Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘traveller’

Traveller italiani e viaggi d’affari in Paesi considerati rischiosi

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 marzo 2019

In Italia il 19% dei viaggiatori si è ritrovato a vivere situazioni pericolose durante i viaggi di lavoro nell’ultimo anno.
Il 50% dei business traveller italiani e di quelli europei prenderebbe in considerazione l’idea di non partire per destinazioni considerate pericolose sulla base della loro percezione del luogo o delle linee guida definite dai loro governi. Inoltre, il 19% a livello italiano e il 17,6% a livello europeo ha affermato di essersi trovato molto vicino a una situazione critica negli ultimi 12 mesi durante un proprio viaggio d’affari. Questi sono i dati presentati da SAP Concur nella ricerca “Concur Locate Research” che ha analizzato le abitudini di viaggio di 1050 business traveller italiani e 7395 a livello europeo nel corso dell’ultimo anno. Se gli avvertimenti dei Ministeri del turismo dei paesi europei venissero presi alla lettera, questo denoterebbe una situazione molto preoccupante per i business traveller su scala globale. Si evidenziano per esempio diversi pericoli in Turchia, dai disastri naturali al furto di passaporti; mentre i viaggiatori diretti in Cina vengono messi in guardia per le controversie commerciali che possono portare all’arresto. La preoccupazione riguardante i viaggi si può facilmente spiegare se si tiene conto che in Italia un business traveller su cinque (il 21,5%) ritiene che il proprio datore di lavoro non sarebbe in grado di fornire alcun supporto in caso di grave pericolo. Le organizzazioni non sarebbero dunque in grado, secondo gli intervistati, di comunicare in modo tempestivo in situazioni di pericolo o riportare in patria i propri dipendenti.I risultati della ricerca sono un’ulteriore prova che i datori di lavoro devono sempre più assicurare di applicare le migliori procedure di sicurezza possibili per i propri dipendenti. In caso di fallimento dei doveri di diligenza imposta alle organizzazioni si avrebbero ripercussioni sia nell’attrarre che nel trattenere i talenti all’interno delle aziende. Nonostante ciò, in generale, in Europa, i datori di lavoro stanno dimostrando una crescita di interesse al tema rispetto ai dati evidenziati da Sap Concur l’anno scorso. Il 39,4% dei viaggiatori italiani che hanno preso parte alla ricerca, ritiene che la loro società si stia impegnando in modo serio verso un miglioramento delle proprie policy in materia di viaggi di lavoro; il 22% ritiene invece che la propria organizzazione si mantenga neutra sul tema. Massimo Tripodi, Country Manager di Sap Concur Italia, ha commentato “Senza le giuste tecnologie le organizzazioni lascerebbero i loro dipendenti completamente alla cieca mentre sono in viaggio all’estero, senza sapere dove siano in un determinato momento. Le organizzazioni hanno bisogno di una soluzione che riesca ad avere traccia delle eventuali minacce e che permetta loro di localizzare, contattare e offrire assistenza ai loro dipendenti in caso di situazioni pericolose, che si tratti di una perdita del passaporto, un’emergenza sanitaria o fatti gravi come disastri naturali.” Questa ricerca mette in luce non solo la necessità di un impegno continuo e sempre maggiore di diligenza da parte delle imprese, ma anche gli effetti che si verificano se le società non si impegnano in tal senso. Le organizzazioni non possono dunque rimanere appoggiate sugli allori; devono continuare ad evolversi e adattarsi in questo mondo incredibilmente connesso e mutevole.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dublino nominata destinazione di viaggio top per il 2018 da National Geographic

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 dicembre 2017

traveller.jpgDublino è stata selezionata come una delle 21 destinazioni del Best of the World del National Geographic Traveler per il 2018. Il processo di selezione è avvenuto attraverso un numero eccezionale di nomination provenienti da una rete mondiale di giornalisti, editori ed esploratori della pubblicazione. Con i voli diretti Aer Lingus è semplicissimo raggiungere la capitale, direttamente da http://www.aerlingus.com, è possibile acquistare i biglietti e scoprire le migliori offerte. Dublino, capitale con un’importante storia, ricca di cultura ma allo stesso tempo estremamente vivace, giovane e frizzante, è una città poliedrica che sa incontrare i gusti di tutti i visitatori grazie all’ampia offerta di eventi, quartieri innovativi completamente riqualificati, tour originali e dintorni tutti da scoprire. Infatti, in pochi minuti, è possibile lasciarsi alle spalle la frenesia della città per immergersi in uno scenario dominato da villaggi pittoreschi a picco sul mare e costellati da immacolate spiagge deserte.
Perché visitare Dublino nel 2018? Ecco alcuni buoni motivi per pianificare la prossima vacanza nell’Isola di Smeraldo:
1. Prelibatezza gastronomiche. La purezza dei prodotti naturali dell’Isola l’ha resa una delle destinazioni gastronomiche più rinomate d’Europa. Gustarle è semplice nei migliori ristoranti della città, pub o durante i festival e gli itinerari gastronomici che si svolgono tutto l’anno.
2. Musica tradizionale e contemporanea. Dublino ha un’eredità musicale davvero epica. Città natale di grandi artisti come gli U2, Thin Lizzy, Sinead O’Connor, i Kodaline, The Chieftains e The Dubliners, passeggiando per le strade acciottolate del Temple Bar, è facile scoprire come a Dublino la musica sia una passione condivisa.
3. Dublino è la patria della “black stuff” dove alla Guinness Storehouse è possibile seguire le varie fasi della produzione della famosa birra e godere della vista panoramica della città dal famoso Gravity Bar.
4. Phoenix Park. Appena fuori dalla città si trova il parco cittadino più grande d’Europa, che ospita lo zoo di Dublino e il suo spettacolare branco di daini.
5. Dublino è casa del pub più antico di Irlanda, the Brazen Head risalente al 1198 e anche sede del pub più piccolo del mondo, The Dowson Lounge.
6. Il Trinity College è la sede dove hanno studiato artisti del calibro di Oscar Wilde, Jonathan Swift e Jack Gleeson. Il campus ospita il Book of Kells, uno splendido manoscritto miniato dai primi cristiani.
7. Passeggiate nel cuore e nell’anima di Dublino a cura di Stroll. La sua cultura, la sua storia e la sua grande personalità la rendono una città infinitamente interessante da esplorare a piedi.
8. DNA: itinerario a nord di Dublino in 12 tappe. DNA è un affascinante nuovo itinerario che si snoda a nord del fiume Liffey e tocca numerosi luoghi d’interesse, che sono spesso la chiave per entrare nel cuore di Dublino e per scoprire il vero carattere della città e della sua gente, in breve il suo DNA.
9. a/r Dublino: mete in giornata. A un tiro di schioppo c’è il mare, una natura rigenerante e tanti villaggi da scoprire.
Per organizzare al meglio la permanenza in Irlanda e scoprire informazioni utili basta visitare il sito http://www.irlanda.com che fornisce tutte le informazioni necessarie per scoprire e vivere le città irlandesi. Altre interessanti informazioni si possono trovare anche su Youtube, Facebook e Instagram. Aer Lingus offre voli annuali e stagionali dall’Italia per raggiungere la città irlandese di Dublino, le città americane di New York, Boston, Chicago, Los Angeles, Miami, Hartford, Seattle e la città canadese di Toronto. (foto: traveller)

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »