Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 17

Posts Tagged ‘team’

uStudio Adds Three Top Technology Executives to Leadership Team

Posted by fidest press agency su sabato, 13 gennaio 2018

Leadership TeamuStudio, Inc., the industry’s leading enterprise media platform, today announced the appointment of three top technology executives to its leadership team. Bryan Jones joins the company as chief operating officer, Matt Dussling as vice president of sales, and Michael Nels as vice president of engineering.“Pervasive use of media in the enterprise is inevitable; it’s becoming an essential ingredient to business agility and managing customer experiences,” said uStudio CEO Jen Grogono. “We couldn’t be happier to have these talented executives join our team to address this growing opportunity. Their leadership will play an important role in helping customers displace first-generation video publishing players with modern hub-and-spoke media workflows that integrate audio, video, AR and VR into strategic business conversations.” Serial entrepreneur and digital media pioneer Bryan Jones has been appointed to the COO position. In this role, Bryan will work with product and sales to further expand uStudio’s application suite and its adoption by Fortune 500 enterprises. Bryan is a widely-regarded technology executive having founded or co-founded companies including Collider Media (now part of Videology) and b.well Connected Health. He also served as the SVP of Product & Solutions at Videology Group, the leading software provider for converged TV and video advertising.Matt Dussling joins uStudio as the vice president of sales, where he will accelerate the adoption of the uStudio platform across industries, as well as expand relationships with the company’s industry-leading enterprise accounts. An accomplished sales executive, Matt brings more than twenty years of enterprise software sales experience at technology companies including Spredfast, Lombardi Software (acquired by IBM) and Trilogy. Most recently, Matt served as a Vice President of Sales for Andreessen Horowitz-backed Capriza.Michael Nels joins uStudio as the vice president of engineering. He brings more than 19 years of software industry experience in R&D, Product, Engineering and Operations roles. Michael will work closely with CTO Josh Marshall to oversee the ongoing development of the company’s patented media platform and its suite of business applications. Most recently, Michael served as VP Engineering at on-demand delivery service Favor. Prior to Favor, Michael led the creation of IT management products and internal systems as VP Software Development at SolarWinds, a global leader in IT service management software. (photo: Leadership Team)

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

HyperX Ready to Play, Mavs Gaming NBA 2K Team Announced

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 dicembre 2017

HyperXHyperX®, the gaming division of Kingston® Technology Company, Inc., is preparing for the upcoming NBA 2K18 season with the newly named Dallas Mavericks Mavs Gaming team. On December 12, the NBA announced the names of all 17 teams including Mavs Gaming. HyperX recently announced they are the official gaming headset of Mavs Gaming, and now the partnership begins as the league prepares for competition to begin in May. The Mavs Gaming team will be comprised of five players who make it through qualifying in January, tryouts in February and chosen through the NBA 2K League draft held in March. As a team, they will be using HyperX gaming headsets while practicing together and during NBA 2K tournament action.“It’s is an exciting time in the NBA with the NBA 2K league becoming an extension of the Mavericks and bringing a new brand of basketball entertainment to Dallas and to NBA fans around the world,” said Mark Cuban, owner of the Dallas Mavericks. “HyperX has a global gaming fan base and we see the fan base for basketball growing faster than any other professional league and NBA 2K will bring these enthusiastic gaming fans into arenas to watch and experience NBA 2K.”“I am eager to start working with HyperX and the amazing team that brings years of knowledge and experience to our new NBA 2K League team. With last week’s launch of the #NBA2KLEAGUE brands, we couldn’t be more excited to present Mavs Gaming and get started on the tryout process,” said new Mavs gaming manager Roger Caneda. “HyperX gaming headsets play a valuable part in the training with players, hearing their teammates and game play clearly and accurately, and leading to a winning advantage.”Over the next few months, the NBA 2K league will be holding qualifiers and the best 85 players will be brought together to be part of the inaugural NBA 2K draft. Players that get picked by Mavs Gaming will live in team housing in the Dallas area where they will practice together and wear HyperX gaming headsets to enhance their player experiences.“The NBA and Mavs Gaming are at the forefront of an incredible new venture in eSports and entertainment,” said Dustin Illingworth, HyperX influencer marketing manager. “We’re thrilled to be bringing the Dallas Mavericks and Mavs Gaming into the HyperX family, delivering award-winning sound and comfort to NBA 2K gamers here and abroad.” (photo: HyperX)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parkinson: individuata alterazione nella fase iniziale della malattia

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 dicembre 2017

Parkinson04Un team formato da Elvira De Leonibus, responsabile del Laboratorio di neuropsicofarmacologia dell’Istituto di genetica e biofisica del Consiglio nazionale delle ricerche (Igb-Cnr) di Napoli e Faculty presso l’Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Pozzuoli, Barbara Picconi e Paolo Calabresi della Fondazione Santa Lucia Irccs e dell’Università di Perugia, ha scoperto un nuovo meccanismo di memoria cellulare attivato dall’apprendimento motorio, che viene alterato nelle fasi iniziali della malattia di Parkinson. Il lavoro, finanziato dalla Fondazione con il Sud e dal Miur, è stato pubblicato sulla rivista Brain.
La memoria motoria è l’abilità attraverso cui impariamo a compiere azioni come scrivere, andare in bicicletta, suonare uno strumento, ed è caratterizzata da un apprendimento lento e progressivo che richiede tanto addestramento ma che, una volta acquisito, consente di compiere automaticamente i movimenti. Si sapeva già che la sede cerebrale dell’apprendimento motorio fosse il corpo striato, una struttura antica del cervello posta al di sotto della corteccia cerebrale. Non era chiaro, invece, come le cellule dello striato riuscissero a ricordare quanto già appreso e, partendo da lì, ad apprendere nuovi movimenti e a perfezionare quelli noti. “Nel nostro studio abbiamo scoperto, in modelli animali, che l’esercizio motorio lascia un segno per giorni nei neuroni dello striato”, spiega De Leonibus, coordinatrice del team di ricerca. “Se applichiamo uno stimolo elettrico ai neuroni dello striato di animali non addestrati, questi danno una risposta inibitoria; se lo stesso stimolo è applicato ad animali sottoposti alle prime sessioni di apprendimento, i neuroni rispondono eccitandosi e questo li rende riconoscibili e consente di perfezionare i movimenti appresi. Tuttavia, una volta che l’esercizio motorio viene acquisito alla perfezione e il movimento viene effettuato automaticamente, i neuroni tornano a dara una risposta inibitoria allo stimolo elettrico”.
Il gruppo di ricerca, che ha coinvolto numerosi giovani ricercatori, come Nadia Giordano e Attilio Iemolo, ha studiato la rilevanza di questa nuova forma di memoria cellulare nella malattia di Parkinson, i cui sintomi (tremori a riposo e lentezza nei movimenti) indicano la morte di un particolare tipo di cellule che porta allo striato la dopamina. “Oggi sappiamo che l’aumento nella produzione della proteina alfa-sinucleina può da sola portare alla morte dei neuroni dopaminergici e, quindi, allo sviluppo della malattia. I ricercatori hanno quindi inserito all’interno delle cellule che producono dopamina il gene dell’alfa-sinucleina umana, in modo che questa venisse prodotta in quantità spropositate nelle cellule che rilasciano dopamina nello striato, determinandone la morte”, prosegue la ricercatrice dell’Igb-Cnr. “Si è visto così che molto prima di arrivare alla morte l’eccesso di alfa-sinucleina impediva agli animali di effettuare automaticamente i movimenti appresi. Questi risultati identificano per la prima volta una manifestazione clinica molto precoce nell’apprendimento motorio che precede la morte dei neuroni nella malattia di Parkinson. È quindi un campanello d’allarme utile per la diagnosi precoce e per lo sviluppo di nuove terapie che, se somministrate subito, possono prevenire o rallentare la morte dei neuroni”.
I ricercatori si sono chiesti a questo punto in che modo l’eccesso di alfa-sinucleina impedisse la formazione della memoria cellulare, una domanda importante per capire le primissime modificazioni biologiche legate allo sviluppo del Parkinson. “Abbiamo visto che l’eccesso di alfa-sinucleina preveniva la formazione della memoria cellulare riducendo drasticamente la quantità del trasportatore della dopamina, una sorta di controllore dei punti di contatto tra diversi neuroni, e quando i livelli di questo trasportatore si riducono tutte le vescicole di dopamina rilasciate disturbano il corretto scambio di informazioni tra le cellule nervose e, dunque, la formazione della memoria motoria”, conclude De Leonibus. “L’identificazione di bassi livelli del trasportatore della dopamina in questo stadio precoce, quando ancora non c’è neurodegenerazione, è perciò un aspetto molto rilevante per la diagnosi della malattia. I risultati di questa ricerca suggeriscono che bassi livelli del trasportatore non necessariamente indicano la morte dei neuroni dopaminergici, ma possono invece indicare una sinucleinopatia, un’ipotesi diagnostica che merita approfondimenti mirati con indagini genetiche e prelievo di liquor, al fine di prevederne l’evoluzione”.
Questo risultato è stato reso possibile anche grazie ai finanziamenti di Fondazione Telethon che proprio in questi giorni sta promuovendo #presente, la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per la ricerca scientifica contro le malattie genetiche rare. Inoltre, fino al 23 dicembre si terrà la 28° edizione della Maratona televisiva in collaborazione con la Rai e fino al 24 dicembre sarà possibile fare una donazione inviando un sms o chiamando il numero solidale 45518

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Jackson Enters Private Wealth and Trust Market

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 novembre 2017

borsaJackson National Life Insurance Company® (Jackson®)  announced the formation of its Private Wealth & Trust group, a specialized team focused on complex planning, investment management and tax mitigation strategies for high-net-worth and ultra high-net-worth families. This dedicated group works with private banks and trust firms as well as families’ trusted tax and legal advisors on long-term, tax-efficient planning and wealth transfer opportunities.“Since trust and private wealth firms operate on a fee-only business model, many of these entities haven’t traditionally utilized annuities in their practices,” said Justin Fitzpatrick, head of Private Wealth & Trust at Jackson National Life Distributors LLC (JNLD). “However, we’re hoping to change that. We believe fiduciaries should have access to the tax deferral and income control provided by variable annuities in a commission-free form that fits their business. We’re looking forward to building relationships with the firms in this space.”In creating this product, Jackson sought input from trust and investment management firms and created Private Wealth Shield, an investment-only, tax-deferred variable annuity developed specifically for trusts and private banks. This new annuity is institutionally priced and available as a fee-based offering without commissions or surrender charges.By leveraging the tax-deferred nature of variable annuities and the investment-only feature of Private Wealth Shield, portfolio managers and trust officers can help high-net-worth and ultra high-net-worth individuals and families access tax-sheltered investments, lessen tax burdens and enhance flexible portfolio construction for long-term growth over multiple generations in agency and trust accounts. For irrevocable trusts, Private Wealth Shield provides greater income and tax control and removes the need for tax-related distributions, keeping more assets in the trust for improved growth potential.“Private trustees have long relied on tax-deferred annuities, but Private Wealth Shield’s investment-only platform offers trust and private wealth firms a more powerful solution for mitigating taxes on nonqualified assets, particularly within the high-net-worth market,” said John Poulsen, executive vice president of sales strategy at JNLD. “As financial institutions and professionals navigate complicated fiduciary rules that can lead to difficult investment and tax management decisions, Private Wealth Shield presents a viable strategy that can help alleviate these challenges to meet the needs of their clients.”Jackson is committed to providing education, service support and digital tools to increase the ease of doing business through a new product offering.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumore del polmone: identificato un nuovo bersaglio terapeutico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 maggio 2017

tumore polmoneUn team di ricerca della Sapienza ha individuato il meccanismo molecolare che controlla le cellule staminali tumorali dell’adenocarcinoma, il più frequente dei tumori polmonari. La scoperta apre la strada a strategie mediche maggiormente efficaci e meno invasive.
Il tumore del polmone è la prima causa di morte per cancro e l’adenocarcinoma è il tipo più frequente. Finora gli unici trattamenti previsti nella pratica clinica sono la resezione chirurgica, ove possibile, coadiuvata da regimi aggressivi di chemioterapia e radioterapia. Ciononostante, l’esito rimane infausto per molti pazienti.Una strategia medica sicuramente più efficace e meno invasiva potrebbe essere quella che si basa sul controllo delle cellule staminali tumorali, considerate “il serbatoio del cancro”, cellule relativamente insensibili alle strategie terapeutiche attualmente in uso.
In questo ambito di ricerca, il team coordinato da Elisabetta Ferretti del Dipartimento di Medicina Sperimentale della Sapienza, ha identificato il ruolo della proteina Gli1 nei meccanismi molecolari che controllano le cellule staminali di adenocarcinoma del polmone. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Oncogene. “La caratterizzazione di questi circuiti molecolari è un passo molto importante nella comprensione della complessa biologia di questo tipo di tumore – spiega Agnese Po, Ricercatrice del Dipartimento di Medicina Molecolare della Sapienza– e i risultati ottenuti permettono di poter sviluppare strategie terapeutiche che possano unire l’arma del targeting di Gli1 alle terapie biologiche già nell’uso clinico o in corso di valutazione nei clinical trials”.“Essendo la funzione di Gli1 a valle di quella di altre vie attive nel adenocarcinoma del polmone già note – afferma Elisabetta Ferretti – utilizzarlo come bersaglio terapeutico potrebbe rappresentare una strategia vincente laddove la resistenza ai farmaci è una causa frequente di fallimento delle terapie antineoplastiche.Questa scoperta – aggiunge Elisabetta Ferretti – è dedicata con orgoglio e riconoscenza ad Alberto Gulino, Docente e Direttore del Laboratorio di Oncologia Molecolare della Sapienza venuto a mancare prematuramente nel 2014, che ha ispirato e trasmesso con passione e competenza il valore del sapere e l’entusiasmo per la ricerca scientifica ai suoi allievi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Creazione del team Roma Tre per l’European Cycling Challenge 2017

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 maggio 2017

biciclettaRoma. Fino al 31 Maggio 2017 Ufficio Mobility Manager di Roma Tre Via Ostiense 159-161 l’Università Roma Tre sta formando una squadra per la quarta edizione dell’European Cycling Challenge. L’iniziativa è organizzata anche quest’anno dall’Agenzia Roma Servizi per la Mobilità. L’ECC è una sfida tra città europee, basata sui chilometri percorsi in bicicletta. È possibile iscriversi gratuitamente alla gara attraverso il sito http://www.cyclingchallenge.eu e scaricando sul proprio cellulare l’app Naviki per il conteggio dei chilometri percorsi in bicicletta dal 1° al 31 maggio 2017. L’obiettivo, di questa come di ogni altra precedente edizione, è quello di dare un forte impulso alla mobilità sostenibile incentivando l’uso delle due ruote. Nell’edizione 2016 la città di Roma si è classificata al 1° posto tra le città italiane e al 4° tra quelle europee. Fondamentale è stato il contributo delle aziende con Mobility Manager. L’Università Roma tre con 6.040 chilometri percorsi è arrivata terza tra le aziende con Mobility Manager.
L’Ufficio del Mobility Manager dell’ateneo invita tutti gli interessati (docenti, studenti e personale) a iscriversi nel sub-team Università degli Studi Roma Tre della città di Roma.www.cylingchallenge.eu

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mediterraneo: Tragedie del mare

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 aprile 2016

mediterraneoUn team dell’UNHCR ha incontrato i sopravvissuti di quella che potrebbe essere una delle più gravi tragedie che vede coinvolti rifugiati e migranti degli ultimi 12 mesi. Se confermato, fino a 500 persone potrebbero aver perso la vita nel naufragio di una grande imbarcazione, affondata nel Mar Mediterraneo in un luogo non definito tra la Libia e l’Italia.
I 41 sopravvissuti (37 uomini, 3 donne e un bambino di tre anni) sono stati tratti in salvo da una nave mercantile e portati a Kalamata, nella penisola greca del Peloponneso, il 16 aprile. Tra le persone salvate ci sono 23 somali, 11 etiopi, 6 egiziani e 1 sudanese.
I sopravvissuti ci hanno detto che erano parte di un gruppo di 100-200 persone partito la settimana scorsa da una località vicino a Tobruk, in Libia su un’imbarcazione lunga circa 30 metri.
Dopo diverse ore di navigazione, i trafficanti hanno cercato di trasferire le persone su un’imbarcazione di maggiori dimensioni che già aveva a bordo centinaia di persone e che quindi era in condizioni di terribile sovraffollamento. Durante il trasferimento, ad un certo punto l’imbarcazione più grande si è capovolta ed è affondata.
Tra i 41 sopravvissuti ci sono persone che non erano ancora salite sull’imbarcazione più grande ed altre che sono riuscite a tornare a nuoto sull’imbarcazione più piccola. Queste persone sono rimaste in mare alla deriva per almeno tre giorni prima di essere individuati e tratti in salvo il 16 aprile.
L’UNHCR ha incontrato i sopravvissuti nello stadio locale di Kalamata dove sono stati accolti in via temporanea dalle autorità locali, mentre vengono completate le procedure di polizia.
L’UNHCR continua a chiedere che siano garantiti canali regolari per l’ammissione di rifugiati e richiedenti asilo in Europa, inclusi programmi di reinsediamento e di ammissione umanitaria, di ricongiungimento familiare, sponsorizzazioni private e visti per motivi di studio e di lavoro. Questi canali sono volti a ridurre la domanda di trafficanti di persone e le pericolose traversate via mare.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alberto Cerqui tra i migliori guest starter della Porsche Mobil 1 Supercup a Monza

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 settembre 2015

alberto cerquiDebutto molto positivo per Alberto Cerqui nella Porsche Mobil 1 Supercup a Monza. Il portacolori del Centro Porsche Brescia, al via con una Porsche 911 GT3 gestita dal Team Antonelli Motorsport, si è dimostrato uno dei migliori italiani in pista.Fin dalle qualifiche Cerqui ha girato su tempi molto vicini a quelli della top ten, nonostante fossero quasi due anni che non si sedeva al volante della 911. Sabato ha chiuso in nona fila fermando i cronometri in 1’52.155, a soli sette decimi dalla pole position di M&n.369;ller. Nel best lap il bresciano ha trovato un po’ di traffico che ha inficiato sulla prestazione, che per soli due decimi non gli è valsa una posizione nei primi dieci. In gara uno Cerqui è partito molto bene, recuperando subito due posizioni e chiudendo al dodicesimo assoluto, quarto degli italiani e secondo dei guest starter, ovvero i piloti che non disputano tutta la stagione della Mobil 1 Supercup.In gara due Cerqui è partito dalla sedicesima casella, ma con un ottimo scatto ha recuperato subito un paio di posizioni. Nella bagarre del primo giro è rimasto coinvolto in un contatto alla Variante della Roggia, danneggiando il radiatore e la convergenza della sua Porsche 911 GT3, perdendo qualche posizione. Nonostante questo handicap e una gomma spiattellata su un detrito al secondo giro, la vettura si è dimostrata davvero competitiva, dato che Cerqui ha girato su tempi molto vicini a quelli della top ten. Al termine ha chiuso gara due al diciannovesimo posto, difendendo la posizione e cercando di non danneggiare ulteriormente la sua 911 GT3.Alberto Cerqui:
“Più che bene. Sono molto soddisfatto del risultato di Monza dopo così tanto tempo in cui non guidavo la Porsche. Il livello della Mobil 1 Supercup è davvero stellare, e questo mi ha dato la giusta carica per tutto il weekend. Spiace per non essere riuscito a chiudere un giro più efficace in qualifica, il che ci avrebbe permesso di disputare una gara tra i primissimi, ma l’esperienza qui a Monza è stata molto positiva. Mi sono divertito molto con le molte bagarre che abbiamo affrontato in pista e ringrazio il team Antonelli Motorsport e il Centro Porsche Brescia per avermi messo a disposizione una vettura fantastica”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Football’s First Billion Dollar Brand? Not Barcelona, Manchester United!

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 giugno 2015

real-madridDespite another season without silverware, Manchester United has reclaimed its position at the top of the Brand Finance Football 50, knocking Bayern Munich off the top spot. The Red Devils have become the first billion dollar football brand, with 63% growth bringing total brand value to $1.2 billion. Barca’s resounding 3-1 win over Juventus caps a year of stunning successes (including La Liga title and the Copa del Rey) in which the club has made history by becoming the first to win the treble twice. Saturday’s game alone added $28 million to Barca’s brand value, contributing to a overall increase on 2014 of $151 million dollars, bringing the total value of the brand to $773 million.However as glorious as Barca’s record may be, it simply has not been able to harness its brand to the same extent as rivals Real Madrid (whose brand is $100 million more valuable) or the rapidly growing English teams. Man City and Chelsea have both overtaken it for the first time, pushing Barca into 6th place in the Brand Finance Football 50.Thanks to sporting success and a squad stacked with legendary figures such as Messi and Neymar, Barcelona actually has the strongest brand of any club, rated AAA+ by Brand Finance. However ‘brand strength’ only reflects the notional potential of the brand. For a club’s brand to generate income a business team that is as star-studded and tactically brilliant as the team on the pitch is required. That is how to build brand value.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Andreas Koenig nominato CEO di Teamviewer

Posted by fidest press agency su martedì, 12 maggio 2015

andreasTampa – Florida, TeamViewer, uno dei principali fornitori di software per il controllo remoto e i meeting online, annuncia la nomina di Andreas Koenig a nuovo CEO. Andreas Koenig, 49 anni, dal 4 maggio 2015 succede alla guida dell’azienda a Holger Felgner, che continuerà a lavorare a stretto contatto con TeamViewer come membro del Consiglio consultivo. In precedenza, Andreas Koenig è stato membro del consiglio di amministrazione della società di telecomunicazioni svizzera Swisscom. “Siamo molto felici di dare il benvenuto ad Andreas Koenig come nuovo CEO di TeamViewer. Andreas è un manager di grande esperienza nel settore delle tecnologie ed è pronto a guidare l’azienda nel prossimo passo verso una strategia di crescita globale “, afferma Jörg Rockenhäuser, Partner di Permira e membro del Consiglio di amministrazione di TeamViewer. “Le sue capacità di leadership, il suo patrimonio di conoscenze nel settore della tecnologia e l’esperienza di lunga data con aziende con sede nella Silicon Valley, lo rendono il CEO ideale per rafforzare il successo dell’azienda”.Nel suo più recente ruolo di responsabile in Swisscom IT Services SA, Andreas Koenig ha integrato con successo due unità di business con 4.500 dipendenti. Prima di entrare in Swisscom nel 2012, il manager austriaco ha lavorato per 16 anni presso NetApp, uno dei principali provider americani di soluzioni di storage e di gestione dei dati. In qualità di Senior Vice President e General Manager EMEA, è stato determinante nella costituzione dell’azienda e nella sua espansione nel mercato europeo. Sotto la sua guida, l’azienda è cresciuta fino a 2.000 dipendenti, con una crescita dei fatturati per circa 2 miliardi di dollari. “Sono davvero impaziente di affrontare questa nuova sfida alla guida di una realtà in continua e rapida crescita e con dipendenti altamente motivati “, afferma Andreas Koenig. “TeamViewer è leader di mercato nel settore dei software per il supporto remoto per imprese di piccole e medie dimensioni e, quindi, in posizione ottimale per beneficiare della crescente tendenza verso il lavoro mobile”. Jörg Rockenhäuser aggiunge: “Siamo molto grati a Holger Felgner per il suo eccezionale contributo all’azienda nel corso degli anni. Ha svolto un ruolo molto importante nell’affermazione di TeamViewer come software standard per tante aziende. Siamo lieti di continuare a lavorare con lui nel suo nuovo ruolo di membro dell’Consiglio Consultivo”.
Fondata nel 2005, TeamViewer concentra le sue attività sullo sviluppo e la distribuzione di soluzioni d’alto livello nel campo della comunicazione online, collaborazione e monitoraggio da remoto dei sistemi IT. Disponibile in oltre 30 lingue TeamViewer e con oltre 200 milioni di utenti in tutto il mondo, TeamViewer è uno dei fornitori di software per il controllo remoto e i meeting online più popolari al mondo. airbackup, un’autorevole soluzione di backup basata sul cloud, e ITbrain, una soluzione basata su cloud per il monitoraggio remoto e l’inventario degli asset IT aziendali, completano il portfolio di soluzioni di TeamViewer. Per maggiori informazioni: http://www.teamviewer.com update.
Permira è un fondo internazionale di private equity. I fondi Permira, costituiti da fondi pensione e altre istituzioni, fanno investimenti a lungo termine in società con l’ambizione di trasformare le loro prestazioni e guidarne la crescita sostenibile. Fondata nel 1985, la società di consulenza di fondi ha un capitale impegnato complessivo di circa € 25 miliardi. Dal 1985, i fondi hanno fatto oltre 200 investimenti in private equity con la particolare ambizione di generare processi di trasformazione nelle società per favorirne la crescita e lo sviluppo. Permira è specializzata in cinque settori chiave: Tecnologia, consumo, servizi finanziari, sanità e Industriali. Il Portafoglio di fondi Permira è attualmente composto da oltre 25 aziende. Permira impiega più di 200 persone in 14 uffici in tutto il mondo (Dubai, Francoforte, Guernsey, Hong Kong, Londra, Lussemburgo, Madrid, Menlo Park, Milano, New York, Parigi, Seoul, Stoccolma e Tokyo). I fondi Permira hanno una lunga esperienza di investimenti di successo in aziende di tecnologia di tutto il mondo, tra cui TERACO, Metalogix, TeamViewer, LegalZoom, NDS, Genesys, Ancestry.com e più recentemente Informatica. Dal 1997, più di un terzo degli investimenti dei fondi Permira sono stati effettuati nel settore core della tecnologia.(foto andreas)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Usa: Morningstar nomina Western Asset (gruppo Legg Mason) gestore dell’anno 2014 per il segmento fixed income USA

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2015

londraLondra Il team di Western Asset capitanato dal CIO Ken Leech, affiliata obbligazionaria del gruppo Legg Mason con asset in gestione pari a 466mldUSD (al 31 dicembre 2014) in tutto il mondo, è stato nominato U.S. Fixed Income Manager of the Year 2014 da Morningstar. Il team è stato insignito della prestigiosa onorificenza dopo un anno molto soddisfacente che ha interessato, tra gli altri, i mandati sui fondi domiciliati negli Stati Uniti Western Asset Core Bond e Western Asset Core Plus Bond, gestiti da Ken Leech, Carl Eichstaedt e Mark Lindbloom. I comparti non sono disponibili per l’investimento da parte di soggetti non statunitensi. E’ già la seconda volta che Leech e il suo team ricevono il premio, avendo già vinto nel 2004. Commentando la notizia, Marco Negri country head Italia di Legg Mason, ha dichiarato: “Si tratta di un grande riconoscimento per Legg Mason e la nostra affiliata Western Asset. L’anno scorso abbiamo aumentato il focus commerciale sui fondi capitanati da Ken Leech che possiamo offrire ai clienti italiani e credo che anche per il 2015 questo trend continuerà”. Gli investitori europei possono accedere all’expertise del team di Western Asset attraverso svariati prodotti, incluso il fondo Legg Mason Western Asset US Core Plus Fund, gestito seguendo una strategia simile a quella della controparte statunitense.Il riconoscimento Fund Manager of the Year è assegnato ogni anno da 28 anni e consente a Morningstar di premiare non solo i gestori che si sono contraddistinti per l’ottima performance ottenuta, ma che hanno anche riportato eccellenti rendimenti corretti per il rischio nel lungo periodo.In lizza per ottenere il riconoscimento – tra le 4 società arrivate alla candidatura finale – anche Brandywine Global, l’altra società affiliata di Legg Mason nella gestione obbligazionaria.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

World Bank loan assists FYR Macedonia in better access to skills, knowledge, and technology

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 gennaio 2014

World_BankWASHINGTON The World Bank Board of Directors today approved the Skills Development and Innovation Support Project of US$24 million for FYR Macedonia. The Project aims to improve transparency of resource allocation and promote accountability in higher education, enhance the relevance of secondary technical vocational education, and support innovation capacity in FYR Macedonia.“Improving the country’s labor market performance and economic competitiveness will require a more skilled and better educated labor force, as well as increased technology absorption, and diffusion of knowledge and innovation,” explains Tatiana Proskuryakova, World Bank Country Manager for FYR Macedonia. “At the same time, the regulatory, institutional, and financial environment can be strengthened to further promote innovation at the firm level and to improve the commercial application of its academic science and technology assets.”The Project will benefit around 24,000 students and 1,500 teaching and management staff from technical vocational education and training institutions who would receive a new curriculum and practical training facilities, as well as training on management, planning, and process improvement. Students and staff of universities, research institutions, and enterprises will benefit from the implementation of quality assurance mechanisms and financing reform in higher education, and also from grants promoting R&D and innovation.“The project is designed to foster education and skills relevant to the job market, and enhance the country’s innovation capacity,” says Bojana Naceva, Senior Education Specialist in the World Bank’s Europe and Central Asia region and Task Team Leader of the project. “The activities of the firms in Macedonia oriented towards employing a skilled workforce and utilizing innovation are an important source of economic growth and generate related positive externalities, such as social inclusion and shared prosperity.”The Skills Development and Innovation Support Loan is issued by the International Bank for Reconstruction and Development (IBRD), and will cover US$24 million with an 18-year bullet maturity and 5-year grace period.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Corno d’Africa: a rischio i campi dei rifugiati

Posted by fidest press agency su domenica, 15 gennaio 2012

Original caption states "An outdoor schoo...

Image via Wikipedia

Cresce la preoccupazione dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) per l’insicurezza all’interno e intorno ai campi che accolgono centinaia di migliaia di rifugiati somali nel Corno d’Africa.La situazione appare particolarmente preoccupante, complessa e delicata nei campi per rifugiati dell’area di Dadaab, nel nord del Kenya dove permane alta la minaccia di ordigni esplosivi improvvisati, rapimenti, dirottamenti di veicoli e banditismo. Oltre alle uccisioni di agenti di polizia e rapimenti di operatori umanitari, si registrano anche atti contro i rifugiati. Due leader di rifugiati che volontariamente contribuivano al mantenimento della pace e della sicurezza nei campi sono stati uccisi all’inizio dell’anno. Entrambi collaboravano con i Team per la pace e la sicurezza della comunità (Community Peace and Safety Teams, CPST) negli insediamenti di Hagadera e Ifo, a Dadaab. Le autorità keniane stanno investigando sulle uccisioni, oltre che su altre minacce e abusi nei confronti dei rifugiati. Dalla fine del mese di ottobre, questi e altri episodi stanno danneggiando la vita dei 460.000 abitanti del più popoloso insediamento di rifugiati al mondo. La capacità delle agenzie umanitarie di fornire servizi è seriamente ostacolata. Gli operatori umanitari devono poi fare i conti con le restrizioni ai loro spostamenti dalla città di Dadaab ai campi: una scorta della polizia è diventata essenziale. Nonostante queste difficoltà la fornitura dei servizi di base – salute, cibo, acqua, sistemi igienico-sanitari, istruzione e protezione – è preservata grazie alla programmazione e alla stretta collaborazione tra le agenzie partner e le comunità di rifugiati di Dadaab. In collaborazione con i partner, l’UNHCR sta valutando modalità alternative per fornire assistenza, tra cui un più ampio coinvolgimento della comunità locale, maggiori coinvolgimento e responsabilità per gli operatori rifugiati, oltre al rafforzamento delle comunicazioni con la comunità di rifugiati. In Etiopia, inoltre, mercoledì mattina si è verificato un incidente di sicurezza vicino ai campi di Dollo Ado. Tre uomini armati in abiti civili hanno tentato di bloccare un veicolo appartenente a un’organizzazione non governativa internazionale lungo la principale strada che collega la città di Dollo Ado con il campo di Bur Amino, il quinto e più recente campo di rifugiati dell’area. Il veicolo – con a bordo 4 persone – non si è fermato e gli uomini hanno aperto il fuoco. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Si tratta del primo episodio del genere nell’area di Dollo Ado, che durante tutto l’esodo si era rivelata relativamente tranquilla. Sebbene si tratti di un caso isolato, le agenzie umanitarie hanno ridotto tutti i servizi tranne quelli essenziali in tutti i 5 campi della zona, dove attualmente sono accolte 140.000 persone. Sono misure temporanee, per il periodo in cui le autorità etiopiche svolgeranno le indagini e ulteriori provvedimenti verranno presi per aumentare la sicurezza del personale umanitario. I team dell’UNHCR continuano a operare nei campi più lontani dal confine, oltre che nei centri d’accoglienza e di transito, dove i nuovi arrivati dalla Somalia vengono registrati e ricevono protezione e assistenza. I rifugiati somali nei paesi limitrofi sono oltre 955.000. Si trovano soprattutto in Kenya (520.000), Yemen (203.000) ed Etiopia (186.000). Un terzo di loro è fuggito dalla Somalia nel corso del 2011. Altri 1,3 milioni di somali sono sfollati all’interno del proprio paese.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bilancio positivo per il Team Lucidi Motors

Posted by fidest press agency su martedì, 6 settembre 2011

Nelle prove ufficiali di sabato Eddie Cheever con il terzo miglior tempo (1’11.965) aveva portato la sua Dallara in seconda fila nella griglia di partenza di gara uno. Leggermente più attardati invece i suoi compagni di squadra, con Guerin ottavo e poleman di gara due (1’12.066), seguito da Giovesi (1’12.105). La prima corsa non ha regalato particolari colpi di scena: Cheever con una prestazione esente da errori ha mantenuto la terza posizione dal primo all’ultimo giro, mentre Giovesi ha chiuso settimo. Una toccata con un avversario ha invece condizionato la prestazione di Guerin, costretto ad una sosta ai box per la sostituzione del musetto e solo dodicesimo al traguardo. La pioggia caduta dopo il via ha reso invece particolarmente emozionante gara due, con tutti i piloti rimasti comunque su gomme slick: in condizioni di scarsa aderenza Giovesi si è reso protagonista di una travolgente rimonta che giro dopo giro lo ha portato dal nono posto di partenza alla seconda posizione finale. Podio importante anche per Guerin, terzo, mentre Cheever ha chiuso al quinto posto. Nella classifica assoluta Giovesi è ora settimo con 67 punti, a 19 lunghezze dal leader, seguito da Cheever a quota 56, mentre Guerin è decimo con 34. Il Campionato Italiano Formula 3 tornerà in pista il prossimo 18 Settembre a Vallelunga.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva lo psicologo online

Posted by fidest press agency su martedì, 17 maggio 2011

Dal 19 maggio sarà possibile consultare un professionista per sapere se e come è necessario affrontare un disagio psicologico, in modo da ottenere un parere specifico che tenga conto anche delle diverse esigenze economiche e geografiche di chi ne è afflitto. I consulti avverranno “on line”, sarà pertanto necessario possedere un computer con webcam e microfono, e in pochi incontri sarà fornita l’indicazione richiesta. Il Servizio Italiano di Psicologia Online è coordinato dal team Algeri Mazzucchelli, gruppo di 20 psicologi e psicoterapeuti da diverso tempo impegnati a diffondere la cultura psicologica attraverso l’uso delle nuove tecnologie. La figura dello psicologo online non ha come ruolo quello di una presa in carico vera e propria dell’utente, piuttosto diventa cruciale perché permette una rapida definizione del problema con conseguente invio presso il servizio o lo specialista più adatto alla risoluzione della specifica problematica presentata, riducendo così i costi in termini di tempo e di denaro. In taluni casi particolari, tuttavia, sarà possibile proseguire la consultazione on line, monitorando costantemente i benefici che i clienti potranno raggiungere. Si è voluta tenere un’impostazione del servizio che possa essere accessibile a tutti, pertanto la consultazione avrà un prezzo fisso a prescindere dal numero degli incontri necessari per considerarla conclusa e, per le persone che presentano un ISEE di valore inferiore ai 5,000 euro, il servizio avrà un costo ulteriormente ridotto. Tra i responsabili del progetto, insieme agli psicologi Davide Algeri e Luca Mazzucchelli, vi sarà anche Francesco Pagnini, dottore di ricerca in Psicologia Clinica, che supervisionerà gli aspetti di ricerca del progetto, al fine di comprendere a fondo che tipologia di utenza si rivolgerà al servizio e i benefici che ne potranno derivare. Tutte le informazioni sul sito http://www.psicologi-online.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Synthetic Nanotechnology team

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 marzo 2011

Brussels. PharmaDiagnostics NV, a company developing and marketing a broadly-enabling, label-free screening technology that uniquely does not require specialized instrumentation, announces today the appointment of Dr Sylviane Boucharens as director of assay development. Sylviane joins from Merck’s MSD site in Newhouse, Scotland, where she was head of global compound repository and in vitro screening. Working closing with the PharmaDiagnostics Synthetic Nanotechnology team, Sylviane’s appointment is the latest in a series of additions to further strengthen the PharmaDiagnostics R&D team. Sylviane will play a central role in driving the growth of PharmaDiagnostics’ assay product range, and via her extensive contacts in the market, in developing business globally. She will be closely involved in the product development strategy. PharmaDiagnostics will benefit significantly from Sylviane’s considerable experience in pharmaceutical research and her knowledge of different screening technologies in drug discovery. Her move from a technology user to a provider gives PharmaDiagnostics valuable insight into market needs that will allow them to further develop their technology and product portfolio. PharmaDiagnostics NV develops label-free screening technology with the unique capability in its market of operating without the need for expensive specialized instrumentation.  PharmaDiagnostics’ novel technology platform, SoPRano(TM), is based on localized surface plasmon resonance (LSPR), and uses specifically functionalized gold nanoparticles. The technology is broadly enabling and applicable to a range of applications including: receptor-ligand binding (with applications in lead identification and fragment screening); antibody screening and ADME. The assays are sensitive, reproducible and have the potential for very high throughput. The company supplies assay kits for use by pharmaceutical and biotechnology companies, and also offers bespoke assay development and screening services.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Lampedusa: Save the Children

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 febbraio 2011

Importante identificare i minori tra le migliaia di migranti. Almeno 200 già intercettati da Save the Children Sono almeno 200 i minori già intercettati da Save the Children tra le migliaia di migranti giunti a Lampedusa tra giovedì 10 e lunedì 14 febbraio. Oggi nel centro di Lampedusa, il team di Save the Children ha identificato altri 40 minori, di cui 20 sono già partiti verso Porto Empedocle. Circa altri 10 minori sono presenti sull’Isola. Altri 100 minori erano già stati intercettati da Save the Children sull’isola, trasferiti in Sicilia lo scorso giovedì e venerdì e collocati nelle comunità per minori. Inoltre, almeno altri 16 presunti minori sono attualmente presenti nei centri per migranti di Caltanisetta, Trapani e Pozzallo, in attesa di essere identificati formalmente. In Puglia il team di Save the Children ha incontrato quasi 30 minori arrivati a Bari con il ponte aereo organizzato negli scorsi giorni, ma ritiene che molti siano i presunti minori presenti ad oggi nei Centri di Brindisi e Foggia che verranno visitati con urgenza dagli operatori dell’Organizzazione. I team di Save the Children presenti a Lampedusa, Sicilia e Puglia stanno operando in emergenza per intercettare i presunti minori e garantire loro supporto. “E’ una corsa contro il tempo. E’ fondamentale riconoscere i minori non accompagnati e collocarli in comunità per minori del territorio il prima possibile o, perlomeno, all’interno dei Centri per migranti su tutto il territorio, garantire che trovino alloggio temporaneo in strutture separate dagli adulti. Da Lampedusa è altrettanto importante che venga data priorità al loro trasferimento verso il territorio nazionale” dice Carlotta Bellini, Responsabile Protezione dei minori di Save the Children. Save the Children sottolinea la necessità di assicurare il rispetto di standard di protezione e di accoglienza per i migranti e, in particolare, per i minori presenti nelle aree di sbarco e nei Centri di prima accoglienza e di attivare tutta la rete dei servizi di pronta accoglienza per i minori, per assicurare la loro immediata presa in carico.
Save the Children è attualmente presente sull’isola di Lampedusa, in Puglia e in Sicilia nell’ambito del progetto Praesidium del Ministero dell’Interno, in coordinamento con le organizzazioni partner del progetto, UNHCR e OIM, in un’ottica di supporto alla pianificazione di un’efficace risposta alla crisi umanitaria in corso.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Effetti della nicotina

Posted by fidest press agency su sabato, 29 gennaio 2011

Un motivo in più per smettere di fumare. La nicotina, componente attiva del tabacco, altera la capacità dei neuroni di comunicare tra loro e di elaborare le informazioni con conseguente riduzione della nostra capacità di prestare attenzione. È questo il risultato di uno studio sperimentale condotto dal team di neurobiologi della Sissa coordinati da Enrico Cherubini e pubblicato sulla rivista The Journal of Neuroscience. In particolare, gli scienziati della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste hanno dimostrato che una piccola quantità di nicotina – quella presente nel sangue dopo aver fumato due sigarette – è in grado di inibire il funzionamento degli interneuroni dell’ippocampo, regione del cervello essenziale per l’apprendimento e la memoria, alterando le nostre funzioni cognitive. Gli interneuroni sono neuroni che fanno sinapsi con altri neuroni e formano circuiti locali: modulando l’impulso nervoso, regolano
l’azione delle cellule principali affinché riescano a gestire gli impulsi sensoriali.
Nel corso del suo dottorato di ricerca alla Sissa, Marilena Griguoli ha testato il comportamento di queste cellule stimolandole con specifiche sostanze chimiche e ha potuto constatare come gli interneuroni O-LM (oriens-lacunosum moleculare) dell’ippocampo risentono negativamente anche di esigue concentrazioni di nicotina.
Fumatori, dunque, siete avvertiti: le “bionde” riducono le vostre funzioni cognitive alterando la ritmogenesi, che è di cruciale importanza per l’elaborazione delle informazioni nel cervello.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Liberia: nuovo volo umanitario

Posted by fidest press agency su sabato, 29 gennaio 2011

Secondo le ultime stime dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), nella Liberia orientale sarebbero ormai 31.339 i rifugiati ivoriani in fuga dalle violenze e dalle tensioni post elettorali in Costa d’Avorio. La maggior parte di loro sono ospitati in 26 villaggi della Nimba County, nella Liberia orientale. La stragrande maggioranza dei rifugiati sono donne e minori, che in molti casi trovano riparo nei villaggi di confine e vivono fianco a fianco con le comunità locali. I team dell’UNHCR che operano sul campo stanno raccogliendo informazioni sui nuovi arrivi grazie alle comunità locali dove i rifugiati sono assistiti e registrati. Finora il flusso di rifugiati ivoriani in altri Paesi confinanti è stato minimo e lento. Attualmente ce ne sono 623 in Guinea, 173 in Togo e 108 in Mali. Intanto un secondo volo umanitario dell’UNHCR diretto a Monrovia è previsto per questo weekend. Domenica dovrebbe arrivare da Liegi, Belgio, un charter McDonnell Douglas MD11 dell’UNHCR con circa 83 tonnellate di aiuti umanitari, inclusi 17mila coperte, 11.400 materassi, 11.400 taniche, 5.700 kit da cucina e 5.700 teli impermeabili, depositati nel magazzino per le emergenze dell’Agenzia a Copenhagen. Questi aiuti verranno temporaneamente stoccati nel nuovo magazzino dell’UNHCR al Robertsfield International Airport, circa 60 km a est della capitale liberiana, e poi saranno trasportati nelle aree più orientali della Liberia. Il primo volo umanitario dell’UNHCR in Liberia è stato organizzato il 19 dicembre 2010 per far fronte alle urgenti necessità della prima ondata di rifugiati ivoriani in fuga dalle violenze e dalle tensioni post elettorali nel loro Paese.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio “Comunicazione per l’Orientamento”

Posted by fidest press agency su domenica, 5 dicembre 2010

Un riconoscimento importante per le Università che hanno basato sulla chiarezza, sulla semplicità e sulla trasparenza verso lo studente, il loro approccio alla comunicazione per l’orientamento. “Comunicazione per l’Orientamento 2010”, questo il premio consegnato all’Università IULM, per la categoria Università private, e all’Università degli Studi di Milano, per la categoria Università pubbliche, da parte del team di Universita.it, il portale che da sempre accompagna e aiuta lo studente nel suo percorso formativo.
Il premio, ricevuto dalle due istituzioni milanesi, è stato assegnato al Job&Orienta di Verona, la grande mostra convegno che si occupa di scuola, formazione, orientamento e lavoro. Lo scopo è stato quello di celebrare l’attività svolta dai dipartimenti di Orientamento e Comunicazione delle Università italiane durante la sessione orientamento 2010, e sottolineare i meriti di coloro che, sulla base dell’analisi condotta dallo staff di Universita.it, hanno raggiunto l’eccellenza. Un premio, come si può leggere anche dalle dichiarazioni delle due Università coinvolte, che denota l’intenzione di alcuni Atenei di aiutare lo studente a sentirsi protagonista e a vivere a pieno la propria esperienza. Una filosofia che va di pari passo con lo spirito di Universita.it, un portale fatto su misura per lo studente, che ha come obiettivo primario quello di agevolare lo studente a risolvere le tante problematiche e consentire di accedere a tutte le informazioni necessarie per il proprio viaggio educativo. Un sito che racchiude in sé tutto il mondo universitario e che proprio a Verona ha presentato la nuova interfaccia grafica del sito, rinnovata e modellata in base soprattutto alle necessità e alle richieste degli studenti. http://www.universita.it (foto premiazione)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »