Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘terroristico’

Congo: Attacco terroristico compiuto oggi tra Goma e Bukavu

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2021

Azione contro la Fame condanna con forza l’attacco terroristico compiuto oggi tra Goma e Bukavu, nella Repubblica democratica del Congo, nel quale hanno perso la vita l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e uno degli autisti che operano per il World Food Programme. L’organizzazione, presente nel Paese dal 1996, esprime la sua vicinanza e solidarietà al Governo italiano, alle sue forze dell’ordine e all’Agenzia delle Nazioni Unite e si augura che i feriti possano quanto prima ristabilirsi. L’atto terroristico è stato ordito in occasione di una visita ai programmi di alimentazione scolastica promossi a Rutshuru dal WFP, una delle tante attività cruciali promosse per combattere la fame e la malnutrizione infantile. È inaccettabile che gli operatori umanitari o chi, a vario titolo, è impegnato nella soluzione di problemi strutturali continuino ad essere bersaglio di gravi attacchi. È già accaduto in altri scenari e anche alla nostra organizzazione in Nigeria, con il chiaro obiettivo di colpire chi opera per sostenere le comunità locali.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Attentato terroristico a Mogadiscio

Posted by fidest press agency su domenica, 29 dicembre 2019

Mogadiscio (Somalia) La Comunità di Sant’Egidio esprime il suo cordoglio al popolo somalo e alle sue istituzioni, per il gravissimo attentato che ha fatto ieri a Mogadiscio quasi cento morti, tra i quali molti giovani, studenti universitari.
E’ dal 1992 che la Somalia è in guerra, trasformatasi nei decenni trascorsi in una lunga serie di lutti per la popolazione civile. Un conflitto per lo più dimenticato, dove la vita umana non conta più nulla. Non passa settimana senza vittime, in attacchi terroristici di varia intensità. Intanto il paese si divide senza che i dirigenti somali riescano a trovare tra di loro un accordo sulla stessa Costituzione e sull’ordinamento istituzionale del paese. Numerosi tentativi sono andati a vuoto in questi anni e le regioni somale tendono a separarsi le une dalle altre, in una specie di “si salvi chi può” dovuto all’abbandono e al disinteresse internazionale. La Comunità di Sant’Egidio condanna l’ennesimo attacco terroristico e si rivolge, con urgenza, alla comunità internazionale perché la Somalia non sia abbandonata ad un destino di morte e disgregazione e siano investite energie e risorse utili alla sua pacificazione. Nel nostro lavoro con i rifugiati abbiano incontrato e continuiamo ad incontrare molti somali in fuga dal loro paese invivibile. Ci raccontano storie tremende di guerra e di sofferenza che nessuno ascolta più. E’ necessario un sussulto di sdegno e impegno internazionale perché anche a Mogadiscio si cessi di morire in questo modo assurdo.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Berlino: attentato terroristico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 dicembre 2016

berlino“Sono profondamente scioccato e rattristato per l’attacco spaventoso contro persone innocenti nel mercatino di Natale a Berlino”. Così Paolo Alli in una sua nota ufficiale come Presidente dell’Assemblea parlamentare della NATO “Ancora una volta, – aggiunge – i terroristi hanno dimostrato ciò che li contraddistingue profondamente: un completo disprezzo per i valori civili e della vita umana. Inoltre, a nome di tutti i membri dell’Assemblea parlamentare della NATO, vorrei sottolineare la nostra solidarietà verso il popolo tedesco. Vorrei anche offrire il nostro profondo cordoglio alle famiglie e agli amici delle vittime di questo tragico attacco”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Israele: attentato terroristico

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 giugno 2016

mercato di SaronaTel Aviv. Mentre il mondo perde tempo nel boicottare lo Stato di Israele e i suoi prodotti, il terrorismo palestinese torna a colpire la Città Bianca: almeno tre persone sono rimaste uccise e altre cinque ferite, una di loro in modo critico e quattro gravemente, in un assalto a colpi di arma da fuoco in pieno centro a Tel Aviv, in una zona affollata di locali e ristoranti accanto al ministero della Difesa. Secondo alcuni testimoni citati da Yedioth Ahronoth spari sono stati uditi anche vicino, sulla via Carlebach. Due palestinesi, poi arrestati, hanno sparato più colpi nell’affollato Mercato di Sarona e hanno colpito numerose persone. Anche uno degli attentatori è stato ferito ed è ricoverato in ospedale.Due assalitori sono stati fermati dalla polizia. Ma sembra essercene un terzo in fuga, ha spiegato la polizia alla Bbc. Per la polizia si tratta di un attentato terroristico.
La polizia sta presidiando in forza tutta la zona – una delle più frequentate della città – che si trova tra l’altro ad un passo dal complesso del ministero della difesa e molte strade sono state chiuse. Molti testimoni parlano di spari a raffica. I due palestinesi, secondo la polizia, hanno circa 20 anni e sono originari di Atta, un villaggio nei pressi di Hebron, nei territori contesi. Il premier israeliano Benyamin Netanyahu, appena atterrato di ritorno da Mosca, ha subito indetto una riunione dei servizi di sicurezza a Tel Aviv.Nella foto in alto: il luogo dell’attentato nel mercato di Sarona.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Francia sotto attacco terroristico

Posted by fidest press agency su sabato, 14 novembre 2015

hollandeNel suo intervento televisivo alla nazione il Presidente Hollande non usa mezzi termini annunciando che nel momento in cui parla “sono in corso attacchi terroristici senza precedenti nella zona di Parigi”. E prosegue: “E’ una terribile prova che ancora una volta ci colpisce. La Francia di fronte al terrore deve essere forte e grande”. Nello stesso tempo Hollande annuncia lo stato di emergenza e la chiusura delle frontiere, come avvenne dopo l’attacco a Charlie Hebdo lo scorso 7 gennaio. “Dobbiamo difenderci”, dice, ma aggiunge che l’emergenza a Parigi “non è finita” e che sono in corso operazioni di polizia. Nello stesso tempo si ha notizia che reparti di militari stanno convergendo nella capitale francese per evitare nuovi attentati.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politica: l’Italia delle trame eversive

Posted by fidest press agency su martedì, 28 dicembre 2010

Editoriale. Intrighi, sempre intrighi. Segreti, sempre segreti. Ma questa volta la “regia” sembra prediligere i segreti che si possono “rivelare”, scoprire anzitempo. Senza voler andare in là nel tempo ci limitiamo all’ultima notizia pubblicata sul quotidiano Libero dal suo direttore Belpietro di un falso attentato terroristico che Fini starebbe organizzando ai suoi danni, a scopi, ovviamente propagandistici. In pratica un auto attentato per poi far ricadere la colpa al Presidente del Consiglio e in tal modo screditarlo in vista delle prossime elezioni di primavera. Per farlo Fini si sarebbe rivolto – sempre a detta di Belpietro – a un manovale della criminalità locale di Adria promettendogli 200 mila euro e pare negli ambienti vicini al Pdl locale.  Il tutto, corredato da una prima pagina che titola, “Fini è fallito”. Data la natura della “rivelazione” il procuratore di Trani Carlo Maria Capristo ha pensato bene di aprire un’indagine. Ora tre sono le cose. O Belpietro ha riportato una notizia “vera” ed allora c’è da chiedersi sino a che punto la politica si stia spingendo verso il ridicolo o se è stato ingannato lasciandogli intravedere una congiura inesistente e metterlo nella imbarazzante posizione di dover tutto smentire e subire le conseguenze dal punto di vista legale per aver diffuso una notizia tendenziosa e reati affini. La terza possibilità è che sia stato il frutto della “fantasia” del giornalista ed allora c’è da chiedersi se l’informazione debba ridursi un suk di pettegolezzi e falsità. Insomma comunque la mettiamo la frittata è fatta, il polverone è stato sollevato e se poi alla fine ci chiediamo il perché tanti italiani mostrano disgusto per la politica, non credono alle notizie fornite dalla stampa, ecc. la risposta la possiamo trovare proprio in quest’arrembaggio nel quale persino i “segreti” non riescono ad essere tali e si macchiano dell’infamia della rivelazione nel modo più sconcio possibile. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »