Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘tablet’

COVID: Dotare ospedali di tablet

Posted by fidest press agency su sabato, 31 ottobre 2020

“Tra code per i tamponi, ipotesi di lockdown, numeri in crescita e polemiche pretestuose rischia purtroppo di rimanere sullo sfondo la grande solitudine dei malati Covid ospedalizzati che devono fare i conti con la malattia lontano dagli affetti e nell’impossibilità di ricevere visite.Proprio per questo ho depositato da tempo una mozione, che mi auguro sia discussa al più presto, che chiede alla Lombardia di garantire la possibilità di effettuare chiamate telefoniche o videochiamate dai reparti ospedalieri.Propongo che la Lombardia doti i reparti degli ospedali pubblici di tablet che possano essere utilizzati per favorire la comunicazione con l’esterno, sarebbe un gesto di grande sensibilità”, così Luigi Piccirillo, consigliere regionale del M5S Lombardia.“Sappiamo ovviamente che i tablet non sostituiscono il contatto umano, ma non possiamo permetterci che ai pazienti Covid sia destinato il solo isolamento forzato. E nemmeno che la gestione dei contatti con l’esterno sia demandata alle singole strutture o alla grande sensibilità che stanno dimostrando infermieri e Oss.La possibilità di mantenere contatti con l’esterno va sostenuta dalla Regione: isolamento e senso di abbandono sono un ostacolo alle cure dei pazienti Covid”, conclude Piccirillo.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Tablet e connessioni a internet per gli studenti romani

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 maggio 2020

Cento bambini e adolescenti romani maggiormente a rischio di isolamento avranno da oggi a disposizione un tablet e una connessione a internet per continuare il loro percorso di studi.È l’iniziativa promossa dalla Caritas di Roma in collaborazione con Amazon Italia e Master Card Europa.La prolungata chiusura delle scuole per l’emergenza Covid-19 ha portato alla diffusione dell’e-learning, con la necessità da parte degli studenti di utilizzare dispositivi elettronici che consentano loro di partecipare alle lezioni online. Dalle richieste giunte ai Centri di ascolto delle parrocchie romane – attualmente sono 127 quelli attivi per la distribuzione straordinaria di generi alimentari – è emersa la necessità per molte famiglie, in particolare di quelle con più figli adolescenti, oltre che di generi alimentari anche di dispositivi che consentano il collegamento. Altre famiglie, pur avendo a disposizione telefoni o computer, necessitano invece di una connessione a internet stabile e veloce.Secondo alcune stime diffuse dai sindacati degli insegnanti, nelle scuole medie inferiori romane sono esclusi dalla didattica online circa il 30% degli studenti. Una misura che è la quasi totalità nel caso dei ragazzi rom e dei minori che vivono in istituti.
Amazon, già attiva in Italia con un ampio programma di donazioni a favore dell’istruzione, ha messo a disposizione 100 tablet Fire HD 8, dispositivi che si prestano all’e-learning sia per i bambini delle scuole primarie che per gli adolescenti.Master Card Europa garantirà l’acquisto di cento abbonamenti attraverso sim card con operatori di telefonia mobile, attive fino alla conclusione dell’emergenza.«Si tratta di un primo intervento di emergenza che si affianca alla distribuzione di alimenti – ha detto don Benoni Ambarus, direttore della Caritas romana – a cui seguirà, nelle prossime settimane, un vasto programma di aiuti per quelle famiglie che sono escluse dalle misure messe in campo dalle istituzioni». Per il sacerdote «attraverso la rete dei Centri di ascolto delle parrocchie romane, stiamo intercettando situazioni di disagio estremo, di famiglie che finora vivevano in modo precario e sono precipitate nella povertà più assoluta. Quando, come nel caso dell’istruzione, questa emergenza riguarda bambini e ragazzi, dovremmo veramente scuoterci tutti quanti».

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Distanti ma uniti contro il Coronavirus

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 maggio 2020

Tablet per i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, pacchi alimentari per settantacinque famiglie in difficoltà: questa è la Roma che non si ferma, la risposta concreta di un gruppo di colletti bianchi che ha deciso di scendere in campo, per essere anche solo una goccia nel mare di solidarietà ai tempi del Coronavirus. Stiamo vivendo dei giorni difficili, l’emergenza Covid-19 – che ha investito il nostro Paese e che sta investendo l’intera umanità – ha reso ancora più drammatica la realtà di tante famiglie precarie e in condizioni di vulnerabilità. Donne, anziani soli, disabili e bambini che hanno necessità di essere sostenuti, ora e nei prossimi mesi, per non essere relegati ancora più ai margini nella ricostruzione del post pandemia. Oltre a esporci a fatica e sofferenza, però, questa emergenza ci sta facendo riscoprire valori inalienabili come la solidarietà, il sostegno reciproco, l’unità e la forza di sentirsi una comunità, dove ognuno è responsabile dell’altro e fa la sua parte nell’ottica della condivisione di ciò che si ha, compreso il tempo. Sono tante le associazioni e i gruppi di volontari che, senza voler nulla in cambio, in questi giorni stanno cercando di dare una risposta concreta ai bisogni urgenti delle persone più esposte e fragili, che durante la pandemia hanno perso tutto: la salute, una persona cara, il lavoro, il sorriso. Fra le realtà protagoniste della solidarietà c’è Happy Family Grajau (HFG), una Onlus della Capitale che si occupa principalmente di bambini, adolescenti e delle loro famiglie e che, nel corso degli anni, ha organizzato eventi, iniziative di volontariato e fornito aiuti concreti di varia natura, valorizzando al massimo l’attivazione personale e diretta dei propri componenti e promotori. La prima iniziativa in questi giorni di quarantena è stata la distribuzione di alcuni tablet ai reparti di terapia intensiva al Policlinico di Tor Vergata, al Policlinico Umberto I e all’Ospedale San Camillo di Roma: donazione, questa, fortemente voluta dai medici e che ha aiutato numerosissimi degenti a tenersi in contatto con i loro cari. Come seconda azione, non è mancata la raccolta alimentare, realizzata grazie alle donazioni di chi segue da tempo la Onlus e promossa grazie alla capillarità dei social network; così sono state aiutate alcune case famiglia – la Casa Betania di Roma e il Centro Vita Nuova di Cesano – che ospitano principalmente mamme sole con figli, che durante questi giorni non hanno avuto la possibilità di fare la spesa in autonomia.E tanto altro ancora c’è da fare. La Onlus è aperta ad accogliere chiunque voglia donare qualcosa, a partire dal proprio tempo, in sicurezza, rispettando le linee guida del Governo, per non fermare le attività di Happy Family Grajau e portare un sorriso a chi, in questo momento di grave difficoltà, ne ha ancor più bisogno.

Posted in Spazio aperto/open space, Uncategorized, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istat: al Sud 4 famiglie su 10 non hanno pc o tablet

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 aprile 2020

“Il dato reso noto dall’Istat, che il 33,8% delle famiglie non ha computer o tablet in casa, percentuale che al Sud sale al 41,6%, dimostra che i 70 milioni stanziati dal Governo per l’acquisto di tablet e computer sono a dir poco insufficienti” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Inoltre, se si vuole davvero riprendere a settembre con la modalità della didattica a distanza, bisogna considerare che moltissime famiglie non hanno una connessione internet adeguata, quindi non riescono, pur avendo il pc, a seguire le lezioni” prosegue Dona.”E questo per due motivi. Il primo è che un abbonamento flat per una connessione internet veloce costa e non tutte le famiglie se lo possono permettere. Per chi è in difficoltà, quindi, chiediamo che lo Stato fornisca non solo il tablet ma anche la Sim. Il secondo è l’arretratezza della nostra rete. L’Italia è indietro rispetto agli altri Paesi Ue. Per la copertura della Ftth, secondo gli ultimi dati disponibili, in Italia solo il 23% delle unità immobiliari è coperta da una rete in fibra ottica, un dato al di sotto della media dell’UE, pari al 29%. Ci sono intere aree del Paese, le cosiddette aree bianche, ossia quelle per le quali non vi è adeguata remunerazione per fare investimenti privati, interamente scoperte” conclude Dona.

Posted in scuola/school, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rifiuti professionali: Dal tablet al frullatore

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 marzo 2018

Quasi 17.000 tonnellate di smartphone, frullatori, tablet e phon raccolti dalle isole ecologiche disseminate in tutta Italia e dalla Grande distribuzione organizzata. Ecolight, consorzio che si occupa della gestione di RAEE, pile e accumulatori a fine vita, nel 2017 ha incrementato i volumi di quasi il 6% rispetto all’anno precedente, confermando un’importante azione soprattutto per quanto riguarda la raccolta dei RAEE che appartengono al raggruppamento R4, ovvero i piccoli elettrodomestici e l’elettronica di consumo.
«Tra i rifiuti elettronici, i piccoli elettrodomestici sono quelli più difficili da intercettare», ricorda il direttore generale di Ecolight, Giancarlo Dezio. «Nonostante l’impegno in termini di raccolta e sensibilizzazione, poco meno di un quarto di questi rifiuti segue un corretto iter di raccolta e smaltimento. I restanti tre quarti restano con ogni probabilità chiusi in un qualche remoto cassetto di casa, per poi finire nel sacco dell’indifferenziata». Recuperare correttamente un R4 è però importante. «Sono rifiuti riciclabili fino al 97% del loro peso», sottolinea Dezio. «Sono composti prevalentemente da ferro e plastica, materiali che possono essere indirizzati verso un percorso di recupero per ottenere materie prime seconde riutilizzabili nei processi produttivi».
L’impegno di Ecolight nel 2017 si è concentrato soprattutto nella gestione dei rifiuti elettronici di piccole dimensioni: oltre il 75% di quanto è stato raccolto appartiene a questo raggruppamento, inoltre ha attivato una serie di servizi per agevolare i cittadini e i negozi per conferire e raccogliere correttamente questa tipologia di rifiuti. «Nel corso del 2017 – continua il direttore generale di Ecolight – è infatti proseguita la nostra campagna per la diffusione delle EcoIsole RAEE: cassonetti intelligenti posti prevalentemente nelle immeditate vicinanze dei punti vendita di grandi dimensioni dove poter conferire cellulari e carica batterie, telecomandi e piccoli elettrodomestici. Abbiamo anche facilitato la Distribuzione a gestire in modo corretto i rifiuti elettronici ritirati secondo i principi dell’Uno contro Uno e dell’Uno contro Zero: Ecolight ha raccolto da quasi 2.900 punti vendita più di 50.000 RAEE provenienti dai consumatori». Considerando anche frigoriferi e forni, monitor, televisori e lampadine a risparmio energetico, nel complesso il consorzio è arrivato l’anno scorso a gestire più di 25.000 tonnellate di rifiuti elettronici con un’azione capillare ed efficiente: testimonianza sono le oltre 22.000 missioni fatte direttamente sulle isole ecologiche e il “grado di efficienza” (dato che viene certificato dal Centro di Coordinamento RAEE) che ha toccato quota 99,8%. «L’impegno del consorzio è volto ancora a migliorare il servizio e a potenziare la rete di gestione. Ecolight si presenta nel 2018 come un attore principale per il mondo dei RAEE e della gestione dei rifiuti professionali. Siamo focalizzati a creare un network capace di affiancare le imprese nei compiti sempre più crescenti per quanto riguarda la tutela ambientale». Conclude Dezio: «La prossima sfida si chiama “open scope” e riguarda l’ampliamento della normativa RAEE ad una serie di altri prodotti. Questo significa che nella categoria “rifiuti elettronici” rientreranno sempre più oggetti; questi dovranno essere gestiti secondo precise regole e le aziende che li producono saranno chiamate a prendersi cura dei rifiuti affidandosi ad un consorzio».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Expoelettronica raddoppia con Bcomics

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 marzo 2017

umbriafieraBastia Umbra (PG) Umbriafiere, Piazza Moncada sabato 18 e domenica 19 febbraio dalle 9 alle 18.30 (Ingresso (ticket unico valido per tutti i settori espositivi): intero 8 €, ridotto 6 €)Grandi affari di primavera: Umbriafiere apre le porte all’elettronica, all’informatica e agli hobby, dai ì fumetti fino ai cosplayer e ai videogiochi.
Pc e periferiche, smartphone, tablet, audio e multimedia, lettori e masterizzatori, dvd, decoder digitali e satellitari, videosorveglianza, accessori e materiali di consumo, piccoli elettrodomestici sono solo alcuni dei numerosi prodotti proposti, accanto ad una serie di ‘introvabili’ tra cui componenti, e ricambi per la riparazione. I prezzi sono molto vantaggiosi, con sconti imperdibili rispetto alla normale distribuzione.
Un secondo padiglione è poi dedicato alle novità di questa edizione: a Expo Elettronica debutta Bcomics, la versione 2.0 della tradizionale fiera del fumetto, un appuntamento a misura di cosplayer. Si tratta di una mostra mercato del fumetto usato e da collezione che abbraccia tutti i gusti, da quelli “vintage” e tradizionali fino ai protagonisti delle più attuali serie giapponesi, con costumi, accessori e complementi ispirati al mondo dei fumetti. E poi via libera al mondo del Cosplay, con l’area workshop cosplay più grande in Italia: nato sulla scia dei cartoons asiatici, si tratta dell’hobby di divertirsi vestendosi come il proprio personaggio preferito, inscenando brevi esibizioni in cui si recita la parte del personaggio di cui si indossa il costume. A Bcomics nella giornata di domenica è previsto un grande raduno Cosplay con animazioni, sfilate e tornei di videogiochi; qui è possibile truccarsi grazie alle postazioni messe a disposizione da Fiere del Fumetto Comics and Games e La Gazzetta del Cosplay. Ospite d’onore per l’edizione del debutto è Gesha Petrovich, per la prima volta in Italia direttamente dalla Russia: Gesha ha girato praticamente tutto il mondo, ospite in diverse fiere e convention. In questo secondo padiglione c’è anche un’area gestita da Tom’s Hardware, la testata giornalistica guru del tech, con diverse postazioni di realtà virtuale per provare una delle esperienze più cool del momento.
Sempre qui, poi, si svolgono le prime “Olimpiadi robotiche”, con otto scuole umbre in gara: nelle due giornate di manifestazione otto piccoli robot – interamente programmati da studenti di istituti superiori del territorio – si sfidano in un torneo di calcetto, in una gara di velocità e in un combattimento di sumo. (foto:umbriafiera)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Air France Press, l’edicola digitale di Air France, è disponibile gratuitamente

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2016

Air France Press, la piattaforma digitale che permette di scaricare gratuitamente decine di giornali e riviste, è disponibile per tutti i passeggeri Air France da 30 ore prima del volo.Air France, per limitare il peso dei propri aeromobili e quindi l’emissione di CO2, ha introdotto Air France Press, un’App che permette di scaricare comodamente, a partire da 30 ore prima del volo, decine di pubblicazioni internazionali, compreso Il Corriere della Sera, per poi leggerle anche in assenza di connessione internet.
Per approfittare di Air France Press è sufficiente avere una prenotazione su un volo Air France e uno smartphone o tablet con sistema operativo IOS o Android.Ecco come funziona:
1. Scaricare l’applicazione Air France Press
2. A partire da 30 ore prima della partenza del volo, tramite identificazione con il codice di prenotazione o il numero della carta Flying Blue, sarà possibile scaricare le pubblicazioni scelte
3. La propria selezione potrà essere consultata in qualsiasi momento: prima, durante o dopo il volo! Inoltre, durante il periodo estivo, Air France Press si arricchisce di numerose pubblicazioni per ragazzi, adatte ai piccoli globetrotter di tutto il mondo.
Attualmente è in corso una campagna social, su Facebook e Twitter, in Francia, USA, Spagna e Italia: AirFrancePress. (

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il nuovo tablet di Amazon

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 aprile 2016

lussemburgoLussemburgo. Amazon ha annunciato che Fire, il tablet Amazon che ha registrato le vendite più rapide di sempre, migliora ulteriormente con nuovi colori e con un maggiore spazio di archiviazione. Il tablet Fire sarà disponibile in tre nuovi colori: magenta, blu e arancione e con 8 GB di memoria interna a 59,99€ o 16 GB a 69,99€. I clienti potranno così portare con sé sempre più brani musicali, libri, applicazioni e giochi. Le nuove versioni di Fire sono disponibili da oggi alla pagina: http://www.amazon.it/fire.“Fire è il tablet Amazon venduto più velocemente. Dal lancio ne abbiamo venduti milioni in tutto il mondo” afferma Jorrit Van der Meulen, VP, Amazon Devices EU. “È il tablet Fire più venduto su amazon.it. Siamo orgogliosi di lanciare Fire con nuovi colori brillanti e un maggiore spazio di archiviazione: in questo modo i clienti possono vivere un’ottima esperienza di intrattenimento su un tablet divertente e colorato ad un prezzo a partire da meno di 60€”. Milioni di clienti nel mondo hanno già provato Fire. Con un prezzo a partire da meno di 60€ il tablet include:
Un ottimo schermo IPS da 7” – Un’esperienza di visione eccezionale, con una riproduzione dei colori vivida e precisa da ogni angolazione.
Processore Quad-core da 1.3 GHz – Passaggio da un’applicazione all’altra facile e veloce; streaming video e navigazione internet senza attese.
Fotocamera frontale e posteriore – Fotocamera frontale per videochiamare familiari e amici. Possibilità di scattare e condividere foto e salvarle grazie all’archiviazione gratuita e illimitata nel Cloud (per le foto scattate con il tuo dispositivo Fire).
Spazio di archiviazione espandibile fino a 128 GB tramite microSD – Oltre alla memoria interna, grazie al supporto per schede microSD, il dispositivo offre ancora più spazio per divertirsi con applicazioni, musica, giochi e foto quando si è offline.
Durata giornaliera della batteria – Fino a 7 ore di durata della batteria con uso misto. Il tablet Fire offre la flessibilità necessaria per affrontare ogni situazione in cui ci si può trovare nel corso della giornata.
Fire OS 5 “Bellini” – Include una nuova interfaccia utente che riproduce l’aspetto di una rivista, rendendo la navigazione tra i contenuti e la loro ricerca più semplice che mai.
Blue Shade – Utilizza filtri speciali per limitare l’esposizione alla luce blu. Blue shade regola automaticamente la retroilluminazione e la ottimizza per rendere la lettura più confortevole durante la notte.
Ecosistema di contenuti di prima categoria – Accesso a brani musicali, libri, applicazioni e giochi, incluso Amazon Underground, riviste, film e serie TV attraverso applicazioni come Netflix, con l’archiviazione gratuita nel Cloud per tutti i contenuti Amazon.

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Europa guarda a Quijote

Posted by fidest press agency su martedì, 15 settembre 2015

puertasMadrid 25 settembre alle ore 11.30, presso l’Instituto Cervantes Sala (Via Barquillo, 4) una immersione linguistica e culturale europea, gratuita e per tutti i pubblici. Diciotto le istituzioni europee offrono una maratona culturale e linguistica con una vasta gamma di attività per tutte le età: corsi di mini-lingua, degustazioni, musica, mostre, giochi … Per suscitare interesse per le lingue, invitando la gente del posto a venire all’interno delle culture conosciute e scoprire la gastronomia di altre regioni, un “passaporto linguistico” sarà consegnato essere sigillato il 25 settembre in ciascuno dei locali con attività, e con cui si possono vincere vari premi, tra cui un tablet. EUNIC Spagna si unisce alle celebrazioni dell’anno Cervantes per celebrare il quarto centenario della pubblicazione della seconda parte del Don Chisciotte, quest’anno EUNIC Spagna vuole sottolineare l’importanza e l’influenza del primo romanzo moderno della letteratura e della cultura europea.
Oltre alle attività dedicate alla figura di Cervantes, che si terrà in ciascun centro, i direttori delle istituzioni culturali europee parteciperanno alla conferenza stampa il 25 settembre alle 11:30 sull’influenza di Don Chisciotte nella loro rispettiva paesi. Poi, i media avranno la possibilità di provare alcuni piatti europei.Considerato l’interesse che il pubblico ha dimostrato per la nostra iniziativa, quest’anno, per la prima volta, le attività proseguiranno il giorno successivo, Sabato 26 settembre. Anche se le proposte europee, quel giorno non sono inclusi nel concorso “linguistica del passaporto”, sarà certamente una grande opportunità per gli amanti della cultura partecipare più attività e visitare un maggior numero di posizioni. (foto: puertas)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »