Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘tibetani’

Convegno su Tibet-ambiente

Posted by fidest press agency su martedì, 9 marzo 2010

Roma 10 marzo, dalle ore 14 alle ore 17,30, presso la Sala delle Colonne della Camera dei deputati, Piazza Poli – Roma, convegno su “Tibet, the Earth’s Third Pole” al quale parteciperà Matteo Mecacci, deputato radicale – pd, Presidente dell’Intergruppo Parlamentare sul Tibet alla Camera dei deputati. (10 marzo: 51° anniversario insurrezione tibetani).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sit-in per anniversario insurrezione tibetani

Posted by fidest press agency su martedì, 9 marzo 2010

Roma 10 marzo, dalle ore 11 alle ore 13, in Piazza Ecuador, a pochi metri dalla sede dell’Ambasciata cinese in Italia,  Sit-in nonviolento promosso dalla Comunità Tibetana in Italia con le Associazioni pro-Tibet, partiti e personalità. Al Sit-in parteciperanno parlamentari radicali, personalità ed esponenti della società civile, insieme ad alcuni monaci tibetani. (10 marzo: 51° anniversario insurrezione tibetani).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

5° Congresso Mondiale Parlamentare sul Tibet

Posted by fidest press agency su martedì, 17 novembre 2009

Roma 18/1/2009 Camera dei deputati 5° Congresso Mondiale Parlamentare sul Tibet, Matteo Mecacci, Deputato Radicale e Presidente dell’Intergruppo Parlamentare per il Tibet e principale organizzatore dell’evento ha rilasciato la seguente dichiarazione: “La richiesta del Presidente Americano Barack Obama alle autorita’ cinesi di riprendere a breve i negoziati tra le autorita’ di Pechino e il Dalai Lama sullo statuto del Tibet, sono un fatto positivo, perche’ chiariscono che di Tibet si puo’ e si deve parlare con la Cina. Tuttavia, occorre garantire che le ragioni per le quali quel tentativo si sia interrotto dopo 7 anni, siano affrontati seriamente. Innanzitutto, occorre che sia ristabilita la verita’ sullo svolgimento dei negoziati e sui contenuti delle proposte presentate dai tibetani e dai cinesi. Da molti mesi, infatti, le autorita’ cinesi accusano il Dalai Lama di volere l’indipendenza, nonostante i suoi inviati abbiano presentato formalmente a Pechino, e poi reso pubblico, un Memorandum per l’autonomia del Tibet, che è chiaramente fondato su una richiesta di autonomia. Inoltre, il fatto che quei negoziati si siano svolti in modo segreto e al di fuori di qualsiasi coinvolgimento delle istituzioni internazionali, ha impedito qualsiasi possibilità di influenzare in senso positivo le posizioni del Governo cinese”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

VIII Congresso di Radicali Italiani

Posted by fidest press agency su domenica, 15 novembre 2009

Roma. I congressisti salutano l’arrivo in Italia del Dalai Lama,  in occasione del V Congresso mondiale dei parlamentari per il Tibet, che si terrà a Roma nei giorni 18 e 19 novembre. Al riguardo, è indispensabile che l’opinione pubblica mondiale sappia quanto ancora una volta il Dalai Lama ha solennemente proclamato: che da oltre vent’anni il fine della lotta nonviolenta del popolo tibetano è l’autonomia e non l’indipendenza della propria terra, autonomia da perseguire sull’esempio istituzionale dello Statuto del Sud Tirolo- Alto Adige italiano, come recentemente riaffermato dalla stessa guida spirituale e politica. Il Congresso rivolge un appello affinché riprenda subito la lotta nonviolenta, il Satyagraha per l’affermazione della verità: solo così si potranno aiutare i tibetani, gli auguri e lo stesso popolo cinese a trovare la strada della democrazia, nell’interesse anche della grande nuova realtà della Cina di oggi. Di fronte al precipitare della crisi politica e morale, degli stravolgimenti di politica europea e internazionale, all’incalzare di ulteriori controriforme e in particolare quella sulla giustizia, fino alle ipotesi “presidenzialiste” di stampo putiniano, alla semplificazione autoritaria in corso delle istituzioni, ormai esse stesse strutturalmente anti o a-costituzionali, come ultimo atto della sessantennale degenerazione partitocratica documentata nel Libro Giallo sulla “Peste italiana” redatto nella primavera scorsa, l’VIII Congresso di Radicali Italiani chiama da subito a una rivolta gandhiana, sociale, politica,morale.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dalai Lama in visita in Germania

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2009

La situazione dei diritti umani in Tibet è notevolmente peggiorata dopo le Olimpiadi di Pechino del 2008. Questo è quanto dichiara l’Associazione per i Popoli MInacciati che tuttora riceve settimanalmente rapporti su arresti arbitrari e processi a sfondo politico contro esponenti tibetani. Vittime degli abusi statali cinesi non sono solo monaci e monache tibetani ma anche studenti, scolari, nomadi e a volte anche impiegati del governo. Sempre più monaci e monache buddiste sono talmente sottoposti a pressioni da parte delle autorità cinesi che finiscono per essere spinti al suicidio nonostante il buddismo tibetano lo proibisca. Le autorità cinesi aumentano in modo sistematico le pressioni e gli abusi commessi contro Tibetani e proibiscono la ricezione di un numero crescente di emittenti straniere, tant’è che i Tibetani residenti nella provincia cinese di Gansu sono stati costretti dalle autorità a smontare i propri satelliti. Il governo cinese rifiuta tuttora ogni serio dialogo con il governo tibetano in esilio del Dalai Lama. La richiesta dell’Unione Europea rivolta la primavera scorsa a Pechino di avviare un dialogo con il Tibet è rimasta sostanzialmente inascoltata. Il governo cinese rifiuta anche ogni discussione sul “memorandum per una vera autonomia del popolo tibetano”, consegnato dai mediatori tibetani del Dalai Lama ai mediatori del governo cinese il 4 novembre 2008, durante l’ottavo e finora ultimo tavolo di discussione. Secondo l’APM, la tattica cinese sembra essere quella di prendere tempo, di attendere la morte dell’attuale Dalai Lama per avviare in seguito la completa assimilazione del Tibet. Se la Cina dovesse attenersi in modo inflessibile alla sua attuale politica per le minoranze continuando a rifiutare una vera autonomia, allora è prevedibile che vi saranno ulteriori disordini non solo nella provincia di Xinjiang ma anche in Tibet. La protesta tibetana ormai non è più portata avanti prevalentemente dai monaci e dalle monache buddiste ma sempre più anche da larghi strati della popolazione. Il 28 giugno 2009 è stato arrestato lo studente 18-enne Lobsang Nyandak per aver protestato pubblicamente contro il dominio cinese in Tibet mentre recentemente altri due studenti tibetani sono stati condannati a due anni di carcere per aver rimosso la bandiera cinese dall’asta del cortile della loro scuola. Il 19 giugno, nella città di Sangkhok (provincia di Gansu), altri due studenti sono stati espulsi da scuola per aver pubblicamente protestato contro i vantaggi riservati dal sistema scolastico ai cinesi Han.Sedici su diciassette suicidi documentati da marzo 2008 ad oggi sono stati commessi da monache e monaci tibetani. Ciò equivale al numero più alto di suicidi commessi da monaci e monache degli ultimi 30 anni.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »