Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘terzo polo’

D.C.- Terzo polo di Centro: vice presidente nazionale

Posted by fidest press agency su domenica, 25 marzo 2012

Flaminio Piccoli.

Flaminio Piccoli. (Photo credit: Wikipedia)

La Segreteria politica nazionale della Democrazia Cristiana ha provveduto a nominare la Dott.ssa Antonia Mattei, di Roma, Vice-Presidente nazionale della Democrazia Cristiana – Terzo Polo di Centro. La nomina gli è stata conferita dal Segretario nazionale Angelo Sandri – su proposta del Vice-Presidente nazionale Vicario Antonino Magistro e del Segretario Organizzativo nazionale Paolo Francesconi – ed è stata ratificata n el corso dell’Ufficio politico nazionale della Democrazia Cristiana – Terzo Polo di Centro riunitosi all’Hotel Portamaggiore di Roma in data 23 marzo 2012. La Dott.ssa Antonia Mattei è – come suolsi dire – una democristiana di lungo corso, avendo già ricoperto in passato importanti incarichi nel partito a livello nazionale e regionale (Lazio). Ha inoltre preso parte attiva alla Rinascita della Democrazia Cristiana negli anni bui del post-Martinazzoli ed è stata componente della Direzione nazionale della Democrazia Cristiana presieduta dall’On. Flaminio Piccoli (1994-2000). L’incarico apicale conferito alla dott.ssa Antonia Mattei contribuirà senz’altro ad un proficuo rilancio politico ed operativo della Democrazia Cristiana sia a livello nazionale che nella regione Lazio. Alla Dott.ssa Antonia Mattei i più cordiali auguri di buon lavoro da parte di tutta la dirigenza nazionale della Democrazia Cristiana.

 

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assemblea della Democrazia Cristiana-Terzo Polo di Centro

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 febbraio 2012

Roma sabato 25 febbraio 2012, con inizio alle ore 10.00.L’Assemblea avrà luogo presso la sala convegni dell’Hotel Portamaggiore, ubicato in piazza di Portamaggiore n. 25, a Roma. All’incontro prenderanno parte anche gli iscritti di Rinascita della Democrazia Cristiana, in virtù del protocollo d’intesa siglato tra le Segreterie nazionali dei due partiti e ratificato all’unanimità nel corso dell’incontro del Consiglio nazionale congiunto svoltosi all’Hotel Michelangelo di Milano in data 18-02-2012. L’assemblea di sabato prossimo (25 febbraio 2012) è prodromica alla convocazione del Congresso provinciale della Democrzia Cristiana convocato per sabato 24 marzo 2012, sempre a Roma. Avremo dunque l’occasione di dibattere insieme alcuni temi che ci aiuteranno a preparare megli l’evento congressuale che – come di tutta evidenza – ha per il nostro partito un rilievo particolare anche a livello nazionale. Sarà anche l’occasione per esaminare le proposte del nostro partito in vista delle prossime elezioni amministrative in programma per il 6-7 maggio 2012.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consiglio nazionale della D.C.Terzo Polo di Centro e del Consiglio nazionale di Rinascita della D.C.

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 febbraio 2012

Milano 18 febbraio 2012, con inizio alle ore 9.30. Hotel Michelangelo (Sala Laurenziana – primo piano), ubicato nei pressi della Stazione Centrale, in Via Scarlatti n. 33. La riunione si svolgerà secondo il seguente ordine del giorno:
1) Nomina Segretario verbalizzante e Commissione verifica poteri
2) Intervento del Presidente nazionale Rinascita D.C. On. Carlo Senaldi
3) Intervento del Presidente nazionale D.C. Silvio Fregonese
4) Intervento del Vice-Presidente naz.le Vicario D.C. Antonino Magistro
5) Intervento del Segretario naz.le D.C. Angelo Sandri
6) Saluto dei Presidenti Partiti, Movimenti e Associaziazioni Terzo Polo di Centro
7) Ratifica protocollo d’intesa tra Democrazia Cristiana -Terzo Polo di Centro e Rinascita della D.C. ( siglato a Cernusco sul Naviglio-MI tra On. C. Senaldi e A. Sandri ).
8) Convocazione Assemblea programmatica congiunta per definire il programma di coalizione
9) Iniziative congiunte in vista delle prossime elezioni amministrative maggio 2012
10 ) Convocazione incontro con i rappresentanti dei gruppi regionali della Democrazia Cristiana (Democrazia Cristiana regionalizzata)
11) Approvazione iter per conferire personalità giuridica alla Democrazia Cristiana
12) Elezione degli organi di coordinamento interpartitico
13) Varie ed eventuali
La riunione di sabato prossimo a Milano segnerà, dopo un periodo di suddivisioni e frazionamente. un primo significativo passo in quel processo di riunificazione di varie anime democristiane nell’osservanza dello Statuto storico del partito, quello voluto da don Luigi Sturzo e Alcide De Gasperi a ragione considerati i padri della democrazia italiana.
Un primo significativo passo che proseguirà nell’invito ad altre componenti cosiddette ex dc a voler rientrare nel partito della Democrazia Cristiana e preparare insieme il XXIII Congresso nazionale della storia democristiana il cui svolgimento è in programma entro l’autunno del 2012 (probabilmente a Napoli).
Alla riunione di MIlano di sabato prossimo interverranno anche i rappresentanti di numerosi partiti, associazioni e movimenti riconducibili nel Terzo Polo di Centro, chè già con il XXI Congresso nazionale della Democrazia Cristiana svoltosi all’Hotel Gallia di MIlano nel febbraio del 2009, hanno iniziato un percorso politico unitario in sinergia con a Democrazia Cristiana. La lista dei partiti e movimenti aderenti al Terzo Polo di Centro è continuata ad aumentare in questi mesi e la connotazione centrista della Democrazia Cristiana si è ulteriormente rafforzata, se mai fosse stata messa in discussione.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crollo sondaggi per il governo e leadership

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2011

Non sono incoraggianti per il Governo i dati che emergono dall’ultimo sondaggio Ipr Marketing. Stando alle rilevazioni, infatti, la fiducia nel premier Silvio Berlusconi risulta franata al 29%. Un crollo tangibile e costante che si accompagna al basso gradimento dell’intera coalizione di governo Pdl – Lega Nord, ormai ferma al 39%, superata nei numeri dell’ipotetica alleanza di centrosinistra Pd – Sel – IdV-Psi e Radicali, salita al 42.5 %. Buona si dimostra l’attenzione verso il Terzo Polo che si attesta sul 13,5 % e nei confronti del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo al 2.5 %. Sulle percentuali emerse dall’analisi è intervenuto Oscar Tortosa, responsabile per la Politica Interna dell’Italia dei Diritti: “Gli ultimi sondaggi danno il Cavaliere in calo netto per il popolo italiano. Le elezioni amministrative a Milano e Napoli prima e il referendum poi hanno testimoniato la volontà popolare di cambiare registro. Ha ragione Di Pietro quando afferma che non sono stati i partiti a vincere bensì il popolo perché, osserviamo ormai da giorni, c’è una forte voglia di rinnovamento dopo 17 anni di governo Berlusconi. Un bisogno di superare questa visione liberista della società nella quale meno gente è più ricca e sempre più italiani sono ancora più poveri. La maggior parte dei cittadini si è impoverita e a loro discapito, i pochissimi privilegiati si sono arricchiti e sono diventati ultramiliardari. Ogni giorno – prosegue l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – leggiamo sui giornali di evasioni fiscali compiute da persone abbienti, ricchi che evadono le tasse e ingannano lo stato con le loro frodi. Dopo anni spesi a porci il problema di come tornare ad appropriarci della gestione democratica della vita di questo paese, oggi i segnali sono chiari”. L’intesa, sempre meno efficace, tra il Pdl e il Carroccio, e la maggiore diffidenza nei confronti di Silvio Berlusconi, emergono nelle rilevazioni e dalle urne. Soltanto a gennaio scorso il Premier aveva un apprezzamento al 40%, oltre dieci punti più alto rispetto ad oggi, a risentirne è anche l’Esecutivo, gradito unicamente al 23% degli interpellati. Un momento apparentemente propizio per l’attuale opposizione, che però non riesce a gioirne pienamente, data la mancanza di coesione e di un programma di alternativa.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Referendum: Matteoli e il centrosinistra

Posted by fidest press agency su martedì, 14 giugno 2011

“Anche oggi il centrosinistra si mostra diviso ed incapace di proporre al Paese un’alternativa al governo di centrodestra. E’ un altro motivo perché il governo debba andare avanti nell’attuazione del programma elettorale ed il Pdl organizzarsi e strutturarsi sul territorio”. Lo dichiara il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli. “Bersani chiede le dimissioni di Berlusconi – spiega il ministro – e le elezioni, Di Pietro canta vittoria, proponendosi come alternativa a Berlusconi e Casini conferma che in caso di elezioni, che non chiede, il terzo Polo si presenterà da solo al di fuori dalle due coalizioni. Mentre gli ultimi sondaggi resi noti proprio oggi danno il centrodestra ancora vincente. Credo – osserva – che non bisogna sottovalutare il referendum che dà un risultato chiaro, a cui peraltro hanno contribuito dopo l’indicazione di libertà di voto del Pdl anche gli elettori di centrodestra, ma sono dell’avviso che confermando l’intesa con la Lega si possa e si debba rilanciare l’azione del governo per attuare quel programma atteso dalle famiglie, dalle imprese e dai giovani che abbiamo presentato nel 2008. E’ su questo – conclude – che si gioca il futuro e la credibilità del centrodestra”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milano e Napoli liberate …vince il popolo italiano

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 giugno 2011

Che strano: in questo paese vincono tutti, ad eccezione del Partito Democratico, del Popolo della Libertà, del Terzo polo e della Lega Nord. Che amarezza vedere Bersani sorridere e aver il coraggio di dire che il centro sinistra si è riscattato, peggio ancora ascoltare le scuse banali dei leghisti e i proclami del Terzo polo: in questo paese gli unici vincitori sono gli italiani, il popolo stanco non della politica, ma dei partiti tradizionali, della loro oligarchia sia di destra che di sinistra. Ha vinto Niki Vendola, ha vinto Pisapia, ha vinto De Magistris; oltre al popolo, hanno vinto le novità, i singoli politici. Ci vuole coraggio a dire che il voto non è stata una conseguenza del governo, lo stesso governo che ha portato gli italiani allo sconforto totale. Cosa si poteva pretendere dai cittadini arrabbiati e delusi non solo dei governanti, ma anche di quelle rappresentanze sindacali allineate, pardon, riformiste, come diceva un certo Ministro, incapaci di dare battaglia su questioni vergognose come il congelamento degli stipendi per tre anni, l’aumento del caro vita, la riduzione di fondi alla difesa e sicurezza, il precariato, le odiose questioni personali del Premier che non importano a nessuno; per non parlare del degrado totale del Sud, relegato a viaggiare su reti e treni sporchi e vetusti, snervando i cittadini e bloccando i flussi turistici. Ma cosa hanno fatto per questo i politici siciliani in parlamento? Ce lo chiediamo tutti …
Così come siamo sbigottiti di una Palermo la seconda città del Sud, devastata dai rifiuti e con le coste trascurate, un Sindaco che non c’è, e una giunta antipatica a tutti i palermitani, siti culturali in totale stato di abbandono. Il vento di cambiamento del resto d’Italia in Sicilia non ha ben soffiato, ma anche qui prima o poi si mobiliteranno le coscienze. Cavaliere ma lei pensa che tutto questo non c’è lo siamo legati al dito? Aspettiamo il 2013 per rendervi conto del vostro operato. (Girolamo Foti)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il terzo polo non gode buona salute

Posted by fidest press agency su domenica, 3 aprile 2011

Francesco Rutelli

Image via Wikipedia

Dopo gli iniziali entusiasmi ed anche la segreta speranza di rovesciare l’attuale maggioranza stanno emergendo le riflessioni sul poi di una formazione politica dove appare evidente che non vi è spazio non solo per i leader che l’hanno formata con le loro compagini: Fini con il Fli, Casini con lo Udc e Francesco Rutelli con l’Alleanza per l’Italia, ma anche per quello che dall’esterno si vocifera vi possa far parte come Montezemolo. Il ragionamento pare quello di chi si rende conto che se tra Fini e Casini un’alleanza è possibile, in quanto ruotano nella stessa area più di destra che di centro, appare, invece, più complessa la posizione di Rutelli data la sua vocazione di un centro che guarda a sinistra. Ciò significa che la partita con Berlusconi e il Pdl non è finita anche se quest’ultimo decide di lasciare la presidenza del Consiglio per essere più libero nel gestire il partito, ammesso che si trovi un espediente per evitargli i processi, e pare vi riesca sia con il varo della legge sul processo breve sia per trasferire al tribunale dei ministri il processo per concussione e favoreggiamento alla prostituzione minorile e lo scontato veto del parlamento alla richiesta di detto tribunale a giudicarlo. In questo senso sembra che si stia intavolando una trattativa “discreta” tra maggioranza ed opposizione pur di voltare pagina su questa intricata ed intrigante faccenda. A questo punto la posizione di Rutelli resta scomoda poichè non può ritornare sui suoi passi e avanti non ha sbocchi perché non credo possa mettere in conto un’alleanza con Berlusconi. I soliti ben informati paventano un’altra possibilità che è quella di formare un quarto polo per raccogliere i transfughi del Pd, dell’Idv e di altre formazioni politiche entro e fuori il parlamento. In questo modo avremmo un terzo polo per fare da stampella al Pdl-lega e un quarto con lo stesso scopo per il Pd. In questo modo il Pd non si troverebbe a disagio come accade ora tra lo scegliere l’alleanza con l’Idv da una parte e Rifondazione comunista dall’altra e la restante sinistra. Vi sarebbe, persino, un recupero delle forze di sinistra che l’attuale sminuzzamento vanifica un consenso elettorale che nel suo complesso potrebbe raggiungere il 7% dei votanti. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politica: gli “inciuci” in salsa italiana

Posted by fidest press agency su domenica, 26 dicembre 2010

Editoriale. L’anno che si chiude, dal punto di vista degli eventi politici, segna il divorzio tra Fini e i finiani e Berlusconi e il Pdl. Un evento che avrebbe dovuto portare alla sfiducia del governo e aprire la strada ad una nuova stagione senza la presenza ritenuta “ingombrante” dell’attuale premier. Ciò non è stato sebbene la vittoria fosse stata risicata. Ma è accaduto che all’interno dell’area dei “moderati” di centro-destra e con qualche defezione del centro-sinistra, si è formata una nuova coalizione (circa ottanta deputati) che si definisce “terzo polo”. Con questa mossa Fini è uscito, in pratica, sconfitto, mentre Casini di colpo è diventato la figura di maggiore richiamo e persino, per taluni, l’erede naturale del Presidente del Consiglio. Così il nostro Pierferdinando con un colpo solo ha messo in ombra il suo diretto rivale Fini e lo ha costretto, per salvare la faccia, ad entrare in una coalizione dove la leadership non potrà più essere sua. Fini, a sua volta, ha sprecato quasi tutti gli spazi di manovra anche in conseguenza della sua carica istituzionale che ora gli pesa come un enorme macigno. E stranamente a dirsi, a tutti conviene che resti a fare il Presidente della Camera. Per il centro destra questo terzo polo è diventato, secondo la legge dei vasi comunicanti, la stampella che ci vuole per un governo che sembrava più leghista che altro. Bossi lo ha intuito e non si fida tanto che preferirebbe andare a votare subito. Con questa manovra il centro destra si è, in pratica, allargato e tende ad isolare i leghisti e tra circa tre anni, quando scadrà il mandato naturale di questa maggioranza, c’è da giurare che anche il voto del nord farà segnare un passo indietro alla Lega. Ma c’è di più. Potremmo dire, parodiando un vecchio detto, che i pifferi del centro sinistra andarono per suonare e furono suonati pensando a grandi alleanze per un governo di “salvezza pubblica”. Ora se qualcuno ancora si chiede dove stia l’inciucio lo rimando a quella ripresa televisiva all’interno della Camera dei deputati dove Berlusconi e Casini s’incontrano dopo il voto di fiducia del 14 dicembre scorso. Entrambi sorridevano con aria soddisfatta. Si sono stretti la mano e si sono abbracciati felici come tante pasque. Eppure Casini aveva votato la sfiducia… e aveva perso. A buon intenditor… (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terzo polo fa Ponzio Pilato

Posted by fidest press agency su martedì, 21 dicembre 2010

“Una decisione dal sapore pilatesco” così Massimo Donadi, presidente dei deputati di IDV, commenta la decisione del Terzo Polo di astenersi sulla mozione di sfiducia a Calderoli presentata da IDV. “La mozione in questione riguarda l’accusa mossa da Idv al ministro Calderoli di aver intenzionalmente e illecitamente abrogato un grave reato previsto dal nostro ordinamento al solo scopo di avvantaggiare 36 dirigenti leghisti che per quel reato erano stati rinviati a giudizio” spiega Donadi. “Queste accuse o sono vere o sono false. In entrambi i casi, chi si proclama difensore delle istituzioni dovrebbe sentire il dovere di votare a favore o contro ma non certo di astenersi. Questa decisione sa tanto di politichese e poco di quello spirito di novità di cui parla tanto il Terzo Polo” conclude il presidente dei deputati di IDV.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piemonte: Intese Pd terzo polo?

Posted by fidest press agency su domenica, 19 dicembre 2010

Dichiarazione di Mariano Rabino (Vice Segretario PD Piemonte) Bene ha fatto il Segretario regionale Gianfranco Morgando ad aprire la strada per un’interlocuzione autonoma da parte del PD con il Terzo polo al fine di individuare punti comuni e arrivare ad un’alleanza politica. Mi pare evidente che nel PD è maturata la consapevolezza che, a livello nazionale come a livello locale,  si debba lavorare per costruire alleanze serie, credibili, di governo, il che è possibile solo sulla base di convergenze programmatiche e non dando per scontato che il PD debba rinchiudersi dentro a un perimetro che comprende solo ciò che sta alla sua sinistra.  E’ giunto il tempo di non nascondersi dietro a formule alchemiche come il Nuovo Ulivo o l’alleanza democratica o altro ancora. Bisogna dire subito con chi intendiamo allearci in vista delle elezioni di primavera. Alla nostra sinistra, escludendo i grillini che sono espressione cancerosa e qualunquistica dell’antipolitica, abbiamo Di Pietro e Vendola. Su quali contenuti vogliamo costruire un’alleanza elettorale con questi partiti? Su temi importanti come grandi opere, politiche industriali, politica estera, etc., possiamo arrivare a sintesi comuni che, in caso di vittoria elettorale, non ci riportino allo psicodramma che caratterizzò l’Unione ai tempi del secondo Governo Prodi?
Se a questi interrogativi non troviamo risposte pienamente convincenti, allora sarebbe folle non guardare alla nostra destra. Se il ‘Terzo polo’ si tradurrà davvero e presto da definizione giornalistica a soggetto politico organizzato, il PD dovrà avere il coraggio di costruire con questa inedita realtà un’alleanza capace di far girare pagina alla politica italiana: chiudere l’epoca del berlusconismo, impedire l’affermazione di nuovi populismi, dare al Paese un governo serio e competente.  Dunque, a Roma come a Torino, costruire un’alleanza con Vendola o con Di Pietro solamente se questo non impedisce un’alleanza con il nascente Terzo polo.  Rimanere a galleggiare senza scegliere con chi allearsi non può che avere come conseguenza quella di favorire l’emorragia di consenso verso l’abile pifferaio Vendola, favorire nuove uscite dal PD verso lidi centristi e ridurre il Partito Democratico in un qualcosa di sempre più simile a una riedizione del PDS”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il terzo polo e le sue ambiguità

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 dicembre 2010

Si proclama autonomo, ma sembra una stampella del governo, almeno a giudicare dai primi voti in Aula. In ogni caso, dei tre leader che compongono questa nuova (insomma…) formazione centrista, l’unico davvero sorridente è proprio Pierferdinando Casini. L’ex storico sostenitore di Silvio Berlusconi, infatti, ora può contare su un centinaio di parlamentari per perseguire il suo progetto e non più solo su una trentina. Un gran balzo che gli consente di essere l’ago della bilancia dell’attuale fase politica. Con questi numeri può di volta in volta decidere di appoggiare il governo o, al contrario, unirsi a noi ed al Pd. Il suo disegno nel lungo periodo è chiaro: succedere a Berlusconi e diventare il capo del centrodestra. In alternativa, ma solo in subordine, fare il leader del centrosinistra. Nonostante le offerte del satrapo di Arcore, Casini non entrerà nel governo, perché, a fronte di un beneficio immediato in termini di poltrone, perderebbe la sua centralità politica, il suo potere contrattuale e di interdizione. Perderebbe anche la possibilità di avere le mani libere e trattare in maniera bipartisan, come un Giano Bifronte che un giorno può dire a  Berlusconi ‘oggi appoggio il governo per senso di  responsabilità’ ed il giorno dopo a Bersani ‘alleiamoci ma lascia fuori Di Pietro’. Questo è il gioco di Casini.  E va immediatamente disinnescato perché potrebbe avere due conseguenze devastanti: portarlo alla guida del centrodestra e aprire la strada a Berlusconi presidente della Repubblica. Oppure leader di un centrosinistra snaturato, monco, privo di capacità riformatrici. E noi non possiamo restare in attesa, sospesi nel limbo a guardare le mosse degli altri. Dobbiamo essere capaci, con il Pd, di farci forza promotrice del rinnovamento e presentare un progetto riformatore per uscire dallo stallo. Un’Italia diversa si può costruire insieme, anche nel Pd ci sono le energie per il rinnovamento della politica italiana. Il partito Democratico rompa gli indugi e lavori insieme a noi per costruire una seria e credibile alternativa di governo. Inseguire il cosiddetto terzo polo è un’operazione insensata che conduce ad un vicolo cieco. (Massimo Donadi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terzo polo: campagna acquisti

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 dicembre 2010

«Con l’avvio della collaborazione dei gruppi parlamentari di Fli, Udc e ApI – dichiara l’on. Gianni Vernetti – si apre una nuova fase della politica italiana. Il Nuovo polo che sta nascendo è la risposta liberale e popolare a un bipolarismo in forte crisi.   L’Italia merita di meglio  – continua l’esponete di Alleanza per l’Italia – del continuo scontro tra il populismo di Bossi e Berlusconi da un parte e a un partito Democratico sempre più confinato nello spazio politico della sinistra tradizionale e spesso alla rincorsa del giustizialismo di Di Pietro. E ora necessario unire le migliori energie del Paese e le porte del nuovo Polo sono aperte a tutti quei liberali e popolari che sono oggi a disagio nel Pd e nel Pdl e che vogliono impegnarsi – conclude Vernetti – in una nuova stagione di riforme per far ripartire il Paese».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Intervista a Enzo Raisi di Futuro e Libertà

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 dicembre 2010

Dopo due ore di riunione nello studio del presidente della Camera Gianfranco Fini, leader di Futuro e Liberta’ , Pierferdinando Casini (Udc) e Francesco Rutelli (Api), insieme a Raffaele Lombardo (Mpa) e Italo Tanoni (Libdem), hanno deciso per una mozione di sfiducia comune al governo. Una notizia che il Clandestinoweb ha commentato con l’onorevole Enzo Raisi di Futuro e Libertà. Oggi è stata ufficializzata una mozione comune di sfiducia da parte del terzo polo. Come vive Fli questa situazione? Oggi abbiamo dimostrato una totale compattezza che può derivare solo da un gruppo molto unito, nonostante ci sia ancora chi cerca di minare la nostra unità. Un errore che qualcuno ha già fatto in passato e che ora è stato ripetuto. Il premier Berlusconi ha giudicato ‘irresponsabile’ il vostro atteggiamento… E’ incredibile che proprio lui adoperi questo termine. E’ Berlusconi l’unico irresponsabile che continua a a non dare risposte riguardo alle sue dimissioni e a fare populismo, continuando a fare il giro del mondo con Putin e Gheddafi invece di pensare ad occuparsi delle esigenze del Paese. Berlusconi doveva capire che era il momento di dimettersi e creare un nuovo governo, per poi decidere se governare con una maggioranza responsabile o se andare allo scontro finale. Ma se accadra’ quest’ultima cosa, non ne uscira’ di certo vincitore. Tutti hanno capito che la maggioranza non ci sara’. E comunque, se si andra’ al voto, si prospetta una campagna elettorale all’ultimo sangue. Oggi Italia dei valori ha detto di condividere la vostra scelta odierna. Potreste quindi trovarvi a ‘guerreggiare’ gianco a fianco con l’Idv… Quando io mi butto per salvare qualcuno non guardo chi si butta con me. In questo momento io sto cercando di salvare il mio Paese, che amo profondamente. Cio’ che mi motiva ancora e’ riuscire a restare in Parlamento per fare cio’ per cui i cittadini mi hanno eletto. Il bene del Paese e’ il faro che continua a indicarmi la strada. Soprattutto in un momento come questo, in cui l’Italia, dopo l’Irlanda e la Grecia, èe’il paese piu’ in difficoltà d’Europa. E proprio perche’ amo il mio Paese sono disposto a fare tutto cio’ di cui c’e’ bisogno per salvarlo.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Direzione nazionale D.C. – Terzo Polo Centro

Posted by fidest press agency su domenica, 30 maggio 2010

Afragola (Napoli) 5 giugno 2010, con inizio alle ore 10.30, presso la Sala convegni “Oberdan”, nelle immediate in Via Prolungamento Oberdan (angolo Via Rosselli). Si terrà la direzione nazionale con il seguente ordine del giorno: relazione del Segretario nazionale sulla situazione politica generale, riorganizzazione del partito su base regionale e tesseramento 2010, conferimento incarichi apicali del partito,  aggiornamento sulla vicenda giuridica concernente la D.C., apertura degli sportelli al servizio del cittadino nelle varie provincie italiane,  stipula accordo con Unimpresa (Unione Nazionale delle Imprese per Patronato), gestione dei siti internet del partito, gestione del Popolo, elezioni amministrative 2011, varie ed eventuali.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convocazione Direzione nazionale Dc-Terzo polo

Posted by fidest press agency su domenica, 16 maggio 2010

Milano 22 maggio 2010, con inizio alle ore 10.30, presso la sala riunioni dell’Hotel Bristol, nelle immediate vicinanze della Stazione ferroviaria Centrale di Milano. riunione della Direzione nazionale della Democrazia Cristiana – Terzo Polo di Centro.  All’ordine del giorno della riunione vi saranno vari punti tra cui:  relazione del Segretario nazionale sulla situazione politica generale  riorganizzazione del partito su base regionale, conferimento incarichi apicali del partito,  conferenza organizzativa nazionale 2010, tesseramento 2010, aggiornamento sulla vicenda giuridica concernente la D.C, apertura degli sportelli al servizio del cittadino nelle varie provincie italiane, stipula accordo con Unimpresa (Unione Nazionale delle Imprese per Patronato),  gestione dei siti internet del partito,  gestione del Popolo,  elezioni amministrative 2011,  varie ed eventuali,

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro dirigenti D.C.

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 aprile 2010

Curno (BG) 21 aprile 2010, con inizio alle ore 18.30, in Via Marconi n. 41 avrà luogo a un incontro interregionale dei Dirigenti della Democrazia Cristiana – Terzo Polo di Centro delle regioni del Nord-Ovest: Lombardia, Liguria, Piemonte e Valle d’ Aosta. L’incontro sarà presieduto dal Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana – Terzo Polo di Centro dott. Angelo Sandri

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Convegno su Tibet-ambiente

Posted by fidest press agency su martedì, 9 marzo 2010

Roma 10 marzo, dalle ore 14 alle ore 17,30, presso la Sala delle Colonne della Camera dei deputati, Piazza Poli – Roma, convegno su “Tibet, the Earth’s Third Pole” al quale parteciperà Matteo Mecacci, deputato radicale – pd, Presidente dell’Intergruppo Parlamentare sul Tibet alla Camera dei deputati. (10 marzo: 51° anniversario insurrezione tibetani).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno Dc a Milano

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 gennaio 2010

Milano 26 gennaio 2010, con inizio alle ore 17.30 presso la sala riunioni dell’Hotel Bristol, in Via Scarlatti n. 32, convegno sul tema: Le proposte della Democrazia Cristiana  per le elezioni regionali del marzo 2010 Interverranno: Angelo Sandri – Segretario naz.le Democrazia Cristiana-Terzo Polo di Centro Achille Abbiati – Coordinatore Democrazia Cristiana Centro Nord e Segretario regionale D.C. Lombardia Dora Cirulli – Vice-Segretario naz.le Democrazia Cristiana-Terzo Polo di Centro Cinzia Cammarere – Vice-Segr. Organizzativo nazionale Vicario della Democrazia Cristiana – Terzo Polo di Centro Avv. Giuseppe Blasio – Segretario provinciale D.C. di Milano e Presidente regionale  della Democrazia Cristiana-Terzo polo di Centro Interverranno inoltre anche esponenti politici dei partiti e movimenti facenti parte della coalizione per la presenza di una lista unitaria della Democrazia Cristiana alle prossime elezioni regionali.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno D.C.–Terzo polo di centro

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2009

Tivoli 19 novembre 2009, con inizio alle ore 18.30, a (in provincia di Roma). nella Sala Franz, presso l’ex-Chiesa di San Michele, in Piazza delle Erbe. Il convegno verterà sul tema: < Democrazia Cristiana: sul territorio una forza politica moderata, cattolica e democratica >. Introdurrà i lavori del convegno il Segretario politico provinciale della Democrazia Cristiana di Roma Giovanni De Luca.  Sono quindi previsti gli interventi del Vice-Segretario nazionale Vicario Giuseppe Del Giudice, del Vice-Segretario nazionale e Portavoce della D.C. Alessio Sundas, del Vice-Presidente nazionale della D.C. Nicoletta Fortivo, del Segretario Organizzativo nazionale D.C. Pasquale Goione. Dopo il dibattito e gli interventi da parte del pubblico presente in sala, le conclusioni del convegno saranno tratte dal Segretario politico nazionale della Democrazia Cristiana Angelo Sandri.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comitato interregionale DC-Terzo Polo

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 giugno 2009

Milano 1 luglio 2009. con inizio alle ore 20.30 Via Chiaravalle n. 7 si terrà il Comitato interregionale della Democrazia Cristiana-Terzo Polo di Centro delle regioni del Nord  per la prosecuzione dell’ordine del giorno precedentemente già fissato. La cittadinanza è invitata. Gli organizzatori portano, inoltre, a conoscenza che gli uffici della Democrazia Cristiana, ubicati in Via Chiaravalle n.7,, a Milano, rimangono aperti al pubblico ogni giorno (da lunedì a venerdì) in orario di ufficio dalle 9.00 alle 14.00 – dalle 15.00 alle 18.00.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »