Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Posts Tagged ‘trasporto aereo’

Trasporto aereo: Sindacati, Enac deve mantenere il ruolo di terzietà

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 maggio 2020

“Le notizie secondo le quali si starebbe preparando un provvedimento legislativo che vedrebbe la trasformazione dell’Enac in Ente pubblico economico suscitano forti preoccupazioni”. Così commentano Fp Cgil, Cisl Fp, Fit Cisl, Uil Pa e Uiltrasporti le dichiarazioni rilasciate dal Presidente dell’Enac, Nicola Zaccheo, a un quotidiano nazionale. “Dei contenuti dell’intervista apprezziamo molte cose – continuano le organizzazioni sindacali -. Per esempio lo sforzo che l’Ente ha profuso e intende continuare per sostenere il comparto del trasporto aereo”.“La trasformazione dell’Enac in Ente pubblico economico – concludono Fp Cgil, Cisl Fp, Fit Cisl, Uil Pa e Uiltrasporti – sarebbe il primo passo per arrivare a una configurazione societaria di una Spa. Se questo è il percorso, siamo nettamente contrari in quanto è un déjà vu di un vecchio schema che ciclicamente ritorna, oltretutto in un momento non opportuno per il.crollo del mercato del trasporto aereo causato dal covid 19, generando anche rischi circa le prerogative di autofinanziamento. Si tratterebbe dell’ennesima privatizzazione italiana che porterebbe solo nocumento al Paese, oltre che alle lavoratrici e ai lavoratori italiani e al sistema del trasporto aereo e richiederebbe, inevitabilmente, il trasferimento di tutte le funzioni caratterizzate da terzietà”.
(Giorgio Saccoia)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Air France-KLM riconfermato leader mondiale del trasporto aereo

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 settembre 2019

Il gruppo Air France-KLM, per il quindicesimo anno consecutivo, è stato riconfermato leader mondiale nel settore del trasporto aereo posizionandosi ancora una volta al primo posto nella classifica del prestigioso Dow Jones Sustainability Index (DJSI).”Grazie al riconoscimento del DJSI è stato premiato il duro lavoro e le azioni concrete intraprese negli ultimi anni da tutto il personale di Air France, KLM e Transavia, in tutte le aree di attività, riconoscendo il gruppo come leader del settore. Il gruppo persegue sa sempre e incessantemente l’obiettivo comune di aumentare e migliorare sempre di più il livello di sostenibilità nel settore del trasporto aereo. “- ha affermato Benjamin Smith, CEO di Air France-KLM.
A giugno 2019, KLM ha lanciato l’iniziativa “Fly Responsibly”, impegnandosi così a creare un futuro più sostenibile per il trasporto aereo. Il programma include tutti gli sforzi attuali e futuri di KLM per migliorare la sostenibilità delle attività, invitando i consumatori a compensare la loro quota di emissioni di CO2 prodotte dal volo.KLM investe nel carburante per l’aviazione sostenibile dal 2009: l’impegno ad acquistare 75.000 tonnellate di carburante per l’aviazione sostenibile la rende la prima compagnia aerea al mondo ad acquistare biocarburanti su una scala così importante.Inoltre, KLM sta anche lavorando con la Delft University of Technology per sviluppare un aereo che vola in modo più sostenibile grazie alla sua forma a V, in cui la cabina per i passeggeri e l’equipaggio, così come la stiva di carico e i serbatoi di carburante sono tutti ampiamente integrati nelle ali dell’aereo.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

USB: il 2 ottobre sciopero 24 ore di tutto il trasporto aereo

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

alitalia-volo-aereoNonostante le ripetute denunce che da anni USB ha inoltrato ai vari governi che si sono succeduti, la situazione del trasporto aereo italiano si aggrava sempre di più. Non solo Alitalia affronta il secondo fallimento della sua storia dopo anni di infinita ristrutturazione, mentre gli altri vettori o sono scomparsi o sono ridotti ai minimi termini, ma la crisi ormai bussa prepotentemente alle porte di TUTTI gli aeroporti italiani, trasformati in centri di precarietà con le maestranze massacrate dalle politiche degli appalti e subappalti.
Anche i livelli di salute e sicurezza sul lavoro sono ormai intaccati da una spinta verso la produttività sfrenata unita alla pressione fortissima ad abbassare i costi fino all’impossibile.
Una tonnara che non risparmia nessuno: dagli addetti diretti, a quelli dell’indotto per finire a quelli impiegati negli esercizi commerciali vittime ormai quotidiane di bandi di gara senza la minima tutela sociale
Eppure questa situazione appare ancor più insostenibile alla luce dell’incremento a due cifre registrato quest’anno del traffico aereo in tutti gli aeroporti nazionali; un mercato che vale poco meno di 29 miliardi di euro ma che rimane solo per il 15% all’industria nazionale.
Il Governo e le istituzioni, finora intenti solo a elargire ammortizzatori sociali, hanno il compito di affrontare alla radice le cause di una situazione così disastrosa in un settore dove – invece – ci sarebbe posto per tutti. USB Lavoro privato chiede:
• la nazionalizzazione delle ziende strategiche, senza più svenderle all’operatore estero di turno;
• l’emanazione una riforma di sistema che imponga regole uguali per tutti gli operatori, a salvaguardia della sicurezza delle operazioni e del rispetto delle leggi italiane, tagliando l’odioso sistema del dumping e degli appalti e subappalti.
• Operare sul riequilibrio della filiera del trasporto aereo evidentemente fuori controllo, dove le gestioni aeroportuali si arricchiscono, le compagnie low cost tuttora usufruiscono di finanziamenti aeroportuali, mentre le società di handling e i vettori nazionali si trovano costantemente senza ossigeno.
Queste sono le nostre richieste alla base dello sciopero nazionale di 24 ore di tutto il trasporto aereo italiano indetto per il prossimo 2 ottobre, un momento decisivo che cade tra la svendita di Alitalia, la decisione sull’ingresso delle cooperative volute da Ryanair a Milano, le esternalizzazioni in tutti gli aeroporti.E’ l’ora di prendere quelle decisioni fondamentali per il futuro di migliaia di lavoratori.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il futuro del trasporto aereo

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

malpensaMilano. Quali saranno i prossimi trend di cambiamento che influenzeranno il mercato del trasporto aereo in Italia e quali opportunità e rischi dovranno affrontare travel manager e viaggiatori d’affari? A questi argomenti è stato dedicato il webinar “Il futuro del trasporto aereo”, organizzato da Carlson Wagonlit Italia (CWT) – leader globale specializzato nella gestione dei viaggi d’affari e di meeting ed eventi – per una community virtuale di travel manager aziendali connessi in Rete. A condurre la riflessione Andrea Giuricin, CEO – TRA Consulting, Adj. Prof. Management dei trasporti – Università Milano Bicocca, noto esperto del settore. «Anticipare le tendenze di un settore chiave come quello aereo e capire come possono impattare il business travel è fondamentale per le aziende per poter pianificare le strategie di travel management – ha sottolineato, in apertura, Antonio Calegari, VP & Country Director CWT Italy & Greece –. Ecco perché accanto agli studi internazionali proposti dal nostro CWT Travel Management Institute riteniamo utile proporre un focus specifico sul mercato italiano che offra spunti concreti da mettere in pratica e da condividere anche tra la Travel Management Company (TMC) e l’azienda cliente».Tra i principali elementi dell’evoluzione dello scenario, Giuricin ha indicato:
Il mercato del trasporto aereo in Italia è cresciuto molto dalla liberalizzazione del 1997, passando dai 53 agli oltre 134 milioni di passeggeri trasportati in un anno nel 2016; tuttavia l’Italia resta uno dei Paesi europei dove è meno sviluppato.
Gli attori del mercato sono cambiati: le compagnie low cost sono ormai protagonisti affermati, come indica la presenza nei primi tre posti di due compagnie (Ryanair prima ed easyJet terza) accanto al vettore nazionale. Questa è una tendenza comune al mercato europeo: lo share raggiunto dalle compagnie low cost in Italia è pari al 49% (dati Enac), dato in linea con la media europea.All’interno dei ricavi ancillari – che mostrano un andamento in forte crescita -, quelli legati ai servizi “in-flight” rappresentano per le principali low cost una percentuale molto contenuta, mentre restano predominanti il bagaglio e la selezione del posto.
Gli operatori del lungo raggio stanno cambiando. È già attiva la presenza delle low cost che offrono voli di lungo raggio, Norwegian Airlines in primis, e i servizi a basso costo per le lunghe tratte potranno aumentare ancora, grazie all’avanzamento tecnologico che consente anche a velivoli di “piccola” taglia, più facilmente acquistabili da parte dei vettori, di effettuare voli transatlantici, pur se limitatamente alla costa Est degli Usa, e non più solo di medio raggio. Si potrà dunque assistere a una diminuzione delle tariffe intercontinentali su certe tratte e, con il tempo, anche alla sostituzione di quei vettori che saranno incapaci di tenere la concorrenza. Le difficoltà di Alitalia sono la conseguenza di più fattori. In particolare, non risultano tanto legate, come viene spesso ripreso dai media, agli eccessivi costi – che invece sono nella media o più bassi di altre compagnie di linea (6,5 centesimi di euro per available seat/chilometro, rispetto agli 8 di Lufthansa o ai 10,5 di Air France-KLM) – ma piuttosto all’incapacità di generare importanti ricavi dalla tratte a lungo raggio, che sono quelle più profittevoli, e al load factor non sufficientemente alto (in media del 76,2% contro l’80% di Lufthansa, l’85% di Air France-KLM, il 92% di EasyJet e il 93% di Ryanair). Sulle performance di Alitalia ha pesato anche negativamente l’incapacità di mantenere alto il traffico sull’hub di Roma Fiumicino a causa dell’elevata competizione operata dalle low cost, come Ryanair e Vueling, che sullo scalo romano hanno introdotto numerose tratte e frequenze, interessanti anche per i business traveller.
La personalizzazione dei servizi, anche grazie alle app e al mobile, è un trend che continuerà ad affermarsi sia nell’esperienza a terra che in volo. La disponibilità di un’unica app che racchiude i diversi servizi utili al business traveller, quale quella offerta da un provider come la TMC, diventa un elemento importante per migliorare la user experience.Nel corso della sessione di Domande & Risposte aperte, Giuricin ha affrontato rapidamente anche altri temi, confermando per esempio la validità delle tariffe corporate negoziate da parte delle aziende quale strumento per garantirsi una solida base di collegamenti a tariffa conveniente con le compagnie chiave per ogni azienda, ed evidenziando i possibili scenari che si aprono con il riassetto di Alitalia dal prossimo autunno.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trasporto aereo: sciopero

Posted by fidest press agency su martedì, 20 settembre 2016

alitaliaIl 22 settembre è stato confermato da USB Lavoro Privato insieme a Anpac e Anpav lo sciopero di 24 ore.Nonostante l’Alitalia conoscesse bene le nostre posizioni – continua il sindacalista – rispetto la sospensione delle iniziative unilaterali dell’azienda e il rinvio della discussione nella sede contrattuale che dovrà aprirsi tra poche settimane, nonché alla necessità di affrontare il tema dei licenziamenti per ripristinare un clima sereno all’interno delle categorie, Alitalia ha preferito presentarsi in trattativa con un accordo sottoscritto da altre sigle nella giornata di ieri e dichiarando tale accordo non modificabile. Quindi il nostro tentativo di ricercare soluzioni ai temi posti dall’indizione dello sciopero – continua Staccioli – si sono scontrate con un atteggiamento aziendale che, nel merito e nel metodo, risulta incomprensibile e autolesionista, visto anche l’alto grado di rappresentatività tra piloti e Assistenti di Volo delle tre Organizzazioni e Associazioni che hanno indetto lo sciopero. Non sono accettabili perciò le dichiarazioni rilasciate da parte dell’AD Mr Cramer Ball – conclude il sindacalista dell’USB – contro la nostra azione di sciopero e tantomeno il tentativo di banalizzare argomenti che invece sono di estrema importa. Lo sciopero è stato confermato anche in Meridiana dove la situazione a valle dell’accordo quadro è sempre più drammatica e si registra un’assenza totale delle altre organizzazioni sindacali.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Air France-KLM nuovamente premiata per il suo impegno in termini di responsabilità sociale d’impresa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2015

air francePer l’11° anno consecutivo, il Dow Jones Sustainability Index (DJSI), il principale indice internazionale di valutazione delle prestazioni aziendali in termini di responsabilità sociale d’impresa, ha classificato Air France-KLM al primo posto della categoria “Compagnie aeree”. Per il settimo anno, il Gruppo è inoltre leader del settore più ampio dei “Trasporti”, che oltre a quello aereo include il trasporto ferroviario, marittimo e stradale nonché le operazioni aeroportuali. Air France-KLM è uno dei 24 gruppi più responsabili del mondo, ognuno nel proprio settore di attività.“Ogni giorno, Air France-KLM si adopera al meglio per disegnare futuro del trasporto aereo. Desideriamo offrire un servizio di trasporto attento, innovativo e responsabile. Sono lieto di aver ricevuto questo premio e di tale riconoscimento da parte del DJSI. Tutto il nostro Gruppo e ciascuno dei suoi team possono esserne orgogliosi. Intendiamo rimanere in cima alla classifica nel settore del trasporto aereo”, ha dichiarato Alexandre de Juniac, Presidente e CEO di Air France-KLM.”Alla vigilia della Conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico, COP21, di cui Air France è partner, questo premio evidenzia il nostro impegno di lunga data per la responsabilità sociale d’impresa. Tale impegno è il fulcro della nostra strategia aziendale”, ha aggiunto Frédéric Gagey, Presidente e CEO di Air France. “Riuscire a mantenere il proprio posizionamento di leader per un periodo così prolungato rappresenta un risultato eccezionale per KLM. Ciò conferma non soltanto la responsabilità assunta dalla nostra compagnia in qualità di datore di lavoro, ma anche la serietà con cui KLM persegue l’innovazione e rinnova il proprio impegno nei confronti dell’ambiente e della società, potendo contare su una consolidata esperienza in tal senso”, ha dichiarato Pieter Elbers, Presidente e CEO di KLM Royal Dutch Airlines.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 dicembre 2010

Roma 17/12/2010 Ore 10.15: Auditorium, via Rieti Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene al convegno promosso da Filt Cgil e Cgil di Roma e Lazio “Continuiamo a volare. Trasporto aereo nel Lazio”.
Ore 13. Sala delle Bandiere, Campidoglio Il sindaco, Gianni ALEMANNO, l’assessore al Bilancio, Maurizio LEO, il segretario generale, Liborio IUDICELLO, il direttore esecutivo, Antonio TURICCHI, presentano alla stampa i provvedimenti adottati in Giunta.
Ore 13.30: Centro Anziani Falcognana, Zaccaria Betti 57– Municipio XII Il sindaco, Gianni ALEMANNO, insieme al presidente del Municipio XII, Pasquale CALZETTA, inaugura il nuovo centro anziani di Falcognana.
Ore 14.15: Madonna del Rosario, via Laurentina km 10 (angolo via Vallerano) Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene alla riapertura della chiesa dopo i lavori di restauro.
Ore 14.45: Emporio della solidarietà, via Avolio 60 – Municipio XII Il sindaco, Gianni ALEMANNO, inaugura il secondo “Emporio della solidarietà”, il supermercato gratuito per le famiglie in difficoltà della Caritas diocesana di Roma realizzato in collaborazione con le parrocchie del Settore Sud della Diocesi e con il Municipio XII. Intervengono monsignor Paolino SCHIAVON, vescovo ausiliare di Roma,  il presidente del Municipio XII, Pasquale CALZETTA, e il direttore della Caritas, monsignor Enrico FEROCI.
Ore 17.30: Via Duilio Cambellotti, 11 – Municipio VIII Il sindaco, Gianni ALEMANNO, incontra i cittadini di Tor Bella Monaca presso la sede dell’VIII Municipio per confrontarsi sul piano di rigenerazione urbana del quartiere. Partecipano l’assessore al Patrimonio, alla Casa e ai Progetti speciali, Alfredo ANTONIOZZI, l’assessore all’Urbanistica, Marco CORSINI, l’assessore ai Lavori pubblici e alle Periferie, Fabrizio GHERA, il presidente dell’VIII Municipio, Massimiliano LORENZOTTI, e l’architetto Leon KRIER. Prima dell’incontro il Sindaco visita il punto d’ascolto di via Amico Aspertini 393.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasporto aereo: altri aumenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 ottobre 2009

Altri tre euro a carico dei consumatori in partenza dallo scalo di Malpensa e da Fiumicino e uno o due euro per quelli in partenza dagli aeroporti minori. Questa la risposta del Governo agli innumerevoli disagi subiti dai passeggeri del trasporto aereo. Un’altra “tassa” occulta a carico dei passeggeri – dichiara Paolo Landi, Segretario Generale Adiconsum – senza alcun beneficio immediato per i disagi subiti. Una tassa inaccettabile – continua Pietro Giordano Segretario Nazionale di Adiconsum – per uno sviluppo del trasporto aeroportuale tra Malpensa e Fiumicino entro il 2040, cioè fra trent’anni Adiconsum ripropone le proprie proposte per risolvere i problemi dei viaggiatori del trasporto aereo: •conferire reale potere di Authority del Trasporto aereo all’Enac • prevedere sanzioni certe e con effettivo potere deterrente nei confronti delle compagnie aeree, e non multe simboliche ed una tantum • costituire un Fondo Bilaterale mutualistico, con Associazioni dei consumatori e Associazioni delle Aziende del volo e del turismo, sotto il controllo dell’Enac, cui far confluire le multe comminate alle compagnie aeree e alle aziende aeroportuali inadempienti per risarcire prontamente le vittime dei disservizi• fare obbligo a tutte le compagnie aeree di concordare con le Associazioni dei consumatori la “Carta della qualità dei servizi” da consegnare al passeggero unitamente al biglietto aereo• prevedere la gestione congiunta Associazioni Consumatori-Aziende del volo dei reclami e delle conciliazioni dei contenziosi in sede pre-giudiziale. Adiconsum afferma che non è possibile continuare a finanziare solo con soldi pubblici i disservizi delle compagnie aeree e delle società di handling, magari gestite da grandi aziende private come la Benetton. Basta con la privatizzazione dei ricavi e la “socializzazione” delle perdite!

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trasporto aereo, diritti dei passeggeri disabili

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 aprile 2009

Entra in vigore l’8 aprile 2009 il decreto legislativo n.24 del 24 febbraio 2009 (GU del 24/3/2009) che detta una specifica disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del Regolamento (CE) n. 1107/2006, relativo ai diritti dei disabili nel trasporto aereo.  Queste, in sintesi, le disposizioni: è vietato rifiutare l’imbarco o una prenotazione per un volo per motivi di disabilità o di ridotta mobilità; è obbligatorio informare il pubblico sulle norme di sicurezza applicate al trasporto di persone con disabilità nonché sulle eventuali restrizioni al loro trasporto; è obbligatorio informare, dopo la partenza del volo, il gestore dell’aeroporto di destinazione (qualora sia situato nel territorio di uno Stato membro al quale si applica il Trattato) circa il numero di persone con disabilità presenti sul volo che richiedono assistenza in modo da adottare tutte le misure necessarie. È obbligatorio designare in modo chiaro i punti di arrivo e di partenza all’interno e all’esterno del terminal, mettendo a disposizione dei disabili le informazioni di base sull’aereoporto. Vettore aereo e gestore aeroportuale devono garantire la presenza di personale adeguato alle esigenze dei disabili e provvedere all’opportuna formazione di tutto il personale che lavora in aeroporto. Le violazioni, accertate dall’ENAC (Ente nazionale per l’aviazione civile), comportano sanzioni da cinquemila a centoventimila euro

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »