Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘tridimensionale’

Terremoto Centro Italia: prima volta mappatura tridimensionale dei danni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 giugno 2017

Norcia BasilNorcia. Una tecnologia innovativa a livello mondiale, basata su rilievi aerofotografici, e’ stata applicata in Italia su un territorio colpito da calamità naturale, per rilevare lo stato degli edifici e i volumi delle macerie. L’attività è stata realizzata dalla società austriaca Terra Messflug, con il sostegno di ENGIE, player mondiale dell’energia, e ha consentito il monitoraggio di un’area di 100 ettari nel territorio del Comune di Norcia, incluse la Basilica di San Benedetto, la Chiesa di Santa Maria Argentea, sino ai piani di Castelluccio.La tecnologia applicata a Norcia è un esempio del progetto di collaborazione tra ENGIE Italia, Terra Messflug e Unisky (spin-off dell’Università di Venezia IUAV) che mira a fornire ai territori un monitoraggio globale del loro perimetro per sviluppare piani di efficienza energetica su larga scala.La zona colpita dal sisma e’ stata sorvolata ripetutamente, ad una quota tra 4.000 e 7.400 piedi, da un Cessna appositamente attrezzato per acquisire immagine ottiche orto panoramiche ad altissima risoluzione, in verticale e in stereoscopia, senza il supporto di personale presente sul campo. Successivamente è stato possibile effettuare una modellazione in 3D secondo coordinate planimetriche reali, grazie alla possibilità di vedere ogni punto sul terreno in almeno due immagini diverse. Il risultato ottenuto è stato, quindi, non solo una ricostruzione in 3D virtuale ma la disponibilità di immagini misurabili attraverso dati Norcia Basil1geometrici reali. Ciò permette di ricavare informazioni, oltre che dei terreni e tetti, anche delle facciate degli edifici, con una visione complessiva e dettagliata terra-aria; si possono inoltre misurare distanze e altezze con precisioni centimetriche e stimare i danni in modo accurato, per confrontare la situazione anteriore con quella post-evento, disponendo di informazioni uniche per la messa in sicurezza e una migliore pianificazione degli interventi.Secondo il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno: “il rilievo aereo con tecnologia obliqua rappresenta un avanzamento enorme rispetto alle modalità standard di rilevazione dei danni, attualmente basate su sopralluoghi da parte di tecnici che redigono note descrittive, allegando tradizionali foto bidimensionali. Il dramma che ha colpito Norcia, con tutta l’Italia Centrale, ha visto il prodigarsi instancabile e lo slancio generoso di migliaia di volontari, Istituzioni e Aziende, a fianco delle stesse popolazioni colpite. Le nuove opportunità che la tecnologia ci offre ora potranno esaltare e valorizzare questo sforzo corale di così tanti soggetti, riportando le condizioni di queste terre sfortunate a uno stato di ritrovata normalità, velocizzando le procedure e consentendo economie sugli ingenti costi di ricostruzione che dovremo affrontare”. (foto: Norcia Basil, chiesa)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Remo Bianco: i “3D” di Remo Bianco

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 Mag 2015

galleria bluMilano 19 maggio – 17 luglio 2015 da lunedì a venerdì 10-12.30 / 15.30-19.00, sabato 15.30-19.00 (chiuso domenica e festivi)Galleria Blu, Via Senato 18. La Galleria Blu di Milano presenta una mostra dedicata ai “3D” di Remo Bianco, ciclo di lavori realizzati dalla fine degli anni Quaranta. Origine e fondamento del percorso successivo dell’artista, i “3D” sono caratterizzati dall’utilizzo di materiali e tecniche sperimentali, e costituiti dalla sovrapposizione di più superfici trasparenti, in vetro e plastica, disegnate e dipinte a china, pennarelli, smalti, oppure opache, traforate secondo sagomature interne, in lamiera, legno laccato, plexiglas.
Declinazioni concettualmente e non solo spazialmente tridimensionali, i “3D”, sono la prima tipologia di opere organicamente esposta come tale dall’artista, che ne ha sempre sottolineato il valore fondante e cruciale per l’intero suo percorso creativo, spesso identificato con i suoi più noti “tableaux dorés”. Una ricerca declinata in un dialogo attivo con le esperienze del MAC Movimento Arte Concreta (in particolare Atanasio Soldati e Bruno Munari), ma anche e soprattutto con lo Spazialismo di Lucio Fontana e il Movimento Arte Nucleare, per giungere a confrontarsi con le poetiche dell’azzeramento e dell’oggettualità di autori italiani come Piero Manzoni, Agostino Bonalumi, Enrico Castellani, Dadamaino, Paolo Scheggi, o di tendenze internazionali come Nouveau Réalisme, Neo-Dada, Zero, Minimalismo e Pop Art.
La prima mostra personale di Bianco interamente dedicata ai “3D”, presentata alla Galleria del Naviglio di Milano nel 1953, era proprio accompagnata da un testo di Fontana, che esplicitamente collocava questa ricerca tra le punte più avanzate di un’innovativa indagine anti-emotiva e anti-illusiva di superamento della superficie in direzione spaziale e oggettuale, in una chiave fondamentale per comprendere lo sperimentalismo radicale di Bianco: dalla stagione dei “3D”, interprete di un metamorfismo linguistico, di un eclettismo propositivo, che è indice e motivo di una persistente quanto crescente attualità della sua opera. (Francesca Pola) (foto galleria blu)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Menicon si estende in Nord America con Optimed

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 novembre 2010

Nagoya, Giappone.  Menicon Co., Ltd. ha annunciato la sottoscrizione di un accordo con Optimed Ltd. per diventare distributore esclusivo per il Nord America dei servizi di comunicazione CAPTIV8 e del software di firma digitale basato sui contenuti i-Vue, di Optimed. All’inizio di quest’anno Menicon ha ottenuto i diritti esclusivi per la distribuzione dei prodotti Optimed in Giappone e a Taiwan.  CAPTIV8 è un software di animazione tridimensionale basato sul Web che può essere utilizzato dai professionisti della cura dell’occhio per affiancare i loro consulti e per migliorare la comunicazione con i pazienti. La tecnologia consente ai pazienti di visualizzare più agevolmente i contenuti sui loro computer o dispositivi mobili e di condividerli con i familiari e gli amici.  i-Vue è un sistema di visualizzazione digitale, normalmente collocato nella sala d’attesa, che sfrutta l’animazione 3D per educare e informare i pazienti in merito ai prodotti e ai servizi. i-Vue consente agli utenti di modificare in modo semplice e veloce la riproduzione dei contenuti da qualsiasi posizione remota, rappresentando la soluzione ideale e conveniente per lavorare in più sedi
Optimed Ltd. (http://www.optimed.co.uk) è azienda innovatrice attiva nello sviluppo di software, specializzata nelle animazioni oftalmiche tridimensionali d’avanguardia e nel software di comunicazione basato sul Web. Con sede nel Regno Unito, Optimed fornisce la sua tecnologia a oftalmologi, oculisti e specialisti delle lenti a contatto.
Menicon Co., Ltd. (http://www.menicon.com), fondata nel 1951 da Kyoichi Tanaka, è il primo e più importante produttore giapponese di lenti a contatto; ora l’azienda è rappresentata in oltre 30 Paesi. Menicon è un produttore attivo in tutte le aree di attività connesse alle lenti a contatto morbide e permeabili al gas, compreso lo sviluppo dei materiali, la progettazione delle lenti, la produzione di lenti a contatto e di soluzioni per la cura delle stesse. Menicon è leader mondiale nello sviluppo di lenti hyper-Dk permeabili al gas (Menicon Z) e di lenti a contatto morbide (Menicon PremiO).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva la “mammografia tridimensionale”

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 gennaio 2010

Tempo di Avatar e di cinema tridimensionale. Ed era tempo, finalmente, che arrivasse anche a Roma la ‘mammografia tridimensionale’, ultima e più avanzata frontiera della prevenzione senologica. Adesso questa novità assoluta c’è e si trova alla Clinica Paideia del Fleming. Si chiama Tomosintesi, e si tratta in pratica di una mammografia tridimensionale ad alta definizione. E’ un passo avanti importante per la tecnologia più avanzata della prevenzione del cancro al seno. Un ulteriore aiuto di grande interesse per la diagnosi precoce della patologia della mammella. Avere realizzato un exploit di questo genere fa del Centro di Diagnostica Senologica della Clinica Paideia di Roma uno dei ‘centri di eccellenza’ assoluti del nostro Paese. Da oggi tutte le donne del centro-sud che lo vorranno, potranno usufruire del nuovo apparecchio digitale senza dover raggiungere Genova o Torino, le uniche città italiane dove finora era  possibile effettuare questo esame Tra l’altro, quello della Clinica Paideia di Roma, è l’unico centro in Italia che dispone di tutti i dispositivi più all’avanguardia attualmente utilizzati per la diagnosi senologica: dalla mammografia digitale all’ecografia con elastosonografia, dalla biopsia percutanea con  mammotome alla risonanza magnetica fino all’ultima arrivata, appunto, la tomosintesi. Un elemento determinante per una corretta prevenzione del cancro al seno, come ha detto il professor Umberto Veronesi secondo il quale “questo è un caso veramente paradigmatico perché il problema del tumore al seno si risolve attraverso una buona diagnosi che deve essere precoce – quindi i controlli femminili devono essere frequenti – ma deve essere anche corretta, condotta da persone competenti e con apparecchiature avanzate, aggiornate e moderne come dovrebbe accadere in tutti i centri di diagnostica senologica .   E lo confermano anche gli oncologi presenti alla conferenza stampa di presentazione di questo nuovo strumento diagnostico – i professori Francesco Cognetti, responsabile dell’Oncologia Medica A dell’Istituto Nazionale Tumori ‘Regina Elena’ IRCSS di Roma, Enrico Cortesi, Direttore della UOC di Oncologia Medica B del Policlinico Umberto I°, Università ‘La Sapienza’ di Roma e Paolo Marchetti, Direttore dell’UOC di Oncologia Medica dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma – secondo i quali gli ultimi dati sull’incidenza e la prevalenza del cancro della mammella nella popolazione femminile italiana descrivono uno scenario allarmante e inaspettato, in cui le cifre reali sono risultate sorprendentemente maggiori rispetto ai dati ufficiali. Secondo uno studio del Centro di Ricerche Oncologiche di Mercogliano (CROM), affiliato alla Fondazione Pascale di Napoli, e pubblicati sul Journal of Experimental and Clinical Cancer Research il numero di nuove neoplasie mammarie si attesta su valori sempre superiori a 40 mila all’anno, con un trend in aumento: erano 41.608 nel 2000 e in 6 anni si è registrata una crescita del 13,8%; il maggiore incremento percentuale del numero di nuovi tumori della mammella si riscontra nelle donne di età compresa tra 25 e 44 anni (quasi 77 donne ogni 100 mila in questa fascia d’età, con un aumento del +28,6% in sei anni).   Dispositivi a confronto. Da un punto di vista metodologico questa macchina di ultima generazione offre una prestazione simile ad una mammografia digitale : in più è meno dolorosa perché la compressione necessaria è inferiore; il costo dell’esame è praticamente uguale ; rimane invariato il tempo di esposizione, e inoltre l’aumento di radiazioni assorbite è assolutamente trascurabile. Rispetto alla metodologia standard dell’esame 2D , però, lo studio 3D eseguito con tomosintesi permette un analisi molto più accurata “pezzettino per pezzettino” della mammella. Anche se ad oggi non esistono ancora studi scientifici di comparazione tra i dispositivi diagnostici in senologia “tutto lascia prevedere – conclude Barbara Pesce – che la tomografia possa presto avere un ruolo importante nel moderno iter diagnostico senologico integrato”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federico Guida sussurri e grida

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 giugno 2009

GuidaComo 16 giugno, ore 18.30  , Palazzo del Broletto, Piazza Duomo 16 giugno – 26 luglio 2009 Orari: 11/13 16/20, chiuso il lunedì  Nuova esposizione a Como per Federico Guida, dopo quella che lo vide protagonista nel 2005 presso la Pinacoteca Ci-vica della città . In mostra, al Palazzo del Broletto, 16 opere di varie dimensioni, eseguite nel 1997 su commissione di una finanziaria svizzera e aventi tutte come unico soggetto il mondo della finanza internazionale. I lavori, realizzati a tecnica mista su tela applicata su compensato, tendenzialmente monocromi e di forte impatto visi-vo quasi tridimensionale, descrivono attraverso l’ottica dell’artista il mondo borsistico di Wall Street e di altre realtà finanziarie così come si poteva vivere negli anni 90 e, riletti in chiave odierna, risultano essere incredibilmente attuali. Guida rielabora, secondo uno stile molto personale, immagini che ben rappresentano le concitate contrattazioni delle borse, la frenesia degli operatori, le postazioni di lavoro affollate e rumorose. È una sorta di celebrazione della na-scente New Economy, in un momento storico – quello di allora – in cui tutti gli indici indicavano performance straordi-narie e il trend borsistico internazionale attraversava una fase di eccezionale crescita. Il tema, un unicum all’interno della ricerca artistica di Guida, torna oggi di prepotente attualità e può essere letto co-me una traduzione in immagini del tracollo finanziario che ha colpito la nostra società, con tutto il clamore e la visibile preoccupazione che ne sono conseguiti. Dalla rappresentazione del New York Stock Exchange fino al denaro contante, passando per le varie fasi di contratta-zione (che bene esemplificano visivamente l’andamento dei mercati), Guida sa descrivere con rara abilità narrativa quel clima frenetico che contraddistingue, ora più che mai, la situazione economica mondiale. Alle 16 tele originarie Federico Guida ha voluto aggiungere due nuovi lavori, realizzati espressamente per l’esposizione comasca, che rappresentano “L’Orso” e “ Il Toro”, gli animali che raffigurano i due opposti andamenti di borsa. Particolare attenzione sarà dedicata all’allestimento, progettato dall’arch. Marco Balzarotti, che enfatizza il mondo della finanza, attraverso l’uso di una scenografia realizzata ad hoc di grande impatto emotivo. (guida)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »