di viaggio suggestivo nella vita e nelle case di alcuni tra i personaggi più rappresentativi del Veneto: artisti, scrittori, imprenditori, politici, sportivi, che sveleranno i loro “segreti” in una sorta di lunga intervista-confessione , capace  di far emergere dai piccoli gesti, dagli sguardi, dalle parole come dai silenzi, “l’ anima” del narratore. Le interviste hanno come filo rosso, proprio la voce fuori campo dell’ intervistatore, che apparirà in video solo all’inizio di ogni ritratto, offrendo al pubblico in sintesi i tratti salienti del personaggio, a cui il ritratto è dedicato. La prima serie del programma è stata dedicata a: Massimo Cacciari (filosofo e politico), Giancarlo Galan (politico), Pier Cardin (stilista), Red Canzian (musicista), Andrea Zanzotto (poeta), Stefano Nicolao (costumista cinematografico e teatrale), Marina Salamon (imprenditrice), Fulvio Roiter (fotografo), Sandra Truccolo (arciere), Fabio Testi (attore), Gigliola Cinquetti (cantante), Daniele Scarpa (canoista olimpico).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Veneranda Arca

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 marzo 2009

Padova 25 marzo  Ore 10.30 Sala Studio Teologico – Basilica del Santo (PD)  Quest’anno la Delegazione di Padova dei FAI (Fondo per l’Ambiente Italia) ha deciso di mettere in evidenza un valore da troppo tempo ignorato o trascurato: il paesaggio agrario. Per questo si è immediatamente rivolta ad Anguillara Veneta, una civiltà agricola veramente suggestiva, caratterizzata dalla presenza dell’Arca del Santo, durata, fra affezioni e dissapori, per ben sei secoli.  E la disponibilità dimostrata sia dall’Arca del Santo sia dall’Amministrazione Comunale di Anguillara, con tutte le associazioni presenti sul suo territorio, è stata totale e incondizionata, come mai nel passato. L’impegno è stato grande perché raccontare un territorio è molto più complesso che presentare un singolo monumento e ciò si è realizzato con il coinvolgimento di quasi 150 persone tra volontari, guide, apprendisti ciceroni, ecc. che appassionatamente già da mesi stanno lavorando per la realizzazione della Giornata FAI 2009 dedicata a  appunto alla Veneranda Arca del Santo e i domini in Anguillara Veneta.  La Giornata  FAI 2009 si aprirà con un’anteprima Venerdì 27 Marzo ore 20,30 presso la sala Studio Teologico Basilica del Santo – Padova nella quale vi sarà il Convegno con la presentazione della mostra fotografica (esposta ad Anguillara)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »