Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘ticket sanitari’

Nuovi ticket sanitari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 settembre 2016

Ministero saluteDa Investireoggi. In arrivo nuovi ticket sanitari per gli italiani, con l’introduzione dei LEA (Livelli essenziali di assistenza), per un totale stimato di 60,4 milioni di euro. Vediamo insieme quale modifiche apporteranno i LEA nella Sanità.
I LEA, Livelli essenziali di assistenza, hanno rimodulato le cure e prestazioni garantite ai cittadini gratuitamente o con compartecipazione alla spesa. Varie prestazioni di piccola chirurgia finora gratuite, come ad esempio l’intervento per la cataratta a quello per il tunnel carpale, diventeranno a pagamento, oltre all’introduzione di altre prestazioni ambulatoriali sempre con ticket sanitario.
La Cgil, sulla base dei dati della relazione tecnica del ministero della Salute al decreto sui Lea, ha segnalato: “Sono in arrivo nuovi ticket, afferma Stefano Cecconi, responsabile Politiche della Salute della Cgil, e questo anche perchè, con i nuovi Lea, varie prestazioni chirurgiche finora effettuate in Day Surgery, e quindi gratuitamente, saranno trasferite in regime di prestazione ambulatoriale che implica il pagamento del ticket”.
Si tratta di prestazioni chirurgiche di routine, che vanno dalla cataratta al tunnel carpale, dall’ernia al dito a martello, ed includono pure l’impianto e la ricostruzione del cristallino, interventi di artroscopia ed artroplastica. Si tratta, in tutto, di 24 prestazioni. Secondo “le stime del ministero, spiega Cecconi, con i nuovi Lea si realizzeranno maggiori entrate per il Servizio sanitario nazionale pari appunto a 60,4 mln di euro. In particolare, circa 20 mln si otterranno dai nuovi ticket derivati proprio dallo spostamento di prestazioni dal regime Day Surgery a quello ambulatoriale. Altri 40mln deriveranno invece dalla introduzione di nuove prestazioni ambulatoriali nell’elenco dei Lea”. Il provvedimento dei nuovi LEA dovrebbe essere operativo presumibilmente dal 2017, ma è grave che i nuovi ticket si scarichino sui cittadini. Il tipo di interventi che diventeranno a pagamento, come la cataratta, colpirà la fascia della popolazione più anziana. Questo provvedimento rende sempre più difficile assicurare un’assistenza alle persone malate e anziane, tutto questo va contro il diritto del malato e della prevenzione.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proposta esenzione ticket donatori sangue

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

“‘U Cumitatu Missinisi du Frunti Nazziunali Sicilianu – “Sicilia Indipinnenti” (CM-FNS) – ha dichiarato Fabio Cannizzaro, Vice Segretario FNS e responsabile del CM-FNS – prende atto di come nella canicola estiva torni, ogni anno, nella realtà siciliana e messinese, la carenza di donazioni di sangue”. “ ‘U CM-FNS torna a rilanciare, dunque, la proposta di FNS, ad oggi inascoltata, di prevedere per coloro che donano abitualmente il sangue nelle strutture pubbliche l’esenzione totale dal pagamento dei ticket sanitari“. Proseguendo nel suo ragionamento Cannizzaro ha poi aggiunto: “Appare palese, evidente il vantaggio sociale che ne deriverebbe all’intera collettività, miglioramento che finirebbe per giustificare l’esenzione dai ticket dei cittadini-donatori “. Invitiamo, dunque, l’Assessore alla Sanità, il Governo e l’intera Assemblea Regionale Siciliana a fare propria, in tempi brevi, anzi brevissimi, questa proposta FNS. In tale chiave – ha concluso poi Cannizzaro – invitiamo anche le Deputazioni Messinesi al Parlamento Centrale come a quello Siciliano , oltre che l’Ente intermedio Provincia ed i singoli Comuni e Primi Cittadini della nostra Provincia, dei diversi Comprensori Messinesi a mobilitarsi in tal senso “

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fatuzzo (PP): esenzione ticket per i disoccupati

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 marzo 2009

Esentare dal ticket sanitario (per visite specialistiche, esami di laboratorio o medicinali) i lavoratori disoccupati, inclusi quelli che si trovano in cassa integrazione, non tenendo conto del reddito dell’anno precedente, a mezzo di autocertificazione del soggetto interessato. Questa la proposta avanzata dal Segretario Nazionale del Partito Pensionati Carlo FATUZZO.  “Moltissimi lavoratori stanno perdendo il posto di lavoro e si trovano in grossissime difficoltà economiche, stentano a far fronte ai pressanti, quotidiani, impegni economici per il mantenimento della famiglia, il pagamento dei mutui e quant’altro – ha rilevato FATUZZO – e questi neo disoccupati sono costretti a pagare i ticket sanitari in relazione al reddito dell’anno precedente. Il diritto alla salute – ha rimarcato il leader del Partito Pensionati – deve essere garantito a tutti i cittadini. È assurdo far pagare un ticket sanitario a chi ha perso il lavoro e si trova in difficoltà anche per acquistare l’indispensabile per vivere – ha concluso FATUZZO –  c’è il rischio concreto che questi soggetti rinuncino perfino a curarsi.”

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »