Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘uccisione’

Sri Lanka: Shaurli, bestiale uccidere in chiesa a Pasqua

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 aprile 2019

“È un atto bestiale uccidere persone innocenti raccolte in preghiera nelle chiese. Chi ha deciso di spargere sangue il giorno di Pasqua ha un intento che devasta le basi della civiltà, vuole terrorizzare, sovvertire e scavare solchi incolmabili di paura”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg, commentando le esplosioni simultanee che in Sri Lanka hanno causato centinaia di morti e feriti in vari luoghi, tra cui tre chiese durante le celebrazioni di Pasqua.”Ci uniamo alla condanna fermissima delle massime Autorità internazionali – aggiunge Shaurli – e ribadiamo la volontà di essere, soprattutto in questo giorno, intransigenti costruttori di pace e tolleranza. Una tolleranza che – sottolinea – è valore in se stesso e come tale va difeso”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La vicenda dell’uccisione di Amis Amri

Posted by fidest press agency su sabato, 24 dicembre 2016

volanti-polizia-di-stato“Oggi deve prevalere l’orgoglio per le nostre forze dell’ordine. La vicenda dell’uccisione di Amis Amri – che è uscito dalla Germania, ha attraversato tutta la Francia ed è arrivato in Italia – non può essere annoverata solo come frutto di un caso fortunato. C’è un lavoro dietro. Ci sono forze dell’ordine che hanno una grande capacità operativa e di controllo del territorio. Bisognerà poi capire quali indagini aprirà questa vicenda per fare altre valutazioni ma, intanto, il dato che dobbiamo avere chiaro è che in questo Paese c’è una forte capacità di intelligence, che può dare anche lezioni al resto d’Europa, come dicono tutti gli esperti, perché abbiamo investigatori che si sono formati con la lotta alle mafie e sistemi di investigazione più efficienti. Ciò che succede in Italia non è casuale: c’è un lavoro alle spalle di controllo del territorio, di intelligence e di questo dobbiamo essere orgogliosi”. Lo ha detto il senatore Franco Mirabelli, capogruppo PD in Commissione Parlamentare Antimafia, intervenendo alla trasmissione “Aria Pulita”di 7Gold.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Uccisione Helen Joanne Cox

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 giugno 2016

Helen Joanne Cox

“Siamo profondamente colpiti dall’uccisione della giovane deputata inglese Jo Cox. Quale che sia il movente tutto ciò è inconcepibile, la violenza e l’odio vanno sempre contrastati e condannati. Siamo vicini alla sua famiglia e al partito laburista”. E’ quanto dichiara il vicepresidente della commissione Politiche Ue della Camera, Paolo Tancredi, di Area popolare.
“La morte della deputata inglese Helen Joanne Cox è inaccettabile e ci lascia basiti e senza parole. Alla sua famiglia e al Parlamento inglese va tutto il nostro cordoglio”. A dirlo è Valentina Castaldini, portavoce nazionale del Nuovo Centrodestra.
E conclude: “Oggi è stata scritta una brutta pagina della politica. Il confronto politico non deve mai trasformarsi in rabbia cieca e scontro violento. Abbiamo lottato per la libertà ed è impensabile ora morire per le proprie idee”. (foto: Helen Joanne Cox)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Marsala: morto maresciallo carabinieri in conflitto a fuoco

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 giugno 2016

“Esprimiamo a nome nostro e di tutto il gruppo di Area popolare profondo dolore per la morte del maresciallo capo dei Carabinieri Silvio Mirarchi, barbaramente ucciso durante un’azione antidroga nelle campagne di Marsala. All’Arma dei Carabinieri e alla famiglia desideriamo rivolgere il nostro più profondo sentimento di cordoglio e vicinanza. L’assassinio del vice comandante della stazione di Ciavola di Marsala rappresenta un’altra pagina dolorosa nella preziosa opera di contrasto alla criminalità che le nostre forze dell’ordine, portano avanti ogni giorno nel Paese. Il sacrificio del maresciallo Silvio Mirarchi ci ricorda il valore del prezioso ed insostituibile lavoro degli uomini delle nostre Forze Armate, che ogni giorno difendono la legalità e si adoperano per la nostra sicurezza e quella dei nostri figli” lo scrivono, in una nota congiunta, Rosanna Scopelliti e Andrea Causin, deputati di Area popolare in commissione Difesa della Camera.
“Esprimiamo a nome nostro e di tutto il gruppo di Area popolare profondo dolore per la morte del maresciallo capo dei Carabinieri Silvio Mirarchi, barbaramente ucciso durante un’azione antidroga nelle campagne di Marsala. All’Arma dei Carabinieri e alla famiglia desideriamo rivolgere il nostro più profondo sentimento di cordoglio e vicinanza. L’assassinio del vice comandante della stazione di Ciavola di Marsala rappresenta un’altra pagina dolorosa nella preziosa opera di contrasto alla criminalità che le nostre forze dell’ordine, portano avanti ogni giorno nel Paese. Il sacrificio del maresciallo Silvio Mirarchi ci ricorda il valore del prezioso ed insostituibile lavoro degli uomini delle nostre Forze Armate, che ogni giorno difendono la legalità e si adoperano per la nostra sicurezza e quella dei nostri figli” lo scrivono, in una nota congiunta, Rosanna Scopelliti e Andrea Causin, deputati di Area popolare in commissione Difesa della Camera.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Chi e perché ha ucciso Aldo Moro”

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 maggio 2016

aldo moroVenezia. Lunedí 23 maggio 2016, presso il Salone da Ballo del Museo Correr, a Venezia, Piazza San Marco, ore 17.00, si terrá l’incontro “Chi e perché ha ucciso Aldo Moro”, organizzato dal Gruppo Deputati PD. Nel convegno verrà approfondito il racconto della vicenda del Presidente DC rapito ed ucciso dalle Brigate Rosse attraverso la lettura dei documenti di Stato. Nel corso della manifestazione verrà proiettato un video sulla vita di Aldo Moro.
Dopo l’introduzione di Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia, ci saranno gli interventi di Davide Zoggia, Deputato PD e di Andrea Martella, Vicepresidente Gruppo PD alla Camera. A seguire si entrerà nel vivo dell’incontro con la relazione di Gero Grassi, Vicepresidente del Gruppo PD alla Camera e promotore della Commissione d’Inchiesta Parlamentare sul cosiddetto “Caso Moro”. Le riflessioni conclusive saranno affidate a Carlo Nordio, Procuratore Aggiunto di Venezia. (foto: aldo moro)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bin Laden e le parole di Obama

Posted by fidest press agency su sabato, 7 maggio 2011

“Sull’uccisione di Osama Bin Laden sappiamo troppo poco per dire se sia stata una ‘esecuzione extra-giudiziaria’ oppure un atto di ‘legittima difesa’,” ha dichiarato il Segretario di Nessuno tocchi Caino, Sergio D’Elia. “Per questo – continua D’Elia – condivido la richiesta dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, Navanethem Pillay, di ‘una piena e accurata spiegazione dei fatti’.” “In ogni caso, non può essere condivisa l’espressione di Obama ‘giustizia è fatta’, perché – spiega D’Elia – in uno Stato di Diritto il modo di ‘fare giustizia’, pur nella concezione biblica dell’occhio per occhio il cui richiamo è ancora forte in America, è rigorosamente disciplinato dalla legge, che prevede un regolare processo in un’aula di tribunale.” “Meno che mai – conclude il
Segretario di Nessuno tocchi Caino – potrebbero essere condivise le parole di Obama nel caso in cui nella morte di Osama si sia trattato di una applicazione sommaria della legge del taglione così in voga nei regimi arabi e tra gli integralisti islamici.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’atroce uccisione di Vittorio Arrigoni

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 aprile 2011

“Rempie di tristezza profonda. Scompare uno dei tantissimi civili – cooperanti e volontari – impegnati a costruire convivenza sui fronti più caldi del pianeta, persone che troppo spesso conquistano le prime pagine dei giornali quando è ormai troppo tardi”. E’ quanto dichiara Andrea Sarubbi, deputato del Pd, in una nota. “Vittorio non strapperà applausi nei discorsi ufficiali – come accade giustamente ai nostri militari caduti – non avrà funerali di Stato, non verrà chiamato eroe e, probabilmente, non avrà neppure una strada che porti il suo nome. Eppure, sulla sua pelle ha provato sino alla fine il dolore delle ferite inferte dalla violazione della pace e della dignità dei popoli nel mondo. Questa fine dolorosa e insensata aiuti la politica ad occuparsi con maggiore attenzione delle migliaia di italiani senza stellette che ogni giorno lavorano, nel silenzio generale e spesso in solitudine, per costruire un mondo davvero migliore. Queste donne e questi uomini sono l’avanguardia disarmata delle nostre missioni di pace: il loro impegno quotidiano andrebbe sempre sostenuto con profonda convinzione e mezzi adeguati, indipendentemente dal colore politico dei governi in carica”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Calipari e discorsi di Berlusconi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 dicembre 2010

Lettera al direttore.  Gentile direttore, alla luce delle notizie recenti sulla morte di Calpari, mi piacerebbe che pubblicaste questa mia intitolata “Distrazione o tradimento?”,  apparsa su Liberazione il 3 maggio 2005, nella quale parlavo di tradimento e dei discorsi di Berlusconi. Eccola: “Riguardo alla uccisione di Calipari, ho l’impressione si cerchi di eludere il problema vero, e cioè per quale motivo ai militari del posto di blocco non giunse l’ordine di non sparare su quella macchina. E’ probabile che gli americani dicano la verità riguardo alla non colpevolezza dei militari che hanno sparato; colpevoli sono coloro che non hanno fatto giungere il contrordine al posto di blocco, vale a dire di non sparare su quella determinata macchina. Alcune cose appaiono abbastanza chiare: è da escludere che Calipari non fosse a conoscenza del pericolo che avrebbe corso se si fosse immesso sulla strada senza avvisare chi di competenza. Calipari certamente deve aver ricevuto assicurazione che avrebbe potuto percorrere tranquillamente la strada. Colui che doveva trasmettere l’ordine ai soldati di non sparare, e non lo ha fatto, o è un rimbambito, o è un traditore. E’ ovvio, considerate le caratteristiche dell’evento, che non si è trattato di un agguato, ma non è altrettanto ovvio che non si sia trattato di un incidente voluto. Un agguato avrebbe compromesso l’amicizia tra Italia e America; un “incidente” non avrebbe creato grossi problemi tra i due Paesi. I discorsi di Berlusconi lo dimostrano”. (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ti ricordi di Ken Saro-Wiwa?

Posted by fidest press agency su martedì, 2 novembre 2010

Roma, 10 novembre 2010, ore 20  Brancaleone – Via Levanna 11. Serata di teatro e arte dedicata al grande poeta nigeriano, a 15 anni  dalla sua uccisione avvenuta il 10 novembre del 1995. Amnesty International, Aktivamente, Amisnet, Campagna per la riforma della Banca mondiale, Isola Quassud, Mani Tese, Servizio Civile Internazionale, Radio Popolare Roma e Brancaleone promuovono una serata di omaggio al grande scrittore, poeta e attivista a 15 anni dalla sua esecuzione da parte del governo nigeriano.  Ken Saro-Wiwa fu impiccato insieme a otto suoi compagni dell’organizzazione MOSOP solo perché cercava di difendere pacificamente la causa del suo popolo, gli Ogoni, vittima dei terribili impatti socio-ambientali che troppo spesso le attività di estrazione petrolifera portano con sé nel Sud del mondo. Ancora oggi, a 15 anni dalla sua morte, nella regione del Delta del Niger si continua ad inquinare l’ambiente e a violare i diritti umani nel nome  dell’oro nero. Programma della serata:
•    Saluti e introduzione con un aggiornamento della situazione sul campo in Nigeria.
•    Mostra fotografica “Nigeria: una terra che perde, una terra che brucia”, a cura di Amnesty International
•    Mostra di giornali dell’epoca con articoli sull’uccisione di Ken Saro-Wiwa, provenienti dall’archivio di Isola Quassùd, a cura di  Aktivamente
•    Spettacolo teatrale ” Un giorno in Nigeria” in Anteprima nazionale la nuova edizione dello spettacolo con la compagnia di attori africani di Isola Quassùd, regia di Emanuela Pistone.
•    Aperitivo solidale organizzato dalle associazioni promotrici.
Lo spettacolo si inserisce nell’ambito del progetto internazionale  “Siamo tutti di fronte alla storia. 10 novembre 2010 / 2011”, ideato da Isola Quassùd per celebrare lo scrittore in diversi paesi europei.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Anniversario uccisione di Natalja Estemirova

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 luglio 2010

15 luglio 2010. In occasione del primo anniversario dell’omicidio dell’attivista per i diritti umani Natalja Estermirova l’Associazione per i popoli minacciati (APM) ammonisce su un’intensa e crescente minaccia nei confronti degli attivisti per i diritti umani che lavorano in Russia. Natalja Estermirova, che era attiva in Cecenia e riportava scrupolosamente la tragica situazione dei diritti umani nel Caucaso del nord, è stata assassinata il 15 luglio 2009. Solo 3 settimane più tardi degli sconosciuti hanno ucciso Zarema Sadulaeva (che era incinta) e suo marito Alik Djibralov dell’organizzazione “Salviamo una Generazione”. Ancora oggi i mandanti dell’omicidio e gli assassini sono a piede libero. Oleg Orlov, direttore dell’organizzazione per i diritti umani Memorial insignito del premio Victor-Gollancz dell’APM, continua a essere perseguitato penalmente per aver messo in diretta relazione l’omicidio della sua collaboratrice con Ramzan Kadyrov. Temendo per la vita dei suoi collaboratori, l’associazione Memorial ha interrotto per qualche mese la sua attività in Cecenia.
Oggi gli attivisti per i diritti umani ceceni rischiano la vita ogni volta che si presentano a viso aperto e informano sulla gravissima situazione dei diritti umani nel loro paese. Anche trovandosi all’estero, essi rischiano la propria vita e devono inoltre temere che l’organizzazione per cui lavorano venga chiusa dalle autorità. La conseguenza è che le vittime di violazioni dei diritti umani hanno ormai paura a rivolgersi a chi potrebbe/dovrebbe aiutarli e preferiscono non denunciare le violenze subite.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XVI anniversario uccisione padre Pino Puglisi

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 agosto 2009

Palermo a partire da sabato 12 settembre con una conferenza stampa che si svolgerà nei locali della Curia Arcivescovile in via Matteo Bonello, 2 alle ore 10. Nel pomeriggio la comunità di Brancaccio ricorderà il suo parroco ucciso dalla mafia, con una Santa Messa alle ore 18 nella Parrocchia di San Gaetano – Maria SS. del Divino Amore, in via Brancaccio, 260 a Palermo che sarà presieduta da monsignor Carmelo Cuttitta, Vescovo ausiliare dell’Arcidiocesi di Palermo e concelebrata dal parroco don Maurizio Francoforte. Domenica 13 settembre alle 10.30 il programma prevede un pellegrinaggio al Cimitero di Sant’Orsola sul tema: “Un fiore per Padre Pino Puglisi”. Il corteo partirà dal piazzale antistante il Policlinico (tra via del Vespro e via Rocco Jemma) fino alla tomba del sacerdote. Lunedì 14 settembre alle ore 21 sarà organizzata una fiaccolata che questa volta avrà per tema: “Finchè non sorge come stella la sua giustizia” che partirà da piazzale Anita Garibaldi fino a raggiungere il Centro Polivalente Sportivo in via San Ciro 23/G (accanto alla sede del Centro Padre Nostro). Martedì 15 settembre, nella ricorrenza del XVI anniversario dell’uccisione di padre Pino Puglisi, nella Cattedrale di Palermo, l’Arcivescovo monsignor Paolo Romeo presiederà la Santa Messa alle ore 18. In serata alle ore 21 al Centro Polivalente Sportivo saranno organizzati momenti di musicalità con Lello Analfino dei Tinturia. Interverranno Sasà Salvaggio e Massimo Minutella. Nell’occasione sarà presentata la canzone “L’aquila maestra”, dedicata a padre Pino Puglisi, composta dai volontari del Centro Padre Nostro, Marco Ferrigno e Antonella Pantaleo, cantata dai ragazzi di Brancaccio. Giovedì 17 settembre alle ore 10 per le vie di Brancaccio “Clown per un giorno” a cura dell’associazione “Viviamo in positivo – VIP Palermo”. le manifestazioni si concluderanno domenica 20 settembre alle ore 10 a villa Giulia in via Lincoln con un Laboratorio sovra territoriale “La Villa delle Meraviglie” – Teatrando Padre Pino Puglisi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »