Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘Tokyo’

Seminario sulla gestione dei disastri tra la Toyo University di Tokyo e UNICAM

Posted by fidest press agency su sabato, 2 marzo 2019

Camerino. Un programma collaborativo di studio delle zone colpite dal terremoto del 2016 lega l’Università di Camerino alla Toyo University di Tokyo.
La scorsa settimana un team composto da esperti di gestione dei disastri ha effettuato un monitoraggio a Camerino, Pievetorina, Montecavallo, Castelsantangelo e Visso. I prof.ri Matsumaro e Kashiwazaki accompagnati dalla prof.ssa Lucia Ruggeri e dal dott. Roberto Garetto di Unicam, hanno incontrato i sindaci di questi comuni per verificare lo stato della ricostruzione.
Pur nella varietà delle situazioni è emerso un dato unitario: al momento dappertutto continuano le opere di messa in sicurezza oppure di demolizione, ma non sono stati riscontrati cantieri che possano definirsi di ricostruzione. Le cause sono state individuate in una moltiplicazione di passaggi istituzionali e burocratici, nelle carenze di organico, ma soprattutto nel permanere di una tempistica pensata per una gestione ordinaria dell’urbanistica, non adatta alla gestione di situazioni susseguenti a disastri.
Durante un partecipato seminario, organizzato dalla School of Advanced Studies UNICAM, i professori giapponesi, affiancati da due funzionari dell’organizzazione non governativa Platform Japan, hanno delineato il quadro regolamentare e operativo adottato dal Giappone in caso di disastri. Tra le più significative differenze la presenza di una legge nazionale a carattere generale dedicata ai disastri siano essi naturali o provocati da attività umane. Con grafici e statistiche i professori giapponesi hanno illustrato quanto sia importante il fattore tempo: la possibilità di sviluppo economico della zona colpita decresce esponenzialmente al crescere degli anni impiegati per la ricostruzione. Molti dei dati e delle informazioni illustrate hanno fatto riferimento alla Carta dell’ONU sulla gestione dei disastri (Sendai Framework del 2015) quale fondamento di buone pratiche legislative.
La delegazione ha avuto modo di intervistare abitanti delle SAE e tecnici impegnati nella progettazione del recupero di edifici pubblici, visitando il Palazzo Ducale, la Cattedrale e il Palazzo Arcivescovile, il Palazzo Comunale e il Teatro di Camerino.
La delegazione nel corso di un incontro con il Rettore Claudio Pettinari e il Pro-Rettore Graziano Leoni ha anticipato che nel prossimo settembre sarà organizzato un programma di attività che coinvolgerà 40 studenti provenienti dalla Facoltà di Studi Globali e Regionali della Toyo University.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro dell’Organizzazione delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Industriale a Tokyo

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 giugno 2018

Tokyo. UNIDO ITPO Italy partecipa all’ITPO Heads’ Meeting, l’incontro annuale in cui i vertici dei 9 uffici di Promozione Tecnologica e degli Investimenti della rete UNIDO presentano le attività implementate, i nuovi step da intraprendere e i miglioramenti attesi.
Tante le novità dell’Head Meeting di quest’anno, che per la prima volta in dieci anni si tiene a Tokyo, e che vede la partecipazione inedita, su invito di UNIDO ITPO Italy, del Future Food Institute rappresentato dalla dott.ssa Claudia Laricchia, capo delle Relazioni Istituzionali dell’ente. UNIDO ITPO Italy, nell’ambito delle sue molteplici attività in diversi settori, riserva un’attenzione strategica al tema della food & agriculture innovation. È un percorso che parte da EXPO Milano 2015, in cui UNIDO ITPO Italy ha lanciato la prima edizione del Premio Internazionale “Innovative Ideas and Technologies in Agribusiness”, e che porterà ad EXPO Dubai 2020, passando per Matera Città Europea della Cultura 2019. In questo quadro, la 3° edizione del Premio Internazionale 2019 sarà promossa dal Future Food Institute, valorizzando anche i 500 progetti già raccolti nelle precedenti edizioni, provenienti da 80 paesi e 5 continenti. UNIDO ITPO Italy si pone quindi come unico ufficio del network che ha rilevato la food innovation quale fattore abilitante per lo sviluppo dei paesi target dell’organizzazione.
Fanno parte di questo percorso a beneficio dei paesi in via di sviluppo anche la recente visita del Vice Ministro dell’Agricoltura del Mozambico, paese prioritario di ITPO Italy, alle Scuderie di Bologna, sede del Food Future Institute, e alla FICo – Fabbrica Italiana Contadina, nonché l’organizzazione del workshop “Food innovation in Developing Countries” tenutosi a Milano presso Cascina Cuccagna la scorsa settimana, al quale hanno partecipato oltre 15 imprese mozambicane.
La Direttrice di UNIDO ITPO Italy, Diana Battaggia, ha dichiarato: “Ho deciso di invitare il Future Food Institute come special guest a questo importante Heads Meeting, perché questa collaborazione strategica, come anche ha evidenziato la collega Lucia Cartini, coordinatore ITPO, recepisce un bisogno sentito dalle UN a livello mondiale: incrementare gli interventi sulla innovazione per promuovere investimenti e aumentare i livelli di competitività di aziende e territori. Su questo la nostra Agenzia ha svolto dal 2015 un lavoro pionieristico”.“Con UNIDO ITPO Italy stiamo programmando azioni di lungo periodo che portino la food innovation nei paesi in via di sviluppo”, ha aggiunto Claudia Laricchia ”Vogliamo farlo coinvolgendo l’intero sistema Italia, a partire dalle Regioni, dalle Associazioni di categoria, le aziende, le Università e i centri di ricerca e tutti gli stakeholder nazionali, atteso che il Made in Italy può e deve consolidare la sua brand position all’estero non solo per il food ma anche per le tecnologie applicate al food”.
Il Future Food fondato nel 2014 a Bologna è oggi un intero ecosistema che fa della food innovation uno strumento chiave per affrontare le grandi sfide del futuro, parlando al mondo, ma valorizzando il territorio partendo dalla Italia. Un ecosistema composto da un’anima education: il Future Food Institute, Trust no-profit che grazie alle preziose partnership globali, ha dato vita al master internazionale Food Innovation Program giunto alla sua terza edizione, la Food Innovation Global Mission, Summer School, una Young Talent Academy, laboratori per scuole primarie e percorsi per Executive.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Augmenix, Inc. Announces the Opening of a New Headquarters in Tokyo, Japan

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 maggio 2018

Augmenix, Inc., a worldwide leader in hydrogel spacing solutions which reduces toxicity associated with radiation therapy, has opened a new company headquarters, Augmenix KK., in Japan.This newly opened headquarters is located in central Tokyo and will provide customer support for customers throughout greater Japan.”We are very pleased with the opening of this new office in Tokyo in anticipation of our SpaceOAR® hydrogel market launch and the Ministry of Health, Labor & Welfare (MHLW) national reimbursement decision by the end of the second quarter in 2018,” said Yoshinori Kuratani, General Manager of Augmenix KK. “Thanks to our innovative technology and clinical benefits, we have received positive feedback and many inquiries from physicians across Japan interested in adopting SpaceOAR hydrogel. Our continued expansion will enable more physicians in Japan to offer SpaceOAR hydrogel as an option for men with prostate cancer who want to reduce their risk of radiotherapy side effects.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli Swingrowers si esibiranno sul prestigioso palco del Blue Note Club di Tokyo

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 dicembre 2017

SwingrowersTokyo. Martedì 26 dicembre gli Swingrowers si esibiranno sul palco del Blue Note Club di Tokyo (concerto organizzato in partnership con l’Istituto di Cultura Italiana a Tokyo): la band italiana, formata da Roberto Costa (Producer, Programmer, Dj), Loredana Grimaudo (singer, writer); Alessio Costagliola (guitarist) e Ciro Pusateri (saxophonist, clarinetist) e nota in tutto il mondo (sono reduci da tour in tutta Europa, USA e Canada, Russia, India) per il loro mix tra jazz, swing manouche e dance/electro, proporrà brani tratti da “Hits&Remix”, un album “dedicato al Giappone”, una raccolta di tracce dei primi due dischi della band distribuita solo in Giappone, che verrà presentato due giorni prima, domenica 24 dicembre, con uno showcase al Brooklyn Parlor di Tokyo.
“Hits&Remix” è stato pubblicato lo scorso giugno dalla casa di distribuzione Rambling Records, partner della casa discografica Freshly Squeezed Music di Brighton, del quale i Swingrowers fanno parte e per il quale, nel 2018, uscirà il loro terzo album, da cui è stato estratto il primo singolo con video, “Butterfly”, eccolo: https://youtu.be/xh67VWfRQU0 Gli Swingrowers hanno aperto concerti per Parov Stelar, Chinese Man e Caravan Palace. Oltre ad aver realizzato remix ufficiali per Caro Emerald, pubblicato remix per l’Island Records. hanno anche intrapreso collaborazioni musicali con i Lost Fingers, Gypsy Hill ed i Too Many T’s e Pony Montana della Feel Good Production. Dopo il loro primo album di debutto ‘Pronounced Swing Grow’ers’, editato nel 2012, la band ha di realizzato il loro secondo album ‘Remote’ alla fine del 2014. “Gli Swingrowers sono una band che sta maturando rapidamente e tra i maggiori talenti della scena musicale neoretrò” (Timeout UK). (foto: Swingrowers)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mitsubishi Electric Expands Lineup of Integrated 400V AC-Output Station Energy Saving Inverter

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 novembre 2017

Mitsubishi Electric Corporation (TOKYO: 6503) announced today that it would launch a new integrated Station Energy Saving Inverter (S-EIV®) with 400V AC-output for converting surplus regenerative energy from train braking intokyo-japanto AC electricity for station facilities. The new 400V AC S-EIV facilitates easy installations and more energy-efficient operations, even at train stations with high-load demands of 400V power distribution circuits. The company also announced that the new S-EIV will be installed at Tokyo Metro Co. Ltd. train stations serving urban Tokyo.The new S-EIV offers 400V AC-output with the same dimensions as its 200V AC predecessor. Also, its new multifunctional step-up transformer acts as a filter reactor to reduce harmonics in AC output. Front access for easy cabling and maintenance enables diverse installation options. Reliability has been improved by adding protection and monitoring functions. A new earth-fault detection circuit quickly identifies unexpected current flows to the earth via the unit’s enclosure due to degraded or damaged insulation, ensuring safe grid-interconnection and durability for outdoor, along with the enclosure’s dustproof, splash-resistant and rust-resistant design. Improved monitoring of main circuit devices and grid voltage contribute to system stability and easy maintenance.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Caravaggio e i Caravaggeschi”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 marzo 2016

Caravaggio_-_Fanciullo_con_canestro_di_fruttaCaravaggio 1Tokyo The National Museum of Western Art until 12 giugno 2016 la mostra di Caravaggio più grande mai organizzata fuori dall’Italia e che per la prima volta svela la celebre “Maddalena in estasi”, di recente attribuzione grazie alla storica dell’arte Mina Gregori. Già 20 mila i visitatori nella prima settimana di apertura, dal 1 marzo ad oggi, per l’esposizione che mette insieme 11 capolavori del grande Maestro e oltre 40 dipinti di altri artisti del suo tempo in un gioco complesso di confronti, influenze, dialoghi e rivalità. La mostra “Caravaggio and His Time: Friends, Rivals and Enemies” rientra negli eventi che celebrano il 150° Anniversario del Trattato di Amicizia tra Giappone e Italia e anticipa molte mostre d’arte giapponese in Italia, tra cui “Domon Ken” all’Ara Pacis di Roma a maggio, “Capolavori della scultura buddista giapponese” alle Scuderie del Quirinale a luglio e “Hokusai, Hiroshige, Utamaro” a Palazzo Reale di Milano a settembre. Come spiega l’Ambasciatore italiano a Tokyo Domenico Giorgi “La mostra dedicata a Caravaggio si colloca tra gli eventi più significativi organizzati quest’anno per celebrare il 150mo anniversario delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone e rappresenta per il pubblico giapponese, che tanto apprezza l’arte italiana, un’occasione unica di ammirare il percorso artistico del pittore e il suo impatto sull’arte europea.”

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Elpida e Micron annunciano la chiusura delle transazioni relative all’accordo di sponsorizzazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 agosto 2013

Boise, Idaho e TOKYO, CEST (GLOBE NEWSWIRE) — Micron Technology, Inc. (Nasdaq: MU) (“Micron”) e i fiduciari di Elpida Memory, Inc. (“Elpida”) hanno annunciato oggi la conclusione dell’acquisizione da parte di Micron del 100 per cento del capitale di Elpida, in virtù di un accordo di sponsorizzazione stipulato in data 2 luglio 2012, nell’ambito di un procedimento di riorganizzazione aziendale di Elpida condotto sotto la giurisdizione del Tribunale distrettuale di Tokyo. Inoltre Micron, in un’altra correlata transazione, ha annunciato oggi il completamento dell’acquisizione da Powerchip Technology Corporation di una quota del 24 per cento di Rexchip Electronics Corporation e alcune delle sue affiliate. Le operazioni saranno registrate ai fini contabili come effettive alle ore 23:59 del fuso orario di Tokyo, del giorno 31 luglio 2013.I beni di Elpida includono un impianto di fabbricazione di DRAM da 300 millimetri (mm) situato in Hiroshima, Giappone, una partecipazione approssimativa del 65 percento della proprietà di Rexchip, le cui attività comprendono un impianto di fabbricazione DRAM da 300 millimetri situato in Taiwan, e una quota di partecipazione al 100 per cento in Akita Elpida Memory, Inc., la cui attività è rappresentata da un impianto di assemblaggio e di test situato in Akita, Giappone. Insieme alle azioni Rexchip acquisiti da Powerchip, Micron controllerà circa l’89 per cento delle azioni in circolazione di Rexchip ed il 100 per cento della fornitura di prodotti Rexchip. Le attività di produzione consolidate di Elpida e di Rexchip possono fornire più di 185.000 wafer da 300 mm al mese, il che rappresenta un aumento di circa il 45 per cento dell’attuale capacità produttiva di Micron.Elpida, utilizzando le proprie tecnologie avanzate, ha costruito una forte presenza nel mercato Mobile DRAM, mirando a telefoni cellulari e tablet. Micron è leader nella fornitura di soluzioni di DRAM enterprise, per il networking e server, oltre ad offrire un ampio portafoglio prodotti di memorie flash NAND e NOR. La combinazione dei due portafogli prodotti complementari rafforzerà ulteriormente la posizione di Micron nel mercato delle memorie e le consentirà di fornire ai clienti un set ancora più completo di soluzioni ad alta qualità.”Siamo lieti di unire Elpida con Micron per formare una società pure-play di memorie leader nel settore. Questa combinazione si tradurrà in potenziati R&D e produzione di scala, importanti sinergie di costi di produzione ed un più forte portafoglio di prodotti di memoria, orientato a fornire soluzioni ai nostri clienti”, ha detto il CEO di Micron Mark Durcan.Yukio Sakamoto, Amministratore Delegato, Presidente e co-trustee di Elpida, ha dichiarato: “Questa operazione è una forte testimonianza del valore delle tecnologie di Elpida, dei prodotti e delle persone, che si tradurrà in una organizzazione combinata che potrà servire meglio i clienti con soluzioni di memoria più ampie, più robuste e su maggiore scala.”
Elpida Memory, Inc. è un produttore leader di circuiti integrati Dynamic Random Access Memory (DRAM). Le attività di progettazione, di produzione e di vendita della società sono supportate da competenze tecnologiche di livello mondiale. Gli impianti di produzione da 300 mm, costituiti dall’impianto di Hiroshima e da una joint venture in Taiwan, Rexchip Electronics, utilizzano le tecnologie produttive disponibili più avanzate. Il portafoglio di Elpida dispone di caratteristiche quali l’alta densità , l’alta velocità, basso consumo e packaging di piccole dimensioni. L’azienda fornisce soluzioni DRAM in una vasta gamma di applicazioni, tra cui personal computer, server, dispositivi mobili ed elettronica di consumo digitale. Ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo http://www.elpida.com.
Micron Technology Inc. è uno dei maggior fornitori al mondo di soluzioni avanzate per semiconduttori. Attraverso i suoi impianti di produzione a livello mondiale la Micron produce e commercializza una gamma completa di memorie DRAM, memorie flash NAND e NOR, così come altre tecnologie di memoria innovative, moduli di memoria e sistemi a semiconduttori per l’uso in prodotti d’avanguardia, prodotti al consumo, per il networking, per la telefonia mobile e sistemi integrati. Le azioni ordinarie della Micron sono quotate al NASDAQ con il simbolo MU. Per ulteriori informazioni su Micron Technology Inc., visitare il sito http://www.micron.com Micron e il logo Micron sono marchi commerciali di proprietà di Micron Technology Inc. Tutti gli altri marchi commerciali sono di proprietà dei rispettivi titolari.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Objet Establishes Local Presence in Japan

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 maggio 2012

Rehovot, Israel and Tokyo,(PRNewswire) Objet Ltd, the innovation leader in 3D printing for rapid prototyping and additive manufacturing today announced the establishment of Objet Japan KK (‘Objet Japan’), a new joint venture formed together with the 3D Printer division of Fasotec Co. Ltd (‘Fasotec’), Objet’s longstanding distributor in the region. The new entity is established in line with Objet’s global strategy to offer local support in key strategic markets, meeting the increasingly intricate requirements due to complexity of product portfolio and adapting to suit unique local conditions. Objet holds majority of ownership share of the new entity.Objet has been providing the Japanese market cutting-edge 3D printing technology since 2003. Demand for the latest technology and advanced applications have been growing steadily over the years, and are expected to continue. Driven by the advanced requests, the new entity is established to be closer to the market for better understanding of specifications and to keep with the pace of the fast-changing Japanese market. Combining the experience of market knowledge and industry best-practices, Objet Japan is committed to satisfy both partners and customers on both products and services. Registration of the new entity was completed on April 20, 2012 and commencement of business operation is set to be in effect from July 1. Eric Goguy is appointed as the CEO of Objet Japan.
Objet Ltd, is a leading provider of high quality, cost effective inkjet-based 3D printing systems and materials. A global company, Objet has offices in North America, Europe, Japan, China, Hong Kong, and India.
Objet’s 3D printing systems and 3D printing materials are ideal for any company involved in the manufacture or design of physical products using 3D software or other 3D content. Companies using Objet’s solutions can be typically found in sectors such as consumer goods & electronics, aerospace & defense, automotive, education, dental, medical and medical devices, architecture, industrial machinery, footwear, sporting goods, toys and service bureaus. Founded in 1998, the company has thousands of customers worldwide including a substantial share of the relevant Fortune 100 and Fortune 500. Its award-winning technology (13 awards in 8 years) is based upon over 110 patents and patent pending inventions.Objet’s 3D printers are available in a range of form-factors, from cost-effective desktop 3D printers ideal for entry-level professionals all the way to industrial-scale multi-material machines for front-line designers and top manufacturers. Objet’s 3D printers feature the industry’s highest-resolution 3D printing quality, based on 16-micron (0.0006 in.) super-thin layering, wide material versatility, office friendliness and ease of operation.For more information, visit us at http://www.objet.com, and for more about 3D printing industry-related news, business issues and trends, read the Objet blog.
Fasotec Co., Ltd. is engaged in the PLM (Product Life Cycle) business as a provider of engineering solutions, mainly CAD/CAM/CAE/PDM systems, through technology and know-how regarding 3D digital data utilization. Fasotec is also involved in the CAP (Computer Aided Prototyping) business, offering 3D printers and prototyping materials from Objet along with maintenance services, as well as offering prototyping outsourcing services. Fasotec’s main customer base comprises the automotive industry, plus a wide range of other sectors including electrical/electronics, aerospace, and consumables. Recently, the company has also entered new sectors such as healthcare, by combining digital data processing with 3D printing and prototyping technology. Fasotec was established in 1983, and currently has subsidiaries in Japan and China. For more information, visit us at http://www.fasotec.co.jp/.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sisvel festeggia il 5o anniversario dell’apertura di Sisvel Japan

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2012

Tokyo, (PRNewswire) Sisvel, leader mondiale nella gestione della proprietà intellettuale e nella valorizzazione economica dei diritti derivanti dai brevetti, ha festeggiato presso l’Ambasciata Italiana in Giappone alla presenza di Sua Eccellenza Vincenzo Petrone, Ambasciatore Italiano in Giappone, e di una folta rappresentanza dell’Industria dell’elettronica di consumo giapponese, il 5o anniversario dalla fondazione della filiale Sisvel Japan K.K. La società, con base a Tokyo, rappresenta una presenza strategica per lo sviluppo del business in Giappone. L’Ambasciatore Petrone ha sottolineato l’importanza dell’evento “La collaborazione internazionale nella difesa della proprietà intellettuale ha grandi potenzialità di sviluppo, in particolare nelle relazioni bilaterali tra Italia e Giappone, Paesi entrambi fortemente interessati alla valorizzazione delle proprie capacità di innovazione tecnologica. Sisvel è divenuta in questi anni un punto di riferimento in Giappone per questo settore.” In occasione della cerimonia, l’Ing. Roberto Dini, fondatore della Sisvel, ha dichiarato: “In tutto il mondo gli intangible assets, quali brevetti, marchi e design, sono diventati uno strumento essenziale nella competizione internazionale. Il lavoro di valorizzazione della proprietà industriale che Sisvel ha fatto negli ultimi anni mostra un percorso importante per l’industria italiana, ma anche per quella giapponese, soprattutto in vista delle sempre maggiori difficoltà che i paesi industrialmente avanzati hanno nel competere con i paesi emergenti.” Alle parole dell’Ing. Dini, ha fatto seguito l’Avv. Giustino de Sanctis, CEO della capogruppo Sisvel, specificando che “Le aziende giapponesi hanno sempre avuto grande sensibilità nel proteggere le loro invenzioni, perciò detengono pacchetti di brevetti tra i più importanti al mondo. Lo scopo di Sisvel Japan è quello di offrire alle aziende giapponesi le capacità del Gruppo Sisvel per valorizzare economicamente i loro brevetti.” La storia del Gruppo Sisvel inizia nel 1982 con la fondazione di Sisvel in Italia. Ad oggi il Gruppo è leader mondiale nella gestione della proprietà intellettuale e nella valorizzazione economica dei diritti derivanti dai brevetti. Sisvel è un gruppo globale presente in Italia (Sisvel a None Torinese e la Edico di Roma), Stati Uniti (Sisvel US e Audio MPEG a Washington DC), Cina (Sisvel Hong Kong), Giappone (Sisvel Japan a Tokyo), Germania (Sisvel Germany a Stoccarda) e Lussemburgo (Sisvel International) e con oltre cento professionisti tra i quali rientrano tecnici, legali ed esperti di brevetti. La storia di Sisvel è legata alla gestione di alcuni portafogli brevettuali di grande successo, tra i quali vanno annoverati quelli relativi agli standard per la compressione dei file audio noti con le sigle MP3 e MPEG Audio, nonché di tecnologie diffuse in tutto il mondo quali l’OSD (On Screen Display), l’ATSS (Automatic Tuning & Sorting System), e il WSS (Wide Screen Signaling – per la commutazione automatica delle immagini televisive). Al momento SISVEL opera patent pools (pacchetti di brevetti acquisibili con un’unica licenza) per gli standard UHF-RFID, CDMA 2000, DVB-T e DVB-T2 ed è impegnata nel facilitarne altri relativi agli standard LTE, DVB-C2 e Wi-Fi. Per maggiori informazioni: http://www.sisvel.com

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Second Noodle Shop Adopts Corn Flour

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 ottobre 2011

Greater Tokyo Area is the world's most populou...

Image via Wikipedia

A second Japanese noodle shop is incorporating U.S. corn flour in its ramen noodles as a result of the U.S. Grain Council’s dry milling promotion program. The shop, located outside Tokyo, is using a blend of 10 percent corn flour and 90 percent wheat, and marketing the product as “Indian Ramen.” The Council’s Japan office distributed its handbook containing the corn noodle formula and tasting samples to 270 Tokyo noodle shops in May and recently expanded the distribution to 250 shops in other cities. The Council is promoting a corn tortilla menu to cafes and restaurants in Tokyo as well. U.S. corn sales to Japan for dry milled food products increased more than 17,000 metric tons (670,000 bushels) in the January-to-August period compared to the same period last year. Japanese food manufacturers produce 600,000 metric tons of noodles annually. A consistent 10 percent corn-inclusion rate would require 60,000 metric tons of corn (2.4 million bushels).

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fukushima già di scala 7 come Cernobyl

Posted by fidest press agency su domenica, 27 marzo 2011

Un nuovo studio commissionato da Greenpeace Germania al Dr. Helmut Hirsch, esperto di sicurezza nucleare, rivela che l’incidente alla centrale giapponese di Fukushima,  ha già rilasciato un tale livello di radioattività da essere classificato di livello 7, secondo l’International Nuclear Event Scale (INES). Lo studio del Dr. Hirsch, che si basa sui dati pubblicati dall’Agenzia Governativa Francese per la Protezione da Radiazioni (IRSN) e dall’Istituto Centrale di Meteorologia  Austriaco (ZAMG) [2], ha rilevato che la quantità totale di radionuclidi di iodio-131 e cesio-137, rilasciata a Fukushima tra l’11 e il 13 marzo 2011, equivale al triplo del valore minimo per classificare un incidente come livello 7 nella scala INES. 7 è il livello massimo di gravità per gli incidenti nucleari, raggiunto in precedenza solo durante l’incidente a Cernobyl del 1986. Greenpeace ha inviato in Giappone un gruppo di esperti che da oggi inizieranno a monitorare i livelli di contaminazione radioattiva intorno alla zona di evacuazione per valutare la reale portata di rischio per la popolazione locale. “Fin dall’inizio della crisi nucleare a Fukushima, sembra che le autorità stiano sottovalutando sia i rischi che l’estensione della contaminazione radioattiva. Siamo venuti qui a Fukushima per fare un’analisi trasparente e indipendente sulla reale contaminazione radioattiva dell’area e sui rischi per la salute pubblica” afferma Jan van de Putte, team leader di Greenpeace e consulente in sicurezza radioattività. Mentre a Cernobyl l’incidente aveva coinvolto un solo reattore, a Fukushima si è avuto rilascio di radioattività da quattro reattori. I reattori 1, 2 e 3 hanno subito perdita di liquido refrigerante che ha portato alla fusione del combustibile nucleare. La piscina del reattore 4, contenente combustibile nucleare esausto, ha perso liquido refrigerante fino a produrre un incendio che ha coinvolto il combustibile. Un’esplosione di idrogeno ha infine distrutto la struttura del reattore 4.L’IAEA ha sempre dichiarato che un incidente di questa scala non sarebbe mai stato possibile in un reattore occidentale, e invece ce ne sono stati tre in una volta. Greenpeace è particolarmente preoccupata per gli effetti che la ricaduta radioattiva avrà su un paese ad alta densità di popolazione come il Giappone. La maggior parte della radioattività di Cernobyl è ricaduta sulla Bielorussia, con una densità abitativa di 40 persone per chilometro quadrato. Il Giappone ha una densità media di 800 persone per chilometro quadrato. L’area metropolitana di Tokyo ha densità di oltre 1200 persone per chilometro quadro. Le implicazioni per la dose collettiva di radiazione sulla popolazione potrebbero essere enormi.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alla Sapienza il Quartetto di Tokio

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 marzo 2011

Roma  26 marzo 2011 ore 17.30  aula magna – palazzo del rettorato piazzale Aldo Moro 5, Dopo i tragici avvenimenti dei giorni scorsi, assume un significato particolare il concerto della Iuc (Istituzione universitaria dei concerti) che si terrà sabato 26 marzo alle 17.30 nell’aula magna della Sapienza. Suonerà infatti il Quartetto di Tokyo, uno dei più prestigiosi ambasciatori culturali del Giappone e indubbiamente il più noto nel campo della musica classica. Fondato nel 1969, il quartetto ha fin dall’inizio creduto nell’unione del mondo orientale e di quello occidentale. Negli anni ha parzialmente rinnovato i suoi componenti e ora è formato da due giapponesi, Kikuei Ikeda e Kazuhide Isomura, e due americani, Martin Beaver e Clive Greensmith. Il programma del loro concerto romano si apre e si chiude con due dei massimi capolavori della grande letteratura quartettistica, il Quartetto in re minore K. 421 di Wolfgang Amadeus Mozart e il Quartetto in si bemolle maggiore op.130 di Ludwig van Beethoven, tra cui è inserito il Quartetto n. 1 in do maggiore op.37di Karol Szymanowski.  Il concerto rientra nella rassegna Musica in Sapienza 2010 realizzata con il sostegno dell’assessorato alle Politiche culturali e della comunicazione di Roma Capitale.  Biglietti: Interi da 15 euro a 25 euro (ridotti da 12 euro a 20 euro); Giovani: (under 30): 8 euro; Bambini: (under 14): 4 euro.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fukushima: ultimi aggiornamenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 marzo 2011

Map of Fukushima Prefecture.

Image via Wikipedia

Tokyo. Greenpeace ha elaborato questo aggiornamento sulla base di dichiarazioni e informazioni diffuse dai media. La situazione é in continua evoluzione e queste informazioni possono essere non del tutto attendibili. Nelle ultime 24 ore non si segnalano nuove esplosioni e picchi di emissioni radioattive. Al riguardo, il dato fornito ieri di un massimo di radioattività di 1000 mSv/h ((milli sievert/ora) è stato ridotto a 400 mSv/h. Gli esperti concordano che le prossime 24/48 ore saranno cruciali: se gli eroici operatori che lavorano a Fukushima, correndo gravissimi rischi, riusciranno a raffreddare le barre di combustibile, si eviterà la fusione totale dei noccioli dei reattori e i danni alle barre di combustibile esausto stoccato nelle piscine di raffreddamento. Al momento, questa tragica ipotesi non può essere esclusa. É noto che si sta usando acqua di mare per il raffreddamento ma, come prevedibile, ci sono problemi di corrosione e danneggiamento delle pompe. Alcuni elicotteri sono riusciti a scaricare acqua sulle piscine dei reattori 3 e 4. Impossibile avere conferme sull’esito di tali lanci. Le piscine hanno un’area di c.a. 150-200m2: per aumentare il livello di un metro ci vogliono 200 tonnellate d’acqua mentre solo una parte delle 40 tonnellate scaricate sui reattori hanno raggiunto l’obiettivo. Stato dei reattori
• N. 1: mancano c.a. 1,8 m d’acqua;
• N. 2: mancano c.a. 1,4 m d’acqua. Il contenitore del reattore sarebbe danneggiato;
• N. 3: mancano (ore 3:00) 2 m d’acqua: livello in diminuzione. È confermato il danno al contenitore del reattore. È confermato che il reattore é caricato con MOX e contiene, quindi, Plutonio oltre che Uranio. La piscina con combustibile esausto di questa unità non contiene MOX: le barre sono state parzialmente esposte e gli elicotteri hanno provato a lanciare acqua di mare. Secondo fonti governative il livello dell’acqua deve essere ripristinato in giornata per prevenire la fusione. Si sospettano anche fessurazioni della piscina;
• N. 4: la piscina con combustibile esausto sarebbe a secco (fonte US NRC), emettendo elevati livelli di radiazione. Praticamente fermata la produzione di vapore (che confermerebbe che l’acqua è quasi finita). Sempre secondo NRC, le barre sarebbero state stoccate a dicembre e sarebbero, quindi, particolarmente “calde”;
• N. 5: pressione e temperatura della piscina di stoccaggio del combustibile esausto sarebbero in aumento per assenza di refrigerazione;
• N. 6: non funzionerebbe la refrigerazione della piscina di stoccaggio del combustibile esausto;Ulteriori notizie:
• Oltre agli elicotteri, si é pensato all’uso di idranti anti sommossa della polizia per raffreddare gli impianti. Difficoltà a praticare questa soluzione per gli elevati livelli di radioattività;
• Si sta cercando di istallare una nuova linea elettrica per riattivare le pompe di raffreddamento: dovrebbe essere pronta nel pomeriggio;
• Sui livelli di radiazione ci sono notizie contrastanti. Sopra i reattori ci sarebbero valori intorno a  4,13 mSv a 300 m e 87,7 mSv a 100 m. Tuttavia, gli elicotteri che dovevano versare acqua sono stati allontanati dopo 15 minuti per le radiazioni eccessive: questi elicotteri sono dotati di strutture per schermare la radioattività. La dose autorizzata ieri dal governo (250 mSv/ora) dovrebbe permettere la permanenza a 300 m per 48 ore anche senza schermi!
• La direzione dei venti dovrebbe mantenersi da Nord Ovest, portando gran parte della radioattività in mare, fino a sabato.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »