Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

Posts Tagged ‘surgeons’

Tumore al colon e speranza di vita

Posted by fidest press agency su domenica, 12 aprile 2009

Una speranza per i 40.000 italiani, dei quali il 55% donne, che ogni anno si vedono diagnosticare un tumore al colon. E’ quanto veniamo a sapere da un articolo apparso tempo fa sul giornale della Previdenza dei Medici e degli Odontoiatri a firma della giornalista Anna Maria Greco e che per l’importanza che riveste l’argomento riteniamo utile richiamare. Il testo dell’articolo si rifà ad una comunicazione scientifica di notevole importanza presentata al congresso annuale dell’American College of Surgeons di San Francisco dal chirurgo prof. Cristiano Huscher, primario all’ospedale S. Giovanni Addolorata di Roma. Si tratta di interventi chirurgici d’avanguardia per operazioni molto complesse per tumori al pancreas e al colon oltre che calcoli al fegato. “Huscher usa il bisturi ad ultrasuoni, che riduce del 35% la durata dell’intervento ed evita perdite di sangue.” E la Greco precisa: “Invece di aprire l’addome per 25-30 cm., in 5 ore asporta gli organi malati attraverso 4 fori di 9 millimetri. La degenza scende da tre ad una settimana, la convalescenza da tre mesi a 3 settimane e sia fisicamente che psicologicamente il paziente, soprattutto se anziano, si riprende prima e meglio.” Qui parliamo di grosse cifre: di oltre mille interventi al colon per estirpare un tumore. Ma la Greco ci fa anche sapere che esiste un secondo esperto italiano che è Raffaele Pugliese primario del Niguarda di Milano. Anche lui lavora sui grandi numeri poichè ha al suo attivo ben oltre 800 interventi. Entrambi adottano la stessa tecnica. Li seguono, sia pure ad una certa distanza, chirurghi come quelli degli ospedali di Alessandria, di Monfalcone (Gorizia), di Grosseto, di Civitanova, del Monadi di Napoli e di altri. Nel dettaglio riprendiamo la tecnica adottata da Huscher così come la descrive la Greco: “si tratta di un sistema elettronico per operare guardando non il paziente ma la sua ricostruzione digitale, grazie alla strumentazione avveniristica ESS (Envision Stereoscopic System) che rende le operazioni più precise e sicure. Solo tre centri al mondo sono in grado di eseguire questi interventi: Uno a New York ed uno di Bordeaux che contano 10 casi e il San Giovanni di Roma che ne vanta 30 negli ultimi cinque anni.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »