Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘testimone’

Giacomo Matteotti: “Ognuno di voi ne è testimone”

Posted by fidest press agency su sabato, 8 giugno 2019

Milano – 10 giugno alle ore 21.00 Società Umanitaria (Cortile dei Pesci) via Daverio 7 (zona tribunale).In occasione del novantacinquesimo anniversario dell’assassinio di Giacomo Matteotti, nella suggestiva cornice dei chiostri della Società Umanitaria di Milano, il deputato socialista rivivrà attraverso le parole del suo ultimo discorso pronunciato alla Camera dei Deputati il 3 Maggio 1924 in cui denunciò i brogli elettorali e le violenze che portarono il Partito Fascista a vincere le elezioni.Liliana Segre, insieme a Claudio Martelli e ai ragazzi della 5C del Virgilio e ad alcuni attori professionisti, rimetteranno in scena l’ultimo discorso di Matteotti nel 95esimo anniversario del suo assassinio.
“Intollerabile per Mussolini, l’ultimo discorso di Matteotti rese evidente, documentato, di accecante veridicità il modo violento, criminale e gangsteristico con cui i fascisti avevano intimidito gli elettori e falsato i risultati. Matteotti era un leader politico riconosciuto e stimato, segretario del partito socialista unitario, ma quella volta in parlamento parlò come un testimone. Senza giri di parole, senza retorica, senza ideologismi disse semplicemente la verità, tutta la verità nient’altro che la verità. Perciò i sicari di Mussolini e del ministro degli interni lo rapirono, lo bastonarono, lo pugnalarono. Perciò il modo migliore di onorare la memoria di Giacomo Matteotti è di farci anche noi, oggi, testimoni del nostro tempo “, scrive Claudio Martelli.
L’iniziativa, promossa da Critica Sociale con il Centro Internazionale di Brera, e da Macrò Maudit Teater, si svolge con il Patrocinio del Comune di Milano e di “Milano è Memoria”, in collaborazione con l’Istituto Nazionale “Ferruccio Parri”, l’ISEC (Istituto per la Storia dell’Età Contemporanea), il Circolo Carlo Rosselli di Milano e l’ANPI.
Dopo quel discorso, e a causa di quel discorso, Matteotti venne rapito e ucciso dai fascisti, che ne rivendicarono il gesto tramite le parole del loro capo.L’intervento dell’Onorevole Matteotti sarà rappresentato nel suo testo integrale e originale, come è da trascrizione della seduta parlamentare, e verrà teatralizzato e messo in scena con un’accurata scenografia di light design, studiata e realizzata appositamente per quello spazio. L’Onorevole sarà interpretato da alcuni lettori, rappresentanti a vario titolo delle Istituzioni della Repubblica che proprio dal consapevole sacrificio di Matteotti iniziò a nascere.Come successe alla Camera Dei Deputati in quel 23 Maggio di 95 anni fa, anche i “nostri” Matteotti si troveranno al centro di una bagarre parlamentare, interrotti e sostenuti da due gruppi di attori che interpreteranno la maggioranza fascista da un lato, e l’opposizione di sinistra dall’altro.Ritroveremo dunque, oltre a Giacomo Matteotti, altri protagonisti di quella seduta parlamentare: da Filippo Turati a Roberto Farinacci.Oltre alla trascrizione della seduta parlamentare verranno utilizzati altri elementi audio/video di archivio, che rappresentano punti nodali della storia della nostra Repubblica con Scenografie di Dario Leone e Massimo Guerci Regia di Dario Leone e musiche di Giulia Bertasi e Alessio Lega. (fonte: critica sociale)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Se ne va un importante testimone della Shoah”

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 novembre 2017

shoah-i“Ma anche una grande figura della cultura contemporanea”. Lo storico e fondatore della Comunità di Sant’Egidio, Andrea Riccardi, ricorda con queste parole la scomparsa dell’ex rabbino capo di Milano Giuseppe Laras: “È stato un profondo conoscitore della filosofia ebraica, ma anche uno studioso che ha saputo costruire una sapiente trama di dialogo e di rapporti con differenti culture. Lo ricordo presente a numerosi incontri per la pace, organizzati dalla Comunità di Sant’Egidio nello “spirito di Assisi”, a Milano, dove viveva un importante rapporto di amicizia e di stima con il cardinale Carlo Maria Martini, e in numerose altre città europee come Barcellona e Cracovia, dove partecipò ad un commosso pellegrinaggio ad Auschwitz insieme ai rappresentanti di tutte le religioni. Occorre celebrarlo come una figura di grande rilievo nel mondo della cultura europea e mondiale per le sue opere e per la sua capacità di mettersi in relazioni con mondi diversi”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Carmine Senise: Quando ero capo della polizia

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 aprile 2012

Marshal Pietro Badoglio succeeded Mussolini as...

Marshal Pietro Badoglio succeeded Mussolini as Prime Minister. (Photo credit: Wikipedia)

Diario 1940-1943 Carmine Senise (Napoli 1883-Roma 1958) fu capo della Polizia dal 1940 al 1943 durante il regime fascista e poi, per un breve periodo dopo la destituzione di Mussolini, con il governo del maresciallo Badoglio. Entrato con un concorso nell’amministrazione del ministero dell’Interno nel 1908, poté seguire da un osservatorio privilegiato gli eventi cruciali che portarono alla nascita del fascismo e alla marcia su Roma. Edite per la prima volta nel 1946, in epoca molto vicina agli eventi narrati, le sue memorie raccontano in modo dettagliato e lucido gli eventi di cui fu un testimone chiave e mostrano come abbia sempre cercato di preservare il ruolo autonomo della Polizia rispetto al regime. Pagine 294 Euro 18,00 Codice 14334D EAN 978-88-425-4987-1 Mursia editore

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza: Victor Zaslavsky

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Mag 2011

Roma, biblioteca del Senato, 27 e 28 maggio 2011 Convegno in occasione del decennale della rivista “Ventunesimo Secolo” “In occasione del decimo anniversario della sua fondazione, la rivista di studi sulle transizioni “Ventunesimo Secolo” (ed. Rubbettino), in collaborazione con l’università Luiss – Guido Carli di Roma, l’Imt, istituto di alta formazione di Lucca e il Consiglio nazionale delle Ricerche – Istituto di studi giuridici internazionali, promuovono due giorni di dibattiti in memoria di “Victor Zaslavsky, testimone e interprete del suo tempo”, fondatore e animatore di “Ventunesimo Secolo” insieme a Gaetano Quagliariello. Lo storico russo, scomparso il 26 novembre 2009, personalità di rara levatura morale e intellettuale, ha contribuito a fare luce sulle pagine più buie del comunismo internazionale. Il convegno, in programma per il 27 e 28 maggio, si terrà presso la Biblioteca del Senato, Sala degli Atti Parlamentari, Piazza della Minerva e vedrà la partecipazione di alcuni tra i principali storici viventi”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sposalizio del mare

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 Mag 2010

Cervia da venerdì  14 a domenica 16 maggio 2010 Un patto con il mare, un ponte con l’Europa. E’ la cerimonia più antica, e più sentita dalla località,  è testimone di un’anima di tradizione secolare e del legame che ogni anno Cervia instaura con una città europea. Attraverso lo Sposalizio del mare, il patto con cui Cervia dona l’anello alle acque rinnovando l’antico rito di buon auspicio, la città romagnola costruisce un ponte con l’Europa grazie al gemellaggio che vede ogni anno una città del Continente ospite della cittadina cervese. Quest’anno sarà Hasselt, città belga capoluogo della verdissima provincia di Limburgo, il partner ufficiale dell’evento e Cervia si trasformerà per vivere appieno l’atmosfera nordica, fra eventi, degustazioni enogastronomiche musica e spettacoli, inziative dedicate al Belgio e sapientemente miscelate con le tradizioni romagnole per una “tre giorni” da non perdere.
Lo Sposalizio del Mare si ripropone a Cervia dal 1445. L’antica leggenda, che a Cervia è conosciuta da vecchi e bambini, narra che il rito nasce dalla vicenda accaduta quando Pietro Barbo, Vescovo di Cervia, al suo ritorno da Venezia fu sorpreso da una terribile tempesta in mare e per placarla diede in pegno alle acque l’anello pastorale, salvando così se stesso e l’equipaggio. Da allora la tradizione viene rispettata e ogni anno si rinnova la benedizione delle acque ed il matrimonio con il mare. Nel 1986 fu Papa Giovanni Paolo II  a celebrare lo Sposalizio del mare di Cervia commuovendo  i cittadini che attendono, ogni anno nel giorno dell’Ascensione, la celebrazione dell’evento il cui rito si snoda lungo l’arco della giornata. (sposalizio del mare ) Nella foto il sindaco di Cervia Roberto Zoffoli impegnato nel tiro di inizio del torneo.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: James Nachtwey

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Seravezza (LU) fino al 5/4/2010 via del Palazzo, 358, Palazzo Mediceo Inferno – l’occhio testimone. Mostra nell’ambito di Seravezza Fotografia 2010 a cura di Libero Musetti  Sarà la mostra di uno dei piu’ importanti fotoreporter di guerra contemporanei, James Nachtwey, l’evento di punta della settima edizione di Seravezza Fotografia che aprirà i battenti il prossimo 30 gennaio 2010 a Seravezza in Provincia di Lucca.  Questa manifestazione che si svolge nel cuore della Versilia Storica, e’ organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Seravezza nella splendida e rinnovata cornice del Palazzo Mediceo insieme alla FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e il Circolo Fotografico -L’Altissimo- con il Patrocinio della Provincia di Lucca e di Manta Stampe d’Arte. La mostra di James Nachtwey, dal titolo -Inferno – l’Occhio Testimone- con un percorso espositivo di oltre 150 fotografie, esposta nelle sale di Palazzo Mediceo dal 30 gennaio al 5 aprile 2010.  Le immagini raccontano le tappe principali dell’attività di questo fotoreporter che si e’ svolta in numerosi paesi attraversarti da conflitti tra i quali El Salvador, Libano, Cisgiordania (West Bank) e Gaza, Israele, Afghanistan, Somalia, Sudan, Rwanda, Sudafrica, Russia, Bosnia, Cecenia. Una mostra che fissa una tappa nel percorso che segna un divisorio con le mostre precedenti di Seravezza Fotografia oltrepassando l’ambito strettamente fotografico. -Questo perche’ – spiega Libero Musetti – nell’opera di questo fotografo si dichiara guerra alla guerra, il dolore folle della vita, delle persone che fissa nei suoi scatti, prende il sopravvento anche sull’estrema bravura tecnica del fotografo, e della sua grande audacia, per cui solo visitando la mostra si puo’ capire cosa e’ in grado di avvenire per mano dell’uomo.
James Nachtwey e’ nato a Syracuse, stato di New York, nel 1948 ed e’ cresciuto nel Massachusetts. Ha frequentato il Dartmouth College dal 1966 al 1970, dove ha studiato Storia dell’Arte e Scienze Politiche. È profondamente segnato, nella sua scelta di diventare fotografo, dalle immagini della guerra nel Vietnam e del movimento per i Diritti Civili. (james)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carlo Carretto: Il profeta di Spello

Posted by fidest press agency su martedì, 26 gennaio 2010

Cent’anni fa, il 2 aprile 1910, nasceva Carlo Carretto. Un testimone appassionato, e qualche volta scomodo, del cattolicesimo italiano del secolo passato. Un profeta che trasforma un pezzetto di terra umbra, Spello, in una fornace di nuovo umanesimo e cristianesimo, un ponte di dialogo con un mondo che chiede pace, libertà, tolleranza e incontri tra le fedi. di Gianni Di Santo Edizioni San Paolo 176 pagine € 12,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro: Un minuto al tramonto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 gennaio 2010

Di Nicola Zacchino  Albus Edizioni. L’amicizia vera riempie la vita e la segna tangibilmente, al punto che gli eventi più importanti dell’esistenza di un amico diventano come pietre miliari per la nostra. Il giorno del diploma può così restare impresso non soltanto perché rappresenta un traguardo personale, ma per qualcosa che ha toccato particolarmente un caro amico proprio in quell’occasione. Per non parlare poi, del matrimonio del migliore amico… soprattutto se si ha il ruolo di testimone. E quando gli amici cominciano ad allontanarsi seguendo ognuno la propria strada è un po’ come sentire disperdere la propria persona e arriva presto il momento in cui si cerca di ricomporla, andando a ritrovare i compagni di sempre o rincorrendo i ricordi che ci legano a loro, perché solo in quel momento ci si rende conto di quanto tempo sia passato, di quanta vita sia scorsa e la si vorrebbe fermare. Questo romanzo, “con poche parole”, racconta la storia di un gruppo di amici cresciuti insieme, ma tutto ruota intorno alla figura di quello che tra loro sembra aver sofferto di più fin dall’infanzia: Lele.  Una storia come tante, di quelle vissute nei borghi o nei grandi quartieri di città, ma densa di emozioni e di valori, narrata con l’immediatezza di un linguaggio genuino e fresco, che riesce a trasportare il lettore in una via del borgo, ascoltando il vociare di un gruppo di amici affiatati.
Nicola Zacchino è nato il 5 dicembre 1965 a Benevento. Vive da sempre in un piccolo paese della stessa provincia, nel cuore del Sannio, Sassinoro: posto sul confine tra Campania e Molise, alle pendici del massiccio del Matese, nell’alta valle del Tammaro.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bruno Donadel: Il sentimento del colore

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Pieve di Soligo (TV) fino al 31/1/2010 Piazza Libertà, 7 Villa Brandolini – Centro culturale F. Fabbri a cura di Francesco Michielin  La mostra -Bruno Donadel. Il sentimento del colore-, promossa dal Comune di Pieve di Soligo con il Gruppo Euromobil e la partecipazione del Comune di Farra di Soligo, e’ uno degli eventi centrali della rassegna multidisciplinare -Paesagire-, che si propone anche quest’anno di tenere vivi la riflessione e il dibattito pubblico sui temi del paesaggio, della natura, della cultura e della memoria. L’esposizione offre una lettura del mondo contadino del secolo scorso attraverso gli occhi di un testimone privilegiato, che ha saputo trasferire la sua esperienza di vita nel nucleo vibrante di una poetica.  La rassegna riunisce circa 160 opere tra disegni e dipinti che ricostruiscono un arco di oltre mezzo secolo di ininterrotta creatività. Attraverso accurate ricerche in collezioni private sono state scoperti quadri di grande interesse degli anni ’60 e ’70, mai esposti fino ad ora, che testimoniano la qualità della pittura di Bruno Donadel e la sua raffinata sensibilità cromatica, frutto dell’incontro del gusto tonale di tradizione veneta con una tensione espressionistica che ha pochi antecedenti nella regione. Questa esperienza artistica puo’ essere cosi’ riconsiderata nella sua interezza, in un’adeguata prospettiva storica, grazie ad una ricostruzione completa dei periodi che la scandiscono e delle sfaccettature che la compongono.  Ideazione e cura della mostra e del catalogo di Francesco Michielin.  Presentazione critica di Corrado Castellani.  Catalogo illustrato disponibile in mostra.  Con il patrocinio di: Provincia di Treviso, Comunità Montana delle Prealpi Trevigiane, IUAV di Venezia, Unindustria Treviso, Ordine degli Ingegneri e degli Architetti di Treviso, FAI – Delegazione di Treviso (donadel)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musica firmata

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 settembre 2009

RossellaBresciaIvanoFossatiNova Gorica novembre e dicembre al Perla, Casinò & Hotel è di scena la musica e danza firmata dai professionisti italiani. Nova Gorica, città fondata dopo la seconda guerra mondiale, già da due decenni si sta sviluppando in un centro all’insegna del gioco e del divertimento e per questo viene definita Las Vegas europea. Dopo l’ingresso della Slovenia nell’Unione Europea la città si è unita con la città di Gorizia (in Italia) suscitando interesse internazionale. Il testimone di questa unione è il mosaico sulla piazza della stazione ferroviaria. Nova Gorica, la Las Vegas Europea riflette luci grazie soprattutto al Perla, Casinò & Hotel che con la sua struttura, che ricorda una grande nave transoceanica, rappresenta il casinò più grande d’Europa.  L’intrattenimento dei propri ospiti costituisce una delle punte di diamante dell’offerta, per questo oltre ad un’offerta alberghiera di prim’ordine, 1.138 slot machine e 68 tavoli da gioco, presso la sala spettacoli Arena sovente vengono organizzati spettacoli e concerti con ospiti le grandi star italiane. Nel corso dei mesi di novembre e dicembre all’insegna dell’intrattenimento il 26 novembre salirà sul palco la PFM, il 12 dicembre un’incantevole Rossella Brescia interpreterà la Carmen, mentre il 17 dicembre sarà la volta di Ivano Fossati.  Il Gruppo Hit (www.hit.si) è la più importante corporate turistica multinazionale presente in Slovenia: la sua mission principale si basa sullo sviluppo del turismo all’interno del loro settore primario “gioco ed intrattenimento” che si allarga secondariamente in offerte di ulteriori servizi turistici per la clientela. Il Gruppo Hit gestisce diverse prestigiose strutture tra alberghi, ristoranti e centri benessere in Slovenia, Croazia, Bosnia ed Erzegovina e Montenegro. http://www.bluwom.com (rossella, ivano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Renato Sciolan: Il custode del tempo

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2009

sciolanTrani (BA) fino all’8/8/2009 Lungomare Colonna Monastero Santa Maria di Colonna mostra personale dell’Artista Renato Sciolan. – Il custode del tempo -. Intento dell’artista Sciolan e’ di poter, attraverso la visione delle sue opere, instaurare una base di dialogo emozionale, tra artista e spettatore, affinchè allw sue visioni si possano ricongiungere percorsi di vita o ricordi emozionali di un patrimonio passato socio-culturale ma sempre vivo e presente, radicato in ogni essere e che molto spesso giacciono immobili, in fondo alle nostre anime in attesa di essere riconsiderate La memoria puo’ essere una inesorabile testimone di vita e puo’ permettere di divenire contestualmente, ognuno il custode del proprio tempo, perche’, a volte, ci viene restituito, in un solo un fotogramma, l’intero universo cosmico dell’essere vissuto.  (sciolan)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma vicina a Aung San Suu Kiy

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

«Roma vuole essere oggi particolarmente vicina, nel giorno del suo sessantaquattresimo compleanno, ad Aung San Suu Kiy, cittadina onoraria di Roma dal 1997. Ci rattrista molto sapere che ancora una volta sarà costretta a passare questa giornata agli arresti domiciliari. La sua battaglia per la democrazia e il rispetto delle libertà fondamentali dell’uomo, il suo consumarsi per i diritti del popolo birmano, oppresso ormai da troppi anni da una dittatura militare, fanno di lei una testimone viva e che interpella le coscienze di tutto il mondo. È amaro constatare che nonostante i riconoscimenti internazionali, come il premio Nobel assegnatole nel 1991, la situazione di Aung San Suu Kiy  non sia migliorata. Come Sindaco di Roma, città del diritto e della vita, città di Aung San Suu Kiy, rinnovo l’appello per la sua immediata liberazione». È quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pombo: dieci anni con Che Guevara

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 marzo 2009

pomboIl nuovo libro di Roberto Borroni per Negretto Editore. Harry Villegas è un ragazzo afrocubano di diciassette anni. Dopo il colpo di stato di Fulgencio Batista del 1952, Villegas aderisce alla lotta contro la dittatura e incontra, nel 1957 a Canabacoa, sulla Sierra Maestra, il leggendario guerrigliero argentino Ernesto Guevara: il Che. Diviene la sua guardia del corpo e partecipa a tutta la campagna dell’esercito ribelle di Fidel Castro fino all’ingresso trionfale a L’Avana e alla vittoria della revolucion. Tra il Che e Harry Villegas nasce una profonda amicizia che porterà il giovane afrocubano a seguire il Che prima in Congo e poi nella tragica esperienza boliviana.  Il libro narra i dieci anni trascorsi al fianco di Che Guevara da Harry Villegas, a cui il Che aveva dato il nome di battaglia di Pombo. Una testimonianza diretta, raccolta recentemente da Roberto Borroni, giornalista e sottosegretario alle politiche agricole e forestali dal 1996 al 2001 dei Governi Prodi, D’Alema, Amato. L’ambiente in cui si snoda il racconto è la Cuba rivoluzionaria, con le sue utopie e il paesaggio lussureggiante che Cristoforo Colombo definì come “luogo tra i più belli che mai l’occhio umano abbia potuto ammirare”. Poi il Congo, dove un pugno di internazionalisti cubani si recò per aiutare un popolo che si era da poco liberato dal colonialismo. E infine la Bolivia, con i suoi altipiani e la giungla inospitale. La guerriglia in Bolivia venne sconfitta e il Che assassinato il 9 ottobre del 1967 nel villaggio di La Higuera. Pombo riuscì a rompere l’accerchiamento dell’esercito e, insieme ad alcuni compagni, fecero ritorno a Cuba dopo una fuga avventurosa ricca di episodi drammatici. Oggi, Harry Villegas è Generale delle Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba. (foto pombo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »