Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘test ingresso’

Medicina: solo uno su sei supera il test d’ingresso

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 settembre 2019

Erano tantissimi, anche quest’anno: più di 68.000 donne e uomini in coda davanti ai portoni delle Università pronti a scommettere sul loro futuro. Hanno bussato alle Facoltà di Medicina e Odontoiatria di tutti gli Atenei italiani, ma solo 11.568 sono i posti riservati ai futuri medici. Ergo: 1 su 6 potrà accedervi. E gli altri? C’è chi riproverà il prossimo anno e chi invece non ha voglia di aspettare. E allora vola: destinazione estero. Sono sempre di più gli aspiranti camici bianchi decisi a percorrere questa strada. Secondo i dati di Fnomceo, nel 2018 su 401.565 iscritti all’albo dei medici, 3.348 avevano una laurea conseguita all’estero. Tra i 61.593 odontoiatri, invece, ad avere la laurea estera erano 3.191 persone. A spingerli a “guardare oltre” è la forte motivazione: diventare medici e odontoiatri senza arenarsi nei controversi test d’ingresso italiani e senza rinunciare, al tempo stesso, a una formazione di primo livello. Tra gli atenei che più richiamano l’attenzione degli aspiranti medici italiani ci sono la Charles University di Plzeň, tra le 30 migliori università d’Europa, la Masaryk University di Brno, ma anche l’Universidad Europea di Madrid, l’Universidad Europea di Valencia, l’European University Cyprus a Nicosia e la Università Pavol Josef Safarik di Kosice in Slovacchia. Tutte Università seguite da Medicor Tutor, società che accompagna gli studenti preparandoli a una brillante carriera universitaria con prospettive internazionali.«Studiare all’estero vuol dire lanciarsi in una nuova avventura: stimolante, avvincente, sicuramente sfidante. Per questo i ragazzi e le loro famiglie cercano un partner serio a cui potersi affidare per percorrere i primi passi: capire qual è l’università più adatta alle proprie esigenze, quali sono i requisiti di accesso, come affrontare il percorso di studi in lingua, come far valere il titolo conseguito al rientro in Italia e molto altro. Ogni anno – conferma Janina Holesovska, cofounder di Medicor Tutor – riceviamo sempre più domande, dimostrazione di come lo studio di medicina all’estero non sia visto come un piano B, ma anzi come un’incredibile opportunità di crescita, un vero e proprio cambiamento di prospettiva». L’esperienza internazionale, infatti, fa spiccare il volo alle carriere: in media la retribuzione lievita del 40%, le prospettive di occupazione sono molto maggiori, il mercato di riferimento è più stimolante. I test di ingresso variano a università a università ma non prevedono le (temutissime) domande di cultura generale: il candidato viene valutato solo nelle materie con cui dovrà realmente interfacciarsi durante il percorso professionale, come biologia, chimica e fisica. Inoltre, Medicor Tutor mette a disposizione dei percorsi di preparazione composti da una parte teorica di video lezioni in lingua inglese sottotitolati con del materiale a supporto, e una parte pratica composta da Problem Set e da prove di simulazione. Alcune Università, poi, selezionano i ragazzi in base del voto di maturità o alla media dei voti conseguita negli ultimi anni della scuola superiore. E come dimostrato dai dati, il rating di successo degli studenti preparati da Medicor Tutor è molto alto: si pensi che nella prestigiosa Charles University di Plzeň, il 90% degli studenti italiani ammessi è stato affiancato da Medicor Tutor. Un supporto che continua anche durante gli anni accademici.
Al termine del percorso di studi, infine, si consegue il titolo di “Dottore in Medicina Generale (MUDr o MD)” o di “Dottore in Medicina Dentale (DMD)”, pienamente riconosciuto in Europa, in Canada e negli USA. Un sogno, quindi, che diventa finalmente realtà.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Medicina: No a test d’ingresso

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 settembre 2019

“Domani prenderanno il via le prove d’accesso per i corsi di laurea in Medicina. Oltre 68mila aspiranti matricole dovranno contendersi poco più di 11mila posti disponibili banditi dal Miur di concerto con il Ministero della Salute. Ci chiediamo: ma è civile quella nazione che sa di aver bisogno di migliaia e migliaia di medici – abbiamo addirittura richiamato in servizio quelli andati in pensione – ma con i test d’ingresso estromette 1 studente su 6 secondo una selezione causale e fortuita? Di fronte alle vane promesse dell’ex governo giallo-verde permane l’attuale paradossale condizione: foraggiato il mercato parallelo dei corsi di preparazione, taglieggiate le famiglie che – nel caso di una mancata promozione – sono spesso costrette a iscrivere i figli in università all’estero moltiplicando i costi e alimentando un turismo universitario che ci penalizza.Chi esce diplomato deve potersi iscrivere all’Università e spetterà ai docenti, soprattutto il primo anno, fare una selezione, che a quel punto sarà solo di merito”.E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Università: togliere test ingresso

Posted by fidest press agency su domenica, 14 gennaio 2018

università palermo“Se questi sono di sinistra io sono Mao Tse Tung. Mi stupisce che una persona di sinistra come Grasso faccia una proposta che non tiene conto del fatto che oggi nelle università le tasse si pagano in maniera progressiva, con fasce di reddito escluse. Piuttosto che togliere le tasse universitarie lavorerei per togliere i test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso e provare a spostare il numero chiuso dal primo al secondo anno. Un conto, infatti, è dire che alla fine del primo anno verifico quanti esami hai dato all’università e ti puoi iscrivere al secondo anno solamente se hai fatto il minimo necessario, ben diverso è decidere che si entra a medicina per aver avuto la fortuna di rispondere alla domanda di un test che non c’entra assolutamente niente con la materia. Ecco io penso che sia un metodo di selezione diverso. Certo non è una cosa facilissima da fare, perché in alcuni casi c’è una grande concentrazione di richiedenti e di persone che vorrebbero partecipare ma con un po’ di accortezza sarebbe più serio ragionare di togliere i test d’ingresso per il numero chiuso che ragionare di togliere le tasse universitarie che oggettivamente oggi pagano soprattutto quelli che se lo possono permettere.Lo ha detto il presidente di Fratelli d’Italia e candidato premier, Giorgia Meloni intervenuta questa mattina su Radio24 alla trasmissione condotta da Luca Telese e Oscar Giannino.

Posted in Politica/Politics, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corsi di addestramento ai test 2011

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 luglio 2011

Pavia Università. Oggi scade il termine per iscriversi, e ultimi trenta posti disponibili – sul totale di 450 – per i corsi di addestramento ai test di Medicina e Chirurgia, organizzati dal Centro Orientamento dell’Università di Pavia e in programma dal 18 al 22 luglio. L’appuntamento è per il 18 luglio alle ore 10.00 in Aula G1- Palazzo San Tommaso (piazza del Lino) dove le aspiranti matricole di Medicina affronteranno le simulazioni del test d’ingresso: logica, biologia, matematica, fisica e chimica.
Psicologia – In programma il 12 luglio a Palazzo San Tommaso il corso di addestramento per il test di ammissione aScienze e Tecniche Psicologiche: ancora 50 i posti disponibili, sui 100 totali; la possibilità di iscrizione on line dal sito del COr sarà disattivata al raggiungimento dei 100 studenti. Il corso di addestramento consiste in una giornata di attività in aula, suddivisa in due momenti principali: analisi dei contenuti del test della sede di Pavia, con sottolineatura dei punti di forza e criticità e simulazione del test (versione ufficiale settembre 2010).
La giornata di addestramento prevede anche una riflessione sui dati di accesso dell’anno precedente, con illustrazione delle principali strategie per affrontare il test e indicazioni bibliografiche.
Economia – Anche la Facoltà di Economia organizza per il 2011 l’addestramento al test d’ammissione, tramite lezioni on line scaricabili dal sito della Facoltà. Dallo stesso sito è possibile scaricare un fac simile del test d’ingresso. Il test sarà strutturato in tre sezioni – logica, matematica, comprensione del testo – contenenti ciascuna dieci domande a risposta multipla con cinque risposte alternative per ogni domanda. La graduatoria per l’ammissione ai Corsi di Laurea a numero chiuso si baserà sul punteggio complessivo ottenuto nelle tre sezioni.http://cor.unipv.it/pre/corsi_addestramento/corsi_addestramento.html

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »