Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘tiburtina’

Trasporti: vittoria di FdI, il terminal resterà a Tiburtina

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 dicembre 2018

“Dopo la risposta all’interrogazione in Senato, nella quale il Ministero aveva ammesso la totale inadeguatezza del terminal Anagnina ad accogliere nuove linee, la discussione si è spostata in Campidoglio dove, grazie alla mozione presentata da Giorgia Meloni e gli altri consiglieri di FdI, si è potuto affrontare il tema anche alla presenza delle Istituzioni abruzzesi, a cominciare dal sindaco de L’Aquila Pierluigi Biondi che è intervenuto nella discussione. Al termine tutti i gruppi hanno condiviso una riscrittura del documento, che nella sostanza accoglie la richiesta di lasciare il terminal a Tiburtina, spostando lo stazionamento dei pullman dal piazzale Est a quello Ovest, tranne che per i pochi stalli che può ospitare Anagnina e che saranno riservati ad alcune linee provenienti da Sud. La giunta capitolina ha capito l’errore e FdI è stata determinante nel raggiungere questo obiettivo, che tutelerà i pendolari laziali, abruzzesi e marchigiani, oltre i cittadini del Municipio VII che non vedranno intasare il già congestionato snodo di Anagnina”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Marco Marsilio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Occupazione abusiva area stazione Tiburtina

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 ottobre 2018

Roma “Da oltre due anni la Tibus Srl occupa abusivamente e senza alcuna autorizzazione l’area antistante la stazione Tiburtina movimentando giornalmente centinaia di bus e migliaia di utenti. Oggi la Corte dei Conti ha reso noto di aver accertato, attraverso le indagini della GdF, un danno erariale per il periodo 2008-2016 di oltre 4 milioni di euro in relazione alle procedure di proroga e rinnovo della concessione per la gestione dell’autostazione di Roma Tiburtina, stipulata nell’anno 1999, per la durata di 9 anni. L’indagine della GdF ha registrato un mancato adeguamento del canone fissato inizialmente a 47mila e mai aggiornato. E’ l’esito di un mio precedente esposto che dava seguito anche alle iniziative inascoltate dei cittadini del quartiere. L’indagine della GdF non ha potuto appurare ulteriori danni economici in quanto dopo il 31 marzo 2016 la Tibus Srl, come da me segnalato ripetutamente, ha continuato ad operare nel parcheggio accanto al piazzale Tiburtino senza alcuna autorizzazione. L’attività è proseguita nonostante l’intimazione da parte di Roma Capitale alla società che gestisce il piazzale di abbandonare l’area. Quindi dal 1 aprile 2016 oltre all’ ulteriore danno erariale si è aggiunta anche l’aggravante di una attività esercitata illecitamente con il coinvolgimento di migliaia di utenti che ignorano di non avere alcuna tutela assicurativa in caso di incidente. Ad oltre due anni e mezzo dall’intimazione di sgombero il Campidoglio non ha ancora provveduto a liberare l’area da un’attività a tutti gli effetti abusiva. Mentre squadre di vigili rincorrono venditori irregolari di paccottiglie, assistiamo al paradosso che nessuno interviene rispetto ad un illecito abnorme connesso ad un’attività che registra milioni utili annui.
Per i motivi suddetti ho inviato una ulteriore denuncia alla Procura della Repubblica, alla Corte dei Conti, all’Anac e per conoscenza ho informato la sindaca Raggi e il comandante della Polizia Locale di Roma Capitale affinché intervengano con la massima celerità per sgomberare l’area e provvedere al ripristino dei luoghi e della legalità.” Così in una nota il consigliere del Pd capitolino Orlando Corsetti.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bomba Tiburtina: la parrocchia si mobilita

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 marzo 2010

Roma.14/3/2010,  La comunitá parrocchiale di San Romano Martire a L.go Beltramelli 18, in occasione della rimozione dell’ordigno bellico ritrovato nel cantiere della stazione tiburtina, si mobilita per garantire ai fedeli il normale svolgimento di tutte le attivitá festive. “Alle persone che, dopo aver partecipato alle S. Messe della domenica non potranno rientrare nelle proprie case fino al termine delle operazioni di despolettamento della bomba, sará   offerta accoglienza – scrive il parroco don Marco in una comunicazione affissa alle porte della chiesa. In particolare alle persone anziane o ammalate sará garantita l’assistenza dei volontari della parrocchia appartenenti alla Misericordia di S. Romano”. Le SS. Messe si svolgeranno come di consueto alle ore 8.30, 10 e 11.30 di domenica mattina nella chiesa parrocchiale, che non risulta inserita nell’elenco degli edifici sottoposti a ordinanza di evacuazione. qui La chiesa sará aperta a partire dalle ore 7 e fino alla conclusione dell’evacuazione come anche gli altri spazi della parrocchia. Nel teatro parrocchiale e in altri locali saranno accolte le persone che desiderano trascorrere la mattinata in ambiente riscaldato, mentre negli spazi all’aperto, campi da gioco e piazzali, le famiglie potranno giocare con i loro figli con l’animazione degli educatori dell’Azione Cattolica. Tutte le iniziative sono state concordate con la sala operativa della Protezione Civile, coordinata dalla Dott.sa Alessandroni, che ha offerto la massima disponibilitá per garantire ai fedeli l’accesso al luogo di culto. “Tutto questo é possibile – conclude il parroco – grazie alla collaborazione di tutti gli operatori pastorali della parrocchia, in particolare dei volontari della Misericordia, che offrono anche tutti i giorni un posto di emergenza con l’ambulanza del 118,  e degli animatori delle varie associazioni presenti nella comunitá: Azione Cattolica, Movimento Apostolico e Scout”

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »