Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘sviluppo sostenibile’

Inserire il principio di sviluppo sostenibile nella Costituzione per sconfiggere la corruzione

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 giugno 2018

Palermo. “Il concetto di sviluppo sostenibile – ha detto Enrico Giovannini, portavoce ASviS – è un grande regalo perché ci obbliga a riconoscere la complessità delle cose. Sui media le notizie sullo sviluppo sostenibile vengono classificate nelle pagine di “ambiente”, ma in realtà è un tema politico di grande attualità. Le nostre strutture di governo devono essere cambiate, bisogna ripensare alla struttura delle istituzioni, alla loro efficienza, in molti casi minata da un’impostazione organizzativa (per esempio gli assessorati) che risale all’800. Lo sviluppo sostenibile è una questione di giustizia. Vorrei concludere con una proposta: a Taranto, città simbolo della non sostenibilità, è stata lanciata l’idea di un coordinamento delle associazioni locali di ASviS per mettere sotto pressione le istituzioni. Ci sono notizie positive in questo inizio di legislatura, è stato istituito alla Camera un intergruppo parlamentare sullo sviluppo sostenibile. Ora dobbiamo introdurre il concetto tra i principi costituzionali”. Così Giovannini ha aperto l’incontro di oggi a Palermo, organizzato da ASviS, Centro Studi Pio La Torre e Prioritalia all’Università di Palermo. Foltissimo il pubblico presente con operatori economici, cittadini e molti giovani. “Legalità, responsabilità, etica e trasparenza – ha detto Marcella Malen, presidente Prioritalia – sono principi fondamentali per rendere più sostenibile lo sviluppo e creare società più giuste e inclusive, fondate su istituzioni solide, aperte alla partecipazione dei cittadini, come stabilito dal Goal 16 dall’agenda Onu 2030. Un cambiamento che si alimenta con la condivisione delle esperienze e delle buone pratiche scaturite dal lavoro sul campo, sui territori. Un processo virtuoso che necessità dell’impegno civile e sociale della comunità manageriale, di cui siamo portatori con la Fondazione Prioritalia. Per questo insieme al Centro Studi Pio La Torre, abbiamo organizzato l’evento nazionale dell’Asvis sul Goal 16, svoltosi oggi a Palermo”.
La corruzione e il riciclaggio sono fenomeni che minano alla base la concorrenza e la sostenibilità. L’Italia è 54esima su 180 paesi, secondo l’Indice di Corruzione, realizzato dall’Organizzazione internazionale Transparency International. E nel 2016, ultimo dato disponibile, ci sono state 101.065 segnalazioni, livello oltre otto volte superiore a quello che si registrava alla costituzione della Uif dieci anni fa.Dobbiamo mettere l’accento non solo sul “quanto costa” ma sul “quanto vale” – ha detto Patrizia Di Dio, presidente Confcommercio Palermo –. Serve un’economia del nuovo umanesimo, che metta al centro del nostre scelte imprenditoriali le relazioni tra le persone, capendo che la tecnologia è uno strumento e non un fine. C’è un collegamento tra la bellezza e la responsabilità sociale d’impresa, etica ed estetica. Tutto questo non trova riscontro negli indicatori del PIL e per questo dobbiamo cambiare i parametri con cui si misura lo sviluppo: dobbiamo rifarci quindi al metodo del Bes, su cui Enrico Giovannini ha lavorato, ritrovando il senso di quello che si fa, essere felici di quello che si fa. Conta molto il modo in cui facciamo le cose”.“Ci siamo accorti che alcune grandi aziende italiane hanno un buon livello di consapevolezza e una serie interessante di buone pratiche in materia di anticorruzione– ha detto Giovanni Colombo, Business Integrity Forum Transparency International Italia –. Lavoriamo per condividere queste buone pratiche, divulgarle, farle realizzare anche nelle piccole e medie imprese, che formano la maggior parte del nostro sistema produttivo. Abbiamo un PMI kit che prevede un decalogo su comportamenti da seguire nelle aziende, su come comunicare. Un vero patto di integrità per le aziende. Stiamo cercando di contaminare vari settori della società civile: il kit è stato creato per le supply chain delle grandi aziende private ma pian piano potrebbe essere adottato anche dal pubblico, per esempio lo stanno sperimentando 4 aziende controllate della Regione Lombardia per gestire i loro rapporti con i fornitori”.Nelle conclusioni, Antonio La Spina, professore ordinario della Luiss: “Il senso civico fa bene alla collettività ed è il dovere di tutti i cittadini. Va tutelato a livello legislativo”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Tre al Festival dello sviluppo sostenibile

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 maggio 2017

Roma Lunedì 22 maggio al 7 giugno si terrà in tutta Italia il Festival dello sviluppo sostenibile. Oltre 200 eventi sono in programma su tutto il territorio nazionale promossi dalle oltre 160 organizzazioni che aderiscono all’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis), tra cui la Rete delle Università per lo sviluppo sostenibile (Rus) cui aderisce l’Università degli Studi Roma Tre. Un’unica grande manifestazione, diffusa e inclusiva, con oltre mille speaker, decine di università e 200 scuole coinvolte, attività culturali e format inediti. Oltre 200 appuntamenti per fare il punto sulla rincorsa agli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs) che l’Italia ha sottoscritto nel settembre 2015 nell’ambito dell’Agenda 2030 dell’Onu. Gli SDGs saranno il filo conduttore dell’iniziativa, promossa dall’ASvis e dai suoi aderenti impegnati nella realizzazione degli Obiettivi che affrontano tutte le dimensioni della sostenibilità, non solo ambientali ma anche economiche e sociali. Il Festival sarà l’occasione per presentazioni di libri e di progetti, conferenze-spettacolo, seminari e laboratori, proiezioni cinematografiche, performance teatrali, attività didattiche, mostre fotografiche e pittoriche, escursioni e visite guidate.Questi i due eventi organizzati da Roma Tre:
Esperienze di ricerca e innovazione tecnologica
23 maggio 2017 Dipartimento di Architettura, ex Mattatoio di Roma, aula Libera, Via Aldo Manuzio, 68L
Un’esperienza di economia e formazione
26 maggio 2017 Scuola di Economia e di Studi Aziendali, sala delle tesi, via Silvio D’Amico 77

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sviluppo sostenibile e dignità della persona

Posted by fidest press agency su domenica, 2 aprile 2017

LuigiRussoRoma. Martedì 4 aprile 2017, alle 15.00, all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190), si terrà la tavola rotonda “Sviluppo sostenibile e dignità della persona”, iniziativa scientifica compresa nella Settimana Culturale della Storia organizzata dall’Ufficio della Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma.
La Settimana della Storia (dal 3 al 7 aprile 2017) ha quest’anno come tema “Lo sviluppo integrale della persona umana” e coinvolge tutti gli atenei romani. Essa si colloca in ideale continuazione con quanto affermato nel preambolo della Carta di Roma pubblicata il 9 settembre 2016 in occasione del Giubileo dell’Università in cui si avverte “l’urgenza di radicare, rafforzare e rilanciare la Terza Missione dell’Università, dei Centri di Ricerca e delle Accademie di alta Formazione, per riportare la persona al centro della storia ed imprimere una svolta radicale e tempestiva agli attuali modelli di sviluppo”.
Nella tavola rotonda l’Università Europea di Roma propone una riflessione interdisciplinare che affronta una serie di questioni trattate proprio nella Carta di Roma. In particolare, il Prof. Giovanni Farese, docente dell’Ambito di Economia, parlerà dell’idea di sviluppo secondo gli economisti dell’ultimo secolo, mentre la Prof.ssa Margherita Pedrana, anche lei dell’Ambito di Economia, illustrerà il rapporto sostenibilità-territorio, affrontando il caso del turismo sostenibile.
Il Prof. Guido Traversa, docente di Filosofia morale, si concentrerà invece sul concetto di responsabilità come non-reciprocità, mentre il Prof. Luigi Russo, dell’Ambito di Storia, fornirà alcuni spunti di riflessione relativi alla sostenibilità ambientale in base all’esperienza dell’età medievale.Il dibattito sarà moderato dal Prof. Carlo Felice Casula, Ordinario di Storia Contemporanea all’Università di Roma tre.L’incontro è aperto a tutti. (foto: luigi russo)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torino giovedì 15 dicembre 2016, alle ore 10:00 presso il Castello del Valentino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 dicembre 2016

torino-baroccoConferenza Internazionale “50 Years: Together for a Sustainable Future” La conferenza, che conterà sulla partecipazione di personalità di altissimo livello istituzionale ed accademico, esplorerà i temi chiave delle 5-P, che costituiscono la base dell’Agenda 2030 per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile di UNIDO: Planet, People, Prosperity, Peace e Partnership. Dopo l’apertura ai lavori della Dott.ssa Diana Battaggia, Direttrice di UNIDO ITPO Italy e il saluto di benvenuto del Rettore del Politecnico Marco Gilli e dell’Assessora del comune di Torino Paola Pisano, la conferenza proseguirà con gli interventi di ospiti illustri quali: Fabrizio Breganni di Ambiente&Paesaggio; Kazuki Kitaoka di FAO; la coordinatrice di UNIDO ITPO Network Lucia Cartini; l’ex Presidente del CNR Luigi Nicolais e Giovanni Nicola Pes, Vice Segretario Generale, Ente Nazionale per il Microcredito che affronteranno argomenti riguardanti i temi Planet e Prosperity. Dopo l’esibizione del coro Polietnico del Castello del Valentino, i lavori continueranno affrontando le tematiche relative a Peace, People e Partnership con:Stefano Ligrone, Vice Capo dell’Ufficio II della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del MAECI; la Dott.ssa Francesca Cangelli, Assessore della città di Matera; Delfim Vilissa, analista nell’Agro-business in Mozambico; il Direttore Relazioni Istituzionali di CNH Industrial Michele Ziosi; Lucia Lamonarca, Esperto per Innovazione e Internazionalizzazione nell’industria agro-alimentare e Stella Jean, stilista Italo-Haitiana. Infine l’Ambasciatore ed ex Direttore Generale UNIDO Carlos Magariňos concluderà la conferenza con un suo illustre intervento.Oltre ad essere luogo e momento di discussione per dibattiti e riflessioni sul mandato dell’Organizzazione, l’evento ospiterà una mostra fotografica, vota a ripercorrere la storia di UNIDO da quando, nel Novembre 1966, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò la risoluzione 2152 (XXI), che gettò le basi per fare dell’UNIDO la più importante Organizzazione Internazionale per lo Sviluppo Industriale. In occasione di questo importante evento internazionale, la Direttrice di UNIDO ITPO Italy Diana Battaggia ha affermato: “Lo sviluppo sostenibile non riguarda solamente le generazioni future, ma il benessere di tutti gli esseri viventi”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ciclo di lezioni sullo sviluppo sostenibile

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 novembre 2016

paolo-viRoma 1 dicembre 2016 ore 16:30 – 18:00 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta, 4 La Facoltà di Scienze Sociali della Pontificia Università Gregoriana ha voluto per questo dedicare il suo annuale ciclo di lezioni pubbliche a «Lo sviluppo sostenibile. Dalla Populorum Progressio ad oggi». Gli incontri, coordinati dal gesuita spagnolo Ferdinando de la Iglesia Viguiristi, si svolgeranno tra dicembre e maggio, il giovedì, dalle ore 16:30 alle 18:00.
Si affronteranno non solo tematiche di taglio storico quali la preparazione della Populorum Progressio (Diego Alonso Lasheras, S.I., Gregoriana), ma confronti tra la situazione mondiale di allora e quella odierna (Francesco Maria Sanna, “Sapienza” Università di Roma), la questione della fame nel mondo nel mondo contemporaneo (Carlo Cafiero, FAO), l’istituzione del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, recentemente riformato nel nuovo Dicastero per il servizio dello «sviluppo integrale dell’uomo» – espressione tratta proprio da Populorum Progressio (Flaminia Giovanelli, Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace), il rapporto tra crescita della popolazione e sviluppo (Emilia Palladino, Gregoriana), nonché gli obiettivi dello sviluppo sostenibile (Fernando de la IglesiaViguiristi, S.I., Gregoriana).
La recente istituzione della Giornata mondiale dei Poveri da parte di papa Francesco ha riportato l’attenzione sull’opzione preferenziale per gli ultimi e gli esclusi, una delle affermazioni fondamentali della dottrina sociale della Chiesa. Una tappa imprescindibile nel cammino della riflessione ecclesiale, che a tale opzione pose le premesse, fu l’enciclica Populorum Progressio del beato Paolo VI, sensibilizzato dai suoi viaggi in America Latina, Africa, India e Medio Oriente. Nel marzo 2017 ricorreranno 50 anni dalla promulgazione di quest’enciclica oggi riconosciuta come profetica per l’affermazione della necessità della giustizia sociale per un autentico sviluppo, e che tuttavia registrò allora dure critiche da parte di testate nazionali e di alcuni settori ecclesiali, paragonabili a quelle suscitate dall’enciclica Laudato Si’. (foto: Paolo VI)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lo sviluppo sostenibile nel Mediterraneo: reti di energia e reti di informazione del futuro

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 settembre 2016

convegno aeit.pngCapri, 5/7 ottobre 2016 sedi varie (Centro Congressi Capri; Palazzo Cerio; Hotel Syrene)L’area del Mediterraneo, pur se in continua crescita, non dispone, nel suo insieme e nelle singole nazioni, di energia e di servizi corrispondenti alle necessità e alle aspettative di sviluppo e non ne disporrà nel futuro senza l’attuazione di importanti investimenti. Indiscutibilmente nei prossimi anni sarà necessario un grande impegno del Mondo Industriale e delle Università capace di proporre attività di ricerca e sviluppo finalizzate e coordinate.
Particolare attenzione sarà per questo richiesta nel futuro all’analisi dell’area del Mediterraneo nella quale si sta determinando la tendenza delle popolazioni a concentrarsi in Mega-Città, su aree metropolitane di grandi dimensioni, e nello stesso tempo si afferma sempre più la tendenza a far evolvere le stesse città esistenti in nuove città sempre più intelligenti.
Si prospetta anche un nuovo tipo di integrazione tra cittadini, pubblica amministrazione e impresa che assume sempre più particolare importanza.
È d’altronde riconosciuto da tutti che un sistema così ampio e complesso non avrà un futuro se non all’interno di una programmazione e gestione ottimale del sistema delle nazioni e del sistema nazioni-città. Ne discende anche la necessità di individuare e realizzare connessioni materiali e immateriali avanzate, di studiare nuove tecnologie, di analizzare le diverse fonti energetiche utilizzabili convenientemente. Nell’ambito del suo ruolo istituzionale di promozione della ricerca e sviluppo nei settori dell’energia, delle telecomunicazioni, dell’informazione, dell’automazione e dell’elettronica, la AEIT promuove il suo convegno annuale con l’intento di rendere permanente la trattazione dei temi che interessano lo sviluppo socio-economico e tecnologico dell’area del Mediterraneo. È una necessità, ma anche un auspicio di quanti, italiani e stranieri, hanno collaborato attivamente al successo del convegno internazionale del 2015.
Inoltre e soprattutto, obiettivo fondamentale che l’AEIT persegue è quello di definire una sede permanente nella quale il mondo internazionale già presente a Napoli nel 2015 attraverso la Lega Araba e i rappresentanti di molti paesi che insistono sull’area del Mediterraneo possano incontrarsi con il mondo industriale e quello universitario per creare opportune collaborazioni.
Particolare attenzione sarà pertanto data alle piccole e medie imprese alle quali si richiede la presenza al Convegno e interventi portatori di esperienza e aspettative. Oltre alle tematiche di interesse economico e sociale, trattate da autorevoli esponenti del mondo istituzionale internazionale, saranno svolte sessioni tecniche aperte a tutti per ricevere i contributi che certamente saranno estremamente utili. Una commissione internazionale assegnerà premi per gli interventi e le memorie più interessanti. Tutti concordano che il mercato dei paesi del Mediterraneo si prospetta di grande interesse e tale può divenire anche quello dell’Europa Orientale: non a caso la prossima Expo avrà luogo in Kazakistan sul tema dell’energia e per tale esposizione l’AEIT intende promuovere opportune iniziative.
È prevista la pubblicazione dei contributi accettati su IEEEXplore e su un numero speciale della rivista AEIT.Il Convegno annuale internazionale AEIT 2016 è organizzato in collaborazione con ensiel e con il supporto delle sezioni di Napoli e di Benevento di AEIT e di IEE Italy Section. (foto: convegno aeit)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Certificazione forestale

Posted by fidest press agency su martedì, 8 novembre 2011

palazzo lombardia

Image by Obliot via Flickr

Milano, 22 Novembre, nella nuova sede della Regione (Palazzo Lombardia, via Melchiorre Gioia 27). Una data non scelta a caso, perché sarà il giorno successivo alla Giornata nazionale dell’Albero, organizzata dal Ministero dell’Ambiente. – Tre eventi in uno. Un appuntamento per celebrare uno dei soggetti più importanti a livello nazionale nel settore della certificazione, per selezionare le aziende più innovative nel campo delle produzioni sostenibili per le foreste e per premiare le testate giornalistiche più attente a comunicare in modo preciso ed equilibrato le opportunità dello sviluppo sostenibile. L’occasione è offerta dalle celebrazioni del Decennale del Pefc Italia, la sezione nazionale dello schema di certificazione delle foreste gestite in modo sostenibile più diffuso al mondo. All’evento, oltre ai vertici del Pefc Council, prenderanno parte i rappresentanti del Ministero delle Politiche agricole, della Regione Lombardia, di Federlegno e di Assolegno. Un’occasione anche per fare il punto sulle importanti – e spesso poco conosciute – ricadute economiche e sociali degli investimenti mirati a valorizzare la filiera legno. A seguire, saranno conferiti i premi alle migliori aziende e realtà produttive impegnate a diffondere un modo diverso e più responsabile di utilizzo della materia prima legno. Saranno premiate quattro “best practice”: un premio per il settore “Foreste”; uno per la migliore “Catena di Custodia”; uno per la “Certificazione di progetto”; e un premio per la promozione e divulgazione. Tra le quattro realtà premiate sarà poi scelto il vincitore assoluto. Dopo le aziende, sarà la volta delle testate giornalistiche. Un compito, quello dei giornalisti ambientali, spesso sottovalutato dal mondo della comunicazione, nonostante proprio attraverso di loro passi la possibilità di spiegare all’opinione pubblica gli enormi vantaggi – economici, ambientali e collettivi – dell’uso corretto delle risorse naturali. Per questo il Pefc Italia ha deciso di premiare una testata per ogni mezzo di comunicazione: agenzie di stampa, quotidiani, periodici, tv e web.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studi sullo sviluppo sostenibile

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2011

Firenze. Gli esperti internazionali di agricoltura, sviluppo rurale e tutela dell’ambiente scelgono Firenze. IlFCB è lieto di annunciare la vittoria della destinazione toscana per il congresso “European Society for Rural Sociology”, che dal 19 al 22 agosto 2013 radunerà al Palazzo degli Affari in città i maggiori studiosi internazionali dell’associazione ESRS (European Society for Rural Sociology), nata nel 1957 e leader in Europa nello studio di agricoltura e pesca, produzione e consumo alimentare, sviluppo rurale e cambiamento, natura e tutela dell’ambiente.
“Siamo molto soddisfatti – ha spiegato l’Assessore al turismo della Provincia di Firenze e Presidente del FCB Giacomo Billi – dell’acquisizione di questo importante appuntamento che da prestigio internazionale alla nostra città. Oltre 400 persone arriveranno in Toscana per confrontarsi sui temi riguardanti l’ambiente e sviluppo rurale sostenibile, confronti quantomai attuali che faranno di Firenze la capitale internazionale del dibattito ambientale. Ci tengo pertanto a ringraziare – ha proseguito Billi – lo staff del Firenze Convention Bureau per la gestione ottimale della candidatura e la collaborazione fondamentale del Professor Gianluca Brunoridell’Università di Pisa”. L’Assessore si è poi soffermato sulla ricaduta economica che eventi di questo tipo hanno sulla città: “Dai dati statistici dell’Osservatorio congressuale della Provincia di Firenze stimiamo che un evento di questo tipo possa avere una ricaduta totale sul territorio stimata tra i 50.000 e i 100.000 euro, cifre importanti che siamo orgogliosi di poter comunicare a corredo del nostro lavoro quotidiano e che dimostrano l’importanza del settore congressuale per la città”.
Quanto al congresso, gli obiettivi della ESRS sono quelli di stimolare e promuovere lo sviluppo di sociologia rurale, di favorire relazioni più strette tra sociologi rurali, altri scienziati sociali e professionisti con un interesse per lo sviluppo agricolo, la società rurale e l’ambiente per promuovere la cooperazione internazionale e lo scambio di informazioni e di esperienze nel campo della ricerca sociologica rurale, oltre a fornire un forum in Europa per la discussione di questioni relative al cambiamento rurale per favorire la formazione dei giovani studiosi di scienze sociali in un contesto internazionale.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova classe dirigente italiana

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 marzo 2011

Venezia come interlocutore privilegiato dell’Oriente forma la nuova classe dirigente che risponde alle necessità dell’internazionalizzazione e dello sviluppo sostenibile delle PMI del Nord Est. E’ il risultato del Globalization Program organizzato da Venice International University in collaborazione con Ca’ Foscari e IUAV, presentato ieri sull’Isola di San Servolo. All’evento erano presenti Corrado Clini, direttore generale del Ministero dell’Ambiente, Stefano Micelli direttore della VIU, Tiziana Lippiello direttrice del dipartimento di Studi sull’Asia Orientale dell’Università Ca’ Foscari, Guido Zucconi e Margherita Turvani dello IUAV.“Abbiamo iniziato molti anni fa, proprio qui alla VIU – ha ricordato Corrado Clini – formando gli alti funzionari cinesi che oggi sono diventati viceministri e direttori generali di ministeri. Un patrimonio di oltre 6.500 allievi che oggi generano come controparte un importante movimento di studenti verso la Cina e gli altri Paesi dell’Est”.  Il Globalization Program ha registrato un progressivo incremento degli iscritti, fino alle 144 adesioni del 2010 e alle 149 già raccolte per il 2011. Per Stefano Micelli, direttore di VIU, “Il Globalization Program promosso dalla VIU in collaborazione con il polo universitario veneziano e sostenuto dal Ministero dell’Ambiente ha un’immediata ricaduta sul territorio: abbiamo formato giovani manager, preparati per supportare le aziende nei processi di internazionalizzazione e nei percorsi di sostenibilità, già in grado di dare un contributo fattivo alla crescita delle imprese”. Alcuni di questi giovani si sono già inseriti nel mondo del lavoro trovando occupazione all’interno della Comunità Europea, di aziende italiane in Cina, di aziende cinesi o in Università americane.  Da Venezia e dal Nord est partono stimoli nuovi per lo sviluppo del paese. La crescita costante degli iscritti ai programmi della VIU mette in evidenza l’importanza di una formazione capace di mescolare gli studi di economia e di scienze sociali con una preparazione culturale che faccia propria una specifica sensibilità alle dinamiche della sostenibilità ambientale. Alla Venice International University si formano oggi professionisti che già stanno consolidando la storica capacità di relazione e dialogo di Venezia con l’Oriente, contribuendo a fare della città lagunare la piattaforma privilegiata di scambi con le culture e i mercati emergenti. confermati da Guido Zucconi dello IUAV che ha ribadito l’impegno a sviluppare intensamente questo progetto del suo ateneo, volto a consolidare il ruolo di VIU come piattaforma internazionale dell’offerta universitaria Venezia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Torino e Palermo il G8 delle Università

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 maggio 2009

Roma 05 maggio 2009 ore 11.00 Sala Stampa Palazzo Chigi Conferenza Stampa Nell’anno di presidenza italiana del G8 dei Capi di Stato la CRUI, il Politecnico di Torino e la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO promuovono il G8 delle Università. Dal 17 al 19 maggio 2009 a Torino si terrà il G8 University Summit, aperto a Rettori e Presidenti delle  Università dei Paesi del G8, degli Outreach 5, del gruppo MEM e dei Paesi della sponda del  Mediterraneo. Secondo appuntamento dopo l’incontro dello scorso anno a Sapporo, in Giappone,  l’incontro si propone come momento di confronto sul contributo dell’Università ai temi dello sviluppo e della sostenibilità, non solo ambientale ma anche sociale.  Dall’8 al 9 maggio 2009 a Palermo si terrà invece il G8 University Students’ Summit, dedicato agli studenti degli stessi Paesi. Anche qui i partecipanti affronteranno il tema dello Sviluppo sostenibile, come nel successivo incontro dei Rettori a Torino, ma i ragazzi si confronteranno anche sulla Cultura della legalità per la promozione della pace e il ruolo che questi temi hanno nella formazione dei  cittadini del futuro.  Interverranno alla Conferenza Stampa: Mariastella Gelmini, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Enrico Decleva, Presidente della CRUI, Francesco Profumo, Rettore del Politecnico di  Torino, Giovanni Puglisi, Presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »