Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘totò’

Totò a prescindere – Omaggio a Totò

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 novembre 2017

Toto1Roma Teatro Trastevere via Jacopa da Sette Soli 2 dal 21 al 23 novembre ore 21.00. Nell’ambito delle celebrazioni che si tengono a Roma in occasione del cinquantenario della scomparsa del grande Antonio de Curtis, in arte Totò, delle quali l’epilogo è rappresentato dalla mostra monumentale Totò Genio voluta dall’Associazione Antonio de Curtis, organizzata da Alessandro Nicosia, che l’ha curata con Vincenzo Mollica, in collaborazione con le maggiori istituzioni culturali del paese,(l’Istituto Luce, il Polo Museale della Campania, la RAI, la SIAE, e grazie al fattivo contributo di Rai Teche e dell’Istituto Centrale per i beni sonori ed audiovisivi del MiBACT), attualmente ospitata fino al 18 febbraio 2018 al Museo di Roma In Trastevere, dopo il debutto di grande successo a Napoli e il passaggio a Lugano, si inserisce la nuova edizione dello spettacolo “Totò?! … A prescindere!!!” Il viaggio di Antonio De Curtis tra miseria e nobiltà di Lucia Marchi, già vincitore nella I edizione del Premio Antonio De Curtis 2008, presentato presso il Teatro Trastevere.
Toto2Lo spettacolo affronta in chiave psicologica l’artista Antonio de Curtis, e gli permette di compiere una ricerca introspettiva e un confronto con la maschera da lui magistralmente creata ed interpretata, in modo da diventare un mito per le generazioni succedutesi nel tempo. Nell’allestimento della rappresentazione in scena al teatro Trastevere si evidenzia la profonda scissione tra l’uomo e il personaggio, tra il principe raffinato e la marionetta un po’ sguaiata, tra il poeta sentimentale e il personaggio comico, e l’interpretazione a più voci effettuata da Gennaro Momo – che interpreta l’uomo e la maschera – supportata in maniera nuova e singolare da video e audio interattivi reperiti dagli archivi storici, fa sì che Antonio de Curtis sia veramente presente tra gli spettatori con la sua grande sensibilità e la sua straordinaria arte.
La duttilità dell’animo e le differenti corde vocali sono eccellentemente interpretata da Gennaro Momo, che in questa ottima rivisitazione del personaggio ammalia il pubblico, non solo con la vivacità del totò6ricordo ma anche con un’estrema padronanza del linguaggio poetico. Molto interessante è anche la partecipazione versatile e sensibile di Giovanna Cappuccio – la tessitrice – che ordisce in maniera sapiente la trama narrativa e si alterna con Giulio Eccher – il Pulcinella – che ha il compito di rappresentare le mille coloriture dell’anima napoletana con la sua spontanea serenità.
Una particolare menzione al maestro Fabrizio Masci che rielabora con grande abilità e in maniera assolutamente originale le musiche che compongono lo spettacolo, e le propone dal vivo.
La narrazione fluida e accattivante porta lo spettatore a sentire vibrare la stessa voce di Antonio De Curtis raccontare il suo viaggio esistenziale tra miseria e nobiltà.
Il passare del tempo ha dimostrato ancora con più forza la profonda umanità di Antonio de Curtis, scrittore romantico e principe innanzitutto nell’animo e la grandezza interpretativa dell’attore che con Totò ha sapientemente plasmato su di sé un doppio con vita autonoma e successo unico nel panorama dello spettacolo, permettendo di essere considerato ancora oggi un autentico genio di intramontabile modernità. (foto: totò)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli italiani sono affetti da “pasqualismo”. Cos’è?

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 aprile 2017

Renzo ArboreIl termine l’ha coniato Renzo Arbore, e nasce da una famosa gag di Totò, nella quale il grande De Curtis racconta alla sua spalla di sempre, Mario Castellani, di aver incrociato uno che lo riempie di schiaffi e lo apostrofa malamente, chiamandolo Pasquale. Allora l’amico chiede a Totò come avesse reagito. E lui: “mi sono detto, vediamo un po’ ‘sto stupido dove vuole arrivare”. E giù ancora botte. Invece di difendersi, Totò ride, e a Castellani che gli chiede “ma perché non hai reagito?”, risponde: “e chissenefrega, che so’ Pasquale io!”. Arbore dice che in tanti davanti alla tv fanno come Totò: si beccano qualunque cosa, per vedere fino a che punto possono arrivare a rifilare schifezze. È cosa grave, ma noi temiamo anche di peggio: che di fronte a qualunque cosa la politica rifili, la gran parte degli italiani, anche i migliori, finiscano per imitare Totò. Il “pasqualismo” è far finta che non ci riguardi, che “Pasquale” sia qualcun altro e chissenefrega se “quelli là” ne combinano più di Bertoldo. Sì, per carità, il mugugno non se lo fa mancare nessuno, magari caricato di una bella dose di qualunquismo. Ma non è quello che serve.La situazione è grave. L’Italia ha imboccato la strada del declino ormai da un quarto di secolo, e nell’ultimo decennio, complice una recessione senza precedenti, la decadenza ha accelerato la sua progressione. Il Paese è sfibrato, sfiduciato, tendenzialmente rinunciatario. È persino un Paese in fuga: i giovani in cerca di lavoro, i quarantenni in cerca di soddisfazione e i pensionati in cerca di un buen retiro che assicuri tranquillità, tutti scappano sperando di trovare quello che l’Italia non dà più. Anche perché tutto ciò che sta nella sfera pubblica è preda della deresponsabilizzazione burocratica, che a sua volta produce immobilismo e inefficienza. E il capitalismo privato, pur essendo ancora percorso da fremiti – voglia di fare e spirito di innovazione – si è progressivamente avvizzito, frenando gli investimenti e rinunciando alla grande dimensione, oltre ad essere da sempre vittima della atavica incapacità di fare sistema. In più, tutte le istituzioni, le periferiche ancor più di quelle centrali, hanno progressivamente perso ruolo e autorevolezza, finendo per sopravvivere a se stesse in una pura logica di auto-legittimazione corporativa.Insomma, il Paese non funziona, e in questo quadro il sistema politico e i suoi interpreti invece di essere la soluzione sono diventati il problema dei problemi. Il largo uso della bugia, della reticenza o della narrazione fantasiosa – per (presunta) furbizia ma ancor più spesso per ignoranza crassa – ha generato aspettative fuori luogo, anziché la consapevolezza della gravità, dimensione e profondità dei problemi strutturali che abbiamo accumulato. E il populismo dilagante – che non riguarda soltanto i 5stelle e il duo Lega-FdI, ma attraversa tutti i partiti, dal Pd a Forza Italia – è figlio di questo cortocircuito, per cui nascondendo o minimizzando i problemi e generando attese fuori misura, poi, di fronte alla insoddisfazione che generano le aspettative andate deluse, si risponde sparandole sempre più grosse, cosa che crea ancora più sfiducia, con un micidiale effetto moltiplicativo. A populismo, populismo e mezzo, sembra essere la logica (si fa per dire) con cui si muove la politica. Cui gli italiani – finora – hanno risposto, appunto, con il “pasqualismo”. È una spirale che va fermata prima che sia troppo tardi. La prossima legislatura sarà quella decisiva. Se dalle urne dovessero uscire vincitori Grillo e i suoi pentastellati – o perché superano la quota necessaria a conquistare il premio di maggioranza o perché sono il primo partito e dunque ricevono il mandato esplorativo dal capo dello Stato e in Parlamento trovano e accettano i voti mancanti, a sinistra (Bersani) o a destra (Salvini-Meloni) che sia – che dunque formano e guidano un governo, magari con un Davigo presidente del Consiglio, per noi, e per l’Europa, sarebbe l’inizio della fine. Per carità, niente di non democratico: se hanno i voti è più che legittimo che governino. Cionondimeno, si tratta di una circostanza che va assolutamente scongiurata, se non vogliamo cadere dalla padella nella brace. E per scamparla occorrono due circostanze: che moderati e riformisti, pur nelle sacrosante distinzioni, cerchino fin d’ora terreni comuni, e che nel farlo smettano di praticare i populismi e scimmiottare i populisti come stanno facendo da troppo tempo. Non si abbia paura dell’accusa di inciucio, che tale non sarà se si saprà essere chiari con gli elettori: ciascuno cerca i voti per sé, ma si dice prima chi in linea di principio è praticabile per le alleanze che si renderanno necessarie e chi è assolutamente impraticabile.
Perché questo accada è però necessario che nel sistema politico si crei e si affermi una forza di centro priva di preclusioni ideologiche sia a sinistra come a destra, fatto salvo il presidio di alcuni principi fondamentali, tra cui il rifiuto senza se e senza ma del sovranismo anti-europeo. Una forza cerniera, capace di fare da anello di congiunzione tra quelli parti della sinistra e della destra più capaci di sottrarsi alle spire populiste. C’è da ereditare il 10% che fu di Scelta Civica di Mario Monti, c’è da riconquistare al voto una fetta importante della borghesia, grande e piccola, che negli ultimi anni ha compiuto la scelta dell’astensione consapevole. E c’è, infine, da mettere insieme i cocci di vari soggetti moderati che da soli rischiano di non superare le soglie di sbarramento. Qualcosa si muove, come Energie per l’Italia di Stefano Parisi, che però a nostro avviso ha commesso l’errore di collocarsi in un centro-destra che come tale non esiste più dopo le scelte leghiste e di quel ch rimane di An. Ora può darsi che l’augurabile sconfitta della Le Pen in Francia e l’auspicabile ribellione di ciò che rimane della vecchia guardia leghista, magari supportata da due pedine importanti come Bobo Maroni e Luca Zaia, ponga un freno o addirittura metta fine alle ambizioni bonapartiste di Salvini, ma ciò non toglie che il duo sovranista è andato troppo avanti perché sul piano politico e programmatico si possa far finta di niente. Occorre dunque ragionare nell’ottica di un divorzio definitivo tra Berlusconi e ciò che sta alla sua destra, e se questo sarà il lavoro di Parisi, ben venga. Ma lo spazio da coprire è decisamente più grande. Alfano si sta muovendo nella logica di modernizzare il suo gruppo, dandogli una bella rinfrescata. Bene. E altri soggetti, nell’area più laica, stanno provando a prendere le misure. Inoltre, molti hanno individuato nel ministro Carlo Calenda una risorsa, oggi priva di casacca, e dunque di vincoli politici, capace – per qualità, leadership, età e relazioni – di aggregare risorse sia della politica ma soprattutto della società. Vedremo se e come deciderà di muoversi.Due cose sono certe: lo spazio potenziale, sia politico che elettorale, è enorme; la necessità di una forza capace di essere aggregante ma nello stesso tempo programmaticamente radicale, è assoluta. Ma qui è la società, e in particolare le sue eccellenze di ogni campo, ma anche gli interessi organizzati (o quel che rimane di essi, ahinoi) da cui è lecito attendersi un sussulto. Senza il quale saremo tutti colpevoli, quando ci si dovesse accorgere che è troppo tardi. (Enrico Cisnetto direttore http://www.terzarepubblica.it)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: Totò genio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 aprile 2017

totòNapoli 13 aprile – 9 luglio 2017 Palazzo Reale Museo Civico di Castel Nuovo (Maschio Angioino) Convento di San Domenico Maggiore. Presentazione stampa: mercoledì 12 aprile ore 11.00 Teatro di Corte, Palazzo Reale, Napoli
In occasione del cinquantenario della scomparsa del grande Antonio de Curtis, in arte Totò, avvenuta il 15 aprile 1967, e nell’ambito delle celebrazioni che si terranno in suo ricordo, la città di Napoli ospita la mostra monumentale Totò Genio, voluta dall’Associazione Antonio de Curtis, promossa e co organizzata dal Comune di Napoli in collaborazione con le maggiori istituzioni culturali del paese, l’Istituto Luce, il Polo Museale della Campania – Palazzo Reale, la RAI, la Siae – Società italiana degli Autori ed Editori, con il contributo di Rai Teche e dell’Archivio Centrale dello Stato.Curata da Alessandro Nicosia, che ha coordinato anche la direzione generale del progetto, insieme a Vincenzo Mollica, la mostra è prodotta da C.O.R, Creare Organizzare Realizzare.Il catalogo ufficiale, realizzato da Skira, è introdotto da una prefazione di Goffredo Fofi.La mostra ospitata a Napoli è la prima grande antologica dedicata a Totò e vuole mettere in luce la grandezza di uno dei maggiori interpreti italiani del Novecento: un viaggio indietro nel tempo, attraverso l’arte universale di Totò, figura poliedrica che ha giocato la sua vita gomito a gomito con l’arte dello stupore.
Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno Porfiro – genito Gagliardi De Curtis Di Bisanzio, più brevemente Antonio de Curtis e conosciuto al grande pubblico come Totò, è stato uno dei maggiori artisti italiani, simbolo dello spettacolo comico in Italia, un artista a tutto tondo, attore di teatro e di cinema (sono 97 i film da lui interpretati) ma anche poeta e autore di canzoni.
Proprio in virtù del forte legame che univa Totò a Napoli, si è scelto di ospitare questa grande mostra nella città da lui tanto amata, come prima tappa di un lungo progetto itinerante nazionale e poi internazionale. Tre i luoghi prescelti per mettere insieme i tanti tasselli di un grande mosaico che rappresenta l’arte di Totò: il Museo Civico di Castel Nuovo (Maschio Angioino), Palazzo Reale e il Convento di San Domenico Maggiore. All’interno di questi prestigiosi spazi si snoda il percorso delle mostre nella mostra, che ripercorrono e raccontano attraverso centinaia di documenti tra fotografie, filmati, costumi di scena, locandine di film, interviste, disegni, riviste e giornali d’epoca, spezzoni cinematografici e televisivi, manoscritti personali, lettere, cimeli e materiale inedito, la vita, l’arte e la grandezza del Principe Antonio de Curtis.
totòLa mostra ospitata all’interno del Convento di San Domenico Maggiore permetterà di scoprire nuovi importanti aspetti della figura del grande artista, attraverso diverse sezioni. In questa parte dell’esposizione verrà raccontato un Totò più “privato” attraverso 250 fotografie che lo ritraggono nei fuoriscena dei suoi film, nei momenti di vita quotidiana, nelle serate mondane e che mostrano le sue passioni, come quella per gli animali.
Nella prima sezione Totò e il cinema, allestita nel Piccolo Refettorio, verranno esposti manifesti, locandine e fotobuste dei 97 film che hanno visto protagonista Totò e che lo hanno fatto conoscere al grande pubblico.
Totò e la pubblicità racconta un aspetto meno noto della sua carriera; come molti altri personaggi del cinema e della televisione, ha fornito la propria testimonianza diretta sulla qualità dei prodotti italiani. Negli anni è stato testimonial di diversi prodotti, come nel 1957, quando insieme a Franca Faldini è stato protagonista della pubblicità della Lambretta, oppure ancora nel caso della Perugina, che lo scelse come volto per pubblicizzare il famoso Bacio. Nessuno mi ricorderà è la frase con cui, pochi giorni prima della sua scomparsa, Totò chiuse un’intervista. In questa parte della mostra vengono raccontati i suoi funerali, che furono tre, il primo a Roma, il secondo a Napoli e il terzo nel Rione Sanità a Napoli, in cui era nato. Attraverso fotografie, filmati storici provenienti dall’Archivio Luce e dalla Rai, giornali e ricordi, viene data testimonianza del sentito e meraviglioso addio che Napoli ha rivolto al suo più grande artista. (foto. totò)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giancarlo Governi: Totò vita, opere e miracoli

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 marzo 2017

totoIn libreria dal 6 aprile 2017 la Novità della Fazi editore Giancarlo Governi: Totò vita, opere e miracoli A cinquant’anni dalla morte di Totò (Napoli, 15 febbraio 1898, Roma 15 aprile 1967), Giancarlo Governi, uno dei massimi conoscitori del lavoro di de Curtis e autore per la Rai di alcune dei più bei programmi a lui dedicati, ricostruisce in questa documentata biografia la vita privata e pubblica di Totò, dall’infanzia, ai grandi amori, alla carriera (dal varietà, al teatro al cinema).
Il libro Cinquant’anni fa moriva Totò, il Principe della risata, lasciandoci un patrimonio culturale vastissimo: quasi un centinaio di film, canzoni come Malafemmena o Miss, mia cara miss, poesie – pensiamo a ’A livella –, e molte riviste teatrali a cui collaboravano i più grandi attori e registi dell’epoca. Con Totò. Vita, opere e miracoli, Giancarlo Governi, uno dei suoi più grandi conoscitori, vuole ripercorrere le tappe principali della sua carriera, raccontandoci le vicende personali che hanno portato il giovane Antonio Clemente – proveniente da un contesto di povertà ed emarginazione sociale – alla faticosa gavetta nei teatri di Roma, che gli ha garantito i primi successi e le prime importanti collaborazioni professionali. Governi, inoltre, dà conto della sua opera teatrale e cinematografica, delle sue poesie, delle canzoni e delle scene più celebri del suo repertorio, costantemente arricchite da gag improvvisate sul momento. Non viene trascurato l’aspetto umano di Totò, le sue debolezze, i suoi fallimenti amorosi, il suo precario stato di salute (in particolare la cecità, che lo costrinse a rinunciare al teatro) e il suo profondo senso di sconforto, poiché la critica lo accusava di mettere in scena sempre le solite “totoate”. Infatti, dopo l’incontro con Pasolini e l’esperienza in Uccellacci e uccellini, Totò si pentì di non essersi mai dedicato al cinema d’autore.
Per quanto riguarda l’aspetto più intimo di Antonio de Curtis, preziose sono le testimonianze della figlia Liliana, il nipote Antonello, la prima moglie Diana Rogliani; allo stesso modo, gli interventi di Nino Taranto, Nanni Loy, Carlo Ludovico Bragaglia, Cesare Zavattini e molti altri permettono di ricostruire i passi principali della sua carriera. Giancarlo Governi, grazie alla ricostruzione di tutto quello che è venuto dopo la prematura scomparsa di Totò, mette in evidenza quanto ancora oggi sia amato e venerato: una bella ricompensa per un Artista convinto di non aver fatto abbastanza.
Giancarlo Governi, scrittore e giornalista (tra i fondatori del secondo canale Rai), è autore e presentatore di trasmissioni di successo come Supergulp!, Ritratti, Laurel & Hardy: due teste senza cervello, Alberto Sordi, storia di un italiano (in collaborazione con Sordi) Ha curato le trasmissioni Rai Il Pianeta Totò, Totò, un altro pianeta e Totò Cento, e ha pubblicato una ventina di libri tra biografie e romanzi. Collana La Vite / pp. 280 / euro 15.00 (foto: totò)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso Internazionale Antonio de Curtis

Posted by fidest press agency su martedì, 14 dicembre 2010

Roma 14 dicembre alle ore 16.00 presso la Sala Conferenze della Camera dei Deputati in Via del Pozzetto, 158  si svolgerà la premiazione della XIII Edizione del Concorso Internazionale Antonio   de Curtis, Totò, organizzato dall’Associazione   Amici   di  Totò … a prescindere! – Onlus.  La   manifestazione  si  terrà con l ’Adesione della Presidenza della Repubblica ed il Patrocinio delle principali istituzioni: Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Regione Lazio, della Provincia di Roma, di   Radio Vaticana, etc … Saranno  premiati   per la Sezione Bontà, dedicata al giornalista  “Giuliano   Montelatici” che ha curato importanti  rubriche culturali a  Radio  Vaticana,  a  Camilla Barba,  quale Premio alla Memoria.  Il medaglione di 8 cm. della Presidenza della Repubblica, sarà consegnato ai genitori; Monsignor   Giancarlo Centioni, decano dei Cappellani militari  con   il  super  premio  delle 7   medaglie  della Regione Lazio; Per la Sezione Premio alla Carriera, dedicata al “Conte Giuseppe  Maria Perrone di San Martino”: Padre Federico Lombardi, Responsabile Stampa del Papa Benedetto XVI, nonché della Radio  e della televisione Vaticana con la medaglia del Senato della Repubblica; lo stilista Elio Fiorucci con la medaglia d’argento della Camera dei Deputati; il Maggiore Massimo Rossi   della Guardia di Finanza, Comanda il Gruppo Tutela Patrimonio Artistico e   Archeologico del Nucleo Polizia Tributaria di Roma con la medaglia d’argento della Camera dei Deputati; il dott. Emanuele Ugo D’Abramo, specialista in Igiene Generale e Preventiva Fisiokinesi Terapia, ha  brevettato  la   Bioterapia  Infusionale   D’Abramo  (BIDA)  con  il super premio delle 7 medaglie della Regione Lazio; Per la Sezione Giornalismo, dedicata  al giornalista del Corriere della Sera, ”Antonio  De  Marco”: il  Dott. Giancarlo Giojelli,   Vice  Direttore  di  Rai   International  con  la medaglia d’argento della Camera dei Deputati; Per la Sezione Pari Opportunità: Premio ex –aequo  la Dott.ssa Maria Concetta Cassata, Dirigente, Direttore del Servizio III per il Diritto d’Autore e la Vigilanza nella S.I.A.E. al Ministero per i Beni e le Attività Culturali  con il super premio delle 7 medaglie della Regione Lazio il Capitano  Gerardina Corona, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di San Pietro con il super  premio  delle  7 medaglie della Regione Lazio;  Per  la Sezione Veterani   dello Sport: l’Avv. Gian  Paolo Bertoni con  il  super premio delle 7 medaglie della Regione Lazio;  Per la Sezione Saggistica:  Prof.ssa  Carmen  Spatafora con la targa della Provincia;  Per la Sezione Poesia:  Agostino Tortora con  la  targa  della Provincia di Roma;  Per la Sezione  Arte,  dedicata  al  Maestro  Irio  Ottavio Fantini Dott.  Edoardo  Della Donna  con la medaglia  dedicata  a Madre Teresa  di  Calcutta del  Maestro Fantini;  Per la Sezione  Narrativa: Dott.ssa   Francesca  Sifola   con  il  cubo  di  cristallo  della  Provincia  di  Roma. (superpremio)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Associazione amici di Toto’… a prescindere!

Posted by fidest press agency su martedì, 23 novembre 2010

Roma 14 dicembre 2010 alle ore 16.00 presso la “Sala Conferenze”, Palazzo Marini della Camera dei Deputati in Via del Pozzetto, 158) si terrà la manifestazione di premiazione nel contesto della La XIII Edizione Del Concorso Internazionale  “Antonio De Curtis” (Totò) e per le celebrazioni del 112°  anno dalla nascita del Principe Antonio de Curtis in arte “Totò“.
L’evento intende, tra l’altro, richiamare l’attenzione su un progetto di solidarietà realizzato tra l’Associazione  “Amici di Totò … a prescindere! – Onlus,  Part. Iva e Cod.  Fisc.  07013111005,  e le  Associazioni:  “Un Tetto Insieme”,  “Aditus”  (Tutela e Promozione Sociale) e  Per  Vivere Insieme – Onlus con la costituzione di  una Community  Housing  per sofferenti psichici allo scopo di garantire una residenza protetta, cure e riabilitazione, reinserimento sociale nonché lavorativo. Il progetto sul  disagio mentale, sarà alimentato con il  5 per 1000  della dichiarazione dei redditi a partire dal  2010, unitamente ai proventi dei films documentari: “Omaggio a Totò, Maschera, Principe e Poeta” e  “Pio XII,  il Pontefice più amato e  vituperato  del  XX   secolo”, unitamente agli eventuali utili derivanti dalla vendita del libro “Pensiero Giuridico, Economico e Sociale di Pio XII”, Editore Gangemi S.p.A.  L’Associazione, attraverso l’impegno culturale e soprattutto sociale, contribuirà al progetto e pertanto rivendica  un  immobile con  l’Associazione  “Un  Tetto  Insieme”, costituita  dai familiari  delle  persone  affette  dalle  suddette  patologie,  che  da  anni   ha  presentato regolare  domanda  e  sollecitato il  Comune  di  Roma.  Impegnata  tout  –  court  in una   battaglia impari contro l’indifferenza delle istituzione, continua con  determinazione,  animata dall’amore,   dalla  volontà e  dal  sacrificio  quotidiano ed eroico, consapevole e desiderosa  di lasciare un  futuro agli sfortunati  familiari.  Considerato comunque un sogno legittimo e realizzabile, che un giorno,  probabilmente  non lontano,  gli consentirà di   aprire uno squarcio contro  “quel muro di gomma” che  li  sovrasta,  mentre  per  le  autorità rappresenta  soltanto  una “pura  utopia”.  Il Concorso, a sua volta, si articola nelle seguenti Sezioni:
a) POESIA – edita o inedita, a tema libero, divisa in due sottosezioni: 1 – in lingua; 2 – in vernacolo.
b) NARRATIVA – edita o inedita, a tema libero, divisa in sottosezioni: 1- romanzo e novellistica;  2- saggistica;  3-libri/verità, dedicata alla memoria del Vice Questore napoletano Annibale Martino, morto prematuramente a Trieste per avere creduto senza riserve, fino all’ultimo istante della vita, nella verità e nella giustizia. Si potrà partecipare a questa Sezione con i libri che denunciano il malcostume politico e sociale.
c) ARTE – a tema libero Scultura, dedicata al Maestro “Irio Ottavio Fantini”, giornalista, pittore del vaticano, scultore, in particolare l’amico che in questi anni, oltre a combattere contro un male incurabile, ha sostenuto in modo determinante l’Associazione Amici di Totò.
d) PREMI SPECIALI:  1- Libri/Verità, alla memoria del Vice Questore ”Annibale Martino” ;
2- Giornalismo, alla memoria del giornalista “Antonio De Marco“;
3- Premio Bontà, alla memoria del giornalista “Giuliano Montelatici” che ha curato importanti rubriche culturali alla Radio Vaticana;
4- Pari Opportunità;
5- Premio alla Carriera, alla memoria del Conte “Giuseppe Maria Perrone di San Martino” ;
6- Sport, dedicato ai Veterani dello Sport;
7- “Per contrastare le morti bianche”: riconoscimento agli industriali maggiormente rispettosi delle norme ambientali e della sicurezza, in relazione agli incidenti ed infortuni sul lavoro monitorati dall’Osservatorio dell’Inail. Un premio ulteriore sarà assegnato allo studente che produrrà sulla suddetta tematica il migliore elaborato.
Il concorso è stato organizzato in  collaborazione con le associazioni: mondoconsumatori  (associazione   nazionale  consumatori); incipit  agenzia  letteraria  (città  della  scienza  –  Napoli)  moto  for  peace;   associazione  “smileagain” ; u.n.v.s. (unione  nazionale  veterani  dello  sport); dimos (associazione  italiana  donatori  di  midollo  osseo);  movimento  internazionale  neoumanista;  hermes  2000  con  il  tavolo  della  solidarieta’;  un.i.a.c.  (unione  italiana  associazioni culturali); ancis   international   association;  associazione  “impegno  sociale” ; aisa (associazione  italiana  per  la  lotta  alle  sindromi  atassiche);  con  la rivista bilingue  lifestyle, (portabandiera   del made in Italy nel mondo); per  vivere  insieme; con la Tipografia Aldo Pucci Snc Via Caio Mario 4a Roma con  il  centro studi  di  cultura politica  fidest; con l’agenzia  stampa  internazionale  fidest e con il Patrocinio dell’Agenzia letteraria “INCIPIT” e dell’International Forum “Democracy & Association“.           Presidenti Onorari di tutte le Giurie di Sezione sono l’ing. Luciano De Crescenzo, l’Arch. Laura Villani  e il prof. Carlo Savini.  Presidente Onorario del Comitato Organizzatore è il Prof. Franz Ciminieri; Ideatore e Responsabile del Comitato Organizzatore: Dott. Alberto De Marco;  Responsabile Artistico Maestro Irio Ottavio Fantini (nel cuore degli amici e per  l’associazione amici di Totò continuerà ad essere vivo); Responsabile Dipartimento Affari Sociali Dott. Loris Facchinetti. Come per le altre Edizioni, sono in corso di concessione i vari Patrocini morali, tra cui i più elevati istituzionalmente: Con l’Adesione della Presidenza della Repubblica ed il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Presidenza del Senato della Repubblica, della Presidenza della Camera dei Deputati, del Ministero per  i  Beni  e  le Attività  Culturali, della Regione Lazio, della Provincia di Roma,  nonché  della Radio Vaticana.
Il Concorso è stato ideato dal poeta Alberto De Marco nel 1998, che l’organizza in primis, per celebrare degnamente il centenario della nascita del grande attore Antonio de Curtis “Totò“, sollecitato dalla figlia Liliana a realizzare una manifestazione di particolare importanza in onore del padre. Dopo il successo della prima Edizione, svoltasi nelle città di Salerno e di Roma, il Concorso è stato regolarmente registrato alla S.I.A.E. e si è diffuso con notevole interesse di pubblico, in altre città: nel Complesso Turistico “Arco di Magliano“ di Montoro Superiore (AV), nel “Circolo Nautico Posillipo” di Napoli, e nel Cinema “Totò“ di Valmontone (RM). Il Concorso, bandito con lo scopo di celebrare il grande attore scomparso, si è arricchito nel corso degli anni di ulteriori motivazioni con la creazione dell’Associazione Amici di Totò … a prescindere! – Onlus. Tra le diverse finalità, si pone anche quella di creare un incontro con il mondo artistico – letterario coinvolgendo, nelle varie occasioni, personalità del mondo politico, accademico, culturale, artistico, soprattutto puntando ad obiettivi di solidarietà nel seguire le orme e soggiogati dalla grande umanità dell’artista scomparso. L’Associazione Amici di Totò ha sempre seguito le problematiche dei disabili. (totò)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Totò nella letteratura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 novembre 2010

Roma 18 novembre presso l’Auditorium Basilica degli Angeli a Roma in Via Cernaia, 9 alle ore 15.30 ci sarà l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2010-2011 dell’UNISPED (Università Sperimentale Decentrata). La partecipazione è aperta a tutti. L’Università che ha al suo attivo un’importante attività culturale sui “meno giovani” con circa 3000 iscritti, aderisce da anni alla FEDERUNI (Federazione Italiana tra le Università della Terza Età) con circa 63.000 iscritti sul territorio nazionale. Di recente l’Università si è arricchita di nuove risorse culturali, come quella del nuovo Presidente, l’avvocato Daniele Costi, che contribuirà ad un ulteriore sviluppo dell’Università anche all’estero. Ci sarà prossimamente l’apertura di una sede prestigiosa anche in Inghilterra e precisamente a Londra. Tra le novità anche un corso sulla figura di Antonio de Curtis in arte Totò. Il corso sarà curato dal Presidente dell’Associazione Amici di Totò … a prescindere – Onlus, il poeta e scrittore, Alberto De Marco. Lo spirito poliedrico Antonio de Curtis in arte Totò, ha le doti del musicista oltre che del poeta. Scrive diverse canzoni. Il tema è la solitudine, il desiderio di un nuovo amore, l’invettiva alle donne riottose, che provvede anche a musicare. Totò, conserva nel tempo sempre vivo l’interesse per la poesia mentre quello per la canzone si affievolisce, nonostante il successo della canzone “Malafemmina”, ancora oggi apprezzata. La canzone che aveva scritto per la compagna Franca Faldini, “Con te” fu presentata nel 1952 al Festival di Sanremo, interpretata da Achille Togliani, e si posizionò al secondo posto. Ancora più fervida la vena poetica, con i suoi profondi sentimenti di amore, espressi con delicatezza di immagini. Come nella poesia “E pezzente” dove descrive la dignità della miseria, l’indifferenza della gente che non degna neppure di uno sguardo, o nella poesia “A mundana”, costretta a prostituirsi per mantenere il padre, la madre e la sua povera creatura. Sono pietre miliari della raccolta “A livella”, che rappresenta il panorama poetico di Totò, il suo testamento, e che racchiude tanti piccoli gioielli della sua sensibilità. Come annota Marco Amendolara : ”…. Scrittura e profondità del pensiero davvero s’incontrano; in cui, di fronte alla morte livellatrice, non esistono più rancori, lotte fratricide ed interessi di casta”. Il regista Mario Monicelli nel libro di Alberto De Marco, pubblicato in diverse nazioni: TOTO’ Un principe nel cinema italiano, Casa Editrice MEDIANE libri, ha offerto scientemente un suo contributo: “Totò è un personaggio assolutamente fuori dal comune ed è stato unico nella rappresentazione della maschera, la sua forza “vis comica”, viene da molto lontano non soltanto dalla tradizione napoletana ma riguarda antichi riti, una maschera di attività classica, greco-romana, come Francus, Marcus, con delle radici che risalgono a periodi persino antecedenti. Qualche volta è anche inquietante con quel tono di voce che sembra giungere da una profondità a noi sconosciuta. Da certe maniere disarticolate, quando fa pinocchio o il direttore d’orchestra, cose abbastanza fuori dalla norma, sembra proprio materializzarsi da qualcosa che ha origine surreale. Colpisce soprattutto la fantasia di tutti e ci offre l’illusione che viene da molto lontano, qualcosa veramente di ancestrale, di un’esistenza oserei dire soprannaturale. Certo fa anche ridere e suscita un fascino ininterrotto che dura da più di mezzo secolo, direi quasi un secolo che travolge ed appassiona diverse generazioni. Il connubio dell’arte straordinaria di Totò con la sublimazione: nella tragicomicità, nella mimica e nella creazione di un burattino snodabile che sembra muoversi attraverso “la magia” di un abile burattinaio che nasconde i fili anche al pubblico più attento; e con la sua eccezionale umanità hanno assicurato al Principe Antonio de Curtis il dono dell’immortalità. Non so come spiegare Totò, ecco perché direi proprio che, per tutte le sensazioni e le grandi emozioni che determina nei fruitori delle sue gag, è un personaggio abbastanza inspiegabile”. Attraverso una conoscenza approfondita della biografia di Antonio de Curtis, dei suoi scritti nonché delle immagini dei numerosi films, che stimolano una sana riflessione, nonché l’amore per il prossimo ed un radioso sorriso, abbiamo un grande dono che contribuisce a migliorare la qualità della vita. La dirompente e salutare comicità del re della risata “dulcis in fundo” è utilizzata come terapia presso alcuni reparti di strutture Ospedaliere. (Alberto De Marco)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Immagini di Totò e della cripta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2010

Il dr. Alberto De Marco presidente dell’Associazione “Amici di Toto’  – A Prescindere” ci inviato un’immagine inedita di  una parodia di Totò al film western, trovata in modo rocambolesco a Porta Portese.  Altre immagini sono della cripta paleocristiana della Basilica di S. Maria della Sanità utilizzata per la prima volta il  15 aprile per una manifestazione pubblica, in occasione della presentazione del film di Totò.  Nel riprodurle ringraziamo il dr. De Marco per la sua cortese disponibilità nel renderci partecipi di un ritrovamento che arricchirà, senza dubbio, la raccolta delle notizie e degli eventi artistici e umanitari che il grande attore ci ha lasciati e che l’Associazione non manca occasione per esaltarne l’impegno.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A proposito della tomba di Totò

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2010

L’avv. Ugo Pansolli  in qualità di presidente dell’Associazione di Tutela e promozione sociale “ADITUS”, onlus e in nome e per conto dell’Associazione “Amici di Toto’  – A Prescindere”, di cui è presidente, il Dott. Alberto De Marco ha inviato una lettera al sindaco di Napoli e al ministro dei per i Beni e le Attività Culturali segnalando il rischio  che la Tomba di Antonio de Curtis, per il mondo intero, Toto’, è in procinto di essere – a sua volta – sepolta e distrutta da una frana che, ormai da lungo tempo, e nella insopportabile inerzia di coloro che, a ciò preposti, non mostrano di avere interesse alcuno al riguardo, ne minaccia l’esistenza. Sembra proprio – osserva l’avocato – che a nessuno viene in mente che Toto’, che grande lustro ha dato al proprio Paese, deve anche subire l’onta di vedere crollare la propria estrema dimora. In altre parole: ad alcuni che troppo spesso danneggiano questa nostra, ormai povera, Patria, si riconoscono onori, bene e beni; a chi ha dato lustro, immagine alla propria Nazione, e l’ha onorata con la propria, universalmente riconosciuta,  arte, neppure è concesso il sacrosanto diritto di riposare in pace”. In difetto l’avvocato promette battaglia nelle sedi opportune sia nazionale che internazionale, al fine di tutelare il diritto, la memoria ed il decoro di un Uomo, il cui ricordo appartiene al mondo intero ed il cui Paese non sembra neppure essere in grado di custodire le Spoglie”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggio a Totò, Maschera, Principe e Poeta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 aprile 2010

Napoli, 15 aprile 2010 alle ore 10.30 si terrà presso la Basilica di Santa Maria della Sanità, nel quartiere che diede i natali a Totò e in occasione del 43° anniversario della scomparsa, la  presentazione del film documentario, dedicato ad Antonio de Curtis: “Omaggio a Totò, Maschera, Principe e Poeta”, (dopo l’anteprima mondiale di Genova). La lavorazione del film ha avuto inizio nel quarantesimo anniversario della morte del Principe, si è protratta per oltre due anni e  recentemente ha ottenuto il nulla osta per la distribuzione cinematografica dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il Cinema. La manifestazione è organizzata da Alberto De Marco, poeta e scrittore di origine salernitana, Presidente dell’Associazione Amici di Totò… a prescindere – Onlus, da Mario De Rossi, scrittore e giornalista, Delegato di Napoli, da Elisabetta Campelli, Rappresentante dell’Associazione “Un Tetto Insieme” e da Ermelinda Federico, Direttore di INCIPIT centro studi e agenzia letteraria. L’importante iniziativa si svolgerà con il Patrocinio Morale del Comune di Napoli – Assessorato alle Politiche Sociali. Ospite d’Onore, l’attore Carlo Croccolo, per antonomasia, l’erede  artistico di Totò, che declamerà alcune poesie del Principe Antonio de Curtis. In apertura, la presentazione dell’iniziativa culturale da parte dei curatori: Alberto De Marco, Mario De Rossi ed Ermelinda Federico. Previsto poi il saluto dello stilista Elio Fiorucci e di Don Antonio Loffredo, Parroco della storica Basilica di Santa Maria della Sanità, nonché Direttore delle vicine Catacombe di S. Gennaro. Seguirà un intermezzo musicale della giovane cantante Diletta Pagano e di Paolo Pezzella già tenore dell’Accademia di Santa Cecilia in Roma, accompagnato dal violino di Elena Pezzella dell’Orchestra Giovanile di Santa Cecilia. Presenterà l’attore Angelo Blasetti. Interverrà Arnaldo Ninchi, il regista del film, l’attore già Presidente del Teatro Stabile di Trieste, declamerà una memorabile pagina poetica di Antonio de Curtis dedicata a Napoli. Parteciperanno altresì: Alberto De Marco, autore e sceneggiatore, nonché Vincenzo De Sio, special guest director. Il film è arricchito da alcune immagini inedite di Totò, trovate a Roma dall’autore del film in modo rocambolesco nel mercato di  “Porta Portese”. Durante la manifestazione saranno esposte alcune opere pittoriche dei Maestri: Irio Ottavio Fantini, il pittore del Vaticano, giornalista e autore di programmi di radio vaticana e Aniello Torretta, recentemente scomparsi, ai quali è dedicato il film documentario. Sarà presente Rai International con una troupe per riprendere l’evento: lo Special sarà trasmesso in diretta e in alcuni continenti in differita, in riferimento ai fusi orari.
L’iniziativa di presentazione a Napoli del film documentario “Omaggio a Totò, Maschera, Principe e Poeta” nasce dalla collaborazione tra INCIPIT centro studi e agenzia letteraria e l’Associazione Amici di Totò… a prescindere – Onlus, con l’intento culturale di favorire la conoscenza e lo studio della figura umana e artistica di Totò.
Per il film documentario “Omaggio a Totò, Maschera, Principe e Poeta”, è nota la finalità sociale: il ricavato ottenuto dalla distribuzione del film sarà devoluto integralmente dal produttore “Associazione Amici di Totò… a prescindere! – Onlus”, unitamente al 5 X 1000 della prossima dichiarazione dei redditi a favore della Onlus, ad un progetto di solidarietà che nascerà in sinergia con l’Associazione “Un Tetto Insieme”  per contrastare il disagio mentale attraverso la realizzazione di una Community Housing per sofferenti psichici, che possa garantire ad essi una residenza protetta, cure e riabilitazione, reinserimento sociale e lavorativo. (Alberto De Marco)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Totò’s 40th death anniversary

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 febbraio 2010

The documentary film “A Tribute to Totò: Masque, Prince and Poet ” germinated in 2007, on Totò’s 40th death anniversary, from an idea of Alberto De Marco, President of the Association Totò’s Friends… Independently of Anything. It is a journey in the life of the great artist Antonio de Curtis. A gallery of pictures assembled by Carlo Riccardi, the great photographer of Fellini’s Dolce Vita will accompany the spectator, alongside with some previously unreleased footage on the great Totò. The documentary film was finished in 2009. It is composed of eight main parts:  “ Tell me, Prince..”. (an impossible conversation with Prince Antonio de Curtis), from an idea of Roberto Tassinari;  “ A Biography of Totò ” edited by Alberto De Marco;  “ A Clown’s Prayer “, by Antonio de Curtis, recited by the actor Arnaldo Ninchi;  “ A livella ” an imaginary performance by Totò and Arnaldo Ninchi  who can recit together thanks to Roberto Tassinari’s clever editing; “ My Liliana “ edited by Irio Ottavio Fantini; “What they Said about Him“ (Gina Lollobrigida, Mario Monicelli, Francesco Rosi, Franco Nero, Marisa Laurito, Luciano De Crescenzo, Alberto Bevilacqua, Arnaldo Ninchi, Renzo Arbore, Antonio Ghirelli, Giacomo Rondinella, Gianluigi Rondi, Laura Delli Colli, Nino Frassica, Aldo Giuffrè, Carlo Croccolo, Duilio Paoluzzi, Ettore Geri, Silvano Agosti, Vittorio Nevano e Antonio Pascotto); ” Post mortem ”  edited by Pasquale Palma, a dearest friend of Totò’s, interpreted by Paolo Pezzella (a formerly tenor of Accademia di Santa Cecilia);  “Malafemmena”, by Antonio de Curtis, played by the young violinist Elena Pezzella, accompanied by Maria Stifini’s singing. A soundtrack contributed by famous Italian songwriters, such as Renato Zero, Vincenzo Incenzo, Peter Ciani e Orazio Roberti, embellishes and adds to the interest of this film. Moreover, it must be underlined that all proceeds will be given to charity by the Association Amici di Totò… a prescindere!, to benefit a project concerning mental illness.
Il film documentario “Omaggio a Totò Maschera, Principe e Poeta” nasce nel 2007 da un’idea di Alberto De Marco, Presidente dell’Associazione Amici di Totò… a prescindere! – Onlus nel 40° anniversario della scomparsa di Totò. E’ un viaggio nella vita del grande Artista Antonio de Curtis. Ad accompagnare lo spettatore c’è una galleria di immagini curata dal grande fotografo della “Dolce Vita”, Carlo Riccardi e con dei filmati inediti del grande Totò. Il film la cui lavorazione è terminata nel 2009 si articola in otto parti fondamentali: “Principe, mi dica…” (una conversazione impossibile con il Principe Antonio de Curtis), da un’idea di Roberto Tassinari; “Biografia di Totò” a  cura di Alberto De Marco; “Preghiera di un clown”, declamata dall’attore Arnaldo Ninchi di Antonio de Curtis; “A livella” recitata in modo fantasioso da Totò e Arnaldo Ninchi, con un abile montaggio di Roberto Tassinari; “La mia Liliana” a cura di Irio Ottavio Fantini; “Hanno detto di lui” (Gina Lollobrigida, Mario Monicelli, Francesco Rosi, Franco Nero, Marisa Laurito, Luciano De Crescenzo, Alberto Bevilacqua, Arnaldo Ninchi, Renzo Arbore, Antonio Ghirelli, Giacomo Rondinella, Gianluigi Rondi, Laura Delli Colli, Nino Frassica, Aldo Giuffrè, Carlo Croccolo, Duilio Paoluzzi, Ettore Geri, Silvano Agosti, Vittorio Nevano e Antonio Pascotto; “Post mortem” a cura del carissimo amico di Totò, Pasquale Palma, interpretata da Paolo Pezzella (già tenore dell’Accademia Santa Cecilia); “Malafemmena”, eseguita dalla giovanissima violinista Elena Pezzella, accompagnata dal canto di Maria Stifini, di Antonio de Curtis. Impreziosisce il film una colonna sonora di noti cantautori quali : Renato Zero, Vincenzo Incenzo, Peter Ciani e Orazio Roberti. Da sottolineare inoltre che l’incasso del film sarà devoluto da parte dell’Associazione Amici di Totò… a prescindere! – Onlus per un progetto di solidarietà riguardante il disagio mentale. (autore, regista, attrice, special guest)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

XII Edizione del Concorso Internazionale Antonio de Curtis

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 novembre 2009

Roma.10 Dicembre 2009 a partire dalle ore 16 presso la “Sala Conferenze”, Palazzo Marini della Camera dei Deputati in Via del Pozzetto, 158 (angolo Piazza San Silvestro), si terrà la conferenza stampa sul disagio mentale e sul budget del ricoverato e, a seguire, la premiazione della XII Edizione del Concorso Internazionale Antonio de Curtis, Totò, con l’Adesione del Presidente della Repubblica. Si svolge da anni con il Patrocinio delle più prestigiose istituzioni: Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Regione, etc… La manifestazione inizierà dopo una breve presentazione del film documentario, “Omaggio a Totò” dedicato ad Antonio de Curtis (Il ricavato ottenuto dalla distribuzione del film nelle sale cinematografiche, sarà devoluto integralmente dal produttore “Associazione Amici di Totò… a prescindere! – Onlus” alla realizzazione di una costruzione di una Community Housing per sofferenti psichici allo scopo di garantire una residenza protetta; cure e riabilitazione; reinserimento sociale e lavorativo). Nel corso del convegno sarà consegnata alla principessa Elettra Marconi, quale Premio alla Memoria di Guglielmo Marconi, la medaglia di 80 mm. della Presidenza della Repubblica con la seguente incisione: “A Donna Elettra Marconi nel centenario del conferimento a Guglielmo Marconi del Premio Nobel per la fisica”. In considerazione del decennale della morte dell’attrice Pupella Maggio, sarà assegnata, quale ulteriore Premio alla Memoria, la medaglia della Camera dei Deputati alla figlia Maria. Un particolare riconoscimento: medaglia del Senato della Repubblica, sarà attribuita al Reparto della Tutela del Patrimonio Artistico dell’Arma dei Carabinieri e ritirata dal Responsabile, il Generale di Brigata, Giovanni Nestri nella ricorrenza del 40° anniversario della suddetta attività. Saranno premiati altresì con la medaglia del Senato della Repubblica: il Dott. Giorgio Santacroce, Presidente della Corte d’Appello ed il Dott. Tullio Lazzaro, Presidente della Corte dei Conti. Con la medaglia della Camera dei Deputati, saranno premiati: il Direttore dei programmi notturni della Rai, il Prof. Gabriele La Porta e lo storico ebreo, il Prof. Michael Tagliacozzo.  Presenzierà il Consigliere Capo Servizio della Presidenza della Repubblica, il Dott. Tito Lucrezio Rizzo, Responsabile della Sicurezza al Quirinale. Presenterà l’attore Angelo Blasetti ed interverrà l’attore e regista Arnaldo Ninchi.  Altri premi istituzionali saranno consegnati a personaggi della cultura e dello spettacolo. (locandina)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Totò?!…A prescindere!!!

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 Mag 2009

totòRiserva dei Selci – Piazza Monte Nerodromo 29 maggio 2009 ore 21.30 Spettacolo musicale di Lucia Marchi Il percorso di vita di Antonio de Curtis tra miseria e nobiltà con Gennaro Momo e Debora Magaglio (la narratrice) Ballerini: Veronica Scarabotti, Mattia Masci, Federica De Angelis, Willy Iarte.  Rielaborazione musiche dal vivo:   M° Fabrizio Masci Coreografie:  Veronica Scarabotti Regia: Gennaro Momo.  Lo spettacolo nel 2008 ha ottenuto il premio speciale per il teatro nella X edizione del concorso internazionale Antonio de Curtis. Non c’è nessuna discrepanza tra la mia professione, che adoro, e il fatto che io componga canzoni e butti giù qualche verso pieno di malinconia. “ Sono napoletano e i napoletani sono bravissimi nel passare dal riso al pianto.” Così Antonio de Curtis introduce, con parole sue, lo spettacolo “Totò?! … A prescindere!!!”, – il percorso di vita di Antonio de Curtis tra miseria e nobiltà -, allestito in suo onore dalla Compagnia Gli Sfacciati e, in particolare dall’attore Gennaro MoMo, che è il principale interprete, in occasione del quarantesimo anniversario della morte del grande artista napoletano. Un’autrice teatrale versatile ed eclettica, qual è Lucia Marchi, affronta in modo nuovo l’artista Totò effettuando una ricerca introspettiva fatta dall’uomo Antonio de Curtis che si confronta con la sua maschera. In questo allestimento si evidenzia quindi la profonda scissione tra l’uomo e la maschera, tra il principe raffinato e la marionetta un po’ sguaiata, tra il poeta sentimentale e il personaggio comico, e l’interpretazione a più voci effettuata da Gennaro MoMo, e supportata in maniera nuova e singolare da video e audio interattivi reperiti dagli archivi storici, fa sì che Antonio de Curtis sia veramente presente tra gli spettatori. La duttilità dell’animo e le differenti corde vocali sono eccellentemente interpretata da Gennaro MoMo, che in questa ottima rivisitazione del personaggio ammalia il pubblico, non solo con la vivacità del ricordo ma anche con un’estrema padronanza del linguaggio poetico. Perché, a prescindere da tutto e da tutti, il tempo ha dimostrato la grandezza e il talento dell’artista Totò e la profonda umanità del principe de Curtis, poeta e scrittore tenero e appassionato e persona sensibile e sentimentale. Contrario sì per modi e linguaggi al suo altro da sé che ha interpretato in modo unico e irripetibile, riuscendo a plasmare su di sé un doppio con vita autonome e successo duraturo e unico nel panorama dello spettacolo. Una particolare menzione al maestro Fabrizio Masci, che riproduce dal vivo le musiche che compongono lo spettacolo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Cabaret festival al rush finale

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 aprile 2009

totoSorrento. È tutto pronto per il Cabaret festival – Premio Totò alla comicità, che alla finale di quest’edizione, la quinta, venerdì 24 al teatro Tasso, ospiterà Enzo Gragnaniello, Lello Arena, Bruno Garofalo e Marina Confalone, a ciascuno dei quali sarà conferito un premio alla carriera. Ma i protagonisti della serata saranno come al solito gli otto finalisti che si contenderanno il prestigioso premio Totò e gli altri riconoscimenti previsti: sono Antonio Filippelli, Maria Stefania Pellegrino, Simone Perinelli, Giovanni Portesi, Antonella Prisco, i Senza ’n euro, Simone & Andrea, i Topìbos. Anche gli spettatori votano: a decretare chi potrà ritirare una delle ultime statuette realizzate dal compianto maestro dell’arte presepiale Giuseppe Ferrigno sarà come sempre una combinazione tra i voti della giuria di qualità, presieduta da Liliana de Curtis, e le preferenze espresse dal pubblico in sala. Altri premi sono previsti: il premio all’artista o gruppo che ottiene il maggior punteggio da parte della stessa giuria tecnica, il premio all’artista o gruppo più votato dal pubblico, il premio per la migliore interpretazione, il premio per il miglior testo e infine il prestigioso premio della critica, assegnato dai giornalisti. Lo spettacolo, condotto da Teresa Ciardi e Gianni Simioli con la partecipazione di Francesco Cichella e Ivana Fusco, per la regia di Pio Pinto, fondatore del Premio e presidente dell’Ami, sua promotrice, vedrà tra l’altro la partecipazione dell’Accademia Tasso. La giuria di qualità è composta da Liliana de Curtis e Bruno Garofalo nonché il regista Gennaro Capasso, la giornalista Virginia Maresca, l’attore Corrado Taranto e Piero Pacchiarotti, fondatore di CivitaFilm, partner dell’evento, la cui realizzazione è stata possibile anche grazie alla Provincia di Napoli e all’amministrazione comunale sorrentina. (totò)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »