Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘tradizionale’

La musica tradizionale del Lazio

Posted by fidest press agency su martedì, 9 aprile 2019

Mercoledì 10 aprile 2019 alle 18.00 la stagione di Roma Sinfonietta presso l’Università di Roma “Tor Vergata” (Auditorium “Ennio Morricone”, Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) dedica come ogni anno un concerto alla Musica delle Regioni d’Italia: questa volta è il turno del Lazio. Si ascolteranno ciaramelle di Amatrice, improvvisazioni poetiche, organetti, zampogne, saltarelli, canti religiosi.Il concerto è a cura di Giorgio Adamo, professore di etnomusicologia presso l’Università di Roma “Tor Vergata”, con la collaborazione Giuseppina Colicci, Giancarlo Palombini e Serena Salvatori.Le ciaramelle sono un arcaico strumento a fiato continuo, diverso dalle altre zampogne, sia per la struttura organologica (mancanza di bordone) sia per l’utilizzo di scale musicali pre-tonali e per il repertorio, che comprende la sonata per la sposa, l’accompagnamento del canto a terzina o quartina e la saltarella, per accompagnare l’omonimo ballo. Alessio Di Fabio fa parte dell’ultima leva di ciaramellari. La poesia improvvisata in ottava rima ha nella zona di Amatrice, tradizionalmente pastorale, una presenza forte e diffusa. Pietro e Donato De Acutis rappresentano due generazioni di poeti.I canti a due voci sul lavoro denominati “all’arianella” e “alla monnarella”, eseguiti dalle donne durante i lavori della monda del grano, erano presenti fino a qualche tempo fa soprattutto nella zona di Amatrice e sono riproposti da Susanna Buffa e Ludovica Valori.La ricca tradizione polivocale di canti religiosi del Lazio sarà rappresentata dai due gruppi, ciascuno di circa 25 esecutori, della cantoria della Confraternita del SS. Sacramento e dell’Immacolata Concezione di Fiuggi, Sarà eseguito il repertorio processionale del Venerdì Santo, tra cui il Vexilla Regis, il Pianto della Madonna e la Morte di Gesù.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dati Istat e commercio tradizionale

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 giugno 2017

istat“I dati Istat sul commercio sono preoccupanti e mostrano come a soffrire siano, ancora una volta, i piccoli negozi del commercio tradizionale. Il segnale lievemente positivo di aprile è illusorio perché alterato dall’effetto Pasqua. Non siamo di fronte ad un incremento dei consumi da parte della famiglie, ma semmai ad una
domanda interna che non riesce a consolidarsi.Tra tasse nazionali e locali, concorrenza della grande distribuzione e, diciamocelo, concorrenza sleale da parte di piccole attività commerciali gestite da stranieri che eludono fisco e norme amministrative con piccoli escamotage, gli esercizi commerciali di piccole dimensioni sono destinati a scomparire dai nostri centri storici e dalle nostre città, aumentando quella sensazione di abbandono e di degrado in cui troppo spesso moltissimi italiani sono costretti a vivere. Finché non si interverrà con incisive politiche che rafforzino la crescita del potere d’acquisto delle famiglie, la ripresa del nostro Paese rimarrà,
purtroppo, una pia illusione.” Così Mariastella Gelmini, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera e coordinatrice lombarda.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Da tradizionale a digitale, è in atto una nuova rivoluzione nel business

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 luglio 2015

montecarloCome può un’azienda tradizionale diventare digitale? Come possiamo agire rapidamente per creare un ambiente di lavoro di successo che favorisca una crescita sostenibile? Il panorama tradizionale degli affari si sta trasformando a causa della convergenza dei settori, del competitivo mercato globale e della rapida affermazione del mondo connesso. Per definire le future strategie di crescita nel mezzo di queste sfide regionali e globali, Frost & Sullivan riunisce una rete globale di leader dei diversi settori in occasione del suo evento annuale per la crescita, l’innovazione e la leadership (GIL). GIL 2015 torna per la sua seconda edizione sulla costa di Montecarlo il 22 ottobre p.v. All’evento, che si terrà al Monte Carlo Bay Hotel & Resort, saranno presenti esperti di Frost & Sullivan e dei diversi settori industriali. “I temi portanti della conferenza saranno connettività e convergenza. Queste due idee avranno un ruolo fondamentale per lo sviluppo del panorama degli affari di domani, – spiega Jan E Kristiansen, Senior Partner e Global Head of Growth Consulting. – Ci aspettiamo la partecipazione di più di 200 imprenditori di primo piano alla conferenza; il focus dell’evento sarà stimolare le menti creative per esplorare e valutare diverse strategie vincenti.” Quest’anno, per la prima volta in assoluto, verrà presentata una nuova analisi di Frost & Sullivan sulle opportunità nell’ambito dei servizi finanziari. Gary Jeffery, Partner e UK Head of Operations, svelerà le ultime macro tendenze di un settore che rappresenta un elemento chiave dell’economia di Monaco. Il congresso offrirà delle presentazioni molto stimolanti. Tra queste, il Ministro delle Finanze e dell’Economia del Principato di Monaco, Jean Castellini, spiegherà in che modo Monaco sta sfruttando il digitale per trasformarsi. Martin Péronnet, Managing Director di Monaco Telecom, l’operatore telefonico del Principato, condividerà i suoi pensieri su come trasformare un operatore di telefonia tradizionale in uno digitale rivoluzionando il modello di business e la cultura aziendale. Un’altra sessione illuminante sulle tendenze globali di connettività e convergenza che influenzeranno le imprese e le nostre vite future sarà moderata da Sarwant Singh, Senior Partner e Head del Visionary Innovation Group di Frost & Sullivan.
Tra gli altri punti salienti di GIL 2015: Monaco c’è anche la sessione interattiva TechVisions 2020, guidata da Ankit Shukla, Practice Director del gruppo Technical Insights di Frost & Sullivan. La sessione presenterà le 50 tecnologie più dirompenti del futuro. La conferenza si concluderà con l’assegnazione dei premi Best Practice Awards di Frost & Sullivan ad alcuni degli operatori del mercato regionale e globale che si sono distinti per leadership, innovazione tecnologica, servizio clienti e risultati ottenuti nello sviluppo strategico dei prodotti.
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, collabora con i propri clienti per potenziare una visione innovativa che risponda alle sfide globali e alle opportunità di crescita correlate che faranno la differenza per gli operatori del mercato di oggi. Per oltre 50 anni abbiamo sviluppato strategie di crescita per le 1000 aziende più importanti a livello globale, le realtà emergenti, il settore pubblico e la comunità degli investitori. La vostra azienda è pronta per la prossima ondata di convergenza industriale, tecnologie dirompenti, crescente competizione, macro tendenze, best practice innovative, clienti in continua evoluzione e mercati emergenti?

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aristolochia nefrotossica: a rischio l’uso tradizionale

Posted by fidest press agency su sabato, 21 aprile 2012

Aristolochia pistolochia flowers

Aristolochia pistolochia flowers (Photo credit: Wikipedia)

L’Aristolochia è una pianta medicinale, utilizzata da secoli nella medicina tradizionale asiatica come dimagrante, antidolorifico per le articolazioni, e per alleviare i disturbi di stomaco. Contiene però acido aristolochico, un potente

carcinogeno per l’uomo, probabile fattore eziologico della nefropatia endemica dei Balcani. Le ricerche più recenti sembrano evidenziare un legame tra concentrazioni tossiche di acido aristolochico, insufficienza renale e carcinoma uroteliale del tratto urinario superiore. L’azi one tossica si esplica attraverso la reazione con il Dna a formare complessi aristolattame-Dna che si concentrano nella corteccia renale, con lesioni tipiche, e nell’urotelio dove danno origine a una specifica mutazione nel gene oncosoppressore TP53. Inseguendo queste tracce alcuni ricercatori di Taiwan hanno analizzato 151 pazienti con cancro del tratto urinario superiore: l’83% di essi riportava la firma del gene TP53 mutato. In Thailandia almeno un terzo della popolazione ha fatto uso di derivati dell’aristolochia negli ultimi anni e i tassi di cancro renale e carcinoma del tratto urinario superiore sono 4 volte più elevati di quelli dei Paesi occidentali. I risultati di questa ricerca pongono quindi un problema di sanità pubblica, non solo a Taiwan, ma anche in Cina, dove l’impiego di derivati della pianta in questione è molto diffuso, e controllarne la composizione in principi attivi e difficile.(fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agopuntura tradizionale cinese

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 marzo 2012

L’Istituto Omeopatico SIMOH ha attivato, a Roma, un SERVIZIO CLINICO DI AGOPUNTURA TRADIZIONALE CINESE, presso il Poliambulatorio Medico Chirurgico ”Samuele Hahnemann” di Via Giovanni Miani 8 (zona San Saba-Aventino).
L’iniziativa è frutto di un progetto di lavoro che la Scuola Italiana di Medicina Omeopatica Hahnemanniana (SIMOH) sostiene da diversi anni, nell’intento di realizzare un servizio clinico di Agopuntura che operi pienamente in conformità agli insegnamenti della tradizione cinese e nel rispetto dei principi della medicina omeopatica di Samuele Hahnemann.Nel corso degli anni il gruppo di lavoro che si è dedicato a questo progetto – sorto grazie al continuo impulso del prof. Antonio Negro e del Dr Sergio Mosso – ha sviluppato modelli di studio e di pratica terapeutica propri dell’Agopuntura tradizionale cinese, secondo le metodologie classiche applicate in Europa da oltre 100 anni.
Operando nel solco della tradizione classica degli agopuntori occidentali, la SIMOH con questa iniziativa intende promuovere la metodica agopuntoristica salvaguardando in toto la tradizione cinese e fornendo al contempo un contributo specifico nell’applicazione clinica al singolo paziente, alla luce delle conoscenze sviluppate in campo medico dall’omeopatia hahnemanniana.”L’Agopuntura tradizionale cinese – ha dichiarato la dr.ssa Maria Grazia Roncalli, coordinatrice del progetto – è la metodica terapeutica più originale della antica medicina cinese ed è unica nella storia della medicina. La sua origine risale agli albori della civiltà cinese ed è stata praticata e codificata da più di duemila anni in modo tale da poter essere configurata come atto clinico-terapeutico finale di un procedimento medico rigoroso”.”Nella metodologia agopunturistica – ha proseguito ancora la Dr.ssa Roncalli, specialista in anestesiologia e rianimazione e per oltre 10 anni Docente di Agopuntura cinese al Centro Suwen di Milano – la terapia riflette la complessità e la finezza delle cause scatenanti e prende in considerazione il modo in cui il disturbo si è manifestato oltre che il disturbo stesso, cercando di cogliere all’origine la deviazione dall’ordine”.
Stretta è, quindi, la correlazione esistente tra omeopatia e agopuntura cinese nello studio unitario e nella cura individualizzata del singolo paziente e ben si può dire che l’agopuntura costituisca il coronamento dell’atto clinico-terapeutico omeopatico. Essa tende, infatti, a riequilibrare le funzioni biologiche di un organismo, riportandolo al modo di funzionare che più corrisponde alle sue potenzialità di salute e con l’obbiettivo che il paziente si prenda lui stesso in carico, cioè sia lui stesso il primo responsabile della sua salute. Solo il paziente è artefice vero della sua guarigione, utilizzando l’aiuto del medico e della medicina quale mezzo, strumento per giungere ad uno stato di salute migliore.”L’agopuntura praticata secondo la tradizione cinese – ha aggiunto in tal senso il dr Mattia Canetta, coordinatore delle attività cliniche della SIMOH – è sinergica all’omeopatia hahnemanniana e mette a disposizione del medico omeopatico strumenti del tutto particolari per curare la singola persona umana, specifica, unica ed irripetibile in base alla sua costituzione, al suo vissuto, alla sua personale reattività. Possiamo dire – ha proseguito il dr Canetta – che l’agopuntura sostiene, protegge e riattiva il terreno biologico individuale con l’obbiettivo di evitare gli squilibri che facilitano la malattia; in questo senso essa ha un ruolo preventivo ben diverso dal modo corrente di vedere la prevenzione come diagnosi precoce”.”Gli aghi d’agopuntura – ha concluso, infine, la dr.ssa Roncalli – non veicolano alcuna sostanza estranea ma stimolano, attraverso i punti dei meridiani, la forza reattiva individuale. In tal modo l’Agopuntura risulta efficace nei “dolori” quando sono il campanello d’allarme di qualcosa che non funziona nell’organismo. In quali dolori? Qualsiasi dolore – risponde ancora la dottoressa – a patto che il medico sia disponibile a comprendere il paziente, a capire in modo unitario e sintetico come si è sviluppato in lui il disturbo e ne individui l’intervento terapeutico capace di farlo virare verso il “ben”essere.L’agopuntura, dunque, può essere d’aiuto non solo per il paziente affetto da cefalea, nevralgia del trigemino, algie della colonna, sciatica, dismenorrea, dolori articolari, ma anche nei momenti di “mal”essere generale, di alterazione dei ritmi e delle funzioni biologiche, come i disturbi del sonno, i disturbi alimentari e digestivi, e nei disturbi di relazione che si possono manifestare con turbe emozionali come ansia, tristezza, irascibilità e paura, o con turbe fisiche come le allergie e le intolleranze intestinali, respiratorie, cutanee.Allo stesso modo l’Agopuntura cinese può sostenere il paziente affetto da patologie gravi, stimolando, in termini fisiologici, ciò che c’è di sano nel paziente a isolare e a eliminare ciò che c’è di malato.Rivolgendosi alla Segreteria dell’Istituto Omeopatico SIMOH (Tel. 06.5747841), si potranno avere tutte le informazioni in merito all’iniziativa o prenotare delle visite e sedute di agopuntura. (Alessandro Cenci)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Natale al Sant’Egidio

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 dicembre 2011

Italiano: Quartieri Spagnoli da Via Toledo. (N...

Image via Wikipedia

Il pranzo di Natale con i poveri è una tradizione della Comunità di Sant’Egidio da quando, nel 1987, un piccolo gruppo di persone povere fu accolto attorno alla tavola della festa nella chiesa di San Nicola al Nilo. Erano circa 20 invitati: c’erano alcuni anziani del quartiere, di cui eravamo amici da tempo, che in quel giorno sarebbero rimasti soli, e alcune persone senza fissa dimora conosciute nelle strade di Napoli. Da quel primo pranzo del 1987 la tavola si è allargata di anno in anno e ha raggiunto tanti luoghi della città e della regione dove la Comunità è presente.
Il pranzo nel carcere di Poggioreale del 21 dicembre ha aperto le 35 iniziative natalizie della Comunità di Sant’Egidio, che continueranno il 24 dicembre con i pranzi con gli immigrati nelle chiese di Sant’Anna a Caserta con il vescovo Farina e di Sant’Anna ad Aversa con il vescovo Spinillo. Il giorno di Natale oltre 1000 poveri a tavola: nella chiesa di S. Pietro martire a piazza Bonghi (tra corso Umberto e Mezzocannone) dove sarà presente il cardinale Crescenzio Sepe, nelle chiesa dei Ss. Severino e Sossio, in alcuni istituti per anziani, a Ponticelli e a San Giovanni a Teduccio. Parteciperanno a queste iniziative senza dimora, immigrati di ogni nazionalità e confessione religiosa, rom tra cui tanti bambini, anziani, disabili, mendicanti, gente sola. E’ un presepe moderno dove si può scorgere il volto di Gesù nella debolezza e nella fragilità della vita dei poveri.I giorni seguenti il Natale vedranno feste e pranzi negli Istituti per anziani (Ospizio Marino, Cristo Re), nelle RSA del Frullone, e della Colonia Geremicca, con i rom a Ponticelli, con i bambini della scuola della pace (Sanità, Quartieri Spagnoli, San Giovanni a Teduccio, Ercolano, Scampia, Centro Storico, Ercolano) e altre iniziative a Salerno e Grottaminarda.Le sera della vigilia di Natale e dell’ultimo dell’anno le cene saranno itineranti, e raggiungeranno i senza dimora di Napoli a cui i volontari della Comunità di Sant’Egidio portano panini e pasti caldi durante tutto l’anno.Molte le iniziative nelle carceri: il 27 dicembre pranzo con gli internati dell’OPG di Napoli, il 20 pranzo al centro Penitenziario di Secondigliano, il 30 tombolata al carcere femminile di Pozzuoli e il 5 gennaio pranzo nel reparto clinico di Secondigliano con i detenuti ammalati.
Chiusura il 6 gennaio con la cena nel dormitorio pubblico e il tradizionale pranzo di Scampia a cui parteciperanno giovani e anziani, bambini rom e ragazzi del quartiere, adulti, immigrati e disabili riuniti dalla Comunità di Sant’Egidio e cui sarà presente il sindaco De Magistris.Tante le persone che hanno chiesto di partecipare a queste iniziative per dare una mano, tante le aziende che hanno aiutato la realizzazione dei pranzi: emerge una grande solidarietà proprio nei momenti di crisi e di difficoltà.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

“Ponte” in agriturismo

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 giugno 2011

Non saranno solo gli italiani a festeggiare il 2 giugno, giornata della Repubblica, e ad affollare gli agriturismi delle due province di Novara e Vco per il lungo “ponte” che durerà fino a domenica: le strutture presenti sul territorio (in particolare nella zona dei laghi e delle alpi) attendono infatti anche una nutrita affluenza della vicina Svizzera, che il 2 giugno (giovedì) festeggiano con un giorno di vacanza l’Ascensione (in tutti i cantoni della Confederazione Elvetica) e che, domenica 5, si concederanno il tradizionale pranzo per la locale “festa del papà”. A confortare le aspettative sono anche i dati nazionali che preannunciano una crescita complessiva degli italiani in vacanza del 3 per cento rispetto allo scorso anno, quando la festa era collocata a metà settimana. In totale, le previsioni agrituristiche di Terranostra, stimano in 375mila le presenze negli agriturismi del Bel Paese per il ponte del 2 giugno, con un aumento del 20 per cento rispetto allo scorso anno. I diciannovemila agriturismi italiani beneficiano della crescita del turismo verde nei parchi, oasi e nelle campagna dove – sottolinea la Coldiretti – sono peraltro particolarmente apprezzate le offerte enogastronomiche. Se infatti la buona tavola è una delle ragioni principali per scegliere l’agriturismo, sono sempre più spesso offerti programmi ricreativi come l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking mentre in quasi la metà – continua la Coldiretti – ma non mancano attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici. Quasi la metà degli agriturismi inoltre viene incontro anche alle esigenze di chi ama portare con sè gli animali in vacanza. Su un totale di 19.019 aziende agrituristiche 15.681 offrono alloggio, 9.335 ristorazione, 3.400 degustazioni e ben 10.583 altre attività tra le quali prevalgono quelle escursionistiche, quelle sportive, corsi di degustazione, centri benessere, osservazioni naturalistiche, equitazione trekking e mountain bike. La novità dell’estate 2011 è la presenza di moltissime fattorie didattiche che aderiscono al progetto “Educazione alla Campagna Amica” riconosciute dalle regioni e censite dalla Coldiretti (13 sono presenti anche nel territorio delle nostre due province, dalla pianura novarese fino alle alpi ossolane) che possono offrire lezioni in campagna ad oltre un milione di bambini, a partire dalle semine di primavera fino alla vendemmia dell’autunno. Un boom di richieste si sta registrando per questa nuova esperienza delle “gite” in campagna nelle fattorie didattiche, ma anche per quella dei campi scuola e delle vacanze verdi per i più piccoli.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riconoscimento botteghe storiche

Posted by fidest press agency su martedì, 24 Mag 2011

Roma. «Siamo stati i primi a sostenere le botteghe storiche romane all’estero, consegnando nell’ottobre scorso il marchio dei “Negozi storici d’eccellenza della Città di Roma” al sindaco della Municipalità di Beyoglu, il centro storico di Istambul, Ahmet Misbah Demircan, in occasione dell’apertura della gelateria Giolitti nel quartiere di Galata. Per questo siamo felici che oggi l’assessore Bordoni abbia riconosciuto il valore rappresentato da questo tessuto, che non è solo commerciale ma anche identitario e tradizionale. La presenza dell’assessore Bordoni a Istambul conferma l’importanza della delibera n.10 del 2010 dell’Assemblea Capitolina, presentata dal sottoscritto insiemi ai colleghi Gasperini, De Micheli e Cantiani».
Lo dichiara in una nota dal presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale, Federico Mollicone.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donne in Jazz

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2011

Chieti 11 febbraio 2011 – Ore 11,30 presso il Foyer del teatro Marrucino di Chieti Chieti, Foyer Storico del Teatro Marrucino Interverranno: Avv. Umberto Di Primio – sindaco di Chieti
Ing. Nicola Fratino – sindaco di Ortona Claudio Di Dionisio – direttore artistico e organizzatore Donne in Jazz  Fabio Ciminiera – direttore artistico Donne in Jazz 2011
Ritorna il tradizionale appuntamento con il Festival al Femminile Donne in Jazz, la più longeva rassegna italiana di musica Jazz interamente dedicata al genio femminile. Giunta alla sua undicesima edizione, la manifestazione ospiterà quest’anno artisti ed eventi di rilievo internazionale.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto di Natale

Posted by fidest press agency su martedì, 30 novembre 2010

Roma 2 dicembre alle ore 20:00, nella splendida cornice gotica della Basilica di San Camillo de Lellis in Via Sallustiana (angolo Via Piemonte), si terrà il tradizionale Concerto di Natale della Onlus “La Carezza del Papa”, in onore di Papa Giovanni XXIII. L’iniziativa, giunta alla sua decima edizione, è ideata ed organizzata dal Conte Arnaldo Blancardi di Sospello e dalla Onlus “La Carezza del Papa”, che quest’anno si avvale della preziosa collaborazione del Maestro Annalisa Pellegrini, Direttore Artistico dell’Associazione Musicale Culturale “Fabrica Harmonica”. È inoltre patrocinata dall’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione di Roma Capitale. Quest’anno i fondi raccolti nella serata di beneficenza andranno interamente e direttamente a favore dell’Ordine dei Ministri degli Infermi dei “Camilliani”, istituito nel XVI secolo da San Camillo, proclamato dalla Chiesa patrono dei malati, degli operatori sanitari e degli ospedali. La Congregazione, che ad oggi è presente nei cinque continenti con centinaia di strutture sanitarie, si prefigge come scopo il sostegno ai malati terminali, riconosciuti nella loro piena dignità di uomini e “curati con l’amore di una mamma”.  Durante la serata verrà  consegnato il Premio “Edicole Religiose”, alle personalità che si sono distinte nel 2010 per iniziative di Solidarietà e Carità Cristiana nei confronti dei meno fortunati. Fra i premiati, si annoverano: Michele Maffei (Segretario Generale della FGC, Medaglia d’Oro nella Sciabola a Squadre nel 1972 a Monaco e Medaglia d’Oro nei Campionati del Mondo del 1971 a Vienna), l’Arch. Silvana De Stefano, l’imprenditore iraniano Amir Azar (attivo nel settore della ristorazione), il Sig. Franco Ambrosio (immobiliarista appartenente all’antica famiglia d’industriali campani), Don Lino Lodolini (Responsabile della comunità “Villa Sacra Famiglia”), la Sig.ra Elvezia Passerini etc. Inoltre, l’artista Lola Vitelli (vincitrice del Premio Rembrandt nell’edizione 2007) donerà un’opera appositamente realizzata per i Camilliani, che sarà esposta all’interno della Basilica. Un altro momento importante della serata sarà l’iniziativa “Babbo Natale”, sponsorizzata dall’Arch. Sergio Massaglia (imprenditore nel settore della gastronomia – Ditta “Buonopasta”): due Babbo Natale di eccezione (Michele Maffei e Silvana De Stefano) consegneranno doni ad un gruppo di bambini ricoverati presso strutture facenti capo ai frati Camilliani (“Villaggio Litta” – Dott.sa Lopez). Ai giornalisti intervenuti sarà offerto un “Buffet di Buon Natale”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“64 Incisioni per la cupola”

Posted by fidest press agency su sabato, 2 ottobre 2010

Bologna 2 ottobre 2010 alle ore 18.30 presso l’Oratorio di Santa Maria della Vita (via Clavature 8) verrà presentato il volume fotografico “64 Incisioni per la cupola” saranno presenti l’onorevole Virginiangelo Marabini e  il presidente dell’ALI Marco Fiori, curatore del volume. In concomitanza con la Festa del Quadrilatero, verrà presentato al pubblico il volume che raccoglie le biografie degli artisti e le foto di tutte le opere esposte nella mostra Vedute della Cupola di Santa Maria della Vita. Sessanta incisioni dedicate al Santuario, inaugurata lo scorso 10 settembre in occasione della tradizionale esposizione del Gioiello del Re Sole. La mostra, che rimarrà aperta fino al 17 ottobre 2010, dal martedì alla domenica, ore 10-12 e 15-19, è costituita da oltre sessanta lavori che l’Associazione Liberi Incisori (ALI) ha donato alla Fondazione Carisbo quali dedica al Santuario di Santa Maria della Vita e all’opera d’arte custodita sotto la sua grande cupola, il Compianto sul Cristo Morto di Niccolò dell’Arca. (scacchetti, porporato)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mercatino festa San Francesco

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Milano 1° ottobre il tradizionale mercatino per la festa di San Francesco all’interno del chiostro dei Frati Minori di Sant’Angelo in uno degli angoli più caratteristici di Milano, organizzato da sempre dai volontari della Comunità di Sant’Angelo/ Associazione Sant’Angelo Solidale Onlus.
Per cinque giorni  dalle 10.30 alle 18.30 si potrà curiosare fra i tantissimi oggetti provenienti dalla generosità dei molti donatori che conoscono il tradizionale mercatino, le sue finalità, e contribuiscono alla sua riuscita.  Libri, biancheria per la casa ricamata, vestiti, giocattoli per bambini, accessori vintage, delizie per gli occhi…e per il palato, brocantage, oggetti per la casa, mobili e tanto altro ancora. Ma il mercatino del  suggestivo chiostro del convento di Sant’Angelo si distingue ed è famoso anche per il banchetto dedicato all’arte  moderna e contemporanea, una vera e propria piccola galleria temporanea, una peculiarità tutta milanese. La generosità  di artisti, galleristi e collezionisti permette di proporre pezzi unici di grandi maestri e di giovani promesse come pure opere grafiche importanti a tiratura limitata. Nel banco dell’Arte oltre a pitture, sculture, disegni e grafiche, si troveranno ceramiche, oggetti di design, stoffe e gioielli d’artista….insomma, si offre al visitatore una vasta gamma di proposte che hanno tutte il comune denominatore della qualità. Alcuni degli Artisti presenti nelle ultime edizioni del mercatino:
Calderara, Campigli, Cappello, Della Torre, Depero, Michele Festa, Fontana, Forlivesi, Giuman, Marino Marini, Melotti, Munari, Nigro, Oki Izumi, Paradiso, Soldati, Walter Valentini, Veronesi.
Durante i cinque giorni di apertura del mercatino chi vorrà potrà farsi confezionare bijouterie personalizzata o farsi scrivere una poesia. Per i più  piccoli invece sono in programma laboratori di favole nella giornata di  sabato 2 ottobre.  L’obiettivo è raccogliere fondi  per sostenere  i progetti di solidarietà dell’Associazione Sant’Angelo Solidale Onlus/ Comunità  di Sant’Angelo che   opera in vari settori di disagio nella realtà milanese,  sostiene progetti di sviluppo in America Latina (Brasile e Salvador)  e in Africa (Repubblica Democratica del Congo) e affianca le attività dei Frati Minori Francescani a favore di tutti coloro che vivono in situazioni disagiate. (Walter, F. Depero)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Andare oltre il patronato tradizionale

Posted by fidest press agency su martedì, 28 settembre 2010

Francoforte. Questo è  il messaggio scaturito dal corso di formazione di due giorni organizzato dal patronato ITAL-UIL a Francoforte. Con un intenso dibattito si è  confrontata la Presidenza Nazionale con diversi coordinatori delle regioni italiane maggiormente coinvolte dai flussi migratori e 70 dirigenti della struttura europea provenienti, oltre che dalla Germania anche da Belgio, Francia, Gran Bretagna, Principato del Liechtenstein, Spagna e Svizzera. Andare oltre il patronato tradizionale poiché all’estero già da tempo gli utenti non sono più solo coloro che necessitano di tutela e assistenza in campo previdenziale. Infatti per ogni persona che, trovandosi fuori dai confini nazionali, incontra problemi di qualsiasi genere è più facile raggiungere un ufficio di patronato che una sede consolare. Questo oggi più che mai a causa delle frequenti ristrutturazioni subite ultimamente dalla rete consolare italiana con chiusure di sedi e riduzione di personale. In quest’ottica il Vice Presidente Mario Castellengo ha annunciato che in futuro l’organizzazione, in collaborazione con la UIM, sarà in grado di ampliare i propri servizi anche alle giovani generazioni di Italiani nel mondo offrendo loro, da un lato, la possibilità di accedere a programmi interculturali grazie ad una convenzione stipulata con la COINED (una ONG che opera a livello mondiale) e, dall’altro, la possibilità di accedere a corsi di formazione a distanza anche a livello universitario.  Il Presidente Gilberto De Santis, in questo suo primo incontro all’estero, ha voluto ringraziare tutti gli operatori per il loro proficuo impegno a sostegno delle nostre comunità. Ha inoltre annunciato un piano di ristrutturazione e di sviluppo dell’organizzazione anche all’estero per far fronte alle nuove esigenze di tutela e di servizi che hanno gli Italiani all’estero.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terme Emilia Romagna: 2009 in positivo

Posted by fidest press agency su domenica, 12 settembre 2010

Trend positivo per il comparto Terme dell’Emilia Romagna anche per il 2009 che si riconfermano una risorsa fondamentale per la salute, il benessere e il turismo. Nonostante la delicata congiuntura economica, infatti, i 25 centri termali che sorgono da Parma a Rimini e che aderiscono all’Unione di Prodotto Regionale Terme, Salute e Benessere, presieduto da Iglis Bellavista. Le terme hanno non solo tenuto, ma sono riusciti ad aumentare la propria clientela: gli arrivi sono stati 350.297, con un notevole aumento della clientela benessere ed una tenuta degli arrivi privati del termalismo tradizionale. Queste le principali indicazioni che emergono dallo studio dell’Osservatorio sul Termalismo e sul Turismo della Salute, pubblicato dal Coter, il Consorzio Termale dell’Emilia Romagna e descritte dall’assessore comunale alla cultura Maria Pia Bersellini e dalla direttrice commerciale Terme di Salsomaggiore e Tabiano Carmen Bassi.   Si tratta di un aumento che si ripete ormai da diverse stagioni. Nel lungo periodo, cioè dal 1994 al 2009, la clientela benessere ha registrato una crescita media di circa il 20% l’anno. Basta fare il confronto: nel 1994 rappresentava appena  l’1,7% della totalità degli ospiti delle terme, mentre nel 2009 i clienti benessere sono stati ben il 19,3% del totale degli arrivi. Oggi costituiscono una fetta interessante del mercato. Si è inoltre registrata una sostanziale tenuta della clientela  privata  del termalismo tradizionale, vale a dire coloro che chiedono prestazioni e terapie, ma senza utilizzare convenzioni con il Servizio sanitario nazionale. Ecco perché gli esperti sono concordi: per vincere la sfida con il futuro una delle strade da battere è quella della vacanza benessere, un tipo di soggiorno che attrae un nuovo pubblico, più giovane e acculturato rispetto a quello tradizionale.  E’ per questo che oggi in Emilia Romagna le Terme si presentano sul mercato come vere e proprie destinazioni turistiche; grande attenzione per la salute e il benessere, ma anche luoghi piacevoli, immersi nel verde, in grado di offrire splendidi percorsi d’arte, enogastronomia d’alto livello e circuiti sportivi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La storia che ci separa e quella che ci unisce

Posted by fidest press agency su sabato, 4 settembre 2010

Roma 4 settembre alle ore 15 piazza Jose’ de San Martin, n. 1 Accademia di Romania in (Villa Borghese). mostra di quadri e icone su vetro eseguiti dagli artisti Angela Tomaselli, Roxana Lupu, Simona Albu, River Grosu e Mihaela Mateescu Porfiriu. L’Associazione “Spirit Romanesc”, insieme con l’Associazione degli Italiani in Romania – RO.AS:IT, hanno organizzato questo evento.
Il giorno 7 una tavola rotonda vedrà la partecipazione di rappresentanti della comunità italiana in Romania, della comunità romena in Italia nonché di rappresentanti delle istituzioni italiane. Seguirà uno spettacolo di musica e danza tradizionale popolare romena e italiana con protagonisti il gruppo folcloristico “Dor Calator” – direttore artistico dell’Associazione Spirit Romanesc Roma, Gabriel Parjolea e “Siamo di nuovo insieme ” con i solisti vocali Alex Tomasseli e Antonio Furnari.
Il progetto sarà patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e l’Ambasciata Romena a Roma, finanziato dal Governo attraverso il Dipartimento per le Relazioni Interetniche ed sostenuto dal Ministero della Cultura e del Patrimonio Nazionale e l’Accademia di Romania di Roma.
Un cenno a “Dor Calator”. Il gruppo folcloristico “Dor Calator” nasce a Roma per iniziativa di membri dell’Associazione “Spirit Romanesc”. E’ formato da ragazzi e giovani della comunità rumena di Roma. Li abbiamo visti più volte esibirsi acclamati nei loro splendidi costumi, l’ultima in piazza Navona qualche anno fa. Questi, che studiano con successo e lavorano nella nostra città ormai da anni, impiegano il loro tempo libero esercitandosi nella danza tradizionale e nel canto di antiche ballate rumene. Il direttore artistico è il bravo Gabriel Parjolea. A dare impulso non è stata solo la passione per le espressioni popolari della madrepatria: la storia del popolo romeno è segnata da innumerevoli avversità e la forza per superarle e proseguire il percorso verso le generazioni future è risieduto e risiede proprio in quel volere tramandare intatto il tesoro di cultura e tradizioni che – conservato con sacralità – è andato nei tempi impreziosendosi sempre più, di generazione in generazione. (Federico Carabetta)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto Gruppo Enerbia

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 Mag 2010

Bardi (Parma) 9 maggio alle ore 17 presso l’Auditorium S.Francesco il gruppo Enerbia, formato nell’occasione da Franco Guglielmetti alla fisarmonica, Gabriele Dametti al piffero, Maddalena Scagnelli al  violino e voce e Massimo Visalli  alla  chitarra terrà un concerto. Il repertorio   tradizionale e antico dell’ Appennino delle  Quattro Province sarà  arricchito con  canti e brani dell’ Appennino Parmense. Sarà possibile nel corso dell giornata visitare il  magnifico Castello che domina la Val Ceno.
“Enerbia” è  uno dei più importanti gruppi italiani attivi nel campo della musica tradizionale e antica  e dedica il suo  lavoro di ricerca principalmente alla valorizzazione del  repertorio dell’Appennino nord-occidentale, tra i più  interessanti di tutta la penisola italiana. (enerbia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Erboristeria: uso tradizionale delle piante

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 marzo 2010

L’Erboristeria appare, oggi più che mai, come una “nebulosa” indefinita, alla ricerca di una identità attinente alle esigenze del nostro tempo. È un’immagine, quella dell’Erboristeria (e di conseguenza quella dell’Erborista) ancora profondamente legata a un uso tradizionale delle piante e dei suoi derivati, che la colloca in una posizione diversa rispetto a tutte le altre attività commerciali. Una posizione diversa dovuta principalmente a due fattori: la tipologia dei prodotti venduti, destinati in massima parte a riequilibrare o favorire le funzioni fisiologiche dell’organismo, e la tipologia della stragrande maggioranza dei clienti, che hanno fatto del “naturale”, in senso lato, una vera e propria scelta di vita. Questi fattori, negli ultimi anni, hanno determinato movimenti pro o contro, da p arte di chi vedeva nell’Erboristeria l’affermarsi di scelte “alternative” o, per contro, vedeva un’interferenza nelle cosiddette professioni sanitarie. UNERBE, e prima ancora l’ANEPO, non hanno mai avanzato richieste di inserimento dell’Erboristeria tra le professioni sanitarie, ben distinguendo, anzi, le differenze sostanziali che esistono tra la Fitoterapia, patrimonio di industria farmaceutica e di laureati in Medicina, e l’Erboristeria, patrimonio di una cultura popolare legata alla conoscenza dell’uso tradizionale delle piante officinali. La differenza è sottile ma sostanziale, perché presuppone approci diversi e spesso divergenti. Una cosa, però, accomuna le due discipline: l’esigenza di avere operatori e professionisti preparati e formati “secondo scienza e coscienza”. E se per la classe medica esistono occasioni di formazione continua di vario tipo (aziende, università, istituzioni, ecc.), per l’Erboristeria le occasioni “serie” sono ben poche. (Angelo Mereu – in sintesi – Responsabile UNERBE-Confesercenti Firenze Fonte: Fitoterapia33_marzo_2010 (www.fitoterapia33.it )

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medicina integrativa

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

“la PdL sull’Agopuntura n. 2324, presentata nel settembre del 2009, garantirà a tutti i medici agopuntori italiani, un riconoscimento ufficiale e la possibilità di esercitare la loro specializzazione con professionalità e rigore scientifico”.Così l’On. Scilipoti nel corso dell’incontro organizzato presso L’OdM (Ordine dei Medici) di Cagliari nel quale si è discusso di Medicine Integrative. “ Questa PdL – prosegue Scilipoti – rappresenta un grande passo in avanti per l’agopuntura italiana, perché consentirà a tutti i cittadini di poter scegliere un metodo di cura diverso da quello tradizionale con tutte le garanzie dovute”. Nel corso dell’incontro Il Presidente della Commissione per le Medicine non Convenzionali dell’OdM di Cagliari, il Dott. Alberto Puddu, ha invitato il collega, l’Onorevole Scilipoti, a intervenire al Congresso sulle Medicine Integrative in programma a Iglesias per il 21/22 maggio 2010, per esporre, alla vasta platea dei medici sardi, tale PdL. Il rappresentante per l’agopuntura della stessa Commissione, il Dott. Riccardo Laria ha ribadito come, in attesa di una nuova legge in materia, l’operato dei medici sia comunque garantito dalla legge vigente (t.u. Leggi Sanitarie che risale al 1934) che definisce l’atto medico nel fine che persegue e non nel mezzo utilizzato, affidando, in esclusiva, al medico abilitato, l’esercizio delle professioni sanitarie, ivi compresa quindi l’Agopuntura e questo a tutela sia dei medici che degli utenti. Nel proficuo dibattito che si è sviluppato, il Dott. Raimondo Ibba, ha ricordato come OdM di Cagliari da lui presieduto, sia stato il primo in Italia a recepire ed anticipare le direttive della FMOMCEO scaturite dal Convegno Naz. Tenutosi a Terni.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I comuni fioriti eleggono la loro “miss”

Posted by fidest press agency su domenica, 8 novembre 2009

Prime 3 classificateE’ piemontese la prima “miss Comuni Fioriti” eletta a Cella Monte. Emozionatissima per aver vinto il concorso che l’ha vista distinguersi fra tutte le concorrenti giunte da ogni parte d’Italia, Camilla Gros – biellese di Sordevolo –  ha conquistato il plauso di una qualificata giuria ed è stata incoronata con la tradizionale “fascia” dal presidente di Asproflor e Comuni Fioriti, Renzo Marconi. Seconda e terza classificata, Oana Madalina Cozmici, di Sommariva Perno, in provincia di Cuneo, ed Eliana D’Andrea, ligure di Ventimiglia: anche loro avranno il compito di aiutare Camilla a rappresentare i Comuni Fioriti, soprattutto nel caso di eventi concomitanti. Tra i premiati ci sarà  anche il villaggio abruzzese di Fossa che, nonostante il grave sisma che ne ha obbligato l’evacuazione, ha voluto ugualmente far parte del circuito di Comuni Fioriti. (prime tre classificate)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nasce l’Accademia di Medicina Tradizionale Cinese

Posted by fidest press agency su sabato, 26 settembre 2009

Il Centro Studi So Wen ed il Gruppo di Studio Società e Salute, due delle scuole italiane di agopuntura di maggior esperienza e tradizione, hanno intrapreso un percorso comune, fondando l’Accademia di Medicina Tradizionale Cinese. L’Accademia nasce con lo scopo di ampliare nel nostro Paese lo studio e la pratica della Medicina Tradizionale Cinese in tutte le sue branche: non più solo agopuntura, ma anche fitoterapia, dietetica, massaggio, ginnastiche mediche, adeguatamente integrate tra di loro e nella formazione del medico occidentale. L’impegno dell’Accademia si caratterizza per due aspetti: formazione innovativa e pratica clinica. Nella formazione teorica molte lezioni vengono erogate mediante internet, una modalità in cui lo studente sceglie il luogo e l’orario della lezione, personalizzando il piano di studi in base alle proprie esigenze e preferenze, secondo un percorso certificato. Ma una formazione a distanza, per quanto di elevata qualità, non può sostituire il contatto diretto tra il docente ed il discente, ancor più essenziale in questa medicina che richiede una crescita esperienziale ancor prima che culturale e tecnica.  Purtroppo, il rapporto maestro / allievo e la pratica clinica hanno costituito fino ad oggi dei punti critici dell’insegnamento della MTC, in quanto la preparazione impartita da molte scuole è stata prevalentemente teorica e spesso spersonalizzata.  Per questo l’Accademia dedicherà la massima attenzione al rapporto interpersonale e alla pratica, condotta negli ambulatori scolastici, negli studi dei docenti e dei tutor, nei servizi ospedalieri svolti in convenzione dal Centro Studi So Wen e dal Gruppo di Studio Società e Salute e, infine, grazie ai viaggi di approfondimento in Cina presso le università gemellate. Didattica, pratica, ricerca, un impegno a tutto campo, aperto alla collaborazione con chi è animato dallo stesso entusiasmo, per diffondere questa medicina che ci appassiona. (Giorgio Di Concetto)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »