Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘uliveto’

The oil of Nonno Giulio: The liquid gold of podere dell’Uliveto

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 gennaio 2019

Intense green color, with a unique and naturally good shine. It is the oil of Nonno Giulio, the liquid gold that flows from the rich olive groves of Podere dell’Uliveto, the company of the de Claricini family. A sought-after product that, the result of a constant search for excellence, it is presented like the production philosophy based on organic. Obtained from olives of moraiolo, leccino and crusher, cold extracted, it is an oil of great purity and wholesomeness, with optimal organoleptic characteristics.According to the analyzes carried out by Isvea (Institute for Oenological and Agri-cultural Vine Development), the company’s oil has an acidity level of around 0.32%, a number of peroxides around 7.5 peroxides and 494 total polyphenols . To these peculiarities is reflected a qualitative mark that gives an average spicy taste, accompanied by herbaceous, artichoke, fruity and unripe hints. Perfect with soups of bread, ribollite or to enhance a Florentine steak, the oil of Nonno Giulio fully embodies the spirit of a tradition aimed at preserving the ancient value of a territory.The same value that the family de Claricini undertakes to transfuse in all its products, from oil to honey and wine. So, about the wine, do you want to discover and savor all the goodness of the delicacies of Podere dell’Uliveto? Then you can not miss Bacco a Palazzo, the enotourist event that unites winemakers from all over Italy on 19th and 20th January in Ferrara.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Acqua uliveto “certificata” unicam

Posted by fidest press agency su martedì, 28 giugno 2011

Camerino. L’Università di Camerino certifica la qualità dell’acqua minerale Uliveto. Il notissimo marchio di acqua minerale si aggiunge infatti alle altre aziende che nelle loro bottiglie espongono l’etichetta che attesta le proprietà dell’acqua grazie alle analisi effettuate dall’Università di Camerino. L’etichetta Unicam, dunque, già presente nelle bottiglie delle acque minerali Rocchetta, Nerea, Galvanina, Frasassi, Tinnea, Roana ed altri quindici marchi, sarà ora posta anche su quelle della Uliveto. Le analisi ufficiali per il Ministero della Salute e riportate nelle etichette sono state affidate per gli aspetti chimici, alla Scuola di Scienze Ambientali e per gli aspetti microbiologici al Centro Ricerche Scienze igienistiche e sanitarie-ambientali della Scuola del Farmaco e dei Prodotti della Salute, guidato dal prof. Mario Cocchioni. Salgono così ad oltre 4 milioni al giorno, le bottiglie prodotte che portano il nome di Unicam. Di queste, circa 400 mila al giorni sono quelle destinate al mercato estero con particolare riferimento a Francia, Germania, Inghilterra, Canada, Cina e Giappone. “Siamo molto soddisfatti – ha sottolineato il prof. Cocchioni – di aver ottenuto questo incarico da una prestigiosa azienda quale è la Uliveto, a conferma della qualità del nostro Laboratorio di ricerca ed analisi di acque minerali e termali, che vanta una esperienza trentennale nel settore delle acque e che da qualche anno ha anche ottenuto l’accreditamento nazionale ed internazionale ACCREDIA, ILAC-MRA secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025. Con orgoglio infatti – prosegue il prof. Cocchioni – possiamo affermare che UNICAM è l’unica Università italiana che ha operativo un laboratorio riconosciuto dal Ministero della Sanità e contemporaneamente accreditato a livello internazionale per analisi e ricerca su acque minerali e termali”. Un laboratorio accreditato garantisce competenza tecnica e gestionale ed è in grado di fornire standard di conformità rispetto alla normativa vigente che vengono costantemente verificati a garanzia dell’utente. (laboratorio igiene)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

MedOliva: la fiera dell’extravergine di qualità

Posted by fidest press agency su sabato, 15 maggio 2010

Arezzo fino al 17 maggio colorerà  di verde la Fiera. 22 bandierine in rappresentanza dei rispettivi Paesi del Mediterraneo, piantati da ragazzi studenti di scuole superiori nel simbolico “Giardino della Pace” posto all’ingresso della fiera. Al centro una enorme bottiglia d’olio, l’olio della pace che la Cittadella della Pace di Rondine comincerà a produrre da tutto il mondo dalla prossima campagna olearia. “Un gesto che dimostra la vera anima di MedOliva – ha detto il presidente della Provincia di Arezzo, Roberto Vasai al taglio del nastro – che guarda all’olivicoltura del Mediterraneo con un occhio alle interrelazioni che possono partire da questo settore tra culture e Paesi apparentemente differenti tra loro, ma non per questo distanti“.  E’ partita così la più grande fiera italiana e non solo dedicata al mondo dell’extravergine promossa dalla Provincia di Arezzo, con la partecipazione della locale Camera di Commercio e la collaborazione della Regione Toscana, del Ministero Politiche Agricole e Forestali e delle categorie economiche. Una prima giornata in cui si è parlato del futuro dell’olivicoltura dal punto di vista normativo, a livello comunitario soprattutto. Spazio anche per i più giovani che hanno potuto incontrare i produttori di extravergine da vicino per scoprirne il valore, non solo salutistico, ma anche storico e territoriale. Importante la presenza in fiera dei principali costruttori di macchine agricole per l’olivicoltura di cui l’Italia è paese leader mondiale per costruzione e vendita.  10 Paesi rappresentati, ognuno con il top della propria produzione. Circa 200 etichette a formare il Club MedOliva, una sorta di dream team dei migliori oli al mondo. 30 territori, a raccontare storie e suggestioni dei luoghi più vocati all’olivicoltura. MedOliva illustra, nelle funzionali sale del Centro Fiere e Congressi di Arezzo, un mondo ricco di storia e tradizione. Una realtà che conta 800 milioni di piante (praticamente due per ogni cittadino dell’Unione Europea), 10 milioni di ettari olivetati (come se Svizzera, Olanda e Belgio insieme formassero un unico, immenso uliveto), 30mila frantoi per una produzione di 2,5 milioni di tonnellate, decine di migliaia di persone coinvolte nelle diverse fasi della filiera, un giro di affari che, solo in Italia e Spagna, raggiunge un valore di 4 miliardi di euro l’anno. MedOliva è anche momento didattico e quindi ricco il programma legato ai minicorsi sia per professionisti che per neofiti tutti uniti per scoprire come si assaggia l’extravergine. (medoliva)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »