Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘unicredit group’

“Sos Impresa Italia”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 giugno 2010

Roma, 7 giugno  ore 11.00 Via Lata 3 Sala della Minerva, Palazzo De Carolis. A meno di un anno dal lancio del progetto, nato per aiutare le piccole imprese ad affrontare la crisi, verranno illustrati risultati ottenuti e opportunità di rilancio. Interverranno Roberto Nicastro, Deputy Ceo di UniCredit Group, Cesare Fumagalli, Segretario generale Congartigianato, Sergio Silvestrini, Segretario generale Cna, Leopoldo Facciotti, Vice Segretario nazionale Casartigiani, Luigi Taranto, Direttore generale Confcommercio e Sergio Bertani, Responsabile crediti Retail Italy di UniCredit Group.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rilancio del sistema produttivo

Posted by fidest press agency su sabato, 5 dicembre 2009

Presentato a Roma il VI Rapporto UniCredit sulle Piccole Imprese che, nel 2009, è focalizzato sulle reazioni degli imprenditori per affrontare questo momento di difficoltà e per comprendere su quali basi e punti di forza è possibile un ritorno alla crescita del sistema Paese.  All’incontro hanno preso parte: on. Adolfo Urso, Vice Ministro dello Sviluppo Economico; sen. Mario Baldassarri, Presidente VI Commissione Finanze e Tesoro; Roberto Nicastro, Deputy Ceo UniCredit Group; Paolo Savona, Presidente di UniCredit Banca di Roma; Giorgio Gobbi, Direttore del Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d’Italia; Davide Bordoni, Assessore alle Attività Produttive, Lavoro e Litorale del Comune di Roma;  Aldo Bonomi, Direttore Consorzio A.A.STER.   Il nostro Paese mostra condizioni più deboli di quelle degli altri paesi europei ed è probabile che la perdita complessiva del PIL nel biennio 2008-2009 superi il 6%. Anche in Italia si avverte però qualche segno di ripresa: c’è un miglioramento nella fiducia dei consumatori e in alcuni ambiti della loro domanda, c’è più ottimismo anche dal lato delle imprese, in riferimento alle condizioni attese.   Dall’analisi emerge però in modo chiaro che l’impatto della crisi sulle imprese deve ancora manifestarsi completamente. Due sono le ragioni: la prima è di tipo statistico, dal momento che l’impatto del ciclo economico sugli indicatori di vulnerabilità delle imprese si avverte con uno o due trimestri di ritardo; la seconda invece è l’indicazione che si può trarre dall’osservatorio UniCredit-Confapi che dice che nell’ultimo periodo è aumentata la distanza tra le imprese che “fanno bene” e le altre, si sono congelate le spese di investimento, la relazione con il sistema finanziario è stata improntata all’emergenza e andrà ricomposta in un futuro molto prossimo.  E’ stato approfondito l’impatto prodotto dalla crisi sulle relazioni che intercorrono tra le banche  e le Pmi.  Le “paure” degli imprenditori sono fondamentalmente quattro: continuità nell’erogazione del credito alle imprese; capacità di valutazione dei progetti imprenditoriali e di gestione delle situazioni creditizie critiche; capacità di predisporre strumenti di valutazione e regole di giudizio in grado di superare il trade-off tra standardizzazione del metodo e customizzazione del prodotto; compressione del credito sul breve periodo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »