Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘tutti’

La chiave per mantenere la sanità accessibile a tutti

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2018

A cura di: Marie-Laure Schaufelberger, Product Specialist del fondo Pictet-Health di Pictet Asset Management. Spostando l’attenzione dalla cura delle malattie alla loro prevenzione, possiamo ridurre i costi sanitari e migliorare la qualità della nostra vita.La spesa per la sanità incide più del 10% 1 sul bilancio europeo di 14.800 miliardi di euro 2. La crescita e l’invecchiamento della popolazione stanno rendendo difficile controllare i costi sanitari sempre in aumento. In tutto il mondo, queste spese sono destinate ad aumentare ad oltre 7.000 miliardi di euro nel 2020, secondo le stime della società di consulenza Deloitte3.
Marie-Laure Schaufelberger, Product Specialist del fondo Pictet-Health, sottolinea che i costi delle medicine sono solo una piccola parte delle spese totali: “Gli Stati Uniti sono di gran lunga il mercato più grande per servizi e prodotti sanitari. Solo il 10% della spesa complessiva riguarda i farmaci con prescrizione4. Ospedali, medici e case di cura concorrono per più della metà della spesa sanitaria. Ma la riflessione principale che emerge da questi dati è che l’80-90% della spesa totale è destinato a curare persone che sono già malate o disabili. Spostando l’attenzione sulla prevenzione di questi disturbi, si ottengono evidenti benefici.”
La prevenzione può assumere tante forme. “Inizia con uno stile di vita sano”, spiega Schaufelberger. “Che comprende comportamenti legati al buon senso, come smettere di fumare, mantenere il peso forma e tenere sotto controllo il colesterolo. La sfida consiste nel fornire incentivi a chi segue queste buone pratiche. A questo riguardo, le aziende svolgono un ruolo importante.”
Negli Stati Uniti, spesso le società offrono iniziative volte alla promozione della salute che forniscono incentivi monetari a chi mantiene uno stile di vita sano. In un recente intervento alla Commissione del Senato americano su salute, istruzione, lavoro e pensioni, il CEO di Burd Health ha dichiarato che la sua società è riuscita ad abbattere i costi sanitari di circa il 40% e quello dei dipendenti del 10% grazie a un programma per il benessere fisico dei collaboratori. Solo il 15% dei dipendenti non ha aderito al programma.“La consapevolezza del proprio stile di vita può contribuire a diminuire i costi di trattamento e a promuovere una qualità della vita migliore.”Secondo Schaufelberger, i governi dovrebbero impegnarsi di più per prevenire le malattie. “Ad esempio, circa il 40% dei pazienti affetti da Alzheimer ha anche problemi di udito. Per questo motivo è più probabile che si sentano isolati, il che aumenta il processo degenerativo. Identificando questo sintomo in fase iniziale e migliorando la disponibilità di apparecchi acustici, i pazienti potrebbero vivere più a lungo con cure meno intensive e quindi meno costose. Inoltre, in questo modo si potrebbe migliorare il benessere di questi pazienti. Un’attenzione crescente alla prevenzione invece che al trattamento costituirebbe uno sviluppo positivo per tutti. Ovviamente il risparmio in termini finanziari sarebbe enorme. Tuttavia il guadagno maggiore sarebbe una migliore qualità della vita per grande parte della popolazione.”Questo articolo fa parte di una serie di articoli che analizzano i temi che guidano i nostri fondi tematici dedicati al tema “Healthy Living”: quattro fondi azionari globali a gestione attiva.
Concentrandosi sulle forze strutturali che modellano il nostro mondo, i nostri gestori degli investimenti cercano di offrire un rendimento interessante rettificato al rischio nel lungo termine.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »