Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘trio’

Scanzonati: concerto per Trio e voce disturbante

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 luglio 2016

scanzonatiRoma Sabato 23 luglio, alle 21, nel giardino di Palazzo Venezia, Via del Plebiscito 118 Gabriele Mirabassi, Nando Di Modugno, Pierluigi Balducci con la partecipazione speciale di David Riondino si esibiranno in Scanzonati – concerto per Trio e voce disturbante.Lo spettacolo si inserisce all’interno della rassegna Il giardino ritrovato. Arte, musica e spettacoli a Palazzo Venezia. Concerti, conversazioni d’arte, rappresentazioni teatrali e spettacoli di danza si avvicendano fino al 16 settembre nel giardino di Palazzo Venezia, dopo molti anni completamente restaurato e restituito alla città. La manifestazione è fortemente voluta dal direttore del Polo Museale del Lazio Edith Gabrielli: la cura è di Sonia Martone, direttore del Museo Nazionale del Palazzo di Venezia, e Anna Selvi, con la collaborazione di Davide Latella.Scanzonati è il nuovo progetto nato da Gli amori sospesi, concerto in trio che riunisce il clarinettista Gabriele Mirabassi, il chitarrista Nando Di Modugno e il bassista Pierluigi Balducci, magico ed emozionante percorso sulle rotte di un’America del Sud visionaria e suggestiva, tra jazz e folklore, tra improvvisazione e echi della tradizione classica.Con Scanzonati, il trio musicale viene contaminato dall’incursione della parola, quarto strumento pronunciato, scandito, “suonato” da David Riondino – cantante, scrittore e drammaturgo, attore e regista, improvvisatore.
Le parole di Ernesto Ragazzoni – uno dei più significativi quanto poco conosciuti poeti umoristici italiani a cavallo tra ‘800 e ‘900- di Chico Buarque e di altri poeti sudamericani, insieme a frammenti storici del repertorio di Riondino, fanno da contrappunto alla scaletta del trio, imprimendo alla serata dei cambi di registro, che valorizzano la “seriosità” della musica e infondono una leggerezza sempre cercata, coinvolgendo il pubblico in un appuntamento cordiale come un invito a cena.
Nei giorni di spettacolo Palazzo Venezia sarà visitabile anche dalle 19.00 alle 23.30Biglietti: intero 5€, ridotto 2.50€ – posto unico Il biglietto del Museo comprende l’accesso allo spettacolo fino a esaurimento dei posti disponibili. (foto: scanzonati)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Epatite C

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 novembre 2014

syracuse_siteBristol-Myers Squibb ha annunciato nuovi ed importanti dati del programma di sperimentazione clinica UNITY che ha valutato a 12 settimane il regime TRIO, combinazione tutta orale a dose fissa di daclatasvir (DCV), asunaprevir (ASV) e beclabuvir (BCV) in un’ampia gamma di pazienti con infezione da virus dell’epatite C (HCV) genotipo 1.
I dati presentati al “The Liver Meeting® 2014”, appuntamento annuale dell’Associazione americana per lo studio delle malattie del fegato (AASLD), in corso a Boston fino all’11 novembre. L’endpoint primario di entrambi gli studi (UNITY-1 e UNITY-2) era la percentuale di pazienti che sono stati curati, definito come assenza di virus misurabile 12 settimane dopo la fine del trattamento.
Lo studio UNITY-2, che ha valutato pazienti cirrotici con un trattamento per 12 settimane di daclatasvir TRIO, ha mostrato, quando somministato insieme alla ribavirina, un tasso di risposta virologica misurata 12 settimane dopo la fine della terapia (SVR12) del 98% dei pazienti mai trattati e del 93% dei pazienti che avevano fallito una precedente terapia, e quando somministrato senza l’aggiunta di ribavirina del 93% nei naïve e dell’87% nei pretrattati.
“Anche dopo i più recenti progressi nella terapia dell’HCV, i pazienti con genotipo 1 e cirrosi epatica sono tuttora difficili da trattare”, ha dichiarato Andrew J. Muir, Associate Professor of Medicine Clinical Director, Gastroenterology & Transplant Hepatology, Duke University, Durham North Carolina. “Oggi i pazienti con cirrosi che hanno fallito una precedente terapia hanno bisogno di un trattamento di 24 settimane per raggiungere elevati tassi di risposta virologica sostenuta. I risultati di questo studio che ha utilizzato il regime daclatasvir TRIO in questa popolazione hanno mostrato elevati tassi di guarigione con un regime di 12 settimane che ha la potenzialità di migliorare l’adesione alla terapia e raggiungere la guarigione in meno tempo”.
Lo UNITY di fase III ha valutato un regime di 12 settimane con la combinazione a dose fissa daclatasvir TRIO (daclatasvir 30 mg, asunaprevir 200mg e beclabuvir 75 mg ) in pazienti con genotipo 1 con e senza cirrosi.
Lo studio UNITY-1, in aperto, ha valutato un regime di 12 settimane con daclatasvir TRIO senza ribavirina in pazienti non cirrotici sia naïve che precedentemente trattati. I pazienti senza cirrosi naïve al trattamento (n = 312) e già trattati (n = 103) hanno ricevuto daclatasvir TRIO in dose fissa con somministrazione orale di un’unica pillola due volte al giorno per 12 settimane e con follow up a 24 settimane. La maggior parte dei pazienti (73%) presentava genotipo 1a e il 91% del totale ha raggiunto una SVR12. Il 92% dei pazienti naïve e l’89% di quelli già trattati hanno ottenuto la guarigione senza l’aggiunta di ribavirina.
Nello studio UNITY-2, i pazienti con cirrosi, naïve e già trattati, hanno ricevuto daclatasvir TRIO, in dose fissa, in un braccio senza aggiunta di ribavirina (n = 102) e nell’altro in associazione a ribavirina (n = 100). Lo studio ha utilizzato ribavirina in doppio cieco e la maggior parte dei pazienti (74%) aveva il genotipo 1a. Ha inoltre mostrato una SVR12 nel 96% dei pazienti totali che hanno ricevuto daclatasvir TRIO con ribavirina e nel 90% di coloro che hanno ricevuto daclatasvir TRIO senza ribavirina.
“I risultati degli studi di fase III UNITY con daclatasvir TRIO, in dose fissa, sono particolarmente interessanti per i pazienti con cirrosi e genotipo 1, il cui trattamento è spesso più difficile da gestire rispetto ai pazienti non cirrotici” ha sottolineato Douglas Manion, Head of Specialty Development, Bristol-Myers Squibb. “Per Bristol-Myers Squibb la complessità dell’epatite C necessita di valutare soluzioni personalizzate e i risultati degli studi UNITY sono particolarmente promettenti soprattutto nei pazienti con cirrosi, che rappresentano una percentuale specifica ma significativa di quelli con genotipo 1”.
In entrambi gli studi UNITY-1 e UNITY-2 sono stati osservati bassi tassi di eventi avversi che hanno portato alla sospensione della terapia e di eventi avversi gravi generali. Nello studio UNITY-1 sono stati registrati 7 eventi avversi gravi, tutti considerati non correlati al trattamento in studio, e 3 eventi avversi che hanno portato alla interruzione del trattamento. Gli eventi avversi più comuni sono stati cefalea (25,8%) e affaticamento (16,6%). Nello studio UNITY-2 si sono manifestati 3 eventi avversi gravi correlati al trattamento e 4 eventi avversi che hanno portato all’interruzione della terapia. Gli eventi avversi più comuni erano cefalea e affaticamento (entrambi 19,8%).
Gli abstract completi delle due presentazioni degli studi UNITY sono disponibili sul sito web di “The Liver Meeting”.
Il virus dell’epatite C attacca il fegato ed è trasmesso per contatto diretto con sangue ed emoderivati infetti. Nel mondo l’infezione da virus dell’epatite C colpisce circa 170 milioni di persone e negli Stati Uniti si stima siano cronicamente infetti tra 2,7 e 3,9 milioni di persone. Fino al 90% delle persone affette da epatite C non elimina spontaneamente il virus e diventa cronicamente infetto. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il 20% dei pazienti con epatite C cronica svilupperà cirrosi; fino al 20% di questi ultimi potrà progredire fino al tumore del fegato. L’impegno della ricerca di Bristol-Myers Squibb è focalizzato su molecole in fase di sviluppo avanzato per offrire ai pazienti con epatite C il massimo valore possibile. Al centro della nostra pipeline è daclatasvir, un potente inibitore pan-genotipico del complesso di replicazione NS5A (in vitro), che continua ad essere studiato in regimi multipli di trattamento e in pazienti con co-morbilità. Daclatasvir è stato recentemente approvato nell’Unione Europea per l’uso in combinazione con altri medicinali per il trattamento nell’adulto dell’infezione cronica da HCV genotipi 1, 2, 3 e 4. Daclatasvir è stato anche approvato in Giappone in combinazione con asunaprevir, un inibitore della proteasi NS3/4A. Il regime Dual daclatasvir + asunaprevir in Giappone è il primo trattamento tutto orale, senza interferone e ribavirina per pazienti con infezione cronica da HCV genotipo 1, inclusi quelli con cirrosi compensata. Nel 2013, il regime tutto orale daclatasvir TRIO di Bristol-Myers Squibb (daclatasvir/asunaprevir/beclabuvir) ha ricevuto la Breakthrough Therapy Designation negli Stati Uniti, il che ha aiutato a velocizzare l’avvio del Programma di Fase III UNITY, attualmente in corso. Le popolazioni in studio comprendono pazienti naïve con e senza cirrosi e pazienti precedentemente trattati. Oltre agli studi UNITY-1 e UNITY-2, sono tuttora in corso lo studio UNITY-3, in pazienti giapponesi con genotipo 1 naïve al trattamento e già trattati, e lo studio UNITY-4, che sta esaminando il daclatasvir TRIO senza ribavirina in pazienti con e senza cirrosi in Corea, Russia e Taiwan. Daclatasvir TRIO è in studio come combinazione a dose fissa, somministrata due volte al giorno.
Studi ulteriori su daclatasvir in combinazione con sofosbuvir sono in corso in pazienti con patologia epatica molto avanzata, come quelli in attesa di trapianto e post-trapianto, i pazienti con co-infezione HIV/HCV e i pazienti con genotipo 3, nell’ambito del Programma di Fase III ALLY, attualmente in corso.
Bristol-Myers Squibb è un’azienda biofarmaceutica globale, la cui mission è scoprire, sviluppare e rendere disponibili farmaci innovativi che aiutino i pazienti a contrastare malattie gravi. Per maggiori informazioni visita il sito http://www.bms.com o seguici su Twitter all’indirizzo http://twitter.com/bmsnews.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Altenberg Trio in concerto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 dicembre 2010

Siena 10 dicembre (ore 21)  Teatro dei Rozzi nuovo appuntamento con la stagione concertistica invernale dell’Accademia Musicale Chigiana  l’Altenberg Trio in concerto per l’88ª edizione della Micat in Vertice.. L’ensemble, composto da Claus-Christian Schuster (pianoforte), Amiram Ganz (violino) e Alexander Gebert (violoncello), proporrà al pubblico un programma che si aprirà con il Trio in re magg. op. 70 n. 1 di Beethoven, a cui seguirà il Trio (1985/92) di Schnittke. Il concerto si chiuderà poi con il Trio n. 1 in re min. op. 63 di Schumann. Sin dal suo debutto “ufficiale”, avvenuto nel gennaio 1994 durante la Mozart Woche di Salisburgo, il Trio Altenberg è uno dei pochi trii realmente a tempo pieno nel mondo della musica da camera. Con oltre mille concerti in Europa, nelle Americhe e in Asia, si è guadagnato la reputazione di un ensemble di spicco in questa categoria. Il suo repertorio comprende, oltre a un largo numero di lavori provenienti da aree strettamente correlate (quartetti e quintetti per piano, duetti, concerti per trio, musica vocale da camera), non meno di trecento trii per piano, tra cui molti brani che il Trio Altenberg ha commissionato ed eseguito in prima assoluta. Nello stesso anno della sua formazione, l’ensemble è divenuto trio in residenza al Musikverein di Vienna per la Gesellschaft der Musikfreunde, eseguendo ogni anno per questa società un ciclo di cinque-sei concerti nella prestigiosa Brahms Saal. Inoltre, in qualità di trio in residenza al Conservatorio di Vienna, l’ensemble tiene un corso di alto perfezionamento in musica da camera articolato in una serie di seminari.
I biglietti per assistere al concerto (interi 25, 21 o 18 euro, ridotti 8 euro per studenti, giovani sotto i 26 anni e over 65) potranno essere acquistati fino a due giorni prima dell’appuntamento direttamente on line sul sito internet dell’Accademia, http://www.chigiana.it (altenberg)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

17a Edizione Festival Ultrapadum

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 settembre 2009

Trio MarinettiVoghera 25 Settembre ore 21,15 Circolo Il Ritrovo, Piazza C. Battisti – – Ingresso 8 Euro  “Virtuosi all’opera” Serata musicale con il Trio Marinetti  composto da Riccardo Malfatto al violino, Stefano Maffizzoni al flauto, e Lorella Ruffin al pianoforte. Il Trio Marinetti è  reduce dal successo riscosso a fine agosto alla IX° edizione del “Portofino Classica – International Music Festival”.  Il programma della serata prevede l’esecuzione dei seguenti brani: W. A. MOZART Sinfonia n°  36 in do maggiore KV 425 “Linzer”. Trascrizione di J. N. Hummel (1778-1837). Adagio, Allegro spiritoso, Poco adagio, Minuetto trio, Finale presto. G. BIZET Fantasia Brillante sulla Carmen. Trascrizione di F. Borne (1840-1900). G. DONIZETTI Trio in sol maggiore op.119. Allegro moderato, Adagio patetico, Rondò.F. DOPPLER Duettino americano, op. 37. Hail Columbia, The star spangled banner, Boatman dance, Yanke doodle. G. VERDI Fantasia sul Rigoletto, op. 38. Trascrizione di Franz e Karl Doppler (1825-1900). Allegro assai moderato, Tema e variazioni, Allegro. “Un arco, un fiato, un pianoforte… per una tavolozza timbrica diversificata, dalle molteplici possibilità d’effetto, in una matura capacità concertativa, pulsante di felici idee armoniche”. Così la critica ha accolto il Trio Marinetti, che rapporta idealmente la sua ispirazione, la vitalità espressiva, le sue tematiche innovative al dinamismo estetico del celebre futurista italiano. Il Trio Marinetti si è imposto come una delle migliori e consolidate formazioni del panorama musicale concertistico italiano suonando per le più importanti istituzioni musicali quali: Festival Internazionale di Amalfi, Accademia Filarmonica di Bologna, Estate Musicale Fiesolana, Maggio Musicale Fiorentino, Tempo d’Orchestra di Mantova, Società dei Concerti di Milano, Ente Orchestra di Padova e del Veneto, Unione Musicale di Torino, International Spring Festival di Londra, Festival di San Pietroburgo.  Il programma dei concerti è suscettibile di variazioni. (trio marinetti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »