Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘tracciabilità’

Dispositivi medici: più sicurezza e tracciabilità

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 aprile 2017

european-parliamentBruxelles. Il Parlamento europeo ha approvato mercoledì norme più severe per garantire che i dispositivi medici, come le protesi mammarie o dell’anca, siano rintracciabili e conformi ai requisiti di sicurezza. I deputati hanno approvato una normativa più stringente in termini di sicurezza anche sui dispositivi medico-diagnostici in vitro, utilizzati ad esempio per i test di gravidanza e del DNA. Entrambi i testi sono già stati informalmente concordati con il Consiglio dei Ministri UE.”Lo scandalo dell’anca metallo-metallo ha evidenziato le debolezze del sistema attuale. Abbiamo quindi introdotto requisiti più severi per gli organi che autorizzano i dispositivi medici e insisteremo affinché i dispositivi particolarmente ad alto rischio, come ad esempio gli impianti, le protesi articolari o le pompe per insulina, siano oggetto di valutazioni supplementari da parte di esperti prima della loro autorizzazione”, ha dichiarato la relatrice del testo sui dispositivi medici, Glenis Willmott (S&D, UK).

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al via obbligo tracciabilità rifiuti cantieri edili

Posted by fidest press agency su domenica, 4 dicembre 2016

Roma Campidoglio. Garantire la corretta gestione dei rifiuti provenienti da tutti i cantieri edili di Roma Capitale, pubblici e privati. Con questo obiettivo la giunta capitolina ha approvato una delibera che introduce, per tutti i progetti, l’obbligo di produrre un piano di gestione per i materiali di scarto con annessa indicazione degli impianti autorizzati al conferimento. Una volta terminata l’attività il direttore del cantiere dovrà quindi attestare, sotto la sua piena responsabilità, l’avvenuto smaltimento dei rifiuti in conformità al piano di gestione. “Si tratta di una misura che pone Roma Capitale all’avanguardia rispetto ai temi della tutela ambientale – sottolinea l’assessore alla Sostenibilità Ambientale, Paola Muraro – I rifiuti dei cantieri, sino a oggi, venivano infatti smaltiti abusivamente in circa il 60% dei casi. Noi mettiamo invece in moto una netta inversione di tendenza, assicurandone piena tracciabilità. Allo stesso tempo garantiamo un notevole impatto economico, in quanto recuperiamo risorse grazie alla lotta all’abusivismo e arginiamo la concorrenza sleale tra imprese. Nessuna attività metterà più in campo azioni truffaldine per liberarsi dei rifiuti, scaricandoli nei ribassi d’asta. Legalità e trasparenza si confermano così coordinate di riferimento di questa amministrazione”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I Veterinari in campo per 1 kilometro zero più sicuro

Posted by fidest press agency su domenica, 30 ottobre 2016

animali-domesticiMaggiore sicurezza per le famiglie e per i prodotti della nostra tavola. La qualità e la tipicità delle filiere corte hanno un alleato in più con la sinergia tra l’Ordine dei Medici Veterinari di Roma e Provincia e produttori: un pool di esperti che unitamente si propongono di lavorare per una corretta tracciabilità degli alimenti confezionati artigianalmente e definiti a kilometro zero. L’occasione di rilancio e sviluppo per la produttività del Lazio arriva durante il workshop “Le filiere corte”, organizzato dalla Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva del Lazio con il patrocinio, fra gli altri, della Azienda Sanitaria Locale Roma 6 e dello stesso Ordine dei Medici Veterinari di Roma e Provincia. Nel complesso delle Mura Valadier di Frascati si sono riuniti medici veterinari pubblici e privati, mondo produttivo della ricerca e istituzioni, tutti pronti a sostenere e valorizzare le eccellenze agroalimentari della regione. “E’ indispensabile che la qualità includa, non dandola per scontata, la sicurezza sanitaria degli alimenti, fondata su una analisi dei rischi connessi e supportata da una loro adeguata gestione”, ha dichiarato il Dott. Mariano Sigismondi, Capo Dipartimento Prevenzione della ASL RM 6 nella presentazione del workshop. La filiera corta, ambito di interscambio di prossimità tra produttore e consumatore, tutela la biodiversità, valorizza i territori, promuove una sana alimentazione e la qualità dei prodotti agroalimentari. “Qualità e origine, tracciabilità, eticità e salubrità dei prodotti di filiera corta, stanno abbandonando l’autoreferenzialità e conquistando lo scenario di un territorio sempre più sostenibile, etico, rassicurante: dalla terra, per la terra.” Queste le motivazioni esposte dalla Dott.ssa Anna Maria Giovanna Fermani, responsabile della Società Scientifica, rilanciate dalla dichiarazione del Presidente dell’ Ordine dei medici veterinari di Roma e Provincia, Dott. Guido Castellano : “Anche nella filiera corta si innesta un meccanismo bilaterale di assistenza professionale e controlli sanitari che nei fatti salda veterinaria pubblica e privata in un percorso professionale di supporto e controllo”. E per potenziare al meglio la validità della nuova legge regionale sulle filiere corte, approvata all’unanimità dal Consiglio Regionale nella seduta n.62 del 12 ottobre scorso, l’Assessore Regionale all’agricoltura Carlo Hausmann ha annunciato l’imminente istituzione di un tavolo tecnico in grado di coinvolgere tutte le categorie per dare avvio ad un efficace gioco di squadra. (Federica Rinaudo)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tracciabilità degli alimenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 marzo 2016

alimentareLe recenti polemiche sull’ingresso senza dazi, per due anni, dell’olio tunisino nel mercato europeo ha riacceso la discussione sull’importanza dell’etichettatura e della tracciabilità degli alimenti. L’Adoc evidenzia quattro punti chiave per migliorare e rendere ancora più trasparenti le informazioni sui prodotti alimentari per i consumatori, in modo da garantire la loro salute e tutelare i prodotti locali.
“Non siamo contrari all’ingresso dell’olio tunisino, ma siamo preoccupati dalla poca trasparenza sull’utilizzo e sulla distribuzione dello stesso – dichiara Roberto Tascini, Presidente dell’Adoc – dato che ha un costo pari alla metà di un’extra vergine Dop italiano, temiamo che venga utilizzato e proposto in modo ingannevole ai consumatori. Per ovviare a questa carenza di trasparenza, come Adoc proponiamo l’utilizzo obbligatorio in etichetta, per tutti gli alimenti, di un’icona rappresentante la bandiera dello Stato d’origine dei principali ingredienti utilizzati nella composizione dell’alimento destinato alla vendita un pittogramma, dotato degli stessi standard anti-frode utilizzati sulle banconote, che sarebbe in grado di aumentare la consapevolezza dei consumatori sull’origine del prodotto che intendono acquistare, tutelando al contempo il Made in Italy e le produzioni locali. Proponiamo anche l’introduzione di un Codice QR che rimandi a pagine informative, vigilate dal Ministero della Salute, dal Mipaaf e dall’Iss, esplicanti l’origine di tutti gli ingredienti utilizzati nella produzione. Inoltre sosteniamo il Ministro Martina nella battaglia al fine di abolire la c.d. “etichettatura a semaforo” adottata in Gran Bretagna, basata su un sistema nutrizionale fuorviante per i consumatori e penalizzante le eccellenze nostrane. Infine chiediamo il ritorno in etichetta dell’indicazione dello stabilimento di produzione per tutti gli alimenti presenti nel mercato europeo. Indicazione abolita dal regolamento europeo 1169/2011 e in procinto di essere reintrodotta in Italia ma solo per gli alimenti prodotti in Italia e destinati al mercato italiano. Riteniamo sia un’indicazione essenziale per la tracciabilità e la sicurezza degli alimenti, che non può mancare in etichettatura”. Le proposte dell’Adoc sull’etichettatura
· Apposizione sull’etichetta, obbligatoria per tutti gli alimenti, della bandiera dello Stato di origine dei principali ingredienti utilizzati nella composizione del prodotto. E’ necessario che i consumatori abbiano da subito la consapevolezza del luogo di origine del prodotto che intendono acquistare. L’utilizzo di pittogrammi come la bandiera dello Stato d’origine aumenterebbe il livello di trasparenza e sicurezza, garantendo l’acquirente sull’origine territoriale del prodotto. Al fine di evitare truffe, contraffazioni e usi illeciti dell’icona, fenomeno purtroppo in espansione oltre oceano, l’icona stessa deve adottare gli identici standard di sicurezza, in particolare riguardanti la filigrana, attualmente in uso sulle banconote, in modo da evidenziare, ad un rapido controllo, che si tratti di un’apposizione in regola con le normative nazionali ed europee e non di un falso.
· Apposizione sull’etichetta, obbligatori per tutti gli alimenti, di un Codice QR che, una volta scansionato con il proprio dispositivo mobile, rimandi a pagine informative, realizzate a cura del produttore e verificate a intervalli regolari dagli organismi posti a tutela della salute degli alimenti, che indichi la provenienza d’origine di ogni ingrediente utilizzato nella produzione. In questo modo si avrebbe piena consapevolezza dell’origine di ogni singolo ingrediente, senza compromettere la leggibilità dell’etichetta.
· Abolizione del sistema “Traffic Lights” o etichettatura a semaforo degli alimenti, tipo adottato nel Regno Unito, che penalizza i prodotti italiani e di altri paesi europei con perdite nelle quote di mercato, soprattutto per le produzioni più piccole, locali e tradizionali, e in particolare per i prodotti d’eccellenza Made in Italy come l’olio extra vergine e il Parmigiano Reggiano DOP. Questo sistema evidenzia le calorie, i grassi, gli zuccheri ed il sale presenti in 100 grammi di prodotto. Quando in un determinato alimento uno di tali aspetti è presente oltre certe concentrazioni, in etichetta viene indicato con un bollino rosso, se è presente in quantità basse il colore è verde, nei casi intermedi il colore è giallo. Il sistema c.d. “a semaforo” non si basa sulle quantità di consumo del prodotto bensì sulla semplice e generica presenza di alcuni elementi. Di fatto in questo modo i consumatori vengono ingannati sul reale valore nutrizionale dell’alimento
· Prevedere nell’etichettatura l’indicazione obbligatoria della sede dello stabilimento di produzione o confezionamento per i prodotti alimentari, abolita dal regolamento europeo 1169/2011 in materia di etichettatura degli alimenti e in procinto di essere reintrodotta nel nostro Paese per gli alimenti prodotti in Italia e destinati al mercato italiano. Crediamo sia opportuno che l’Unione Europea estenda questa corretta previsione a tutti gli alimenti presenti nel mercato europeo, in modo da garantire la salute degli oltre 700 milioni di cittadini europei.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dispositivi medici: controlli migliori e tracciabilità per garantire la sicurezza dei pazienti

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 aprile 2014

commissione europeaRigorose procedure di controllo e di certificazione per assicurare il pieno rispetto e la tracciabilità dei dispositivi medici come le protesi mammarie o dell’anca sono state approvate dal Parlamento mercoledì. I deputati hanno anche rinforzato i requisiti d’informazioni e quelli etici per i dispositivi medico-diagnostici utilizzati per esempio per test di gravidanza o del DNA. La proposta di legge mira a migliorare la sicurezza dei pazienti e a rafforzare la tracciabilità dal produttore al paziente, senza creare oneri aggiuntivi per i piccoli produttori innovativi.
“Parliamo di prodotti che dovrebbero aiutare i pazienti nella loro sofferenza, nella loro malattia. Dobbiamo aiutare i medici a utilizzare i migliori e più sicuri prodotti quando vogliono aiutare i loro pazienti (…) Ad oggi, i medici ci hanno detto che centinaia di protesi all’anca sono difettose e devono essere rimosse di nuovo, con enormi spese per i sistemi sanitari e sofferenze per i pazienti. Abbiamo bisogno di un sistema migliore”, ha affermato la relatrice Dagmar Roth-Behrendt (S&D, DE).Gli emendamenti del Parlamento rafforzerebbero la procedura per immettere nuovi dispositivi medici sul mercato in modo da garantire che i prodotti non sicuri o dispositivi che sono stati sottoposti a studi controllati insufficienti non possano essere utilizzati. Sulla scia dei recenti scandali, i deputati vogliono che i pazienti ricevano una “carta d’impianto” e che siano registrati, in modo da poter essere avvisati in caso di eventuali incidenti segnalati con un prodotto simile.Una nuova serie di organismi dovrebbe valutare i dispositivi considerati “ad alto rischio”, come ad esempio i dispositivi che possono essere impiantati nel corpo umano.In una votazione legislativa separata, gli eurodeputati hanno rafforzato la sicurezza del paziente per i dispositivi medico-diagnostici utilizzati, per esempio, per effettuare test di gravidanza, autotest del diabete e HIV e test del DNA. Il Parlamento chiede la formazione di un comitato etico e ha approvato disposizioni volte a richiedere il consenso informato dei pazienti sui protocolli di sperimentazione e consulenza genetica.”Sì, ci sono problemi nel mondo dei dispositivi medici, e questo vale anche per i dispositivi diagnostici. Un test HIV che è stato sul mercato per anni, è stato sanzionato perché offriva risultati ‘falsi negativi’, con tutte le conseguenze derivanti in casi di trasfusioni di sangue o altri tipi di contatti”, ha detto il relatore Peter Liese (PPE, DE).

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giochi: uso del contante

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 febbraio 2012

Il deputato della Lega Nord Maurizio Fugatti ha presentato un’interrogazione al ministro dell’Economia e delle Finanze per sapere “se il Governo intenda assumere iniziative normative per modificare al rialzo la soglia di tracciabilità dei pagamenti”, considerando i disagi che la limitazione all’uso del contante a mille euro “porterà a vaste categorie sociali e i danni che sta già portando ad importanti comparti della nostra economia, come quello turistico”. Fugatti, riporta Agipronews, ha sottolineato che l’abbassamento del limite all’uso del denaro contante a mille euro, “fissato per i pagamenti, per l’erogazione di stipendi, compensi e pensioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, sta comportando “seri disagi alle categorie sociali più deboli, meno avvezze all’uso della moneta elettronica e magari, fino ad oggi senza un conto corrente bancario o postale”; inoltre, continua, “non saranno solo i cittadini ad essere penalizzati dall’abbassamento della soglia, ma anche interi settori dell’economia”. Alla luce di queste considerazioni, “l’abbassamento della soglia di tracciabilità dei pagamenti non produrrà benefici in termini di lotta all’evasione fiscale, ma produrrà sicuramente seri danni ad interi comparti della nostra economia”, ha concluso Fugatti. MSC/Agipro

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 luglio 2011

Roma 15/7/2011 Ore 10: Campidoglio – Sala della Protomoteca Il sindaco, Gianni Alemanno, interviene al convegno ”Qualità, tracciabilità e sicurezza alimentare in Europa e nel Lazio”, organizzato dall’assessorato alle Politiche Agricole e Valorizzazione dei Prodotti Locali della Regione Lazio in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.
Ore 12: Campidoglio – Sala dell’Arazzo Il sindaco, Gianni Alemanno, insieme al vicesindaco Mauro Cutrufo, intervengono alla conferenza stampa “Il trend del turismo è in continuo aumento. Le nuove sfide del Campidoglio”.
Ore 17.30: Ostia – Multiplex Cineland, via dei Romagnoli 515 Il sindaco, Gianni Alemanno, insieme al vicesindaco Mauro Cutrufo, agli assessori alle Attività Produttive, Davide Bordoni, alla Mobilità, Antonello Aurigemma, ai Lavori Pubblici, Fabrizio Ghera, e all’Urbanistica, Marco Corsini, interviene alla presentazione del programma per la riqualificazione del Lungomare di Ostia Waterfront “Ostia Cambia”, nell’ambito del Piano di Strategico di Sviluppo di Roma Capitale.
Intervengono, tra gli altri, il presidente del XIII Municipio, Giacomo Vizzani.
Ore 21: Ostia Antica – Teatro romano, via dei Romagnoli 717 Il sindaco, Gianni Alemanno, interviene alla XII edizione del Premio Roma, presieduto da Aldo Milesi.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tracciabilità delle merci nel III Millennio

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2011

Roma 23 marzo alle 14.30 nella Sala delle Colonne (via Poli,19), si terrà il convegno sul tema “Tracciabilita’ delle merci nell’Era del III Millennio”, promosso dal Copit (Comitato di Parlamentari per Innovazione Tecnologica e lo Sviluppo Sostenibile) presieduto dall’On. MarioTassone che, in accordo con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, il Ministero dell’Interno e il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, propone un confronto tra parlamentari e istituzioni sul tema della tracciabilità e della logistica delle merci di vario genere, della sua capacità di ricostruire la storia di beni e servizi, della sicurezza e trasporto delle merci pericolose e del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi.   Interverranno all’incontro, moderato da Giorgio Lodi, esperto di comunicazione, il Ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, quello dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, il Presidente alla Commissione Trasporti della Camera, Mario Valducci, il sottosegretario al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, Bartolomeo Giachino, il Presidente della Federazione Autotrasportatori Italiani, Paolo Uggè, il Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Beni Ambientali del Senato, Antonio D’Alì e l’assessore alle Politiche della Mobilità e del Trasporto Pubblico locale della Regione Lazio, Francesco Lollobrigida.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Proroga Sistri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 luglio 2010

U.N.I.M.A. (Unione Nazionali Imprese di Meccanizzazione Agricola) esprime la sua soddisfazione per lo slittamento al 1° ottobre 2010 dell’entrata a regime del Sistri (Sistema di tracciabilità informatica dei rifiuti), contenuta nel 3° decreto Sistri e attualmente in fase di registrazione alla Corte dei conti. Lo stesso decreto dispone inoltre la proroga al 12 settembre 2010 per la distribuzione e/o l’installazione delle necessarie tecnologie, quali dispositivi USB, black box e videosorveglianza.  Tra i punti del nuovo sistema più discussi da Unima c’è la scelta delle istituzioni di intervenire sui sistemi gestionali delle imprese, con rilevanti oneri a loro carico, piuttosto che fornire semplicemente le sole funzionalità relative alla tracciabilità; gli adempimenti necessari, infatti, presuppongono per la categoria agromeccanica non solo ulteriori costi e burocrazia, ma soprattutto una significativa quanto difficile evoluzione informatica delle aziende interessate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Il Sistri affossa le aziende agricole

Posted by fidest press agency su domenica, 11 aprile 2010

Il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti (Sistri) è inapplicabile e troppo costoso per le aziende agricole. Ennio Benedetti, presidente della Cia del Friuli Vg, non ha dubbi. «È un sistema – dice – che contribuirà in maniera decisiva a dare il colpo di grazia a molte piccole e medie imprese agricole, già in stato di agonia. Gli adempimenti – sostiene a muso duro Benedetti – graveranno  pesantemente, sia per i costi sia per la burocrazia, sui bilanci costantemente in perdita delle aziende agricole». Il presidente della Cia Fvg non ha peli sulla lingua. «È una vergogna – sbotta – che si parli continuamente di tutela e valorizzazione delle piccole e medie imprese e, contemporaneamente, si applichino alle stesse gli adempimenti della grande industria. La misura è colma, abbiamo pazientato abbastanza! Altro che semplificazione, qui tra chiavette usb e black-box, ci fanno chiudere le aziende. Queste norme, frutto delle eco-lobbies, sono inapplicabili e pertanto vanno rispedite al legislatore che le deve modificare!». E la Cia non ha perso tempo. Ha inviato una lettera ai deputati e senatori della regione chiedendo che si attivino con urgenza per la sospensione del provvedimento che instaura il nuovo sistema di raccolta e per la predisposizione delle necessarie modifiche. L’idea di Benedetti è semplice ed efficace. «È sufficiente – spiega – che  i rifiuti prodotti dalle aziende agricole, il più delle volte di fatto già bonificati, vengano ritirati direttamente dai rivenditori senza adempimenti burocratici di sorta». Per la Cia, insomma, senza mezzi termini, ci si trova di fronte a un  provvedimento iniquo e vessatorio, che rischia di ottenere l’effetto esattamente contrario per il quale è nato.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Legge su tracciabilità vittoria per i consumatori

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 luglio 2009

“L’approvazione in Commissione Affari comunitari ed internazionali della proposta di legge sulla tracciabilità delle produzioni agroalimentari e dei prodotti di origine animale, rappresenta un passo avanti importante della Regione Lazio sulla strada della tutela della salute e dei consumi ” quanto dichiara Claudio Bucci, Presidente della Commissione ambiente e Cooperazione tra i Popoli al Consiglio regionale del Lazio, in merito alla proposta di legge approvata dalla II Commissione. “La proposta di legge” di cui lo stesso Bucci è primo firmatario, “nasce con l’intento di normare e garantire, anche a livello regionale, la sicurezza delle produzioni agroalimentari e dei prodotti di origine bovina, attraverso un sistema efficace di tracciabilità”.”Gli obiettivi prioritari della legge sono quelli di favorire la sicurezza degli alimenti e di garantire ai consumatori una maggiore tutela e informazione in merito alla provenienza, l’elaborazione e la qualità dei prodotti alimentari e di origine animale” spiega il Presidente della Commissione Ambiente “Viene, inoltre, introdotto un sistema di incentivi per imprese agricole ed agroalimentari, appartenenti ad una filiera, affinché adottino sistemi che possano assicurare la qualità dei prodotti agroalimentari e di quelli di origine animale. Sono poi previsti incentivi per gli allevatori che vogliano migliorare la salute del proprio bestiame e per coloro che provvedono, in maniera corretta e virtuosa, allo smaltimento delle carcasse di animali deceduti”.”Grande soddisfazione dunque per l’esito della Commissione di oggi” conclude Bucci “Interventi come questo agiscono concretamente a favore dei bisogni e delle necessità dei cittadini e degli imprenditori di settore. Per il bene della nostra Regione è fondamentale impegnarsi in maniera sempre più cogente ed efficace su progetti e proposte che valorizzino la qualità delle nostre produzioni agricole e zootecniche, in osservanza dei principi della tutela ambientale e della salute”.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cristiano Armati presenta il libro Roma noir

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 aprile 2009

Roma.Venerdì 10 aprile  ore 19.00 Piazza Navona. Cristiano Armati presenta il libro Roma noir In occasione della manifestazione  in collaborazione con la Confesercenti Provinciale di Roma Con l’Autore interviene: Paolo Perelli. Esiste un’altra città nella città chiamata Roma. Una città che adora monumenti di rabbia e dove la violenza traccia sentieri che pochi hanno il coraggio di esplorare. Succede, in questo mondo sotterraneo e clandestino, che le storie raccontate ai passanti dai più vecchi tra tutti i pendolari si trasformino in leggende dai confini incerti. È in questo momento che i peggiori incubi della metropoli sono pronti a invadere il centro della città, dando vita a mostri armati di pistola e di coltello: presenze inquiete ma reali, destinate a sconvolgere l’ordine apparente delle cose con l’omicidio, lo stupro, lo spaccio di stupefacenti, la truffa e la rapina a mano armata. È un’altra Roma quella a cui, questo libro, dedica le sue pagine più nere: una Roma dove le caserme della polizia possono essere prese d’assalto da orde di hooligan assetati di vendetta e dove, malamente soffocati dalle acque del Tevere, affiorano i cadaveri di donne decapitate. È inutile sfogliare le pagine peggiori della cronaca nera: nessuno avrà il coraggio di scrivere la vita dell’uomo-lupo avvistato nelle baracche costruite sotto i cavalcavia del raccordo anulare. Né, sui giornali, finiscono le ultime parole del tossicodipendente trovato morto nei bagni pubblici della stazione o le lacrime del passante malmenato. Nera come le anime che popolano i bassifondi, anche questa è Roma: una megalopoli che ha smarrito la speranza tra i senzatetto che affollano i giardini pubblici e dove, ammainato il vessillo capitolino, il teppismo sventola la sua ultima bandiera.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »