Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘task force’

Malattie cardiovascolari: è l’unione che fa la forza

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 marzo 2018

Napoli. Le società scientifiche italiane scendono in campo compatte contro le malattie cardiovascolari e mettono a punto un documento intersocietario, che rappresenta una call to action per una lotta a tutto tondo contro queste patologie, principale causa di morte nel mondo occidentale. Prevenzione a tutto campo dunque, con i consigli di una task force di esperti italiani, che hanno stilato raccomandazioni di prevenzione ritagliate su misura per gli italiani, disegnando al contempo una roadmap che mira a coinvolgere nel dialogo sulla prevenzione anche la politica italiana ed europea. L’obiettivo è quello di abbattere l’incidenza delle malattie cardiovascolari e di regalare agli italiani non solo anni di vita in più, ma anni da godere in salute. Riportiamo alcuni interventi dei presidenti delle società scientifiche che hanno redatto il ‘Documento di consenso’ alla tavola rotonda di presentazione nel corso del 16° congresso Siprec a Napoli.
Incominciamo con il Professor Massimo Volpe, presidente della Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare (Siprec) Ordinario di Cardiologia, II Facoltà di Medicina e Chirurgia Università ‘La Sapienza’ di Roma; direttore della Cattedra e dell’UOC di Cardiologia Ospedale Sant’Andrea, Direttore Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare, Sapienza Università di Roma, Preside della Facoltà di Medicina e Psicologia, Università ‘La Sapienza’ di Roma con questa domanda: Perché un documento italiano sulla prevenzione cardiovascolare a tutto tondo?
Soprattutto perché i documenti internazionali di linee-guida sono difficilmente traslabili a realtà di singoli paesi per le differenze etniche, demografiche, socio-culturali,di stili di vita, abitudini alimentari, organizzazione dei sistemi sanitari, accesso ai farmaci, e così via. Poi perché i numeri raccontano la storia di un disastro in termini epidemiologici. Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morbidità, ospedalizzazioni e mortalità nel nostro Paese. E per motivi demografici (invecchiamento della popolazione) il trend è in aumento. C’è ancora scarsa cultura della prevenzione a livello della nostra società. E non solo. Anche il mondo della sanità è focalizzato soprattutto sulle cure. Si spende troppo poco in prevenzione, che non significa solo attenzione a tavola e una camminata, che fanno senz’altro bene, ma anche, ove necessario, la somministrazione di farmaci efficaci e sicuri. L’emergenza sostenibilità del Ssn italiano passa per la prevenzione cardiovascolare, che consente anche di aumentare gli anni di vita vissuti in salute. Da tutte queste premesse nasce l’idea della redazione di un documento intersocietario, poiché in questo modo, a parlare e a dare indicazioni e raccomandazioni sono gli esperti e perché è possibile affrontare, ad esempio, temi trascurati anche nei documenti internazionali come: bambini, anziani, donne, esercizio e sport, vaccinazioni, polifarmacoterapia, compliance. Senza naturalmente trascurare i grandi temi sviluppati da altre linee guida, quali ipertensione e diabete. Il nostro documento a mio avviso segna una traccia ed apre una strada nuova che speriamo generi altre azioni.Dottor Roberto Volpe, Ricercatore del Servizio di Prevenzione e Protezione del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Roma, rappresentante SIPREC all’European Heart Network di Bruxelles
La prevalenza dei fattori di rischio cardiovascolari nella popolazione generale è sempre drammaticamente elevata: l’ipercolesterolemia interessa il 68 per cento dei maschi adulti e il 67 per cento delle femmine adulte; la prevalenza del diabete è dell’11 per cento tra i maschi e dell’8 per cento tra le donne; quella della sindrome metabolica del 24 per cento tra i maschi e del 19 per cento tra le femmine. Importante anche la prevalenza di sedentarietà (32 per cento tra i maschi e 42 per cento tra le femmine) e di obesità (25 per cento in entrambi i sessi), che rappresentano fattori di rischio non solo per le malattie cardiovascolari, ma anche per i tumori. Se consideriamo che circa il 70 per cento dei decessi è dovuto a malattie cardiovascolari e tumori, si comprende bene l’importanza del credere nella prevenzione, sia individuale che a livello di popolazione. Prevenzione che può e deve essere cardio-oncologica. Ma per migliorare la prevenzione, non è sufficiente solo un maggior impegno della classe medica, è fondamentale allearsi con altre figure professionali: infermieri, psicologi, dietisti, farmacisti, personale della ristorazione, insegnanti, studenti, giornalisti, politici. A tal proposito, come Siprec stiamo portando avanti una campagna di sensibilizzazione nei confronti dei nostri europarlamentari affinché entrino a far parte dell’Heart Group del Parlamento Europeo, che finora contava solo due parlamentari italiani. Per il momento, un primo piccolo successo l’abbiamo ottenuto: siamo passati a cinque rappresentanti. Un altro aspetto che coinvolge direttamente noi medici e il nostro rapporto con i pazienti, è l’inadeguatezza del trattamento. Nonostante l’ampia disponibilità di farmaci dotati di un buon rapporto costo/beneficio, ancora oggi, raggiungono gli obiettivi terapeutici fissati dalle linee guida solo il 24 per cento dei maschi e il 17 per cento delle femmine con colesterolo elevato, solo il 13 per cento dei maschi e il 21 per cento delle femmine con diabete.
Tutto ciò comporta una maggior morbilità e mortalità e maggiori costi. Questo dato deve farci riflettere ed essere uno stimolo a fare screening opportunistici per identificare i soggetti a rischio, sensibilizzarli e motivarli al fine di migliorarne l’adesione ai giusti stile di vita, o agli interventi nutraceutici o farmacologici e seguirli nel tempo, sempre in ottica di migliorarne la compliance, altro ‘tallone di Achille’ della prevenzione cardiovascolare su cui lavorare. (Altri interventi seguiranno nei nostri successivi lanci d’agenzia)
(fonte: Giampaoli S, Vannuzzo D e Gruppo di Ricerca del Progetto Osservatorio Epidemiologico Cardiovascolare/Health Examination Survey: La Salute degli italiani. Terzo Atlante Italiano delle Malattie Cardiovascolari. Edizione 2014. G Ital Cardiol 2014;4(S1):1S-31S)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Statement from the CoR members of the Subsidiarity Task Force following the appointment of its members

Posted by fidest press agency su domenica, 21 gennaio 2018

CoR membersWe welcome the appointment of the “Task Force on Subsidiarity and Proportionality” members, which marks the launch of its work. The Task Force should particularly consider ways to strengthen the involvement of local and regional authorities in the design and implementation of European policies.
Subsidiarity should be seen as a means of designing a Europe that works better and which pursues a commitment to Europe shared by all levels of governance, as stressed by the Rome Declaration in March 2017.The reflection on subsidiarity cannot, however, endorse Europe’s disengagement in the field of regional development, as envisaged in Scenario 4 of the Commission’s White Paper on the Future of Europe.We advocate a Europe that is closer to its citizens and that is able to provide itself with the means to match its ambitions. It is with this in mind that we will contribute to the work of the Task-Force.Karl-Heinz Lambertz, Michael Schneider, François Decoster, European Committee of the Regions Task Force Representatives” (photo: CoR members)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Terremoto: Campidoglio, convocata task force

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2017

virginia-raggi-2Roma Dopo le scosse di terremoto che questa mattina hanno colpito il Centro Italia, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha convocato d’urgenza una riunione del Centro Operativo Comunale (COC).
Disposte anche le indagini speditive per la verifica delle condizioni degli edifici pubblici e delle scuole. Le pattuglie della Polizia Locale di Roma Capitale stanno effettuando verifiche sul territorio comunale.
Dalle ore 11:20 per consentire le opportune verifiche tecniche è stato sospeso il servizio sull’intera tratta delle linea della metropolitana A, B e B1. È stato immediatamente attivato un servizio bus navetta.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Task force contro buche in tutti i Municipi

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 dicembre 2016

campidoglioLa task force Campidoglio contro le buche si rafforza e si “moltiplica” in tutti i Municipi di Roma. Con “squadre di controllo” distribuite capillarmente su tutto il territorio della Capitale per un’attività costante di monitoraggio delle strade e sorveglianza della qualità dei lavori. A dicembre partono gli interventi per la manutenzione ordinaria stradale, soprattutto in periferia.
Grazie allo sblocco delle assunzioni del cosiddetto “concorsone”, nuovi ingegneri vengono dislocati nelle varie task force dei Municipi. Le “squadre” hanno il compito di verificare la qualità dell’asfalto e la regolarità dei lavori in corso. La situazione strade sarà così più attenzionata rispetto al passato. Adottando questa nuova metodologia di lavoro il problema buche sarà affrontato in modo più strutturale evitando così la prassi dei continui interventi. In tal senso l’applicazione del nuovo regolamento scavi, attualmente in corso di ulteriore revisione, dovrebbe garantire una maggiore attenzione nel ripristino del manto stradale da parte di società di pubblici servizi. Nell’ambito delle attività di controllo, infatti, sono emersi risultati allarmanti sugli scavi stradali: su circa 60 controlli eseguiti a campione si sono verificate anomalie in oltre il 60% dei casi. In questo senso è fondamentale quindi intensificare l’attività di controllo, inasprire il sistema sanzionatorio e proseguire nella sensibilizzazione delle società di pubblici servizi nel controllo delle loro società appaltatrici. “Nell’ultimo decennio la cura delle strade di Roma è stata abbandonata – spiega la sindaca di Roma Virginia Raggi -. Poco o nulla è stato fatto per la manutenzione straordinaria preferendo invece interventi spot e superficiali che non hanno risolto in modo strutturale il problema buche. Quindi intervenire ora con una manutenzione ordinaria non basta. Servono interventi strutturali. Nel frattempo l’amministrazione ha comunque varato un piano di manutenzione ordinaria triennale da 65 milioni di euro e un appalto triennale per un servizio di sorveglianza e monitoraggio della rete stradale di competenza dipartimentale per un importo complessivo di circa 8,5 milioni di euro”. Nella proposta di bilancio 2017, adottata in giunta nelle scorse settimane, è stato previsto in favore della manutenzione della grande viabilità per la parte corrente uno stanziamento di oltre 27 milioni di euro che si vanno ad aggiungere ai 2,5 milioni di euro per la manutenzione dei ponti e delle gallerie; per la parte di investimenti uno stanziamento di 3 milioni di euro per la manutenzione straordinaria delle strade e di 2 milioni di euro per ponti, cavalcavia, viadotti e gallerie. Inoltre il piano investimenti prevede, per il solo 2017, uno stanziamento di 10 milioni di euro ai Municipi per la cura delle strade di loro competenza: risorse che saranno distribuite non a pioggia ma in modo proporzionale ai metri quadri delle strade di ciascun Municipio.
Il dipartimento SIMU – Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana rileva una carenza ormai storicizzata dei fondi per la manutenzione straordinaria, compensata solo in minima parte dagli stanziamenti per il Giubileo della Misericordia. Quindi in mancanza di un vero piano organico straordinario, che interessa la struttura portante della strada e che peraltro diventa più costoso di anno in anno, risulta impensabile un miglioramento della qualità del patrimonio viario con la sola manutenzione ordinaria che agisce solo sullo strato superficiale della pavimentazione. Per questo l’amministrazione capitolina punta ad avviare un programma di manutenzione straordinaria della viabilità che preveda almeno 50 milioni di euro annui per un arco temporale di almeno cinque anni.
Tra i lavori che partono a dicembre, per un intervento complessivo di quasi 7 milioni di euro, ci sono un’attività di pronto intervento sull’intera rete stradale della grande viabilità e il rifacimento del manto stradale di via Appia Nuova (nel tratto di via Gela e via Furio Camillo) e dei tratti ammalorati di viale della Primavera, di via della Pisana, di via della Magliana, via dell’Acquafredda, via L’Aquila, via del Tintoretto, via Erminio Spalla, via di Boccea, via Palmiro Togliatti, via Anagnina e via Cristoforo Colombo. In più 500 mila euro sono destinati per intervenire nei tratti stradali particolarmente ammalorati che ospitano binari dei tram.
Sempre a gennaio inizia in tutti i Municipi un intervento di Manutenzione delle strade di grande viabilità per un importo complessivo di oltre 12 milioni di euro. Previsti anche lavori su ponti, cavalcavia, viadotti e gallerie, per un valore quasi di 2,4 milioni di euro.
A febbraio 2017 invece è previsto l’inizio dei lavori finanziati dai fondi giubilari. Si tratta di un pacchetto di interventi da più di 37 milioni di euro. I primi che saranno realizzati riguarderanno la manutenzione di Piazza Adriana, di via Gregorio VII e delle sue corsie preferenziali. Riguardo i restanti interventi sono state avviate le procedure in vista delle gare.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FRA Paper on criminalisation of irregular migrants

Posted by fidest press agency su domenica, 30 marzo 2014

parlamento europeoA new paper by the European Union Agency for Fundamental Rights (FRA) examines measures in EU Member States to counter irregular migration and their compatibility with fundamental rights. The paper is part of FRA’s ongoing work in the area of asylum and migration, and is also a contribution to the current discussions about modifying EU legislation on assisting unauthorised entry. This is an important aspect of the European Commission’s ‘Task Force Mediterranean’, which was set up following the deaths of almost 400 people off the Italian island of Lampedusa in October 2013. The Criminalisation of irregular migrants paper begins by discussing the punishments administered by Member States for irregular entry or residence. The majority of Member States punish irregular entry and stay with imprisonment and/or a fine. This risks migrants being imprisoned beyond the pre-removal detention that is allowed by the Return Directive, which sets out standards and procedures for returning irregular migrants. Because of a real or perceived danger of detection, migrants in an irregular situation are often too afraid to use medical facilities, send their children to school, register their children’s births or attend religious services. If the state encourages the general public to report migrants in an irregular situation to the immigration authorities, this will drive migrants further underground, depriving them of access to public services and making them more vulnerable to exploitation and abuse. Criminalisation harms not only the migrants themselves, but also those who support them, such as providers of humanitarian or legal assistance, or people who rescue migrants in distress at sea. For example, fishermen fear punishment for rescuing migrants at sea, a fact that was widely reported following the Lampedusa tragedy. In addition, landlords may be punished for renting accommodation to irregular migrants.FRA’s findings are described in the context of the Return Directive, as well as the Facilitation Directive and accompanying regulations that oblige EU Member States to punish anyone who assists a person to enter, pass through or remain on EU territory in an irregular manner. The Paper contains several recommendations that aim to ensure the treatment of irregular migrants entering and living in the EU is in line with the Union’s fundamental rights standards. For example:
•EU Member States should treat migrants in an irregular situation according to the safeguards contained in the Return Directive. As long as the Return Directive applies to them, they should not be subject to imprisonment for irregular entry or stay.
•To promote access to justice, migrants who have become victims of exploitation and abuse need to have a residence permit that is not dependent on the perpetrator. This is particularly important for victims of gender-based violence.
•Anyone giving humanitarian assistance such as rescue at sea or providing humanitarian services such as food, shelter, medical care or legal advice to migrants in an irregular situation should not have to risk punishment for facilitating irregular entry or stay. In addition, renting accommodation to irregular migrants without the intention of preventing the migrant’s removal should not be considered facilitation of stay.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NATO Commander meets Korean and Chinese Counterparts in Gulf of Aden

Posted by fidest press agency su martedì, 1 Mag 2012

GULF OF ADEN (Nov. 12, 2009) The guided-missil...

GULF OF ADEN (Nov. 12, 2009) The guided-missile cruiser USS Chosin (CG 65) conducts counter-piracy operations in the Gulf of Aden. Chosin is the flagship for Combined Joint Task Force 151, a multinational task force established to conduct counter-piracy operations off the coast of Somalia. (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 1st Class Scott Taylor/Released) (Photo credit: Wikipedia)

London Last week, Rear Admiral (LH) Sinan Azmi TOSUN, Commander of the NATO Counter Piracy Mission Operation Ocean Shield, met with his counterparts, ROK Naval Escort Task Group Commander Captain KIM Eunsoo and Chinese Task Force Commander Rear Admiral YANG Jun-Fei on the 25th and 27th of April respectively. Republic of Korean Navy and Chinese PLA Navy have supported the counter piracy efforts by providing escorts to the merchant vessels passing through the region. During these warm and constructive meetings, the Commanders had the opportunity to share information and experiences about their counter piracy operations, learn of each other’s capabilities and also discuss matters of mutual concern regarding how to support each other. Speaking about the visits, Rear Admiral (LH) Sinan Azmi TOSUN said “I had a chance to meet both Commanders’ predecessors and this was another opportunity for me to meet my counterparts at sea. Having shared our experiences during the first visits, I am pleased to see how useful these kinds of face-toface meetings are to improve the situational awareness and experience amongst counter piracy forces. I am pretty sure that we will further continue to expand and deepen our cooperation and interaction to tackle piracy in the region.”

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Private Sector Task Force Calls on G-20 to Promote Regulatory Convergence

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 ottobre 2011

G20 Leaders Summit on Financial Markets and th...

Image via Wikipedia

Ottawa, October. The Private Sector Task Force of Regulated Professions and Industries (PSTF) has released its final report to G-20 Deputies. The PSTF was established in May 2011 at the request of the Presidency of the G-20 to provide an analysis of gaps in regulatory convergence and to make recommendations on how to close such gaps across a number of professions and industries that operate within the financial sector. In addition to the International Actuarial Association (IAA), the membership of the Task Force includes: International Federation of Accountants (IFAC, that also provided logistical and administrative support for the task force), CFA Institute (CFAI); INSOL International; Institute of International Finance (IIF); International Accounting Standards Board (IASB); International Corporate Governance Network (ICGN); International Insurance Society (IIS); and International Valuation Standards Council (IVSC). IAA President Cecil Bykerk stated, “We hope that the G-20 Deputies will find this report clear in setting out practical steps that the G-20 should take to promote regulatory convergence in the financial sector.” PSTF Report recommendations call for the G-20 to maintain its momentum and ambition for global regulatory reform and convergence and to discourage unilateral national regulatory reforms that are inconsistent with international standards. The PSTF recommends the G-20 to encourage and support the development, adoption, implementation and consistent interpretation of globally accepted high-quality international standards, to the greatest extent possible, for each of financial reporting, auditing, valuation, and actuarial services. Additionally, the report stresses the necessity of open communication and transparent processes as well as continued cooperation and enhanced consultation between regulators and professional and industry groups in developing and implementing effective regulatory reforms. IAA Past President Paul Thornton said, “The IAA particularly supports the recommendations to encourage convergence of financial reporting, auditing, valuation and actuarial standards, and the encouragement for implementation of the IAIS Insurance Core Principles and Common Framework for the Supervision of Internationally Active Insurance Groups.” The International Actuarial Association (IAA) is the worldwide association of professional actuarial associations, with a number of special interest sections for individual actuaries. The IAA exists to encourage the development of a global profession, acknowledged as technically competent and professionally reliable, which will ensure that the public interest is served.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo portale degli italiani

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 aprile 2011

Con il nuovo Portale degli Italiani l’assistenza diretta al cittadino compie un ulteriore importante passo in avanti integrando la professionalità dei circa 200 esperti di Linea Amica con un nuovo investimento tecnologico nel motore di ricerca elaborato da DigitPA, con la task force su trasparenza e semplificazione del Dipartimento della Funzione Pubblica e con i servizi di e-gov promossi dal Dipartimento per la Digitalizzazione e l’Innovazione tecnologica. Il risultato finale è un’interfaccia web che realizza una convergenza dei punti di accesso della PA, rappresentando così un’offerta multimediale di servizi e assistenza al cittadino unica in Europa. Il portale è ispirato infatti ai principi europei di trasparenza, multicanalità, accessibilità, usabilità e soddisfazione degli utenti. Grazie al nuovo Portale si può accedere alla Pubblica Amministrazione da un’unica “porta virtuale” per usufruire in modo semplice e veloce dei servizi messi a disposizione. È possibile infatti: utilizzare il motore di ricerca della PA italiana, http://www.italia.gov.it (che individua su oltre 1000 siti pubblici validati le informazioni che riguardano la Pubblica Amministrazione); chiedere assistenza (via email o chiamando gli operatori di Linea Amica tramite Skype al numero verde 803.001 direttamente dal proprio PC o via chat); leggere le informazioni contenute nell’Enciclopedia che raccoglie le Domande e Risposte più frequenti suddivise per area tematica. E ancora: conoscere i diritti che ogni cittadino può esigere e imparare a metterli in pratica; accedere ai servizi su web e scaricare la modulistica necessaria; valutare la PA attraverso “Mettiamoci la Faccia” (il sistema di rilevazione tramite emoticon della soddisfazione dei cittadini per i servizi ricevuti) e MiaPA (il social check-in della Pubblica Amministrazione che permette con l’uso di uno smartphone di trovare l’ufficio pubblico più vicino, esprimere la propria valutazione e lasciare un commento sul servizio ricevuto). È possibile inoltre: segnalare disservizi, suggerire soluzioni per semplificare le procedure della PA e partecipare alle discussioni attraverso i forum; informarsi costantemente sulle ultime notizie di pubblica utilità, consultandole nei formati testo e audio e accedere ai video della PA; sfogliare le Pagine della PA, una rubrica con oltre 1700 numeri verdi; consultare le Mappe della PA, che permettono di localizzare gli uffici pubblici. Tutto questo consente anche di verificare la trasparenza della PA, di monitorarne il funzionamento, e di controllare il modo in cui vengono utilizzate le risorse pubbliche, ad esempio l’uso delle “auto blu”. Il sito è stato realizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica, dal Dipartimento per la Digitalizzazione e l’Innovazione tecnologica, dal Formez PA e da DigitPA, e nasce dall’esigenza di riunire e rafforzare l’insieme dei servizi della PA finora disponibili on line. Tutte le informazioni e i dati presenti sul Portale degli Italiani potranno essere usate e riutilizzate dai cittadini, dalle imprese e da tutti i soggetti interessati, grazie a una licenza creata da FormezPA.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Task Force South East per cattura di uninsurgent

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 marzo 2011

Herat. Durante un controllo del territorio, la Polizia del Distretto del Gulistan, ha arrestato un individuo sospetto che con la sua auto transitava nei pressi del villaggio di Ular. Da accertamenti condotti, sono emersi, oltre all’identità dell’uomo, particolari ed importanti informazioni che vedono l’uomo coinvolto in attività di preparazione e conduzione di attacchi IED portati contro le Forze di Sicurezza Afghane e contro le forze della coalizione. Grazie all’impegno dei paracadutisti del 186° reggimento, inquadrati nella Task Force South East, ed all’experties degli assetti investigativi WIT (weapon investigation team) che è stato possibile raccogliere prove sufficienti per attestare che l’uomo arrestato aveva di recente trasportato sostanze idonee per la fabbricazione di IED con l’auto di sua proprietà. Le prove raccolte dai militari italiani, hanno così consentito al pubblico ministero locale di convalidare l’arresto disponendo il trasferimento del individuo a Farah. L’arresto rappresenta un importante passo avanti nell’area per debellare la rete IED, rete che vede operare finanziatori, costruttori, trasportatori, coloro che posizionano materialmente l’IED sul terreno e chi lo attiva. (Magg.Igor PIANI)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Afghanistan: nessuno dei militari feriti versa in pericolo di vita

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 febbraio 2011

Le condizioni dei quattro militari del 5° reggimento alpini ricoverati presso l’ospedale da campo “Role 2” di Shindand in seguito alle ferite riportate nell’esplosione che quest’oggi, alle 12.45, non destano ora preoccupazioni tra il personale sanitario e nessuno di loro versa in pericolo di vita. I militari, appartenenti alla Task Force “Centre”, hanno riportato traumi e fratture primariamente agli arti inferiori. È attualmente in corso un intervento chirurgico volto a ridurre le fratture – presso la struttura sanitaria di Shindand – per due di loro, che accusavano traumi alla gamba e alla caviglia.Per uno dei quattro militari – che necessita di un intervento oculistico – sarà successivamente necessario il trasferimento presso l’ospedale “Role 3” di Kandahar.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Hawaii Five-0”- “Blue Bloods”

Posted by fidest press agency su domenica, 27 febbraio 2011

Roma  2 marzo ore 11.00 Sala A viale Mazzini, 14 (entrata via Pasubio, 7) Presentazione e visione di  “Hawaii Five-0”- “Blue Bloods”  Hawaii Five-0: cop series su una task force speciale che opera al servizio del governatore  delle Hawaii; Blue Bloods: le vicende della famiglia Reagan, i cui componenti, da generazioni, lavorano come poliziotti presso in New York City Police Department.  Al termine della proiezione di “Hawaii five-0” e di un estratto di “Blue Bloods”, ore 12.00 circa, incontro con il Direttore di Raidue Massimo Liofredi, il capostruttura cinema e fiction Giorgio Buscaglia e Giovanni Pedde di CBS Studios International  In onda su Rai 2, da domenica 6 marzo ore 21.45

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmacie: task force anti-contraffazione

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 settembre 2010

«Il farmaco è un bene etico di primaria importanza: acquistarlo da fonti non sicure rappresenta un enorme rischio per la salute». Con queste parole la Commissione Igiene e sanità del Senato ha concluso, con la pubblicazione a fine agosto 2010, la sua relazione dell’indagine conoscitiva sul fenomeno della contraffazione e dell’E-commerce farmaceutico. L’indagine, frutto di una lunga serie di audizioni svolte dalla Commissione nel periodo dal maggio 2009 al marzo 2010, che ha visto coinvolti tutti i soggetti istituzionali e le associazioni di categoria, emerge un quadro inquietante in merito al fenomeno dell’acquisto di medicinali tramite internet, da tutti individuato come lo strumento principale di diffusione di farmaci contraffatti, che aggira totalmente il sistema di tracciatura del farmaco, legata al cosiddetto “bollino” e la farmacovigilanza. Ai farmacisti di Federfarma, sottolinea una nota di Federfarma Veneto, viene chiesto di partecipare attivamente a Impact Italia, l’International Medical Products Anti-Counterfaiting Task-force, che gestisce e coordinerà in maniera sempre più interdisciplinare e operativa la lotta al cosiddetto “crimine farmaceutico”. «Il coinvolgimento delle associazioni di professionisti sanitari , tra cui anche i farmacisti, nonché delle associazioni di pazienti, nei progetti della task-force consentirà l’avvio di studi nazionali sull’incidenza del fenomeno: il ricorso, per esempio, a questionari ad hoc per farmacisti e medici permetterebbe di ottenere valutazioni dirette sul fenomeno in Italia e anche in Veneto, per quanto ci riguarda direttamente  – dice Marco Bacchini, presidente di Federfarma Veneto – contribuendo a completare e integrare il quadro bibliografico oggi basato principalmente su studi effettuati all’estero. Basilare inoltre l’informazione quotidiana nelle 1.222 farmacie venete e quella rivolta alla cittadinanza attraverso campagna informative che mirino principalmente alla consapevolezza del rischio con particolare attenzione alle giovani e giovanissime generazioni, già dalle scuole primarie». (fonte farmacia33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nato: Task Force Commanders Meet

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 agosto 2010

London The Commander of NATO’s counter-piracy task force, Commodore Christian Rune, Royal Danish Navy, met with the Commander of the Indian counter-piracy task group, Captain S. Srikant, Commanding Officer of INS DELHI yesterday.  Onboard NATO’s flagship, HDMS ESBERN SNARE, in Salalah, Oman, they discussed developments in counter-piracy tactics and improvements in communications and information sharing between the forces.  The Indian Navy has deployed a task group to the Gulf of Aden, currently consisting of the INS DELHI, who conducts escorts of convoys for international merchant vessels transiting through the Internationally Recommended Transit Corridor (IRTC). While conducting the escorts, Indian Navy assets co-operate and share information with the international organizations conducting counter-piracy in the Horn of Africa region including task forces from NATO (Operation Ocean Shield), the European Union (Operation Atalanta), Coalition Maritime Forces, and other nations providing unilateral support to the effort.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Full metal Afghanistan

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 luglio 2010

E’ apparso su  Cybernaua InformAction Magazine un articolo in esclusiva di Maria Clara Mussa reduce dalla visita  a Camp Stone, una delle maggiori basi militari create dagli Americani, a circa 20 chilometri da Herat, dove ha constatato i risultati della cooperazione tra Isaf e Forze Armate Afghane (ANA) (Afghan National Army). Questi soldati sono dei “guerrieri, forti della propria tradizione e del ricordo del loro eroe, il “leone del Panjshir”, Ahmad Shah Massud”. Ciò non di meno, osserva la giornalista, necessitano di esperienze già consolidate volte al perfezionamento dell’organizzazione del loro esercito. A questo è destinata la task force OMLT (Operational mentoring liason team), l’unità multinazionale a guida italiana che accompagna i reparti dell’esercito afgano nelle attività addestrative e operative sul campo. Comandante regionale dell’OMLT è il colonnello Silvio Zagli, che le ha detto “si tratta di un grande successo nella prospettiva dello sviluppo di un esercito nazionale pienamente autosufficiente”. Il colonnello è affiancato dal suo capo di Stato Maggiore colonnello Pier Paolo Lamacchia. “L’esercito afgano, spiega Lamacchia alla intervistatrice, dispone da oggi di una brigata di élite, di stanza a Herat e destinata a operare con i militari italiani del Regional Command West.”
La 1a brigata del 207mo Corpo d’Armata ha superato le verifiche di piena efficienza operativa da parte dell’Operational Mentoring and Liaison Team (OMLT). Nel corso dell’intervista è stato chiesto ai due colonnelli italiani: “quali siano i rapporti con il contingente italiano e quali cambiamenti si sono verificati dall’inizio delle operazioni di ISAF. In proposito loro precisano che: “Molti sono i cambiamenti, da quando sono incominciate le attività ISAF in Afghanistan”. “La formazione e l’addestramento ogni giorno – si precisa – trovano motivo di esercitazione “dal vero”, in situazioni in cui i soldati devono contrastare gli attacchi degli insorgenti e mettere così in atto quanto appreso”. Il nerbo di questo nascente esercito afghano è costituito, per lo più, da “Ragazzi dai venti ai venticinque anni, provenienti da varie e lontane città afghane, dove hanno lasciato mogli e figli che per mesi non potranno riabbracciare. Ragazzi di varie etnie, soprattutto Tagiki e Pastun, giunti ad Herat per costituire l’Esercito afghano”. E allorché si chiede loro perché si sono arruolati rispondono: “perchè vogliamo rendere libero e più forte la nostra terra, l’Afghanistan”. Il lungo articolo della giornalista è possibile leggerlo integralmente su Cybernaua InformAction Magazine. (la foto è di  Daniel Papagni ed è andata a corredo dell’articolo della Mussa)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Liberi da Ogm”

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 giugno 2010

Si è costituito a Roma, presso la sala Poli di Palazzo Marini, l’intergruppo parlamentare ‘Liberi da Ogm’, di cui fanno parte rappresentanti di tutti i gruppi politici. Erano presenti i deputati Pd Massimo Fiorio, Luciano Agostini, Sandro Brandolini, Susanna Cenni, Giuseppina Servodio, Nicodemo Nazzareno Oliverio, Ermete Realacci e Marco Carra; i senatori Pd Francesco Ferrante, Roberto Della Seta e Leana Pignedoli; il deputato Pdl Francesco Biava; il senatore Pdl Fedele Sanciu; i deputati della Lega Nord Corrado Callegari e Sebastiano Fogliato; il deputato Udc Teresio Delfino; il senatore dell’Idv Elio Lannutti; e il sindaco di Roma Gianni Alemanno. L’intergruppo nasce dall’incontro dei parlamentari con la ‘task force’ delle associazioni agricole, ambientali e dei consumatori che da alcuni mesi e’ impegnata nel Paese su questi temi. L’intergruppo ‘Liberi da Ogm’ nasce con l’obiettivo di promuovere ogni utile iniziativa tesa a tutelare l’agricoltura italiana, raccogliendo la proposta che la Ue consegnerà agli Stati nazionali nei prossimi giorni di esercitare la propria sovranità su questi temi. “Libero da Ogm” si propone di escludere l’utilizzo di Ogm dal territorio nazionale italiano. Nei prossimi giorni il gruppo promotore sottoporrà a tutti i parlamentari un documento per la costituzione formale dell’intergruppo.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Crisi economica

Posted by fidest press agency su domenica, 16 Mag 2010

Strasburgo Parlamento europeo. I deputati discuteranno con la Commissione e il Consiglio il nuovo strumento di prestito della zona euro e le relative proposte volte a migliorare la governance economica. I gruppi politici chiederanno alle due istituzioni come intendano rendere più efficaci i meccanismi di coordinamento economico ma anche quale sarà il ruolo dell’Esecutivo e del Parlamento europeo nella task force per rafforzare la governance economica.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NATO Warships Meet Piracy

Posted by fidest press agency su sabato, 13 marzo 2010

“After busy months on patrol in the Gulf of Aden and Somali Basin, a task force of NATO warships today handed over their counter-piracy mission, (code-named Operation Ocean Shield) to the new task force of NATO ships which had sailed to the area to take up the mission.  NATO warships have been conducting counter piracy patrols off the Horn of Africa, an area of strategic importance, since October 2008 and today it was the turn of the 5 warships from the Standing NATO Maritime Group 2, who currently come from the UK (flagship), Greece, Italy, Turkey and USA to pick up the baton of this ongoing mission. Speaking about the handover between the two NATO groups, which took place at Djibouti, NATO’s maritime commander, Admiral Sir Trevor Soar commented “The continuing presence of warships from the Standing NATO Maritime Groups, together with warships from the EU Naval Force, Combined Maritime Force and other nations such as Russia, China and India is essential if we are to combat the scourge of piracy.  Piracy has the potential to affect us all given that 95% of the world’s trade goes by sea.  As we have clearly demonstrated NATO is making a real impact in deterring and disrupting piracy”.    Speaking from his flagship ‘Absalon’, the commander of NATO’s Maritime Group One, Commodore Rune (Royal Danish Navy) said “The last few months have been extremely busy for the NATO task force.  We have, together with our maritime partners, actively disrupted and prevented attacks by armed pirate gangs on innocent vessels, who carry the goods and food into our countries.  Whilst I am proud of what we have achieved, NATO remains ever vigilant.”  Embarked in HMS Chatham, the commander of NATO’s Maritime Group 2 is Commodore Steve Chick (Royal Navy).  Commenting on his return to the area he said “My task group is well-trained, well-equipped and ready to tackle the job ahead”. Last week, the NATO nations decided to extend Operation Ocean Shield until the end of 2012.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La neve sulle autovie venete

Posted by fidest press agency su sabato, 19 dicembre 2009

Il meteo aveva indicato neve a partire dall’una di notte di sabato 20 dicembre e così è stato. Autovie era pronta con la task force di emergenza già dalle 22 di venerdì e non appena i primi fiocchi hanno cominciato a scendere, i mezzi sono partiti:  83 “lame” (camion attrezzati per ripulire il manto stradale dalla neve) 26 mezzi spargisale e tutti gli uomini fuori. Un autista e un “secondo” su ogni mezzo, 35 ausiliari alla viabilità e 15 tecnici specializzati nella manutenzione per tutta la notte hanno lavorato senza soluzione di continuità per mantenere percorribile l’autostrada.  Nei giorni precedenti, erano già stati effettuati due trattamenti antighiaccio, il primo con una soluzione di cloruro di sodio umidificato con percentuali di 20 grammi al metro quadro e di 30 grammi al metro quadro il secondo. In condizioni normali un trattamento del genere rimane efficace per una ventina di giorni, mentre in caso di pioggia, nebbia o neve deve venir ripetuto con frequenza. Al casello del Lisert (dove si sono formate code a tratti, soprattutto in un uscita per i flussi di persone che cominciano a rientrare nei loro Paesi per le festività natalizie) è stato liberalizzato il pedaggio, così come in altri caselli della rete quando si formavano code.  Il sistema d’emergenza prevede che ogni “lama” seguita dallo spargisale, copra un tratto autostradale definito e circolare che richiede circa 30 minuti di percorrenza. E’ ovvio che l’intensità delle precipitazioni nevose (oltretutto avvenuta a meno tre gradi e quindi con maggiore presa sull’asfalto) fa sì che il manto si riformi velocemente. Nonostante ciò, tutta la rete autostradale di Autovie Venete è sempre rimasta percorribile. Il punto più critico è stato il tratto fra Portogruaro e San Stino di Livenza, dove alle 8,30 del mattino si è verificato un incidente che ha resto necessario la chiusura dell’autostrada. Il traffico è stato fatto uscire a Portogruaro e proseguire in direzione dell’A28. Da lì il flusso è stato diretto verso Conegliano (A27) e poi immesso sul Passante. Un anello sperimentato più volte durante precedenti situazioni di criticità e che si è rivelato molto funzionale. Anche in questo caso il pedaggio è stato liberalizzato

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Roma: Finale Champions League

Posted by fidest press agency su martedì, 26 Mag 2009

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in previsione della finale della Uefa Champions League, in programma mercoledì 27 allo Stadio Olimpico, ha dato disposizione per il coordinamento dei servizi ausiliari in materia di mobilità, decoro e sicurezza urbana. In vista dell’arrivo dei primi tifosi nella Capitale, da domani sarà attiva presso la Centrale Operativa Atac per la Sicurezza – via Ostiense – una task force composta da personale della Polizia Municipale, della Protezione civile, di Ama e Servizio Giardini e di Atac, Trambus e Met.Ro. Da mercoledì mattina e fino a cessate esigenze, la task force verrà distaccata direttamente presso la Centrale Operativa della Questura di Roma.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una task force per i bambini contesi

Posted by fidest press agency su martedì, 26 Mag 2009

Per contrastare il fenomeno della sottrazione dei minori è nata la “Task force interministeriale, un organismo operativo e tecnico che raggruppa il Ministero degli Affari Esteri, dell’Interno e della Giustizia. “L’attività della task force – ha dichiarato il ministro Frattini nel suo intervento di presentazione della struttura – favorirà una pronta ed unitaria reazione da parte delle competenti Istituzioni, ciascuna per gli aspetti di propria competenza, fin dalla prima segnalazione di un caso di sottrazione, e potrà concorrere ad una sua tempestiva soluzione, rendendo certamente più efficaci gli attuali meccanismi di coordinamento e più rapide le misure di intervento”. Secondo i dati forniti dalla Farnesina, i casi trattati sono passati dagli 89 del 1998 ai 258 di oggi, mentre il ministero della Giustizia ha all’attivo, dal 2000 ad oggi, 1.388 procedimenti di rimpatrio. Il dato che emerge, inoltre, è che l’Europa risulta essere il continente che nel 2008 ha avuto il primato di minori contesi, con il 60% dei casi registrati in tutto il mondo. L’impegno delle istituzioni a tutela dei minori trova in tale formula interministeriale la possibilità di rendere più efficaci le azioni dei singoli ministeri. La task force si riunirà periodicamente (una volta al mese) presso la Direzione Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri e si occuperà dei singoli casi di sottrazione internazionale che coinvolgano le tre istituzioni, favorendo un’azione condivisa da parte dei tre Ministeri, ciascuno per gli aspetti di propria competenza, in Italia e nei confronti delle Autorità straniere coinvolte.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »