Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘tiro’

Sottoscritto il gemellaggio tra Sant’Antioco (Sardegna) e la Municipalità di Tiro (Libano)

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 agosto 2017

Sant_AntiocoE’ stato sottoscritto il gemellaggio tra Sant’Antioco (Sardegna) e la Municipalità di Tiro (Libano) per la condivisione di progetti culturali e per la valorizzazione del patrimonio archeologico di ciascun territorio. L’accordo favorirà attività di ricerca scientifica e best pratics da applicare nel campo della didattica e dell’archeologia sperimentale, con particolare riferimento ai laboratori rivolti alle scuole. In una nota, Ignazio Locci, sindaco del comune di Sant’Antioco, e Rosalba Cossu, assessore della Cultura del comune di Sant’Antioco scrivono : “L’obiettivo è quello di promuovere la conoscenza, favorire il dialogo interculturale e la collaborazione transfrontaliera attraverso la valorizzazione del patrimonio archeologico, sulla scorta del legame antico e profondo che lega Sant’Antioco e Tiro: furono i Fenici, provenienti da Tiro, tra la fine del IX e dell’VIII Tiro (Libano)secolo a.C., infatti, a fondare la città di Sulky, l’attuale Sant’Antioco. Il gemellaggio tra Sant’Antioco e la Municipalità di Tiro (Libano) non è soltanto la mera sottoscrizione di un protocollo ufficiale, quanto semmai un concreto progetto di condivisione culturale destinato a durare nel tempo, in un reciproco scambio di professionalità, competenze e conoscenza. Quel ponte ideale tra Sant’Antioco e Tiro, rinsaldato a distanza di millenni il 22 agosto scorso in Libano con la firma dell’accordo d’intesa, verrà ricostruito con i mattoni della conoscenza, della cultura, delle occasioni di crescita e sviluppo, sia economico che sociale”. L’accordo tra le due realtà istituzionali è stato patrocinato dal contingente militare italiano impiegato nella missione UNIFIL, in particolare dal generale di Brigata “Granatieri di Sardegna” Francesco Olla, illustre cittadino antiochense, comandante della Joint Task Force – Lebanon Sector West. (Christian Flammia) (foto:sant’antioco,tiro)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicurezza stradale ai ragazzi

Posted by fidest press agency su domenica, 14 febbraio 2016

unifilTIRO. I caschi blu italiani, che si trovano in Libano Sud su base Brigata alpina Taurinense, e il Civil Affair office di UNIFIL, hanno concluso la prima settimana di propaganda educativa volta alla sensibilizzazione sulla sicurezza stradale nelle scuole intermedie della città di Tiro. La campagna di sensibilizzazione è stata rivolta a circa 200 studenti delle scuole secondarie ed ha visto come educatori e dimostratori, la International Military Police e i Carabinieri del contingente italiano.
L’attività è il risultato della cooperazione tra il Sector West, le scuole, i comuni e la cooperazione civile di UNIFIL impegnati in un progetto teorico e pratico utile a sensibilizzare i giovani libanesi sulla sicurezza stradale, la prevenzione degli incidenti e il rispetto delle regole della circolazione stradale in vigore in Libano.
Il progetto, in accordo con le autorità civiche e scolastiche, proseguirà nelle prossime settimane, interessando gli istituti scolastici delle maggiori città del sud Libano quali Bint Jubail e Tibnin e coinvolgendo nelle giornate educative le polizie locali delle municipalità dell’area del settore ovest. I carabinieri contribuiscono alle attività di cooperazione tra UNIFIL e le Internal Security Force (ISF) libanesi, realizzando corsi di perfezionamento per le polizie locali e svolgendo con loro attività congiunte nei maggiori centri urbani del sud.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libano: italiani Unifil donano un campo di calcetto alla popolazione del Sud

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 novembre 2015

libano unifilTIRO. Una struttura sportiva nuova di zecca per la popolazione del Libano Sud: il Contingente italiano del Sector West di UNIFIL, su base Brigata alpina Taurinense, ha completato infatti la realizzazione di un campo da calcetto presso Jinnata, villaggio situato a nord-est della città di Tiro, consegnandolo ufficialmente alla popolazione con una cerimonia inaugurale.20151107 Inaugurazione campo da calcio a Jinnata-280-ModificaDavanti a numerose autorità Libanesi, tra cui il ‘Quaemaquan’ di Tiro Mohammed Alì Jaffal, il presidente delle municipalità di Tiro Abed Al Mohsen al Houssayini e al sindaco, il Comandante del Sector West ha sottolineato l’importanza del percorso di costruzione di fiducia e trasparenza reciproca basato sulla cooperazione tra tutti i soggetti operanti nel sud del Libano.
ll progetto inaugurato a Jinnata è stato realizzato grazie alla supervisione di specialisti del Multinational Cimic Group (cooperazione civile e militare) con i fondi italiani dedicati allo sviluppo della cooperazione civile e militare e concorre al conseguimento degli obiettivi fissati dalla Risoluzione 1701, per il supporto e il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione nel sud del Libano. (foto: libano)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Pdl alza il tiro e attacca il Presidente della Repubblica

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 febbraio 2011

Dalle colonne dei giornali berlusconiani si sta aprendo un nuovo fronte di attacco alle istituzioni. Questa volta è il Presidente della Repubblica dopo la corte costituzionale e la magistratura. Si paventa la possibilità di un golpe istituzionale con l’indizioni di elezioni anticipate come atto autonomo del Presidente Napolitano e si evocano i fantasmi del passato con le decisioni assunte da Scalfaro allorchè era il titolare del Colle.
A questo punto stiamo toccando il fondo di tutti contro tutti e la rissa rischia di travolgere non solo le istituzioni ma di provocare moti popolari. Sembra quasi una resa di conti non solo a livello politico ma per tutta la filiera dirigenziale e dei potentati economici nazionali e internazionali. Non si nasconde il fatto che attraverso Berlusconi si stanno facendo lucrosi affari che stanno minando gli equilibri economico-affaristici che attraversano i continenti e contrappongono poteri che hanno tutto l’interesse al controllo esclusivo delle fonti energetiche e dei beni primari: alimentari e acqua.
Ora ci pensa anche Di Pietro teorizzando la necessità di scendere in piazza per protestare contro l’attuale governo e soprattutto la sua guida “carismatica”.
Cosa si pensa di fare? Qualcosa di analogo a quanto accade in Nord Africa? Ma gli italiani sono disposti a correre questo rischio rivoluzionario? Crediamo proprio di no e allora dobbiamo prepararci ad una lunga stagione di contrasti, di tensioni di pronunce e di minacce e con un Berlusconi sempre più pimpante per una sola e formidabile ragione: non ha rivali credibili sia alla sua destra sia alla sua sinistra. L’unico effetto che potrà provocare è quello, per le prossime elezioni, di dilatare il numero dei non votanti. E l’Italia continuerà ad essere sempre più un popolo di rassegnati, cinici o con un’avversione sviscerata per i politicanti. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

La protesta dei poliziotti alza il tiro

Posted by fidest press agency su domenica, 29 agosto 2010

I poliziotti a Venezia trasformano il festival del cinema in una rappresentazione della loro protesta con le sagome che sono state il motivo conduttore di questa estate.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »