Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘terra santa’

Conferenza: Vivere la Terra Santa

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 giugno 2018

Roma Sabato 9 giugno ore 15,15 Aula Benedetto XVI Pontificia Università della Santa Croce Piazza di Sant’Apollinare 49. Prima dell’inizio dei lavori è prevista una conferenza stampa, mons. Pizzaballa incontrerà i giornalisti alle ore 15,15 presso l’aula Benedetto XVI. S.E. mons. Pierbattista Pizzaballa, Amministratore del Patriarcato Latino di Gerusalemme, a Roma per discutere della difficile situazione in Medio Oriente. Invitato dall’associazione ‘Amici di Saxum Italia’, interverrà al convegno ‘Vivere la Terra Santa’. Un’occasione per riflettere sulla difficile situazione in Medio Oriente, scenario di conflitti sempre più cruenti. “La vita di tanti giovani ancora una volta è stata spenta e centinaia di famiglie piangono sui loro cari, morti o feriti – ha detto mons. Pizzaballa dopo gli scontri in seguito all’apertura dell’Ambasciata americana a Gerusalemme -. Ancora una volta, come in una sorta di circolo vizioso, siamo costretti a condannare ogni forma di violenza, ogni uso cinico di vite umane e di violenza sproporzionata. Ancora una volta siamo costretti dalle circostanze a chiedere e gridare per la giustizia e la pace”. Tensioni e violenze funestano un territorio nel quale la “vita ha poco valore e risulta difficile credere nel futuro”, come ha ricordato lo stesso mons. Pizzaballa durante l’omelia per la scorsa Pasqua.
A seguire il convegno. Presiederà il prelato dell’Opus Dei, mons. Fernando Ocariz. Prenderanno parte all’evento l’ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, Pietro Sebastiani, il presidente dell’associazione Amici di Saxum, Aldo Bressi, e Rosalinda Corbi, segretario generale della Fondazione Saxum. La conclusione dei lavori sarà affidata a Massimo Caneva, presidente dell’Associazione Europea di Studi Internazionali di Roma. Modera l’incontro il giornalista Alberto Michelini. Nel corso del convegno verrà presentato il ‘Progetto Saxum’, l’iniziativa, nata per la diffusione di una cultura di pace, di dialogo e di integrazione, proprio nei luoghi più antichi della cristianità che ha portato alla realizzazione di centro residenziale e di un’area multimediale di altissima specializzazione tecnologica, poco distante da Gerusalemme.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno sul tema “Vivere la Terra Santa”

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 giugno 2018

Roma Sabato 9 giugno ore 15,30 Aula magna Giovanni Paolo II – Pontificia Università della Santa Croce Piazza di Sant’Apollinare 49 Incontro con l’Amministratore del Patriarcato Latino di Gerusalemme S.E. Mons. Pierbattista Pizzaballa. Presiede il prelato dell’Opus Dei, Mons. Fernando Ocariz.
Presiederà i lavori il prelato dell’Opus Dei, mons. Fernando Ocariz. Prenderanno parte all’evento l’ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, Pietro Sebastiani, il presidente dell’associazione Amici di Saxum, Aldo Bressi, e Rosalinda Corbi, segretario generale della Fondazione Saxum. La conclusione dei lavori sarà affidata a Massimo Caneva, presidente dell’Associazione Europea di Studi Internazionali di Roma. Modera l’incontro il giornalista Alberto Michelini.Nel corso del convegno verrà presentato il Progetto Saxum, l’iniziativa, nata per la diffusione di una cultura di pace, di dialogo e di integrazione, proprio nei luoghi più antichi della cristianità che ha portato alla realizzazione di centro residenziale e di un’area multimediale di altissima specializzazione tecnologica, poco distante da Gerusalemme.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Terra Santa: Pellegrinaggio Pastorale universitaria romana

Posted by fidest press agency su domenica, 1 gennaio 2017

pelligrinaggioRoma “Ho voluto curare personalmente i dettagli di questo pellegrinaggio e con grande gioia ho accolto l’incarico affidato ad Opera Romana Pellegrinaggi dalla Pastorale Universitaria della Diocesi di Roma” ha dichiarato Monsignor Liberio Andreatta, Amministratore delegato dell’Opera Romana Pellegrinaggi.” E’ stato un grande privilegio poter organizzare questo viaggio per docenti e ricercatori del mondo universitario romano sotto la guida di Monsignor Leuzzi che conosce e vive il mondo universitario dall’interno, comprendendone la complessità e raccogliendo il desiderio di approfondimento della realità spirituale che solo nella nostra Terra Santa può essere vissuta totalmente” ha concluso Monsignor Andreatta.
“Siamo davvero felici che la Pastroale Universitaria di Roma abbia scelto la Terra Santa per questa unica esperienza di pellegrinaggio che vede una visita da Nord a Sud di tutta Israele. Ciascuno dei partecipanti al viaggio sarà, ne siamo certi, ambasciatore di Israele raccontandone la varietà unica e irripetibile così da divenire motore trainante di futuri viaggi nella Terra dove tutto ha avuto pelligrinaggio2inizio”.Abbiamo accolto poi con grande gioia la richiesta di organizzare anche un incontro all’Università ebraica di Gerusalemme e ci siamo subito mossi affichè questo possa essere realizzato” ha dichiarato Avital Kotzer Adari direttore dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo in Italia.
L’Università Ebraica è una della grandi eccellenze di Gerusalemme, fondata nel 1927, tra gli altri, da Albert Einstein, sinonimo di cultura, incontro, dove ogni anno giungono studenti da tutto il mondo. Un fiore all’occhiello di Israele che speriamo possa essere conosciuto sempre di più dalle istituzioni universitarie italiane così da creare momenti di scambio culturali insostituibili, grazie anche all’azione dell’AUG, Amici Università di Gerusalemme, che da sempre lavora per promuovere scambi culturali tra studenti e ricercatori. “Una visita di Gerusalemme e di Israele in generale in questo periodo è davvero un grandisismo dono” ha continuato Avital.
pelligrinaggio1In questi giorni in Israele si vive poi l’atmosfera della festa di Hannuikah, la festa della luce, simobolo di rinnovamento della fede ebraica e dell’affermazione dei principi del monoteismo. Un viaggio in Israele in questo periodo offre la possibilità di coniugare la dolcezza del tempo atmosferico con i momenti di fede, consentendo così al pellegrino di viaggiare da Nord a Sud alla scoperta delle eccellenze e delle meraviglie della destinazione.
In occasione del viaggio è stato anche presentato l’ultimo libro di Monsignor Leuzzi: “L’amore coniugale e la famiglia nella modernità. Costruire la civiltà dell’amore. Libreria Editrice Vaticana”.
Alla presentazione che ha avuto luogo presso Casa Nova di Nazareth ha partecipato anche S. Ecc. Mons. G. Marcuzzo, vescovo di Nazareth. (foto: pellegrinaggio)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Auguri dalla Terra Santa

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 dicembre 2015

terra santaNonostante i tempi di devastazione, morale e materiale, in cui stiamo vivendo possano ispirare pensieri di seria preoccupazione, inviamo i nostri sinceri Auguri di trascorrere delle Serene Festività Natalizie. I più sinceri auguri a chi saprà trovare la forza e l’equilibrio per resistere e continuare la buona battaglia per la Verità, che non può essere slegata o disgiunta da qualsiasi buona intenzione voi abbiate. Un ringraziamento e menzione particolare per tutti coloro che non si sono dimenticati dei nostri umili sforzi per sostenere praticamente l’artigianato cristiano di Terra Santa (http://www.terrasantalibera.net) e ci hanno sostenuti in questa forma alternativa, sostenendo cosí in modo pratico, dignitoso e diretto il lavoro e la vita di molte famiglie di Terra Santa, che nonostante l’impazzimento generale vogliono continuare a sperare e crescere i propri figli: a voi tutti un grandissimo grazie di cuore.
Noi non chiediamo e mai abbiamo chiesto offerte o donazioni (e mai lo faremo nel futuro, perché non é la nostra politica di autofinanziamento), quindi la vostra partecipazione al nostro lavoro di solidarietá attiva e produttiva ci fa particolarmente piacere, ci consola e ci motiva a proseguire, anche se con molta difficoltá e fatica, sulla strada intrapresa molti anni fa. (foto: terra santa)(Gruppo di Lavoro di Terra santa Libera)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Cristiani in Terra Santa

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 giugno 2015

terra santa«Trasformare una casa comune in famiglia attraverso il dialogo». Ecco la “sfida” in Terra Santa secondo monsignor Giuseppe Lazzarotto, nunzio in Israele e delegato apostolico per la Palestina. In una conversazione con Aiuto alla Chiesa che Soffre, il rappresentante pontificio ha commentato il recente incendio alla Chiesa «della moltiplicazione dei Pani e dei Pesci» sul lago di Tiberiade, uno dei simboli cristiani in Terra Santa. «Sono atti che ci amareggiano profondamente perché, pur non essendo condivisi dalla maggioranza della popolazione, esprimono un atteggiamento di chiusura, il rifiuto ad accettare la presenza di chi è diverso».
La comunità cristiana, nota il presule, non si lascia tuttavia scoraggiare da quanto accaduto, continuando a percorrere la via del dialogo. Dialogo tra cristiani, ma anche con israeliani e palestinesi. «È ciò a cui ci richiama sempre Papa Francesco: educarci ed educare al dialogo».
La Chiesa è in prima linea in tal senso e si impegna a fondo «affinché questi due popoli possano imparare a vivere insieme e affinché questa terra non si limiti ad essere una casa condivisa ma diventi un luogo in cui conoscersi, rispettarsi e anche volersi bene». A trarre beneficio dalla riconciliazione, sarebbe anche l’ormai minuta comunità cristiana che da decenni continua ad abbandonare la culla del Cristianesimo. «Se le condizioni di vita migliorassero, i fedeli non partirebbero, perché nessuno vuole lasciare la Terra Santa».
Citando le parole di Papa Francesco alla recente plenaria della Roaco (Riunione delle Opere d’Aiuto alle Chiese Orientali), monsignor Lazzarotto sottolinea l’urgenza di piantare il “seme della riconciliazione”. «Proprio come ha fatto il Santo Padre nel suo viaggio in Terra Santa e con l’incontro in Vaticano con Simon Peres e Abu Mazen. «Purtroppo però subito dopo vi è stata la guerra a Gaza che ha seminato odio, divisioni e distruzione sia materiale che spirituale». Nella Striscia di Gaza ancora si notano i segni del conflitto della scorsa estate. «Vi è stata una distruzione terribile e la ricostruzione non è ancora iniziata», afferma il nunzio, sottolineando l’importante opera della Chiesa locale che pur contando soltanto 1300 fedeli, gestisce tre scuole, un ospizio per anziani ed un centro per disabili: «sono queste le strade del dialogo».
Una speranza per il futuro può essere rappresentata dalla comunità cattolica di lingua ebraica, cresciuta in maniera considerevole negli ultimi anni grazie ai figli dei cattolici emigrati in Israele. «Una bellissima e nuova realtà cui bisogna dare attenzione e che in futuro potrebbe avere un ruolo fondamentale».
Quanto alla questione del muro di separazione e dei permessi ai cristiani per accedere ad alcuni luoghi sacri, monsignor Lazzarotto riscontra una maggiore disponibilità da parte delle autorità israeliane. «Noi siamo contro i muri, ma bisogna dire che quest’anno abbiamo notato un atteggiamento molto più positivo. A Pasqua e a Natale sono stati concessi più permessi che in passato e molti fedeli sono potuti partire da Tel Aviv, mentre prima era proibito».
A nutrire le speranze cristiane anche il prossimo accordo tra Santa Sede e Stato Palestinese. «Questo accordo ci offrirà una garanzia giuridica. In Palestina la comunità cristiana ha libertà di religione e di culto, ma d’ora in poi questa libertà non sarà soltanto frutto della buona volontà di chi sta al governo, bensì un diritto riconosciuto dallo Stato, che si impegna ufficialmente per il presente e per il futuro della Chiesa». (foto: terra santa)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La campagna di ATS pro Terra Sancta a favore delle famiglie di Betlemme

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 dicembre 2013

The Terra Sancta building in Jerusalem by night

The Terra Sancta building in Jerusalem by night (Photo credit: Wikipedia)

“A Natale Ritorna alle Origini” è la campagna lanciata da ATS pro Terra Sancta per aiutare i bambini e le famiglie di Betlemme. L’intento è sostenere le pietre vive più fragili, cioè i bambini poveri, in quel luogo così speciale della Terra Santa, proprio lì dove Dio si è fatto bambino.“Con i fondi raccolti si desidera sostenere l’educazione dei bambini più bisognosi e con problemi di apprendimento, oltre che – afferma padre Pizzaballa, Custode di Terra Santa – fornire loro le cure mediche essenziali”.In questo periodo di Avvento, Betlemme si riempie di festa, di gioia, di persone che vengono a rivivere qui quel momento che ha cambiato la storia dell’umanità. Eppure le difficoltà non mancano e a farne le spese di un sistema sociale estremamente fragile sono soprattutto i più deboli, i bambini.“Sono tanti i bambini di Betlemme a cui i frati tendono la mano, bambini che senza appoggio non avrebbero speranza. Nascere a Betlemme oggi significa, infatti, venire al mondo in una terra difficile, segnata dalle sofferenze e dalla povertà, soprattutto per i più piccoli. La comunità cristiana – continua padre Pizzaballa – si sta riducendo di anno in anno, sempre più persone sono costrette a emigrare e chi rimane stenta a occuparsi dei propri figli, a prendersene cura, a farli studiare. Inoltre, nei territori palestinesi non esiste alcuna forma di assistenza medico-sanitaria pubblica: le cure legate a qualsiasi tipo di malattia sono a carico delle famiglie che spesso non possono permettersi spese mediche così ingenti, soprattutto nel caso di malattie croniche o cure urgenti. Il nostro obiettivo, come frati francescani della Custodia di Terra Santa per quest’anno – conclude il Custode – è di destinare a Betlemme 200.000 euro. E crediamo che, con un piccolo contributo offerto da ognuno, potremo aiutare 300 famiglie palestinesi e 250 bambini”.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Terra Santa, limes della storia”

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 luglio 2010

Roma 15 luglio, alle ore 18, nella Sala San Pio X di Via della Conciliazione 5, incontro “Terra Santa, limes della storia” promosso dal Superiore Generale dei Figli dell’Immacolata Concezione, P. Aurelio Mozzetta, e del Limes Club Oltretevere. Interverranno il Cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo e l’On. Gianfranco Fini, Presidente della Camera dei Deputati. Modererà Piero Schiavazzi. Introdurranno Lucio Caracciolo e Domenico Temperini.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diario di Terra santa

Posted by fidest press agency su martedì, 26 gennaio 2010

Nel 1980-81 don Andrea Santoro compì il suo primo, prolungato soggiorno in Terra Santa. A contatto con i luoghi in cui visse Gesù, annotò sui suoi quaderni le tappe della sua crescita spirituale. Per la prima volta, ora, queste pagine straordinarie sono a disposizione dei lettori. di don Andrea Santoro Edizioni San Paolo 224 + 8 pagine € 16,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

31 gennaio 2010: “pace in terra santa!”

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 gennaio 2010

La 2° Giornata Internazionale di Intercessione per la Pace in Terra Santa, che si celebrerà il 31 gennaio 2010, nasce dalla volontà e dalla riflessione di impegnarsi in modo concreto e forte per vivere una giornata intensa di preghiera. Promossa anche quest’anno da diverse realtà giovanili: dall’Associazione Nazionale Papaboys, dall’Apostolato “Giovani Per La Vita”, dalle Cappelle di Adorazione Perpetua in tutta Italia e nel mondo, e dai gruppi di Adunanza Eucaristica. Alla giornata di preghiera dello scorso anno è seguito nel maggio 2009, a pochi giorni dalla visita del Santo Padre ai luoghi della nascita e della vita di Gesù, anche un Pellegrinaggio con 150 membri delle vaie associazioni, iniziativa che anche quest’anno si ripeterà dal 26 maggio al 2 giugno. Dopo l’importante visita in Terra Santa del Santo Padre lo scorso maggio, ad un anno di distanza dalla 1° Giornata Internazionale di Preghiera celebrata in oltre 500 città del pianeta, abbiamo ancora nel cuore la stessa speranza che ci anima a ritrovarci a pregare, insieme alle parole che Sua Santità Benedetto XVI ha indirizzato lo scorso anno come augurio in previsione dell’evento. Sul sito dell’Associazione Nazionale Papaboys http://www.papaboys.it, dell’Apostolato “Giovani Per La Vita” http://www.youthfl.org e sul sito di Adunanza Eucaristica http://www.adorazione.org saranno trasmesse tutte le informazioni riguardanti l’evento con aggiornamenti, interviste, servizi fotografici e filmati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terra Santa: ponti solidarietà

Posted by fidest press agency su sabato, 9 gennaio 2010

Anche nel 2010 si svolgerà l’annuale visita (dal 10 al 14 gennaio) di una delegazione di ventisei persone tra vescovi e rappresentanti di Conferenze episcopali e organismi ecclesiali europei e nord americani visiteranno le popolazioni cristiane e le Chiese presenti in Terra Santa. L’annuale visita, è organizzata dal Coordinamento delle Conferenze episcopali a favore della Chiesa della Terra Santa e dell’Assemblea dei vescovi cattolici della Terra Santa (abbreviato con Holy Land Co-ordination: HLC 2010). Quest’anno, su esplicito mandato dei Presidenti delle Conferenze episcopali membri del CCEE (Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa) riunitisi in Plenaria nell’ottobre scorso (Parigi, 1-4 ottobre 2009), farà parte della delegazione ecclesiale anche P. Duarte da Cunha, Segretario generale del CCEE. La delegazione inizierà il suo viaggio incontrando le comunità cristiane a Gaza e le parrocchie nella West Bank. Nei giorni seguenti sono previsti incontri con le popolazioni locali, giovani sacerdoti e seminaristi, una visita all’università di Bethlehem e al Seminario di Beit Safa. Particolarmente attesi sono gli incontri, mercoledì 13, con il Presidente Shimon Peres e il Presidente Mahmud Abbas. La visita si concluderà giovedì 14 gennaio a Gerusalemme con una celebrazione al Santo Sepolcro e con una conferenza stampa.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palestina-Terra Santa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 agosto 2009

Cortina D’Ampezzo 11 agosto h. 17.30″ Splendid Hotel Venezia” conferenza “Palestina-Terra Santa: occupazione coloniale e conflitto” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e la G.I.S. del Comune di Cortina d’Ampezzo Difficile testimonianza di Verità e carità Dibattono il tema don Curzio Nitoglia e Filippo Fortunato Pilato (TerraSantaLibera.org) esperti delle tematiche legate all’occupazione della Terra Santa, sia sotto il profilo politico, che filosofico e teologico. Introduce la giornalista Rosanna Raffaelli Ghedina

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sulle strade della terra santa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 giugno 2009

Milano 25 giugno, alle 17.30, presso la Sala Bracco, Circolo della Stampa (c.so Venezia, 16) sarà presentato Il libro-intervista di Pierbattista Pizzaballa e Giorgio Acquaviva, Terra Santa, pubblicato dall’Editrice La Scuola Il libro-intervista di p. Pierbattista Pizzaballa (Custode di Terra Santa) e Giorgio Acquaviva, da poco giunto in libreria con i tipi dell’Editrice La Scuola, tocca tutti i punti sensibili della questione “Terra Santa”, permettendo al lettore di aprire una guida autorevole che, senza indulgere su toni devozionali o turistici, consente al visitatore come al pellegrino di interrogarsi su ciò che sta vedendo e provando, nella mente e nel cuore, mentre percorre le strade sulle quali passò Gesù di Nazareth. Un viaggio che contiene al proprio interno tanti altri. L’incontro, intitolato “Testimone in Terra Santa”, è stato organizzato dal Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente (CIPMO) in collaborazione con Comune, Provincia e Camera di commercio di Milano e il patrocinio della Regione Lombardia. All’incontro, presieduto da Janiki Cingoli (direttore del CIPMO), oltre a padre Pierbattista Pizzaballa, parteciperanno Giorgio Acquaviva (caporedattore e vaticanista del Quotidiano Nazionale) e Marcello Foa (inviato speciale de Il Giornale).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Obama in Terra Santa – Il plauso dei cristiani americani

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 giugno 2009

Una lettera di plauso al presidente Barack Obama per il discorso pronunciato a Il Cairo giovedì scorso. È l’iniziativa di un vasto gruppo – circa una sessantina – di esponenti religiosi cristiani degli Stati Uniti, tra i quali il vescovo di Albany, Howard J. Hubbard, presidente della Commissione giustizia e pace della Conferenza episcopale. Nel messaggio si esprime gratitudine per gli sforzi di Obama di dialogare con il mondo musulmano e per aver posto la questione della pace fra israeliani e palestinesi in cima alle priorità dell’Amministrazione. Allo stesso tempo si esprime grande preoccupazione sul “deterioramento della situazione in Terra Santa” e si sollecita l’Amministrazione Obama a fare passi concreti per raggiungere una giusta pace. Ha detto il vescovo Hubbard al Catholic News Service: “Sono molto contento che il presidente abbia scelto di prendere la personale iniziativa di affrontare tale questione e di aver detto in maniera molto chiara nel suo discorso che il tema sarà in cima alle priorità dell’amministrazione. Questa lettera è una risposta molto positiva al messaggio che egli ha lanciato e mostra l’appoggio di molti leader religiosi affinché quello che è stato iniziato venga proseguito”. Come cristiani americani – si legge nella lettera spedita a Obama – che condividono l’impegno “per una giusta e risolutiva pace fra israeliani e palestinesi” i firmatari della lettera hanno deciso di rivolgersi al presidente degli Stati Uniti per evidenziare come si sia arrivati “a un momento nel quale si presenta – scrivono – una grande urgenza e una grande opportunità. Dopo decenni di tragici conflitti, molti israeliani e molti palestinesi sono sfiduciati circa la possibilità di una pace. Tuttavia noi crediamo che con la sua guida determinata la promessa di due Stati sicuri e indipendenti possa essere realizzata. Lodiamo il suo messaggio alle popolazioni del Medio Oriente e la sua sfida a tutti noi di lavorare per la pace in Terra Santa in modo da cercare di costruire un futuro più positivo per le popolazioni di quella regione e di tutto il mondo. Le siamo grati per avere individuato la soluzione della controversia israelo-palestinese come una priorità e per aver chiarito l’impegno della sua amministrazione”. Tuttavia – continua la lettera – “mentre la comunità internazionale e la maggioranza del popolo palestinese e israeliano sono convinti che la soluzione dei due Stati sia la migliore per raggiungere la pace e la sicurezza, la finestra aperta da questa opportunità si sta rapidamente chiudendo. La continua crescita ed estensione degli insediamenti sta rapidamente erodendo ogni possibilità di creare uno Stato palestinese. I razzi che continuano a prendere di mira i civili israeliani e l’insistente rifiuto al diritto di Israele di esistere rafforza il distruttivo status quo”. Occorre dunque agire con determinazione e celerità: “Condividiamo – si legge ancora nella lettera – il comune impegno per tutte le popolazioni della Terra Santa – ebrei, cristiani e musulmani – ma siamo particolarmente preoccupati dalla situazione della comunità cristiana palestinese. Nel luogo di nascita della nostra fede, una delle più antiche comunità cristiane del mondo sta rapidamente diminuendo di numero e con essa la possibilità un giorno che le tre comunità di fede possano vivere in una pace condivisa a Gerusalemme. Signor presidente, è evidente che senza un accordo di pace israelo-palestinese i cristiani in Terra Santa potrebbero cessare di esistere come comunità a sé stante”. Azioni che diano seguito agli impegni assunti sono quindi ormai inderogabili. I firmatari della lettera sollecitano il presidente degli Stati Uniti a presentare proposte che vadano al di là del mero principio dei due Stati e forniscano una giusta ed equa soluzione che assicuri dignità, sicurezza e sovranità ai due popoli. Fra i cristiani che hanno firmato il messaggio figurano evangelici, protestanti, ortodossi orientali e afroamericani. (fonte Osservatore Romano del 7/6/2009)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia-Israele: Sassun “da Lieberman parole importanti”

Posted by fidest press agency su martedì, 5 maggio 2009

Dichiarazione di Raffaele Sassun, Presidente del Keren Kayemeth LeIsrael Italia “Abbiamo ascoltato con grande interesse il ministro degli Esteri israeliano Lieberman in occasione della sua visita a Roma e apprezziamo molto le sue parole in merito al ruolo decisivo che l’Italia può ricoprire nei rapporti in Medio Oriente. Ma soprattutto condividiamo quanto dichiarato da Lieberman sull’infinita importanza dell’imminente visita di Papa Benedetto XVI in Terra Santa”, ha dichiarato Raffaele Sassun, presidente del KKL Italia. “A questo proposito – continua Sassun  – vogliamo ricordare che il  Keren Kayemeth LeIsrael  di Gerusalemme è parte attiva nell’organizzazione della visita del Papa, suo infatti il progetto appena completato per il rinnovo di una vasta area verde di Nazareth, dove avrà luogo la Messa pubblica con  Benedetto XVI, alla quale sono  attese decine di migliaia di partecipanti”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »