Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘trappole’

Le trappole online sui social network

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 febbraio 2020

Ogni giorno, sui social network, i consumatori europei si imbattono in annunci pubblicitari mirati che presentano offerte allettanti. Facebook, Youtube e i social in genere costituiscono infatti dei mezzi rapidi ed efficaci per raggiungere i consumatori e presentare loro offerte irresistibili, ma per alcune società rappresentano ghiotte occasioni per proporre abbonamenti trappola, sottrarre denaro o dati personali con il phishing. Nell’Unione Europea, Regno Unito, Norvegia e Islanda, la rete dei Centri Europei Consumatori ECC-Net assiste gratuitamente i consumatori vittime di tali trappole poste in essere sui social da aziende senza scrupoli.Secondo un recente studio condotto dalla Commissione Europea, il 56% dei consumatori europei e il 58% di quelli italiani sono incappati in simili meccanismi negli ultimi due anni. La più comune trappola social consiste nell’indurre il consumatore a sottoscrivere abbonamenti o ad acquistare beni che poi risultano contraffatti, indisponibili o del tutto inesistenti.Durante il mese di febbraio, la rete ECC-Net affronterà proprio questo argomento nell’ambito della campagna celebrativa del quindicesimo anno della propria attività, avviata nel mese di Gennaio e che coprirà l’intero anno 2020, con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza dei consumatori su dodici tematiche chiave in materia di consumo.Uno dei suggerimenti che la rete ECC-Net fornisce attraverso la campagna, è quello di fare uno screenshot con il proprio telefono prima di cliccare sull’allettante annuncio. Successivamente infatti potrebbe risultare molto difficile reperire tracce della trappola in cui si è incappati, poiché l’annuncio sparisce un istante dopo il click.“Uno dei maggiori problemi che riscontriamo è rappresentato dal fatto che i consumatori che si rivolgono al nostro Centro per assistenza, sono sprovvisti di qualsiasi prova o traccia dell’annuncio, di conseguenza non abbiamo concreti elementi probanti da opporre al professionista o da fornire all’Antitrust e alla polizia postale se non il numero di reclami ricevuti. Ecco perché abbiamo deciso di focalizzare la campagna informativa su tale aspetti affinché trappole di tal genere non restino impunite e non proliferino ulteriormente”, afferma Maria Pisanò, direttore del Centro Europeo Consumatori Italia.I social rappresentano spesso i canali ideali per adescare i consumatori con delle offerte troppo vantaggiose per essere reali. “Quando scorriamo le bacheche dei nostri social, siamo spesso di fretta, disattenti o impegnati a fare altro nello stesso momento. Ciò fa sì che dimentichiamo totalmente di fermarci a riflettere e di osservare criticamente l’offerta che ci viene presentata”, continua Maria Pisanò.I consumatori diventano vittime di sottili stimoli psicologici che li inducono ad agire impulsivamente, senza riflettere come accade per i concorsi a premi o prove gratuite che appaiono particolarmente vantaggiose.
I diritti dei consumatori godono oggi di una migliore tutela grazie al nuovo meccanismo di segnalazioni esterne recentemente adottato dalla Commissione Europea con la revisione del regolamento CPC (Consumer Protection Cooperation Network). Tale meccanismo ha notevolmente accresciuto l’efficacia della cooperazione transfrontaliera tra le varie autorità nazionali di enforcement.La rete dei Centri Europei Consumatori, con i suoi trenta punti di contatto in trenta differenti paesi, ricopre un ruolo di fondamentale importanza quale interlocutore privilegiato delle autorità facenti parte del meccanismo di allerta.“Dobbiamo attivarci in ogni modo possibile per impedire ad aziende fraudolente di sfruttare i social network come rapido canale di accesso ai consumatori e che questi continuino ad essere vittime delle loro trappole. Il primo fondamentale passo da compiere è smascherare i truffatori e possiamo farlo solo con l’aiuto dei consumatori” conclude Maria Pisanò.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Leggende metropolitane: Quanto si dice che l’Europa ti è amica

Posted by fidest press agency su sabato, 23 giugno 2018

“Germania e Francia stanno predisponendo due trappole gigantesche ai danni dell’Italia, da far scattare al prossimo Consiglio Europeo del 28-29 giugno, allorché si discuterà del tema della riforma della governance economica dell’Unione Europea. Merkel e Macron stanno preparando con molta cura questo vertice da mesi con l’intento di trovare una posizione comune per ottenere il controllo delle finanze pubbliche dell’Unione Europea.L’accordo è stato raggiunto nei giorni scorsi al castello di Mesemberg, con il presidente francese che è sceso in aiuto della cancelliera tedesca, alle prese con delicati problemi politici interni, alla quale ha strappato il “sì” alla proposta francese di creare un bilancio comune europeo con un ministro unico delle finanze. Macron ha ottenuto il nulla osta tedesco anche sulla proposta, lanciata dalla francese Christine Lagarde, attuale direttrice generale del Fondo Monetario Internazionale, di trasformare l’European Stability Mechanism in un vero e proprio Fondo Monetario Europeo. Considerando che il potere di voto all’interno dell’ESM e del futuro FME dipende dal peso delle quote detenute, che sono poi in proporzione al PIL degli Stati, se la riforma passasse, l’asse franco-tedesco disporrebbe di una percentuale di voto pari a circa il 47%. Con la presumibile aggiunta di qualche altro paese satellite della Germania, come l’Olanda, la maggioranza assoluta verrebbe facilmente raggiunta. A quel punto, un paese in difficoltà verrebbe de facto commissariato e dovrebbe arrendersi ad effettuare tutto quanto gli viene imposto dalla governance del fondo, cioè dalla Francia e dalla Germania. L’altra grossa trappola che l’asse franco-tedesco sta preparando all’Italia riguarda il completamento dell’Unione Bancaria: Parigi e Berlino si sono accordati sulla necessità di introdurre l’obiettivo di ridurre i crediti deteriorati lordi al 5% e quelli netti al 2,5% dei prestiti totali detenuti in bilancio. Se tale proposta passasse, gli istituti italiani, che attualmente detengono NPL lordi per una quota pari all’11% e netti per una quota pari al 6%, dovrebbero fare uno sforzo enorme per rientrare nei parametri, con la quasi certezza che, per raggiungere l’obiettivo, si vedano costretti a ridurre l’ammontare dei prestiti a famiglie e imprese.C’è, infine, un terzo rischio. Il 24 maggio scorso la Commissione Europea ha pubblicato la proposta di regolamento COM 2018/339 di disciplina dei cosiddeti “sovereign bond-backed Securities” (“SBBS”). La Proposta mira ad introdurre nel contesto normativo europeo nuovi strumenti finanziari, gli SBBS appunto, risultanti dalla cartolarizzazione, a mezzo di veicoli di investimento privati costituiti ad hoc, di un paniere predefinito di obbligazioni sovrane europee emesse in Euro. Questi strumenti, nell’intento della Commissione, verranno strutturati secondo lo schema dell’emissione in diverse tranches, tipicamente senior, mezzanine e junior, a seconda del rischio associato e dei rendimenti previsti. Fin troppo facile capire come i titoli di debito tedeschi e francesi, considerati meno rischiosi, finirebbero nelle tranche senior, mentre quelli italiani, finirebbero nelle tranche più rischiose con rendimenti superiori”.Lo afferma in una nota Renato Brunetta, deputato di Forza Italia.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Ultima possibilità

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 maggio 2011

Borea, 12 anni, viene iscritto a una nuova scuola, la Casa delle possibilità, una scatola di vetro e acciaio che trasforma i ragazzi impossibili in allievi modello. Borea evade dalla scuola e scopre una fabbrica abbandonata. Cunicoli, graffiti, polvere, fruscii. E fantastiche piste su cui volare con lo skate. È poi c’è India, una strana ragazza che sa vedere al buio e tendere trappole. E pensa che i “ragazzi perduti” non abbiano fallito ma… di Seita Parkkola Edizioni San Paolo 368 pagine € 18,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Erosi dai media

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 febbraio 2011

Le trappole dell’ipersessualizzazione moderna L’allusione sessuale è ovunque, il corpo è visto sempre più come oggetto sessuale, la pornografia è facilmente accessibile. Su internet, tv, cellulari, riviste e pubblicità, la sessualità inscenata è trasgressiva, svincolata dal rapporto d’amore, inappropriata per il pubblico dei più vulnerabili, soprattutto dei minori. di D. Mugnaini, T. Cantelmi, E. Lambiase, S. Lassi Edizioni San Paolo 168 pagine € 13,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’aiuto migliore per i nostri soldati

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 ottobre 2010

Lettera al direttore.  Il ministro La Russa,  intervenendo a “In mezz’ora” di Lucia Annunziata, su Rai3, a proposito del recente attacco contro i militari italiani in Afghanistan,  ha detto che accetterebbe «qualsiasi decisione», compreso l’impiego delle bombe, «se mi convincessero che questo aiuta i nostri ragazzi sul territorio».  Ma che a che tipo di bombe si pensa? Forse a quelle a grappolo, quelle proibite dall’Onu; quelle che disperdono 150, 170 frammenti che non sono schegge qualsiasi, bensì trappole micidiali, colorate per incuriosire chi fruga fra le macerie o le ritrova fra l’erba dei campi? Quelle che l’Italia continua tranquillamente a vendere? Io però suggerirei una misura più efficace ed innocua ad un tempo. Lanciare sul nemico migliaia di volantini con la fotografia del ministro La Russa col suo mefistofelico sorriso. I musulmani, come i cristiani, temono il diavolo e sicuramente si daranno a precipitosa fuga. Scherzi amari a parte, l’aiuto migliore per i nostri ragazzi è di farli rientrare immediatamente a casa, senza aspettare altre inevitabili bare, e funerali a Santa Maria degli Angeli. (Elisa Merlo)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Massacro sociale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 maggio 2010

“Dietro la cortina fumogena dei colpi a salve rivolti a ministri, parlamentari e grand commis di stato, ci sono i colpi di cannone di un massacro sociale vero e proprio”, così Fabrizio Tomaselli, della neonata Unione Sindacale di Base, in merito alle prime anticipazioni sulla manovra economica. “Da parte nostra – prosegue Tomaselli – non ci sarà nessuna condivisione e nessuna complicità: le politiche di accompagnamento delle manovre antipopolari dei vari governi, finora sostenute da Cgil Cisl Uil, non hanno prodotto altro che un arretramento nelle condizioni di vita dei lavoratori e delle loro famiglie senza che ciò abbia prodotto alcun risultato a favore del lavoro”. “USB non cade nella trappola della complicità – conclude Tomaselli – e non può che confermare tutte le mobilitazioni e gli scioperi già decisi nel Congresso che si è concluso domenica scorsa, a partire dalla manifestazione nazionale indetta a Roma per il prossimo 5 giugno contro chi ha provocato la crisi e tenta di uscirne attraverso questa finanziaria-massacro”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Segreti bancari

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 aprile 2010

Un’opera di Giacomo Saver Edito da Csa Editrice (Codice ISBN: 978-88-96703-09-0 Sottotitolo: La Guida semplice e indispensabile ‘per non farti ingannare’ da banche e consulenti finanziari Numero di pagine: 104 Prezzo: 15,00) L’autore, che cela la propria identità assumendo lo pseudonimo di Giacomo Saver, vanta una decennale esperienza nel campo bancario.  Laureatosi con il massimo dei voti in Economia degli intermediari e dei mercati finanziari, ha vissuto direttamente, attraverso le testimonianze dei clienti e la conoscenza approfondita delle ‘regole del gioco’, le storture del sistema finanziario. In quest’opera mette la propria competenza al servizio del risparmiatore, riferendogli cosa le banche veramente fanno con i suoi soldi e come agire per evitare le trappole.  Si spiega in modo chiaro, semplice e dettagliato come investire i soldi al meglio,e per  avere la certezza di perdere parte dei suoi guadagni.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aerei ritardi e disagi per i viaggiatori

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 agosto 2009

L’indagine Eurocontrol smentisce i dati forniti dalle Compagnie all’Enac Adiconsum: aprire subito un tavolo per monitorare la qualità del servizio in modo effettivo e risolvere i continui disservizi denunciati Paolo Landi, Adiconsum: “L’Italia non può permettersi il lusso di continui disservizi nel turismo che rappresenta una risorsa nazionale” L’Italia è nella topten negativa europea dei ritardi dei voli. Smentiti così – dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – i dati che le compagnie aeree avevano fornito solo qualche settimana fa, poco prima delle ferie estive. Nonostante gli sforzi di Enac, questa è stata ed è un’estate piena di trappole e raggiri per i consumatori. Overbooking, ritardi, perdite di bagagli, voli low cost che vengono pagati cari nonostante le allettanti promesse, le vicende di Myair e Todomondo, sono solo alcune delle vere e proprie “torture” che turisti e viaggiatori hanno subito durante questo periodo estivo e che Adiconsum immagina aumenteranno durante il rientro di fine mese. Adiconsum chiede un tavolo urgente con i Ministeri del Turismo e dei Trasporti, unitamente alle Associazioni del settore ed Enac, che affronti e risolva i pesanti disservizi che i consumatori continuano a subire.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »