Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘udine’

Export: un seminario in Cciaa a Udine

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 luglio 2019

Udine 25 luglio 2019 ore 9.30 in Sala Economia (ingresso da piazza Venerio) con Giulio Finzi, Senior Partner Netcomm Services e Segretario Generale del Consorzio Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano con sede a Milano. Il web sta acquisendo sempre maggiore importanza per le imprese che vogliano svilupparlo, in particolare con l’orientamento all’export. Solo l’11% delle imprese italiane utilizza l’e-commerce per le vendite ai consumatori. Nel 2017, ha generato un fatturato di 35,1 miliardi di euro, valore superato nel 2018 con un ulteriore incremento del 18%. Margini di crescita e importanti opportunità, quindi, per le imprese esportatrici che siano interessate a sviluppare nuove strategie, rafforzare la propria presenza sui mercati e accrescere la competitività verso nuove aree geografiche grazie al digitale.Giulio Finzi è docente universitario di e-commerce e web marketing e co-autore di diversi libri sulla Digital Transformation. Sarà a disposizione anche per eventuali domande su diritto e tassazione, marketing, logistica ed esportazione.L’incontro è organizzato nell’ambito di EEn-Enterprise Europe Network, la più grande rete europea di supporto allo sviluppo delle pmi, di cui la Cciaa è sportello sul territorio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Udine diventa la “capitale” del golf

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 settembre 2018

Udine domenica 30 settembre al Golf Club Udine di Fagagna (UD) l’attesissima finale del torneo a tre categorie organizzato da Sky Gas & Power, azienda udinese attiva su scala nazionale nella fornitura di energia elettrica e gas. Su uno dei green più suggestivi ed eleganti del panorama golfistico si sfideranno a suon di shot i 67 campioni provenienti da tutta Italia che si sono qualificati per la finale; per un giorno Udine sarà la capitale del golf amatoriale.«Torniamo dove tutto ha avuto inizio. Siamo partiti proprio da Udine quasi sette mesi fa. E a Udine chiudiamo un torneo che si è distinto per partecipazione, agonismo e scelta dei campi», osserva Stefano Caldarazzo, fondatore e CEO di Sky Gas & Power, che ha voluto legare il proprio nome al mondo dello sport. «Diamo energia allo sport puntando su dinamismo, strategia, competitività, attenzione ai dettagli in un servizio d’eccellenza. Essere fornitori di energia oggi significa fare scelte precise nel campo dell’ecosostenibilità e dell’attenzione al cliente».Fagagna, uno dei borghi più belli d’Italia, ospita uno storico golf club che si estende su 73 ettari. Fondato nel 1970, ha ottenuto l’affiliazione alla Federazione nel 1972. Il primo progetto di nove buche, realizzato da John Dering Harris e Marco Croze, fu completato nel 1995 dallo stesso Croze con le successive nove buche. Particolare attenzione è stata prestata all’aspetto naturalistico che ne fa nn campo da golf di riferimento in Europa. Il tracciato di gara è un Par 72 tecnicamente impegnativo che si sviluppa su una lunghezza di oltre 6.300 metri seguendo le colline moreniche. Il Il Golf Club Udine è certificato GEO, una delle certificazioni ambientali più ambite e prestigiose che tiene conto di aspetti quali paesaggio, ecosistema, energia, rete fornitori, qualità ambientale e comunità locale.
Il programma della giornata prevede dalle 10 il welcome desk, quindi alle 12 il via alla gara formula Stableford. Per ognuna delle 18 buche sono previsti premi speciali offerti da Dolomia, DeLonghi, Stroili, Paul Picot, Autostar, Callaway, Fiam, Incredible, Bepi Tosolini, Venica&Venica, Saporti Antichi, Manifattura Falomo, Maserin, Solari Udine e Trudi. Per il vincitore del torneo c’è in palio un soggiorno in un importante golf resort italiano.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’esternalizzazione del “cervello informatico”

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 maggio 2018

Portare il “cervello” informatico fuori dall’azienda dà frutti in termini di maggiore efficienza, risparmi e possibilità di sviluppo. È tutta “Made in Friuli” l’innovativa operazione che ha portato all’esternalizzazione dei servizi informatici di FriulanaGas spa. Da una parte l’azienda di Campoformido (UD) leader nella fornitura di gas Gpl e dall’altra Nordest Servizi srl, società di Udine specializzata nell’Information Technology per il Friuli Venezia Giulia e il Veneto: insieme hanno realizzato un progetto per rendere più funzionale l’infrastruttura informatica.
«La complessità di gestire le informazioni tra la sede centrale di Campoformido ed i depositi di Campodoro (PD) e Taglio di Po (RO) e l’esigenza di dare risposte immediate ai nostri clienti ci hanno imposto di fare una scelta radicale: affidare i nostri sistemi informatici ad una struttura esterna», premette l’amministratore di FriulanaGas, Dario Baruzzo. Azienda in crescita che opera nel settore della fornitura GPL uso combustione per industrie e civili abitazioni e GPL uso autotrazione, che vanta depositi tra i più grandi su scala nazionale, FriulanaGas si è trovata a fare i conti con una situazione problematica. «Una situazione di continuo inseguimento delle emergenze con blocchi dei server che, per quanto temporanei, fermavano il flusso di lavoro e la tempestiva risposta ai clienti», prosegue Baruzzo. I blackout all’arrivo in ufficio, con server spenti o sistemi operativi in stallo, costringevano l’azienda ad un’operatività a singhiozzo: «Un problema non insormontabile – osserva Baruzzo -, ma una situazione che minava il nostro modo di operare basato sulla qualità e la tempestiva assistenza offerta alla propria clientela».
Partendo dalla necessità di avere tempi di risposta rapidi, stretto coordinamento con le altre sedi e condivisione delle informazioni, Nordest Servizi ha sviluppato un progetto per alleviare FriulanaGas dalla gestione delle infrastrutture informatiche, così da permettergli di restare concentrata sulle strategie prettamente aziendali. «Le esigenze poste dal cammino di crescita di FriulanaGas hanno portato ad una progettazione articolata che, per certi aspetti, è stata abbastanza radicale», osserva Nicola Bosello, amministratore di Nordest Servizi. «Esternalizzare tutto quello che riguarda i sistemi informatici e la loro gestione non è una scelta immediata per un’azienda; ma è una scelta che ha dei vantaggi e porta necessariamente a ripensare la figura dell’IT manager. Una gestione dei servizi informatici richiede infatti formazione continua, aggiornamento e presenza. Tutti aspetti che possono essere portati all’esterno dell’azienda affidando la gestione ad una realtà esterna in grado di assicurare assistenza 24 ore su 24 e allineamento sulle ultime novità. In questo modo la risorsa interna non viene cancellata, ma può essere focalizzata maggiormente su quelli che sono gli aspetti di business dell’azienda stessa». È un cambio di mentalità. O meglio, «è dare maggior valore alla componente manageriale della figura tecnica. Con la nostra scuola di formazione academIT (www.academit.it) puntiamo a fare questo passaggio: sollevare l’IT manager dalle incombenze più tecniche affinché possa avere un approccio più focalizzato al business». E FriulanaGas ha voluto andare fino in fondo in questo cambio di mentalità. «La scelta è stata importante ma ci ha permesso non solamente di elevare la qualità del servizio, ma soprattutto di liberare risorse da destinare a quelli che sono gli ambiti specifici della nostra attività. Non certo ultimi, i risparmi in termini di consumi energetici – conclude Baruzzo -. Tutti aspetti che sono difficili da contabilizzare ma che ci hanno permesso di investire ancora di più sui clienti».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

380 studenti presentano i loro progetti di impresa sotto il porticato della Cciaa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 maggio 2018

Udine. Giovedì 24 maggio ore 10 il porticato esterno alla Camera di Commercio di Udine, in piazza Venerio, sarà popolato da una ventina di stand in cui circa 380 studenti di Licei, Istituti tecnici e professionali di tutta la regione presenteranno i loro inediti progetti d’impresa, in lizza per la premiazione finale. Sarà questa la Fiera “Impresa in Azione”, nome del percorso Junior Achievement che porta l’imprenditorialità, concretamente, all’interno del mondo della scuola, aiutando gli studenti – affiancati da tutor e insegnanti – a creare progetti d’impresa e startup con tutte le carte in regola per essere pronti ad affrontare il mercato. Da quest’anno, partner di Junior Achievement per il territorio è la Camera di Commercio di Udine, da anni attenta nel promuovere e favorire il contatto degli studenti con il mondo imprenditoriale. E lo è ancor più oggi, in seguito alla recente riforma degli enti camerali, in cui proprio alle Camere è stata affidata esplicitamente la funzione dell’orientamento al lavoro e alle professioni legata all’attività di alternanza scuola-lavoro.
Gli stand “apriranno” attorno alle 10 e i progetti delle classi saranno visionati da una giuria che, a fine della mattinata, incontrerà singolarmente le classi e quindi si riunirà per decidere chi saranno i vincitori dell’edizione. La premiazione avverrà alle 15.30, al termine di una giornata in cui ci saranno anche due approfondimenti, uno sul lavoro ai tempi dei social, con Gianpiero Riva, dalle 11 alle 12 e uno sulla presentazione del programma “Impresa in azione” per l’anno 2018-2019 (entrambi in Sala Valduga) alle 14.30, subito prima delle premiazioni. I primi classificati avranno diritto di partecipare anche alla selezione nazionale di Impresa in azione e avranno la possibilità, magari, di vincere anche quella, com’è accaduto lo scorso anno con il progetto presentato dai ragazzi del Malignani. Le classi delle scuole presenti quest’anno sono dell’Isis Galilei di Gorizia, dell’Iis Flora e Itst Kennedy di Pordenone, del Liceo scientifico Oberdan di Trieste, dell’Educandato Uccellis, dell’Isis Malignani, degli It Zanon e Deganutti di Udine, dell’Isis Linussio di Codroipo, dell’Itaf Mattei e Itc di Latisana.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Oltre 100 imprese e produttori cinematografici all’evento sul product placement nei film

Posted by fidest press agency su lunedì, 30 aprile 2018

Udine. Prodotti e servizi delle aziende friulane e come promuoverli al meglio nel cinema europeo e asiatico: oltre 60 imprese e produttori cinematografici regionali, europei e asiatici hanno concretizzato circa 150 incontri d’affari in Camera di Commercio di Udine nell’ambito del Far East Film Festival. Il sostegno dell’ente camerale, che non è mai voluto mancare al Festival anche negli anni precedenti, quest’anno si è arricchito di un importante evento, in cui imprenditori di tanti settori (soprattutto moda e gioielleria, arredo, food & wine e turismo) hanno avuto una doppia possibilità: quella di partecipare a un approfondimento, con alcuni dei più apprezzati esperti internazionali, dedicato proprio al “product placement nei film”, ossia all’efficace posizionamento dei propri prodotti e servizi d’impresa all’interno delle produzioni cinematografiche e, a seguire, una fitta agenda di incontri individuali per concretizzare questa interessante e ancora innovativa opportunità di sviluppo e promozione, soprattutto in Europa e Asia. E sono stati oltre un centinaio i partecipanti all’approfondimento, che ha dato il via alla giornata realizzata tra Sala Valduga e Sala Economia dalla Cciaa udinese, in collaborazione con Cec e Fondo Audiovisivo Fvg, nell’ambito di EEN-Enterprise Europe Network, la più grande rete europea di supporto alle piccole e medie imprese, di cui l’ente camerale udinese è partner sul territorio. A entrare nel dettaglio del “product placement” sono stati innanzitutto Juliane Schulze, Senior Partner di peacefulfish, quindi le esperienze di uno dei massimi esperti del settore, Jean Patrick Flandé, fondatore di Film Media, storico riferimento per il product placement in tantissimi film come anche il blockbuster James Bond (in cui automobili e orologi – e non solo – sono entrati nel mito assieme al personaggio) e collaboratore di alcuni dei maggiori registi mondiali da Besson a Polanski ad Annaud. Assieme a loro anche le testimonianze di Stefano Taboga, direttore marketing and digital di Lotto, e del produttore cinematografico francese Christophe Bruncher.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Future Forum della Camera di Commercio di Udine

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 aprile 2018

Udine, venerdì 6 aprile si tiene il Future Forum della Camera di Commercio di Udine. Il nuovo appuntamento è in agenda per le 10.15, nell’aula 9 di palazzo Toppo-Wassermann di via Gemona 92, sede dell’Università di Udine, dove si parlerà di nuove tecnologie dell’informazione legate ai beni culturali, con una panoramica sulla valorizzazione del patrimonio, dalla rete immateriale alle aree di guerra, e sulle professioni del futuro legate a questo comparto.
Interverranno Agostino Riitano, project and cultural manager (“La cultura del lavoro”), Mirko Lalli, fondatore e ceo di Travel appeal (“Il turismo e la rivoluzione digitale: dati, intelligenza artificiale, blockchain” e gli sviluppi possibili), Maro Antonio Attisani, fondatore e Ceo di Watly, il primo computer al mondo, sviluppato in Friuli, che funziona a energia solare, purifica l’acqua, genera energia elettrica e permette la connettività Internet, Andrea Zannini, direttore del Dipartimento di studi umanistici dell’Università di Udine, Nico Pitrelli, responsabile comunicazione della Sissa di Trieste e Simonetta Minguzzi, docente del Dipartimento Studi umanistici dell’Università di Udine. Modera l’incontro Claudio Giua, direttore If di Pisa e Digital strategy advisor di Gedi Gruppo Editoriale.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Mappa del Sapore, 52 “perle” della cucina udinese

Posted by fidest press agency su martedì, 27 giugno 2017

mappa saporeUn anno e mezzo dopo l’esordio di Udine (e dintorni) nella Mappa del sapore, ecco la seconda edizione “cittadina” di una guida che continua ad avere massima visibilità anche grazie alla collaborazione degli uffici turistici della Regione.
Con focus ancora il capoluogo friulano, il curatore Alessandro Tollon, vicepresidente provinciale di Confcommercio, lancia il bis con un’ulteriore aggiunta di aziende per toccare quota 52 tra ristoranti, trattorie, osterie con cucina, bistrot, enoteche e gastronomie. Come dalla prima edizione del 2003, la Mappa del Sapore, traduzione in tedesco e inglese, 10mila copie stampate, si presenta nella forma di un volume snello, poco più di un centinaio di pagine, che racchiude il meglio dell’offerta culinaria udinese. Ricordato l’autofinanziamento del progetto, Tollon sottolinea la riuscita di un format «che ci ha consentito di distribuire circa 260mila volumi nelle precedenti edizioni dedicate a Lignano, Udine prima edizione e fascia intermedia del territorio». I colori sono il bianco e il nero, in copertina compare l’angelo di Udine, nelle prime pagine c’è pure un intervento di Joe Bastianich. «Il Friuli offre vini e prodotti gastronomici che raccontano la storia della nostra terra – scrive Tollon nella premessa –. Diffondere la cultura del territorio è la missione dei nostri osti, ristoratori, cuochi, vignaioli, prosciuttieri e casari tra tradizione e innovazione. La missione è far conoscere i nostri tesori: vino friulano, ribolla, refosco, birra artigianale, cape, canoce, calamari, fasolari, prosciutto di San Daniele, pezzata rossa, montasio, formadi frant, ricotta friulana, frico, gubana, olio d’oliva, brovada, musetto, sclupit…offriamo e chiediamo il meglio». Ad aderire sono dunque 52 locali di Udine e dintorni (si arriva fino a Fagagna): dai ristoranti stellati come Agli Amici di Godia alle nicchie del buon mangiare e buon bere friulani. «Nel turismo di oggi l’enogastronomia è un fondamentale elemento di attrazione – sottolinea il presidente della Camera di commercio Giovanni Da Pozzo –. L’importante è offrire iniziative di qualità. Perché la qualità paga sempre». La Mappa del Sapore, prosegue, «è un progetto mappa sapore1di identificazione del territorio che unisce le diverse realtà della cucina in una festa per il palato, alla riscoperta di sapori antichi in gustose rielaborazioni moderne». In passato la mappa è diventata oggetto di collezione. Contestualmente alla nuova pubblicazione è anche possibile scaricare la mappa all’indirizzo web http://www.mappadelsapore.it, sito molto visitato anche all’estero e che contiene tutte le mappe già pubblicate. Come la versione cartacea, l’online è pure in lingua tedesca e inglese. Il volume verrà distribuito da Tarvisio a Lignano passando naturalmente per Udine, negli infopoint della regione, nelle fiere internazionali, con particolare attenzione al turista austriaco e bavarese.
La prossima Mappa – è stato “rivelato” alla presentazione – sarà dedicata alla ristorazione della “Sportland”, quell’area del Friuli che sale fino alla montagna in cui fioriscono le attività sportive all’aperto, in grado di attirare turismo di qualità ed esprimere un’enogastronomia speciale. (foto: mappa sapore)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’ambasciatrice della Repubblica Ceca avvia gli incontri economici in Camera di Commercio di Udine

Posted by fidest press agency su domenica, 18 giugno 2017

visita Rep CecaUdine. “Una visita operativa, orientata ad alimentare le feconde relazioni tra la Repubblica Ceca e il Friuli Venezia Giulia.” Paolo Petiziol, Console Onorario della Repubblica Ceca per il Friuli Venezia Giulia, riassume così il senso della visita dell’Ambasciatrice Hana Hubackova a Udine e Trieste. “Ringrazio Sua Eccellenza per essersi fatta accompagnare da una nutrita delegazione – spiega Petiziol – a testimonianza della grande attenzione che la Repubblica Ceca riconosce ai rapporti commerciali, industriali, turistici e culturali con il nostro territorio: lo strumento migliore per stimolare il dialogo tra istituzioni e operatori, creando così massa critica sul mercato internazionale.”Concetti ripresi dalla stessa Hubackova. “Il Friuli Venezia Giulia è molto interessante in ragione della sua ricchezza industriale e agricola, ma anche per merito della sua storia e della sua cultura: elementi che, considerando il fatto che l’Italia è già il quinto partner commerciale della Cechia, devono essere valorizzati, nel contesto della più ampia cooperazione multisettoriale e nella prospettiva di una reciproca crescita economica.”Relazioni commerciali dunque, ma anche istituzionali. Non è pertanto un caso che, a margine del convegno di questo pomeriggio con gli operatori di settore, Sua Eccellenza incontrerà il presidente della Regione Debora Serracchiani, i sindaci di Trieste e Udine Roberto Dipiazza e Furio Honsell, il Magnifico Rettore dell’Università di Udine Felice De Toni e il presidente dell’Autorità Portuale Zeno D’Agostino. Appuntamenti ai quali prenderanno parte, tra gli altri, anche i direttori delle Agenzie Governative CzechTrade e CzechTourism Ivana Troskova e Lubos Rosenberg.
Interscambio commerciale Fvg-Repubblica Ceca – Ecco i dati elaborati dal Centro Studi della Camera di Commercio di Udine: l’export friul-giuliano cresce verso la Repubblica Ceca: circa l’1% tra 2015 e 2016, ma addirittura del 17% nel primo trimestre di quest’anno, ultima rilevazione a disposizione. La Repubblica Ceca è il 17esimo Paese verso cui esportiamo e il 21esimo da cui importiamo. Il nostro export è cresciuto di anno in anno, dal 2009 a oggi e interessa in particolare prodotti della siderurgia (22,6%), macchine per impiego generale (circa 10%), prodotti tessili e apparecchi per uso domestico. Una curiosità: tra i cittadini stranieri residenti in regione i cechi sono in 43esima posizione, con 286 persone. In regione contiamo 26 imprese individuali guidate da imprenditori cechi al 31 dicembre 2016. Quasi il 5% delle presenze straniere nella nostra regione è costituito da cittadini della Repubblica Ceca, più del doppio rispetto alla percentuale in tutta Italia, ovviamente beneficiando anche della miglior vicinanza geografica. (foto: visita Rep Ceca)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Progetto-pilota congiunto di alternanza scuola-lavoro

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 giugno 2017

udineUdine. E’ stato costruito su misura per le esigenze dei licei e coordinato dalla Camera di Commercio, assieme alle scuole stesse e all’Ufficio scolastico territoriale di Udine. Un progetto che punterà sui ragazzi come risorsa in grado, assieme a tutor esperti, di formarsi, di entrare in azienda e di portare, infine, percorsi d’innovazione concreti e sui temi di industria 4.0, di cui l’impresa potrà beneficiare direttamente. È stato accolto con molto favore dai licei del territorio che hanno deciso di aderire alla “chiamata” della Camera di Commercio, che tramite il suo Friuli Future Forum negli ultimi anni ha intensificato e perfezionato il lavoro con le scuole. Scuole che, nelle scorse settimane, avevano proprio chiesto l’aiuto della Camera per riuscire a fare un passo in più, insieme, sul delicato tema dell’alternanza, soprattutto per i licei strada nuova e molto sfidante. Il progetto è ancora in fase di elaborazione e sarà costruito in modo condiviso fra tutti i soggetti coinvolti, ma ha già linee-guida chiare su cui hanno concordato tutti. Come spiega il presidente camerale Giovanni Da Pozzo, impegnato da subito nell’elaborare l’idea anche alla luce della competenza di orientamento al lavoro affidata esplicitamente alle Cciaa dalla riforma, «vogliamo avere al centro, da un lato, i giovani e la loro necessità di essere resi protagonisti di un itinerario di crescita nel mondo dell’economia e delle imprese, che li veda veramente portatori di quella innovazione che naturalmente hanno dentro. Dall’altro, le nostre piccole imprese, per le quali, avendo in genere pochissimo personale, non è sempre facile gestire percorsi di alternanza. Di essa vogliamo “ribaltare” il concetto: da peso vogliamo trasformarla in una risorsa efficace per tutte le parti coinvolte, le scuole, le aziende, gli studenti che si preparano al futuro». Ci sarà una prima fase di coinvolgimento di una decina di studenti per scuola, che vivrebbero poi una “contestualizzazione” preventiva, ossia una formazione e un orientamento specifici su come si caratterizza l’economia friulana, sull’impresa 4.0 e i diversi settori produttivi – specie quelli delle aziende con cui collaboreranno –, tra opportunità, esigenze, difficoltà, ma anche scenari di evoluzione. I gruppi di studenti, sempre seguiti da tutor esperti, sarebbero poi assegnati alle imprese, selezionate dalla Cciaa anche in base all’appartenenza a settori diversi: turismo, artigianato, agrifood, manifattura, Ict, servizi. L’esperienza dovrebbe consistere quindi nell’ingresso in azienda, nell’osservazione dei lavoro e nella produzione di un progetto che suggerisca all’azienda modalità di innovazione nei propri processi e prodotti. «Un’esperienza, quindi, con un obiettivo concreto, utile alle imprese e motivante per i ragazzi», ha spiegato il project manager di Fff Renato Quaglia nel presentare il progetto ai rappresentanti dei licei con il segretario generale Maria Lucia Pilutti. La Pilutti ha anche evidenziato la necessità di puntare sui temi di impresa 4.0 come punto di forza del percorso degli studenti e per le aziende, e ha presentato un’ulteriore opportunità, in questo caso internazionale, di alternanza per i ragazzi, che potranno essere coinvolti in percorsi specifici in alcune Camere italiane all’estero.
Il progetto-pilota d’innovazione potrebbe partire il prossimo autunno, con la prima fase di preparazione degli studenti e l’individuazione dei tutor esperti a fine inverno. A giugno l’ingresso in azienda e infine la produzione del progetto alle imprese ospitanti.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

2500 giovani in marcia contro la violenza

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 maggio 2017

udineUdine. Venerdì 26 maggio, a pochi giorni dalla barbara, insensata strage di ragazzi e ragazze di Manchester, 2500 studenti e insegnantidel Friuli Venezia Giulia si incontreranno a Udine per dare vita ad una originale “marcia contro la violenza e l’indifferenza” e partecipare al Meeting regionale delle scuole per la pace. La Marcia, che attraverserà le vie del centro di Udine, partirà alle ore 10.30 da Piazza Duomo e si concluderà con un’Assemblea pubblica in piazza della Libertà. Nel pomeriggio, a partire dalle 14.00, in diversi luoghi della città si svolgeranno cinque laboratori che consentiranno ai ragazzi di riflettere sui grandi problemi dei nostri giorni e condividere i lavori realizzati nel corso dell’anno. Al Meeting interverranno tra gli altri Jean Fabre, esperto dell’Onu, Francesco Laera, della Commissione Europea, don Pierluigi di Piazza, Centro Balducci Zugliano (UD), Flavio Lotti, Coordinatore del Meeting di Pace, Aluisi Tosolini, Coordinatore della Rete Nazionale delle Scuole di Pace, Guido Barbera, Presidente CIPSI, Emanuele Giordana, giornalista, Erica Boschiero, cantautrice, Furio Honsell, Sindaco di Udine, Loredana Panariti, Assessore all’istruzione della Regione
Friuli Venezia Giulia, Alida Misso, Direttore Titolare USR FVG, Federico Pirone, Presidente del Coordinamento FVG Enti Locali per la pace e i diritti umani, Flavia Virgilio, Referente Cittadinanza e Legalità USR FVG, Cecilia Di Leo, docente. Il Meeting giunge a conclusione di un altro anno scolastico in cui molti insegnanti e dirigenti scolastici del Friuli Venezia Giulia, inseriti nel programma “Dalla Grande Guerra alla Grande Pace” 2014-2018, si sono impegnati per educare i nostri ragazzi alla pace e alla cittadinanza. responsabile. Il Meeting delle scuole per la pace è stato presentato questa mattina ad Udine, in una Conferenza stampa con la partecipazione di Debora Serracchiani, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Loredana Panariti, Assessore all’Istruzione della Regione Friuli Venezia
Giulia, Flavio Lotti, Coordinatore del Programma “Dalla Grande Guerra alla Grande Pace”, Alida Misso, Dirigente Titolare USR FVG, Federico Pirone, Presidente Coordinamento Enti Locali per la pace e i diritti umani del Friuli Venezia Giulia e una delegazione di insegnanti del Friuli Venezia Giulia. Il Meeting regionale delle Scuole per la pace del Friuli Venezia Giulia è organizzato dall’Assessorato all’Istruzione della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia, Coordinamento Nazionale e regionale degli Enti Locali per la pace e i Diritti Umani, Rete Nazionale delle scuole di pace, Tavola della pace e Comune di Udine.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Udine: l’ora di economia in Cciaa

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 maggio 2017

ora di economiaAnche quest’anno i giovani giornalisti selezionati per il Feff Campus hanno frequentato l’“ora di economia” in Camera di Commercio di Udine, ente che assieme ad altri ha sostenuto questa speciale scuola di giornalismo realizzata dal Far East Film Festival durante le giornate della manifestazione cinematografica. Il progetto formativo è coordinato da Mathew Scott (firma storica della stampa internazionale) e ha il supporto e la collaborazione anche di Europa Cinemas, Asia Times, Danieli Academy, Foreign Correspondents’ Club di Hong Kong e ASEF (Asia-Europe Foundation) di Singapore, Coop Alleanza 3.0 e Porto Piccolo di Trieste.
I giovani giornalisti provengono dall’Europa e dall’Asia: David Pountain (Regno Unito), Maja Korbecka (Polonia), Polina Zelmanova (Cipro), Barbara Sorger (Austria), Francesco Franz (Italia) Natalie Ngai Tsz-lam (Hong Kong/Cina), Paige Lim (Singapore), Megumi Arita (Giappone), Joshua Lim (Malesia). In questi giorni hanno potuto affiancare alla didattica l’esperienza “sul campo” al Festival, nell’ottica dello scambio fra media orientali e occidentali.In Camera di Commercio, accompagnati da Tom Kelland, hanno dato uno sguardo alla nostra regione, dove ora si trovano a studiare e operare, anche da una prospettiva economica. Tante le domande arrivate dai ragazzi, che con curiosità e attenzione hanno approfondito dati statistici – anche relativi alle percentuali e ai beni maggiormente esportati dal Fvg verso i loro singoli Paesi di provenienza – e i principali elementi di interscambio commerciale, di produzione, delle specializzazioni produttive delle aziende regionali e delle opportunità di sviluppo, a partire dalla cultura e dal turismo. (foto: ora di economia)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premiazioni del Lavoro e Progresso Economico

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 novembre 2016

udine economiaUdine mercoledì 16 novembre, alle 15.30 (apertura ingresso dalle 15) Camera di commercio. Le quattro Targhe “d’oro” saranno conferite a quattro simboli di “ricostruzione”. Un tema che, proprio in occasione del 40esimo anniversario del Terremoto, si lega alla necessità di progettare oggi nuovi “scenari di ricostruzione economica” (è questo il titolo scelto per la Premiazione), per superare con lo stesso spirito le tante crisi, in tutti i settori, che abbiamo vissuto negli ultimi anni. Al Messaggero Veneto, all’Università di Udine, alla Protezione civile regionale e alla rete dei friulani all’estero (conferimento a Ente Friuli nel mondo): a loro saranno assegnati questi Premi speciali, a coronamento di un evento che vedrà come ospiti d’onore anche il presidente di Unioncamere Ivanhoe Lo Bello e il giornalista e scrittore Federico Rampini. La Cerimonia andrà a rendere merito poi a lavoratori, imprese e imprenditori, studenti e scuole, per il loro impegno, il talento, i risultati raggiunti. A stringersi attorno ai premiati, oltre ai familiari e ai colleghi, ci saranno come sempre anche tanti esponenti del mondo produttivo, delle istituzioni e della politica regionali. I momenti istituzionali prevedono in apertura i saluti del sindaco Furio Honsell e del presidente della provincia Pietro Fontanini. Ci saranno poi due momenti di intervista, al presidente della Camera di Commercio Giovanni Da Pozzo – che introdurrà anche il tema della 63esima Premiazione – e alla presidente della Regione Debora Serracchiani, a cura del direttore del Messaggero Veneto Omar Monestier. Confronti e riflessioni sull’attuale momento economico e sulle prospettive future, in cui si inseriranno anche gli interventi di Lo Bello e, in conclusione, di Rampini.
«Questo è un anno speciale, legato a un anniversario che tocca profondamente tutti noi. In questo 2016, tra l’altro, che sfortunatamente vede altre zone d’Italia soffrire tragedie analoghe – commenta il presidente Da Pozzo -. A maggior ragione, con questa Premiazione celebriamo il coraggio della rinascita, immaginando possibili strade da percorrere per superare le tante crisi vissute in questi ultimi anni, in connessione con la vera grande sfida di ricostruzione che a fine anni ’70 rese il nostro popolo protagonista, simbolo di una resilienza e una rinascita straordinarie. Del territorio, delle istituzioni e della politica, dell’economia e del lavoro, della finanza: tante sono state le crisi che ci hanno investito e da cui stiamo cercando di uscire, non senza difficoltà. Forse l’unica certezza che ci hanno lasciato è che d’ora in avanti il “cambiamento” sarà la nostra condizione costante. Se però è vero che oggi servono strumenti nuovi, ciò non significa che dobbiamo rifiutare il passato. Significa, semmai, che dobbiamo ricordare e recuperare lo spirito con cui nel passato sono stati affrontati con successo i cambiamenti, piccoli e grandi. Ecco che lo spirito della ricostruzione post-Terremoto rimane un faro per prepararci al futuro. A questo si ispirano i nostri tanti premi, sintetizzati perfettamente anche nelle quattro Targhe dell’eccellenza, indicative di modi esemplari di costruire di nuovo, di rigenerare, da diversi punti di vista, il nostro Friuli».
Lungo tutto il corso della Cerimonia, i componenti di giunta camerale, con il coordinamento della conduttrice dell’evento, la giornalista Francesca Spangaro, si alterneranno a consegnare, oltre alle Targhe d’oro, anche sei Riconoscimenti per l’innovazione, la green economy, al giovane imprenditore e all’imprenditrice, il premio Friuli Future Forum e quello per la promozione del territorio, nonché 11 Riconoscimenti speciali. Inoltre, 10 premi andranno all’iniziativa imprenditoriale ad altrettante imprese dell’industria, commercio, turistico-alberghiero, artigianato e agricoltura, e 3 premi saranno legati al passaggio generazionale. Un premio sarò riservato a una scuola superiore per aver saputo esprimere anche particolari progettualità legate all’imprenditoria e all’economia. Ma i primi a essere premiati saranno gli 11 lavoratori con oltre 35 anni di attività – alcuni anche molti di più e chi addirittura tutti all’interno della stessa impresa.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Modello di organizzazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 novembre 2016

udineUdine Il 16 novembre, dalle 14 alle 18, in Camera di Commercio di Udine (via Morpurgo 4) ci sarà una lezione di approfondimento sul Modello di organizzazione (ultimi posti disponibili), che ha importanti conseguenze in tema di responsabilità dell’impresa, consentendole nel contempo maggior competitività. Il corso, organizzato dall’Azienda Speciale I.Ter-Formazione della Ccciaa, sarà tenuto dall’avvocato Giacinto Tommasini e da Gabriele Copetti di Ic&Partners.
Di che cosa si tratta? Il decreto legislativo 231/01 ha introdotto nell’ordinamento un sistema di responsabilità (definita “amministrativa”) delle società. La responsabilità, accertata nell’ambito di un procedimento penale, sorge in relazione al fatto che un dipendente, collaboratore, amministratore, chi è legato quindi da un rapporto funzionale con la società, commetta uno dei reati o degli illeciti amministrativi indicati nella norma, se commessi nell’interesse o a vantaggio della società. Le sanzioni sono anche molto pesanti. Per prevenire queste conseguenze, la società può adottare efficacemente “modelli di organizzazione, di gestione e di controllo” idonei a prevenire i reati, affidando a un organismo autonomo il compito di vigilare sul funzionamento e sull’osservanza dei modelli nonché di curarne l’aggiornamento. Al corso si approfondiranno in particolare i reati presupposti e la modalità di valutazione del rischio siano commessi nella propria società: contro l’industria e il commercio, in materia di violazione del diritto d’autore, di riciclaggio, ricettazione e impiego di denaro e beni o altre utilità di provenienza illecita, i reati ambientali e gli “ecoreati”, i delitti informatici, i reati in materia di salute e sicurezza sul lavoro e quelli contro la Pa.
Adottare il Modello di organizzazione esonera la società da responsabilità, migliora le procedure interne, tutela gli azionisti e gli amministratori per quanto accade nella società o nelle controllate estere, facilità l’accesso al credito o ai finanziamenti privati e pubblici, e assolve il datore dall’obbligo di vigilanza nella delega di funzioni, costituendo un vantaggio competitivo commerciale sui concorrenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Udine: Premio Alla Conoscenza Per Giacomo Rizzolatti

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2016

udine“Abbiamo voluto dare questo premio a Giacomo Rizzolatti perché impegnato in una delle più importanti ricerche del nostro Paese”. Lo ha detto Gaetano Manfredi, Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane al termine del meeting tra i 50 rettori.
Ieri mattina presso il Collegio di Toppo Wassermann, il professore emerito dell’Università di Parma e leader del team di ricerca sui neuroni specchio, Giacomo Rizzolatti ha ricevuto il “Premio alla conoscenza 2016”. Il riconoscimento è stato consegnato all’illustre neuroscienziato nella giornata conclusiva di “Conoscenza in festa”, meeting sul trasferimento dei saperi organizzato dall’Università di Udine in collaborazione con la CRUI e con il sostegno e la partecipazione progettuale del Miur e della Fondazione Crup.In occasione del conferimento il professor Rizzolatti ha tenuto la lectio magistralis dal titolo “Il meccanismo specchio: un meccanismo per capire gli altri. Nuovi sviluppi”.“Oggi la ricerca in Italia sopravvive grazie a quei pochi centri che ricevono fondi dall’Europa o dalle Fondazioni”, ha spiegato il professore aggiungendo che le procedure di assunzione dei giovani corsisti nell’ambito della ricerca dovrebbero essere semplificate come avviene in Germania e negli altri paesi europei. La ricerca di Rizzolatti è riassunta nel libro “So quel che fai” in cui vengono spiegati gli enigmatici funzionamenti della mente.“La fondazione Crup ha voluto accompagnare Conoscenza in Festa per esaltare le eccellenze del nostro Paese: dal Premio alla Conoscenza di Rizzolatti, ai nostri studenti, fino alle frecce tricolore, vero esempio di cosa l’eccellenza italiana può fare” – ha precisato, poi, Lionello D’Agostini, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone al termine dell’evento.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Agenda del Futuro – Udine 2024”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 giugno 2016

udineUdine venerdì 1° luglio, dalle 11 alle 12, nella Sala Convegni della Fondazione Crup in via Manin, il percorso “Agenda del Futuro – Udine 2024” promuove un appuntamento dedicato allo sviluppo della mobilità nel prossimo futuro di Udine, frutto del lavoro del Tavolo di coordinamento e degli esperti chiamati nell’ambito del percorso nato all’interno di Friuli Future Forum. Il titolo dell’incontro è “Udine 2024 – Muoversi nella città futura – mobilità e integrazione tra aree economiche interne ed esterne della città futura”. Interverranno: il sindaco di Udine Furio Honsell, il presidente della Camera di Commercio di Udine Giovanni Da Pozzo, il rettore Alberto Felice De Toni, il presidente della Fondazione Crup Lionello D’Agostini, l’assessore comunale all’innovazione Gabriele Giacomini, il project manager di Friuli Future Forum Renato Quaglia, il professor Mauro Pascolini dell’Uniud e l’architetto Alessandro Verona, che presenterà un progetto di sviluppo della mobilità realizzato nell’ambito del tavolo di coordinamento.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il mercato Usa: un corso intensivo per “conquistarlo”

Posted by fidest press agency su domenica, 1 maggio 2016

udine economiaUdine martedì 10 maggio, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17, nella sede della Cciaa, in via Morpugo 4 un corso intensivo per conquistare il mercato U.S.A.
A curare la lezione saranno l’avvocato Giacinto Tommasini Ic&Partners ( presente in aula per tutta la giornata) e Monica Taborelli, in collegamento via skype dalla sede Ic&partners di Houston. Tra i temi che saranno approfonditi, come costituire una società nuova o parteciparne una esistente, il contratto di vendita e distribuzione, le condizioni generali di vendita e le modalità, le caratteristiche e la business etiquette della negoziazione nel mercato americano. Si parlerà anche di strumenti di pagamento, mercato del lavoro, tutela della proprietà intellettuale e delle varie questioni legali della responsabilità dei prodotti e delle relative assicurazioni, ma anche del contratto di agenzia nelle sue varie declinazioni. Con Taborelli si approfondiranno poi le strategie e le opportunità di business e la rete distributiva Italia-Usa.www.ricercaeformazione.it

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Euro&Promos +13,6%, sfiorati i 100 milioni di euro di fatturato

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 aprile 2016

europromosEuro&Promos FM, la società di Udine che negli ultimi anni si è conquistata un posto di primo piano a livello nazionale nel mondo dei servizi (pulizia, movimentazione, logistica, energia, servizi culturali e assistenza socio sanitaria), ha chiuso il bilancio 2015 a quota 96 milioni e seicentomila euro, +13,6% rispetto all’esercizio precedente, con 4 milioni di utile post imposte, raddoppiato rispetto al 2014. Questi i dati che saranno presentati e discussi nella prossima assemblea di Euro&Promos. Il trend positivo riguarda anche il numero di occupati: se nel 2014 erano 4.700, oggi hanno superato quota 5.000, +6,9%, per la maggior parte assunti a tempo indeterminato con contratto Multiservizi.«Questi numeri confermano che la nostra è una realtà solida e sana, capace di operare nel suo settore di riferimento con una visione d’impresa –ha commentato il presidente di Euro&Promos Sergio Emidio Bini– Il che significa ampliare la gamma di servizi offerti e personalizzarli sul cliente, per poter tenere il passo con l’evoluzione del mercato. E poi essere sempre attenti alla qualità a tutto campo, offrendo servizi d’eccellenza, adottando tecnologie all’avanguardia e formando professionalità richieste dal mondo del lavoro. Nel 2015 il nostro investimento in formazione ha sfiorato il milione di euro. Un sergio biniapproccio che ci ha consentito di crescere, e che ha ricadute positive sul territorio: perché un’industria avanzata è possibile solo se supportata da servizi avanzati, e perché una realtà come la nostra crea lavoro». Sotto l’aspetto occupazionale Euro&Promos è infatti passata dai 2.000 dipendenti del 2007 (anno in cui la società nacque dalla fusione di Eurocoop e Promos San Giacomo) ai 5.000 di oggi, che raggiungono i 6.000 se si considerano anche le altre società del Gruppo.Un migliaio sono i dipendenti in Friuli Venezia Giulia, ma in questi anni Euro&Promos si è conquistata un ruolo di primo piano a livello nazionale, e oggi opera in quasi tutte le regioni italiane con otto sedi decentrate oltre a quella di Udine. «Essere un grosso player è la chiave per rimanere su un mercato molto cambiato negli anni post crisi –sottolinea Bini–. Solo le realtà grandi e strutturate hanno le capacità gestionali richieste da sempre più gare. La capacità di presidiare tutto il territorio nazionale rende possibili alleanze e partnership».Sergio Emidio Bini, classe 1968, già vicepresidente e direttore generale di Eurocoop dal 1994 al 2006, è presidente e amministratore delegato di Euro&Promos dalla nascita della società a oggi. (foto: euro promos, sergio bini)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Il porto di Trieste si presenta alle imprese friulane

Posted by fidest press agency su sabato, 19 marzo 2016

udine economiaUdine Martedì 22 alle 10.30 Sala Valduga della Camera di Commercio incontro operativo con i responsabili delle realtà che operano nel porto di Trieste. Vedrà la presenza, oltre che del presidente camerale Giovanni Da Pozzo e dei sindaci di Udine e Trieste Furio Honsell e Roberto Cosolini, anche della presidente della Regione Debora Serracchiani e del commissario dell’Autorità Portuale di Trieste Zeno D’Agostino. L’incontro avrà carattere prettamente operativo, perché saranno illustrate le nuove possibilità che il Porto offre alle imprese locali in termini di nuovi servizi intermodali, di condizioni tariffarie e di possibili sviluppi di nuove attività anche in regime di punto franco. Dopo gli interventi dei rappresentanti istituzionali, in scaletta ci saranno infatti anche le testimonianze dirette di Francesco S. Parisi, presidente della Francesco Parisi Casa di Spedizioni spa, Enrico Samer, presidente e ad di Samer & Co. Shipping spa, Fabrizio Zerbini, presidente di Trieste Marine Terminal spa e Fulvio Tomasin, presidente dell’Interporto Cervignano del Friuli spa. Dopo la discussione e le conclusioni, le aziende interessate potranno incontrare i responsabili delle varie realtà che lavorano all’interno del porto di Trieste per conoscere le condizioni di utilizzo dei servizi offerti.
Situato nel punto di incontro fra le rotte marittime e i corridoi europei, Adriatico-Baltico e Mediterraneo, il porto di Trieste è un hub internazionale di snodo per i ­flussi dell’interscambio terra-mare che interessano il dinamico mercato del Centro ed Est Europa. L’intensificarsi degli scambi commerciali e del traffico marittimo tra il Far East e l’Europa, nonché l’allargamento a Est dell’Unione Europea hanno rilanciato la centralità dell’Alto Adriatico consentendo rinnovate possibilità di crescita e sviluppo. In questo quadro, il Porto di Trieste gioca un ruolo decisivo su due distinte catene logistiche: i collegamenti marittimi intercontinentali a lungo raggio e le relazioni a corto-medio raggio intra-mediterranee. Nell’occasione dell’incontro in Sala Valduga verranno presentate anche le possibilità che deriveranno dalla riconversione del Porto Vecchio in termini di sviluppo di nuovi business per le imprese del Nord-Est.
La partecipazione all’incontro è gratuita previa iscrizione (info su http://www.ud.camcom.it) (foto: udine economia)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Cciaa di Udine alla missione regionale di New York coordinerà i B2b delle imprese

Posted by fidest press agency su domenica, 4 ottobre 2015

udineAlla missione regionale negli Stati Uniti della prossima settimana ci sarà anche la Camera di Commercio di Udine che, con il sistema camerale, i partner di missione e l’Ice, coordinerà alcune attività. Nello specifico, quelle della delegazione di imprese del comparto food&wine, che sarà presente a Eataly Ny per incontri di business e per presentarsi al pubblico della Grande mela, e quella delle aziende dell’arredo-meccanica, che in contemporanea porteranno avanti B2b con le controparti locali preselezionate. «La missione, istituzionale ed economica insieme, è lo strumento migliore – aggiunge infatti il presidente camerale Giovanni Da Pozzo – per garantire alle nostre imprese il contesto ideale di sistema per espandere esportazioni e collaborazioni commerciali negli States, il terzo mercato di riferimento per l’export del Fvg, con una crescita del 47% tra 1° semestre 2014 e 2015. Tra i prodotti più esportati Fvg-Usa, navi e imbarcazioni, prodotti della siderurgia e macchinari, quindi mobili, articoli da coltelleria, strumenti per le telecomunicazioni e il nostro agroalimentare d’eccellenza».

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Udine i maggiori esperti mondiali di chirurgia del fegato

Posted by fidest press agency su martedì, 29 settembre 2015

udineUdine dal 1 al 3 ottobre 2015 promosso dalla FONDAZIONE INTERNAZIONALE MENARINI. Organizzato dalla Clinica Chirurgica e Centro Trapianti dell’Azienda ospedaliero universitaria di Udine e promosso dalla Fondazione Internazionale Menarini, il congresso vede la partecipazione di alcuni fra i massimi esperti mondiali nel settore. L’evento sarà articolato in tre sessioni. Nella prima, dedicata al tumore del fegato, verranno presentate le più moderne metodiche di trattamento integrato chirurgico/trapiantologico, in un panel di discussione fra epatologo e chirurgo. Nella seconda il campo di azione viene spostato a uno dei tumori oggi più frequenti, quello del colon. La terza sessione illustrerà la prospettive di cura emergenti per il tumore del pancreas e delle vie biliari. Al congresso si affiancano due simposi satelliti: il primo dedicato alla chirurgia del seno, sotto l’egida della Scuola Italiana di Chirurgia Senologica, e il secondo in collaborazione con la Società Italiana di Chirurgia Ambulatoriale e Day Surgery. Sede del Congresso e dei Simposi sarà il Salone del Parlamento al Castello di Udine. La partecipazione è aperta a tutti i medici ed è gratuita.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »