Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Posts Tagged ‘telematico’

Norma sul registro telematico di carico e scarico del settore cerealicolo

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 febbraio 2022

“Entro il prossimo 30 aprile saranno emanati i decreti attuativi che istituiranno ‘Granaio Italia’, definendo le modalità di applicazione della norma sul registro telematico di carico e scarico del settore cerealicolo. Lo prevede il decreto Milleproroghe, alla luce dell’approvazione dell’emendamento, a mia prima firma, che rafforza il testo della Legge di Bilancio 2021. Avremo presto, dunque, un sistema di monitoraggio che ci permetterà di conoscere l’andamento del mercato cerealicolo, tutelando le produzioni nazionali”. Lo dichiara il deputato Luciano Cillis, esponente M5S in commissione Agricoltura e ideatore di ‘Granaio Italia’.“Saranno interessate – spiega Cillis – tutte le imprese che rientrano nella produzione e nell’approvvigionamento di cereali e farine, comprese quelle di prima trasformazione limitatamente alle operazioni di carico. Le aziende avranno il giusto tempo di poter sperimentare lo strumento e non saranno sanzionate sino al 2024. Produttori, stoccatori e trasformatori della filiera che credono e investono nel made in Italy possono così contare su uno strumento di tutela che si unisce all’etichettatura di origine per il grano duro nella pasta e alla Commissione Sperimentale Nazionale, istituita lo scorso settembre”.“La crisi generata dalla pandemia e l’emergenza energetica, del resto, ci hanno ricordato quanto sia necessario conoscere uno scenario chiaro e oggettivo per attuare strategie e politiche di filiera efficaci e determinanti” conclude. Fonte: MoVimento 5 Stelle Camera dei Deputati

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giuffrè Francis Lefebvre supporta la Corte di Cassazione nel favorire il processo telematico

Posted by fidest press agency su domenica, 29 novembre 2020

Giorni fa il rappresentante della Casa editrice Giuffrè Francis Lefebvre ha incontrato presso la Corte di Cassazione il Primo Presidente, dott. Pietro Curzio, al quale ha rinnovato gli auspici di buon lavoro dopo i primi e proficui mesi di presidenza della Suprema Corte ed il ringraziamento quale prestigioso Autore di importanti pubblicazioni targate Giuffrè. La Casa editrice –rappresentata dal suo Direttore Comunicazione e Relazioni istituzionali, Antonio Delfino – ha così voluto rappresentare la stima e la considerazione per l’intenso lavoro di snellimento e digitalizzazione delle attività processuali della Corte, lavoro che registrerà una ulteriore accelerazione a partire dall’avvio definitivo del processo telematico in Cassazione, previsto per la prossima primavera, al termine del periodo di sperimentazione durante il quale il pres. Curzio ha chiesto alla Giuffrè Francis Lefebvre un intenso sforzo partecipativo attraverso le migliaia di avvocati cassazionisti che compongono il parco clienti della Casa editrice.L’occasione è stata utile per illustrare gli strumenti che la Casa editrice mette a disposizione dei principali attori dell’attività processuale telematica, quindi avvocati e magistrati; tra questi, oltre ai volumi cartacei divisi per settore e per area del diritto,figura proprio uno strumento digitale: ilProcessotelematico.it, portale online dedicato alla categoria del “processo a distanza”.Allo stesso tempo, sono state poste le premesse per incrementare le attività di collaborazione fra la Giuffrè Francis Lefebvre e la Suprema Corte in tema di aggiornamento e promozione della cultura giuridica per i magistrati e gli operatori, tutti, del diritto. Giuffrè Francis Lefebvre (GFL) è leader in Italia nell’editoria professionale nelle aree legale e fiscale. GFL è parte del Gruppo internazionale Lefebvre Sarrut e nel luglio 2018 ha incorporato la storica casa editrice Giuffrè Editore, fondata a Milano nel 1931, e Memento Francis Lefebvre, da oltre 25 anni specializzata nella produzione di volumi e supporti digitali per i professionisti legali e tributari, con più di 50 mila clienti solo in Italia. Oltre al catalogo cartaceo di oltre 15.000 volumi e 40 periodici specialistici, Giuffrè Francis Lefebvre offre un’ampia serie di servizi online, prodotti digitali, piattaforme integrate e software.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primo maggio: Corteo telematico

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 aprile 2020

Si snoderà per oltre otto ore il corteo telematico del 1° maggio proposto da Rete Iside onlus e a cui hanno aderito molte realtà sociali, politiche e sindacali. Un corteo le cui tappe saranno scandite da focus, delegati dai luoghi di lavoro, testimoni di solidarietà, ospiti internazionali per i saluti dai sindacati di tutto il mondo – da Cuba al Sud Africa, dalla Grecia al Venezuela, dalla Francia al Donbass – artisti che hanno deciso di camminare con noi nel corteo: Ascanio Celestini, Grazia Di Michele, Banda Bassotti, Moni Ovadia, Gioel, Assalti Frontali, Giordano De Plano, oltre a poeti, cantastorie e cori popolari.Pazienza Zero, per significare l’indisponibilità a far finta che non sia successo nulla, che si possa riprendere la vita di tutti i giorni senza far pagare il conto ad un sistema che ha mostrato la sua incapacità di governare il boomerang del fallimento della globalizzazione, che ha scelto il profitto invece della salute e della sicurezza di popolazione e lavoratori, rendendo clamorosamente palese la follia del decentramento amministrativo che ha rapinato i territori. Tutte scelte che stanno producendo migliaia di morti.Parleremo di sanità e sicurezza sul lavoro, perché sono centinaia gli operatori della sanità uccisi dal virus, che vanno a sommarsi alla strage quotidiana sui luoghi di lavoro. Una strage per la quale USB chiede con forza l’introduzione del reato di omicidio sul lavoro, così come avvenuto nel 2016 per l’omicidio stradale.Affronteremo il diritto al sapere, alla casa e al reddito, sottolineeremo come oggi le questioni del clima e dell’ambiente in rapporto ai profitti siano più che mai centrali.Con esponenti dei governi di Cuba e del Venezuela affronteremo le grandi questioni dei blocchi economici imposti dagli USA e dalla UE a Paesi che mantengono la propria indipendenza politica, economica e di modello sociale.La repressione delle piccole, misurate e simboliche iniziative di questi ultimi giorni, la repressione del diritto di sciopero, i licenziamenti dei lavoratori rei di aver denunciato la mancanza di tutele sui luoghi di lavoro saranno al centro di uno specifico focus con esperti di diritto del lavoro, magistrati, operatori del diritto che metteranno sotto la lente di ingrandimento le pulsioni autoritarie e di disciplinamento che si stanno manifestando.La situazione nell’industria, nel commercio, nei servizi, tra i collaboratori ei lavoratori autonomi assieme alla grande questione delle campagne e della ormai non più rinviabile regolarizzazione dei migranti daranno forza al corteo telematico del 1° Maggio, pensato e realizzato per ridare ai lavoratori, di cui si celebra la festa, il diritto di parola che ben trent’anni di concertone avevano provato a togliergli per sempre.Facciamo del Primo Maggio il punto limite della nostra pazienza. La fine della nostra pazienza è un dispositivo di protezione di massa.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Primo Maggio un grande corteo telematico attraverserà l’Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 18 aprile 2020

Il Primo Maggio un grande corteo attraverserà tutta la Penisola con lo slogan “Pazienza zero”. In tempi di distanziamento sociale sarà un corteo telematico ma non per questo meno carico di forza e di rabbia: una diretta live no-stop, sui siti e sui social delle organizzazioni promotrici, racconterà le lotte, le denunce e le iniziative di solidarietà – intervallate dai contributi dal mondo della musica – che fanno intravedere la nascita di un’altra società.Non stiamo infatti morendo solo di Covid-19 né la crisi mondiale è frutto unicamente del coronavirus. Affiora ovunque la consapevolezza che il sistema economico e sociale occidentale non sia in grado di proteggere la società umana da una crisi con queste caratteristiche e che sia arrivato il momento di intraprendere un altro cammino. La diffusione del virus ha solo messo in evidenza l’accaparramento delle risorse nelle mani di pochi, che oggi è diventato insopportabile perché mette a repentaglio la nostra stessa sopravvivenza.L’assenza di sicurezza sui posti di lavoro, lo smantellamento della sanità pubblica, l’impreparazione alle emergenze testimoniano che tutto è sacrificato alla competitività delle imprese sui mercati mondiali.Le morti sul lavoro, le morti in mare dei migranti, le morti degli anziani nelle RSA, le morti degli operatori sanitari di base e ospedalieri, dimostrano che è stato ucciso il diritto alla sicurezza ed alla salute e che l’articolo 32 della Costituzione viene subordinato agli interessi delle aziende.La cinica fretta dei padroni a riaprire tutte le attività e la mancanza dei dispositivi di protezione producono una sequela continua di omicidi che non sono dovuti alla diffusione del virus ma alla responsabilità precisa di chi, di fronte ad una emergenza di enormi proporzioni, continua a mettere i profitti ed il valore dei titoli azionari davanti agli interessi della collettività.L’aumento delle disuguaglianze sociali, l’enorme diffusione della povertà, l’allargamento della precarietà e del lavoro povero, il moltiplicarsi delle mille forme di lavoro atipico, autonomo e a partita iva, sfruttato, impoverito e senza tutele, l’accrescersi delle disparità di genere, sono il frutto delle controriforme del mercato del lavoro varate in questi anni. La diffusione del virus ha solo messo in evidenza l’accaparramento delle risorse nelle mani di pochi, che oggi è diventato insopportabile perché mette a repentaglio la nostra stessa sopravvivenza.Il distanziamento sociale è oggi una necessità per fermare il contagio. Ma c’è il forte rischio che diventi un’arma per chiuderci la bocca ed impedire l’esplodere della protesta. Nei rinnovati divieti a scioperare si intravede già una voglia di disciplinare il paese. Un bavaglio alla voce di milioni di lavoratori che vogliono il rispetto del diritto alla salute, al reddito, alla democrazia.I popoli potrebbero aver esaurito la pazienza. Mentre il pensiero unico si sgretola, l’austerità fortemente voluta dall’Unione Europea entra in crisi e le ricette neoliberiste vengono rimesse in discussione, sta forse scoccando l’ora di un nuovo inizio. Difendere la vita e la salute del pianeta e di chi lo abita sono il nuovo imperativo della solidarietà internazionalista.Facciamo del Primo Maggio il punto limite della nostra pazienza. La fine della nostra pazienza è un dispositivo di protezione di massa.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A Jesi l’istituto telematico ed ecosostenibile

Posted by fidest press agency su martedì, 7 settembre 2010

A soli sette mesi dall’inizio dei lavori sono stati ultimati gli impianti tecnologici per le nuove officine degli Istituti Tecnici Itis e Ipsia di Jesi. Un fabbricato di 4.400 metri quadri su due piani con 6 officine, 9 laboratori e 10 aule per gli studenti, un vasto intervento di riqualificazione della Provincia di Ancona costato 4,5 milioni di euro per la demolizione delle officine esistenti e la costruzione di un nuovo edificio. L’appalto, affidato alla Sacaim di Venezia, ha visto Cat Impianti di Jesi realizzare gli impianti tecnologici della struttura. La struttura è  stata realizzata secondo i principi della bioedilizia e prevede la termoregolazione climatica digitale di ogni singola aula, in base alla diversa insolazione o all’utilizzo nelle diverse fasce orarie. Inoltre tutte le officine e i laboratori sono connessi alle reti telematiche e collegati in fibra ottica tra loro e con le altre filiali dell’istituto e della dirigenza scolastica. Impianti di illuminazione a risparmio energetico con lampade a basso consumo, sistemi di filodiffusione in ogni ambiente e sistemi antincendio con rilevatori di fumo in tutti gli ambienti completano la struttura. (mirko)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un gruppo editoriale virtuale

Posted by fidest press agency su domenica, 22 agosto 2010

E’ il Gruppo Editoriale Internazionale Telematico (G.E.I.T.) Prima di tutto l’iniziativa può considerarsi innovativa in quanto può permettersi oggi di contemperare due esigenze: quella della comunicazione “tradizionale” e l’altra di tipo telematico. Vi è poi un sistema trasversale che salta alcuni passaggi oggi considerati ancora validi e difficilmente sostituibili o alternativi. Pensiamo alle concessionarie di pubblicità. Che senso hanno se ciascun editore presente in “rete” può presentare la sua offerta direttamente alle imprese che intendono fare pubblicità ai loro prodotti? Tutto questo già accade in Gran Bretagna. Lo stesso ragionamento dovremmo fare pensando alle agenzie giornalistiche, agli uffici stampa e alle redazioni dei giornali quotidiani e periodici. Dove nasce la notizia? Vi sono due percorsi per conoscerla. La prima è nella raccolta diretta degli eventi  che si manifestano intorno a noi: dichiarazioni di vari personaggi della politica, dell’economia, del sociale, ecc. e dalla cronaca bianca e nera. La seconda ci perviene direttamente attraverso i comunicati degli uffici stampa degli enti pubblici e dei privati. A questo punto ci chiediamo perché ci avvaliamo, praticamente, di doppioni comunicando la stessa notizia alle redazioni dei quotidiani e alle agenzie di stampa? A nostro avviso uno dei due diventa superfluo o, per lo meno, dovrebbe modificare il suo ruolino di marcia. Sino ad oggi le agenzie di stampa hanno per lo più funzionato da filtro e da correttore per messaggi prolissi, poco chiari pervenuti da fonti impreparate a comunicare notizie secondo un certo stile giornalistico. Ora gli uffici stampa stanno diventando più “professionali” e alla loro guida non mancano giornalisti qualificati. Significherebbe, quindi, che gli uffici stampa hanno in tal modo perso la loro funzione primigenia se non si fosse aggiunta, nel frattempo, l’enorme proliferazione delle informazioni soprattutto on-line. Ora se vogliamo meglio razionalizzare l’attività del giornalista delle redazioni dei quotidiani e dei periodici, dobbiamo ritenere che per essi vale meglio un referente che sia in grado di concentrare la massa delle notizie senza costringerlo a visitare decine di siti o ricevere centinaia di e-mail. Ed il referente, questa volte, dovrebbe continuare ad assumere la veste delle agenzie stampa suddividendole in “generaliste” e specializzate. Diciamo un massimo di 4-6 nel primo caso ed una ventina nel secondo. Oggi, invece, sono troppe e rischiano d’essere non lette con la conseguenza che talune notizie interessanti finiscono sacrificate ingiustamente. Il G.E.I.T. pensa a questo e a molte altre cose.

Posted in Recensioni/Reviews, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parco Telematico dell’Audiovisivo

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

È stato presentato a Roma, alla Casa del Cinema, il Parco Telematico dell’Audiovisivo, che sorgerà a Formello, con un investimento complessivo di oltre 120 milioni di euro, e sarà attivo dall’autunno 2012.  Previsto su una superficie di 12 ettari, con strutture per 47.000 mq e 23 teatri di posa, il Parco è promosso da Tecnoconsult International di Rufo Guerreschi, imprenditore con studi e anni di esperienze manageriali all’estero, oggi impegnato nel trasformare Formello nella Hollywood capitolina, intravedendo nella sua zona produttiva, non a caso già ricca di aziende leader del settore, “…il  progetto visionario di riportare Roma e il Lazio ai fasti del cinema degli anni Sessanta, passando oggi per la produzione digitale di cinema e tv…”.  Alla presentazione, hanno preso parte i numerosi partner della nuova infrastruttura: da Tomas Petru di Kit Digital (società ceca e quotata al Nasdaq, specializzata nella gestione di video su protocollo IP) a Linda Drabik di Kaltura (con le sue piattaforme open source adottate da oltre 60.000 editori nel mondo), da Luigia Aiello, direttrice del Dipartimento Informatica e Sistemistica dell’Università La Sapienza a Domenico Zungri, di Immersive-Labs, che ha spiegato come nel progetto del Parco Telematico dell’Audiovisivo entrerà a far parte anche Idc Consortium, il primo consorzio globale dei provider di software e hardware per il mercato interattivo del 3D, e che la sua azienda intende realizzare una struttura per la condivisione di esperienze sulla programmazione, a livello internazionale; e ancora da Davide Medici di Euroscena, da Iacopo Tacchi di  Sae Institute a Guido Tattoni di Qantm e Studio 301, infine Edoardo Marinelli di Bic Lazio.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medici: sciopero telematico

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 luglio 2010

Ancora dubbi e perplessità in materia di certificazioni mediche on-line. Una procedura non contemplata dall’Accordo Collettivo Nazionale (Acn) della medicina generale e che, peraltro, rappresenta un enorme aggravio burocratico per il medico, declassato alla mera figura di terminalista informatico. A lanciare l’allarme il Sindacato dei Medici Italiani del Lazio (Smi), pronto a proclamare un dissenso telematico, in accordo con Snami. Il provvedimento, che mette in campo sanitario le certificazioni telematiche, incontra non poche problematiche a causa della mancata sinergia tra Regione, Inps, Asl e camici bianchi. Inoltre, nonostante i vertici sindacali abbiano chiesto chiarimenti in merito alle criticità delle certificazioni mediche on-line, non sono stati ancora convocati dalla Regione Lazio. «Il Sindacato dei Medici Italiani  –  sottolinea Gian Marco Polselli, segretario regionale Smi-Lazio – ha già fatto esplicita richiesta alla governatrice del Lazio, Renata Polverini, di prevedere una proroga per la trasmissione  telematica dei certificati di  malattia; affinchè vengano risolte tutte le suddette difficoltà. Auspichiamo che, a tutti medici della Regione Lazio, sia consentito di attuare, contemporaneamente, la pratica della certificazione on-line. Basti pensare che Asl, ospedali e policlinici universitari, non sono ancora pronti ad attuare questo procedimento; con il  rischio che i 5.400 medici di medicina generale presenti sul territorio, siano costretti a fare i terminalisti per conto dei restanti 24mila colleghi abilitati all’invio della documentazione on-line. Con questa procedura, infine, saranno penalizzati anche i cittadini che decideranno di rivolgersi alla sanità privata convenzionata e non, poichè dovranno far riferimento ad un medico di medicina generale o ospedaliero per inoltrare il proprio certificato medico. Un iter inaccettabile sia per gli utenti che per gli stessi medici. Alla luce dei fatti – conclude Gian Marco Polselli –  invitiamo tutti i vertici degli Ordini dei medici del Lazio, a riconoscere la certificazione telematica quale diritto-dovere di tutti i medici iscritti agli Albi professionali, e non solo per i professionisti che operano direttamente per il Servizio Sanitario Regionale (SSR). Diversamente, come già detto, saremo costretti ad attuare ogni modalità di disaccordo, fino ad una vera e propria “protesta telematica”, per contrastare una operazione che appare improvvisata. Fonte di confusione e disagio per tutte le parti in causa».

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Webmaster siti cattolici

Posted by fidest press agency su domenica, 9 Maggio 2010

Palermo 10 maggio 2010 – ore 19Salone “Beato Giacomo Alberione”Libreria Paoline – corso Vittorio Emanuele, 456 Al concorso organizzato dall’Ufficio Comunicazioni sociali dell’Arcidiocesi di Palermo diretto dal diac. Pino Grasso, nell’ambito del programma della Settimana della Comunicazione curata dalle Paoline e in collaborazione con Radio Spazio Noi, hanno partecipato 26 webmaster che curano siti parrocchiali e di associazioni cattoliche del territorio. Tra questi i responsabili del sito della Missione “Speranza e Carità”, fondata da Biagio Conte, delle suore del Bell’Amore fondate dal card. Salvatore Pappalardo, del Giornale telematico della Curia di Monreale diretto da mons. Vincenzo Noto e tanti altri parrocchiali.Ai primi tre classificati andranno una fotocamera digitale, un telefono cellulare e un lettore Mp4, mentre a tutti i concorrenti sarà consegnato un diploma di partecipazione. Premieranno il preside della facoltà teologica di Sicilia “San Giovanni Evangelista” prof. Rino La Delfa, il dr. Giovanni Silvestri, presidente dell’associazione WECA, Webmaster Cattolici Italiani e suor Fernanda Di Monte, responsabile animazione culturale Paoline.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »