Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘territori’

Bonifica territori campani

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 gennaio 2011

“Il Governo ha accolto l’ordine del giorno presentato a nome del gruppo Noi Sud con oggetto l’azione di bonifica dei territori campani” lo dichiara in una nota l’on. Americo Porfidia di Noi Sud “Negli ultimi anni – spiega Porfidia – la regione Campania è stata colpita da una serie ininterrotta di offese ambientali ed il suo territorio è a tutt’oggi tra i più martoriati dall’attività delle ecomafie. Di fatto non si conosce con esattezza l’effettiva entità dei danni apportati dalle pratiche di smaltimento illecito dei rifiuti all’ambiente e sulle persone. L’opera di bonifica dei siti colpiti è più che necessaria, tenendo anche conto che tale azione rappresenterebbe un’autentica fonte lavoro per migliaia di persone. L’ordine del giorno – continua il deputato campano – oltre a richiedere un’azione di bonifica dei siti identificati, impegna il governo ad  istituire una Commissione medica ad hoc per lo studio e il monitoraggio del livello di vivibilità ambientale campana; ad assumere iniziative normative volte a rafforzare la tutela della salute per le popolazioni che attualmente risiedono vicino ai territori che risultano fortemente inquinati ed a rafforzare i controlli di qualità sulle produzioni agricole provenienti da tale terreni. Inoltre – conclude Pordfidia – dato che crediamo fortemente in un’azione preventiva abbiamo chiesto al Governo un impegno al fine di assumere iniziative specifiche di carattere culturale volte ad illustrare alla popolazione e in particolar modo ai bambini delle scuole i danni che l’inquinamento reca all’ambiente e alle popolazioni” (On. Americo Porfidia Noi Sud – Membro IV Commissione (Difesa)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sciopero nazionale metalmeccanici

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

28 gennaio 2011. La riunione dell’esecutivo nazionale dell’Unione Sindacale di Base Lavoro Privato ha deliberato lo sciopero nazionale del settore metalmeccanici, proclamato per l’intera giornata del prossimo 28 gennaio. USB parteciperà alle manifestazioni che nella giornata dello sciopero si svolgeranno in tutta Italia. Lo sciopero è indetto a sostegno delle rivendicazioni della categoria dei metalmeccanici, a partire dalla vertenza Fiat, ed a difesa delle condizioni di lavoro, del contratto nazionale e della democrazia nei posti di lavoro. Come lo sciopero nazionale dei lavoratori del trasporto pubblico locale, indetto per il 26 gennaio, e le tante mobilitazioni in atto in altri settori produttivi, per USB l’azione di lotta dei metalmeccanici è inserita nel percorso di preparazione di uno sciopero generale che coinvolga tutti i lavoratori pubblici e privati, generalizzando la piattaforma rivendicativa ed estendendo la partecipazione attiva anche a tutti quei soggetti collettivi che operano nel sociale e sui territori.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasporti: adesione allo sciopero

Posted by fidest press agency su sabato, 11 dicembre 2010

Sono rilevanti i primi dati sull’adesione allo sciopero nazionale del Trasporto pubblico locale indetto da USB Lavoro Privato, Cobas del lavoro privato e SLAI Cobas, anche alla luce del fatto che le 4 ore di astensione dal lavoro sono articolate con orari diversi a seconda delle regioni e delle relative fasce di garanzia. Fra i territori in cui lo sciopero cade nella fascia mattutina, a Milano sono rimaste ferme tutte le linee della metropolitana e dei bus, con pesanti ripercussioni sulla circolazione, mentre in Sicilia sono bloccati tutti i collegamenti regionali.  A Napoli si registra una adesione totale da parte dei lavoratori della Sepsa, al 90% nelle altre aziende della mobilità, mentre è stata simbolicamente occupata dai lavoratori la sede della CPT, per protestare contro le fuorvianti informazioni fornite dall’azienda in merito al differimento dello sciopero odierno. Buoni i dati di Roma, fra il 35% ed il 40% del trasporto di superficie. Secondo l’Unione Sindacale di Base, i dati sono destinati a salire nei territori in cui lo sciopero si svolgerà nella fascia pomeridiana, come ad esempio Friuli o Veneto, e confermano la decisa volontà dei lavoratori di non subire ulteriori arretramenti delle già gravi condizioni economiche e normative, come invece si ostinano a pretendere le Aziende sul tavolo di trattativa nazionale.  USB annuncia inoltre che le vertenze del trasporto pubblico locale rimarranno in piedi fino a che non verranno delineate le progettualità necessarie per dare reali prospettive al trasporto pubblico, spina dorsale dell’economia del paese.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tevere: protezione civile

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 dicembre 2010

Roma. «La riunione tecnica convocata questa mattina presso il Dipartimento della Protezione civile nazionale, ha confermato la piena collaborazione delle Istituzioni al fine di provvedere allo scambio delle informazioni necessarie a fronteggiare eventuali situazioni di criticità che potrebbero verificarsi nei territori delle aste fluviali di Tevere e Aniene. La situazione è in continua evoluzione: risente della portata delle precipitazioni che si sono verificate questa notte in Umbria e nell’alto Lazio, ma è condizionata soprattutto dalle precipitazioni che si attendono nelle prossime ore e nei prossimi giorni. Alle ore 15.15 il Tevere ha raggiunto quota 10.50 metri a Ripetta e si attende un picco di piena nelle prime ore di domani mattina, con livelli intorno ai 12 metri. L’Aniene, invece, ha raggiunto 4.73 metri a Ponte Mammolo. La Protezione civile del Campidoglio ha schierato i propri operatori e 250 volontari lungo le aste fluviali e nei territori più a rischio per gestire eventuali situazioni di emergenza .  Questa mattina abbiamo provveduto ad informare della situazione di allerta gli imprenditori della Tiburtina Valley e predisposto il posizionamento di 10 mila sacchetti di sabbia nei pressi del Fosso di Pratolungo, dove è già in funzione una batteria di idrovore da 10 metricubo al secondo. Altri piccoli allagamenti si sono verificati ad Ostia, dove invece sono intervenute le nostre squadre di operatori con le idrovore. Nelle prossime ore la Sala Operativa della Protezione civile del Campidoglio, monitorerà attentamente la situazione in collaborazione con gli organismi regionali, per gestire in modo coordinato eventuali emergenze. Lo stato di attenzione è confermato fino alla fine della settimana». Lo comunica tommaso Profeta, vicecapo di Gabinetto e direttore della Protezione civile di Roma Capitale

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carta dei territori

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 giugno 2010

Il 12 giugno 2010 è nato il nuovo modo di conservare gli ecosistemi lagunari e deltizi dell’Alto Adriatico. I tecnici delle regioni Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, ospitati dal Vice Presidente della Regione Veneto Marino Zorzato, si troveranno all’Arsenale di Venezia presso la sede di Thetis per formare la Carta dei Territori di Transizione. Si tratta di un forte impegno ad azioni di eccellenza per lo sviluppo sostenibile della fascia costiera compresa fra Ravenna, il Delta del Po, le lagune venete e friulane, sino ad Aquileia e Trieste, con azioni basate sul principio di co-evoluzione del sistema naturale e sociale. La “Carta dei Territori di Transizione dell’Alto Adriatico” stabilisce due importanti principi ordinatori:  la necessità di dar voce, armonizzare e risolvere le questioni del territorio partendo dalla cultura locale e dalla bellezza della natura;  la determinazione a puntare sempre a soluzioni eccellenti, necessariamente complesse dovendosi integrare la conservazione delle risorse naturali e culturali con il loro uso, in particolare la conservazione delle aree protette soggette alle regole della rete europea Natura 2000, con la pesca, le attività agricole, lo sviluppo portuale, il turismo. Il 12 giugno  sarà  distribuita la bozza di lavoro della Carta dei Territori di Transizione.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caserme: si utilizzino per il territorio

Posted by fidest press agency su sabato, 5 giugno 2010

Auspico che il protocollo d’intesa siglato dal Comune di Roma e dal Ministero della Difesa per la valorizzazione e l’alienazione delle caserme e di altri immobili militari non si traduca in un’ennesima operazione speculativa ai danni della città finalizzata a scaricare altre colate di cemento in quartieri già densamente edificati, ma si trasformi in una grande opportunità per recuperare spazi  sociali e culturali per la collettività e standard urbanistici (aree verdi e pedonali, parcheggi pubblici, ecc.)  in quelle zone consolidate da un punto di vista urbanistico, come appunto il Municipio Roma XVII, il cui sviluppo urbanistico è stato fortemente condizionato, in passato,  dalla rendita fondiaria. Apprendiamo, infatti, che nel nostro territorio verranno alienate due  caserme storiche, coma la “Nazario Sauro” di Via Lepanto e quella di Via Angelico,  che potrebbero essere molto utili, se utilizzate adeguatamente,  per la riqualificazione di quella porzione di territorio”.  E’ quanto dichiara Giovanni Barbera, esponente romano del Prc- Federazione della Sinistra e presidente del Consiglio del XVII Municipio. “Sarebbe, invece, imperdonabile se tale operazione si traducesse  in un’operazione economica e finanziaria  portata avanti dalla pubblica amministrazione semplicemente per fare ‘cassa’. Quello che spaventa, infatti,  è proprio il termine di  ‘valorizzazione’ che  in tema di progetti urbanistici, spesso,  ha fatto rima con quello di speculazione”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nucleare in Piemonte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 Mag 2010

Dichiarazione di Gianfranco Morgando  (Segretario PD Piemonte) e Aldo RESCHIGNA (Capogruppo PD Consiglio regionale Piemonte). “Ora il Presidente Cota dica ai piemontesi dove intende realizzare la nuova centrale nucleare”: con queste parole il Segretario del PD del Piemonte Gianfranco Morgando e il Capogruppo del PD in Consiglio regionale Aldo ReschignA commentano l’ipotesi che la Giunta ritiri il ricorso alla Corte Costituzionale presentato dalla precedente amministrazione regionale in materia di nucleare.  “Non vi è nulla di ideologico o pregiudiziale alla base  del ricorso presentato da ben nove Regioni contro una legge che permette la costruzione di nuove centrali nucleari senza neppure consultare e coinvolgere i territori interessati. Il PD non è contrario in modo aprioristico al nucleare: siamo favorevoli a investire in ricerca, ma consideriamo il programma per la produzione di energia nucleare che il centrodestra vuole avviare obsoleto in termini tecnologici e molto costoso in termini economici. Una scelta sbagliata che sottrarrà importanti risorse che la nostra Regione potrebbe investire nello sviluppo di altre fonti energetiche.  Inoltre, il Presidente Cota farebbe bene a chiedere al Governo di trovare rapidamente una soluzione definitiva al problema delle scorie ancora presenti sui nostri territori. Invece, si vuole prima trasformare il territorio vercellese in un deposito permanente di scorie, e poi costruirvi una nuova centrale.  Chiederemo un dibattito sull’argomento in Consiglio regionale: su tematiche così rilevanti il Presidente Cota non può pensare di informarci tramite i giornali senza venire a discuterne in Aula”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terra futura

Posted by fidest press agency su sabato, 22 Mag 2010

Firenze, Fortezza da Basso, dal 28 al 30 maggio 2010 (settima edizione). mostra convegno delle buone pratiche di sostenibilità “Le comunità sostenibili e responsabili. Laboratori di futuro. Parte dalle città e dai territori la strada del cambiamento necessario e possibile. Qui sono nati e continuano a nascere tanti modelli ed esperienze concrete di sviluppo sostenibile, consumo critico, economia responsabile, coesione sociale e partecipazione democratica. Una spinta al cambiamento, necessario e possibile, in cui credono fortemente i promotori dell’evento Fondazione culturale Responsabilità Etica Onlus per il sistema Banca Etica, Regione Toscana e Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale, insieme ai suoi partner Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete e Legambiente.  Nei tre giorni spazio anche all’informazione che fa cultura sui temi della sostenibilità e alla rete virtuale che genera reti. A partire da Zoes, promosso dalla Fondazione culturale responsabilità etica onlus e Fondazione Sistema Toscana, piattaforma informatica e primo network sociale per mettere in rete i vari modi di fare economia responsabile; o ancora un portale in cui si incontrano domanda e offerta dei GAS e dei produttori, o quello che mette in contatto chi cerca “compagni” di car sharing. Terra Futura sarà voce per numerose campagne nazionali e internazionali di lotta alla povertà, di contrasto alla privatizzazione dell’acqua, di cooperazione internazionale e di aiuto allo sviluppo per i Paesi del Sud del Mondo, di richiesta di tassazione di tutte le transazioni finanziarie. Tra tutte la raccolta firme della Campagna del millennio per fare pressione sui Governi perché siano rispettare le promesse di intervento contro la povertà estrema e si concordi un piano ambizioso per raggiungere gli Obiettivi del Millennio, da discutere al Consiglio Europeo di giugno e da presentare al Summit delle Nazioni Unite di settembre. Terra Futura è un evento sostenibile grazie alle sue scelte e azioni responsabili. L’ingresso è libero. 600 le aree espositive con 5000 enti rappresentati; 200 gli appuntamenti culturali che vedranno l’intervento di 800 relatori, 40 le presentazioni di libri, 250 animazioni e laboratori.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Coisp ai governatori regionali

Posted by fidest press agency su sabato, 10 aprile 2010

“Adesso che le urne sono chiuse e ben tredici regioni d’Italia si preparano ad affrontare un nuovo quinquennio è fondamentale che tra gli impegni dei primi cento giorni ci siano le politiche legate alla sicurezza e alla legalità dei territori”. E’ questo l’appello che Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia, lancia ai nuovi Governatori. “Non importa ora la conta dei voti, non importa quale forza politica abbia avuto la meglio – dice Maccari – le politiche sulla sicurezza sono troppo importanti e trasversali tra la società civile ed i governi dei territori, perché si facciano solo proclami o ci si avvalga di provvedimenti spot che nulla hanno a che fare con la tutela della comunità”. “Chiediamo ai 13 neo Governatori e a tutti coloro che sono chiamati ad amministrare – conclude il Segretario Generale del Coisp – che concertino politiche di sicurezza con gli Operatori che ogni giorno stanno sulle strade e che conoscono i punti critici dei territori. Chiediamo che ascoltino le esigenze delle Forze dell’Ordine perché la presenza di uno Stato più forte è garanzia di legalità e governabilità per tutti”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali Lazio: monitorare esigenze sicurezza

Posted by fidest press agency su sabato, 27 marzo 2010

Il Pdm in un comunicato rende noto: “Nell’ambito del convegno ‘Cittadini in divisa’, organizzato dal Partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia, svoltosi a Roma, sono intervenuti l’avvocato Giuseppe Rossodivita, candidato al Consiglio regionale della Lista Bonino-Pannella, ed Emma Bonino, candidata alla Presidenza della Regione Lazio, che hanno accolto con entusiasmo la nostra richiesta incentrata sul metodo e volta ad istituire un tavolo permanente di confronto con i rappresentanti provinciali e regionali delle organizzazioni sindacali di polizia e delle rappresentanze militari di base, al fine di monitorare le esigenze del territorio in materia di sicurezza, oltre alle esigenze delle forze di polizie e militare che direttamente, sui territori, operano. I vertici delle Organizzazioni sindacali e i delegati Cocer intervenuti si sono dichiarati soddisfatti dell’incontro nel corso del quale sono stati affrontati tutti gli importanti temi sui quali una concreta azione politica della candidata presidente Emma Bonino potrà incidere in modo determinante per il benessere dei cittadini dell’intera regione Lazio”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Appuntamento enologico

Posted by fidest press agency su domenica, 7 marzo 2010

Gubbio 14 marzo p.v. dalle ore 11,00 alle ore 21,00, presso il Park Hotel ai Cappuccini di Gubbio, si svolgerà l’appuntamento enologico “Un PO di bollicine”. L’evento, organizzato dalla Delegazione AIS di Gubbio (www.aisumbria.it) prevede la partecipazione del Consorzio di Tutela dei Vini dell’Oltrepò Pavese e di oltre quaranta aziende e cantine del comprensorio, in uno scenario suggestivo che farà scorrere, nei calici dei numerosi appassionati previsti all’appuntamento, un fiume di pregiatissime bollicine provenienti dagli oltre 100 spumanti in degustazione. L’Oltrepò Pavese, da sempre una terra di confine, spesso in passato incompresa e sottovalutata dal punto di vista enologico, ma dalla grande vocazionalità vitivinicola, oggi è uno dei territori emergenti nella produzione di bollicine italiane di peculiarità. La Delegazione dell’Associazione Italiana Sommeliers di Gubbio dedica un’intera giornata alla scoperta degli spumanti di qualità di una zona vinicola dalle mille sfaccettature. La manifestazione, aperta a tutti gli appassionati, prevede assaggi presso gli stands guidati dai Sommeliers AIS e dagli stessi produttori. In programma anche un’interessante tavola rotonda alla presenza di operatori del settore, che racconteranno come si vive il vino dalle parti del “grande fiume”

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Patata ogm: rischi per la salute

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 marzo 2010

«La patata Ogm della Basf autorizzata dalla Commissione europea e conosciuta con il nome di Amflora contiene un gene che conferisce la resistenza ad alcuni antibiotici – avverte Federica Ferrario, responsabile della campagna Ogm di Greenpeace Italia – Questo Ogm pone rischi inaccettabili per la salute umana e animale, oltre che per l’ambiente. Ora la sua autorizzazione viene sventolata in faccia alla scienza, all’opinione pubblica e alle leggi europee». «E’ scioccante constatare che da sei anni il presidente Barroso prova a seppellire le evidenze scientifiche sui dubbi per la sicurezza di questa patata Ogm. – continua Ferrario – Con la sua nuova Commissione ha forzato la decisione senza neppure confrontarsi con tutti i Commissari. Il Commissario Dalli, in accordo con Barroso, ha utilizzato la cosiddetta “procedura scritta” per autorizzare questa coltura, evitando così di dover affrontare il dibattito nel Collegio del Commissari». L’Organizzazione mondiale della sanità e l’Agenzia europea per i medicinali (Emea), hanno già messo in guardia sull’ “importanza critica” degli antibiotici colpiti dall’Amflora (kanamicina e neomicina). L’immissione in ambiente di questa patata della Basf potrebbe scatenare una resistenza batterica verso medicinali salva vita, compresi i farmaci utilizzati anche  per il trattamento della tubercolosi. Kanamicina e neomicina sono due antibiotici regolarmente in vendita nelle nostre farmacie. «Dobbiamo denunciare la Commissione Unica del Farmaco (CUF) che tiene nel prontuario farmaci inutili oppure dobbiamo denunciare la Commissione Europea per mettere in pericolo la salute umana? » chiede Ferrario. Gli esperti di medicina sono sempre più preoccupati circa la resistenza agli antibiotici, una legge specifica venne adottata nel 2001 a livello europeo, per eliminare entro il 2004, quei geni per la resistenza agli antibiotici che potrebbero comportare rischi per la salute umana e l’ambiente. Basf ha fatto richiesta per l’autorizzazione all’uso come alimento e mangime di questo Ogm nel 2005. Anche l’Efsa, solitamente pro-ogm, ha espresso dubbi e dissensi in una serie di pareri sull’Amflora. Inoltre, la maggioranza degli Stati membri si è opposta all’autorizzazione di questo Ogm. L’Amflora ha un maggior contenuto di amido ed è stata sviluppata per l’uso industriale, nell’alimentazione animale e come fertilizzante ma sono già disponibili sul mercato patate convenzionali (NON-Ogm), con contenuti di amidi quasi identici e senza geni di resistenza agli antibiotici. Greenpeace chiede all’Italia e a tutti gli Stati membri di vietare la coltivazione dell’Amflora nei propri territori.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Le Province Italiane per la Banda Larga

Posted by fidest press agency su martedì, 2 marzo 2010

Per le telecomunicazioni italiane ed i cittadini e le imprese italiane la settimana si apre con una bella notizia. L’Unione delle Province Italiane ed il Ministero dello Sviluppo Economico hanno firmato un intesa per promuovere attività di sviluppo per la promozione e diffusione delle reti di banda larga. L’obiettivo dell’intesa è ridurre il digital divide tra zone urbane ed alcune zone periferiche e far in modo che 3.2 milioni di italiani possono finalmente avere la banda larga per la fine del 2010. L’importanza di questa intesa sta proprio nel ruolo rilevante che le Province Italiane hanno nella risoluzione di problemi inter-comunali e nella promozione di territori che stanno al di fuori delle più sviluppate aree urbane. Sono questi territori che, in molti casi, non sono inclusi nei piani degli operatori di telecomunicazione perché semplicemente non d’attrazione da un punto di vista della logica di mercato. I costi ed i tempi di realizzazione possono essere eccessivi e con un ritorno d’investimento non adeguato. L’intesa mira a ridurre drasticamente costi e tempi di realizzazione delle infrastrutture. Il protocollo d’intesa include anche un progetto pilota per la sperimentazione delle reti di nuova generazione nei territori in cui nessun operatore nei prossimi tre anni ha in programma di investire con tali tecnologie. Ed ancora! Il protocollo non si ferma alle infrastrutture, ma stimola le Province a coordinare attività d’innovazione tecnologica a livello locale per cui la banda larga è l’infrastruttura assolutamente necessaria. Dopo il WiMAX, che sembra prendere quota con timidezza, questa nuova iniziativa sul digital divide italiano può ulteriormente contribuire allo sviluppo di aree territoriali che soffrono importanti ritardi strutturali. Il ritardo digitale è certamente tra i più importanti e non è soltanto d’infrastrutture, ma anche sull’uso della banda larga. Quale valore aggiunto la banda larga può portare alla mia impresa? Questa è una domanda che molte piccole e medie imprese italiane non sanno ancora rispondere. E su questo bisogna agire con decisione. (Saverio Romeo)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: Carsten Nicolai

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2009

Napoli fino al 10/1/2010 Piazza del Plebiscito, Pionier II. Seconda installazione nell’ambito di ‘Barock’ Diviso tra il mondo dell’arte contemporanea e quello della musica elettronica, l’artista tedesco Carsten Nicolai, presenta due opere disegnate e progettate appositamente per -Barock-, la mostra del museo MADRE dedicata all’arte barocca contemporanea.  La prima installazione, Pionier I, posizionata nel cortile del museo, consiste in un paracadute, che ricorda vagamente quelli utilizzati per l’atterraggio delle capsule spaziali sulla superficie extraterrestre o quelli per lanciare carichi in territori inaccessibili. Gonfiato tramite un ventilatore, il paracadute e’ illuminato da una forte fonte di luce che ne evidenzia la struttura al calare della sera.  La seconda installazione, Pionier II, vede tre mongolfiere ad elio, illuminate e collegate al suolo tramite cavi metallici, ondeggiare su Piazza Plebiscito, sede, anche quest’anno, della tradizionale installazione pre-natalizia. Il progetto e’ completato da un suono di sottofondo, trasposizione sonora delle onde telluriche prodotte dal Vesuvio. Entrambe le installazioni affrontano il tema dell’interazione tra gli elementi artificiali e naturali, direttamente ispirati al rapporto antagonista che la città vive con il sottosuolo.  Considerato una tra le figure più importanti del panorama artistico internazionale, da alcuni anni Nicolai esegue sperimentazioni sonore nel campo della musica elettronica sotto lo pseudonimo Alva Noto, eseguendo concerti all’interno di musei e spazi istituzionali tra cui il Solomon R. Guggenheim Museum a New York, il San Francisco Museum of Modern Art, il Centre Pompidou a Paris, la Kunsthaus di Graz e la Tate Modern di Londra. (carsten)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Morire a Clipperton

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 dicembre 2009

Di Marco Ferrari. Sperduto scarabocchio di sabbia proteso sul Pacifico, Clipperton dista tre giorni di navigazione dalla terraferma. Ai primi del Novecento, il Messico decide di occupare stabilmente con un manipolo di soldati, accompagnati dalle famiglie, quest’inutile striscia di terra piatta, brulicante di granchi e devastata dai cicloni, per sfruttarne il guano, contendendolo alla Francia. Ha così inizio una delle pagine più tragiche della storia dei mari: con lo scoppio della guerra civile messicana, tutti si scordano di quell’avamposto di federali inviato a presidiare il più inutile dei territori. I «dimenticati di Clipperton» conoscono la disperazione e vengono decimati da fame e scorbuto finché resta vivo un solo uomo, che uccide e violenta donne e bambini. Una storia vera raccontata da un punto di vista inusuale: quello di Alicia Rovira Arnaud, protagonista e superstite del dramma, che in una lettera inviata a Vittorio Emanuele III, arbitro del possesso di Clipperton tra Messico e Francia, narra la rovina umana del corpo d’occupazione beffato dalla spietatezza del potere e dalla barbarie della natura. (Pagine 208 Euro 16,00 Codice 23729S ISBN 978-88-425-4244-5)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migliora il trasporto romano

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 novembre 2009

«L’amministrazione capitolina non può che essere soddisfatta dei risultati positivi sulla mobilità pubblica, registrati dall’indagine condotta nella primavera 2009 dall’ Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali del Comune di Roma. L’ennesimo segnale che si sta lavorando bene, per una Capitale che ogni giorno di più si vuole mettere al passo con le reali esigenze dei cittadini, che finalmente iniziano a percepire i risultati di un quotidiano lavoro di recupero delle criticità ereditate. E’ significativo che l’agenzia abbia espresso un parere positivo sul nostro piano strategico per la mobilità sostenibile,  documento quadro che ora dovremmo tradurre in azioni concrete sui territori della città. Di prioritaria importanza nelle scelte strategiche da avviare nel breve periodo: il potenziamento del trasporto pubblico locale, su gomma e su ferro, la riduzione dell’inquinamento, la creazione di parcheggio di scambio e il potenziamento del car sharing». E’ quanto dichiara l’assessore alla Mobilità e ai Trasporti del Comune di Roma, Sergio Marchi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Sicilia protagonista alla Cucina Contadina

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2009

E’ stata la Sicilia con la sfoglia di stagione, un primo piatto a base di pasta fresca fatta a mano, ad aggiudicarsi il premio per il Piatto Forte del Campionato di Cucina Contadina conclusosi ad Arezzo all’interno di AgrieTour, il salone nazionale dell’agriturismo. Un risultato che rafforza la già massiccia presenza dell’isola che è presente ad AgrieTour con un ampio stand all’interno del quale viene presentata l’offerta siciliana legata all’agriturismo. La selezionatissima giuria composta da quindici tra giornalisti ed esperti del settore enogastronomico sotto la guida dello chef Paolo Teverini ha inoltre conferito una Menzione Speciale per la continuità nella tradizione al all’Agriturismo Rincher di Ronceglio Terme (Trento), vincitore della passata edizione, che ha presentato i canederli della nonna con burro fuso di malga e salvia. La Fattoria Le Rocche di Arezzo è stata poi premiata per la tradizionale zuppa del mezzadro; il premio per la categoria Sfiziosità dell’orto è andato all’Agriturismo Le navi in cielo di Imperia per il piatto significativamente chiamato L’orto in tavola. L’Agritur Fior Bosco di Trento con la sfogliata di grigio alpino con insalatina di mele trentine e noci del bleggio ha ottenuto il premio per il Piatto di Filiera. I sapori di una volta, una vera e propria rarità per i nostri giorni. Piatti in via di estinzione, quasi introvabili nelle cucine italiane ma salvi grazie agli agriturismo italiani. Si va dall’Agnellone di Laticauda alla Bucecca, dal Pane sotto alla Codra di intestini, e tanti altri. Si tratta infatti di preparazioni che esistono da secoli e che esprimono la cultura, la storia e le tradizioni rurali dei territori italiani, dalla Sardegna alla Toscana, dal Molise al Veneto. I piatti della tradizione rurale sono tra i protagonisti della settima edizione di AgrieTour, il Salone nazionale dell’agriturismo in corso fino a domenica 16 novembre al Centro affari di Arezzo. La cucina contadina è salva grazie al lavoro che le strutture agrituristiche hanno svolto in materia di promozione dei prodotti tipici e in merito al servizio di ristorazione.  Quello della ristorazione è uno dei settori maggiormente cresciuti all’interno dell’offerta agrituristica italiana. Degli oltre 18mila turismo presenti nel nostro Paese infatti quasi 9mila offrono anche pasti. Inoltre 3mila strutture organizzano degustazione dei prodotti realizzati in azienda. La normativa quadro nazionale (legge 96/2007) ha aiutato l’uso dei prodotti a Km “0” grazie all’obbligo per le aziende agrituristiche che fanno ristorazione di utilizzare almeno il 35% dei prodotti realizzati in azienda e per il resto prodotti comunque del territorio con un margine del solo 15% aperto a prodotti vari che possono provenire da fuori della regione in cui si svolge l’attività. Al Campionato di cucina contadina hanno partecipato in tutto 27 agriturismo provenienti da tutta Italia. Una giuria di esperti del settore ha giudicato le ricette. Tra i parametri di giudizio, oltre a quelli relativi ai sapori, proprio la scelta della materia prima compiuta dalle massaie che si sono rese protagoniste di questo evento. “La cucina contadina è uno degli elementi che maggiormente attira l’agriturista – spiega Zelinda Ceccarelli, della Provincia di Arezzo, promotrice dell’iniziativa – e con questo campionato, ormai diventato un appuntamento molto partecipato da parte delle aziende, vogliamo dimostrare che valorizzando ancora di più questi aspetti dell’offerta è possibile anche sostenere l’economia agricola dei vari territori”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il bilinguismo italo-francese

Posted by fidest press agency su martedì, 6 ottobre 2009

“La Provincia di Torino non può che schierarsi a favore dell’insegnamento del francese nelle zone di confine: non solo perché è necessario difendere le lingue minoritarie – essendo il francese sul nostro territorio tutelato in quanto minoranza – ma perché il plurilinguismo europeo va sostenuto, e soprattutto perché occorre diffondere l’uso del bilinguismo nelle zone di prossimità: la conoscenza del francese, là dove i confini si toccano, è una necessità anche dal punto di vista turistico” Così l’assessore alla cultura e al turismo Ugo Perone ha aperto l’incontro, che si è svolto questa mattina, con i dirigenti scolastici delle scuole del  ciclo primario e primo ciclo delle superiori situate sui territori delle minoranze linguistiche. L’incontro, a cui ha preso parte anche un rappresentante dell’Ufficio scolastico regionale del Piemonte, voleva essere un momento di confronto e riflessione sui progetti, previsti dalla Legge 482/1999, per la  “Tutela e valorizzazione delle minoranze linguistiche storiche”, il cui bando scadrà a giorni. “Il finanziamento di questi progetti non è direttamente in capo alla Provincia” ha continuato Perone, “ma noi siamo un ente di area vasta e il nostro compito è anche quello di far sì che percorsi paralleli si incontrino”. L’assessore Perone ha quindi ribadito che le risorse finanziarie della Provincia – integrativi rispetto ai fondi statali – favoriranno soprattutto le proposte che nascono dalle collaborazioni e dai progetti di rete condivisi con gli Enti territoriali  .  Dai dirigenti scolastici l’indicazione è stata accolta positivamente, in quanto già alla base di molte iniziative, anche di valenza extrafrontaliera. Molta preoccupazione è stata invece espressa sulle difficoltà a mantenere classi di bilinguismo nelle zone francofone (24 Comuni, a cui si aggiungono  47 francoprovenzali e 37 occitani): molte infatti sono state soppresse. Per contrastare questa tendenza, l’assessore Perone chiederà un nuovo incontro con la Direzione dell’Ufficio scolastico regionale del Piemonte, che in un primo tempo si era impegnata a salvaguardare questo insegnamento, con la sezione competente sulle minoranze linguistiche del Dipartimento degli Affari Regionali  e con il Comitato nazionale delle lingue minoritarie.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nucleare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

Dichiarazione di Gianfranco Morgando  (Segretario PD Piemonte)  “Appoggio pienamente la scelta della Regione Piemonte di ricorrere alla Corte Costituzionale contro la legge che permette la costruzione di nuove centrali nucleari senza neppure consultare e coinvolgere i territori interessati.  Il centro destra ha avviato un nuovo programma per la produzione di energia nucleare a scopo civile, un programma che comporterà costi enormi per la collettività, sottraendo risorse importanti allo sviluppo di altre fonti energetiche.  Ci opporremo con forza all’eventualità che il Piemonte torni ad ospitare un impianto nucleare e chiediamo al Governo di trovare rapidamente una soluzione definitiva al problema delle scorie ancora presenti sui nostri territori”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nel giorno del lutto nazionale

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 settembre 2009

“In questa giornata di commemorazione e di dolore profondo l’Italia tutta vuole manifestare la sua vicinanza, il rispetto e l’orgoglio verso quei ragazzi che hanno perso la vita in una terra tanto lontana in nome della pace. La presenza di migliaia di persone alla camera ardente ieri ed ai funerali di oggi, uniti alle migliaia di messaggi di cordoglio provenienti dagli italiani residenti in ogni parte del mondo rappresentano i segni più forti e vividi di sensibilità e di amore del nostro Paese verso lo sforzo ed il sacrificio dei nostri giovani in territori di guerra”. Lo ha dichiarato Aldo Di Biagio, responsabile Italiani nel Mondo del PdL.“In questo triste e solenne momento, insieme all’on. Mirko Tremaglia intendo manifestare la vicinanza di tutti gli italiani residenti all’estero ai loro giovani caduti a Kabul – ha rilanciato – attraverso un fiore ed un messaggio che intenda evidenziare l’orgoglio che costantemente tiene unite le comunità residenti all’estero alla loro terra soprattutto in momenti così dolorosi”.“Proprio questo momento deve servire al nostro Paese a non mollare e a continuare a credere in quel sogno di pace e di cooperazione che ha animato e dato forza ai nostri giovani – ha continuato – e a non sfogarsi invocando una exit strategy difficile da proporre e soprattutto non in linea con gli orientamenti e le strategie della comunità internazionale”.“Bisogna continuare a credere in questo progetto di pace – ha concluso Di Biagio – rendendo palpabile la solidarietà tra i nostri Popoli e soprattutto aiutando popolazioni disagiate e martoriate a credere in un futuro di crescita, democrazia e libertà. Non possiamo abbandonare questa gente, che crede in noi e ci rispetta, e soprattutto non possiamo buttare al vento tutto quello che i nostri giovani e quelli di altri Paesi hanno costruito, come le strade, le scuole e gli ospedali, perché sopraffatti dal dolore. Potremmo uscire dall’Afganistan quanto la Comunità internazionale sarà pronta a farlo e quando avremo lasciato in quelle popolazioni un esempio concreto e giusto di vita democratica, ed in questo ringrazieremo ogni giorno i nostri giovani”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »