Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Posts Tagged ‘treni’

Scontro tra treni nel Salento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 giugno 2017

scontro ferroviarioBari. La tragedia sfiorata nel Salento, riporta ai tristi giorni dello scontro ferroviario di Corato. Sembra una tragica replica di una questione d’affrontare in modo ampio, serio e approfondito. Per questo non posso condividere la caccia alle streghe che i soliti populisti della mobilità ferroviaria hanno scatenato dopo l’incidente tra i due treni delle Ferrovie Sud Est sulla tratta Lecce-Otranto. Siamo alle solite. Da qualche parte della Puglia si piange o si soffre e qualcuno specula per ritagliarsi un consenso adulterato dall’emergenza. L’assessore Giannini non è il colpevole, ma è il ritardo accumulato negli anni, nell’ammodernamento della rete ferroviaria, il vero imputato.
I processi, tuttavia, non si fanno sui giornali o con i lanci di agenzia, ma programmando una seria politica della mobilità ferroviaria regionale, non più da considerarsi figlia di un dio minore, ma parte integrante del sistema viario pugliese. Il lavoro avviato dalla giunta regionale e dall’assessore Giannini sul rilancio della rete ferroviaria pugliese non può finire sotto esame di qualche processo mediatico, frettolosamente istruito dalle opposizioni, ma dev’essere valutata nell’obiettivo di creare un sistema integrato gomma-ferro che, come è ovvio, non avviene in tempi rapidi, ma ha bisogno di concertazione, collaborazione, progettazione, per questo non servono indici puntati, ma lavoro puntuale e pianificazione degli interventi per rendere la rete ferroviaria sicura ed evitare tragedie come quella registrata in Salento. (n.r. Ciò che ci sorprende in questo comunicato è che si continua a parlare di “rilancio della rete ferroviaria pugliese” come se si trattasse di un problema dei giorni nostri dimenticando, e speriamo in buona fede, che queste stesse parole sono state usate in più riprese negli anni passati. Per chi ha buona memoria si tratta di una colossale beffa sulla pelle dei morti di ieri e dei feriti di oggi. Su tutto ciò i media fanno bene a parlarne).

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Addio al TGV, l’alta velocità francese cambia nome: arriva inOUI

Posted by fidest press agency su domenica, 4 giugno 2017

in ouiSNCF mira ad attrarre 15 milioni di nuovi clienti entro il 2020. E lo fa puntando sulla differenziazione dell’offerta. I viaggiatori potranno scegliere tra due offerte di alta velocità ben differenziate e complementari, grazie a Voyages-sncf.com. Entrambe fanno una promessa chiara: da un lato, OUIgo, l’essenza dell’alta velocità a basso prezzo, con l’obiettivo di raggiungere il 25% del traffico francese dell’alta velocità nel 2020.
Dall’altro, TGV – presto ribattezzato in inOUI – il viaggio per eccellenza, che unisce confort, servizio e connettività e che, per il 2020, si prefigge di raggiungere una percentuale di soddisfazione dei clienti del 95%.
Rachel Picard ha dichiarato: «inOUI è sia un elemento rivelatore della trasformazione in atto nella nostra azienda, sia un acceleratore di tutti i progetti futuri, oltre ad essere, ovviamente, un progetto manageriale per i nostri 20.000 collaboratori che lavorano quotidianamente per fare evolvere questo servizio per i nostri clienti».
inOUI: 3 progetti distintivi che verranno realizzati sulle varie destinazioni entro il 2020 con:
Il digitale: Internet a bordo, per restare connessi per tutto il viaggio e beneficiare di nuovi servizi e contenuti digitali
Il servizio a bordo: grazie al controllo del biglietto al binario e ai nuovi strumenti di interfaccia con il cliente, il capotreno può dedicare più tempo ai clienti e gestire il rapporto con loro in modo più personalizzato.
Il parco rotabile: la livrea bianca, moderna ed elegante, rende palpabile il miglioramento del confort all’interno delle vetture nuove e di quelle rinnovate, permettendo di armonizzare il parco veicoli TGV.
La promessa fatta ai clienti verrà attuata progressivamente nell’arco di 30 mesi, linea dopo linea, a cominciare dal 2 luglio sulla tratta Parigi-Bordeaux, che realizzerà per la prima volta questo nuovo contratto esperienziale. In successione, dal 2017, questi cambiamenti diverranno realtà sulle linee Parigi-Lione e Parigi-Lilla. Nel 2017, già un terzo dei viaggiatori potranno vivere questa nuova esperienza di viaggio. (foto: inoui)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza treni in Lombardia: Approvata mozione urgente del M5S

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 febbraio 2017

TRENO“Dopo i drammatici fatti di cronaca, abbiamo ritenuto doveroso portare in Aula del Consiglio Regionale una mozione urgente per chiedere la revisione del Piano sulla Sicurezza dei treni regionali. Sinora quello approntato dalla Giunta Maroni non ha funzionato ed il motivo è che è stato improntato agendo sulla “percezione” della sicurezza e non sulla sicurezza reale. Basti pensare che la Giunta Maroni ha sprecato 2,2 milioni di euro per assumere 150 “assistenti alla clientela” impropriamente denominati “vigilantes”, facendo solo propaganda. Solo grazie alle azioni del M5S che, dal 2015 ad oggi, ha depositato una serie di interrogazioni e mozioni, la Giunta ha iniziato ad assumere guardie giurate armate ma non le ha disposte equamente su tutte le tratte ferroviarie, in assenza di una ricognizione mirata delle linee a rischio. Con l’impegno assunto oggi con la nostra mozione, speriamo che stavolta sia la volta buona per dare concretezza alle nostre proposte e ad un vero Piano di Sicurezza che non sia basato sulla militarizzazione dei treni e delle stazioni, ma su un rafforzamento della Polfer. La Giunta si è impegnata infatti a portare la questione sicurezza sui treni alla Conferenza Stato-Regioni per chiedere uno stanziamento straordinario che garantisca maggiori risorse e strumentazioni alla POLFER che ha subito poderosi e vergognosi tagli dal Governo Centrale. In Lombardia, le 590 unità, che includono funzionari e dirigenti, non sono certamente sufficienti a presidiare treni e stazioni.”, così Iolanda Nanni, capogruppo del M5S Lombardia e prima firmataria della mozione. “La mozione del M5S chiede di lavorare su obiettivi concreti: impegna la Giunta a fare una ricognizione puntuale delle linee a rischio e ad intensificare i controlli su tutte le tratte pendolari con la presenza di guardie giurate sui treni notturni e delle fasce orarie a scarsa frequentazione. Inoltre, impegnamo la Giunta a sollecitare TRENORD a stanziare ulteriore risorse per il rinnovo dei treni e delle stazioni con installazione di telecamere e l’introduzione di dispositivi di allarme. Ma non basta: di notte e nelle ore di scarsa presenza di utenti va attivata la chiusura delle carrozze, concentrando l’utenza in poche carrozze di testa. Occorre un’inversione di marcia anche sulle stazioni lombarde, oggi sempre più abbandonate, lasciate senza presidi, diventano luogo di spaccio e di atti vandalici e degrado”, conclude Nanni.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scontro treni: Investimenti sbilanciati

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 luglio 2016

ferrovie“Troppi sono i treni che viaggiano su tratte monobinario la cui sicurezza è affidata a collegamenti telefonici. Il governo avrebbe dovuto assegnare le competenze sulla sicurezza dei viaggiatori nelle linee regionali all’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria, compresa la tratta pugliese interessata alla tragedia, la Conferenza Stato Regioni si era espressa positivamente chiedendo ovviamente la copertura dei costi previsti. Ma il governo ha fatto spallucce e non ha dato corso all’iter prendendosi una gigantesca responsabilità. Da troppi anni sono troppi gli investimenti sulla linea business: due ore per raggiungere Milano da Roma, due giorni per raggiungere la Puglia, la Basilicata, la Calabria, la Sicilia. Questo divario Nord-Sud dev’essere eliminato, così come deve essere cancellato il divario sociale tra viaggiatori facoltosi e pendolari. Che ci sia anche più confort per gli utenti business, ma l’efficienza e la sicurezza devono essere identiche per i ricchi come per i poveri, per i settentrionali come per i meridionali. Lo Stato deve finanziare l’ammodernamento delle infrastrutture del trasporto locale su ferro perché le Regioni non sono in grado di provvedervi e deve immediatamente trasferire i doveri di sicurezza all’agenzia nazionale. E questo è l’unico antidoto possibile alle tragedie”. È quanto ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli intervenendo in aula sull’informativa del ministro dei Trasporti Graziano Delrio.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Viaggi in treno: nuovo bonus Trenitalia per ritardi oltre 30 minuti

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2015

TRENODal 1 Marzo 2015 ai viaggiatori di treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca che subiscono ritardi all’arrivo superiori a 30 minuti (tra 30 e 59 minuti, per l’esattezza) è riconosciuto un bonus pari al 25% del prezzo del biglietto spendibile per viaggi successivi.
Il bonus può essere chiesto trascorsi 3 giorni dalla data del viaggio e fino a 12 mesi dopo, presso qualsiasi biglietteria, presso l’agenzia di viaggio di acquisto o tramite il sito in caso di acquisti online.
Sul sito Trenitalia si può accedere a tutte le informazioni con un nuovo link diretto presente in home page (voce “indennità per ritardo”). Sono queste le principali novità che Trenitalia ha introdotto nel rispetto degli impegni presi a seguito di un procedimento istruttorio messo in atto dall’Autorità garante per la concorrenza ed il mercato (Antitrust), che ha rilevato carenze nelle procedure di indennizzo a fronte di ritardi. L’altra promessa mantenuta è l’introduzione della possibilità di fruire delle indennità di ritardo (vedi sotto) anche in caso di acquisti contestuali di più biglietti per un unico viaggio, in combinazione tra loro o con uno o più servizi di trasporto regionale (es.biglietto Frecciarossa+biglietto per prosecuzione viaggio con altro Frecciarossa o con un regionale). In questi casi, dove si parla di “biglietto globale” e “biglietto globale misto, l’indennità scatta sul prezzo complessivo, ma è fruibile solo se l’acquisto è avvenuto online.Si ricorda infatti che per ritardi all’arrivo superiori ai 60 minuti il passeggero può scegliere di effettuare il viaggio o proseguirlo chiedendo il rimborso parziale del biglietto (indennità di ritardo), in queste misure:
– se il ritardo è compreso tra i 60 e i 119 minuti: rimborso del 25%;
– se il ritardo è pari o superiore ai 120 minuti: rimborso del 50%.
sia con rilascio di un bonus per l’acquisto entro 12 mesi di un nuovo biglietto sia per contanti o riaccredito sulla carta utilizzata per l’acquisto.(Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi treni alla metropolitana di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 maggio 2012

Roma «Saranno diciassette, due più del previsto, i nuovi treni in servizio sulle linee B e B1 della Metropolitana. La gara per la fornitura dei convogli indetta dal Dipartimento Mobilità e Trasporti si è infatti conclusa con un risparmio di circa diciassette milioni di euro rispetto all’investimento preventivato, cifra che l’Amministrazione capitolina ha deciso di utilizzare immediatamente per l’acquisto di ulteriori due convogli rispetto ai quindici iniziali. La fornitura comprende anche cinque anni di manutenzione programmata e circa sette milioni di euro di materiali di ricambio. L’acquisto dei nuovi convogli, nonostante un momento assai delicato per quanto riguarda il reperimento di risorse, conferma il grande lavoro che l’Amministrazione sta facendo per rinnovare le infrastrutture del trasporto pubblico e offrire ai cittadini un servizio che abbia standard qualitativi sempre più alti». Lo dichiara Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi treni per il servizio regionale del Lazio

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Italiano: Locomotiva gruppo 691 delle Ferrovie...

Italiano: Locomotiva gruppo 691 delle Ferrovie dello Stato, conservata al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano (Photo credit: Wikipedia)

«L’annuncio fatto dall’Amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, sui nuovi treni in arrivo per il servizio regionale del Lazio è apprezzabile e deve essere registrato come un fatto assai positivo. L’auspicio è che, dopo avere provveduto al materiale rotabile, si faccia altrettanto sul fronte delle infrastrutture. Roma, città nella quale transita il 70% del trasporto pubblico locale della regione, necessita del completamento dell’anello ferroviario. Per finire l’opera manca un solo chilometro e l’Amministrazione capitolina ha già provveduto a sgomberare le aree che insistono in quella zona, in modo che i lavori possano partire immediatamente. La chiusura dell’anello doterebbe Roma di quella metropolitana di superficie che fungerebbe da raccordo tra tutti i quadranti della città e renderebbe ancora più efficace l’intermodalità del trasporto pubblico». Lo dichiara Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trenitalia e soppressione treni

Posted by fidest press agency su domenica, 23 ottobre 2011

Trenitalia IC Plus at Milan Central Station

Image via Wikipedia

Dichiarazione dell’On. Mario LOVELLI (PD): “E’ sempre più preoccupante la scelta di Trenitalia di ridimensionare con interventi continui l’offerta dei servizi ferroviari sul territorio, a cominciare dagli Intercity Torino-Genova e dai collegamenti regionali, rispetto ai quali la Giunta regionale è apparsa succube dei tagli di risorse imposti dalla manovra del Governo Berlusconi.
Ora si aggiunge anche la decisione di sopprimere i vagoni letto sui treni notturni che, oltre a penalizzare fortemente l’utenza interessata dai collegamenti fra il Nord e il Sud dell’Italia, avrà ripercussioni negative sui lavoratori del comparto che denunciano il rischio di licenziamento per oltre 800 persone (di cui 63 solo in Piemonte) addette ai servizi di manutenzione, accompagnamento e pulizie. Ho chiesto oggi in aula alla Camera un immediato intervento del Governo e l’audizione di Trenitalia e delle organizzazioni sindacali nelle commissioni competenti. Bisogna che si chiarisca se Trenitalia stia rispettando gli obblighi di servizio pubblico per i collegamenti a media e lunga percorrenza sul territorio nazionale derivanti dal contratto in essere con oneri a carico dello Stato e come vengano garantite le clausole sociali nei confronti dei lavoratori con i nuovi appalti che riguardano anche il lotto internazionale Venezia-Parigi-Venezia, gestito da Trenitalia in joint venture con la società francese Veolia, fra l’altro tagliando fuori Torino. E’ ora di smetterla di prendere in giro pendolari, passeggeri e lavoratori del servizio ferroviario: non si possono risanare i bilanci solo sulle loro spalle”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Treni che ci interpellano

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2011

Gattatico (Re) 25 giugno alle ore 17, 00 Museo Cervi – Mostra d’arte di Attilio Braglia – Treni che ci interpellano. In questa sua originalissima mostra personale dedicata al Museo Cervi i Treni, raffigurati in estese composizioni figurative, sono il veicolo dal quale i volti diversi di una umanità variegata ci guardano. | I loro sguardi escono dai confini del quadro, ora ammiccanti ora assorti a contemplare un punto lontano, restituendoci tutta la complessità di una vita (la loro ma anche la nostra) che ci interpella sul viaggio della specie umana, sul senso di quel viaggiare, sulla memoria che ci costituisce. | Dietro ogni figura, che noi spettatori guardiamo, c’è come il sospetto di storie segrete, a volte inquietanti, soltanto vagamente intuibili. Figure, volti, corpi, posture che intrecciano momenti di sognati fatti di cronaca, citazioni da quadri barocchi, sorprendenti presenze mitologiche, poi anche elementi minerali, meccanismi, scorci urbani o geometrici che vi si sovrappongono per rispecchiamento. | Il Treno diventa così metafora, e l’occasione per guardare uno spaccato di contemporaneità e una condizione umana di cui solo all’apparenza siamo spettatori, essendo noi stessi parte di quella condizione e viaggiatori sul quel treno. E’ in quella situazione di assorta speranza che alla fine avvolge tutti, viaggiatori e spettatori, che si delinea la speranza di recupero di senso, di rinnovata attesa di futuro che emerga dalle contraddizioni del presente. La mostra sarà visitabile nelle mattine di martedì, martedì, mercoledì, giovedì dalle ore 9 alle ore 13; nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 13; dalle ore 15 alle ore 19. Rimarrà chiusa tutti i lunedì feriali.
Attilio Braglia, artista reggiano assai noto, lavora improntando le sue opere al cosiddetto ‘realismo esistenziale’: scavando nella realtà ambientale ma anche interiore della vita delle persone esse si presentano come dei “diari di vita”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

A Palermo ritardano 100 treni su 100

Posted by fidest press agency su sabato, 26 febbraio 2011

“La situazione dei trasporti in Sicilia non è grave come appare, è peggio. Probabilmente il nostro Governo non ha piena conoscenza della geografia e, del resto, la Gelmini la considera materia irrilevante, per cui bisogna spiegare pazientemente che la Regione è estesa per chilometri e chilometri, che le distanze fra paesi e città di una qualche rilevanza sono ingenti e che difficilmente possono essere percorse da chi non fruisce di un elicottero privato”. Polemica e preoccupazione nelle parole di Lara Cardella, responsabile per la Sicilia dell’Italia dei Diritti, a commento degli allarmanti dati emersi circa la condizione del trasporto ferroviario nel palermitano e nella regione siciliana. La totalità dei treni, sia in arrivo da altre località sia interregionali, ritardano in media 30 minuti e a farne le spese sono gli utenti, disperati ma ormai quasi rassegnati ad un disservizio che influisce negativamente sulla loro vita quotidiana. “Sarebbe bene, inoltre, – analizza l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – che i nostri governanti saggiassero la qualità delle strade per rendersi conto della fortuna che hanno a non essere denunciati dai cittadini per i danni inferti alle proprie  autovetture da dossi, crepe, frane improvvise, ristrutturazioni perennemente in corso che, si sa, qualche bene apportano a chi se ne fa carico senza naturalmente che ciò comporti una fine entro meno di un lustro”. Il poco invidiabile primato, stando ai rilevamenti effettuati dal 10 gennaio al 5 febbraio di quest’anno, va alla tratta Palermo – Messina con un ritardo medio di 25 minuti. Secondo posto per la Palermo – Agrigento. Altrettanto allarmante il numero di convogli ferroviari soppressi e tutte le conseguenze che ciò genera. “I treni sono in ritardo, gli autobus hanno orari disagevoli – dichiara la Cardella – e chi usa i propri mezzi lo fa con il rischio di trovarsi nel bel mezzo della strada a cercare aiuto da altri solidali automobilisti. In tutto ciò pare chiaro quanto possa interessare ai Siciliani di un ponte che li colleghi al continente. Forse sarebbe meno dispendioso per tutti , e più utile per i cittadini,  fornire ad ogni abitante un jet privato. O organizzare dei rally con in palio la vita dei partecipanti. Perché – chiosa – forse lor signori non sanno che, in queste strade, si muore. Senza bisogno di essere sotto effetto di droghe, alcool o alta velocità”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Psychoboy54

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Milano fino al 26 febbraio 2011, si terrà a, presso la Galleria SpaziArti di Corso Buenos Aires 23, una mostra personale di Francesco Barberini, altrimenti conosciuto come Psychoboy54, un giovane artista di Parma. In questa mostra verranno esposti diversi dipinti e disegni, realizzati con uno stile che ricorda molto i graffiti che siamo abituati a vedere in giro sui muri, sui treni e sulle metropolitane delle nostre città.
Francesco Barberini è nato a Parma nel 1981 e si è diplomato nel 2000 presso l’istituto d’arte Toschi; subito dopo ha cominciato a lavorare presso un’agenzia di grafica pubblicitaria. Di sicuro importante per lui è stato un soggiorno di sette mesi a Barcellona. Ha fondato poi con alcuni amici un gruppo d’arte chiamato i Koalaz. Ha partecipato a numerosi premi ed esposizioni nazionali, sia singolarmente sia insieme ad altri artisti o gruppi.  Al momento vive e lavora a Parma. Orario: lun-sab dalle 17 alle 19.30 Ingresso libero (Psychoboys)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Treni italiani? Sporchi, cari e in ritardo

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 febbraio 2011

Sporchi, cari e mai puntuali? Per molti italiani è proprio così, ma offrono anche vantaggi da non sottovalutare. Stiamo parlando dei treni del nostro Paese, così come vengono visti dagli italiani secondo un’indagine condotta dall’istituto di ricerca Nextplora per l’Osservatorio sui servizi di LINEAR Assicurazioni, la compagnia on line del gruppo Unipol.  Agli oltre mille intervistati a livello nazionale è stato infatti chiesto se e perché preferiscono utilizzare il treno per i propri spostamenti, lasciando in garage l’auto; ecco cosa emerge. Il 27% del campione pensa che affidarsi al treno permetta di evitare lo stress che la guida comporta (problema in particolare avvertito dal 31% degli over 45, contro il 19% dei ragazzi) mentre per 21% il viaggio in treno è sinonimo di tempo libero a disposizione, magari passato a leggere, ad ascoltare musica o navigando su Internet con il proprio portatile o smartphone. Una nota curiosa viene data dal diverso utilizzo del tempo a disposizione tra Nord e Sud: se nell’area Nord-Est il 13% degli intervistati preferisce il treno al posto dell’auto perché permette di lavorare durante il viaggio, solo il 4% degli abitanti del Sud lo ritiene un valore positivo: in compenso un buon 25% sfrutta il tempo per rilassarsi, cosa che fa solo il 13% degli intervistati a Nord-Est.  Tra i possibili vantaggi, invece, la riduzione dell’inquinamento non sembra ancora essere una motivazione così forte da preferire il treno alla propria macchina (solo l’11% lo ritiene un plus), nonostante gli sforzi comunicativi in questa direzione, così come solo il 5% del campione nazionale ritiene di sentirsi più protetto su di un vagone che alla guida di un’auto. Convinzione abbastanza singolare, dal momento che i treni risultano essere tra i mezzi più sicuri al mondo. Secondo Detr Research infatti, a detenere la corona del mezzo di trasporto più pericoloso è la motocicletta, seguita a breve distanza dall’auto; un grande distacco è dato invece da aerei e treni, che si attestano rispettivamente all’ultimo e al penultimo posto in quanto a pericolosità.  Nonostante l’utilizzo dei nostri convogli possa avere anche i suoi lati positivi, la ricerca di LINEAR Assicurazioni conferma tuttavia ciò che comunemente si percepisce quando si parla di treni: troppi sono i disservizi di cui ci si lamenta.
Al primo posto, a pari merito, un intervistato su tre (31%) ha risposto che vagoni sporchi e ritardi cronici sono le principali mancanze riscontrate, seguiti dagli elevati costi dei biglietti (18%). Andando più nel dettaglio, se la mancanza di igiene è rilevata in misura maggiore dagli abitanti del Nord Italia (38%), sono i giovani dai 18 ai 24 anni (27%) a ritenere che i costi dei biglietti siano esorbitanti, soprattutto, a loro dire, alla luce del servizio offerto. Inoltre, ad essere più sensibili alla variabile prezzo risultano essere gli uomini (22% contro il 15% delle donne).
LINEAR Assicurazioni è la compagnia del Gruppo Unipol specializzata nella vendita di polizze auto su internet (www.linear.it) e al telefono (800.11.22.33). Dal 1996 la Compagnia ha l’obiettivo primario di offrire direttamente un servizio di qualità ad un prezzo fortemente competitivo. Linear è la Compagnia della “Tribù del rispetto”: rispetto reciproco tra assicurati e assicuratori, rispetto di procedure agili, rispetto di tempi di liquidazione, rispetto di ogni singola esigenza, rispetto del risparmio, rispetto delle promesse fatte.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La bellezza d’Italia viaggia sui treni”

Posted by fidest press agency su giovedì, 3 febbraio 2011

Giovedì 3 febbraio alle ore 12 presso la Stazione Termini di Roma (ingresso da via Giolitti, 1 – Sala Conferenze presso binario 24), il Ministro Renato Brunetta partecipa alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “La bellezza d’Italia viaggia sui treni”, organizzata dalla Fondazione FMR-Marilena Ferrari in collaborazione con il Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione e il Gruppo Ferrovie dello Stato, con le storiche riviste FMR sui treni dell’Alta Velocità di FS per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia.  Alla conferenza stampa, che si svolgerà oltre al Ministro Brunetta interverranno l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti e Marilena Ferrari, Presidente della Fondazione FMR-Marilena Ferrari.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: gara per i treni linea B1

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 dicembre 2010

Metro of Rome, Line B, station Garbatella.

Image via Wikipedia

La Giunta capitolina, su indirizzo dell’assessore alle Politiche della Mobilità, Sergio Marchi, ha approvato oggi l’indizione della procedura di gara per  l’acquisto dei 15 nuovi convogli che andranno a coprire il servizio sulla  nuova Linea B1 della Metropolitana di Roma. L’importo complessivo dell’acquisto, pari a 150 milioni di Euro, è già coperto dall’assestamento di  bilancio 2010.«L’acquisto dei nuovi treni – spiega Marchi – andrà a migliorare la qualità del servizio della Linea B, che potrà così contare complessivamente su 23 treni di nuova generazione».«Si tratta – conclude Marchi – di una buona notizia per la cittadinanza, che conferma la ferma volontà di questa amministrazione di procedere a un profondo rinnovamento e potenziamento del Trasporto Pubblico Locale».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Treni e rimborsi: scheda pratica dell’Aduc

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 dicembre 2010

Trenitalia proprio in questi giorni in cui 20 centimetri di neve hanno bloccato Firenze, la Toscana e non solo, con la conseguente soppressione di quasi tutti i treni ha dato dimostrazione della sua mancanza di efficienza. Sara’ bene quindi, visto che l’amministratore delegato di questa azienda ha gia’ messo le mani avanti rispetto a ventilati rimborsi, ricordare le regole dello stesso gestore.
Per quanto prevede il Regolamento CE 1371/200, nonche’ le condizioni di trasporto di Trenitalia, nel caso di viaggio annullato o ritardato di piu’ di un ora e’ possibile: – chiedere il rimborso integrale del biglietto se il viaggio non viene effettuato; – chiedere rimborsi parziali del biglietto se il viaggio viene comunque effettuato o proseguito (del 25% se il ritardo e’ compreso tra i 60 e i 119 minuti e il 50% se il ritardo e’ pari o superiore ai 120 minuti) Si deve inoltre ricevere gratuitamente:
– pasti e bevande in quantita’ ragionevole rispetto ai tempi di attesa (se disponibili in stazione o sul treno); – sistemazione in albergo con trasporto compreso, qualora sia necessario un soggiorno di una o piu’ notti; – se il treno e’ bloccato sui binari, il trasporto fino alla stazione ferroviaria o ad un punto di partenza alternativo o (a seconda del caso) alla destinazione finale del servizio. Il trasporto  alternativo deve essere offerto in tutti i casi in cui il viaggio in treno non possa proseguire (stante il ritardo minimo di 60 minuti). Tutte le modalita’ da seguire per richiedere i rimborsi sono riportate su questa scheda pratica curata da Rita Sabelli, responsabile Aduc per l’aggiornamento normativo: http://sosonline.aduc.it/scheda/treni+diritti+dei+passeggeri+regole_18518.php

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma metro B: treni con aria condizionata

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 agosto 2010

«Nel pieno rispetto dei tempi, da lunedì prossimo, entreranno in funzione sulla Linea B della metropolitana di Roma il settimo e l’ottavo treno Caf, portando a 8 il numero dei treni dotati di aria condizionata in servizio sulla Metro B contro lo zero assoluto trovato da questa Amministrazione, insediatasi a maggio 2008». È quanto dichiara l’assessore alle Politiche della Mobilità del Comune di Roma, Sergio Marchi. «Rispetto alla Roma Lido – precisa l’Assessore – e ad alcune notizie apparse su un noto quotidiano romano in merito alla manutenzione straordinaria delle ‘Frecce del Mare’, come già ricordato da una nota del gestore,  Atac Spa, il servizio è pienamente garantito con 6 treni Caf e altri 5 treni, di cui tre TF500 e  due MR600».  «Anche in questo caso – spiega Marchi – oltre il 50% della linea, 6 treni su 11, è oggi dotato di aria condizionata mentre le prime due ‘Frecce del Mare’ ripristinate saranno nuovamente immesse in esercizio entro la fine del mese di settembre. Restauro che mancava dal 2005 – sottolinea l’Assessore – quando vennero introdotte sulla Roma Lido dalla precedente Amministrazione». «Prosegue dunque il processo di condizionamento e di rinnovamento di tutti i treni delle metropolitane della Capitale, e proprio sulla Roma Lido – conclude Marchi –  che è a tutt’oggi proprietà regionale, è stato già aperto un tavolo interistituzionale per stabilire come gestire al meglio una linea di fondamentale importanza nel collegare il litorale alla città».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Treni: il meridione abbandonato

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 aprile 2010

“Trenitalia S.P.A., con provvedimento esecutivo dal 1 marzo, ha soppresso i treni a lunga percorrenza che collegavano Reggio Calabria con Milano e Torino e viceversa”. Così l’On. Scilipoti, con riferimento alla soppressione dei treni 752 e768 verso il Nord e 751 e 761 verso il Sud. “Soppressi anche i convogli che da Lamezia Terme collegavano la parte ionica della Calabria. Trenitalia ha risparmiato 80 unità, ma ai viaggiatori calabresi e anche siciliani,  a parte il raddoppio del prezzo e l’ulteriore attesa  per la coincidenza e il cambio a Roma, rimangono solo i disagi”. “Questi treni – continua l’On. Scilipoti (idv) – erano utilizzati da migliaia di utenti. Ad avvantaggiarsi, solo le autolinee a lunga percorrenza. Uno smacco ulteriore all’ambiente”. “Invitiamo le amministrazioni regionali della Calabria e della Sicilia ad intervenire su Trenitalia e Governo – conclude l’On. Scilipoti -e farsi portavoce sensibile per il ripristino di questo necessario servizio sociale”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Soppressi dodici treni a lunga percorrenza

Posted by fidest press agency su domenica, 7 marzo 2010

Il viceresponsabile per la Tutela dei Consumatori dell’Italia dei Diritti: “Servizio che prescinde dal riscontro finanziario” La soppressione di 12 treni a lunga percorrenza che sino al mese di febbraio hanno collegato Reggio Calabria al nord Italia ha scatenato la reazione dell’Unione Nazionale Consumatori, pronta ad avviare una class action contro la Ferrovie dello Stato S.p.a. per la violazione degli standard minimi qualitativi del servizio. “Mi pare opportuno questo proposito anche al fine di testare la valenza del nuovo strumento di tutela degli utenti”. Questo il commento di Emiliano Varanini, viceresponsabile per la Tutela dei Consumatori dell’Italia dei Diritti, che aggiunge: “Il trasporto ferroviario rappresenta un’offerta pubblica tutelata dalla Costituzione che prescinde dal riscontro dell’utile finanziario. In funzione di ciò andrebbe valutata la bontà del riassetto attraverso un’attenta lettura della carta dei servizi e – termina l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro – un rigoroso ascolto dei bisogni dei cittadini, fondamentale logica gestionale per qualsiasi disposizione tecnica”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trenitalia: 19 categorie di treni e 4 future classi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2010

All’inizio, le categorie dei treni erano solo 2: celere e ordinario. Ora sono diventate 19, comprese le tratte locali. Qualche esempio:  Eurostar Italia Alta Velocita’, Eurostar Italia Fast, Eurostar Italia Alta Velocita’ Fast, Eurostar Italia, Eurostar City Italia, EuroCity, Euro Night,  InterCity,  InterCity Notte,  Interregionale, Regionale, ecc.  Le classi erano 3: 1a, 2a e 3a; ora, almeno per la cosiddetta Frecciarossa si vogliono portare a 4, in relazione al servizio offerto, si dice. Il tutto per aumentare la confusione tra i passeggeri.  Una recente esperienza sul Frecciarossa, in 1a classe, ci ha fatto toccare con mano la qualita’ del servizio offerto: un bagno allagato, il tavolino sporco e la carrozza freddina. Insomma la proposta dell’amministratore delegato di Trenitalia, Mauro Moretti, sa di propaganda (i treni arriveranno a fine anno, se tutto va bene) e di aumento  dei prezzi (chissà perchè per tacitare qualche maleducato urlatore  altelefono occorre pagare di piu’).  La solita storia italiana. Nulla di nuovo all’orizzonte. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Treni: focus su puntualità, pulizia e ristorazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 febbraio 2010

Roma 18 febbraio a partire  dalle ore 11 ( P.zza San Giovanni in Laterano, 40) incontro ‘Quali treni? Quale qualità?’, evento organizzato dall’Unione Nazionale Consumatori al fine di creare un’importante occasione di confronto sui limiti del servizio ferroviario italiano ed individuare le possibili strade da percorrere per superarli”. E’ quanto si legge in una nota della stessa Associazione.  “L’incontro focalizzerà l’attenzione su puntualità, ristorazione e pulizia dei treni. In questi ultimi tempi -spiega l’Unione- ci sono infatti pervenute numerose segnalazioni da parte di passeggeri che lamentano continui ritardi dei convogli ferroviari, seppur a fronte di un sostanziale aumento delle tariffe, scarsa pulizia, servizi igienici indecorosi e uno scadimento nella qualità del servizio di ristorazione”. “La mattinata di lavori -conclude la nota- si aprirà con la presentazione di una video-inchiesta realizzata al fine di ascoltare dalla viva voce dei viaggiatori quali sono le maggiori criticità riscontrate nell’attuale servizio ferroviario. Al termine della proiezione avrà inizio la tavola rotonda moderata da Massimiliano Dona, Segretario generale della nostra Unione, cui prenderanno parte Mario Valducci, Presidente della IX Commissione Trasporti Poste e Telecomunicazioni alla Camera dei deputati, Luca Barbareschi, Vice Presidente della IX Commissione Trasporti Poste e Telecomunicazioni alla Camera dei deputati, Iacopo Berti, Direttore Sezione Agroalimentare e Trasporti all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Rossella Muro.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »