Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘tromboelastografo’

Meno rischi in sala operatoria

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 marzo 2010

Bergamo Ospedali riuniti. L’Associazione Amici del Trapianto di Fegato ha donato agli Ospedali Riuniti un tromboelastografo, uno strumento per il monitoraggio della coagulazione molto utile negli interventi chirurgici che causano importanti sanguinamenti. In pochi secondi lo strumento consente agli operatori di capire se qualcosa non va e quindi di intervenire tempestivamente per ristabilire il corretto equilibro del complesso meccanismo che regola la formazione dei coaguli nel sangue.  E’ il tromboelastografo. E’ usato soprattutto negli interventi chirurgici che portano a sanguinamenti importanti, come i trapianti e le operazioni di cardiochirurgia.  Conosciuta anche con il nome di emostasi, la coagulazione è un processo dinamico e complesso, con il quale il nostro corpo tiene sotto controllo la formazione dei coaguli, senza causare emorragie o trombi. Come molti processi del nostro organismo, la coagulazione è però anche un processo delicato, che può essere influenzato da diverse patologie e da alcune procedure chirurgiche, che possono causare repentini spostamenti da una condizione emorragica a una pro-trombotica.
Il tromboelastografo in 15 minuti restituisce ai clinici una visione d’insieme delle alterazioni coagulative dei pazienti, consentendo loro di procedere a trasfusioni di sangue più mirate e aiutandoli nella scelta degli emocomponenti più appropriati in base alla situazione del paziente. Questo può contribuire a ridurre il numero di trasfusioni e portare a trattamenti più tempestivi e adeguati. (Federica Belli – in sintesi)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »