Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Posts Tagged ‘tavolo’

Codici: preoccupazione per il tavolo vaccini al Ministero

Posted by fidest press agency su martedì, 8 settembre 2020

L’associazione Codici lancia un monito alla vigilia della riunione convocata dal Ministero della Salute sulla prossima campagna di vaccinazione antinfluenzale.“Si discute della disponibilità dei vaccini a favore della popolazione – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – si coinvolgono i farmacisti, ma non si tiene conto della libertà di scelta delle persone. Non c’è nessuna indicazione scientifica seria che colleghi, anche in forma preventiva, la vaccinazione antinfluenzale con il Covid-19. Non solo. Il vaccino antinfluenzale risulta efficace in una quota tra 70% e 85% dei vaccinati e non protegge da tutti i ceppi circolanti. Quando gli interessi della collettività passano per gli interessi delle imprese, si tende a conculcare i diritti delle persone. Siamo contro le vaccinazioni obbligatorie e chiediamo alle istituzioni di rispettare e garantire la libertà di scelta dei cittadini”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un tavolo permanente per l’agricoltura

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 aprile 2020

In momenti così complessi e difficili per il nostro Paese – dichiara il Presidente nazionale Confeuro, Andrea Michele Tiso – tutti noi dobbiamo dare il nostro contributo per superare l’emergenza e per fare in modo che il comparto agroalimentare sia in grado di rispondere ai fabbisogni dei cittadini.
L’idea di un tavolo permanente per l’agricoltura – continua Tiso – costituisce un passaggio essenziale per raggiungere questo obiettivo e per ridare al primario la centralità che merita. Come Confeuro siamo assolutamente disponibili a discutere con tutti coloro che hanno a cuore gli interessi del Paese. L’auspicio è che questo tavolo permanente sia tempestivo e plurale, che agisca sin da subito con un approccio costruttivo e che consegua risultati tangibili. Il sistema agricolo – conclude Tiso – rappresenta il fiore all’occhiello del made in Italy, nonché la sua arma migliore per uscire dalla crisi sanitaria, economica e sociale causata dalla diffusione del coronavirus.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Apertura tavolo negoziale per i lavoratori delle scuole non statali

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 marzo 2020

La chiusura delle scuole ha costretto numerosi lavoratori e lavoratrici dei settori della conoscenza, della scuola privata e della Formazione Professionale del Lazio, a rimanere a casa. La CGIL E LA FLC CGIL di Roma e del Lazio, a seguito della pubblicazione in G.U. il 17.03.2020 del decreto “Cura Italia” e dell’emanazione del DPCM del Governo in data 22 marzo 2020, sollecitano alla Regione Lazio, al Comune di Roma e alle Associazioni datoriali un impegno coordinato su ampia scala e per questo chiediamo di:
1) aprire tavoli negoziali per via telematica, con tutte le parti datoriali per sottoscrivere accordi sindacali con le varie aziende per limitare al massimo l’impatto sulle retribuzioni dei lavoratori che rischiano di rimanere senza stipendio;
2) avviare un confronto al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei luoghi di lavoro, operando sanificazioni dei locali, applicando l’indicazione presenti nei DPCM, perché senza sicurezza non c’è salute e senza salute non c’è lavoro;
La CGIL e la FLC CGIL di Roma e del Lazio, nel ribadire la propria ferma disponibilità, a trovare soluzioni idonee, mediante accordi e intese, volte a salvaguardare i diritti dei lavoratori, il lavoro e le imprese, sono consci che la situazione nei comparti privati e della F.P. della conoscenza, nel quadro delle difficoltà generali, è veramente difficile. Ci troviamo di fronte ad attività fragili e lavoratori e lavoratrici che hanno bisogno di rafforzare tutele e diritti e per questo è necessario intervenire immediatamente.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Taxi: tavolo da Delrio il 28/2, con Ncc, senza consumatori

Posted by fidest press agency su sabato, 25 febbraio 2017

del rio grazianoE’ convocato martedì 28 febbraio, alle 10.30, il tavolo tecnico al ministero dei Trasporti dopo l’accordo con i tassisti siglato martedì. Al tavolo, però, sono convocate solo le associazioni dei taxi e degli ncc, e non anche Uber ed i rappresentati dei consumatori. “E’ un grave errore che non siano convocate le associazioni di consumatori che rappresentano i clienti, dato che siamo gli unici a volere un miglioramento del servizio in modo disinteressato. Un errore anche strategico, salvo che il Governo abbia già deciso di lasciare tutto immutato e rimangiarsi in toto l’emendamento Lanzillotta, facendo un imbarazzante dietrofront” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Anche non convocare chi rappresenta il nuovo e la modernità, ossia i servizi tecnologici per la mobilità, vuol dire non voler accogliere né le tesi dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti né quelle dell’Antitrust, lasciando il Paese fermo all’età della pietra e ostile alle innovazioni” conclude Dona. L’associazione di consumatori ricorda che secondo l’Art, gli STM consentono di intercettare una domanda di servizi di norma meno costosi di quelli offerti da taxi e NCC e resi disponibili con diverse modalità di erogazione. Ciò configura la creazione di un nuovo e specifico segmento del mercato della mobilità urbana non di linea rispetto a quello sottoposto a obblighi di servizio pubblico che si concilia con lo sviluppo di sistemi di mobilità sostenibile e con il perseguimento di effetti indiretti di deflazione della circolazione e riduzione dell’inquinamento.
L’Antitrust, invece, con riferimento a UberPop, il servizio svolto da autisti non professionisti, ha considerato la piattaforma Uber legittima, trattandosi di servizi di trasporto privato non di linea, invitando il legislatore ad adottare una regolamentazione minima di questo tipo di servizi, con l’intento di sottolineare con forza gli evidenti benefici concorrenziali e per i consumatori finali derivanti da una generale affermazione delle nuove piattaforme di comunicazione. Vale a dire una maggiore facilità di fruizione del servizio di mobilità, una migliore copertura di una domanda spesso insoddisfatta, una conseguente riduzione dei costi per l’utenza e, nella misura in cui si disincentiva l’uso del mezzo privato, un decongestionamento del traffico urbano con un miglioramento delle condizioni di offerta del servizio di trasporto pubblico di linea e di circolazione del traffico privato.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un anomalo tavolo di poker

Posted by fidest press agency su domenica, 3 luglio 2016

europa comunitaria2L’UE, articolata come è stata, e continua ad essere, è paragonabile ad un anomalo tavolo di poker a 28 giocatori, 26 dei quali si barcamenano in una specie di equilibrata uguaglianza, mentre due esigono la parte del leone, forti della loro economia, per cui impongono agli altri 26 il loro ritmo di gioco.
Chi si è seduto ad un tavolo di poker, sa bene che devono essere applicate formule in grado di impedire soverchie prepotenze da parte di chi possiede una maggiore potenzialità di rilancio. Così Inghilterra e Germania hanno imposto i loro interessi al di sopra di un equilibrato rapporto tra diritti e doveri, fermo restando il principio di reciprocità solidale; in tal modo tutto rischia di andare a gambe per aria.
L’Inghilterra ha tentato un bluff, minacciando l’uscita che, secondo loro, avrebbe dovuto atterrire gli altri 26. Non è andata così, perché il “bluff della perfida Albione (definizione di G. D’Annunzio)” non ha tenuto nel dovuto conto la fondamentale base egoistica della piccola e media borghesia, che nel referendum proposto dal governo inglese, ha votato massicciamente a favore dell’uscita della loro nazione dall’UE, atterrita dalla eventualità di rendere partecipi della loro opulenza quei disgraziati che fuggono dalle guerre e dalla miseria Nei tavoli di poker, sia pure anomali, il bluff è sempre un rischio, così l’Inghilterra, con il bluff del referendum, si ritrova fuori dalla Comunità Europea, dentro la quale non si è mai sentita integrata.
Ci sarebbe da dire “fuori uno !”.
Ma c’è ancora la Germania del quarto Reich, con la Merkel che sa bene di non avere nelle altre 26 nazioni, un potenziale antagonista, trattandosi, mediamente, di nazioni guidate da mezze cartucce, in grado di alzare la voce quando si ritrovano “dietro l’angolo”, ma poi, in presenza di Anghela, si calano le braghe, assumendo una scomoda posizione a 90°. Basti dire che il premier francese François Gérard Georges Nicolas Hollande, pur nella sua mediocrità, appare come un gigante.
Per carità di patria non mi pronuncio su Matteo Renzi, attualmente troppo impegnato a salvare le cuoia minacciate dal un referendum da lui stesso voluto, nel tentativo di realizzare un bluff, al quale nessuno ha creduto. A bluffare in quel tavolo anomalo ci provò anche l’ingenuo Berlusconi, illuso di poter controllare una situazione con la sola forza di una “scala fallita”; rilanciò ad alta voce, non tanto per intimidire gli avversari, quanto per farsi sentire in patria, dove le quotazioni personali seguivano lo spread pilotato dalla Merkel. Fu ingenuità, fu tracotanza, fu inettitudine, ma il risultato furono le dimissioni da capo del governo, che lo stesso definì “eleganti”, per salvare almeno la faccia.
Da europeista convinto, mi piace immaginare una diversa realtà europea, con 26 nazioni potenzialmente equilibrate, in grado di realizzare gli “Stati Uniti d’Europa”, e non per realizzare un equilibrato tavolo di anomalo poker, quanto per ricominciare daccapo, dall’idea primordiale che fu degli europeisti convinti, accomunati da un medesimo ideale di democrazia, solidarietà e anti-fascismo, nonché anti-nazismo, del quale non ci sarebbe più bisogno cancellando la Germania da un futuribile Stato Unito d’Europa.
(Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il caso Maserati arriva sul tavolo del Governo

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 febbraio 2012

Maserati GranTurismo

Image via Wikipedia

La Giunta regionale, vista l’assenza di risposte da parte dell’azienda, “ha deciso di chiamare in causa” il Ministero dello Sviluppo economico. Lo ha spiegato l’assessore alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli rispondendo all’interrogazione dei consiglieri regionali Palma Costi, Stefano Bonacini e Luciano Vecchi.I tre consiglieri chiedevano alla Giunta, infatti, un intervento urgente per fare chiarezza sul futuro dello stabilimento modenese, a causa della mancanza di risposte chiare da parte dei vertici sulle prospettive del polo produttivo emiliano e dopo l’annuncio a mezzo stampa che la produzione del nuovo SUV Maserati sarebbe stata affidata allo stabilimento di Detroit.“Vista la preoccupante incertezza della situazione – scrive Muzzarelli – e l’assenza di risposte la Giunta ha deciso di chiamare in causa il Governo e il presidente Errani, in due successive lettere al Ministro dello Sviluppo economico, ha segnalato il problema Fiat-Maserati tra i nodi da sciogliere insieme al Governo al fine del rilancio di una seria politica industriale per lo sviluppo e l’occupazione”. L’incontro richiesto da Errani dovrebbe avvenire a breve, come spiega l’assessore: “Il ministro Passera è stato invitato a partecipare alla discussione del Piano delle Attività produttive della Regione e l’appuntamento, che si terrà in data da concordare con il Ministro, sarà anche l’occasione per esaminare congiuntamente la situazione Maserati ed assumere le opportune iniziative”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riforma farmacie: si richiede tavolo confronto

Posted by fidest press agency su martedì, 20 dicembre 2011

Farmácia

Image by c.alberto via Flickr

A Manovra approvata, aprire un tavolo di confronto «con tutti i soggetti, a cominciare da quelli istituzionali» per dare avvio al processo di ammodernamento del sistema farmacia. È l’auspicio che arriva da Federfarma Lazio (nella foto il presidente Caprino) nelle stesse ore in cui il decreto “salva Italia” approda al Senato per l’esame delle commissioni. Una presa di posizione che va ad aggiungersi a quelle già ufficializzate nei giorni scorsi da altre Federfarma, dal Piemonte all’Umbria passando per Varese, allo scopo di spingere i vertici nazionali del sindacato ad anticipare il Governo e fare la prima mossa. Un auspicio che i titolari laziali hanno voluto trasmettere anche al grande pubblico, con la pubblicazione di un annuncio a tutta pagina su Il Tempo di oggi. «Siamo favorevoli a un processo di rinnovamento della farmacia» recita il testo «siamo invece contrari a ogni subdolo tentativo di smembrare quel sistema farmacia che da sempre ottiene il gradimento di 50 milioni di italiani». Per Federfarma Lazio, in particolare, il percorso della riforma dovrebbe passare innanzitutto dallo snellimento dei concorsi, «che permetterebbe l’apertura in pochi mesi di nuove farmacie». Va invece respinto ogni tentativo di liberalizzare i farmaci con obbligo di ricetta, ipotesi che non troverebbe corrispondenza né in Europa né negli Stati Uniti e che significherebbe soltanto fare a pezzi la farmacia. Dal sindacato laziale, in sostanza, arriva l’invito a evitare «misure demagogiche che non hanno altro fine che quello di favorire la grande distribuzione», per discutere invece «seriamente e senza ipocrisie sul ruolo futuro della farmacia, alla luce dei cambiamenti che stanno investendo la società».(fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IX edizione de “i dialoghi di Trani”

Posted by fidest press agency su sabato, 28 agosto 2010

Bari 31 agosto alle ore 11,30. presso la sala stampa della Presidenza della Regione Puglia, Lungomare N. Sauro, 33 sarà presentata dalle ideatrici ai giornalisti  La nona edizione de “i dialoghi di Trani”, con il suo ricco programma di incontri, visioni, laboratori e, naturalmente, di dialoghi.  Alla conferenza stampa parteciperanno: Silvia Godelli, Ass. regionale al Mediterraneo; Francesco Ventola, Presidente Provincia BAT; Andrea Lovato, Ass. Cultura Comune di Trani. Dalla prima edizione, nel 2002, ogni anno i “Dialoghi” rinnovano l’obiettivo di far sedere intorno ad un tavolo, sia esso in una stanza, in una sala o in uno spazio aperto del castello o della città, persone di diverso orientamento e di diversa provenienza che si confrontano su idee, libri, riflessioni che scaturiscono dall’attualità. Quest’anno, la IX edizione dei “Dialoghi di Trani”, al Castello Svevo dal 24 al 26 settembre, è dedicata al tema delle “Passioni”. E anche quest’anno, la manifestazione culturale più attesa dell’estate pugliese è promossa dalla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo,  dall’Ass. Culturale “La Maria del porto”, con il Comune di Trani, la Provincia di Barletta – Andria – Trani e sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. Il programma risulta, come di consueto, all’altezza delle migliori aspettative: non solo dialoghi e libri, ma anche teatro, cinema, danza, laboratori didattici, incontri a tema per le scuole, degustazioni di prodotti tipici, percorsi guidati su itinerari storico-artistici.   Nessuno spettatore, ma tutti protagonisti a cominciare dai più giovani che si cimenteranno in attività didattiche e ludiche, grazie ai numerosi workshop in programma. Motore di questa edizione saranno le “Passioni”, intese in ogni   loro sfaccettatura: dalla passione civile a quella politica, dalla passione per la conoscenza a quella spirituale, dalla passione di genere all’etica dell’informazione.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasporto aereo: tavolo di confronto

Posted by fidest press agency su sabato, 5 giugno 2010

Si è svolto il primo incontro del tavolo di confronto istituito fra Adiconsum e le altre Associazioni dei Consumatori e Assaeroporti. Un tavolo che non vuole solo risolvere le situazioni di emergenza, ma dare una continuità affinché il trasporto aereo nel nostro Paese diventi a misura di passeggero. Tra le criticità che affliggono il trasporto aereo e che saranno oggetto del lavoro del tavolo, Adiconsum evidenzia: i ritardi, gli annullamenti dei voli, l’overbooking, la perdita del bagaglio, ma soprattutto  il mancato rimborso del biglietto o il mancato risarcimento  così come invece disposto dalla Carta dei diritti del Passeggero. In sede di tavolo, Adiconsum chiederà l’istituzione di un Fondo paritetico, costituito tra Associazioni Consumatori e Associazioni degli imprenditori del volo, sotto il diretto controllo dell’Enac, che risarcisca i passeggeri danneggiati e nel quale dovranno conferire anche le risorse derivate dalle multe comminate dall’Ente stesso. Sempre in sede di tavolo, le Associazioni Consumatori presenti chiedono al Governo che l’Enac diventi un’Autorità vera e propria di regolazione nel trasporto aereo al pari delle altre Authority indipendenti.

Posted in Diritti/Human rights, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: tariffe taxi

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2010

«La Commissione Consultiva Taxi ha approvato l’ipotesi di riforma del sistema tariffario del trasporto pubblico non di linea, proposta dall’Amministrazione comunale, che va nella direzione di garantire i giusti diritti degli utenti e dei tassisti per un servizio trasparente e affidabile».  E’ quanto dichiara l’assessore alle Politiche della Mobilità del Comune di Roma Sergio Marchi. «Ora l’iter amministrativo prevede il passaggio della proposta in Giunta comunale e il successivo dibattito e votazione in aula Giulio Cesare, preceduto dall’analisi della proposta in seno alle Commissioni competenti e all’acquisizione del parere dei Municipi, trattandosi di modifica regolamentare. Sarà nostra cura – precisa l’assessore – convocare anche il tavolo dei consumatori, con i quali è previsto in settimana un incontro, comprese le rappresentanze non presenti in seno alla Commissione Consultiva, per garantire la piena partecipazione di tutti, prima della definitiva approvazione in Consiglio comunale». «Le nuove regole – ribadisce Marchi – sono tese a garantire legalità e trasparenza, con l’ obbligo di esporre le tariffe, ben visibili, sugli sportelli delle auto bianche e con l’ abolizione della ‘ tariffa 2′, ovvero di quel pulsante sul tassametro che fino ad oggi consentiva una riscossione diversa e maggiore per le corse lunghe e periferiche e che potendo essere azionato manualmente dal tassista si prestava a facili abusi, come recentemente accaduto e riportato dalla cronaca in questi giorni. Pertanto, una truffa come quella perpetrata ai danni delle due persone accompagnate per oltre 100 euro dall’aeroporto di Ciampino all’ospedale Sant’ Andrea, non sarà più possibile».  «Altra novità proposta – continua Marchi – è la possibilità per il Comune, nel caso dei reati più gravi, di arrivare alla sospensione e anche alla revoca della licenza. Contestualmente è intenzione del Comune di Roma iniziare nei prossimi giorni l’allestimento di un box informativo taxi presso l’aeroporto di Fiumicino, per dare al turista in arrivo o a chiunque interessato, informazioni certe sulle tariffe vigenti e sulle regole che disciplinano il servizio taxi nella città di Roma. L’intenzione dell’Amministrazione comunale – spiega – è di arrivare a gestire questo punto informativo d’intesa con il Comune di Fiumicino, giungendo in tempi rapidi all’ unificazione delle tariffe tra i due comuni». «Per quanto riguarda l’adeguamento tariffario – dichiara Marchi – la proposta dell’Amministrazione prevede un ritocco della tariffa per le corse brevi, entro 5 chilometri dal Centro Storico, che comporterà un considerevole beneficio per la categoria, senza pesanti aggravi nei confronti dell’utenza. Contestualmente verrà stabilita l’abolizione dei 2 euro di tariffa aggiuntiva per i taxi in partenza dalla stazione Termini. A fronte di questo si prevede una riduzione dei costi per le corse semiperiferiche, a chiaro vantaggio dell’utenza più debole, insieme al ripristino dello sconto del 10% per le corse notturne usufruite dalle donne non accompagnate in orario serale». «Infine – conclude l’ assessore – l’adeguamento proposto per le tariffe fisse da e per gli aeroporti è pari a 45 euro per l’ aeroporto di Fiumicino, 35 euro per quello di Ciampino, oltre all’introduzione di una nuova tariffa fissa per Civitavecchia, pari a 120 euro».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »