Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘unità’

Appello di unità comunità Glbt

Posted by fidest press agency su domenica, 5 giugno 2011

Ecco giunti al secondo numero di questa bellissima avventura editoriale in cui io, Maximo De Marco, come Canal G e Calogero Urruso, abbiamo creduto e stiamo portando tenacemente avanti; la strada da percorrere è ancora lunga e difficile, ma confidiamo nell’appoggio di tutti. E’ triste pensare alla situazione della comunità glbt Italiana che, invece di condividere, è divisa in lotte per il dominio sul proprio territorio o per fini meramente personali. Non credete sia forse giunto il momento di sedersi attorno ad un tavolo e cercare di capirsi anziché farsi la guerra, di tendersi una mano anziché tagliarsela a vicenda? Smettiamola di chiederci: “Perché le cose nel nostro paese non cambiano”, prendendocela con la classe politica che ci governa additandola come “omofoba” quando i primi a “discriminarci” siamo noi, additando la chiesa come la causa di tutto, quando noi per primi non diamo l’esempio che dovremmo testimoniare. “Siamo uomini con una dignità prima che gay, lesbiche e trans!” Forse è giunto il momento di una profonda riflessione a cui deve seguire un profondo rinnovamento per tutta la comunità glbt, senza la quale c’è una sola ed inesorabile prospettiva: Il precipizio nel burrone della “nullità”, il silenzio totale, la fine d’ogni cosa! Per questo, nell’editoriale che state leggendo, vi esorto vivamente ad accogliere questa richiesta di “condivisione” tra tutta la comunità e lo chiedo in primis a tutte le realtà gay grandi e piccole, dai media come Gay.it, Gay.tv, Pride, Clubbing, alle associazioni come l’Arci Gay, il Mario Mieli, l’Agedo, Di Gay Proget, alle migliaia di locali gay ed organizzazioni glbtq esistenti in Italia. Uniamo le nostre energie e tutte le risorse, per creare un’unica forza in grado di risollevarci, da soli non si arriva a nulla, mentre uniti si conquista il mondo! Canal G Onlus con Mag, sono pronti al confronto, al dialogo, ad un sodalizio costruttivo tra tutti, per fare in modo che quelli che hanno combattuto prima di noi per conquistare un piccolo posto in questo mondo che appartiene anche ai gay, lesbiche e trans di diritto, non siano dimenticati per sempre, ma sopratutto per costruire un futuro migliore a chi verrà dopo. Lo dichiara Maximo De Marco Presidente Canal G Onlus.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quando la cultura ritrova la sua unità

Posted by fidest press agency su domenica, 10 aprile 2011

Mi sono sempre chiesto che senso avrebbe per un medico parlare di diritto o un musicologo di scienze o un farmacologo di letteratura. E questo convincimento mi ha seguito per anni e ha condizionato persino i miei giudizi su politici che non si facevano scrupoli di diventare ministro di grazia e giustizia, pur essendo di professione ingegnere o, da economista, ministro della sanità. Ci son voluti anni prima che mi rendessi conto che questa corsa alla specializzazione rischia di disperdere la nostra visione d’insieme. La medicina, nella fattispecie, è un caso emblematico se si pensa che vi sono circa cento specialità mediche per curare l’essere umano come se i reni, il fegato, il cuore, i polmoni, il cervello fossero a se stanti e solo casualmente si collegassero tra loro. Conosciamo bene le ragioni sostenute dai superspecialisti e sono senza dubbio valide in una società come la nostra nella quale la ricerca scientifica ha bisogno di esperti capaci di approfondire tematiche che meritano studi particolari. D’altra parte anche i programmi dei computer si sono affinati trattando specifici aspetti, ma ci insegnano anche che è necessario trovare un punto d’incontro e di sintesi poiché se è bello il particolare non avrebbe senso se non lo inquadrassimo in un contesto più generale. Ora mi accorgo che anche l’università di Pavia sta cercando di far diventare “generalisti” sia i docenti sia i discenti. Lo fa con “Le interLezioni: Semel in saeculo.” che si traducono con uno scambio interdisciplinare dei cattedratici tanto che il medico parla a Giurisprudenza, il chimico a Scienze Politiche, l’ingegnere a Economia, il farmacologo a Lettere, il musicologo a Scienze, e così via. E alla fine mi ritrovo con un progetto vecchio di 650 anni e che l’università di Pavia ha rispolverato per far rivivere lo spirito originario dell’universitas. Per far comprendere a tutti indistintamente “che la piramide della specializzazione si erge tanto più in alto quanto più larga è la base del sapere”. E allora la materia studiata riuscirà ad apparire da un’angolatura diversa e inconsueta e ci aiuta a comprendere meglio il grande mistero che ci circonda e ci compenetra. Non dovremmo disperdere questa lezione magistrale di vita facendo in modo che sempre più si ricercasse la interdisciplinarietà come metodo di studio, di ricerca e di cura dei mali dell’essere umano, delle altre specie e della natura. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’altra metà dell’unità

Posted by fidest press agency su domenica, 3 aprile 2011

Cosenza 4 – 20 aprile 2011 Palazzo della Provincia, Piazza XV marzo, n. 5 La Provincia di Cosenza in occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, presenta un progetto particolare, dedicato al ruolo della donna nelle complesse vicende che hanno accompagnato il processo di unificazione. Una pubblicazione di un volume e una mostra che raccontano, con modalità innovative, la storia d’Italia attraverso la scoperta di sorprendenti profili biografici di figure femminili, interpreti autorevoli delle vicende dell’epoca. Madri, mogli, figlie, ma soprattutto donne. Donne che hanno compiuto scelte difficili, donne che hanno messo in gioco la propria esistenza, donne che hanno stentato a essere riconosciute nella loro identità in un Paese che concederà loro il diritto di voto ,al divorzio e all’aborto solo in un secondo momento. Trenta giovani artiste, provenienti da ogni angolo del nostro Paese, rappresentano e interpretano il profilo esistenziale di trenta donne risorgimentali impegnate nel lavoro, in guerra, nella politica, nelle conquiste, nel rapporto con se stesse e con il proprio corpo, nella costruzione del proprio e del nostro futuro.  Profili femminili da conoscere e da stimare, i cui contributi sono  nascosti dalla storiografia ufficiale. Un omaggio alle donne voluto dalla Provincia di Cosenza, “L’altra metà dell’Unità” rappresenta un’ operazione culturale di grande spessore in cui passato e memoria storica si fondono, per guardare con più consapevolezza e responsabilità al futuro.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Unità d’Italia: Roma presente

Posted by fidest press agency su sabato, 19 marzo 2011

«Le parole del Presidente Napolitano ci onorano e ci devono far riflettere, sia sui valori condivisi che da questo importante anniversario emergono, sia dal ruolo di Roma Capitale anche nella storia dell’Unità d’Italia». E’ quanto dichiara il vicesindaco di Roma Capitale, sen. Mauro Cutrufo. «Il Presidente Napolitano parla giustamente della necessità di coesione nell’interesse nazionale, salvaguardando però i valori federalisti sanciti dalla Costituzione – continua Cutrufo – Il Capo dello Stato ribadisce anche stamattina a Torino ciò che Cavour dichiarò nel 1870, cioè che non si poteva pensare all’Italia senza Roma, né allo Stato italiano senza Roma Capitale. Nel 1871 Roma venne dichiarata Capitale d’Italia e da quelle dichiarazioni e dalle azioni conseguenti ci deriva un grande orgoglio unito ad una grande responsabilità. In questi giorni di celebrazioni Roma, insieme all’Italia tutta, ha dimostrato un grande amore patrio che inorgoglisce e commuove. Grazie Presidente per il suo impegno. Roma a cui lei plaude ha fatto il suo dovere».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Potito Salatto, eurodeputato Fli, a Radio 24

Posted by fidest press agency su sabato, 19 febbraio 2011

“Resto con Fini ma bisogna azzerare tutti i vertici. Della Vedova è laicista: mette a repentaglio i rapporti con la santa Romana chiesa. “Adolfo Urso secondo  vicesegretario con Bocchino”- “Stiamo facendo una figuraccia” -“Fini in balia dei Falchi”  “Resto con Fini, non lascio il Fli ma bisogna azzerare tutti i vertici.  Il problema all’interno del Fli è che tutti dovrebbero fare un passo indietro e ricostruire un’unita’ con la presenza della parte moderata nell’interesse anche dei rapporti con la Santa Romana Chiesa. Affidare il capogruppo a Della Vedova da’ un’impressione radicale, laica e laicista del Fli e mette a repentaglio i rapporti con la Santa Romana Chiesa che non apprezza di avere una parte politica con un capogruppo dalla storia come quella di Della Vedova”. Lo ha dettoPotito Salatto Fli in diretta alla Zanzara a Radio 24. “Il problema oltre che politico – ha continuato l’europarlamentare finiano –  è anche nella nomina delle persone. Se fossi nei panni di Fini aumenterei la vice segreteria con una a Bocchino e l’altra con Adolfo Urso come vicesegretario. L’impressione che si ha è una grossa contraddizione e Fini sta gestendo il Fli in maniera autoritaria con forti contraddizioni: sta lasciando sgomenti tutti quelli che si sono impegnati. Stiamo facendo una figuraccia” Poi Salatto conclude a Radio 24 “Fini è in balia dei Falchi e non giova al Fli. Deve ritrovare l’unità facendo ogni sforzo possibile e immaginabile per tenere unito il Fli”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

S. Francesco simbolo unità d’Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 gennaio 2011

Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ha fatto visita alla Basilica di San Francesco. E’ stato accolto dal custode del Sacro Convento, padre Giuseppe Piemontese, con il quale ha tenuto un colloquio riservato, e da tutta la comunità dei francescani conventuali di Assisi. Il Ministro Maroni ha annunciato che tornerà a pregare sulla tomba del Santo Patrono d’Italia il 4 ottobre per la festa di San Francesco. Il Ministro dell’Interno ha visitato le Basiliche Papali dopo aver ammirato i capolavori di Giotto in restauro nella cappella di San Nicola in Basilica Inferiore. Il Custode del Sacro Convento ha consegnato la lampada di San Francesco per illuminare il cammino ed il lavoro dell’onorevole Maroni che a sua volta ha donato a tutta la comunità del Sacro Convento una medaglia che raffigura i campanili d’Italia ed un presente del Ministero dell’Interno.
“Assisi ed il Sacro Convento  – dichiara il Ministro Maroni – rappresentano l’unità d’Italia.: “L’incontro tra i leader religiosi del mondo che si terrà in ottobre qui ad Assisi è di fondamentale importanza per il tema della pace; nel mondo, purtroppo, c’è un livello di intolleranza inaccettabile ognuno deve essere libero di professare la propria religione, proprio come accade in Europa. San Francesco – continua l’onorevole Maroni – rappresenta le radici cristiane che sono alla base della nostra cultura”. http://www.sanfrancesco.org “Un grazie al Ministro Maroni per essere venuto qui al Sacro Convento – dichiara il custode del Sacro Convento, padre Giuseppe Piemontese – spero sia il primo di una lunga  serie. Abbiamo donato la luce di San Francesco simbolo di serenità e pace proprio ad illuminare il cammino ed il lavoro del Ministro. Abbiamo, inoltre, regalato il volume ‘Siamo tutti un po’ francescani’ sperando che l’onorevole diventi anche lui un po’ francescano”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma, l’Italia e l’unità

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

Roma 10 gennaio, Lungotevere Sanzio 9 la Scuola 2011 di Liberalismo, con Romolo Augusto Staccioli terrà una lezione su “Roma e l’Italia nelle prima e nella seconda unità”, un tema “archeologico” per dimostrare che l’Italia, nel 1861, non è sorta ma risorta. Altrimenti perché si parla di Risorgimento? Il guaio (per noi liberali unitari) è che anche la Padania è già esistita. Come la mettiamo? Ne discuteremo alle ore 18 nella sede di Rubbettino Editore..

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

150 anni dell’Unità d’Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 18 dicembre 2010

Rai: Roma  22 dicembre ore 12.00 Sala A viale Mazzini, 14 (entrata via Pasubio, 7) Conferenza stampa per la presentazione della Serata evento per i 150 anni dell’Unità d’Italia  all’interno del 61° Festival della Canzone Italiana Sanremo 15-19 febbraio 2011  Interverranno: Paolo Garimberti, Presidente Rai Mauro Masi, Direttore Generale Rai Mauro Mazza, Direttore Rai 1 Gianmarco Mazzi, Direttore artistico Festival Gianni Morandi  In onda su Rai 1, giovedì 17 febbraio 2011 ore 21.10

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La prospettiva del Partito Democratico

Posted by fidest press agency su sabato, 18 dicembre 2010

“L’intervista di ieri  di Bersani su La Repubblica disegna chiaramente la prospettiva del Partito Democratico, per la costruzione di una proposta di governo che porti il Paese fuori dalle secche in cui è precipitato con Berlusconi. Sono fiducioso che, sulla base delle proposte di riforma in campo istituzionale ed economico che abbiamo elaborato in questi mesi, sia possibile rafforzare l’unità del partito e costruire un ampio quadro di alleanze, necessario perché, per il cambiamento di cui l’Italia ha bisogno, occorre un consenso politico e sociale molto vasto. L’auspicio è che, dopo la manifestazione di sabato, la Direzione della prossima settimana  costituisca un ulteriore progresso per il rafforzamento del Pd, e che finalmente si ponga un argine alle troppe fughe in avanti, che ci allontanerebbero dall’intuizione originaria del progetto democratico, cui nelle ultime settimane abbiamo assistito”. Così Marco Meloni, componente della segreteria nazionale del PD e tra i fondatori di TrecentoSessanta, l’Associazione di Enrico Letta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

E’ possibile un nuovo Risorgimento?

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 novembre 2010

Torino, 5 novembre (Centro Congressi Unione Industriale di Torino – Via V. Vela, 17 – ore 17.30). dibattito pubblico dal titolo “Un nuovo Risorgimento?” A 150 anni dall’Unità d’Italia, è possibile un nuovo Risorgimento? Sì, con un Paese aperto, responsabile, trasparente ed equilibrato. Un Paese di cittadini e istituzioni responsabili, attento al merito e al sapere e in cui i giovani prendono in mano il futuro per gettare le basi dell’Italia da lasciare ai nipoti.  È questa la “ricetta” che gli oltre 100 membri di RENA – la Rete per l’Eccellenza Nazionale – lanceranno e proporranno ai rappresentanti del Governo, del mondo politico-istituzionale e culturale e agli opinion leader,  Il dibattito, che è il primo di una serie di appuntamenti della IV Assemblea Generale della Rete per l’Eccellenza Nazionale, sarà aperto dai saluti del Sindaco di Torino, Sergio Chiamparino e dall’intervento di  Alessandro Fusacchia, Presidente di RENA.  A partire dal nuovo libro di Bill Emmott sulla buona Italia che funziona, a cui RENA ha contribuito attivamente, si passerà a una discussione aperta sulle idee, le iniziative e i progetti in grado di dare un nuovo impulso al Paese, con John Elkann, Ivanhoe Lo Bello, Roger Abravanel, Andrea Guerra e Alessandro Profumo, moderati da Mario Calabresi, Direttore de “La Stampa”.  A seguire, i soci di RENA – funzionari pubblici, avvocati, ingegneri, imprenditori, ricercatori, giornalisti sparsi in Italia e all’estero – intervisteranno Roberto Cota e Nichi Vendola, supportati da Frediano Finucci, anche lui arenauta e Capo Redattore Economia Tg La7.
Sabato 6 novembre, i giovani professionisti di RENA entreranno nelle scuole e coinvolgeranno gli studenti con il progetto “(In)formiamoci!”, un´iniziativa di mentorship, un dibattito aperto volto a generare fiducia collettiva e creare un trasferimento di saperi ed esperienze tra due giovani generazioni. “Saremo di fronte, molto probabilmente, alle stesse domande e risposte – continua Fusacchia – che solo qualche anno fa ci siamo fatti anche noi, che in alcuni casi ci hanno permesso di coltivare un sogno e che oggi vogliamo riproporre ai giovani delle scuole per spiegare loro che non esistono frontiere, che il futuro è aperto e che bisogna sapere investire e imparare a scegliere senza paura e senza timore”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

La Sicilia e l’unità d’Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 ottobre 2010

Gli Indipendentisti di lu Frunti Nazziunali Sicilianu in un comunicato reso ai media “esprimono apprezzamento per le dichiarazioni del Presidente della Regione Raffaele Lombardo in ordine alla ricorrenza del 150° anniversario dell’unità d’Italia.  “Non c’è nulla da festeggiare” ha dichiarato il Presidente. Ed ha ragione!  La Sicilia, nel 1860, con la occupazione Anglo-Piemontese-Garibaldina e Mafiosa (guerra di conquista MAI dichiarata) e con il Plebiscito falso e bugiardo del 21 ottobre 1860, diventò, infatti, una colonia di sfruttamento all’interno del Regno d’Italia e al servizio degli interessi egemoni del Nord-Italia. E, per la prima volta nella loro storia, i Siciliani furono costretti ad emigrare. Fu una vera diaspora.  Analoga “Malapasqua” toccò ai nostri fratelli Meridionali (della parte Continentale del Regno delle Due Sicilie)”. E soggiungono: “E non parliamo, in questa sede, delle violenze, delle rappresaglie, dei saccheggi e dei massacri di stile nazista ante-litteram, con i quali la conquista fu consolidata dopo una resistenza eroica da parte dei Popoli del Sud e da parte del Popolo Siciliano. Non parliamo dei genocidi, degli stupri etnici, dei campi di concentramento e dei campi di sterminio. Non parliamo delle complicità della Mafia e della Camorra. Non parliamo neppure della costante violazione dei diritti umani. Vergogna! Vergogna per gli assassini! Vergogna per gli ascari locali che ne furono complici. E Vergogna per gli Ascari della Cultura e della politica, che cercano di festeggiare un evento al quale falsificano i connotatI, i significati ed il ruolo!”  E ancora: “E – non ce ne voglia il Presidente Raffaele Lombardo – vergogna anche per i Rappresentanti, ad ogni livello (Deputati, Assessori e Sindaci compresi), dei Partiti e dei movimenti che si dicono autonomisti e che nelle rispettive realtà operative e/o residenziali e/o istituzionali non hanno fatto niente per rivendicare il diritto al recupero della memoria storica, il diritto alla verità, il diritto al rispetto della propria dignità, del Popolo Siciliano, della Nazione Siciliana.  Ma questa “solitudine” fa onore a Lombardo e può costituire un esempio (ed anche uno “schiaffo” salutare) per quanti ancora propugnano il colonialismo culturale della Sicilia.  Ed, a proposito di esempi, non possiamo non ricordare il coraggio dell’On. Modesto Sardo il quale, a Bari, sul finire del secolo scorso, parlò in nome e per conto della Nazione Siciliana. Anche Modesto Sardo, in quell’occasione, fu lasciato solo. Gli arrivò soltanto la solidarietà ed il sostegno dell’FNS, che voleva essere e fu una testimonianza di quello spirito indistruttibile della Nazione Siciliana che, ancora oggi, aleggia nella mente e nel cuore dei Siciliani che hanno il coraggio e la consapevolezza di essere Siciliani. Appunto”. Il Segretario Nazionale Fns (Giuseppe Scianò)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

17 marzo 2011 festa nazionale dell’unità d’Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 24 ottobre 2010

“La proposta di presentare al Capo dello Stato una richiesta per proclamare il 17 marzo 2011 Festa Nazionale dell’Unità d’Italia è stata accolta con entusiasmo da tutte le Province italiane”: lo annuncia con soddisfazione il Vice-Presidente Vicario dell’U.P.I. (Unione Province Italiane) Antonio Saitta, il quale, anche nella sua veste di Presidente della Provincia di Torino, ha lanciato la proposta stamani, aprendo i lavori dell’Assemblea Nazionale delle Province a Catania. “Il Presidente della Repubblica – ha aggiunto Saitta – ci chiede di celebrare con partecipazione il 150 dell’Unità d’Italia: le Province lo faranno con orgoglio. Dell’idea di proclamare il 17 marzo 2011 Festa Nazionale ho già parlato con il Sindaco Chiamparino, che si è detto d’accordo. Mi auguro che anche il Presidente della Regione, Roberto Cota condivida la proposta”.
Giovedì 17 marzo 2011 la cerimonia inaugurale dei festeggiamenti si terrà a Roma, alla presenza dei Sindaci delle città coinvolte nella ricorrenza. La notte tra il 16 e il 17 marzo è in programma la “Notte bianca dell’Italia”, con una trasmissione straordinaria in diretta televisiva della Rai da Torino, Roma e Firenze, le tre capitali dell’Italia Unita. Dopo la cerimonia inaugurale del 17, è previsto l’arrivo a Torino del Presidente Napolitano, che, la sera del 18 marzo assisterà alla prima al Regio dei “Vespri Siciliani”, mentre la sera del 19 al Teatro Gobetti sarà presente alla prima delle “Operette morali”. Il Capo dello Stato parteciperà alle inaugurazioni programmate a Torino in occasione dell’avvio delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia: le mostre alle ex OGR e alla Reggia di Venaria, il rinnovato Museo dell’Automobile, il Museo del Risorgimento, l’ampliamento della linea 1 della metropolitana fino al Lingotto, i nuovi battelli sul Po.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

1861: I pittori del Risorgimento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2010

Roma fino al 16/1/2010 via XXIV Maggio, 16 Scuderie del Quirinale a cura di Fernando Mazzocca e Carlo Sisi  La mostra 1861. I pittori del Risorgimento, che si apre a Roma, alle Scuderie del Quirinale il 6 ottobre e si chiude nell’anno che celebra l‟Unità d’Italia, ha come tema il confronto tra la pittura italiana e gli eventi che tra il 1859-1860 (anni in cui si svolsero la Seconda Guerra d‟Indipendenza e la spedizione dei Mille) e il 1861 (anno della proclamazione del Regno d’Italia), hanno determinato la conquista della libertà, dell’indipendenza e dell’unità nazionale.
Del tutto nuova rispetto alla tradizione accademica, questa giovane arte italiana fu rivoluzionaria anche nella forma.  Mentre il primo piano e’ dedicato ai dipinti monumentali che illustrano l‟epopea nazionale, dalla guerra di Crimea al 1870, con il coronamento del processo di unificazione e del sogno mazziniano e garibaldino rappresentato, il 20 settembre 1870, dall’entrata in Roma dell’esercito regolare italiano attraverso la breccia di Porta Pia (di forte impatto scenografico il grande dipinto di Michele Cammarano dedicato a I bersaglieri alla presa di Porta Pia), salendo al secondo piano delle Scuderie del Quirinale, si incontrano altre tappe fondamentali del percorso risorgimentale, e si entra attraverso una serie di dipinti di formato piu’ ridotto, all’interno delle coscienze di quanti aderirono al Risorgimento non dal fronte degli scontri ma dagli interni domestici, popolari o borghesi, nelle strade, nelle osterie, nelle famiglie. Immagine: Francesco Hayez, I profughi di Parga, 1831. Olio su tela, 201×290, Brescia, Civici Musei d’Arte e Storia. Crediti fotografici : Fotostudio Rapuzzi. Copyright: archivio fotografico Civici musei d’arte e storia di Brescia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risorgimento e unità d’Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 agosto 2010

Tutti gli episodi che hanno condotto all’Unità d’Italia, dal Congresso di Vienna (1815) alla breccia di Porta Pia (1870), passando attraverso i moti rivoluzionari e le battaglie per l’Indipendenza. Un quadro di riferimento del Risorgimento italiano, che evidenzia le  figure dei “padri della patria” e le diverse correnti di pensiero . Organizzato cronologicamente, il volume prevede numerosi approfondimenti sulla cultura, l’economia, l’arte e i fenomeni sociali dell’epoca. Nella tradizione della collana Tutto, molteplici chiavi di accesso e una struttura pensata apposta per agevolare la memorizzazione degli argomenti, con schemi riassuntivi per ogni capitolo e domande di controllo per valutare il livello di apprendimento. Euro: 11,90 Pagine: 160 Ean: 9788841863923 In libreria il 16 settembre
Alessandro Frigerio, laureato in Storia contemporanea all’Università degli studi di Milano, giornalista e consulente editoriale, è tra i fondatori (1997) della prima rivista di divulgazione storica on-line, Storia in Network (www.storiain.net), che dirige dal 2007. Collabora con le pagine culturali de Il Giornale e in passato ha scritto per L’uomo qualunque e Il Domenicale, occupandosi sempre di temi a carattere storico.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Unità del Pdl

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 luglio 2010

“Non e’ mai troppo tardi per difendere l’unità del pdl.” Lo afferma Giuliano Cazzola, deputato del PdL che precisa ”Nessun compromesso e’ inutile se serve ad evitare le lacerazioni che si annunciano nel più grande partito del Paese in un momento grave come l’attuale. La salvaguardia dell’unità – prosegue Cazzola – non può prescindere dall’adozione di misure e provvedimenti in grado di ripristinare un clima di correttezza ed uno spirito di solidarietà nella vita del PdL e che assicurino – anche sul piano disciplinare – comportamenti compatibili con l’appartenenza alla medesima formazione politica. Nel ribadire la nostra fiducia nel presidente Silvio Berlusconi, invitiamo i colleghi che condividono le nostre preoccupazioni a far sentire la loro voce”. On. Giuliano Cazzola

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tagli all’unità malattie infettive di Pescara

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 luglio 2010

“I tagli vanno effettuati sui tanti sprechi presenti nel mondo della sanità, non su quei servizi fondamentali per i cittadini deputati all’assistenza e alla prevenzione”. Dura presa di posizione di Antonella Aprile, viceresponsabile per la Sanità dell’Italia dei Diritti, in merito alle riduzioni di mezzi e personale dell’Unità operativa malattie infettive dell’ospedale di Pescara. In una sola area del nosocomio, rispetto alle due previste, sei medici e un primario hanno in carico 1200 pazienti cronici, per circa 50 prestazioni al giorno. Sieropositivi e tubercolotici vengono assistiti nello stesso reparto, che nei prossimi mesi potrebbe perdere altre quattro unità di personale. “Le esigenze di produttività e di impresa delle Asl – commenta amaramente l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – non possono contemperarsi a quelle di cura, assistenza e soprattutto ai compiti di prevenzione affidati ai medici. Si è abbassata l’attenzione mediatica per l’HIV, ma l’infezione non è stata affatto debellata, anzi le modalità di trasmissione mutano. Nel nostro paese  il rapporto eterosessuale è la prima causa di contrazione pertanto – conclude la Aprile – fulcro del contrasto alla malattia resta la prevenzione, di cui andrebbero incrementati i programmi, anziché decurtati i fondi a disposizione”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festa dell’Unità a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 6 luglio 2010

Roma, 10 luglio 2010 – ore 19:30 Terme di Caracalla, Spazio Rinascita III Festa Democratica Festa dell’Unità di Roma 2010 Antologia di racconti di Carmine Abate, Giuseppe Aloe, Emmanuele Bianco, Angela Bubba, Corrado Calabrò, Carolina Capria, Rocco Carbone, Mario Fortunato, Vins Gallico, Marco Gigliotti, Serena Maffia, Emanuele Milasi, Rosella Postorino. Saranno presenti gli autori Emmanuele Bianco, Vins Gallico, Marco Gigliotti, Serena Maffia ed Emanuele Milasi. Quelle di Terra sono tredici storie, ma potrebbero essere una sola. Una storia che comincia al tempo dei briganti e arriva fino ai giorni nostri. Una storia in cui i giochi erotici infantili si intrecciano alla rivolta sociale, l’ingiustizia dell’emigrazione si affianca alla fuga di due adolescenti annoiati, l’incubo a occhi aperti della malasanità si contrappone all’avventura onirica di un giovane scrittore. Le voci dei tredici autori di Terra permettono di immergersi nelle atmosfere di un luogo, la Calabria, che per alcuni dei loro personaggi smette di essere luogo fisico ma che continua ad attrarli e a respingerli insieme, a farli oscillare tra la sensazione di sradicamento e la necessità di appartenenza. Il rapporto con il luogo di origine viene declinato nelle mille sfaccettature di un sentire intriso ora di amara riflessione socio-antropologica, ora di umorismo e di nostalgia.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Casa Savoia e l’Unità d’Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 luglio 2010

Milano fino al 12/9/2010 viale Vittorio Veneto, 2 Spazio Oberdan  Nell’ambito del 150mo Anniversario dell’Unita’ d’Italia A cura di Filippo Bruno di Tornaforte  Centocinquanta anni fa, Re Vittorio Emanuele II firmava il Decreto di costituzione della Provincia di Milano e affidava il Governo della Provincia a Massimo d’Azeglio. Milano ha celebrato questo avvenimento con un’importante mostra che ripercorre i 150 anni dell’Ente.  Tra i pezzi piu’ pregiati spiccano il Manto di Corte della Regina Margherita portato al Quirinale nel 1891 in occasione del Primo Congresso Internazionale che sanci’ l’ingresso dell’Italia nel novero delle Grandi Potenze, un abito in seta e ricami indossato dalla Regina Margherita al Ballo della Reggia di Monza nel 1886. Molti sono inoltre i documenti storici esposti legati ai passi salienti del Risorgimento e a Milano. I legami tra Milano e Casa Savoia, nel corso dell’epopea risorgimentale, furono profondi e costanti, già a partire dagli anni successivi alla Restaurazione, quando molti patrioti milanesi ripararono in Piemonte per mettersi al riparo dalle periodiche repressioni asburgiche.  E’ il periodo delle Società segrete: i moti del 1820/21 e quelli del 1830 sono motivo di prolungata tensione tra il Lombardo-Veneto ed il Regno di Sardegna per le continue confische a danno dei patrioti piemontesi residenti a Milano. Catalogo edito da Electa.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fratelli d’Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 giugno 2010

Il difficile percorso dell’Unità: Nord e Sud attraverso un viaggio nel cuore della stampa italiana dal 1945 al 1947″. Un libro di Matilde Iaccarino, edito da “Antonio Pisano Editore”. racconta gli anni che portarono alla Repubblica tra miti, fraintendimenti, luoghi comuni, speranze e disillusioni.  Come si diventa “Fratelliditalia”? Lo si è mai diventati davvero? E chi o cosa ha contribuito alla creazione di differenze o ha allungato le distanze tra le due Italie al punto da trovare difficile stare insieme?  Questo libro presenta la narrazione storica, documentata attraverso le pagine dei giornali più rappresentativi del secondo Dopoguerra, delle difficoltà reali o presunte che, all’indomani del 1945, l’Italia si trovò ad affrontare sulla strada della unità, con tensioni, speranze, nutrite da un immaginario collettivo che andava via via definendosi su ciò che era il Sud e ciò che era il Nord. Il libro, ricco di riferimenti, lettere, storie raccontate dai giornalisti, inchieste, indaga a largo spettro, sul biennio 1945-1947, mettendo in luce molti aspetti di una irrisolta questione meridionale e anche di una questione settentrionale: si passa in rassegna l’anno cruciale della Liberazione, vissuto in maniera del tutto diversa al Sud e al Nord, il fatidico 1946 con la scelta repubblicana, le agitazioni sociali e politiche del 1947. Il libro è la ricostruzione storica attraverso i giornali dell’epoca, di come i meridionali, dalla gente comune agli intellettuali, percepissero gli italiani del Nord e di come questi ultimi vedessero “quelli” del Sud. Il lavoro è frutto di una lunga ricerca tra Napoli, Roma e Milano ed esamina una fetta di storia italiana che è soprattutto la ricostruzione di un modo di sentire, di vedere e di vedersi italiani, in un periodo particolare in cui si posero le basi per la Repubblica.
Matilde Iaccarino, è nata a Pozzuoli; giornalista e appassionata di letteratura (ha pubblicato alcune raccolte di poesie e racconti) ed è impegnata da molti anni nella ricerca storica. Si occupa principalmente di storia contemporanea, alternando al lavoro d’archivio quello legato alla storia orale e ai giornali d’epoca. Ha collaborato con prestigiosi istituti di ricerca, come l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e l’Istituto Italiano per gli Studi Storici “Benedetto Croce”; attualmente fa parte della redazione del «Bollettino Flegreo» e insegna italiano e latino presso l’Istituto superiore di Bacoli.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Investire sulla famiglia

Posted by fidest press agency su domenica, 30 maggio 2010

«L’urgenza di inserire la famiglia nell’agenda del Paese è confermata anche dalla tenacia con cui l’assemblea dei vescovi italiani, nella prolusione del loro presidente, il card. Bagnasco, poi nello svolgersi dei lavori, e infine nel messaggio conclusivo, hanno chiesto con forza di investire su famiglia e lavoro» commenta Francesco Belletti, presidente del Forum. «La società non può assistere impassibile al “lento suicidio demografico” che affligge il Paese. Per questo uniamo la nostra voce a quella della Chiesa italiana per richiedere con forza e urgenza “una politica che sia orientata ai figli”, e “un supplemento di sforzo e di cura all’intera classe dirigente del Paese” per intervenire sul tema del lavoro “preoccupazione che angoscia”. «Ci sembra profetica anche l’attenzione posta all’unità del Paese all’approssimarsi dei 150 anni di storia. “Una conquista e un ancoraggio irrinunciabili” ma che deve saper accogliere riforme condivise come quella federalista che “dovrà storicizzare il vincolo unitario e coerentemente farlo evolvere per il meglio di tutti”».

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »