Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 19

Posts Tagged ‘turismo’

Risorse italiane: Il turismo

Posted by fidest press agency su sabato, 20 gennaio 2018

turismo costierodi Carmelo Lentino. Secondo la previsione tracciata da Euromonitor International e ripresa poi dal World Travel and Tourism Council nella sua analisi sull’overtourism, nel 2020 le prime 20 destinazioni internazionali movimenteranno più turisti che tutte le altre mete del mondo messe insieme. Come recentemente riportato anche in un articolo di TTG Italia, i primi 10 Paesi più visitati (l’Italia è al 5° posto) genereranno flussi aggiuntivi per 70 milioni di arrivi, rispetto allo stesso periodo del 2016. Il nostro Paese, in particolare, secondo le stime toccherà quota 59 milioni, 6 in più rispetto allo scorso anno. Ma l’Italia è pronta ad accoglierli? Quello del Turismo, come viene ricordato cifre alla mano, è un settore che in Italia conta il 10,3% sul Pil; che dà lavoro a 2,7 milioni di persone; e che potrebbe valere senza troppi sforzi e senza tante chiacchiere il 20%, determinando oltre 5 milioni di occupati.Purtroppo non tutti si sono accorti della sua importanza strategica, per non dire del suo ruolo fondamentale per l’economia, il lavoro, la crescita e lo sviluppo del Sistema-Paese.Si pensi che nell’ultima legislatura, la parola turismo è apparsa solo 10 volte negli emendamenti, e sovente in provvedimenti per così dire “laterali”, legati per esempio ai Beni culturali con i quali il turismo non a caso condivide lo stesso Ministero (il che la dice tutta). È rimasta poi memorabile, la scriteriata considerazione che “non si vive di solo turismo”. Ed ecco così spiegata la lunga e mortificante situazione di stallo e di regresso nelle politiche del Turismo italiane (complici l’abolizione del Ministero e la riforma del Titolo V della Costituzione che ha, di fatto, trasferito le competenze alle Regioni).Che invece sul Turismo si giochi la vera scommessa della rinascita italiana, che dal Turismo occorra necessariamente ricominciare per invertire la rotta e risalire la china (nel 1970 l’Italia era la prima meta internazionale per flussi turistici; oggi è quinta dietro Francia, USA, Spagna e Cina) è un dato che nessuno può più contestare o tralasciare. È dunque sul Turismo che bisogna lavorare, dandogli giusta centralità e priorità politica costruendo intanto e subito, le condizioni normative, di legge, fiscali, operative, formative, perché il Turismo possa crescere e decollare. Risorse umane, scuole di formazione, stimolo all’industria culturale, comunicazione, ma soprattutto spinta al turismo scolastico, sociale, sportivo e giovanile che è stato lasciato a sé stesso per troppo tempo. Ecco i capisaldi dell’attesa e non più rinviabile “rivoluzione” del settore, che non può prescindere da un coordinamento politico e istituzionale, un coordinamento che passa necessariamente anche dal ritorno ad un Ministero del Turismo (o dei turismi, perché il turismo non è solo quello culturale). La questione, comunque, non è solo specifica. E’ anche generale… Il turismo deve essere finalmente e intelligentemente visto come il futuro settore trainante anche dagli italiani, all’interno del Paese. Come la vera strada per far crescere l’economia italiana, ma pure per migliorare la qualità di vita, la quotidianità degli italiani stessi. Direi di più: non basta che il turismo venga sviluppato in sé, deve diventare volano e moltiplicatore per gli altri settori, una sorta di piattaforma su cui costruire e sviluppare sinergicamente il resto.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Meloni: “E’ Roma la meta preferita dagli stranieri che scelgono l’Italia”

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 dicembre 2017

Foro romano“Prima in classifica fra le città italiane più gettonate dagli stranieri che hanno scelto di trascorrere le vacanze natalizie in Italia, Roma potenzia il trend positivo del comparto turistico.
Dall’analisi della domanda negli esercizi ricettivi capitolini per il prossimo Capodanno 2018, emerge infatti un dato in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.Secondo le previsioni di EBTL (Ente Bilaterale Territoriale Turismo della Regione Lazio), nel periodo compreso fra il 29 dicembre 2017 e il 3 gennaio 2018, gli arrivi sono in aumento del +3,94%, per un totale di 224.000 visitatori. Le presenze, invece, raggiungeranno quota 583.500, evidenziando una crescita del +3,46 %. Ottimi risultati, che si sommano ai dati diffusi dall’Enit sul consolidamento delle tratte di lungo raggio e di un buon incremento delle prenotazioni di voli in prima classe e business verso l’Italia in particolar modo da parte di tedeschi, americani, inglesi e francesi.Analisi significative, che da un lato evidenziano l’appeal indiscusso della nostra città, dall’altro confermano la validità delle azioni intraprese per polarizzare un turismo responsabile, di qualità, che impatti positivamente sull’industria vacanziera capitolina.Abbiamo lavorato contro il turismo ‘mordi e fuggi’, investendo sulla formazione dei nostri operatori rispetto alla ‘cultura dell’accoglienza’, sulla valorizzazione di percorsi originali e sulla messa a sistema di risorse ed eccellenze territoriali, sull’innovazione nei servizi di settore e sulla promozione del filone congressuale.Roma sarà sempre più la meta dei ‘repeaters’, turisti che scelgono di tornare a visitarla una seconda volta attirati da un’offerta artistica, storica, culturale ed enogastronomica così ricca da non poter essere fruita in un unico viaggio”.Lo dichiara in una nota Adriano Meloni, assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decine di migliaia di turisti sono attesi in Israele per il periodo delle festività natalizie

Posted by fidest press agency su domenica, 24 dicembre 2017

Nazareth, Basilica dell'Annunciazioneporta di Jaffa a GerusalemmeUn aumento del 20% dei pellegrini cristiani è previsto per quest’anno.Il Ministero del Turismo sta lavorando per accogliere le decine di migliaia di turisti che hanno programmato di visitare Israele per il periodo natalizio. Dalle 15:00 del 24 dicembre fino alle 03:00 del giorno di Natale, il Ministero del Turismo offrirà un servizio navetta gratuito per i pellegrini che si recheranno da Gerusalemme e Betlemme e viceversa. La partenza degli autobus è programmata ogni 30 minuti all’ora e mezz’ora di ogni ora, dalla fermata dell’autobus vicino al parcheggio della Carta, di fronte alla Porta di Jiaffa e vicino al Mamilla Boulevard. Il Ministero del turismo mette a disposizione navette gratuite da Gerusalemme a Betlemme per partecipare alle funzioni natalizie.
Il ministro del turismo Yariv Levin ha dichiarato:”Israele invita i fedeli di tutte le religioni a pregare, adorare e visitare tutti i luoghi santi di Israele, in libertà e sicurezza. Sono orgoglioso di cogliere questa opportunità e annunciare che quest’anno abbiamo superato tutti i record precedenti in merito al turismo in arrivo e siamo pronti a concludere il 2017 con un record di 3,5 milioni di turisti, mezzo milione in più rispetto all’anno precedente. Questa crescita è il risultato dei numerosi cambiamenti strategici realizzati dal Ministero del Turismo”.
Il ministero del turismo ha tenuto la scorsa settimana il tradizionale ricevimento annuale di Natale per i dirigenti della Chiesa e i membri delle comunità cristiane in Israele. Il direttore generale del ministero del turismo, Amir Halevi, ha acceso le candele di Hanuka. Hanno partecipato all’evento, tra gli altri, il Città Vecchia di Gerusalemmenunzio apostolico in Israele. S.E. l’arcivescovo Leopoldo Girelli, il Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton e il dott. Juergen Buhler, direttore dell’Ambasciata cristiana internazionale di Gerusalemme. Tra i diplomatici presenti alla reception c’erano, tra gli altri, l’Ambasciatore italiano Gianluigi Benedetti, l’ambasciatrice francese, signora Hélène Le Gal, l’ambasciatore australiano Chris Cannan, oltre ai rappresentanti del settore del turismo cristiano.
Sua Eminenza l’Arcivescovo Aristarco del Patriarcato Greco Ortodosso di Gerusalemme ha parlato di Gerusalemme come “simbolo universale di pace e la destinazione più importante al mondo per i pellegrini”. L’arcivescovo Aristarco ha sottolineato come ci sia un “numero straordinario di pellegrini in visita alla città, un numero che cresce ogni anno. Padre Koryoun Baghdasaryan del Patriarcato ortodosso armeno e il dott. Juergen Buhler, direttore dell’ambasciata cristiana internazionale di Gerusalemme, hanno entrambi parlato dell’importanza di realizzare un pellegrinaggio a Gerusalemme e nei luoghi santi del Paese, offrendo un’esperienza unica e significativa per i fedeli che camminano sulle orme di Gesù. (foto: porta di Jaffa a Gerusalemme, Città Vecchia di Gerusalemme, Nazareth, Basilica dell’Annunciazione)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sviluppo delle imprese turistiche

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 dicembre 2017

turismo costieroIl turismo rappresenta un importante settore economico che va sostenuto ed ammodernato. Occorrono pertanto interventi mirati per garantire una crescita sostenibile delle attività connesse al turismo. Con questo intento il deputato di Forza Italia Nino Minardo ha presentato un progetto di legge per sostenere le imprese turistiche, in particolare quelle concentrate nel Sud Italia ed in particolare in Sicilia. “La potestà normativa in materia di turismo è delle Regioni – sottolinea Minardo – ma lo Stato può intervenire stanziando risorse economiche, com’è nelle intenzioni della mia proposta di legge per ammodernare e favorire la crescita anche dimensionale delle imprese turistiche, nonché per migliorare la loro capacità di innovare e offrire così servizi migliori ai clienti. Solo attraverso interventi mirati si possono creare quelle condizioni per poter sviluppare un’ efficiente ed efficace azione di sviluppo delle imprese turistiche nel nostro Paese. In tale prospettiva – conclude il deputato azzurro – il progetto legislativo introduce una serie di interventi per valorizzare il ruolo delle imprese turistiche e sviluppare un’ importante azione di sostegno delle stesse per operare sul mercato nel miglior modo possibile ed implementare l’occupazione”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli italiani e il turismo natalizio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 dicembre 2017

TURISMOSono sempre più gli italiani che approfittano delle vacanze natalizie per concedersi una settimana al mare. Il Centro Studi Veratour segnala un aumento del 10% delle prenotazioni: italiani in cerca di una parentesi d’estate proprio quando l’inverno nel nostro Paese si fa più rigido, complice anche un calendario favorevole che vede le feste comandate cadere di lunedì e martedì per quanto riguarda Natale e Santo Stefano e ancora di lunedì per quanto riguarda il primo gennaio.
È l’Oceano Indiano ad aggiudicarsi la palma come destinazione più gettonata battendo i Caraibi. In particolare Zanzibar, Kenya, Mauritius e Maldive. Bene anche l’Oman, anche se il “vincitore morale” della stagione è il Mar Rosso che fa segnare un aumento esponenziale. Nei suoi villaggi a Marsa Alam e Sharm el Sheik, Veratour raggiunge il tutto esaurito per le settimane di Natale e Capodanno, un risultato che non arrivava da diversi anni e che segnala una ritorno della fiducia del viaggiatore.
“I tempi sono cambiati e oggi sono sempre più gli italiani che scelgono di trascorrere il Natale o il Capodanno in una di queste meravigliose mete ed è comprensibile, – spiega Stefano Pompili direttore generale Veratour – non c’è nulla di più rigenerante di una settimana di relax al mare. Quello che ci viene richiesto è un servizio impeccabile, di alto livello: la vacanza deve essere un’esperienza da sogno, un momento per dimenticare le preoccupazioni e ritrovare il benessere, per questo la nostra offerta funziona”.Come sempre la capacità di spesa nel turismo rappresenta un’efficace cartina tornasole della situazione economica. Segnali incoraggianti arrivano tanto dall’aumento del numero dei viaggiatori quanto dallo scontrino medio che, per la settimana di Natale, si assesta intorno ai 2.350 euro per persona comprensivo di volo e trattamento all inclusive, mentre per Capodanno raggiunge i 2.950 a parità di condizioni.
Veratour Spa è un tour operator leader nel segmento Villaggi Vacanze con sede a Roma, main sponsor dell’Atalanta BC. Fondato 27 anni fa ha registrato una continua crescita del volume d’affari. Con bilanci sempre in utile, ha portato in vacanza oltre tre milioni di italiani. Ad oggi Veratour può contare su un’offerta di 40 Villaggi Veraclub che diffondono il Made in Italy negli angoli più belli del mondo. Proprietà e gestione appartengono alla famiglia Pompili. http://www.veratour.it/

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’arte di produrre Arte: Competitività e innovazione nella Cultura e nel Turismo

Posted by fidest press agency su martedì, 5 dicembre 2017

arte di produrre arteRoma Mercoledì 6 dicembre 2017 ore 10.00, Associazione Civita, Sala Gianfranco Imperatori Piazza Venezia, 11. Il tema dell’innovazione, al centro di questo Rapporto – curato da Pietro Antonio Valentino ed edito da Marsilio Editori – riguarda quella prodotta dalla rivoluzione informatica e dalla diffusione del digitale che ha modificato sia le modalità di produrre e consumare cultura che il rapporto fra domanda e offerta nel settore turistico. L’indagine realizzata dall’Associazione Civita sulle Industrie Culturali e Creative (ICC), al fine di procedere ad un confronto internazionale e porre in evidenza i cambiamenti strategici in atto nei principali paesi europei (Germania, Francia, Spagna e Regno Unito), ha utilizzato le definizioni di ICC e di occupazione culturale totale date dall’Eurostat che sono in linea con quelle di altre istituzioni internazionali come l’Unesco. Facendo ricorso ai dati “ufficiali” si rilevano risultati meno “rosei” di quelli derivanti da molte delle indagini empiriche condotte in Italia che evidenziano comunque l’esistenza di ampi spazi non utilizzati per far crescere il settore e la sua importanza per l’economia nazionale e lo sviluppo locale. Considerando, ad esempio, l’occupazione culturale totale o cultural employment (comprensiva sia degli occupati nelle imprese dell’ICC che di tutti coloro che svolgono una funzione culturale e creativa nel settore pubblico, nel “terzo settore” o in uno degli altri settori dell’economia), l’indagine rileva che nel 2015 in Italia, quest’ultima, è stata di poco superiore alle 614mila unità con un significativo aumento (+3,7%) rispetto al 2011; confrontando il dato italiano con quello di altri paesi europei si rileva che in Germania sono circa il doppio di quelli italiani e nel Regno Unito circa l’84% in più.Il valore più elevato è quello del Regno Unito dove nel 2015 il cultural employment contribuisce per il 3,6% alla creazione dell’occupazione totale del paese (la stessa percentuale è pari in Germania al 3,0%). Il peso occupazionale dell’insieme delle attività culturali e creative è in Italia pari al 2,7%, in linea con il dato della Francia, ma inferiore a quello rilevato per la media dell’Europa a 28 (2,9%).
La prima è che in tutti i paesi l’occupazione culturale ha subito meno gli effetti della crisi.
La capacità delle industrie culturali e creative di reagire meglio agli shock negativi dei contesti, è stata diversa da paese e paese. Pur se, in Italia, la domanda di cultura è diminuita meno di altre, la reazione del settore alla crisi ha messo in evidenza che è necessario innovare di più e allargare il mercato (interno ed estero) dei prodotti culturali ideati e realizzati in loco.
La seconda è ancora più importante dal punto di vista economico.La “rivoluzione informatica” sta modificando in maniera significativa il modo di produrre “cultura” consentendo di scomporre i processi produttivi (ripartendo attività e funzioni in tre grandi fasi: pre-fabbricazione, fabbricazione e post-fabbricazione) nonché di delocalizzare quelle a minor valore aggiunto (in genere la fase di fabbricazione).
Con la scomposizione e delocalizzazione del ciclo, il mercato dei prodotti culturali e creativi si estende, assumendo una dimensione sempre più internazionale. I pochi dati ancora a disposizione rivelano che il mercato mondiale è cresciuto nell’ultimo decennio a ritmi elevati. L’export di cultural goods (i prodotti culturali destinati al consumo finale) ha superato (nel 2013) i 212 miliardi di US$ e nel periodo 2009-2013 è cresciuto del 42,5%. A queste cifre bisogna aggiungere poi l’export dei servizi culturali, di più difficile rilevazione statistica. Il dato disponibile (2012) e limitato ai paesi più industrializzati valuta a poco più di 100 miliardi di US$ l’export di questi servizi che per i paesi europei e per gli USA è più elevato di quello dei cultural goods.
Per l’Italia tutto ciò richiede un cambiamento delle politiche di sostegno al settore che devono puntare a sviluppare competenze e know-how che permettano alle imprese e alle attività di localizzarsi nelle attività a più alto valore aggiunto. Il sostegno deve essere ad ampio spettro, non solo finanziario, ed investire le attività formative, una più stretta collaborazione tra pubblico-privato, la definizione di standard e regolamentazioni internazionali e, insieme, rafforzare il ruolo di istituzioni che preservano il know-how e i contratti.
Il Rapporto rileva, dunque, una tendenza di crescita per tali turismi creativi potenzialmente capace di sostenere l’economia di aree del Paese che non fanno parte degli attuali attrattori turistici. Se il mercato di sbocco dei beni e dei servizi culturali non è più costituito solo da “consumatori” nazionali ma da “buyer internazionali” di beni e servizi intermedi, risulta quanto mai necessario incrementare la competitività delle imprese dell’ICC rispetto a questi nuovi acquirenti.
Questi i temi su cui, moderati da Riccardo Luna, Direttore responsabile di Agi, si confronteranno gli ospiti dell’incontro con l’obiettivo di dare l’avvio ad un confronto in merito alle opportunità derivanti dalla rivoluzione digitale e dalla trasformazione in atto nelle offerte e nei consumi culturali: elementi-chiave per rafforzare la competitività del nostro ecosistema imprenditoriale anche sulla scena dei mercati globali. Il programma in agenda prevede:
SALUTI Gianni Letta, Presidente Associazione Civita
INTRODUCE Pietro A. Valentino, Curatore del Rapporto
INTERVENGONO Armando Peres, Presidente Comitato Turismo OCSE
Domenico Arcuri, Amministratore Delegato INVITALIA
Stefano Pighini, Presidente LVenture Group
Marco Bicocchi Pichi, Presidente Italia Startup
Paolo Giulini, Fondatore Musement
MODERA Riccardo Luna, Direttore responsabile Agi
Verrà distribuita copia della pubblicazione edita da Marsilio Editori

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Turismo, Bell’Italia dedica numero speciale a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 5 dicembre 2017

bici a romaRoma. Oltre 70 pagine raccontano la grande bellezza della Capitale. Dal fascino millenario delle sue architetture alla riscoperta delle sue vestigia grazie al 3D. E ancora il richiamo dei suoi musei e delle sue chiese, con i capolavori d’arte e le mostre accanto agli itinerari “green” e alla nuova scena enogastronomica. I mille volti della Capitale sono protagonisti del numero speciale di Bell’Italia, mensile di Cairo Editore, che sarà presentato oggi a Roma dall’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni, dal Sovrintendente capitolino dei Beni culturali Claudio Parisi Presicce e dal direttore della rivistaEmanuela Rosa-Clot.
Oltre 70 pagine, che tra foto suggestive della città eterna, percorsi culturali, suggerimenti per il visitatore, raccontano i mille volti di Roma ai turisti, con inediti “spaccati” per orientare alla scoperta degli angoli più nascosti. Come quelli della “Roma sotterranea”, a cui la rivista dedica un reportage: dal Carcere Mamertino, con le sue memorie paleocristiane, al Mitreo del Circo Massimo e i suoi miti pagani. Accanto alle “passeggiate archeologiche”, si parla anche di nuove tecnologie applicate Foro romanoall’esperienza del viaggio: luoghi, musei e visite possono essere “fruiti” in modo nuovo grazie all’utilizzo della realtà aumentata e delle ricostruzioni in 3D. Il grande successo del Viaggio nei Fori e della mostra L’Ara com’era all’Ara Pacis ne sono un esempio. “Oggi presentiamo una vera ‘guida” per innamorati di Roma. Mille motivi per visitarla e soprattutto per tornare più volte nel 2018. Roma è eterna, ma non è mai la stessa. Stiamo per chiudere il 2017 che è stato un anno con numeri molto positivi sul fronte del turismo. Le stime di EBTL (Ente Bilaterale Turismo del Lazio) per i primi tre trimestri certificano arrivi complessivi di visitatori in aumento del +3% rispetto allo stesso periodo del 2016, a quota 10.810.158. Le presenze complessive sono invece cresciute del +2,6%, per un totale di 26.482.782. Molto bene il turismo negli hotel di lusso 5 stelle, con un +5%, sintomo dello stato di ottima salute del nostro comparto alberghiero, in linea con le proiezioni per le prossime festività”, commenta l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Adriano Meloni.“Più dei numeri, ci interessa, tuttavia, la qualità del turismo. Raccontare Roma ai turisti in maniera mirata – continua – ci aiuta a rendere concreto il nostro lavoro per il turismo sostenibile. Promuovere l’immensa offerta culturale della città e le tante novità in programma è uno stimolo per incoraggiare il fenomeno dei “repeaters” e dei soggiorni lunghi, che si trasformano in un investimento reale per il territorio. E’ un tassello di un piano che va ad aggiungersi alla recente nascita del Convention Bureau Roma e Lazio. Un impegno a favore dell’immagine di Roma e per lo sviluppo del territorio, delle imprese e dell’occupazione nel settore turistico” conclude.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turismo congressuale a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 novembre 2017

colosseo1Sì della Giunta capitolina allo schema di Protocollo d’intesa tra Roma Capitale, Regione Lazio e Convention Bureau Roma e Lazio S.c.r.l., per l’istituzione del Comitato di indirizzo del Convention Bureau Roma e Lazio (CBReL). Una vera e propria cabina di regia che definirà le linee strategiche del CBReL, organismo costituito il 21 giugno di quest’anno, al fine di rilanciare il turismo congressuale e riposizionare la destinazione “Roma e Lazio” sui mercati internazionali. Istituito con funzioni di raccordo tra Roma Capitale, Regione Lazio, Associazioni di categoria e imprese aderenti, le principali attività del Comitato di indirizzo contemplano il supporto all’elaborazione e attuazione di strategie di marketing, il miglioramento della qualità dell’offerta congressuale e dei servizi correlati, il sostegno all’organizzazione dei grandi eventi, nonché il monitoraggio dei risultati e dell’efficacia degli interventi effettuati. Membri permanenti del Comitato CBReL, l’Assessore Capitolino e l’Assessore Regionale con delega al Turismo, a sottolineare il ruolo di coordinamento, supporto e indirizzo fornito dalle due istituzioni nella valorizzazione dell’offerta MICE (meeting, incentive, conference, exhibition) di Roma e Lazio.
“Da decenni gli operatori di settore chiedono interventi mirati in tal senso, noi li abbiamo portati avanti. L’obiettivo è quello di potenziare indotto e occupazione, portando Roma a scalare la classifica delle città con più congressisti che oggi la vede al 20esimo posto. Entro pochi anni, saremo terzi”, dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni.
Promotori di Convention Bureau Roma e Lazio S.c.r.l., le articolazioni territoriali di Confesercenti, Federalberghi, Federcongressi&eventi e Unindustria. Attualmente, il totale degli associati ha raggiunto quota 86. Tra questi big player della meeting industry, solo per citarne alcuni, Aeroporti di Roma, Nuvola e Palazzo dei Congressi, Fiera Roma e Coni Servizi.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stranieri in vacanza in Italia: spese più elevate e soggiorni più lunghi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 novembre 2017

turismo costieroIl mercato delle case vacanza promette ottimi affari anche per l’inverno: secondo un’analisi di CaseVacanza.it, il portale italiano leader per il settore, per i mesi freddi i turisti stranieri in arrivo nelle regioni italiane sono disposti a spendere il 25% in più dei nostri connazionali.
Lo studio ha preso in considerazione le richieste di prenotazione per i mesi da novembre 2017 a febbraio 2018 e ha scoperto che dall’estero oltre una domanda su quattro si concentra sul Trentino Alto Adige (27,35%). La regione è anche la preferita dagli italiani che la richiedono nel 21% dei casi.Gli inglesi prediligono esclusivamente le zone di montagna, mentre nella top 5 delle regioni più ambite dai tedeschi si trovano anche Lazio e Campania. Anche i francesi sembrano interessati alle montagne italiane, ma nelle prime cinque regioni più richieste dai cugini d’Oltralpe rientra anche il Lazio.Per quanto riguarda il capitolo spesa, chi arriva dall’estero per visitare il Belpaese mette in conto budget più elevati del 25% rispetto a chi “gioca in casa”.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cresce il turismo nelle isole remote

Posted by fidest press agency su martedì, 21 novembre 2017

IshigakiPer secoli c’è stato un solo modo per raggiungere Sant’Elena, la remota isola dell’Atlantico meridionale dove fu esiliato Napoleone Bonaparte: via mare, con una traversata di cinque giorni da Cape Town. Ora non è più così: il 14 ottobre scorso è stato ufficialmente inaugurato l’aeroporto di Jamestown, capoluogo dell’isola, e i turisti possono arrivare in questo luogo fuori dal mondo in sole sei ore di volo dal Sudafrica. Sono attese 30mila presenze all’anno. E la curiosità cresce anche in Italia: «Qualche nostro cliente si è già informato per un viaggio, e come tour operator abbiamo cominciato a studiare le potenzialità di questa destinazione. Stiamo verificando le soluzioni migliori per raggiungerla» spiega Catia Ballotta, Travel Stylist di CartOrange, la più grande azienda italiana di consulenti di viaggio, specializzata in vacanze esperienziali e su misura. «Sant’Elena rimane una destinazione remota –ricorda Ballotta–. Non ci sono spiagge balneabili, né grandi strutture ricettive: il suo fascino risiede nella natura, nell’isolamento e nella tranquillità».
I cultori del turismo estremo possono dunque stare tranquilli: Sant’Elena rimarrà incontaminata. Mentre per coloro che sono tentati dall’idea di viaggiare in un’isola remota, lontano dalla folla, ma senza rinunciare a qualche comodità, esistono destinazioni non convenzionali che possono regalare grandi emozioni. I consulenti di viaggio CartOrange ne hanno individuate tre.
TofinoIndonesia: Flores e Raja Ampat – L’Indonesia è formata da una miriade di isole e arcipelaghi grandi e piccoli, e se si vogliono evitare i percorsi più battuti non è certo un problema trovare una destinazione un po’ fuori mano. «A chi desidera venire in contatto con la natura più autentica e con tradizioni ancestrali uniche consigliamo Flores, una delle Piccole Isole della Sonda –spiega Catia Ballotta–. In quest’isola a un’ora e mezza di volo da Bali la popolazione vive ancora lontana dalla modernità, secondo i ritmi lenti. Il paesaggio è modellato da tredici vulcani ricoperti da foreste». Se invece si cerca un luogo spettacolare per le immersioni, la meta ideale è Raja Ampat, arcipelago di 1.500 isole e isolotti: «È uno sterminato parco marino caratterizzato da una spettacolare barriera corallina. Ed è ancora poco frequentato, dato che occorrono sei ore di volo da Giacarta, con scalo a Makassar. Ma vale la pena fare un lungo viaggio per questo paradiso incontaminato».
Giappone: Ishigaki-jima – Le isole dell’estremo sud del Giappone offrono un clima tropicale, splendide spiagge, mare cristallino il fascino di una cultura unica. «In più sono veramente lontane da tutto: sono a duemila chilometri da Tokyo, tre ore e mezza di volo –commenta Ballotta–. A Ishigaki-jima si trovano le spiagge più belle del Giappone, e questo ne fa la meta conclusiva ideale per rilassarsi dopo un tour del paese del Sol Levante. Cultura, tradizioni e cucina sono autenticamente giapponesi, ma conservano le loro peculiarità locali diverse da tutto il resto del Paese: questa piccola isola riserva sorprese a ogni angolo». Fra le esperienze consigliate da CartOrange ci sono snorkeling e diving per ammirare gli splendidi fondali. Da non perdere anche le escursioni in kayak sul fiume Fukido e a piedi per esplorare l’interno dell’isola.
Canada: Tofino, Vancouver Island – A chi predilige climi più freddi e vacanze piene di sport e camminate i consulenti CartOrange consigliano Tofino, sull’Isola di Vancouver, costa pacifica del Canada. «Tofino è un paradiso per chi ama le escursioni e la vita all’aria aperta –spiega Catia Ballotta–. È amata sia dalle famiglie, sia dai viaggiatori più avventurosi, perché ci sono proposte di ogni tipo, ma tutte all’insegna della natura e del turismo sostenibile». Lo sport è in primo piano: a detta dei canadesi Tofino è la capitale del surf e si pratica anche il sup (una variante più semplice da Raja Ampatimparare, in cui con una pagaia si sta in piedi sulla tavola e si ha la sensazione di camminare sull’acqua). Altri sport che trovano il loro ambiente ideale sono kayak, canoa, pesca, trail e biking. Il tutto ha luogo in uno scenario naturale incredibile, protagonista delle esperienze consigliate da CartOrange: «Proponiamo escursioni nell’area del Clayoquot Sound –spiega Catia Ballotta–, riserva della biosfera tutelata dall’Unesco, e del Pacific Rim National Park, uno dei più selvaggi territori del Canada affacciato sull’oceano Pacifico e popolato di animali come orsi, alci, balene; è possibile osservare gli animali sia dalla terraferma che dal mare a bordo di imbarcazioni appositamente attrezzate oppure volando con elicotteri e idrovolanti. Da non perdere l’esperienza di avvistamento degli orsi sulle locali imbarcazioni chiamate Zodiac».
CartOrange – Viaggi su misura (www.cartorange.com) è la più grande azienda di Consulenti per Viaggiare®, attiva in Italia da oltre dieci anni con 450 professionisti e svariate filiali sul territorio nazionale. Un servizio a domicilio personalizzato per proporre viaggi di nozze, di gruppo e individuali sempre unici e arricchiti con esperienze alla scoperta della cultura, della storia e della natura delle destinazioni. (foto: Ishigaki, Tofino, Raja Ampat)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 ottobre 2017

PaestumPaestum da giovedì 26 a domenica 29 ottobre 2017 si terrà un’edizione speciale per la Borsa, che compie 20 anni di attività, e un’edizione speciale anche per l’Ente, che sarà accompagnato, in questa sua partecipazione, dalla Camera di Commercio di Izmir. Alle ore 11.30 di venerdì 27 ottobre, presso la Sala Velia, si terrà infatti una conferenza dal titolo “Historical background of ancient Smyrna” che vedrà l’intervento del Prof. Cumhur Tanriver della Ege University (Izmir) e del Prof. Akin Ersoy della Dokuz Eylül University (Izmir). La Turchia ha un patrimonio culturale estremamente ricco, riconosciuto a livello mondiale e premiato con l’iscrizione di molti siti nella Lista Unesco (ultimo inserimento di luglio 2017, lo straordinario sito archeologico di Artemisia). Forse nessun altro Paese ha visto così tante civiltà avvicendarsi sullo stesso territorio. L’Anatolia, grazie alla sua posizione strategica, è stata per millenni un crocevia per i popoli, le culture e le religioni. Popolazioni di origini diverse giunsero qui a ondate e si mescolarono con le popolazioni già stanziate, creando ogni volta una nuova sintesi. Tra il 2.000 a.C. e il 1.500 d.C. questa regione fu al centro della Storia, come testimoniano oggi le rovine e i monumenti che rendono questo territorio un “unicum” da un punto di vista archeologico e artistico.
Non vi è una regione della Turchia che non offra almeno un sito archeologico di grande importanza e turchiadi grande richiamo turistico. Nella Regione dell’Egeo, ad esempio, si trovano le ben note Efeso e Pergamo (Izmir), Afrodisia, Priene, Didima e Mileto (Aydin), Hierapolis e Laodicea (Denizli), Sardi e Tyatira (Manisa); nella Regione del Mar Mediterraneo ci sono invece Aspendos, Myra, Olympos, Xanthos e Letoon, Patara, Perge, Termessos (Antalya), Sagalassos (Burdur), Antiochia di Pisidia (Isparta) ed Elaiussa Sebaste (Mersin); nella Regione del Mar di Marmara, oltre alla città di Istanbul, si trova Troia (Çanakkale); a nord, nella Regione del Mar Nero c’è Hattusha (Çorum) mentre in Anatolia Centrale ci sono Gordio (Ankara), Çatalhöyük (Konya) e l’intera area della Cappadocia; in Anatolia Orientale si trovano Ani (Kars) e Arslantepe (Malatya); infine, in Anatolia Sud-Orientale, ci sono il Monte Nemrut (Adiyaman), Zeugma (Gaziantep) e Göbeklitepe (Sanliurfa). Ma si tratta di una lista solo indicativa, dato che i siti sono molto più numerosi.Tutti questi luoghi, grazie ad una gestione lungimirante del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia e all’impegno delle missioni archeologiche che ci lavorano (sia turche sia straniere, tra cui anche numerose missioni italiane), sono aperti al pubblico. E quasi ovunque si continua a scavare per portare alla luce nuove aree, nuovi monumenti, nuovi manufatti. Ma non solo, molto si sta facendo anche per riportare in Turchia reperti sottratti illegalmente dal Paese, grazie ad accordi bilaterali e transnazionali. Una storia che continua ad essere scoperta e riscoperta, giorno per giorno.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turismo Roma: Acquisti diretti e in totale sicurezza

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 ottobre 2017

colosseo1Roma. Da oggi la rete dei Punti Informativi Turistici di Roma Capitale si arricchisce di un nuovo servizio per romani e turisti. Presso i nove PIT, gestiti da Zètema, sarà, infatti, possibile acquistare direttamente biglietti e abbonamenti per l’offerta culturale della città, musei e mostre, competizioni sportive e spettacoli. Il servizio nasce grazie alla collaborazione con TicketOne e si affianca alla tradizionale offerta di accoglienza turistica, con le informazioni, l’acquisto della RomaPass e l’orientamento in sei lingue verso i principali siti ed eventi della città. Una modalità semplice e affidabile, che aiuta i turisti a fare transazioni in totale sicurezza, evitando acquisti incauti che molto spesso nascondono maggiorazioni.Per la prima volta i PIT, gestiti da Zètema, sperimentano una formula completamente “cashless”, vale a dire senza l’uso di contanti: i pagamenti verranno infatti accettati unicamente con carta di credito e bancomat, con meno rischi connessi alla gestione della moneta liquida e aumentando la trasparenza di ogni acquisto.Si comincia con gli eventi della Festa del Cinema, che apre i battenti questa settimana: sarà possibile acquistare i biglietti di ingresso agli spettacoli. Inoltre i turisti in possesso della RomaPass potranno fruire direttamente della riduzione per gli eventi e i siti per i quali sono previste riduzioni. Da Galleria Borghese a Castel Sant’Angelo, da Palazzo Venezia a Villa Giulia, passando per il Bioparco, per le grandi mostre ospitate nella Capitale, per i grandi eventi internazionali di sport come il Sei Nazioni di Rugby o gli Internazionali di Tennis, per terminare la serata con i grandi concerti dell’Accademia di Santa Cecilia e del Teatro dell’Opera, sono tanti gli eventi che da oggi si potranno prenotare direttamente dal PIT.
“Dopo le nuove applicazioni in realtà aumentata collegate alla RomaPass e il restyling del portale dedicato per facilitare informazioni e acquisti, oggi presentiamo un nuovo servizio che sarà sicuramente gradito dai turisti. Aiutiamo, infatti, i visitatori che scelgono Roma – commenta l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni – offrendo loro un servizio chiaro e trasparente. In totale sicurezza, all’interno dei PIT, e non per strada con contanti e altri rischi, i turisti potranno acquistare tutta l’offerta culturale, sportiva e di intrattenimento che offre la Capitale”.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turismo in Cina: proposte di Shanghai Jungle

Posted by fidest press agency su sabato, 7 ottobre 2017

shanghaiAvere un sito su server cinese e raggiungere il target dei nuovi turisti attraverso social e piattaforme di prenotazione in loco: ecco alcune delle proposte di Shanghai Jungle. Nata dall’esperienza del diplomatico danese Alexander Shultz l’azienda ha sede a Shanghai e segue Enti del turismo, catene alberghiere e musei occidentali nell’offerta al mercato turistico cinese.”Non bastano le traduzioni in cinese se vogliamo davvero attrarre il turismo di qualità” spiega Shultz “bisogna tradurre culturalmente, modificare il sito, sintetizzarlo secondo logiche cinesi e attivare una campagna sui social giusti per farlo conoscere”. Un servizio personalizzato che implica sia aspetti tecnici legati alla programmazione IT sia la capacità di tradurre messaggi occidentali su WeChat, ad esempio, il social network cinese su cui è impossibile non essere se si vuole lavorare su questo mercato. Consulenze operative che necessiterebbero di un’accurata selezione di personale cinese e che vengono invece offerte a prezzi competitivi da questo gruppo di lavoro che unisce professionalità di diverse lingue e culture.
Opportunità già esplorate da oltre 50 realtà europee, fra cui città come Copenhagen -seguita da ormai tre anni- Stoccarda e il suo aeroporto, Visit Finland, musei berlinesi ecc. Ora Shanghai Jungle sbarca in Italia, pronta a mettere a disposizione del turismo del Bel Paese una serie di strumenti smart per raccontarsi al nuovo turismo cinese d’élite. shanghaijungle.it (foto: shanghai)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo: Roma cresce nel periodo estivo con +3% di presenze

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 settembre 2017

area archelogica romanaContinua a crescere il numero dei turisti nella Capitale, con un incremento medio del 3% nei mesi estivi, secondo le stime realizzate dall’Ente Bilaterale Turismo del Lazio. A comunicare i risultati, nel corso dell’inaugurazione del nuovo Punto Informativo Turistico di Roma Capitale aperto agli Arrivi del Terminal 3 di Fiumicino l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Adriano Meloni.
Nei mesi di giugno, luglio e agosto, Roma ha contato infatti 3,2 milioni di arrivi e 7,8 milioni di presenze negli alberghi e nelle residenze turistiche alberghiere romane. Si segnala l’ottima performance degli hotel 5 stelle, che nei primi 7 mesi dell’anno hanno visto una crescita del 4,7% degli arrivi e di circa il 5% delle presenze, a conferma che la Capitale si dimostra più forte nell’attrazione nella fascia alta di mercato.Sul fronte del trasporto aereo, in forte crescita sono state le destinazioni di lungo raggio da e verso l’aeroporto di Fiumicino, che si è confermato lo scalo europeo leader sul fronte della qualità dei servizi erogati, anche nel secondo trimestre 2017. Il Leonardo da Vinci connette dunque la Capitale con flussi di turismo internazionale sempre di maggiore pregio, in particolar modo per quanto riguarda la capacità di spesa. Questi risultati, che hanno consentito di rinnovare completamente l’aeroporto capitolino, sono il frutto dell’accelerazione degli investimenti in infrastrutture e qualità dei servizi realizzata negli ultimi anni da Aeroporti di Roma, sotto la guida della capo gruppo Atlantia.
Da gennaio a fine agosto 2017 si è registrato infatti un incremento del 6,1% del segmento Extra-Ue, con rotte di lungo raggio particolarmente indicate per veicolare sulla Capitale flussi turistici di qualità. Le migliori performance hanno riguardato il Nord America, che ha visto aumentare il volume di traffico del +8,2%, grazie alla crescita delle rotte da/verso New York, Atlanta, Chicago e al nuovo collegamento su Dallas. Più in generale, il traffico internazionale è cresciuto del +1,8%.
“Oggi apriamo ufficialmente una nuova porta per i turisti di tutto il mondo su Roma – dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Adriano Meloni -. Un Punto Turistico completamente rinnovato, con spazi più ampi e un maggior numero di operatori. Il primo periodo di operatività conferma la bontà della scelta di individuare una nuova collocazione strategica, nel salone arrivi del Terminal 3. Desidero ringraziare il Gruppo Atlantia e Aeroporti di Roma per aver condiviso questo obiettivo e per i continui investimenti che stanno realizzando sul fronte dell’accoglienza. Stiamo lavorando per assicurare una nuova stagione di viaggi e permanenza a Roma, promuovendo un turismo di qualità, collaborando con altre le altre città d’arte per creare una rete di pratiche virtuose dedicate alla sostenibilità. La realizzazione di un nuovo PIT di Fiumicino è una tappa fondamentale nel percorso per il continuo miglioramento dell’accoglienza”.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pane Nostrum nel segno del turismo

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 agosto 2017

pane nostrumpane nostrum2Senigallia dal 21 al 24 settembre. Pane Nostrum nel segno del turismo. Per la diciassettesima edizione della festa dell’arte bianca, gli organizzatori della manifestazione – Comune di Senigallia, Confcommercio Marche Centrali e C.I.A . (Confederazione Italiana Agricoltori) – hanno deciso, in collaborazione con gli albergatori, di promuovere uno speciale pacchetto turistico.
Nonostante sia ormai bassa stagione, Senigallia può sempre riservare sorprese, con bel tempo e voglia di relax. Per questo motivo, nella settimana di Pane Nostrum, gli alberghi proporranno tariffe speciali a chi vorrà soggiornare a Senigallia, regalando ai turisti anche la partecipazione gratuita a una delle masterclass in programma.
Questi corsi sono la novità che caratterizzeranno la diciassettesima edizione, lezioni teoriche (a pagamento per il pubblico) tenute da esperti panificatori, pizzaioli e pasticcieri, riconosciuti a livello nazionale, che spiegheranno ai partecipanti le tecniche per ottenere il miglior prodotto. Già noti alcuni nomi che verranno nel ritrovato Palazzo Baviera, inaugurato recentemente dopo una importante opera pane nostrum1di ristrutturazione che l’ha riportato al suo antico splendore: Christian Zaghini, pizzaiolo molto attento alla formazione, specializzato nelle tecniche di impasti diretti, indiretti e con il lievito madre, e Massimo Vitali, maestro panificatore a Sala di Cesenatico, noto per la produzione di lievitati tutto l’anno.
Pane nostrum avrà numerosi espositori e aziende agricole del territorio con le loro eccellenze, panificatori in primis, di tutta la regione Marche che venderanno i propri prodotti al pubblico; i forni a cielo aperto in piazza del Duca; le attività per i bambini e le scuole e due differenti percorsi di corsi e laboratori, sempre a pagamento: quelli per i professionisti che potranno fare formazione e confrontarsi con i colleghi e quelli per amatori che potranno apprendere alcune nozioni su come fare pane, pizza e dolci.
La manifestazione è organizzata dal Comune di Senigallia, Confcommercio Marche Centrali e C.I.A – Confederazione Italiana Agricoltori – con il contributo della Camera di Commercio di Ancona e realizzata da Marche Expo. Due i main sponsor che danno anche il nome alle aule didattiche in piazza Del Duca: Molino Paolo Mariani e Moretti Forni. (foto: pane nostrum, pediconi, piazza del duca)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo e terrorismo

Posted by fidest press agency su sabato, 22 luglio 2017

TURISMOIn Italia nove utenti della Rete su dieci si dicono spaventati dai recenti attacchi terroristici a tal punto da decidere di modificare le proprie abitudini di viaggio o di partecipazione a grandi eventi pubblici come concerti e partite di calcio. Rispetto al 2016 la percentuale dei turisti online che potrebbe essere influenzata dal rischio attentati nella scelta delle proprie vacanze è cresciuta del 45%, rappresentando il 91% del totale. È quanto emerge da una ricerca realizzata da Reputation Manager, principale istituto italiano di analisi e misurazione della reputazione online di brand e figure di rilievo pubblico, che ha analizzato le conversazioni online degli utenti per capire quanto i recenti attacchi terroristici abbiano modificato il rapporto degli italiani con le vacanze e i grandi eventi pubblici come concerti, eventi sportivi o fiere.
La ricerca è stata realizzata analizzando oltre 1.600 contenuti web, con particolare attenzione ai contenuti UGC (User Generated Content), cioè quelli generati dagli utenti come commenti a post/articoli, blog, forum, portali di opinioni.Nel corso della prima analisi, condotta nel primo semestre 2016, la Rete era sostanzialmente divisa in modo equo tra chi dichiarava di non lasciarsi condizionare dall’allarme terrorismo (54%) e chi, al contrario, ne teneva conto (46%) nella pianificazione delle proprie vacanze o nel valutare la possibilità di prendere parte a manifestazioni o eventi pubblici.La situazione si è completamente ribaltata nei primi sei mesi del 2017, con la percentuale degli “ottimisti” scesa ad appena il 9%, mentre quella di coloro che hanno dichiarato di lasciarsi influenzare dall’allerta terrorismo è cresciuta fino al 91%. In altre parole, più di nove italiani su dieci temono nuovi attacchi e sulla base di questo potrebbero modificare le proprie abitudini di comportamento. In particolare, il 67% dei contenuti è focalizzato sul tema del turismo vacanziero e culturale, mentre il restante 33% sulla possibilità di partecipare a manifestazioni e, più in generale, a eventi pubblici. “Fatti come l’attacco durante il concerto di Ariana Grande a Manchester e l’intensificazione delle misure di sicurezza in occasione di eventi come il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, hanno contribuito a creare un senso di insicurezza fra gli utenti, infatti il 32% comunica la propria paura sul web con un impatto emotivo alto, cioè si esprime animatamente, in modo caldo e concitato. Inoltre abbiamo osservato che spesso la paura si trasforma in rabbia generalizzata contro il governo” dichiara, Andrea Barchiesi, CEO e fondatore di Reputation Manager.
Tra coloro che non sono spaventati dal rischio attentati (9%) troviamo chi attribuisce ai media la causa di tanto allarmismo, chi vede nella crisi economica la vera causa della diminuzione dei viaggi effettuati per turismo e chi ritiene giusto l’aumento dei controlli di sicurezza, purché non generino panico diffuso, come dimostrano alcuni dei commenti degli utenti:
“La paura la fanno solo i giornali ma non esiste!”
“Non è vero. Quel che spinge gli italiani a cambiare meta sono i pochi soldi che gli rimangono in tasca”
“Per chi non ha nulla da nascondere ben vengano i visti. I controlli, i profili e tutto il resto, così si spera di essere tranquilli e sicuri di viaggiare con persone degne di rispetto”La percezione è diametralmente opposta per quel 91% spaventato dal rischio terrorismo a tal punto da modificare le proprie abitudini di comportamento e le proprie scelte. Troviamo infatti chi dichiara disertare gli eventi pubblici o esorta a farlo, chi manifesta timore all’idea di viaggiare insieme a persone straniere, così come c’è chi punta il dito contro i promotori della manifestazione pro immigrati o chi lamenta gli scarsi controlli effettuati negli aeroporti o, più in generale, la qualità dei controlli.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo: nasce “Cuore di Sicilia”

Posted by fidest press agency su domenica, 9 luglio 2017

siciliaScoprire destinazioni spesso sottovalutate o fermarsi in località fuori dai circuiti turistici di massa ma con un territorio che offre spunti storici, culturali e tradizionali di straordinario interesse, un territorio capace di regalare vacanze dalle atmosfere piacevoli e rilassanti. Sempre più turisti, grazie anche alle nuove tecnologie, si dedicano alla ricerca di luoghi nuovi dove potere vivere l’esperienza del viaggio.
Il centro Sicilia con i suoi paesaggi, la sua storia millenaria, le tradizioni, la gastronomia rientra a pieno titolo tra le mete che ormai da qualche tempo suscitano l’interesse e la curiosità di turisti italiani e stranieri.
Occorre dunque rafforzare la promozione di questi luoghi facendo squadra tra quanti operano nel settore turistico al fine di elaborare una strategia comune che valorizzi l’entroterra siciliano.E’ questa l’idea che sta alla base della nascita del progetto “Cuore di Sicilia”, un consorzio che riunisce strutture ricettive, B&B, alberghi, le società Uno@Uno, KaraSicilia e OmniaTurist, la Pro Loco di Caltanissetta, ALFA Ricerche & Sviluppo, Confesercenti ed altre associazioni.L’idea è di realizzare un progetto che abbia come prerogativa importante la continuità. Non dunque iniziative fini a sè stesse ma piuttosto crescita comune di tutto il territorio come dichiarato da Totò Scalisi, presidente di KaraSicilia: “Credo che questo consorzio, in cui siamo impegnati come imprenditori e come operatori turistici, sia ormai in dirittura di arrivo. A fine luglio avremo concluso tutte le questioni preliminari e finalmente potremo presentarci agli altri affinché possano valutare il progetto che certamente darà risultati ad ognuna delle nostre aziende”. Il Centro Sicilia, il cuore dell’isola con le sue potenzialità racchiuse in un patrimonio storico e culturale unico, in paesaggi incantevoli, in tradizioni suggestive, in una centralità che è punto di forza. Dunque, una scommessa sulla quale puntare per un territorio tutto da scoprire e fare apprezzare agli altri, come sottolinea da Giacomo Fiocchi che da anni opera nel settore dell’accoglienza: “ Questo progetto vuole promuovere il territorio e le sue eccellenze in maniera professionale e del tutto nuova. Siamo in una fase di start up formidabile perché i flussi turistici stanno aumentando e le previsioni sono positive. Non resta che cogliere l’occasione”. (foto: salvatore scalise)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Turismo di lusso: le nuove opportunità per gli studenti LUISS Business School

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 luglio 2017

luiss business schoolROMA/PRNewswire/ Gli studenti del Master in Tourism Management della LUISS Business School avranno occasione di approfondire le dinamiche del settore del turismo di lusso grazie alla partnership con Lungarno Collection. La partnership arricchirà il percorso di formazione della classe e contribuirà alla finalizzazione dei field project a conclusione del programma.Il Master in Tourism Management conta già un Corporate Advisory Board che include i membri delle più importanti aziende nel campo al fine di garantire agli studenti una formazione immediatamente spendibile nel mercato del lavoro.Tra le partnership del Master, quella di Lungarno Collection è una presenza esclusiva nell’ambito del dell’industria alberghiera italiana, grazie alle sedi di lusso nei quartieri più prestigiosi di Firenze e Roma. Il brand Lungarno Collection è stato lanciato nel 1995 come società di gestione alberghiera di proprietà del Gruppo Ferragamo.
“Il turismo di lusso è in rapida crescita – ha dichiarato il direttore del programma Prof. Matteo Giuliano Caroli. – La partnership con Lungarno Collection permette ai nostri studenti di fare esperienza in questa importante azienda italiana ed avere l’opportunità di approfondire il concetto di ‘Made in Italy’ per il turismo di lusso”.Come ha dichiarato Elena Cipollini, Direttore HR & Quality di Lungarno: “La partnership con il programma LUISS Master in Tourism Management ci offre l’opportunità di condividere le nostre conoscenze ed esperienze così come di entrare direttamente in contatto con il talento e le competenze che i giovani laureati possono portare alla nostra azienda.”
Il Master in Tourism Management della LUISS Business School è un programma di dodici mesi che ha l’obiettivo di fornire competenze analitiche e manageriali per lo sviluppo di una carriera nel settore turistico. L’Italia è una delle prime 5 destinazioni turistiche nel mondo con 51 siti UNESCO, più di qualsiasi altro Paese. È un contesto che offre agli studenti l’opportunità applicare immediatamente sul campo le skill apprese nel corso del programma.La LUISS Business School è la Scuola di Business e Management dell’Università LUISS Guido Carli di Roma. La scuola rappresenta l’eccellenza nell’educazione manageriale e guida lo sviluppo personale e professionale degli individui e delle aziende. L’offerta formativa comprende MBA, BA e MS (Dipartimento di Business e Management), Master specialistici, programmi executive e programmi personalizzati per le aziende.

Posted in Università/University, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campidoglio, cresce il turismo nella Capitale

Posted by fidest press agency su martedì, 27 giugno 2017

Foro romanoRoma Nei primi cinque mesi del 2017 Roma ha contato 5,4 milioni di arrivi e 13,5 milioni di presenze facendo registrare, rispetto allo stesso periodo del 2016, una crescita di circa il 2,8% negli arrivi e del 2,5% nelle presenze, con una accentuazione maggiore della domanda di turisti stranieri (+3,24% arrivi; +3,11% presenze). Sono i dati del turismo nella Capitale, frutto delle prime elaborazioni dell’anno realizzate dall’Ente Bilaterale del Turismo del Lazio, illustrati oggi nel corso della conferenza stampa di inaugurazione del nuovo Punto Ristoro presso il P.I.T. di via dei Fori Imperiali a cui hanno preso parte la Sindaca di Roma Virginia Raggi, l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni, l’Ad di Zètema Albino Ruberti e la presidente della Commissione capitolina Turismo Carola Penna.
La rete dei P.I.T. si conferma come principale punto di informazione e accoglienza per i turisti italiani e stranieri che visitano Roma: il numero dei contatti registrati è infatti in crescita costante. Dopo i 3.594.345 contatti stimanti nel 2016, nei primi tre mesi del 2017 (ultimo dato disponibile) sono stati registrati 805.354 contatti, con un incremento dell’1,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.Quest’anno l’Amministrazione capitolina ha avviato il processo di riorganizzazione della rete dei P.I.T., con la chiusura di quelli meno visitati e la risistemazione dei servizi prestati dal Punto di Accoglienza presso la sede del Dipartimento Turismo di Roma Capitale. Attualmente sono operativi 9 P.I.T. presso gli Aeroporti, la Stazione Termini e i principali luoghi del centro storico ed è in fase di realizzazione un progetto evolutivo che prevede l’incremento dei servizi offerti al turista, come la vendita di biglietti per bus turistici e spettacoli in programma in città. Inoltre, entro il mese di luglio 2017 sarà completato il nuovo P.I.T. dell’Aeroporto di Fiumicino che si troverà in una posizione ottimale, ovvero di fronte all’uscita passeggeri del Terminal 3.
piazza-navonaRoma Pass. Si conferma anche nel 2017 il successo delle card turistico-culturale della Capitale (Roma Pass 72 hrs e Roma Pass 48 hrs) che offrono agevolazioni economiche e servizi che facilitano la visita della città.
Dopo le 615.275 card vendute nel 2016, nei primi cinque mesi dell’anno sono state vendute complessivamente 237.072 card registrando un incremento del 4% rispetto alle 227.914 card vendute nello stesso periodo del 2016.Le due versioni di Roma Pass 72 hrs e Roma Pass 48 hrs si completano oggi con la RomaMap. Dopo aver scaricato la App gratuita Charta Roma, i possessori della Roma Pass potranno inquadrare con il loro tablet o smartphone la mappa inserita nel kit e, anche in assenza di connessione internet, visualizzare le riproduzioni in 3D, video, audio e immagini di approfondimento di: Colosseo; Piazza del Campidoglio e Musei Capitolini; Mercati di Traiano; Museo Ara Pacis; Castel Sant’Angelo; Piazza San Pietro e Basilica; Pantheon; Piazza Navona e Fontana di Trevi. L’audio guida è attualmente disponibile in italiano, inglese e spagnolo.
Prosegue la crescita in termini di contatti per il Call Center Turismo–Cultura–Spettacolo della città di Roma 060608 (operativo tutti i giorni dalle 9 alle 19): nei primi cinque mesi del 2017 sono state ricevute 126.076 chiamate, con una media di 835 chiamate giornaliere e registrando un incremento del +7,4% rispetto allo stesso periodo all’anno precedente. Anche il servizio di prenotazione e vendita di biglietti per spettacoli ed eventi culturali ha registrato una grande crescita nei primi cinque mesi del 2017: sono stati venduti infatti 6.850 biglietti, con un incremento del 31,7% rispetto allo stesso periodo del 2016.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo, italiani pronti a spendere fino al 20% in più pur di restare in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 giugno 2017

riminiIn cima ai desideri per l’estate 2017 c’è l’Italia non solo per i turisti stranieri, ma anche per gli stessi italiani. È quanto emerge dai dati del Centro Studi Veratour che vende solo in Italia e che periodicamente analizza i dati sul totale delle prenotazioni pervenute.“La bellezza delle spiagge italiane è indubbia e non ha bisogno di ulteriori conferme, – spiega Stefano Pompili direttore generale Veratour – in più quello che a nostro avviso spinge i clienti a restare entro i confini nazionali è l’alta qualità del servizio per cui i viaggiatori sono disposti a spendere anche qualcosa in più”.
A parità di servizi offerti infatti una vacanza in Italia può costare mediamente il 15% in più rispetto alle isole greche e il 20% in più sulla Spagna, circostanza dovuta alle condizioni strutturali della nostra economia.Per seguire questo trend Veratour, premiato per il secondo anno consecutivo come Migliore Tour Operator Villaggi Vacanze agli Italia Travel awards, lancia per l’estate 2017 due nuove strutture in Italia, il Veraclub Barone di Mare a Torre dell’Orso in Puglia e il Veraclub Scoglio della Galea a Capo Vaticano in Calabria. Queste si aggiungono ai cinque Veraclub di Sardegna e Sicilia, per un totale di 7 villaggi sul territorio nazionale.Questo dimostra come il rinnovato apprezzamento degli italiani per le nostre coste possa portare a miglioramenti significativi per l’economia del Paese, spingendo gli imprenditori a nuovi investimenti per offrire strutture d’accoglienza e generando l’indotto tipico dei turisti in viaggio.“Investire nel nostro Paese è motivo di particolare orgoglio per Veratour – conclude Pompili – soprattutto considerando il periodo non facile per la nostra economia. Disponiamo di coste meravigliose che meritano di essere valorizzate e conosciute, in generale per l’Italia il comparto turismo è un asset strategico fondamentale e ci sono ancora ampi margini di crescita”.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »