Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘tradotto’

Geronimo Stilton in rumeno

Posted by fidest press agency su martedì, 17 aprile 2012

Atlantyca Entertainment, la nota società transmediale italiana, ha concesso i diritti di pubblicazione in lingua rumena per la collana Geronimo Stilton Storie da Ridere a RAO Publishing House, l’annuncio è stato dato da Claudia Mazzucco, CEO di Atlantyca Entertainment. Il contratto, della durata di 5 anni, permetterà a RAO di pubblicare le Storie Da Ridere in Romania. Il deal è stato concluso da Ilaria Cassano della divisione Foreign Rights di Atlantyca con Anca Enculescu, Direttore di RAO Publishing House. “E’ per noi un onore collaborare con RAO e portare la simpatia e i valori di Geronimo Stilton ai bimbi rumeni. Atlantyca darà tutto il supporto a RAO per far sì che il lancio sia un grande successo e che le vendite raggiungano numeri “stratopici” come direbbe Geronimo” afferma Claudia Mazzucco. Lanciati in Italia nel 2000 da Edizioni Piemme, il maggiore editore italiano di letteratura per ragazzi, i libri di Geronimo Stilton, hanno dato vita ad uno dei fenomeni editoriali di maggior successo nell’editoria per il target 5-12. Geronimo è un famosissimo autore nonché direttore dell’Eco del roditore che scrive avventure divertentissime, dense di suspense e soprattutto ricche di valori positivi per i bambini di tutto il mondo. Il format semplice e vincente dei libri di Geronimo – avventura, umorismo e divertimento – ne ha fatto immediatamente un grandissimo successo. Ad oggi i diritti di publishing della collana Geronimo Stilton sono stati venduti alla maggior parte degli editori più prestigiosi del mondo. I libri sono tradotti in 36 lingue e distribuiti in 150 Paesi con vendite che superano i 74 milioni di copie e i 12 milioni nei soli Stati Uniti
Geronimo Stilton Storie da ridere è la collana più famosa di Geronimo Stilton, nei libri il topo giornalista più amato dai bambini narra in prima persona le sue avventure più famose. I racconti sono divertenti e avvincenti, tengono il lettore “incollato” alla sedia sino all’ultima pagina!

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In ricordo di Giovanni Meli

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 marzo 2010

Ricorre il 270° anniversario della nascita (avvenuta a Palermo il 6 marzo 1740) di Giovanni Meli, che è considerato il più grande Poeta in lingua siciliana di ogni tempo. Alcune sue composizioni poetiche furono tradotte in italiano da Ugo Foscolo e altre in tedesco da Wolfgang Goethe. Ai nostri giorni, il Meli è stato tradotto in lingua inglese, fra gli altri, dal Professor Gaetano Cipolla, docente della Saint John University di New York. Il Prof. Cipolla è, altresì, Presidente dell’Associazione Culturale “Arba sicula”, che ha la caratteristica di essere bilingue; usa, infatti, la lingua siciliana e quella inglese.Il Meli, abate, medico, docente dell’Università di Palermo, visse a lungo e sarebbe morto a Palermo il 6 marzo 1815, nel Palazzo Napoli-Cavarretta, in via Maqueda 331. Sarebbe bene che il dotto Abate fosse meglio ricordato, sia per l’immenso patrimonio culturale e linguistico costituito dalle sue numerose opere in perfetta lingua siciliana, sia per la difesa che il Meli fece del Siculo idioma, fondando anche un’apposita Accademia. Nel nome di Giovanni Meli si potrebbe e si dovrebbe riaprire la specifica battaglia politica e culturale per la conoscenza, per la difesa, per la salvaguardia e per la diffusione della Lingua siciliana, oggi minacciata, – non a caso, – di estinzione.  Va anche ricordato che, all’interno delle famiglie e nel “privato”, la lingua siciliana sia ancora viva e parlata dalla maggioranza dei Siciliani. E che i Poeti della Sicilia continuano a preferire il Siciliano, nel solco di una tradizione mai interrotta. I Poeti, però, da soli non possono evitare che, in una Sicilia dominata dall’ascarismo culturale e politico (e dagli uomini e dai Partiti che qui lo rappresentano) sia in corso una grande manovra per cancellare l’Identita’ siciliana. Anzi, le testimonianze viventi della lingua siciliana sono altrettanti motivi per affilare le armi dell’anti-sicilianismo e per tentare di cancellare la Lingua Siciliana, piuttosto che farne conoscere il valore. Anche come patrimonio culturale dell’Umanità. L’FNS, nell’anniversario della nascita di Giovanni Meli, che tale pericolo aveva intuito e denunziato, rivolge un accorato appello all’opinione pubblica siciliana, a quella europea e a quella internazionale, per la salvaguardia e il rilancio della lingua siciliana. Un appello, questo, che rivolgiamo anche al Presidente della Regione Siciliana e a tutte le Istituzioni Siciliane. Non dimentichiamo, infatti, l’ammonimento di un altro grande Poeta Siciliano, Ignazio Buttitta, il quale ebbe a scrivere che, quando ad un Popolo gli si toglie la Lingua dei Padri, quel Popolo è perso per sempre. Ed anche “Servo”. Antudu!

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »