Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘top manager’

La tua organizzazione è resiliente?

Posted by fidest press agency su domenica, 6 marzo 2016

impreseSolo un terzo dei top manager risponde: “sì” Uno studio internazionale dell’Economist Intelligence Unit commissionato da BSI rileva però che l’88% delle organizzazioni considera la resilienza un investimento prioritario per il proprio successo. Il report commissionato da BSI recentemente rilasciato dall’EIU (Economist Intelligence Unit) rivela che solo un terzo degli intervistati (29%) è certo che la propria organizzazione abbia pratiche di resilienza completamente integrate nel proprio business e meno di metà (44%) prevede di metterle in atto nell’arco di tre anni. Questi sono i numeri, nonostante l’88% dei manager intervistati veda la capacità di resilienza come una priorità per la propria organizzazione e la ritenga indispensabile per una crescita nel lungo periodo (80%).Lo studio “Organizational resilience: Building an enduring enterprise” evidenzia come le maggiori difficoltà nel raggiungere un’adeguata capacità di resilienza siano legate alla mancanza di consapevolezza e di conoscenza, allo scarso coinvolgimento della leadership e alla tendenza delle aziende a considerare gli eventi solo nel breve periodo. Resistenza culturale e visione “a silos” sono altri due fattori che creano punti di debolezza e colli di bottiglia all’interno dell’organizzazione. Il 39% dei dirigenti d’azienda sostiene di fare il possibile per assicurare le misure essenziali di resilienza: sicurezza delle informazioni, efficienza della supply chain e corporate governance.Solo un’organizzazione europea su cinque (19%) è riuscita ad integrare pienamente processi di resilienza, mentre in Nord America la percentuale è del 37% e nella regione Asia Pacific del 34%. A livello mondiale un terzo (33%) delle organizzazioni ha processi di resilienza integrati nelle attività di business, di cui un quarto (26%) con ricavi inferiori a 500 milioni di dollari. Sono infatti le aziende più piccole quelle che fanno più fatica ad implementare processi di resilienza, a causa della mancanza di tale cultura, mentre le aziende di vaste dimensioni denunciano problemi di ordine economico e difficoltà ad investire in attività di disaster recovering.Significativo è il fatto che organizzazioni “storiche”, sul mercato da diverse decine di anni, vedono una stretta connessione tra resilienza e crescita a lungo termine.Il report definisce la resilienza come il motore del successo aziendale, perché evitare guasti operativi rappresenta un importante fattore strategico. Il 61% degli intervistati ritiene che la capacità di resilienza sia un vantaggio competitivo e vede un legame molto forte tra gli investimenti in questo campo e le performance finanziarie a lungo termine.Le imprese intervistate, tra cui Fiskars, la storica società (366 anni) di beni di consumo finlandese, ha spiegato che il raggiungimento di resilienza organizzativa è di vitale importanza per il successo finanziario a lungo termine.La vera resilienza viene dalla capacità di adattamento della strategia aziendale in tutti gli aspetti del business. (fonte: British Standard Institution) (foto: British Standard Institution da Wikipedia)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esperti di lusso Made in Italy

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 dicembre 2009

Il MIP, la business school del Politecnico di Milano, ha definito con l’Antai College of Economics & Management della Jiaotong University di Shanghai un Corso Executive di formazione sulla gestione dei brand di lusso italiani destinato a 20 top manager cinesi, che partirà a Shanghai il 18 dicembre.  Il programma, che consiste in due weekend di studio a Shanghai (uno a dicembre e uno a gennaio) e di una settimana di soggiorno a Milano a marzo, è pensato per un gruppo di top manager che abbia conoscenza ed esperienza del mercato del lusso ed è arricchito dal contributo di aziende italiane eccellenti che la faculty internazionale della business school ha individuato e coinvolto, sia a Shanghai che a Milano. I partecipanti avranno dunque l’opportunità di entrare in contatto con le maggiori aziende italiane del lusso e della moda – come Loro Piana, Ferrari, Ermenegildo Zegna, Dolce & Gabbana, Ducati, Salvatore Ferragamo, Armani, Bulgari, Damiani, Missoni – e visiteranno le loro sedi e/o i loro negozi monomarca. Tra gli obiettivi del corso: capire il mercato del lusso, gli elementi chiave e le sue declinazioni nei mercati occidentali, saper costruire e gestire brand e sviluppare le relazioni con clienti.  L’Antai College di Shanghai, già ai primi posti tra le business school cinesi, è stata riconosciuta come una delle migliori school of management dell’Asia, nota e apprezzata a livello mondiale.Il MIP è dal 1979 uno dei più prestigiosi Enti di Formazione manageriale per laureati di tutte le discipline, orientati verso il mondo delle imprese e della pubblica amministrazione. Insieme al Dipartimento di Ingegneria Gestionale, fa parte della School of Management del Politecnico di Milano, che da dicembre 2009 è entrata nella classifica delle migliori Business School d’Europa come unica scuola italiana presente con tre master: Executive MBA, MBA Full time, Master of Science in Ingegneria Gestionale. L’Executive MBA è l’unico master italiano per manager presente nel ranking.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nomina al Credito Bergamasco

Posted by fidest press agency su martedì, 9 giugno 2009

Nella seduta del  Consiglio di Amministrazione del Credito Bergamasco (Gruppo Banco Popolare) ha deliberato l’ingresso nella propria compagine  per cooptazione e pertanto fino alla prossima Assemblea dei Soci – di Bruno Pezzoni che vanta una lunga e significativa esperienza in ambito bancario, con particolare riferimento al mondo dei fidi e delle politiche creditizie. Già Vice Direttore Generale Vicario di Banca Popolare di Novara S.p.A., Pezzoni è top manager del Banco Popolare, dove ricopre la carica di Responsabile del Servizio Crediti di Gruppo. È altresì membro del Consiglio di Amministrazione di Società Gestione Crediti BP S.p.A. e di Banca Aletti S.p.A. e, dallo scorso 22 aprile, è Consigliere di Amministrazione e membro del Comitato Esecutivo di Efibanca S.p.A. Bruno Pezzoni, il cui Curriculum Vitae è depositato presso la sede sociale del Credito Bergamasco, sostituisce nella compagine degli Amministratori del Creberg Fabio Innocenzi – amministratore non indipendente e non esecutivo, dimessosi in data 24.4.2009 – assumendo lo “status” di amministratore non indipendente e non esecutivo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »