Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n°122

Posts Tagged ‘turismo’

Turismo: a Pasqua aumentano le prenotazioni nella Capitale

Posted by fidest press agency su domenica, 25 marzo 2018

Roma Sarà una Pasqua con il segno più per gli alberghi e le strutture ricettive romani. Gli arrivi complessivi previsti (circa 353.000 unità) registrano un incremento di +4,44% e le presenze (circa 921.000 unità) registrano una stima di crescita di +4,60% rispetto alla Pasqua 2017. Sono i primi dati disponili relativi alle previsioni delle prenotazioni per la settimana di Pasqua elaborati dall’Ente bilaterale del Turismo di Roma e del Lazio.
Negli esercizi alberghieri gli arrivi sono 243.000 unità con un incremento di +2,75% e le presenze 600.000 unità con una crescita di +3%. Negli esercizi complementari gli arrivi sono 110.000 con +8,37% e le presenze 321.000 con +7,72%.Anche nella Città Metropolitana di Roma Capitale cresce la domanda nello stesso periodo. Gli arrivi complessivi (circa 407.000 unità) registrano un incremento di +4,63% e le presenze (circa 1.043.000 unità) registrano una crescita di +4,56% rispetto a Pasqua 2017. Negli esercizi alberghieri gli arrivi sono 273.000 unità con un incremento di +3,02% e le presenze 663.000 unità con +3,03%. Negli esercizi complementari gli arrivi sono 134.000 unità con +8,06% e le presenze circa 380.000 unità con +7,34%.“Il periodo di Pasqua si conferma con un trend in crescita per il turismo nella Capitale. Oltre ai numeri assoluti, cresce anche la permanenza, segno che al richiamo per le celebrazioni pasquali molti turisti abbinano anche la visita ai tesori della città, dalle Chiese ai Musei”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo, Roma partecipa alla Borsa Mediterranea di Napoli

Posted by fidest press agency su domenica, 25 marzo 2018

Napoli. Giunto alla sua ventiduesima edizione, il marketplace internazionale dell’industria vacanziera inaugura la primavera con il lancio delle offerte turistiche pensate per la stagione estiva in arrivo.In tutto, sono 440 gli espositori di Tour Operators, Compagnie Aeree, Compagnie di Navigazione e di Crociere, Enti del Turismo Internazionali, per una tre giorni di convegni, dibattiti e momenti formativi sul comparto turistico, ma soprattutto di occasioni promozionali e di business fra professionisti di settore, buyer e influencer.Focus sull’incoming ma anche su segmenti specifici della domanda turistica emergente: i workshop tematici riguardano la nicchia delle vacanze termali e del benessere, quella del congressuale e il filone dei viaggi sociali e di gruppo.“Quello di BMT è un indotto di vendita turistica irrinunciabile, che riunisce 22.000 professionisti e 400 buyers selezionati provenienti da tutto il mondo. Quest’anno Roma partecipa con un suo stand dedicato ai tour operator dell’offerta capitolina, forte di conferme e di riconoscimenti internazionali. Proponiamo quindi le nostre innovazioni in fatto di digitalizzazione delle “bussole turistiche”, dal portale http://www.romapass.it alla nuova mappa cittadina, gli itinerari meno battuti dai visitatori come i sentieri verdi delle Ville storiche e le linee futuriste di quartieri come il Flaminio. Grande rilievo, naturalmente, al nostro polo fieristico e congressuale, che con la costituzione del Convention Bureau Roma e Lazio attrae un business in continua evoluzione. Siamo qui per proporre la nostra concezione del turismo, votata alla qualità, all’accoglienza e alla sostenibilità”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Agorà e Hotel Volver dedicato alla riqualificazione alberghiera

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 marzo 2018

“Il Turismo è uno dei più potenti volani del nostro territorio. Il riposizionamento strategico del nostro sistema turistico deve essere fondato sulla riqualificazione”. Con queste parole Salvatore Contrafatto, Presidente CDO Sicilia Orientale ha aperto la seconda tappa di Hotel Rewind tenutasi lo scorso 7 marzo a Catania.Per il Presidente informare è l’obiettivo primario per poter avere un impatto a livello nazionale.“Non si vendono emozioni, ma responsabilità e progetti”, prosegue Nico Torrisi, Presidente Federalberghi Sicilia. Nell’evidenziare lo stato di salute del turismo in Regione, Torrisi fa capire quanto ancora in Sicilia si viva nel fenomeno della stagionalità. Bisognerebbe essere più vivi sul mercato, prendere spunto da chi fa meglio e attuarlo nella maniera migliore. “A me piacerebbe una Sicilia in grado di pensare a tutti coloro che animano il turismo. Dobbiamo avere una visione più aperta: la vera scommessa è una lotta sulla qualità non sono sulle strutture, ma anche sulle persone che lavorano nelle strutture alberghiere”.
Bisogna lavorare sulla qualità a partire dalla formazione, dalle persone e soprattutto dalle strutture. È quanto portato in campo anche da Alessandro D’Andrea, Presidente Nazionale Associazione Direttori Albergo, con l’esempio della riqualificazione del Senato Hotel Milano. “Riqualificare o costruire ex novo una struttura significa far sì che questa funzioni al meglio per far vivere un’esperienza agli ospiti”.Questo perché, prosegue Roberto Vitali, CEO Village for All V4A, saper rispondere alle reali esigenze dei propri clienti è necessario. Soprattutto se si considera una fetta della popolazione mondiale (circa il 13%) che presenta delle disabilità motorie temporanee o permanenti e che è sempre più attenta all’accessibilità delle strutture che seleziona e al comfort che contemporaneamente offrono. Per Leopoldo Busa, esperto in qualità dell’aria indoor, sono clienti attenti alla propria salute e, nella scelta della struttura alberghiera, si concentrano su quelle che nel processo di realizzazione o riqualificazione hanno prestato attenzione alla scelta dei materiali, degli arredi e dei prodotti. E sono clienti attenti al comfort acustico, come sostiene Elena Stoppioni, Presidente Federazione CDO Edilizia.A parlare di qualità delle persone che lavorano nel settore alberghiero è Mario Cardone con JobValet, la prima piattaforma di recruiting dedicata agli hotel e ristoranti, che individua il matching tra candidati e ruoli, sulla base del bilanciamento ideale tra esperienza e competenze. A parlare, invece, di qualità delle strutture, è Giuseppe Chiodo, Applied Systems Specialist Daikin, che ha illustrato alla platea Soluzioni HVAC integrate nella riqualificazione alberghiera.
Appuntamento a Milano il 19 aprile con una puntata speciale di Hotel Rewind all’interno di space&interiors 2018 per parlare dell’albergo del futuro.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Friuli terra ideale per sviluppare economia dal nuovo turismo e dalla cultura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 marzo 2018

Il Friuli, territorio piccolo ma con quattro siti Unesco molto vicini gli uni agli altri e vicini anche al grande catalizzatore Venezia, ha ottime opportunità di legare lo sviluppo economico alla proposta storico-culturale e turistica, intercettando anche, con una strategia integrata e di qualità, parte dei flussi che congestionano il capoluogo veneto e chiedono invece di poter trovare, oltre alla visita alla città lagunare, percorsi ulteriori, personalizzabili, legati alla passione per la scoperta di nuovi siti. Ma è necessario operare seguendo logiche collaborative, mettendo in rete i siti Unesco, le piccole realtà di qualità e il ricco e diffuso patrimonio storico, lavorando come sistema a livello di gestione e direzione, di istituzioni e di imprese, e sviluppando con forza la dimensione digitale, il linguaggio che oggi e domani, sempre più, sarà indispensabile alleato di un turismo che cresce. Francesco Palumbo, direttore generale turismo del Mibact, è convinto che questa sia la strada da percorrere.
Per il turismo «oggi abbiamo strumenti e risorse come mai il nostro Paese ha avuto, siamo in momento molto positivo in termini anche qualitativi», ha confermato Palumbo. Ma che tipo di offerta abbiamo? Siamo in una sorta di dilemma, ha detto: da un lato grandi destinazioni con indicatori positivi, anche talvolta con “eccesso” di turisti, dall’altro luoghi che soffrono di mancanza di flussi, pur esprimendo grande qualità. Ed è proprio questo uno degli elementi su cui basare crescita. «Se vogliamo portare in Italia la qualità vera dobbiamo gestire questo percorso», ha evidenziato Palumbo, cui ha fatto eco Guido, soffermandosi sull’importanza del brand Unesco per l’attrattività di un turismo di qualità, ma invitando a ragionare anche in termini di brand che evidenzino l’identità dei territori e presentando i progetti Mibact che stanno stimolando le partnership pubblico-private nel comparto. Perché, ha sottolineato ancora Palumbo, il piano strategico del turismo 2017-2022, adottato dall’Italia in un grande lavoro partecipato e declinato dalle Regioni, Fvg tra i primi, ha dato impulso anche i privati. Intesa San Paolo, per esempio, ha avviato una linea di credito sul tema, premiando gli interventi coerenti con il piano nazionale e mobilitando una massa ingente di risorse. «Fondamentale – ha aggiunto – anche far presente agli imprenditori che ci sono tantissimi strumenti, a partire dal digitale, esiste la linea “tax credit digitalizzazione” che per metà ogni anno non viene utilizzata. Bisogna far sentire alle imprese che partecipano a un processo, che non sono sole ma parte di un percorso territoriale e dell’esperienza complessiva del turismo e della cultura». E qui si è inserito l’assessore regionale Torrenti, che ha evidenziato l’importanza di «valorizzare le nostre tantissime diversità e particolarità, ma come elemento per unire e non per dividere e creare muri».

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata Nazionale del Paesaggio connubio con il Parco del Vesuvio

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2018

In occasione della prima edizione della Giornata Nazionale del Paesaggio, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, che si terrà il giorno 14 marzo 2018, con il fine di promuovere la cultura del paesaggio e sensibilizzare i cittadini e i visitatori sui temi della conoscenza e della salvaguardia del territorio, il Direttore del Parco Archeologico di Ercolano, Francesco Sirano, si è fatto promotore dell’iniziativa secondo cui i visitatori che esibiranno alla biglietteria del Parco Archeologico il biglietto attestante la visita al cratere del Parco Nazionale del Vesuvio, nei giorni 13 e 14 marzo, potranno usufruire di un biglietto ridotto. Si avvia così una serie di iniziative che d’ora in poi il Parco Archeologico condurrà d’intesa con il Parco Nazionale del Vesuvio. “Il Vesuvio è un aspetto caratterizzante di forte valenza per il Parco Archeologico di Ercolano – dichiara il Direttore Sirano – e il nostro impegno è ricordare quotidianamente che dal Vesuvio tutto ha avuto origine, da qui il tributo in questa giornata a un paesaggio che è natura, ecosistema ma anche valore identitario.”

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo: scovato “finto” albergo a due passi da Piazza Navona

Posted by fidest press agency su domenica, 11 febbraio 2018

piazza-navonaGli agenti delle Polizia Locale di Roma Capitale hanno individuato e sanzionato un “finto” albergo a due passi da Piazza Navona nel corso delle attività di controllo alle strutture ricettive della Capitale, in attuazione delle indicazioni sul contrasto all’abusivismo dell’Amministrazione. L’ultimo intervento, a seguito di attività di collaborazione con gli altri Enti, nato da segnalazione della Questura di Roma, ha portato i caschi bianchi a controlli su un affittacamere in via della Pace, poco distante dalla centralissima Piazza Navona, che si pubblicizzava su internet come albergo “5 stelle”. Gli agenti hanno rilevati gravi irregolarità, relative ad autorizzazioni non corrispondenti alla realtà.Nel corso dell’ispezione gli agenti, anziché trovare quattro attività di affittacamere e una Casa Vacanze imprenditoriale, costituita da 42 camere e 92 posti letto, hanno verificato che le attività erano irregolarmente riunite sotto un’unica gestione irregolare, tra l’altro priva del Certificato di Prevenzione incendi previsto dalla legge.L’intervento congiunto, effettuato dagli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Roma, del Nucleo di Supporto Operativo della Polizia Locale specializzato in Polizia Turistica, dell’Ufficio Tecnico del I Municipio, della SIAE, dell’Ispettorato del Lavoro e della Sezione di Polizia Edilizia del I Gruppo Centro ha consentito di appurare che la destinazione catastale dello stabile risultava quella per abitazione civile (A/2) al posto di quella necessaria per le strutture alberghiere (D/2).Inoltre, il personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro ha accertato la mancata regolarizzazione di dieci dipendenti.Tutti i responsabili delle società intestatarie delle attività sono stati perseguiti per attività alberghiera priva di titolo e per la mancanza dell’autorizzazione alla somministrazione alimentare. Gli agenti hanno inoltrato una segnalazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per l’ingannevole pubblicità fatta sui siti internet specializzati.“Chi propone dei bluff ai turisti va perseguito. Roma ha strutture alberghiere di eccellenza, che non meritano di essere offuscate dal comportamento scorretto di chi pubblicizza e promette ospitalità in strutture irregolari. Stiamo andando avanti con un’azione costante per individuare chi agisce fuori delle regole. Ne va dell’immagine della città e dell’accoglienza ricevuta dal turista. Grazie alla collaborazione tra forze di polizia, questa azione è più incisiva, e garantisce gli operatori onesti dalla concorrenza sleale”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni. “Le modalità tecnico-operative adottate nella circostanza- ha dichiarato il Comandante della Polizia Locale Diego Porta – confermano la validità degli interventi congiunti che, con un unico accesso, consentono di effettuare accertamenti di competenza di Enti diversi in sinergia tra loro. Tali attività risultano inoltre particolarmente efficaci per il perseguimento di comportamenti gestionali scorretti che ledono l’interesse della intera collettività, ivi compresa la correttezza degli imprenditori onesti e l’immagine turistica della città di Roma Capitale”.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turismo 4.0 diventa competitivo con più digitale e più automazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

Roma. Competere, in partnership con Federturismo, ha presentato, presso il Senato della Repubblica, il documento “Turismo Italia – Strategie e proposte per la crescita” che contiene 17 proposte articolate in punti programmatici per la crescita e la competitività dell’industria turistica. Alla presentazione, oltre al presidente di Federturismo Gianfranco Battisti e al presidente di Competere Pietro Paganini, si sono confrontati anche esponenti del governo e dei partiti candidati alle prossime elezioni, fra i quali Francesco Palumbo – Direttore Generale Turismo del MiBACT, Loredana Capone – Partito Democratico, Gian Marco Centinaio – Lega Nord, Edoardo Colombo – 10 Volte Meglio, Mattia Fantinati – Movimento 5 Stelle, Carlo Fidanza – Fratelli d’Italia e Licia Ronzulli – Forza Italia.
Il documento programmatico “Turismo Italia” è indirizzato ai movimenti politici e ai candidati, ma, contemporaneamente, anche a stakeholder e cittadini: uno strumento utile a comprendere le problematiche del settore turistico italiano e le possibili soluzioni, ma anche per misurare l’azione della politica e i suoi risultati. Le proposte contenute al suo interno affrontano diversi nodi ancora irrisolti della filiera e sono divise per aree tematiche. In particolare viene analizzato il contributo del turismo all’economia italiana, più del 10% – oltre 180 miliardi di euro – del PIL nazionale e oltre 2 milioni e mezzo di occupati, e sottolineata la necessità di considerare il turismo un settore industriale a tutti gli effetti per il quale è necessaria una nuova governance che sia in grado di guidare il sistema turistico attraverso nuove sfide, con particolare attenzione ai temi dell’occupazione, della fiscalità, della burocrazia e della trasformazione digitale.
“L’Impresa 4.0 del futuro deve passare necessariamente da qui” afferma Pietro Paganini, presidente di Competere che continua “Il turismo è un settore vitale per l’Italia come dimostrano i numeri in crescita degli ultimi anni. È necessario che stia al passo con i tempi della trasformazione digitale e dell’automazione per essere competitivo a livello internazionale ed essere sempre più un volano della crescita economica”.
“I Governi e la politica possono giocare un ruolo importante nel creare le condizioni necessarie allo sviluppo del settore” conclude Pietro Paganini “Il documento ‘Turismo Italia’ è quindi un punto di partenza fondamentale per tutti i candidati e i partiti che vogliono portare avanti proposte concrete e attuabili sia nel breve sia nel medio-lungo periodo. Allo stesso tempo ha lo scopo di fornire uno strumento ai cittadini e agli operatori per misurare l’azione della politica. Riteniamo che la misurabilità dei risultati sia fondamentale e debba essere valorizzata”.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C’e turismo e turismo: Dal caso Maldive…

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 febbraio 2018

Ma come si fa ad andare alle Maldive quando e’ in atto una sorta di colpo di Stato, e quando il presidente, siccome non gli piace una sentenza della Alta Corte del suo Stato, occupa militarmente la loro sede e ne arresta alcuni componenti? Se si va sul sito della Farnesina che da’ consigli pratici ai viaggiatori (http://www.viaggiaresicuri.it/home.html) alla voce Maldive non riporta nulla se non le solite indicazioni per i tempi di cosiddetta pace. Se si leggono i media, apprendiamo di spensierati turisti italiani, su quello o quell’altro atollo, che fanno sapere che li’ di quel che accade nello Stato in cui sono, non c’e’ nessun riscontro. Certo, accade quasi tutto nella capitale Malè… ma forse se ci fosse un colpo di Stato a Roma, a Firenze o Venezia non se la riderebbero. E’ sicuro che, colpo di Stato o meno, nessuno da quelle parti ha intenzione di mandar via i turisti da alberghi in cui un residente si sognerebbe di fare a casa sua quello che li’ fanno i turisti; senza questi ultimi potrebbero mangiarsi solo le preghiere quotidiane della loro religione.
Oggi le Maldive. E se qualcuno va a fare il turista, per esempio, in Venezuela, o a Rio de Janeiro (carnevale imperante in questi giorni) dove un giorno si’ e l’altro pure qualcuno (e piu’ di qualcuno) viene fatto fuori dai narcos o simili in quella o quell’altra favela? L’elenco e’ lungo. E le argomentazioni da affrontare sono varie. Come sempre: dipende dai punti di vista. C’e’ quello degli intervistati disincantati che sono in questi giorni alle Maldive, cioe’ che sono li’ come potrebbero essere altrove: cio’ che conta e’ la spiaggia e il mare tropicale da sballo. C’e’ quello di chi -poco usuale, in verita’- i luoghi pericolosi se li va a cercare, altrimenti non sarebbe vacanza, avventura o meno che dir si voglia: se non c’e’ rischio non c’e’ gusto. Poi ci sono quelli che, per esempio, anche se non rifuggono le spiagge e la natura mozzafiato, si sentono a disagio se queste sono in un contesto civico insicuro e con mancanza di certezze dei diritti; che adorano le metropoli varie del mondo, ma che andandoci non possono non pensare alle possibili violenze che i cittadini residenti nelle stesse devono subire, e son li’ anche per meglio capire (Internet non basta, la fisicita’ dei luoghi ha una sua notevole importanza). Ad esempio: ma che ci provano i turisti ad andare a Dubai, a bere alcolici negli alberghi a loro destinati, che se un residente viene cuccato a fare altrettanto, come minimo gli tagliano una mano? Dubai, poi: luogo con tanti lavoratori, e anche famiglie al seguito, non disperati del terzo e quarto mondo ma “occidentali”, che ci vanno perche’ accettano di far finta di stare bene per alcuni anni e si portano a casa cifre mediamente impensabili se fossero rimasti nella loro Paese. Pecunia non olet? Sembra di si’. Per questi lavoratori, per chi accoglie i turisti e per questi ultimi che ci vanno.
E’ d’obbligo la domanda: ma, allora, cos’e’ il turismo? La risposta: tutto e niente. Svago e cultura (il nostro ministero in materia, per esempio, non a caso si chiama “Ministero dei beni e della attivita’ culturali” *). E c’e’ chi si diverte in un modo e chi in un altro. Anzi, a vedere come regge e spopola nel mercato una certa offerta, per la maggior parte delle persone, svago e cultura sono solo fini al proprio io individuale avulso dai contesti. Eppure il turismo e’ economia. Ci sono interi Paesi (le Maldive tra questi) che non muoiono di fame solo grazie al turismo. Altri Paesi (l’Italia fra questi) che non sanno gestire bene il binomio turismo/economia e che vivono solo di rendita del passato, sfruttando in modo infinitesimale le proprie gigantesche potenzialita’.
(Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli scenari e i trend del turismo nazionale e internazionale

Posted by fidest press agency su sabato, 27 gennaio 2018

tempio-adriano-romaRoma Martedì 30 gennaio 2018, alle 9.30, all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190), inizierà la VI edizione del Master in Management delle Organizzazioni Turistiche.La lezione inaugurale sarà tenuta da Marco Misischia, imprenditore turistico e Presidente della CNA Turismo Lazio (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa), sul tema “Gli scenari e i trend del turismo nazionale e internazionale”.L’incontro sarà aperto da un saluto del Rettore dell’Università Europea di Roma Padre Pedro Barrajón LC. Il Master offre le competenze necessarie per inserirsi nelle organizzazioni delle filiera turistica (Tour Operator, Alberghi, Eventi, Web Agency) e per ricoprire posizioni manageriali. Fornisce le competenze propedeutiche all’esercizio delle tradizionali professioni turistiche (Direttore tecnico di Agenzia di Viaggio, Accompagnatore turistico). Sono previsti quattro mesi di formazione in aula e quattro mesi di stage, che permetteranno di applicare le conoscenze acquisite e facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova stagione del turismo romano, positivo il bilancio 2017

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 gennaio 2018

roma-fori-imperialiNuovo corso del turismo a Roma, all’insegna di qualità e sostenibilità contro l’overtourism. Positivo il bilancio del 2017, che inquadra un dato significativo: l’andamento degli hotel 5 stelle nel 2017 ha toccato un + 4,90% di arrivi 71.555 (unità) e un + 4,86% di presenze (147.629 unità) rispetto all’anno precedente, confermando il trend al rialzo del turismo di qualità, che impatta concretamente e positivamente sull’indotto di sistema.Il dato complessivo del 2017, registra 14.694.364 di arrivi, in crescita del + 3,04% rispetto al 2016, e 35.562.221 presenze, pari a un aumento del + 2,63% (dati EBTL – Ente Bilaterale del Turismo).Cifre importanti, che testimoniano altresì un’impennata della domanda turistica straniera pari al + 3,33% quanto ad arrivi (7.896.985 unità) e del +2,88% quanto a presenze (20.526.400 unità). I principali paesi da cui arrivano i turisti nella Capitale sono Stati Uniti, Giappone, Spagna e Germania. “I dati positivi del 2017 sul turismo sono un risultato di cui andiamo orgogliosi. Ci siamo focalizzati sulla messa a sistema strategica delle risorse esistenti, dei poli attrattivi, del personale preposto all’accoglienza, promuovendo una valorizzazione a tutto tondo delle eccellenze locali, dai percorsi inusuali e alternativi alle mete turistiche più inflazionate a quelli dell’enogastronomia tipica, dai sentieri dell’arte alle vie dello shopping e delle botteghe artigiane. E ancora: riflettori puntati sulla formazione dei nostri operatori di settore, sulla partecipazione a fiere internazionali di settore per la promozione dei servizi offerti dai Foro romanonostri operatori, sulle sinergie tra pubblico e privato e sulla condivisione di un protocollo fra città d’arte a tutela del nostro patrimonio storico-culturale. Abbiamo intrapreso una serie di azioni mirate all’accoglienza, facendo della Capitale una città ‘a portata di turista’, rispettosa di chi la rispetta”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi. “Abbiamo portato avanti iniziative centrate su due pilastri: promozione e accoglienza. Il tutto, potenziando direttrici finora tralasciate, prima fra tutte la dimensione fondamentale del turismo congressuale. Infine abbiamo razionalizzato l’organizzazione dei Tourist Infopoints di Roma Capitale e le risorse risparmiate sono state destinate alla promozione innovativa e digitale”, spiega l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni.
“Abbiamo assecondato la vocazione turistica di Roma Capitale attraverso un’opera di diversificazione e valorizzazione delle sue varie declinazioni: monumentale, congressuale, enogastronomica e religiosa. Significativa la mozione per la candidatura all’inserimento di Ostia Antica tra i siti del Patrimonio Mondiale dell’Umanita’ riconosciuti dall’Unesco. Rilievo anche ai cosiddetti “cammini religiosi”, che sosteniamo con la proposta di riqualificazione e messa in sicurezza del Sentiero del Pellegrino, di una memoria di Giunta per perorare la candidatura della Via Nicolaiana a “Itinerario Culturale” nell’ambito del Programma del Consiglio d’Europa, e infine della valorizzazione della via Francigena”, conclude la presidente della Commissione Turismo, Moda, Eventi e Relazioni internazionali Carola Penna.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Risorse italiane: Il turismo

Posted by fidest press agency su sabato, 20 gennaio 2018

turismo costierodi Carmelo Lentino. Secondo la previsione tracciata da Euromonitor International e ripresa poi dal World Travel and Tourism Council nella sua analisi sull’overtourism, nel 2020 le prime 20 destinazioni internazionali movimenteranno più turisti che tutte le altre mete del mondo messe insieme. Come recentemente riportato anche in un articolo di TTG Italia, i primi 10 Paesi più visitati (l’Italia è al 5° posto) genereranno flussi aggiuntivi per 70 milioni di arrivi, rispetto allo stesso periodo del 2016. Il nostro Paese, in particolare, secondo le stime toccherà quota 59 milioni, 6 in più rispetto allo scorso anno. Ma l’Italia è pronta ad accoglierli? Quello del Turismo, come viene ricordato cifre alla mano, è un settore che in Italia conta il 10,3% sul Pil; che dà lavoro a 2,7 milioni di persone; e che potrebbe valere senza troppi sforzi e senza tante chiacchiere il 20%, determinando oltre 5 milioni di occupati.Purtroppo non tutti si sono accorti della sua importanza strategica, per non dire del suo ruolo fondamentale per l’economia, il lavoro, la crescita e lo sviluppo del Sistema-Paese.Si pensi che nell’ultima legislatura, la parola turismo è apparsa solo 10 volte negli emendamenti, e sovente in provvedimenti per così dire “laterali”, legati per esempio ai Beni culturali con i quali il turismo non a caso condivide lo stesso Ministero (il che la dice tutta). È rimasta poi memorabile, la scriteriata considerazione che “non si vive di solo turismo”. Ed ecco così spiegata la lunga e mortificante situazione di stallo e di regresso nelle politiche del Turismo italiane (complici l’abolizione del Ministero e la riforma del Titolo V della Costituzione che ha, di fatto, trasferito le competenze alle Regioni).Che invece sul Turismo si giochi la vera scommessa della rinascita italiana, che dal Turismo occorra necessariamente ricominciare per invertire la rotta e risalire la china (nel 1970 l’Italia era la prima meta internazionale per flussi turistici; oggi è quinta dietro Francia, USA, Spagna e Cina) è un dato che nessuno può più contestare o tralasciare. È dunque sul Turismo che bisogna lavorare, dandogli giusta centralità e priorità politica costruendo intanto e subito, le condizioni normative, di legge, fiscali, operative, formative, perché il Turismo possa crescere e decollare. Risorse umane, scuole di formazione, stimolo all’industria culturale, comunicazione, ma soprattutto spinta al turismo scolastico, sociale, sportivo e giovanile che è stato lasciato a sé stesso per troppo tempo. Ecco i capisaldi dell’attesa e non più rinviabile “rivoluzione” del settore, che non può prescindere da un coordinamento politico e istituzionale, un coordinamento che passa necessariamente anche dal ritorno ad un Ministero del Turismo (o dei turismi, perché il turismo non è solo quello culturale). La questione, comunque, non è solo specifica. E’ anche generale… Il turismo deve essere finalmente e intelligentemente visto come il futuro settore trainante anche dagli italiani, all’interno del Paese. Come la vera strada per far crescere l’economia italiana, ma pure per migliorare la qualità di vita, la quotidianità degli italiani stessi. Direi di più: non basta che il turismo venga sviluppato in sé, deve diventare volano e moltiplicatore per gli altri settori, una sorta di piattaforma su cui costruire e sviluppare sinergicamente il resto.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Meloni: “E’ Roma la meta preferita dagli stranieri che scelgono l’Italia”

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 dicembre 2017

Foro romano“Prima in classifica fra le città italiane più gettonate dagli stranieri che hanno scelto di trascorrere le vacanze natalizie in Italia, Roma potenzia il trend positivo del comparto turistico.
Dall’analisi della domanda negli esercizi ricettivi capitolini per il prossimo Capodanno 2018, emerge infatti un dato in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.Secondo le previsioni di EBTL (Ente Bilaterale Territoriale Turismo della Regione Lazio), nel periodo compreso fra il 29 dicembre 2017 e il 3 gennaio 2018, gli arrivi sono in aumento del +3,94%, per un totale di 224.000 visitatori. Le presenze, invece, raggiungeranno quota 583.500, evidenziando una crescita del +3,46 %. Ottimi risultati, che si sommano ai dati diffusi dall’Enit sul consolidamento delle tratte di lungo raggio e di un buon incremento delle prenotazioni di voli in prima classe e business verso l’Italia in particolar modo da parte di tedeschi, americani, inglesi e francesi.Analisi significative, che da un lato evidenziano l’appeal indiscusso della nostra città, dall’altro confermano la validità delle azioni intraprese per polarizzare un turismo responsabile, di qualità, che impatti positivamente sull’industria vacanziera capitolina.Abbiamo lavorato contro il turismo ‘mordi e fuggi’, investendo sulla formazione dei nostri operatori rispetto alla ‘cultura dell’accoglienza’, sulla valorizzazione di percorsi originali e sulla messa a sistema di risorse ed eccellenze territoriali, sull’innovazione nei servizi di settore e sulla promozione del filone congressuale.Roma sarà sempre più la meta dei ‘repeaters’, turisti che scelgono di tornare a visitarla una seconda volta attirati da un’offerta artistica, storica, culturale ed enogastronomica così ricca da non poter essere fruita in un unico viaggio”.Lo dichiara in una nota Adriano Meloni, assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decine di migliaia di turisti sono attesi in Israele per il periodo delle festività natalizie

Posted by fidest press agency su domenica, 24 dicembre 2017

Nazareth, Basilica dell'Annunciazioneporta di Jaffa a GerusalemmeUn aumento del 20% dei pellegrini cristiani è previsto per quest’anno.Il Ministero del Turismo sta lavorando per accogliere le decine di migliaia di turisti che hanno programmato di visitare Israele per il periodo natalizio. Dalle 15:00 del 24 dicembre fino alle 03:00 del giorno di Natale, il Ministero del Turismo offrirà un servizio navetta gratuito per i pellegrini che si recheranno da Gerusalemme e Betlemme e viceversa. La partenza degli autobus è programmata ogni 30 minuti all’ora e mezz’ora di ogni ora, dalla fermata dell’autobus vicino al parcheggio della Carta, di fronte alla Porta di Jiaffa e vicino al Mamilla Boulevard. Il Ministero del turismo mette a disposizione navette gratuite da Gerusalemme a Betlemme per partecipare alle funzioni natalizie.
Il ministro del turismo Yariv Levin ha dichiarato:”Israele invita i fedeli di tutte le religioni a pregare, adorare e visitare tutti i luoghi santi di Israele, in libertà e sicurezza. Sono orgoglioso di cogliere questa opportunità e annunciare che quest’anno abbiamo superato tutti i record precedenti in merito al turismo in arrivo e siamo pronti a concludere il 2017 con un record di 3,5 milioni di turisti, mezzo milione in più rispetto all’anno precedente. Questa crescita è il risultato dei numerosi cambiamenti strategici realizzati dal Ministero del Turismo”.
Il ministero del turismo ha tenuto la scorsa settimana il tradizionale ricevimento annuale di Natale per i dirigenti della Chiesa e i membri delle comunità cristiane in Israele. Il direttore generale del ministero del turismo, Amir Halevi, ha acceso le candele di Hanuka. Hanno partecipato all’evento, tra gli altri, il Città Vecchia di Gerusalemmenunzio apostolico in Israele. S.E. l’arcivescovo Leopoldo Girelli, il Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton e il dott. Juergen Buhler, direttore dell’Ambasciata cristiana internazionale di Gerusalemme. Tra i diplomatici presenti alla reception c’erano, tra gli altri, l’Ambasciatore italiano Gianluigi Benedetti, l’ambasciatrice francese, signora Hélène Le Gal, l’ambasciatore australiano Chris Cannan, oltre ai rappresentanti del settore del turismo cristiano.
Sua Eminenza l’Arcivescovo Aristarco del Patriarcato Greco Ortodosso di Gerusalemme ha parlato di Gerusalemme come “simbolo universale di pace e la destinazione più importante al mondo per i pellegrini”. L’arcivescovo Aristarco ha sottolineato come ci sia un “numero straordinario di pellegrini in visita alla città, un numero che cresce ogni anno. Padre Koryoun Baghdasaryan del Patriarcato ortodosso armeno e il dott. Juergen Buhler, direttore dell’ambasciata cristiana internazionale di Gerusalemme, hanno entrambi parlato dell’importanza di realizzare un pellegrinaggio a Gerusalemme e nei luoghi santi del Paese, offrendo un’esperienza unica e significativa per i fedeli che camminano sulle orme di Gesù. (foto: porta di Jaffa a Gerusalemme, Città Vecchia di Gerusalemme, Nazareth, Basilica dell’Annunciazione)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sviluppo delle imprese turistiche

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 dicembre 2017

turismo costieroIl turismo rappresenta un importante settore economico che va sostenuto ed ammodernato. Occorrono pertanto interventi mirati per garantire una crescita sostenibile delle attività connesse al turismo. Con questo intento il deputato di Forza Italia Nino Minardo ha presentato un progetto di legge per sostenere le imprese turistiche, in particolare quelle concentrate nel Sud Italia ed in particolare in Sicilia. “La potestà normativa in materia di turismo è delle Regioni – sottolinea Minardo – ma lo Stato può intervenire stanziando risorse economiche, com’è nelle intenzioni della mia proposta di legge per ammodernare e favorire la crescita anche dimensionale delle imprese turistiche, nonché per migliorare la loro capacità di innovare e offrire così servizi migliori ai clienti. Solo attraverso interventi mirati si possono creare quelle condizioni per poter sviluppare un’ efficiente ed efficace azione di sviluppo delle imprese turistiche nel nostro Paese. In tale prospettiva – conclude il deputato azzurro – il progetto legislativo introduce una serie di interventi per valorizzare il ruolo delle imprese turistiche e sviluppare un’ importante azione di sostegno delle stesse per operare sul mercato nel miglior modo possibile ed implementare l’occupazione”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli italiani e il turismo natalizio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 dicembre 2017

TURISMOSono sempre più gli italiani che approfittano delle vacanze natalizie per concedersi una settimana al mare. Il Centro Studi Veratour segnala un aumento del 10% delle prenotazioni: italiani in cerca di una parentesi d’estate proprio quando l’inverno nel nostro Paese si fa più rigido, complice anche un calendario favorevole che vede le feste comandate cadere di lunedì e martedì per quanto riguarda Natale e Santo Stefano e ancora di lunedì per quanto riguarda il primo gennaio.
È l’Oceano Indiano ad aggiudicarsi la palma come destinazione più gettonata battendo i Caraibi. In particolare Zanzibar, Kenya, Mauritius e Maldive. Bene anche l’Oman, anche se il “vincitore morale” della stagione è il Mar Rosso che fa segnare un aumento esponenziale. Nei suoi villaggi a Marsa Alam e Sharm el Sheik, Veratour raggiunge il tutto esaurito per le settimane di Natale e Capodanno, un risultato che non arrivava da diversi anni e che segnala una ritorno della fiducia del viaggiatore.
“I tempi sono cambiati e oggi sono sempre più gli italiani che scelgono di trascorrere il Natale o il Capodanno in una di queste meravigliose mete ed è comprensibile, – spiega Stefano Pompili direttore generale Veratour – non c’è nulla di più rigenerante di una settimana di relax al mare. Quello che ci viene richiesto è un servizio impeccabile, di alto livello: la vacanza deve essere un’esperienza da sogno, un momento per dimenticare le preoccupazioni e ritrovare il benessere, per questo la nostra offerta funziona”.Come sempre la capacità di spesa nel turismo rappresenta un’efficace cartina tornasole della situazione economica. Segnali incoraggianti arrivano tanto dall’aumento del numero dei viaggiatori quanto dallo scontrino medio che, per la settimana di Natale, si assesta intorno ai 2.350 euro per persona comprensivo di volo e trattamento all inclusive, mentre per Capodanno raggiunge i 2.950 a parità di condizioni.
Veratour Spa è un tour operator leader nel segmento Villaggi Vacanze con sede a Roma, main sponsor dell’Atalanta BC. Fondato 27 anni fa ha registrato una continua crescita del volume d’affari. Con bilanci sempre in utile, ha portato in vacanza oltre tre milioni di italiani. Ad oggi Veratour può contare su un’offerta di 40 Villaggi Veraclub che diffondono il Made in Italy negli angoli più belli del mondo. Proprietà e gestione appartengono alla famiglia Pompili. http://www.veratour.it/

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’arte di produrre Arte: Competitività e innovazione nella Cultura e nel Turismo

Posted by fidest press agency su martedì, 5 dicembre 2017

arte di produrre arteRoma Mercoledì 6 dicembre 2017 ore 10.00, Associazione Civita, Sala Gianfranco Imperatori Piazza Venezia, 11. Il tema dell’innovazione, al centro di questo Rapporto – curato da Pietro Antonio Valentino ed edito da Marsilio Editori – riguarda quella prodotta dalla rivoluzione informatica e dalla diffusione del digitale che ha modificato sia le modalità di produrre e consumare cultura che il rapporto fra domanda e offerta nel settore turistico. L’indagine realizzata dall’Associazione Civita sulle Industrie Culturali e Creative (ICC), al fine di procedere ad un confronto internazionale e porre in evidenza i cambiamenti strategici in atto nei principali paesi europei (Germania, Francia, Spagna e Regno Unito), ha utilizzato le definizioni di ICC e di occupazione culturale totale date dall’Eurostat che sono in linea con quelle di altre istituzioni internazionali come l’Unesco. Facendo ricorso ai dati “ufficiali” si rilevano risultati meno “rosei” di quelli derivanti da molte delle indagini empiriche condotte in Italia che evidenziano comunque l’esistenza di ampi spazi non utilizzati per far crescere il settore e la sua importanza per l’economia nazionale e lo sviluppo locale. Considerando, ad esempio, l’occupazione culturale totale o cultural employment (comprensiva sia degli occupati nelle imprese dell’ICC che di tutti coloro che svolgono una funzione culturale e creativa nel settore pubblico, nel “terzo settore” o in uno degli altri settori dell’economia), l’indagine rileva che nel 2015 in Italia, quest’ultima, è stata di poco superiore alle 614mila unità con un significativo aumento (+3,7%) rispetto al 2011; confrontando il dato italiano con quello di altri paesi europei si rileva che in Germania sono circa il doppio di quelli italiani e nel Regno Unito circa l’84% in più.Il valore più elevato è quello del Regno Unito dove nel 2015 il cultural employment contribuisce per il 3,6% alla creazione dell’occupazione totale del paese (la stessa percentuale è pari in Germania al 3,0%). Il peso occupazionale dell’insieme delle attività culturali e creative è in Italia pari al 2,7%, in linea con il dato della Francia, ma inferiore a quello rilevato per la media dell’Europa a 28 (2,9%).
La prima è che in tutti i paesi l’occupazione culturale ha subito meno gli effetti della crisi.
La capacità delle industrie culturali e creative di reagire meglio agli shock negativi dei contesti, è stata diversa da paese e paese. Pur se, in Italia, la domanda di cultura è diminuita meno di altre, la reazione del settore alla crisi ha messo in evidenza che è necessario innovare di più e allargare il mercato (interno ed estero) dei prodotti culturali ideati e realizzati in loco.
La seconda è ancora più importante dal punto di vista economico.La “rivoluzione informatica” sta modificando in maniera significativa il modo di produrre “cultura” consentendo di scomporre i processi produttivi (ripartendo attività e funzioni in tre grandi fasi: pre-fabbricazione, fabbricazione e post-fabbricazione) nonché di delocalizzare quelle a minor valore aggiunto (in genere la fase di fabbricazione).
Con la scomposizione e delocalizzazione del ciclo, il mercato dei prodotti culturali e creativi si estende, assumendo una dimensione sempre più internazionale. I pochi dati ancora a disposizione rivelano che il mercato mondiale è cresciuto nell’ultimo decennio a ritmi elevati. L’export di cultural goods (i prodotti culturali destinati al consumo finale) ha superato (nel 2013) i 212 miliardi di US$ e nel periodo 2009-2013 è cresciuto del 42,5%. A queste cifre bisogna aggiungere poi l’export dei servizi culturali, di più difficile rilevazione statistica. Il dato disponibile (2012) e limitato ai paesi più industrializzati valuta a poco più di 100 miliardi di US$ l’export di questi servizi che per i paesi europei e per gli USA è più elevato di quello dei cultural goods.
Per l’Italia tutto ciò richiede un cambiamento delle politiche di sostegno al settore che devono puntare a sviluppare competenze e know-how che permettano alle imprese e alle attività di localizzarsi nelle attività a più alto valore aggiunto. Il sostegno deve essere ad ampio spettro, non solo finanziario, ed investire le attività formative, una più stretta collaborazione tra pubblico-privato, la definizione di standard e regolamentazioni internazionali e, insieme, rafforzare il ruolo di istituzioni che preservano il know-how e i contratti.
Il Rapporto rileva, dunque, una tendenza di crescita per tali turismi creativi potenzialmente capace di sostenere l’economia di aree del Paese che non fanno parte degli attuali attrattori turistici. Se il mercato di sbocco dei beni e dei servizi culturali non è più costituito solo da “consumatori” nazionali ma da “buyer internazionali” di beni e servizi intermedi, risulta quanto mai necessario incrementare la competitività delle imprese dell’ICC rispetto a questi nuovi acquirenti.
Questi i temi su cui, moderati da Riccardo Luna, Direttore responsabile di Agi, si confronteranno gli ospiti dell’incontro con l’obiettivo di dare l’avvio ad un confronto in merito alle opportunità derivanti dalla rivoluzione digitale e dalla trasformazione in atto nelle offerte e nei consumi culturali: elementi-chiave per rafforzare la competitività del nostro ecosistema imprenditoriale anche sulla scena dei mercati globali. Il programma in agenda prevede:
SALUTI Gianni Letta, Presidente Associazione Civita
INTRODUCE Pietro A. Valentino, Curatore del Rapporto
INTERVENGONO Armando Peres, Presidente Comitato Turismo OCSE
Domenico Arcuri, Amministratore Delegato INVITALIA
Stefano Pighini, Presidente LVenture Group
Marco Bicocchi Pichi, Presidente Italia Startup
Paolo Giulini, Fondatore Musement
MODERA Riccardo Luna, Direttore responsabile Agi
Verrà distribuita copia della pubblicazione edita da Marsilio Editori

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Turismo, Bell’Italia dedica numero speciale a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 5 dicembre 2017

bici a romaRoma. Oltre 70 pagine raccontano la grande bellezza della Capitale. Dal fascino millenario delle sue architetture alla riscoperta delle sue vestigia grazie al 3D. E ancora il richiamo dei suoi musei e delle sue chiese, con i capolavori d’arte e le mostre accanto agli itinerari “green” e alla nuova scena enogastronomica. I mille volti della Capitale sono protagonisti del numero speciale di Bell’Italia, mensile di Cairo Editore, che sarà presentato oggi a Roma dall’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni, dal Sovrintendente capitolino dei Beni culturali Claudio Parisi Presicce e dal direttore della rivistaEmanuela Rosa-Clot.
Oltre 70 pagine, che tra foto suggestive della città eterna, percorsi culturali, suggerimenti per il visitatore, raccontano i mille volti di Roma ai turisti, con inediti “spaccati” per orientare alla scoperta degli angoli più nascosti. Come quelli della “Roma sotterranea”, a cui la rivista dedica un reportage: dal Carcere Mamertino, con le sue memorie paleocristiane, al Mitreo del Circo Massimo e i suoi miti pagani. Accanto alle “passeggiate archeologiche”, si parla anche di nuove tecnologie applicate Foro romanoall’esperienza del viaggio: luoghi, musei e visite possono essere “fruiti” in modo nuovo grazie all’utilizzo della realtà aumentata e delle ricostruzioni in 3D. Il grande successo del Viaggio nei Fori e della mostra L’Ara com’era all’Ara Pacis ne sono un esempio. “Oggi presentiamo una vera ‘guida” per innamorati di Roma. Mille motivi per visitarla e soprattutto per tornare più volte nel 2018. Roma è eterna, ma non è mai la stessa. Stiamo per chiudere il 2017 che è stato un anno con numeri molto positivi sul fronte del turismo. Le stime di EBTL (Ente Bilaterale Turismo del Lazio) per i primi tre trimestri certificano arrivi complessivi di visitatori in aumento del +3% rispetto allo stesso periodo del 2016, a quota 10.810.158. Le presenze complessive sono invece cresciute del +2,6%, per un totale di 26.482.782. Molto bene il turismo negli hotel di lusso 5 stelle, con un +5%, sintomo dello stato di ottima salute del nostro comparto alberghiero, in linea con le proiezioni per le prossime festività”, commenta l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Adriano Meloni.“Più dei numeri, ci interessa, tuttavia, la qualità del turismo. Raccontare Roma ai turisti in maniera mirata – continua – ci aiuta a rendere concreto il nostro lavoro per il turismo sostenibile. Promuovere l’immensa offerta culturale della città e le tante novità in programma è uno stimolo per incoraggiare il fenomeno dei “repeaters” e dei soggiorni lunghi, che si trasformano in un investimento reale per il territorio. E’ un tassello di un piano che va ad aggiungersi alla recente nascita del Convention Bureau Roma e Lazio. Un impegno a favore dell’immagine di Roma e per lo sviluppo del territorio, delle imprese e dell’occupazione nel settore turistico” conclude.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turismo congressuale a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 novembre 2017

colosseo1Sì della Giunta capitolina allo schema di Protocollo d’intesa tra Roma Capitale, Regione Lazio e Convention Bureau Roma e Lazio S.c.r.l., per l’istituzione del Comitato di indirizzo del Convention Bureau Roma e Lazio (CBReL). Una vera e propria cabina di regia che definirà le linee strategiche del CBReL, organismo costituito il 21 giugno di quest’anno, al fine di rilanciare il turismo congressuale e riposizionare la destinazione “Roma e Lazio” sui mercati internazionali. Istituito con funzioni di raccordo tra Roma Capitale, Regione Lazio, Associazioni di categoria e imprese aderenti, le principali attività del Comitato di indirizzo contemplano il supporto all’elaborazione e attuazione di strategie di marketing, il miglioramento della qualità dell’offerta congressuale e dei servizi correlati, il sostegno all’organizzazione dei grandi eventi, nonché il monitoraggio dei risultati e dell’efficacia degli interventi effettuati. Membri permanenti del Comitato CBReL, l’Assessore Capitolino e l’Assessore Regionale con delega al Turismo, a sottolineare il ruolo di coordinamento, supporto e indirizzo fornito dalle due istituzioni nella valorizzazione dell’offerta MICE (meeting, incentive, conference, exhibition) di Roma e Lazio.
“Da decenni gli operatori di settore chiedono interventi mirati in tal senso, noi li abbiamo portati avanti. L’obiettivo è quello di potenziare indotto e occupazione, portando Roma a scalare la classifica delle città con più congressisti che oggi la vede al 20esimo posto. Entro pochi anni, saremo terzi”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni.
Promotori di Convention Bureau Roma e Lazio S.c.r.l., le articolazioni territoriali di Confesercenti, Federalberghi, Federcongressi&eventi e Unindustria. Attualmente, il totale degli associati ha raggiunto quota 86. Tra questi big player della meeting industry, solo per citarne alcuni, Aeroporti di Roma, Nuvola e Palazzo dei Congressi, Fiera Roma e Coni Servizi.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stranieri in vacanza in Italia: spese più elevate e soggiorni più lunghi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 novembre 2017

turismo costieroIl mercato delle case vacanza promette ottimi affari anche per l’inverno: secondo un’analisi di CaseVacanza.it, il portale italiano leader per il settore, per i mesi freddi i turisti stranieri in arrivo nelle regioni italiane sono disposti a spendere il 25% in più dei nostri connazionali.
Lo studio ha preso in considerazione le richieste di prenotazione per i mesi da novembre 2017 a febbraio 2018 e ha scoperto che dall’estero oltre una domanda su quattro si concentra sul Trentino Alto Adige (27,35%). La regione è anche la preferita dagli italiani che la richiedono nel 21% dei casi.Gli inglesi prediligono esclusivamente le zone di montagna, mentre nella top 5 delle regioni più ambite dai tedeschi si trovano anche Lazio e Campania. Anche i francesi sembrano interessati alle montagne italiane, ma nelle prime cinque regioni più richieste dai cugini d’Oltralpe rientra anche il Lazio.Per quanto riguarda il capitolo spesa, chi arriva dall’estero per visitare il Belpaese mette in conto budget più elevati del 25% rispetto a chi “gioca in casa”.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cresce il turismo nelle isole remote

Posted by fidest press agency su martedì, 21 novembre 2017

IshigakiPer secoli c’è stato un solo modo per raggiungere Sant’Elena, la remota isola dell’Atlantico meridionale dove fu esiliato Napoleone Bonaparte: via mare, con una traversata di cinque giorni da Cape Town. Ora non è più così: il 14 ottobre scorso è stato ufficialmente inaugurato l’aeroporto di Jamestown, capoluogo dell’isola, e i turisti possono arrivare in questo luogo fuori dal mondo in sole sei ore di volo dal Sudafrica. Sono attese 30mila presenze all’anno. E la curiosità cresce anche in Italia: «Qualche nostro cliente si è già informato per un viaggio, e come tour operator abbiamo cominciato a studiare le potenzialità di questa destinazione. Stiamo verificando le soluzioni migliori per raggiungerla» spiega Catia Ballotta, Travel Stylist di CartOrange, la più grande azienda italiana di consulenti di viaggio, specializzata in vacanze esperienziali e su misura. «Sant’Elena rimane una destinazione remota –ricorda Ballotta–. Non ci sono spiagge balneabili, né grandi strutture ricettive: il suo fascino risiede nella natura, nell’isolamento e nella tranquillità».
I cultori del turismo estremo possono dunque stare tranquilli: Sant’Elena rimarrà incontaminata. Mentre per coloro che sono tentati dall’idea di viaggiare in un’isola remota, lontano dalla folla, ma senza rinunciare a qualche comodità, esistono destinazioni non convenzionali che possono regalare grandi emozioni. I consulenti di viaggio CartOrange ne hanno individuate tre.
TofinoIndonesia: Flores e Raja Ampat – L’Indonesia è formata da una miriade di isole e arcipelaghi grandi e piccoli, e se si vogliono evitare i percorsi più battuti non è certo un problema trovare una destinazione un po’ fuori mano. «A chi desidera venire in contatto con la natura più autentica e con tradizioni ancestrali uniche consigliamo Flores, una delle Piccole Isole della Sonda –spiega Catia Ballotta–. In quest’isola a un’ora e mezza di volo da Bali la popolazione vive ancora lontana dalla modernità, secondo i ritmi lenti. Il paesaggio è modellato da tredici vulcani ricoperti da foreste». Se invece si cerca un luogo spettacolare per le immersioni, la meta ideale è Raja Ampat, arcipelago di 1.500 isole e isolotti: «È uno sterminato parco marino caratterizzato da una spettacolare barriera corallina. Ed è ancora poco frequentato, dato che occorrono sei ore di volo da Giacarta, con scalo a Makassar. Ma vale la pena fare un lungo viaggio per questo paradiso incontaminato».
Giappone: Ishigaki-jima – Le isole dell’estremo sud del Giappone offrono un clima tropicale, splendide spiagge, mare cristallino il fascino di una cultura unica. «In più sono veramente lontane da tutto: sono a duemila chilometri da Tokyo, tre ore e mezza di volo –commenta Ballotta–. A Ishigaki-jima si trovano le spiagge più belle del Giappone, e questo ne fa la meta conclusiva ideale per rilassarsi dopo un tour del paese del Sol Levante. Cultura, tradizioni e cucina sono autenticamente giapponesi, ma conservano le loro peculiarità locali diverse da tutto il resto del Paese: questa piccola isola riserva sorprese a ogni angolo». Fra le esperienze consigliate da CartOrange ci sono snorkeling e diving per ammirare gli splendidi fondali. Da non perdere anche le escursioni in kayak sul fiume Fukido e a piedi per esplorare l’interno dell’isola.
Canada: Tofino, Vancouver Island – A chi predilige climi più freddi e vacanze piene di sport e camminate i consulenti CartOrange consigliano Tofino, sull’Isola di Vancouver, costa pacifica del Canada. «Tofino è un paradiso per chi ama le escursioni e la vita all’aria aperta –spiega Catia Ballotta–. È amata sia dalle famiglie, sia dai viaggiatori più avventurosi, perché ci sono proposte di ogni tipo, ma tutte all’insegna della natura e del turismo sostenibile». Lo sport è in primo piano: a detta dei canadesi Tofino è la capitale del surf e si pratica anche il sup (una variante più semplice da Raja Ampatimparare, in cui con una pagaia si sta in piedi sulla tavola e si ha la sensazione di camminare sull’acqua). Altri sport che trovano il loro ambiente ideale sono kayak, canoa, pesca, trail e biking. Il tutto ha luogo in uno scenario naturale incredibile, protagonista delle esperienze consigliate da CartOrange: «Proponiamo escursioni nell’area del Clayoquot Sound –spiega Catia Ballotta–, riserva della biosfera tutelata dall’Unesco, e del Pacific Rim National Park, uno dei più selvaggi territori del Canada affacciato sull’oceano Pacifico e popolato di animali come orsi, alci, balene; è possibile osservare gli animali sia dalla terraferma che dal mare a bordo di imbarcazioni appositamente attrezzate oppure volando con elicotteri e idrovolanti. Da non perdere l’esperienza di avvistamento degli orsi sulle locali imbarcazioni chiamate Zodiac».
CartOrange – Viaggi su misura (www.cartorange.com) è la più grande azienda di Consulenti per Viaggiare®, attiva in Italia da oltre dieci anni con 450 professionisti e svariate filiali sul territorio nazionale. Un servizio a domicilio personalizzato per proporre viaggi di nozze, di gruppo e individuali sempre unici e arricchiti con esperienze alla scoperta della cultura, della storia e della natura delle destinazioni. (foto: Ishigaki, Tofino, Raja Ampat)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »